lunedì 27 gennaio 2014

Kharouf bi bandura, hummus ua hobz arbi (spezzatino di agnello alle spezie con pomodori, ceci e pane arabo)



Lo ammetto: spezzatini se ne vedono pochi in casa arabafelice.
Sarà che mangiamo poca carne.
Sarà che ci vuole quel tempo che non ho.
Sarà che tanto sarà impossibile replicare quello che faceva mia madre.
Tanto buono, saporito e succulento che il mio augusto consorte lo ricorda spesso come lo spezzatino della suocera.
Così simile a quello proposto da La Cucina Spontanea per la sfida dell'MTChallenge di questo mese da farmi pensare, davanti allo schermo, che siano proprio identici.
Non mi ci metto nemmeno.
Avrebbe solo il sapore triste di ciò che non torna.
Ci vuole un qualcosa di completamente diverso.
Magari quel piatto tipico del Paese che mi ospita.
Che piace a tutti perchè profuma di Medio Oriente ma senza sapori troppo inusuali per il nostro palato.
Lungo, è lungo.
E non mi riferisco alla cottura, che si, vuole la bellezza di tre ore ma almeno fa tutto da sola.
E' sbucciare i ceci ad uno ad uno che mi scoraggia.
Ma le cose o si fanno bene o non si fanno.
E per farle bene, vi occorreranno due giorni.
Nel primo si lessano i ceci e si mette la carne a marinare.
Il secondo si cuoce, finalmente, e si fa il pane.
Già, il pane di accompagnamento.
Non poteva essere che lui, il pane arabo.
Non quei panini cicciosi che vendono in Italia con questo nome, eh.
Ma quella specie di piadina che si gonfia in cottura a sembrare un palloncino, e ci si diverte da morire a guardarlo nel forno.
Questo è stato preparato in un pigro pomeriggio del weekend.
Uno di quei pomeriggi in cui l'augusto consorte si aggira per casa intento nei suo mille hobby.
Tra cui la costante ricerca di cibo :)
Un attimo incustodito, il tempo di mettere a posto la macchina fotografica.
Ne mancherà un terzo, e sono le cinque di pomeriggio.
Ora, non so chi abbia inventato il detto sui cavoli a merenda.
Qui c'è qualcuno che assicura che invece l'agnello ci stia benissimo :)

La ricetta partecipa all'MTChallenge di questo mese, come si sarà ben capito, ed il nome complicato non vi scoraggi dal provarlo: vuol dire semplicemente agnello con pomodori, ceci e pane arabo :)
La carne si scioglie letteralmente in bocca, e via, mica devo dirvelo io che la scarpetta è obbligatoria!



SPEZZATINO DI AGNELLO ALLE SPEZIE CON POMODORI, CECI E PANE ARABO
(per circa 6 porzioni)

per lo spezzatino

un kg circa di carne di spalla d'agnello a cubetti di circa 2cm
500 g di pomodori maturi
400 g di ceci, peso da lessati
una grossa cipolla
due spicchi d'aglio
300 ml circa di acqua
2 cucchiaini rasi di cumino
un cucchiaino di coriandolo in polvere
mezzo cucchiaino di cannella in polvere
la punta di un cucchiaino di pepe di Cajenna
un cucchiaino raso di sale
olio extravergine d'oliva
circa 200 g di foglie di spinaci freschi

per il pane arabo

500 g di farina
un cucchiaio di miele
un cucchiaino e mezzo di sale
due cucchiai di olio
20 g di lievito di birra fresco, oppure 7 grammi di quello disidratato
250-280ml di acqua tiepida

Il giorno prima di quello in cui intendete preparare lo spezzatino unite  il cumino, il sale, la cannella, il pepe di Cajenna ed  il coriandolo in una ciotola, insieme a tre/quattro cucchiai di olio. Rotolare i pezzi di carne in questo mix quindi coprire con pellicola e mettere in frigo.
Lessare i ceci senza sale e quando saranno raffreddati liberarli ad uno ad uno dalla pellicina che li ricopre.

Il giorno dopo in una pentola pesante ed antiaderente a fondo spesso(per me una casseruola Staub) versare i pezzi di carne insieme alle loro spezie e farli rosolare per poco tempo, finchè coloriti da ogni lato.
Versare quindi sopra la carne la cipolla tritata molto fine, l'aglio schiacciato ed i pomodori che saranno stati spellati e ridotti a cubetti molto piccoli. Unire anche l'eventuale liquido che i pomodori avranno perso mentre li tagliate.
Versare infine l'acqua, che sarà stata scaldata a parte, e portare il tutto a bollore: assicurarsi che la carne sia coperta a filo dal resto dell'intingolo.
Appena bolle abbassare il fuoco al minimo, mettere il coperchio e lasciar cuocere per circa due ore e mezzo, mescolando di tanto in tanto.
A questo punto schiacciare con una forchetta metà dei ceci lessati e spellati, ed unirli alla carne. Unire anche il resto dei ceci rimasti interi e far cuocere coperto per circa un quarto d'ora.
A questo punto unire le foglie di spinaci lavate e cuocere un ulteriore quarto d'ora.
Servire tiepido, aggiustando di sale.

