lunedì 23 maggio 2016

Carrot Cake Cheesecake con frosting morbido al Philadelphia


Risale a qualche anno fa, il primo incontro con un cheesecake.
Esattamente all'arrivo in Medio Oriente.
E non certo perchè sia dolce tipico della zona che mi ospita.
Ma ospiti della zona dove vivo un numero infinito di americani DOC.
Amore a prima vista, ovvio, che una golosa e cialtrona come me una roba morbida e cremosa unita al croccante della base e dell'eventuale salsa o qualsivoglia accompagnamento non poteva lasciarla indifferente.
Ho corrotto pure la famiglia d'origine, facendola assaggiare anche a mia mamma tanti anni fa, ed ora mia sorella fa cheesecake per ogni occasione da celebrare.
C'è stata quella classica, quella senza cottura, ed una zebrata con il burro di arachidi che ancora mi sogno.
Quella giapponese.
Quelle mini. 
La Nutella con gli Oreo. 
La Nutella da sola.
Mi fermo, tranquilli: roba da far inorridire tutti i talebani del cibo.
Ma sapete com'è, chi di talebani ha attorno quelli veri agli altri non ci fa poi tanto caso ;)
Con queste premesse, il cheesecake per MTChallenge di questo mese doveva essere una bomba cialtrona di distruzione di massa.
Accantonata per momentanea irreperibilità di un ingrediente l'idea originale (ma tranquilli Anna Luisa e Fabio, la farò comunque appena possibile solo per voi :D ecco quella al posto immediatamente successivo, quella che mi ha fatto impazzire all'ultimo ingresso da The Cheesecake Factory.
Immaginate una torta di carote ed un cheesecake cotti insieme, ricoperti dal tipico frosting della torta di carote, ovvero il mitico cream cheese frosting, ma lasciato leggermente più morbido.
Una roba di cui mangiate una fetta, e dovete fermarvi.
Quindi una forza sconosciuta e misteriosa vi trascina a prenderne ancora.
A tornare al frigo con effetto boomerang.
Finchè non sarà finita non avrete pace.
The next level, dicono i miei amici americani.
Provateci, se avete coraggio :D

Ovviamente partecipo a MTChallenge, che questo mese ci vede sfidare sul cheesecake di Anna Luisa e Fabio del blog Assaggi di Viaggio.





CARROT CAKE CHEESECAKE CON PHILADELPHIA FROSTING
per una teglia da 24 cm

 per la base
130 g di biscotti tipo Digestive
70 g di burro
un pizzico di cannella
un pizzico di noce moscata
un pizzico di zenzero in polvere

per il cheesecake
550 g di Philadelphia
120 g di zucchero semolato
2 uova intere
un cucchiaino di estratto di vaniglia

per la torta di carote
220 g di carote grattugiate finemente
140 ml di olio di semi di girasole
80 g di brown sugar
90 g di zucchero semolato
2 uova intere
150 g di farina
mezzo cucchiaino di bicarbonato
mezzo cucchiaino di lievito per dolci
un pizzico di cannella
un pizzico di noce moscata
un pizzico di zenzero in polvere
un pizzico di sale

per il frosting
200 g di Philadelphia
30 g di burro morbido
250 g di zucchero a velo

Preparare la base: frullare i biscotti in modo da renderli polvere, quindi unire le spezie ed il burro fuso e girare in modo da intridere bene la polvere finchè sembrerà sabbia bagnata. Versarla sul fondo di una tortiera a cerniera foderata con carta forno pressando bene, quindi mettere in freezer.

Preparare il cheesecake: tirare philadelphia e uova fuori dal frigo in modo che siano a temperatura ambiente quando si comincia a lavorarli. Battere il formaggio con lo zucchero quindi aggiungere uova e vaniglia. Lasciare da parte.

Preparare la torta di carote: pressare le carote grattugiate tra due fogli di carta da cucina per assorbire il liquido in eccesso. A parte battere l'olio con gli zuccheri, quindi unire le uova, la farina, le spezie, il lievito ed il bicarbonato. Unire da ultime le carote.

Comporre il dolce: prendere la tortiera dal freezer e versarvi uno strato sottile di torta di carote. Versare quindi alcune cucchiaiate di cheesecake qua e là, senza uniformare.


Coprire con cucchiaiate di torta di carote e continuare fino ad esaurimento ingredienti. Terminare la torta con uno strato uniforme di cheesecake.


Cuocere in forno preriscaldato a 180 per mezz'ora, quindi abbassare a 170 e continuare per altri 30-40 minuti. Dovrà essere soda e solo leggermente tremolante al centro.
Far raffreddare a temperatura ambiente e poi una notte in frigo.

