lunedì 21 novembre 2011

Lemon Meltaways


Una scusa.
Una stupidissima scusa.
Era tutto quello che mi serviva per derogare alla ferrea regola di casa arabafelice: niente dolci se non nei week-end.
Ma certo che tentazione l'amica gentile che mi regala un bel set di contenitori di vetro, di quelli che si vedono sui libri di biscotti, traboccanti di dolcezze.
Messi così vuoti sul frigo sono un po' tristi, a guardarli bene, ma ho deciso che sarò forte.
Incrollabile.
Di marmo.
E per qualche giorno ci sono anche riuscita.
Oggi pomeriggio vengo a trovarti, così mi fai vedere dove hai messo i barattoli!
E secondo voi, con tutta la buona volontà, potevo mai permettere che la mia cara amica Rose li vedesse vuoti e solitari, nel bel mezzo della cucina?
Non sia mai.
E mi metto al'opera, che di quei biscotti sono settimane che leggo e rileggo la ricetta, tanto da averla imparata a memoria.
Settimane che fantastico sul sapore di limone, e sulla consistenza.
Settimane che mi chiedo se mi verranno tutti belli dritti come quelli del libro.
Settimane che non aspetto altro che di vederli rotolare nello zucchero a velo.
Mi impongo il limite della mezza dose, sapendo che non potrò sgarrare o il barattolo non si riempirà a dovere.
Certo l'impasto crudo, di cui mi entra in bocca una mollica, è uno dei più buoni che abbia mai assaggiato.
Il profumo che viene dal forno metterebbe a dura prova un bonzo tibetano, e ne assaggio uno. Uno solo. E basta a portarmi in paradiso...
Riempio il barattolo, ci stanno proprio bene.
Solo ore dopo mi accorgo che ho fatto un errore.
Non ho detto a mio marito di non mangiarne!
Faccio le scale di corsa dal piano di sopra, ma so cosa mi aspetta:  baffi di zucchero sulla sua faccia.
Il barattolo non sembra più uscito da un patinato libro di cucina, e ce ne saranno rimasti massimo cinque a navigare in un mare di zucchero a velo.
Morale della favola: Rose ha visto il barattolo semivuoto, ed io ho mangiato molti meno biscotti di quanto avrei voluto.
Quindi ricordatevela, la lezione: mai cucinare solo per arredare la cucina ;-)


Cucinare mi diverte moltissimo, come potete immaginare. E' un po' il sogno segreto che mi sarebbe piaciuto realizzare, se la mia vita lavorativa non avesse preso tutt'altra strada.
Ma c'è chi il sogno lo aveva fatto diventare realtà: Chiara, di Tocco e Tacchi, con il suo locale Officina di Cucina a Genova.
In un attimo l'acqua le ha portato via tutto...
Ma un gruppo di foodblogger d'eccezione si è attivato per darle una mano per ricominciare, e potete leggerne tutti i dettagli da Babs.
A voi decidere se e come partecipare, anche solo diffondendo la notizia.
Forza, Chiara!





LEMON MELTAWAYS
da Cookies di Martha Stewart
per una ventina di pezzi

85 g di burro freddo
20 g di zucchero a velo
buccia grattugiata di un limone
2 cucchiai di succo di limone appena spremuto
120 g di farina
un cucchiaio di maizena
la punta di un cucchiaino di sale
poco estratto di vaniglia, facoltativo
altro zucchero a velo, per la copertura

Battere con le fruste elettriche, o con la planetaria, il burro a pezzetti con lo zucchero a velo finchè gonfio e chiaro, per non meno di cinque minuti.
Aggiungere la buccia di limone, il succo, la vaniglia ed il sale.
A parte mescolare la farina con la maizena ed unirla con le fruste a bassa velocità solo finchè il tutto sta insieme ( volendo usare la planetaria mescolare con il gancio a K in questa fase).
L'impasto sarà molto morbido, ma non aggiungete farina, è così che dev'essere.
Versarlo su carta forno e lavorarlo velocemente, aiutandosi con la carta stessa, fino a formare un rotolo del diametro di circa 4 cm.
Mettere in frigo per almeno due ore, ma secondo me meglio in freezer.




