lunedì 27 marzo 2017

Mini tatin all'ananas


Posto qualche ricetta dopo un po'di pausa, ed apriti cielo.

Uffa, ancora una ricetta salata.
E si che di solito la lamentela è che posto troppi dolci.

Oddio nel 2017 ancora posti ricette con l'agnello, assassina.
Lo cucino perchè vivo circondata da onnivori ed ognuno si merita di poter mangiare ciò che sceglie. Che poi io non lo mangi è altra storia, ed in teoria assolutamente irrilevante. E' che non rompo l'anima a chi invece lo fa. Ecco, lungi da me dal volermi porre a modello per alcunchè. Ma se qui poteste prendere esempio non sarebbe poi tanto male.

La ricetta è troppo difficile e ci vuole un sacco di tempo.
C'è un indice che ne contiene quasi seicento. Non basta guardarne un'altra?

La ricetta è  facile, ci vogliono solo tre ingredienti. Me ne mancano due, che faccio.
Assolutamente come sopra.

Ancora Nutella, olio di palma non ti dice nulla?
Eccome se mi dice. Mi guarda e allarga le braccia, scuotendo la testa perchè chi lo demonizza nemmeno sa il perchè. O crede di saperlo ed ahimè, sbaglia.

Fai ricette con gli Oreo, orrore.
A parte che allora non so chi le legga, visto che sono tra le più visitate ma nessuno ha il coraggio di dirlo. O evidentemente presenze aliene passano tra le pagine di questo blog facendo numero al contatore di visite. No, non fa particolarmente figo snobbarli per partito preso, come tanti altri prodotti. Nè fa figo usarli per forza. Ricordo che qui appare solo roba che piace a me a al di me consorte, non inviti all'acquisto, all'azione, alla mobilitazione popolare in uno o l'altro senso.

E' tutto fuori stagione sul tuo blog.
Non dovrà ripeterlo un'altra volta dove vivo, vero? E che c'è una sola stagione: quella del reparto surgelati del freezer al supermercato.

Solo pochi degli ultimi messaggi ricevuti. Leggervi mi fa sempre piacere, in ogni caso.
Ma qui continua ad essere pubblicato solo quello che mi va, e mi piace. E non offendetevi se invece che direttamente vi ho risposto qui.
Su, che di predicatori e depositari della Verità con V maiuscola siamo già tutti, abbondantemente forniti ;)

La ricetta di oggi è colpa  merito della mia amica Lu, che giustamente dopo un libro sulle verdure me ne ha regalato uno sulla frutta, because balance is everything in life :D
Questa fa parte della serie figurone con pochissimo sforzo: solo un lavoro di assemblaggio e poi il forno fa la meraviglia!
Un tè pomeridiano, una colazione, un dopocena leggero magari con una pallina di gelato alla vaniglia...se sapete cucinare, vi verranno benissimo.
Ma il bello è che vengono anche se non sapete farlo! Chi prova per primo? ;)



MINI TARTE TATIN ALL'ANANAS
da Sempliciessenziali - frutta di Donna Hay
per 6 pezzi

60 g di burro
220 g di zucchero semolato
60 ml di acqua
un baby ananas tagliato a fette
375 g di pasta sfoglia (congelata o fatta in casa, e senza glutine per i celiaci)

Fondere il burro su fuoco medio in una padella antiaderente.
Appena fuso unire lo zucchero e l'acqua e cuocere mescolando per due minuti o comunque finchè lo zucchero risulterà sciolto.
Aggiungere le fette di ananas e cuocere per 3 minuti (io tre minuti per lato)
Ora mettere un po' di sciroppo e una fetta di ananas in sei stampini per tartelletta da circa 9 cm di diametro (i miei 10).
Stendere la sfoglia a 3 mm di spessore e ricavare 6 dischi grandi quanto gli stampini e appoggiarli sulle fette di ananas ripiegando i bordi verso l'interno.


Mettere gli stampini in una teglia e cuocere in forno preriscaldato a 200 gradi per circa 18-20 minuti o comunque finchè la pasta risulterà gonfia e dorata.
Aspettare qualche istante e rovesciare sui piattini di servizio.



NOTE

- non aspettare troppo a sformare le mini tatin: lo sciroppo indurirebbe rendendo l'operazione più difficoltosa.

- sono buonissime tiepide ma anche a temperatura ambiente. Sono perfette il giorno stesso in cui vengono cotte, quello dopo la sfoglia perde ovviamente un po' di croccantezza.

- come scritto sopra sono perfette da sole ma per un dopo pasto con una pallina di gelato faranno un figurone....

- il tag gluten free si riferisce al fatto che può essere usata pasta sfoglia senza glutine, che ormai si trova facilmente nei supermercati italiani.