lunedì 6 luglio 2015

Sfogliatine facilissime (e surgelabili!) alle ciliegie



Esistono le affinità elettive?
Sicuro, visto che hanno dato loro un nome.
Sicuro, quando si incontra una persona che sembra il nostro alter-ego.
Con cui condividete interessi.
Gusti.
Le cose che dite.
Le cose che comprate.
Persino il genere di mariti :)
Bene, direte, una migliore amica?
Certo.
E non fa niente che non l'abbia mai incontrata.
Vero, Lu?
Perchè è lei la colpevole oggi.
Lei che mi manda ricette a cui sa che non resisterò mai.
Alcune, più di altre, si prestano ad essere fatte anche in mezzo alla fine del mondo della fine della scuola.
Provatele di corsa anche voi, e fatene scorta in freezer: le merende e le colazioni dell'estate vi ringrazieranno ;)



SFOGLIATINE ALLE CILIEGIE
ispirata da Jamie Magazine e Lu, e rivisitata leggermente


della pasta sfoglia (comprata, fatta in casa o furba)
200 g di ciliegie snocciolate
mezzo cucchiaino di maizena
un cucchiaino di kirsh (facoltativo) o succo di limone
4 cucchiai di marmellata di ciliegie
un uovo e dello zucchero per la copertura


Snocciolare le ciliegie, dividerle a metà e mischiarle con la maizena ed il kirsh, se si usa, oppure il succo di limone.
Stendere la pasta sfoglia e dividerla in 8 rettangoli della dimensione preferita.
Spalmare sulla metà di essi un cucchiaio di marmellata, avendo cura di lasciare circa un centimetro libero ai bordi, e sopra una cucchiaiata abbondante di ciliegie.




Spennellare i bordi liberi con poco uovo battuto quindi adagiare un secondo rettangolo al quale saranno stati praticati con un coltello affilato tre tagli in orizzontale.
Premere bene i bordi con le dita e poi con i rebbi di una forchetta per chiudere bene, quindi pareggiarli con una rotella dentellata o un coltello.


Spennellare la superficie con altro uovo battuto e spolverizzare con abbondante zucchero semolato, quindi mettere le sfogliatine in frigo per mezz'ora.
Preriscaldare il forno a 200 gradi quindi cuocerle finchè ben gonfie e dorate, circa 25-30 minuti.

Se si decide di surgelarle crude, metterle in freezer subito dopo averle spennellate con uovo e zucchero.
Cuocerle direttamente da surgelate in forno a 200 gradi, per circa 40 minuti.
Servirle, se piace, con della panna semimontata.

NOTE

- sono ottime sia tiepide che fredde.

- non omettete l'amido che legandosi al succo delle ciliegie non solo ne assorbe una parte ma lo trasforma in uno sciroppino buonissimo.

- nella ricetta originale sono indicate il doppio delle ciliegie, ora non so quanto si intenda farle grandi ma mi pare una dose veramente eccessiva.

- un'aggiunta di buccia di limone grattugiata o di cannella al ripieno sta benissimo, se li avete e vi piace ;)