Appena ben duro procedere a tagliare i biscotti di circa un cm di spessore. Non lasciate i biscotti tagliati a temperatura ambiente, se non li cuocete subito: metteteli in frigo.


Cuocerli in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 13 minuti. Dovranno rimanere abbastanza chiari e diventare dorati sui bordi.
Sfornarli e tenerli per 10 minuti a temperatura ambiente, dopodichè rotolarli ancora tiepidi nello zucchero a velo in modo che siano uniformemente ricoperti: la super Martha suggerisce di mettere lo zucchero ed i biscotti in un sacchetto da freezer e devo dire che funziona!

NOTE:

- incredibile ma vero, i biscotti tenuti in una scatola di latta o un contenitore di vetro si conservano benissimo fino a due settimane! Perfetti quindi per i regali natalizi.

- si sciolgono in bocca, assolutamente irresistibili. Fatene tanti ;-)

- l'impasto crudo può essere surgelato. Il salsicciotto va poi tagliato a fette che vanno fatte scongelare in frigo e poi cotte come da ricetta, oppure cotte da surgelate allungando leggermente i tempi.

- l'agrume scelto per i biscotti può essere quello preferito, sul libro erano preparati con il lime, ma verranno benissimo anche con le arance. Il succo va nella stessa quantita' di quello di limone.

- dato che mi viene chiesto in continuazione, sottolineo che i venti grammi di zucchero nell'impasto non sono un errore, non sono troppo pochi. I biscotti vanno poi rotolati nello stesso dopo la cottura: fidatevi, sono dolci al punto giusto ;-)

- Chiara ha realizzato una versione gluten free di questi biscotti che potete trovare sul suo blog.


178 commenti:

  1. Evvai, me li segno tra i biscottini da regalare a Natale. Sono favolosi!!! Grazie:-)

    RispondiElimina
  2. Solo a vederli questi biscotti mi viene l'acquolina e da come li hai raccontati tu sembrano ancora piu' buoni!!

    RispondiElimina
  3. Li ho fatti anche io..e l'impasto anche crudo..è favoloso!!

    RispondiElimina
  4. Conosco la consistenza di questi biscotti perche' ne ho fatti di simili l'anno scorso proprio per Natale e per regalarli. Solo che alla fine un truce egoismo ha prevalso e me li sono tenuti tutti io! Alla faccia dello spirito Natalizio. Che dici, se provo i tuoi, c'e la faccio a trasformarli in dono senza avere la tentazione di finirmeli in solitaria? Sono biscotti magnifici, concordo con te! Buon lunedì! Pat

    RispondiElimina
  5. Pensa che a casa mia a biocottarmi non c'è solo il marito, ma anche i figli che strisciano quatti quatti fino alle gratelle dove dolcetti e biscotti dovrebbero avere il loro meritato riposo...almeno per raffreddarsi!!! Questi biscotti sono pericolosissimi...adesso devo rifarli, ma in frigo ho soltanto dei lime...vediamo che cosa ne viene fuori!!! Buona giornata ciao

    RispondiElimina
  6. Mamma,mia che bontà!!!Li conosco benissimo,come conosco benissimo le ricette di Martha Stewart,che io adoro...Ci credo che siano finiti subito questi dolcetti,si sente il profumo di limone da qua :)Brava Araba,un giorno proverò a farli anch'io!!!

    RispondiElimina
  7. A questi biscotti ci faccio l'amore da parecchio tempo ma non mi sono mai decisa a provarli.
    Ora,dopo la tua pubblicazione,è arrivato il loro momento.
    Grazie Stefania e buona giornata.

    RispondiElimina
  8. massimo domani devo assaggiare questo impasto crudo!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  9. Mi piacciono :-). Cambiano le dosi per lime e limoni?

    Ciao
    Alessandra

    RispondiElimina
  10. Prossima preparazione per l'ufficio ;)

    RispondiElimina
  11. ...si, vabbe', ma io voglio vede' la foto dei biscotti dentro il barattolo!!!
    :)))))

    RispondiElimina
  12. mmmmmhhhh che bontà, adoro le scorze di agrumi nei dolci :)e il post mi ha fatto un sacco ridere perchè anche io ho un sacco di queste regole e ogni tanto ho dei conflitti interiori non da poco :D
    buona settimana Araba :)

    RispondiElimina
  13. che meravigliaaaaaaaaa!!! adoro i biscotti che si possono fare senza formine, tutto diventa più semplice e veloce...
    superMartha e... superAraba!!!!

