lunedì 2 febbraio 2015

I biscotti più buoni del mondo (senza uova)


Succede quando non te l'aspetti.
E soprattutto dove non te l'aspetti.
Ebbene si.
Un'ondata di maltempo senza precedenti.
E la neve anche in Arabia Saudita.
Non dappertutto, e non da me dove di solito capisci che è cambiata la stagione perchè invece della solita canottiera indossi una T-shirt.
Figuratevi la sorpresa.
Cosa fareste voi?
Palle di neve sui passanti.
Lo slittino no, lo lasciamo per la prossima volta che saremo più attrezzati.
Ecco, un pupazzo di neve.
Ne sono apparsi diversi.
Anche a forma di cammello visto dove siamo.
No, aspetta.
Mica sul serio.
C'è qualcuno, da queste parti, che ha un lavoro singolare.
Rovinarti la festa.
In ogni modo possibile ed immaginabile.
Ma soprattutto in quelli inimmaginabili.
E che ha quindi deciso che fare pupazzi di neve che "rappresentino esseri umani o animali" è inammissibile nell'Islam.
Già, è il motivo per cui qui non si trovano dipinti o sculture che rappresentino visi, persone.
Un respiro.
Alzo le mani.
D'altronde vivo nel Paese che ha dichiarato guerra ai Puffi.
Definito Topolino un agente di Satana.
Ho invocato per molto in una risata che li seppellisse.
Comincio a  sperare in una valanga.
E che qualcuno glielo spieghi, che la neve poi si scioglie ;)



Allora, astenersi chiunque non abbia una incrollabile forza di volontà e pensa di non potersi controllare perchè  non rispondo di cosa potrebbe accadervi: qui un biscotto non basta, due non ne parliamo, e il rischio di farsene fuori mezza teglia da soli più vicino di quel che pensiate.
C'è già una ricetta di shortbread sul blog ma questa la batte alla grande: si sciolgono in bocca, sono perfetti, dolci il giusto, burrosi quel che serve ad ogni biscotto serio.
Gustateli soli, con una tazza di tè, annegati nel lemon curd, o volgarmente con una cucchiaiata di Nutella.
Credetemi: difficile tornare indietro se li assaggiate e li fate assaggiare.
Chi prova per primo?




VANILLA SHORTBREAD
da Nigella Summer di Nigella Lawson
per 25/30 pezzi circa

100g di zucchero a velo
200 g di farina
100 g di amido di mais (maizena)
200 g di burro 
i semi di una bacca di vaniglia
zucchero semolato, per spolverare
un pizzico abbondante di sale


Mettere lo zucchero a velo, la farina, l'amido ed il sale nel robot con le lame e dare una veloce girata per amalgamare. Unire quindi il burro leggermente ammorbidito a pezzetti insieme ai semi della bacca di vaniglia.
Far andare le lame finchè l'impasto sta più o meno insieme, ma comunque non troppo a lungo.
Foderare uno stampo rettangolare circa 23cm per 33cm con della carta forno e versarvi l'impasto che si presenterà più o meno così:



Pressarlo bene con il retro di un cucchiaio o, meglio, le mani.
Sembrerà non volerci stare, fidatevi ed abbiate pazienza ;)
Ora incidere l'impasto in strisce della dimensione che preferite, e bucherellare ogni biscotto con una forchetta.
Volendo (io non lo faccio) spolverizzare con poco zucchero semolato.



Mettere in frigo venti minuti, quindi cuocere in forno preriscaldato a 160 gradi per circa 20-25 minuti (30 nel mio forno).
Devono restare chiari ed i bordi risultare dorati.
Appena escono dal forno incidere nuovamente nei tagli praticati in precedenza, quindi non toccare finchè saranno ben freddi.


NOTE

- i biscotti pronti e raffreddati durano anche dieci giorni in una scatola di latte o un barattolo.

- non stracuoceteli!

- non toccateli ASSOLUTAMENTE da caldi, sono ancora fragili. Prendono la giusta consistenza raffreddandosi.