Per il pane versare la farina in una ciotola ( o nell'impastatrice) ed unire il miele e l'olio. Sbriciolare il lievito, se si usa quello fresco, oppure unire quello disidratato. Versare l'acqua tiepida a poco a poco, impastando, ed a metà lavorazione aggiungere il sale. Si dovrà ottenere un panetto morbido ma non troppo appiccicoso quindi regolarsi con l'acqua.
Lavorare per non meno di quindici minuti, quindi far lievitare fino al raddoppio.
Riprendere l'impasto e dividerlo in quattro parti, lavorando ciascuna in una pallina che andranno messe a riposare mezz'ora sul piano di lavoro ben infarinato coperte con un panno.
Stendere quindi ogni pallina in una piadina tonda piuttosto sottile.


Intanto nel forno preriscaldato a 220 gradi mettere una teglia capovolta in modo che si arroventi, e cuocere ogni piadina su di essa. Se tutto è andato bene :) ogni piadina si gonfierà in cottura, per poi sgonfiarsi fuori dal forno.
La cottura è di circa 3 minuti per ogni pezzo.



Appena tirate fuori dal forno le piadine vanno SUBITO, ancora bollenti,  messe in una busta di plastica spruzzata con poca acqua in modo che si mantengano morbide, e lì conservate.
Servire lo spezzatino tiepido insieme al suo pane.

NOTE

- lo spezzatino è molto più buono se riposa qualche ora prima di essere servito, anche una notte.

- lo spezzatino cotto si può surgelare.

- il pane arabo essendo molto sottile tende a seccare, quindi attenzione alla conservazione nella busta di plastica.

- la dose di lievito nel pane può essere ridotta, allungando i tempi di lievitazione.

- le spezie sono indicative, le quantità possono essere variate a proprio piacimento.

- il tag gluten free si riferisce ovviamente al solo piatto di carne, non al pane.

48 commenti:

  1. Ma che bello il tuo pane arabo (anche lo spezzatino!) però... che pazienza a sbucciare i ceci!

    RispondiElimina
  2. Ho un debole debolissimo per i piatti mediorientali che spesso cucino, ovviamente devo provare anche questo! E' irresistibile!! :)

    RispondiElimina
  3. Delizioso!!! sei stata bravissima!!! gnammy! buona giornata

    RispondiElimina
  4. Un lungo lavoro per un piatto sicuramente buonissimo in cui farei volentieri la scarpetta...ti immagino mentre sbucci i ceci uno ad uno, la prossima volta potrebbe essere un ottimo hobby per il maritino :))
    Ti copio subito la ricetta del pane e ti faccio sapere il responso, grazie Stefy
    P.s. sono andata a vedere la ricetta dello spezzatino della cucina spontanea è identico a quello che prepara anche mia mamma con pomodoro e patate una bontà a cui non so resistere ma che anche io non faccio mai a casa...lo gusto da mammà ;-)

    RispondiElimina
  5. Ogni tanto le ricette lente... Da far con calma ci stanno e danno belle soddisfazioni.
    Meraviglioso soprattutto il pane. bacio

    RispondiElimina
  6. E- davvero uno spezzatino saporito e inusuale ma non troppo diciamo che ricorda per le sue spezie subito l-oriente e lo trovo decisamente invitante!!Un bacione grande

    RispondiElimina
  7. Confesso di non provare molta simpatia per l'agnello. ma il pane si. quel pane lo vedo già sulla mia tavola. <bacioni!

    RispondiElimina
  8. Potrei divorarlo tutto io, adoro lo spezzatino e questo è davvero speciale!!!!!!

    RispondiElimina
  9. A me piacciono moltissimo gli spezzatini! Questo tuo cara Stefania mamma mia se mi intriga!!!

    RispondiElimina
  10. Amo l'agnello ma non il Martirio...quindi non ci sarà affatto la possibilità di rifarlo per la famiglia.
    E dire che mi attira da matti, con le spezie ed il sapore che adoro dell'agnello.
    Però il tuo pane posso rifarlo!!!!
    Brava Stefania, come sempre!
    Nora

    RispondiElimina
  11. ma che goduria!!! anche io lo avrei mangiato a merenda...ahahahhahah ^_^

    RispondiElimina
  12. Stupendo, amo gli spezzatini e il maritozzo adora l'agnello, quindi mi toccherà farlo presto ;D

    RispondiElimina
  13. mi piacciono le spezie e con i ceci e la carne stanno benissimo, grazie per tutti i consigli sul pane, li ho fatti una volta ma troppo "ciccioni", temo! :-D

    RispondiElimina
  14. direi che è valso ogni singolo minuto di lavoro, è buonissimo!