    RispondiElimina
  14. meno male che hai infranto la regola......baci.

    RispondiElimina
  15. Questi li ripropongo a casa a tempo di record....troppo invitanti!!!!

    RispondiElimina
  16. Sono i biscotti preferiti del mio fratellino e ora anche della sua mogliettina. Mi tocca fare produzione industriale! Bellissimi! A presto, Babi

    RispondiElimina
  17. li adoro anch'io...caspita mi tocca farli di nuovo adesso!

    RispondiElimina
  18. Conosco la splendida iniziativa per Chiara e anche questi favolosi Lemon Meltaways, fatti personalmente da Ale (raravis)... buon inizio settimana, baci, Flavia

    RispondiElimina
  19. se riesco entro sera li provo, mi sa che spariscono in un secondo!

    RispondiElimina
  20. ricetta segnata da fare come regalo a natale all'amica golosa sempre se ci arrivano a natale :-)

    RispondiElimina
  21. Ahahahahhaah mi ha fatto sorridere la nota finale : Incredibile ma vero si conservano per due settimane.... ahahahhaha si si... se ci arrivano a due settimane :))))

    RispondiElimina
  22. wow! anch'io me li segno tra le ricette da fare x Natale!

    RispondiElimina
  23. Anche io è da parecchio che faccio il filo a questi biscotti,adoro i dolci al limone. Sabato ho fatto il tuo plumcake con la glassa ... libidinoso !!!!
    Buona giornata

    RispondiElimina
  24. Buoniiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii, ogni tanto abbiamo bisogno di scuse per cucinare qualche ghiottoneria, come ti capisco....

    RispondiElimina
  25. Favolosi come tutte le delizie di Martha Stewart e tu sempre bravissima a riprodurle!!! Buon lunedì :)

    RispondiElimina
  26. Io li adoro questi biscotti! A natale ne produco in quantità industriale, li trovo così belli con tutto quello zucchero!
    Proverò la versione di Marta quest'anno. Grazie Stefania! Un bacione e a presto

    RispondiElimina
  27. sai che questa è una delle ricette che mi frulla per la testa da molto, molto tempo!!!assolutamente da fare.p.s..e soprattutto mai cucinare e dimenticarsi di dire ai mariti di aspettare a mangiare

    RispondiElimina
  28. Quante similitudini scopro tra noi in questo post: la regola ferrea del dolce soltanto nel weekend (ma anch'io, come te, stasera ho intenzione di sgarrare, perché Topy è partito per una settimana e non posso dormire da sola senza nemmeno un dolcetto a giro per casa), i biscotti soltanto per il gusto di infilarli nei barattoloni, i barattoloni mezzi vuoti dopo nemmeno 2 ore, quindi i tuoi progetti di interior design completamente smontati... Non ho mai fatto i meltaways, ma mi hanno sempre attratta, come i vanillekipferln e come tutte le cose che trasudano zucchero a velo...

    RispondiElimina
  29. Ogni scusa è buona tesoro epr beccarci subito un biscotto e i tuoi sono da urlo!!baci,imma

    RispondiElimina
  30. Mi piacciono moltissimo i dolci al limone, e questi biscotti...Gnam! Forse posso chiedere a te per una dritta...ai mica la ricetta di un impasto di biscotti sodo, che anche quando va in forno non cambia di molto la sua forma? Per intenderci: se faccio un cerchio grande quanto il fondo di un bicchiere vorrei che dopo la cottura rimanesse tale e non avesse la dimensione di un tondo ricavato col tappo dell'acqua minerale!

    A presto

    - Noemi -

    RispondiElimina
  31. Oh cavolo! Adesso hai messo voglia anche a me! E io dovrei dire no ai dolci sempre, non solo nei giorni lavorativi! Ma il realtà non glielo dico mai, ci penseremo a primavera.