- siamo ancora indecisi, a casa, se siano più buoni di quelli alla maionese che spopolano su questo blog da quasi cinque anni, o dei lemon meltaways di cui ricordano la consistenza.
Prevedo lunghe sessioni di assaggi comparativi :)

72 commenti:

  1. Mi piacciono, devono essere friabilissimi!!!

    RispondiElimina
  2. Non ho resistito ....:D post da leggere tutto d'un fiato come sempre ...e i biscotti da provare assolutamente

    RispondiElimina
  3. Questi li provo sicuramente, sono anni che cerco lo shortbread perfetto! La questione pupazzi di neve mi pare assurda, ma ormai ho imparato a non stupirmi di quanto leggo da te. Un bacione!

    RispondiElimina
  4. Allora... è la terza volta che Blogger mi elimina il commento :,(
    Dicevo: non mi stupirò mai abbastanza dei tuoi racconti. Vietare i pupazzi di neve, ma davvero?
    Ovviamente, proverò quanto prima questi biscotti, sono anni che cerco lo shortbread perfetto.

    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  5. Di te mi piace questo: abbiamo una valanga di libri uguali e con le tue ricette mi fai venir voglia di rimettermi a sfogliarli! Grande Stefi!

    RispondiElimina
  6. OH MY GODDDDD I SHORTBREAD???? Prevedo dipendenza, prevedo ulteriore pancia e non solo..., prevedo condivisioni a go-go. Appena posso, presumo già domani, la faccio anche perché la versione di un anno fa proposta dallo Starbooks con il semolino non mi era tanto piaciuta, questa con l'amido di mais sicuramente sarà perfetta. Grazie

    RispondiElimina
  7. Che meraviglia..starò ancora reclusa per malattia per qualche giorno, prevedo che bisognerà passare i pomeriggi...che qualcosa per accompagnare il terribile thè della merenda (io odio il the) ci vuole!!
    Ieri sera mi sono affogata di sofficini homemade, oggi o domani biscotterò ù.ù
    Che bello leggerti in un post di nuovo sarcastico e pungente, bentornata ;)

    RispondiElimina
  8. Buoni...mi sà che si sciolgono in bocca!! Troooooppppooo golosi!! Buona giornata Stefy :*

    RispondiElimina
  9. argh: voglio rifarli subitissimo e prevedo già dipendenza! :)

    RispondiElimina
  10. Dopo aver assaggiato quelli alla maionese e credimi, per un periodo divennero una 'droga' per la sottoscritta, temo per questi....forse è da fare sessioni approfondite ^_^ per meglio capire.....però dopo che mi hai detto che Topolino è un agente di Satana....ti potrei rispondere alla Checco Zalone....ma ometto di farlo per rispetto al paese in cui vivi...perché io so cos'è il rispetto....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, mi chiedo quale rispetto sia per i propri cittadini, pardon sudditi, pensare di impedire di fare pupazzi di neve! Veramente c'è chi non riesce a non farsi intorcinare il cervello.

      Elimina
  11. Il metodo comparativo è sempre il migliore.
    Gli shortbread in purezza con la tazza di the profumato vincono tutte le mie reticenze in fatto di biscotti, come gli scones con panna e composta di lamponi quelle in fatto di pane e marmellata. Alla fin fine è la tradizione che trionfa e le azzecca sempre.
    Peccato non avere il forno, tranne un micronde che non vedo adatto alla bisogna.
    P.S.: mi mancano le tue vellutate!!!

    RispondiElimina
  12. La stupidità umana meriterebbe di essere immortalata aere perennius...
    Ma solo da noi la neve non arriva? Un mediocre spolverio stanotte ed è già sparita! Sono tre anni che non si fa vedere in modo serio. Di solito a fine gennaio ci si offriva questa meraviglia. Ma se dev'essere a fini di quella tal valanga, ci si sacrificherebbe volentieri.

    RispondiElimina
  13. Il burro ovviamente in questa casa non manca mai, gli shortbread sono tra i miei biscotti preferiti in assoluto, se poi dici pure che sono i migliori mai provati, dovrò proprio sacrificarmi e provarli pure io :P
    Per quanto riguarda i pupazzi di neve, non lo so se voglio commentare. Dico solo che ogni volta che leggo cose di questo genere, ti ammiro veramente tanto per riuscire a vivere in un paese del genere. A me probabilmente, conoscendomi, mi avrebbero già messo dentro e buttato la chiave :D
    Buon lunedì, cara! :*

    RispondiElimina
  14. i lemon meltaways li adoro!!!! Questi si vede che si sciolgono in bocca! Ma purtroppo tendo a drizzare un po' i capelli di fronte a tanto burro! Ma sicuramente MAI di più di certe "fissazioni" dell' islam.
    Grazie di condividere con noi, serve sempre molto conoscere certe realtà! Buona settimana

    RispondiElimina
  15. ok....li provo assolutamente...causa abbondanza di tempo da sosta forzata per malattia!!!! magnifica ricetta!!!!

