lunedì 21 marzo 2016

Cheesecake bicolore alla Nutella


Ancora lui.
E manco posso dire che non dovevamo vederci più dato che lo vedo quasi tutti i giorni.
Il collega americano svampito che crede che la Gioconda sia a Firenze.
Credeva, spero.
Torna alla carica perchè il viaggio che sta organizzando pare sia piuttosto confuso, ancora.
Questa volta non è sicuro di quanti giorni trascorrere a Roma.
Uno o due bastano?
No, non bastano.
Ma dipende ovviamente dal programma generale.
Che c'è a grandi linee.
Ed è come dire che non ci sia.
Elenco solo alcune delle meraviglie che Roma offre a chi la visiti.
E viste le premesse sulla povera Monna Lisa mi tengo rigorosamente  sull'ovvio e sul convenzionale.
Non vuoi vedere almeno il Colosseo?
I don't know.
Dice che non lo sa.
Non sa come spiegare al figlio che lì dei poveri essere umani venivano sbranati da bestie feroci.
Mi chiedo se la stessa sensibilità l'abbia avuto visitando una riserva dei nativi americani nel suo Paese, ma la domanda mi muore in bocca.
E' la storia, baby.
Ci penserà su.
Devoto cristiano, mi gioco San Pietro ed il Vaticano.
Il suo sguardo sempre quello.
Is it fun?
Divertente.
Vuole sapere se è divertente.
Totò diceva che ogni limite ha la sua pazienza.
Non in questo caso.
Allargo le braccia.
Non vai in Vaticano perchè è divertente.
Ci vai per riempirti gli occhi di arte e storia.
Non è Disneyland.
Nè un parco a tema.
Ma allora cosa vuoi fare?
Maybe some hiking. 
Delle escursioni.
Gli sparo che Roma ha sette colli.
Può fare escursioni lì.
Ed ora onestamente temo il suo ritorno :D

Allora, e dovessi scegliere di mangiare un solo dolce prima di morire sarei molto, molto indecisa.
Ma questo cheesecake se la batterebbe alla pari con una delle Pavlove di questo blog.
 C'è di tutto, anzi di più: la Nutella, gli Oreo e chi più ne ha più ne metta.
Se avete un'occasione speciale, provatela.
E se non ce l'avete, createvela al più presto ;)



CHEESECAKE BICOLORE ALLA NUTELLA
per uno stampo da 26cm di diametro

per la base
30 biscotti Oreo
80 g di burro

per il ripieno bicolore
 un kg di formaggio tipo Philadelphia a temperatura ambiente
175 g di panna da montare ben fredda (più due cucchiai extra)
190 g di Nutella
180 g di zucchero
un cucchiaio di amido di mais
2 cucchiaini di estratto di vaniglia
4 uova a temperatura ambiente 

per la glassa alla Nutella
190 g di Nutella
80g di panna da montare


Preparare la base: aprire gli Oreo in due e rimuovere la crema (metterla in un sacchetto per alimenti e surgelarla: potrei darvi delle ricette per usarla ;)
Mettere i biscotti senza crema nel robot e polverizzarli. Unire il burro fuso, girare ancora e versare il composto alla base di uno stampo a cerniera da 26 cm ben unto. Pressare il composto con il retro di un cucchiaio finchè ben compatto.
Cuocere in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 13-15 minuti.
Tirare fuori dal forno e far raffreddare.

Preparare il ripieno bicolore: Battere con le fruste il Philadelphia con la panna liquida. Bisogna avere pazienza ed aspettare che il tutto monti un po' prendendo consistenza (altrimenti il composto sarà troppo liquido) . Unire sempre battendo lo zucchero mescolato con l'amido di mais ed infine la vaniglia. Unire quindi un uovo alla volta senza smettere mai di frullare.
Versare quindi circa poco meno di metù del composto in un'altra ciotola. Unirvi la Nutella e due cucchiai extra di panna liquida. Girare finchè il tutto sarà ben amalgamato.
Versare il composto bianco sulla base di biscotti e mettere 10 minuti in freezer.
Dopodichè versare lentamente il composto scuro spalmando la crema con delicatezza cercando di non far mischiare gli strati.


Cuocere in forno preriscaldato a 150 gradi per circa 45-55 minuti. Quindi spegnere il forno ma lasciarvi la torta dentro per un'altra ora.
Tirare quindi fuori dal forno e far raffreddare a temperatura ambiente.

Preparare la glassa alla Nutella: versare la panna fatta bollire sopra la Nutella e girare bene. Versare immediatamente sul dolce freddo e mettere in frigo per una notte.
Decorare volendo con delle nocciole tostate e servire.




NOTE

- il dolce può essere fatto anche con due giorni di anticipo, anzi sarà ancora più buono.

- se possibile scegliete una panna ad alto contenuto di grassi, che monta meglio quando unita ad altri ingredienti.

- le dosi indicate vanno bene per uno stampo da 26cm, volendo realizzare un dolce più piccolo sappiate che riducendo tutto della metà diventa perfetta per uno stampo da 18 cm. Volendo invece realizzare un dolce da 20 cm bastano tre quarti della dose iniziale.