    Marco di Una cucina per Chiama

    RispondiElimina
  32. Eh cara Stefania... questi li faccio! E lo sai che quando ti dico che li faccio, vuol dire che li faccio! ;) Bacioni e grazie mille per le tue super ricette!
    Chiara di Tocco e tacchi è genovese come me, ma non la conosco, corro subito da lei.
    Ciao.

    RispondiElimina
  33. sembrano squisiti, sto bevemdo il mio misero caffè e uno di quei biscottini sarebbe molto gradito!
    grazie per la splendida ricetta ^__^

    RispondiElimina
  34. li ho fatti una volta questi biscottini....come capisco tuo marito!!! non riuscivo a staccarmi dal vasetto!!!ciao, buona giornata..PS vado a mettere il link per Chiara

    RispondiElimina
  35. Gustosamente limonati! :) Io la scusa dei dolci solo nei week-end la sto rivalutando, alla fine con i turni di lavoro salto il pranzo una volta si un'altra anche, quindi un dolcetto non fa che alzare il mio livello di zuccheri! ;)) quindi segno ricetta!!

    Vevi :)

    RispondiElimina
  36. Sono d'accrodo con te: non potevi fare a meno di preparare dei biscotti! Questi poi... meravigliosi. I barattoli semivuoti sono stati di sicuro il miglior indice di gradimento per la tua amica Rose! :-9

    P.S.: hahahaha, cucinare per arredare la cucina!!!! :-D

    RispondiElimina
  37. che forza di volontà! io non ci provo nemmeno, me li mangio a colazione e le scuse le trovo sempre... deliziosi al limone :-)

    RispondiElimina
  38. Ah, ah! Biscotti tutti per me ;-)
    Giuro che prima provo quelli con la maionese e poi aspetto che il limone di mia madre produca i suoi profumatissimi frutti e...mi metto all'opera;-)!
    P.S. Sei a Roma anche tu per il concorso per l'estero?
    Fran

    RispondiElimina
  39. Se in questo libro le ricette sono tutte così buone devo proprio invocare tutti i santi per vincerlo.
    Complimenti a te ed al divoratore.
    Baci

    RispondiElimina
  40. provo pure io!!!con l'arancia che qui adesso iniziano ad abbondare..baci!!!

    RispondiElimina
  41. Proprio ieri ho comprato i limoni a Sorrento..come posso non provarli!!!

    RispondiElimina
  42. E come resistere se poi sono pure in bella mostra?
    Anche io li ho fatti e mangiati tuuti dal primo all'ultimo!
    Dovrò aderire al più preto all'iniziativa, quando serve davvero il nostro aiuto occorre unirsi!
    ciao loredana

    RispondiElimina
  43. ho l'acquolina...non dico altro...che rovina!!!!baci,Marika

    RispondiElimina
  44. Mi piacciono queste regole mentali che ci prefissiamo noi donne e che, con altrettanta forza, non vediamo l'ora di infrangere :)
    Per fortuna che tuo marito ti é venuto incontro, che uomo di buona fede :)
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  45. li ho provati anch'io un po'di tempo fa e devo dire che mi hanno "sciolto"!!!!!! anch'io cerco di impormi la regola dei dolci nel week-end, ma trovo talmente tante scuse per sgarrre che potrei scriverci un libro!!! ;D

    RispondiElimina
  46. Meno male che tu hai tuo marito che ti distoglie dalle tentazioni. Invece a luca non piacciono i dolci, ama solo la torta di mele! E Gabriele non magia dolci manufatti, solo paste fresche e cioccolato...grr. tocca mangiarmeli tutti io, che disgrazia! E questi sembrano ottimi e sembrano anche semplici da fare! Sai che faccio? Li faccio!
    ps.. ma estratto di vaniglia tu intendi quello "manufatto", con le stecche di vaniglia messe nell'alcool etc etc o un preparto che posso prendere al super?
    CIao, a presto!
    ps...always the first, eh eh!
    Cinzia

    RispondiElimina
  47. Oppure... lezione numero 2: nascondere il barattolo pieno di biscotti fino a quando non arriva l'amica. A quel punto apparirà in tutto il suo splendore!!!
    Però, quando qualcosa è buona... come si fa a resistere?!!