    RispondiElimina
  16. non mi resta che provare!!! :-D

    RispondiElimina
  17. Spero che arrivi la valanga per sotterrare certe menti....
    Come sempre ci vizi biscottini invitanti ho paura che da me vengano spazzolati subito:)

    RispondiElimina
  18. sono in fase biscottifera e questi li aggiungo volentierissimo alla mia produzione!!

    RispondiElimina
  19. sia quelli al limone che quelli alla maionese li avevo sperimentati con tanto di applausi della prole e del maritino.. quindi non posso esimermi dal fare questi oggi pomeriggio...ti terrò aggiornata su chi vince secondo noi :) baciiii!! L'Assassina

    RispondiElimina
  20. Ok, mi hai convinto già solo con la foto... poi non puoi fare questi paragoni con i lemon meltaways... ora mi dici come faccio a non farli??? 😀

    Cambia il clima globale ma certe altre cose non cambiano mai... incredibile... Elena.

    RispondiElimina
  21. Dei pupazzi di neve avevo già letto sul web qualche giorno fa, ed avevo anche commentato in un tuo post.
    Mi piacerebbe però vederne uno a forma di Puffetta o Minnie, sai che scandalo?!?!? :-P

    I biscotti li farò provando con le mie modifiche da intollerante, però se ne assaggio uno caldo verrò giustiziata???
    So resistere a tutto tranne che ai dolci caldi appena sformati ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. scusa intollerante a che cosa? che magari mi interessa ... ^________^

      Elimina
    2. Ciao criz arb,
      purtroppo per lei, Stefania mi conosce e spesso modifico le sue strepitose ricettine sostituituendo gli ingredienti a me non concessi, ma ahimè non sempre i risultati sono ottimi.
      Comunque sono intollerante a tutti i cereali (tranne soia, riso e grano saraceno) e latte con i suoi derivati.
      Ciaoo

      Elimina
  22. Questi sono i biscotti perfetti per mio marito!!!! :-) li proverò!!! Un bacione!

    RispondiElimina
  23. Li provero' moltto presto, sono libidinosi!

    RispondiElimina
  24. Ancora non ho trovato un biscotto più buono dei lemon meltaways..........ti saprò dire appena ne avrò possibilità .
    Brava come sempre.

    RispondiElimina
  25. Arrivi dritto al cuore, sempre. Con le parole. Con le tue proposte. E questi biscotti parlano da sé ^_^
    Sono certa, sono meravigliosi.

    RispondiElimina
  26. Nelle etichette avresti dovuto aggiungere anche che è senza glutine, se hai un'etichettatura per trovare rapidamente i prodotti per celiaci. Ciaoooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è senza glutine, ci sono due etti di farina oltre all'amico :)

      Elimina
  27. Che buoni !!! Voglio provarli!!! Ma devo provare anche quelli con la maionese, perché l'ho raccontato ai miei figli (che mangerebbero la maionese anche sulla Nutella!!!) ed è uscita una vera e propria ovazione nei tuoi confronti!!! Quindi al grido di"Araba The Best!" proveremo anche quelli!!! Un bacio!!!

    RispondiElimina
  28. Vorrei potermi unire a quella sessione di assaggi...

    RispondiElimina
  29. ma dai assolutamente da provare, ottimi per le colazioni.che dire sulla neve, sembra davvero incredibile!

    RispondiElimina
  30. Tralasciando la storia dei pupazzi di neve che è davvero assurda, come quella dei Puffi e tante tante altre, mi concentro sui biscotti. Mi sto concentrando moooooltissimo perchè la voglia di andare in cucina e prepararli all'istante è molto forte. Io comunque voto per la spalmata di lemon curd, l'acidino del limone secondo me si sposa meravigliosamente ai biscotti burrosi