Preparare il frosting: battere il Philadelphia a temperatura ambiente con il burro ammorbidito. Aggiungere quindi lo zucchero e battere finchè uniforme. Mettere in frigo mezz'ora.

Versare il frosting sul dolce e tenere in frigo fino al momento di servire.


NOTE

- il dolce può essere preparato anche con 3 giorni di anticipo e tenuto in frigo.

- il frosting NON è quello dei cupcakes che sta in piedi da solo, ma più una morbida crema di accompagnamento che mantiene la consistenza ottimale in frigo senza raggiungere il rigor mortis.

- non mescolate i due strati di cheesecake e torta di carote, ma versateli semplicemente a cucchiaiate alternate.

25 commenti:

  1. Non vale......lo sai che questo è un colpo basso a tutti i miei buoni propositi *____* dev'essere buonissima...

    RispondiElimina
  2. Ho riso alla frase "una bomba cialtrona di distruzione di massa", sei troppo forte.
    Ho un unico appunto: se viene preparata con 3 giorni d'anticipo ho il sospetto che finirà con 2-3 giorni di anticipo rispetto al pranzo/cena dove dovrebbe far da padrona!!!
    Che ti diano della cialtrona o meno sei la nostra mitica "CialtroStePreferita" ^_^

    PS: anche questa crea dipendenza, o sbaglio???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lascia perdere, non si ha pace finchè non sparisce!!!

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    3. Non riesco a capire se sei più diabolica o angelica...
      Sinceramente protendo per il diabolico ;-P

      Elimina
  3. The next level...rende davvero benissimo l'idea :-) solo tre parole per descrivere una delizia

    RispondiElimina
  4. Araba, domenica è prenotata!!.-)
    Ciao
    Cinzia

    RispondiElimina
  5. Noi non siamo talebani, ci piacciono le porcate :-D e chi le fa :-D
    Hai unito due classici, con quella base resa ancora più gustosa e quel frosting che secondo me è la causa del riassaggio. Ecco, io già mi stavo domandando come mai avessi scritto "una roba di cui mangiate una fetta e dovete fermarvi" e soprattutto come fosse possibile farlo. Io quella vocina dal frigo che chiama la sento fin da qui.
    Grazie!

    Fabio

    RispondiElimina
  6. Oh santo cielo, sto salivando.
    Da provare al più presto!

    RispondiElimina
  7. Che meraviglia questa cheesecake, bravissima come sempre!!!

    RispondiElimina
  8. Hai ragione Stefania, questa è un'arma di distruzione di massa!!! :-D
    E una distruzione che la vittima desidera, per di più.
    Idea geniale da provare, assolutissimamente!!!

    RispondiElimina
  9. molto golosa, come sempre sono le tue idee, anche quelle più "leggere" :-D
    ciao!

    RispondiElimina
  10. Complimenti per questo cheesecake assolutamente "godurioso!" Helga e Magali

    RispondiElimina
  11. incantata! deve essere proprio buona!!!!

    RispondiElimina
  12. Praticamente due torte in una.
    Mi son riletta il procedimento delle cucchiaiate due volte, per capire bene. Temo che mi toccherà mettere in pratica…
    :-)

    RispondiElimina
  13. Sembra una combinazione geniale questa torta.. Ammazza che buona!
    Smuack :*

    RispondiElimina
  14. Grazie per questa meraviglia golosa... adoro i dolci con le carote e questa cheesecake non mi scappa!!!!

    RispondiElimina
  15. Un mix di dolci!!! Ma quanto buona era????

    RispondiElimina
  16. ingolosisce anche me, un abbinamento di due torte più il frosting che a casa mia vanno alla grande!! Assolutamente da provare!!

    RispondiElimina
  17. La tua cheesecake la mia coniglietta l'avrebbe divorata subito e non sarei diventata matta a fotografarla davanti alla mia versione con ortiche!!!
    Splendida, davvero una bomba con cui ci morirei ;)

    RispondiElimina
  18. Il frosting da rigor mortis...sto ancora ridendo :-D
    Ho guardato la torta ed ho pensato "Bella!". Ho letto il procedimento ed ho pensato "Intaressante!". Ho visto la foto della fetta ed ho detto "Deve essere mia!". L'idea di unire due classici mi piace molto e poi più che unirli, li hai letteralemnte fusi insieme, sembravo avvolti in un abbraccio :-)
    Grazie per questa meravigliosa torta...che sicuramente dà dipendenza ;-)
    Baci
    Anna Luisa

    RispondiElimina
  19. me l'ero persaaaaaaa!!! mammasanta dev'essere uno sballo!!!

    RispondiElimina