    RispondiElimina
  48. Questi li salvo per i regali di Natale! alè!
    posso ridere per il marito pescato con le mani nel barattolo?! Un abbraccio

    RispondiElimina
  49. si si si me li segno mi piacciono troppo!
    Bravissima come sempre carissima
    un bacione!

    RispondiElimina
  50. L'idea di usarli per i regalini di Natale e' stuzzicante ma ho il brutto sospetto che sia molto difficile farli arrivare sani e salvi dentro ai pacchettini...credo che abbiano la tendeza a scomparire velocemente :)

    RispondiElimina
  51. Sono assolutamente con Elenuccia, qui sopra: impossibile fare arrivare questi biscotti dritti dritti nei pacchetti di natale senza perderne per strada una abbondante metà...Bravissima come sempre, stefania! Buona settimana
    simo

    RispondiElimina
  52. Mammachebuoni!
    Non vedo l'ora di farli :-D
    L'impasto è una specie di frolla senza uovo, vero?
    Confermo che i biscotti nelle scatole di latta si superconservano!
    Ricordi quando ho fatto i Tutù?
    Beh, ho controllato, era il 24 di ottobre scorso... è passato 1 mese e gli ultimi superstiti sono ancora ottimi anche come consistenza!

    Sara

    RispondiElimina
  53. buonissimi!! anche io ce li ho nelle cose da fare! Prima o poi Martha uscirà dai nostri corpi??? mah... :))

    RispondiElimina
  54. Se tengo il salsicciotto in freezer, e poi faccio le fette, le devo far scongelare prima di infornare? O va bene se le mette dure dure in forno e aspetto che prendano appena colore?
    Grazie, strepitosa come sempre

    RispondiElimina
  55. Ma che bellissima idea per i regali di Natale. Prima però ci toccherà fare una prova per assaggiarli, ma non credo sarà una gran fatica... Grazie, come sempre, delle tue buonissime ricette!
    Ciao
    Silvia

    RispondiElimina
  56. Ormai questi biscotti fanno parte di me....preparazione perfetta!!!

    Pinella

    RispondiElimina
  57. o mamma! ti rubo subito la ricetta!immagino il sapore del limone! adorabili! troppo buoni per tenerli solo in mostra :D

    RispondiElimina
  58. complimenti questi biscotti sono molto invitanti buona serata

    RispondiElimina
  59. sempre deliziosi i tuoi dolci! Mi fai venire voglia di derogare anch'io alla regola "dolci solo nel weekend"..ma sarò forte! next weekend!

    RispondiElimina
  60. li adoro! e posso confermare che l'odore che esce dal forno mette a dura prova e inonda tutta la casa! io li preparo sempre a Natale...che buoni che buoni che buoni! come non capire tuo marito????

    RispondiElimina
  61. CHe biscotti golosi, complimenti!!!!

    RispondiElimina
  62. Che meraviglia!!!! Dei dolcetti assolutamente senza cioccolato, quindi..TUTTI MIEI!!!! Tanto i due golosi non sanno cosa si perdono con la loro fissazione per il cioccolato!!! Da fare, bravissima!!!!
    Ciao, Bucaneve

    RispondiElimina
  63. Wow!!! Anche questa ricetta è assolutamente da provare!!! Prendo subito nota, grazieeee :-)

    RispondiElimina
  64. Ottimi questi biscottini,con del thè o anche da soli...l'aroma oltrepassa lo schermo del pc,che bontà! ;)
    Serena

    RispondiElimina
  65. Uh!! Quanto mi piace quel libro di Martha Stewart ... è uno dei miei libri sogno :)
    Un po' come i tuoi-suoi biscotti .. da sogno ;) bacioni

    RispondiElimina
  66. ricetta "furbissima" :-))) e dalle foto capisco che sono biscotti da mangiare uno dietro l'altro...uff, quella martha non sbaglia un colpo!!! e tu nemmeno! :-) baci grandi
    (sono stra incasinata ma ti seguo sempre!)

    RispondiElimina
  67. Vado a comprare dei barattoli ;-))))! Baciotti!