    RispondiElimina
  31. Non commento la questione neve per ragioni di opportunità a mò di protezione (intellettuale....) di chi si trova dall'altra parte della barricata però mi posso soffermare su quel bello inimmaginabile che può essere l'Arabia in un simile scenario.
    Basta poco per intuire la portata di una immagine che va ben oltre qualsiasi censura, anzi, la surclassa, la macina e la pone nel dimenticatoio per far spazio a quel bello che eleva e che apre lo sguardo, lo illumina e gli da nuovi appigli per vivere ancor meglio il quotidiano.
    Le regole e la forma qualche volta limitano, altre negano ma mai riescono ad imbrigliare il bello dei dettagli.
    Quello non lo leva nessuno.
    I biscotti, se provati da te e postati, una certa garanzia di resa :)

    RispondiElimina
  32. Grazie, grazie! Adoro gli shortbread e sicuramente questi saranno fantastici!!! Io ho solo una piccola richiesta da farti... in famiglia non amano molto la vaniglia... qualche alternativa (scorza limone, qualche altro aroma?) oppure li lascio senza nulla?? Grazie come sempre... e no comment i pupazzi di neve!! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puoi semplicemente ometterla, o sostituirla con un aroma che ti piaccia di più :)

      Elimina
  33. ...ma perchè le cose più buone sono sempre a base di burro????????.....io non lo posso mangiare....lo riservo giusto per i croissant!! Però posso sempre farli per amici e famiglia....uffa.....

    RispondiElimina
  34. ohmamma perchè li ho visti?! perchèèèè?!!
    La dieta incombe...ma sono un vero spettacolo, come resistere?!

    RispondiElimina
  35. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  36. Sono riuscita ad incasinarmi perfino con il commento semplice che avevo lasciato sopra :) . Nessuna vignetta satirica, nessuna parola compromettente. Solo una montagna di neve a forma di Puffi che sollevano in aria Topolino. Ahahaha! grazie per la ricetta ;)

    RispondiElimina
  37. Grazie per questa ricetta! Mi serviva proprio.
    Ho un'amica che è risultata intollerante alle uova e adora mangiare biscotti con il té, Quindi glieli preparerò!
    Un abbraccio
    Giudy.

    RispondiElimina
  38. il più semplice e il più buona, grazie dell'idea che adotterò in primis

    RispondiElimina
  39. Ti amo! ma ormai lo sai :D
    Domandina..è da escludere l'uso di formine per biscotti vero :((

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un impasto morbidissimo, si farebbe un macello :/

      Elimina
    2. lo sospettavo :((
      Grazie Stefania!

      Elimina
  40. la storia dei pupazzi la sapevo...e mi era sembrata un'altra assurdità, ma ormai viviamo nell'assurdo di questi..di questi...di questi!
    Parlo di biscotti, che è meglio: gli shortbread, insieme ai crumiri, sono tra i miei preferiti, e proverò di sicuro questi .-)))
    Ciao Araba e....attenta a quel che scrivi, non si sa mai.....con questi...questi...questi!
    Cinzia

    RispondiElimina
  41. Uhm... I lemon melthaways, lo sai, sono la mia passione e ormai il mio cavallo di battaglia! (ma ti faccio sempre pubblicità!!!).
    Adoro anche gli shortbread e questi non me li perdo di sicuro!!!!!

    Stef... per ciò che hai scritto, a volte mi sento male, e a volte mi preoccupo per te (sic!)... Sei coraggiosa, oltre che meravigliosa!!!

    Lo so sparisco ogni tanto (con tutto il mondoblog), ma ora cercherò di seguirti nuovamente!

    RispondiElimina
  42. quando leggo i tuoi racconti degli oriundi rimango sempre orripilata! niente...non commento! gli shortbread li ho fatti una volta sola, un vero orrore con la ricetta che mi fu data ai tempi, la tua invece pare bellissima, quindi come trattenersi dal copiarti?

    RispondiElimina
  43. Burrosi come piacciono a me, una ricetta che è una garanzia. Salvo.
    Baci.

    RispondiElimina
  44. li voglio, li voglio. e li avrò ;) Grazie!

    RispondiElimina
  45. hai ragione per giudicare bisogna assaggiare a lungo....A occhio , croce e a distanza quasi siderale credo siano deliziosi ,segno la ricetta, grazie ! Buona settimana bianca allora !