    RispondiElimina
  15. un gran bello spezzatino, ricordo la carne di montone e d'agnello in medio oriente ci tengono molto :-))

    RispondiElimina
  16. Granbella ricetta. Pazienza e cotture lente assicurano gusto, digeribilità e sapori amalgamati omogeneamente. Ho l'alibi che l'agnello piace solo a me ma sostiuire la carne non è un problema, magari perdo sul sapore originale ma ho perso così tanti treni su i tuoi suggerimenti e le tue ricette che oramai una figurella-meschina in più, una in meno...spero non faccia differenza.
    PS
    Un terzo sparito alle 5 del pomeriggio magari con del pane arabo...un trapizzino "Arabo" come aperitivoè corretto, è di gusto ma soprattutto aiuta nella sofferenza in palestra...e non dico altro! :D ahahhahahahahaa

    RispondiElimina
  17. il titolo nella blog roll mi ha sconcertato, ma aleggere la ricetta invece questo spezzatino mi attira parecchio e il pane ...lo adoro ed ora finalmente con la tua ricetta me lo preparo a casa!
    buona settimana
    Alice

    RispondiElimina
  18. Uh, questo fa proprio per me. Del resto, se mangio la pastasciutta a colazione, come spaventarsi per l'agnello a merenda?
    Grazie per la nota sul lievito!

    RispondiElimina
  19. ma che bella questa ricetta... sono giorni che mi aggiro per il tuo blog in cerca di ricette arabe!!! ;)

    RispondiElimina
  20. questi sono i post che mi fanno piangere di malinconia :')

    RispondiElimina
  21. Lo sai che mi piaci di più quando fai di testa tua e non segui le ricette di quelle due folli, sì?
    :))))))))))

    BaScioni :* :* :*

    RispondiElimina
  22. Appena riesco a mettere le mani su un pezzo di agnello che non costi quanto un mese di stipendio, questo lo devo provare! Faccio un pane molto simile che chiamo air-bag, proprio per la simpatica caratteristica di gonfiarsi a palloncino durante la cottura, ma non ho mai provato con il miele nell'impasto e soprattutto non sono mai riuscita mantenerlo morbido a lungo. Ora con il tuo consiglio non avro' piu' problemi, grazie Stefania!!

    RispondiElimina
  23. non so quale sia la chicca maggiore,se lo spezzatino o il pane!!per entrambi,gnammy!

    RispondiElimina
  24. Beh, sono certa che hai avuto una piacevolissima ricompensa a tutti gli sforzi fatti per preparare questo spezzatino,quando finalmente lo hai assaggiato perchè a giudicare dalle foto, ma soprattutto dagli ingredienti che lo compongono, sono sicura che fosse la fine del mondo :)

    RispondiElimina
  25. L'agnello lo mangiamo troppo poco in questa casa e invece ci piace assalissimo e il mio dolce doppio riuscirebbe pure a mangiarlo a colazione! :D

    RispondiElimina
  26. A me l'agnello piace da matti, e questo marinato a secco con tante spezie profumate mi fa letteralmente impazzire.
    Il pane arabo lo devo provare: avevo già fatto la pita, ma questo è tutta un'altra cosa.
    Meravigliosa Stefania. :-D

    RispondiElimina
  27. Cribbio, stamattina avevo postato un bel commentone ed ora vedo che non c'è più che rabbia!!!
    Ne faccio un sunto:
    i piatti della mamma sono assolutamente inimitabili, come il coniglio alla ligure di mia mamma...stessi ingredienti, stessi procedimenti ma risultato diverso...quindi non ci resta che andare direttamente alla fonte.
    Anche l'attività preferita nei week-end di mio marito è la ricerca disperata di qualche cosa di mangiucchiare, possibilimente una "schifezza" come dice lui.
    Lo spezzatino è strepitoso; adoro della cucina mediorientale uso delle spezie con i loro sapori e profumi. L'unico neo di questo piato è il tempo di preparazione, ma se "barbatrucco" con i ceci precotti???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che si può, qui non è stato fatto per rispetto ad un piatto che non realizzo mai :)

      Elimina
  28. da quanto voglio provare l'agnello...sai che non ci riesco?!
    Non so perchè, sono titubante, ho paura che sia forte come gusto...ma vedo troppe ricette invitanti con questa carne, anche questo spezzatino è favoloso....devo decidermi a vincere questa assurda ritrosia...
    un abbraccio

    RispondiElimina
  29. Bello questo spezzatino arabo! E questo pane é proprio da rifare!!