- il passaggio in freezer è una mia aggiunta non presente nella ricetta originale, ma aiuta a tenere gli strati ben separati.

- se amate come me i cheesecake in tutte le loro declinazioni non perdetevi la sezione dedicata ;)


31 commenti:

  1. Devo farla...Devo farla...Devo farla...Devo farla...^_^ Stefania è spaziale!! Buona settimana

    RispondiElimina
  2. caspiterina, davvero...qui c'è tutto...manca giusto il latte condensato e davvero...si può dire di aver avuto tutto :P e poi è davvero carina!

    RispondiElimina
  3. Ma con tutta questa nutella... "ti piace vincere facile", come diceva quella pubblicità! :-) Questa cheesecake è un attentato, specialmente di lunedì mattina quando si è tutti più vulnerabili e bisognosi di una dose extra di zuccheri e... ci tufferemmo volentieri in un morbido abbraccio di nutella!

    RispondiElimina
  4. OMG
    Paradiso ed inferno insieme!!!
    Ma...con questa doppia cottura il fondo con gli oreo non si brucia???
    Ma soprattutto...non crea dipendenza, vero??? ahahah
    Il tuo "amico" americano vuole venire in Italia perchè??? Mi sto domandando quali siano i motivi se queste sono le sue intenzioni...mahhh

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non brucia, tranquilla...quanto al mio collega rimane un mistero :/

      Elimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. Condivido il tuo dramma. Tra una cheesecake come questa e una qualsiasi pavlova (specialmente la tua pavlova al curd di limone e mandorle, a casa non è durata neanche 24 ore e considera che siamo solo in due) non saprei cosa scegliere come ultimo dessert!

    Vorrei tanto vederlo il tuo collega americano su e giù per i colli di Roma con scarponi bastoncini e tutto l'attrezzatura XD

    RispondiElimina
  7. Sai già che è favolosa, troppo brava!!!

    RispondiElimina
  8. visto le dosi pensavo piuttosto ad uno stampo di mezzo metro,
    avrà un peso specifico folle!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ha! Ha! Ha! Lo stesso pensiero che ho fatto io! :-D

      Elimina
    2. Infatti è una torta bella compatta che con questa misura sfama anche 12-16 persone ;)

      Elimina
  9. 1kg di Philadelphia ? Sicura sicura ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicurissima, visto che l'ho fatta :D

      Elimina
  10. Stavo cercando una torta per il mio compleanno ed eccola qui!!! Grazie 😚

    RispondiElimina
  11. Stavo cercando una torta per il mio compleanno ed eccola qui!!! Grazie 😚

    RispondiElimina
  12. Quello che adoro di te è che sei una pazza scatenata che vive di pollo e workout, ma poi sai tirar fuori dolci come questi, perchè bisogna godersi la vita anche a tavola!
    Siccome ho "ereditato" l'amore per le pavlove da te, non vedo l'ora di provare questa bomba! Grazie Araba!

    RispondiElimina
  13. Stefania, mi hai salvato la Pasqua. :-)
    Mia madre mi ha commissionato un dolce per il pranzo di Pasqua, chiedendomi che fosse morbido e cremoso. "E mo' che faccio?" mi sono chiesta. E ho appena trovato la risposta. ^_^
    Grazie e... Buona Pasqua!!!

    RispondiElimina
  14. Il paradiso. :-Dbacione e buon inizio settimana!

    RispondiElimina
  15. Un dolce estremamente goloso,bravissima come sempre.

    RispondiElimina
  16. Che voglia!
    Per fortuna che sei lontana, altrimenti verrei a mangiarne una fetta ;)
    Da fare e come dici tu, trovo subito un'occasione

    RispondiElimina
  17. scusate l'idea delle uova crude nn mi fa impazzire, come posso evitarle?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non capisco cosa tu intenda, visto che il cheesecake è cotto in forno quindi uova crude qui non ce ne sono :)

      Elimina
  18. Che meraviglia!!!
    Basta una fetta di questo cheesecake per farmi venire tutta la pazienza del mondo, anche con il signore di cui parli! :D
    Felice pomeriggio!un abbraccio
    Lucia

    RispondiElimina
  19. Mamma mia spero che gli americani non siano tutti così, potevi dirgli che nei musei vaticani ci si diverte un sacco, infatti è pieno di gente ;-)
    Però bisogna dire che in fatto di dolci "porchi" gli americani sono imbattibili. Questa è proprio una di quelle cose che definirei porche da far resuscitare un morto.

    RispondiElimina
  20. troppo divertente, non hanno idea di cosa sia l'italia, di quanto sia bella e quanto c'è da vedere
    io prima di morire 1 pavolova e un cheese cake cosi non scontentiamo nessuno :-)

    RispondiElimina
  21. ..Non ho parole, ho letto tutto, racconto, ricetta, tip & tricks..e nonostante tutto il mio pensiero va a...
    Ma davvero ha intenzione di proporre un utilizzo per la crema bianca degli OREO????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente si. Si sa che sono senza vergogna :D

      Elimina
    2. Guarda, a questo punto farei la cheesecake solo per avere la crema bianca in avanzo ù.ù

      Elimina
    3. Che, detto tra noi, è buonissima anche per conto suo :D

      Elimina