    RispondiElimina
  46. Già dall'aspetto si vede che sono buonissimi e da celiaca li sperimenterò senza glutine, hai qualche suggerimento da darmi in merito? E' da poco che mi muovo nella cucina del senza glutine.
    Beh, sei proprio coraggiosa a vivere in un posto così, che sarà anche bello, però....................
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  47. AHHHH… ma sono i vacilla shortbread ^:^ che meraviglia..
    guarda stefy.. giuro in questi gg sono stata male per quella vicenda del pilota giordano.. quando penso a queste forme di integralismo o anche a questi divieti inizio davvero a star male..
    <3

    RispondiElimina
  48. Credo che nel paese in cui vivi succedano cose ben peggiori che vietare di fare pupazzi di neve e ti ammiro per il fatto che tu sia li....scommetto che nemmeno i biscotti possano avere una parvenza umana, gli omini di pan di zenzero??
    vabbè prendo appunti sui tuoi biscotti e ora che ho letto i vari commenti sono curiosa di provare quelli con la maionese. un abbraccio.
    http://ilgiardinodeimirtilli.blogspot.it/

    RispondiElimina
  49. Il mondo è davvero difficile. Faccio fatica a capire...
    I miei biscotti al momento sono in frigo per il loro riposino; li ho modificati... ho usato una semintegrale di saragolla e un po' meno zucchero, non avvo la vaniglia, ma dimentico sempre qualcosa al supermercato! Un abbraccio
    Daniela

    RispondiElimina
  50. SGLUTINARE SUBITO!
    SGLUTINARE SUBITO!
    SGLUTINARE SUBITO!

    Le armate sglutinate stanno avanzando compatte verso l'obiettivo

    Domani verrà raggiunto e divorato al più presto

    p.s. mannaggia a me aver letto questo post solo adesso, se no davvero li sglutinavo seduta stante!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho visto che l'esercito sglutinato catanese forse mi ha preceduto.
      vedremo chi vincerà la battaglia.

      in tuo onore... li faremo a forma di pupazzi di neve (lo so che gli shortbread non si pole, ma mi verrebbe una voglia...)

      Elimina
  51. come fai a resistere a non fare i pupazzi di neve? già ricordo quando parlasti della festa di san valentino e spiegasti cosa era vietato (praticamente tutto). davvero, a volte non ho parole.
    i biscotti, in compenso.sembrano davero buoni :)

    RispondiElimina
  52. Li ho fatti e sono stati spazzolati via. Oggi tento nel farli come una crostata: la riempirò di nutella e poi vi farò sapere!

    RispondiElimina
  53. Ciao Stefania, ti seguo in silenzio da poco tempo ma giusto quello necessario per capire quanto mi ispirano le tue ricette soprattutto i biscotti che adoro in tutte le salse!
    Ho già provato i Chocolate chip cookies... molto buoni, i biscotti di maionese... moooolto buoni, ma questi sono fantastici!!!
    Mi è riuscita anche bene la Ghirlanda di Pane e questo grazie ai tuoi preziosi consigli, non lasci niente al caso. Ho parlato di te a tutte le persone che conosco e che nutrono passione per la cucina :-)

    Complimenti per tutto, un caro saluto
    Cinzia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta, grazie! QUesti sono al momento i miei biscotti preferiti ...e grazie anche per la pubblicità ^_^

      Elimina
  54. Le tue ricette sono sempre una meraviglia e le tue storie e il tuo modo di scrivere mi piace tanto. Non ho mai commentato ma lo penso sempre quando passo di qui. Brava

    RispondiElimina
  55. Grazie, finalmente ho trovato la ricetta dei biscotti che faceva spesso mia madre anni fa, poi entrambe non ricordavamo più le proporzioni... Fatti a ferro di cavallo e ricoperti per metà di cioccolato sono una goduria!

    RispondiElimina
  56. Li adoro!! Devo solo sostituire il burro...e dopo le sglutinatrici la delattosatrice ;)

    RispondiElimina
  57. Ecco fatti anche questi!!! Meritano davvero. Bisogna però nasconderli...

    RispondiElimina
  58. Ciao Stefy....mitica...sto litigando da tempo con i biscotti...è la cosa che mi riesce più difficile da fare.....ho già buttato parecchi ...fallimenti ma non mollo !! Ora ho fatto i vanilla shortbread..e ce l'ho fatta!!!!.sono una libidine....vedo se riesco a metterli blindati nel trolley e portarli in Italia a mia figlia...troooooopppo buoni!!!!! Grazieeeeeeeee

    RispondiElimina