    RispondiElimina
  30. Sicuramente vista la lunga preparazione questa ricetta centra appieno il tema del mese ;)!! E' vero i piatti della mamma spesso sono difficili da ripetere, in casa nostra lo sono ancora di più quelli della nonna. Non so, lei sembra metterci sempre un qualche ingrediente segreto che puntualmente rende tutto più buono. Mi piace molto questo spezzatino arabo, così speziato, ma ben equilibrato. Brava, brava
    Marta

    RispondiElimina
  31. Aspettavo con molta curiosità la tua proposta e, come al solito, non hai deluso! Vorrei poter sentire il profumino di questo bel piatto!
    Complimenti!
    Mariangela - alittleplacetorest

    RispondiElimina
  32. Uno spezzatino che si comincia a preparare il giorno prima, non può non essere che buono.
    Il pane cotto al forno sul fondo di una pentola rovente è una vera poesia: lo faccio di sicuro!
    Chi l'ha detto che l'agnello non ci sta bene a merenda? :-)

    RispondiElimina
  33. Che meraviglia! Anche se la preparazione è lunga ne vale la pena davvero.....
    Tua nuova follower
    http://conpaolaincucina.blogspot.it/

    RispondiElimina
  34. mi si è già aperto lo stomaco...e manca ancora un pò all'ora di pranzo...un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  35. Ma vov !!!! Che ricetta perfetta! Non mi resta che accordarmi col pargolo sul compenso epr aiutarmi a sbucciare i ceci e mi cimento!
    Baci da Pisa Daniela

    RispondiElimina
  36. non mi darò alla pazza gioia con codesto spezzatino, lo ammetto, da sola non intraprenderei l'impresa e pur volendo invitare un papabile al talamo, non ne conosco attualmente nessuno meritevole di una simile fatica.
    ma mi scatenerò col pane, fosse anche per poi adoperarlo nell'impasto delle polpette appena postate!
    Bacio, oggi Roma ti piacerebbe da matti, fredda e soleggiata.

    RispondiElimina
  37. Io non mi sono affatto scoraggiato dinanzi al titolo, anzi, mi incuriosiva e fa pure più esotico :-D
    Però che meraviglia queste cotture lunghe e questi sapori. E' vero, il tempo ormai manca e spesso certe preparazioni si possono fare solo nel fine settimana. E poi quel pane che mi sa di così primordiale e sempre buonissimo però. Buona scarpetta.

    Fabio

    RispondiElimina
  38. ...io sto facendo la ola... alle 6,52 del mattino, non è cosa.
    ma se mai mio marito decidesse di praticare il suo hobby preferito (chiedere spiegazioni del comportamento della moglie, non ha ancora capito che gli conviene non fare domande), avrei la risposta pronta. anzi, "quasi" pronta. Tre giorni, o giù di lì.
    Spellare i ceci ad uno ad uno è roba da professionisti... non è che mi perdo la mia cialtrona preferita, vero? :-)
    Grandissimo piatto, Stefania, davvero bello, bello, bello!

    RispondiElimina
  39. Mi piace molto questo spezzatino profumato di spezie, e pure il pane arabo, sì sì!

    RispondiElimina
  40. Deve essere buonissimo, adoro questi profumi e sapori..! Ho solo una domanda, spero di non "violentare" così il tuo piatto...sarebbe un insulto usare un altro tipo di carne? Io e l'agnello non andiamo molto d'accordo...:(
    Comunque complimenti, splendido piatto e inutile dire splendido blog :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Usa del manzo, al suo posto. Non sarà più kharouf ma sarà buono ugualmente :)

      Elimina
  41. Magnifica!!!!! L'agnello è una delle carni che preferisco!!!!Brava Stè.

    RispondiElimina
  42. Sarà lavorato ma è veramente un gran bel piatto!
    Un bacione!

    RispondiElimina
  43. Torno dopo tanto ( anche perché tanto è stato il tempo lontano dal mio blog) a rileggere il tuo blog... Interessante la ricetta del vero pane arabo, ma se metto una pietra refrattaria al posto della pentola capovolta, ve bene lo stesso? E so che adorerei questo spezzatino, ma sbucciare i ceci uno ad uno..ecco ..sta cosa mi frena.... Quindi brava per ogni cece sbucciato...baci, Flavia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che puoi. Qui usano una teglia di ferro e mi piaceva rispettare la ricetta per filo e per segno :)

      Elimina