    RispondiElimina
  68. Devono essere buonissimi e vorrei prepararli al più presto, ti chiederei solo conferma della dose di zucchero: ne servono solo 20 grammi?
    grazie

    Laura

    RispondiElimina
  69. Buonissimi! Li faccio spesso... però non so se la mia sia la ricetta di Martha Stewart!:D Deliziosi comunque!:P

    RispondiElimina
  70. Questi biscotti fanno ormai parte della nostra tradizione natalizia. Io faccio la versione al lime: l'ideale per "pulirsi" la bocca tra un torrone e un cioccolatino!!;)) Ti sono venuti benissimo, complimenti: superMartha sarebbe fiera di te! Buona settimana, a presto

    RispondiElimina
  71. maledizione!
    mi hai battuto sul tempo... e pensare che sono lì in bozza da marzo piu' o meno, e mi pareva quasi giunto il momento di pubblicarli, per i MArthellati!
    Ora mi tocca prepararne un altro tipo!
    ma ho gia' il burro in canna! ;-)

    RispondiElimina
  72. Che dire..... Come sempre le tue creazioni sono stupende e simpatiche nel racconto che le precede!!!!

    RispondiElimina
  73. Ciao! Ti ho "nominata" nel post di 7 project... vieni a dare un' occhiata se ti va!
    http://nuvoledipanna.blogspot.com/2011/11/7-project-per-il-compleanno-di-nuvole.html

    RispondiElimina
  74. che bella scusa! magari me ne regalassero anche a me! ma solo per avere una scusa per fare biscotti :D
    che bontà questi melaways :P
    io sono ancora a dieta :(

    RispondiElimina
  75. Ma sono stupendi...sento anche il profumo da qui...devo provarli! un bacio

    RispondiElimina
  76. e ora me ne vado a letto con due immagini nella mente: il bonzo titbetano, e tuo marito con i baffi di zucchero. Quale è la più a rischio insonnia?????? ; )

    RispondiElimina
  77. dev'essere il periodo allora! io non mangio dolci solo nel weekend ma cerco di limitarmi... ma negli ultimi giorni è più forte di me! tutte le scuse sono valide per fare un dolcino calorico! vabbeh, se ne riparlerà da gennaio! ;)
    questi biscotti li segno, li preparo sicuramente per Natale.. grazie della dritta!!

    RispondiElimina
  78. Per fortuna nessuno mi ha regalato dei barattoli... ;)

    RispondiElimina
  79. Un'ottima idea questi biscotti! E meno male che la tua amica è passata a trovarti per vedere che fine avessero fatto i suoi bei contenitori… :-)

    Ah, da me ti ho dedicato un'esibizione della Tuktamisheva. ;-)

    RispondiElimina
  80. Mi piaciono molto questi cookies belli spessi. Hanno l'aria di essere particolarmente golosi

    RispondiElimina
  81. era dall'anno scorso che volevo provarli, ma non so perchè ne ero convinta a metà. Ora che li hai fatti anche tu, e che mostri le foto dell'impasto crudo mi sembrano molto più fattibili e ci proverò di sicuro, magari anche usando le arance. Devo avere quel libro!

    RispondiElimina
  82. il tuo blog mi ispira tanto! questi biscotti li provero' di certo:-) ho fatto anche il tuo plumcake fondente al limone e devo dire che ha fatto un successone! se non ti dispiace mi piacerebbe postarlo dicendo che e' una tua ricetta. bacioni e buona giornata

    RispondiElimina
  83. Non hai idea delle risate che mi sono fatta nel leggere la storia dei biscotti scomparsi e dei baffi di zucchero ....
    Quanto alla tua amica sono certa che sarà stata felice di sapere che i suoi barattoli hanno ospitato (anche se per poco!) dei biscotti buonissimi :D

    RispondiElimina
  84. Ora passo il link della tua ricetta a mia figlia che è la pasticcera di casa!

    Lei ha un trucco per non farci mangiare le sue produzioni, ci attacca un bel cartello "Non mangiare!"
    ovviamente tutti brontolano, ma il divieto viene rispettato ahahahahahah!
    (anche perché spesso quello che produce è stato ordinato da qualcuno :))))

    RispondiElimina
  85. I baffi di zucchero a velo sono un'immagine vera della colpa innocente...bellissima..
    Mi piacerebbe farl gluten free e vedere i baffi in giro qui da me...Bacioni, Stefania

    RispondiElimina
  86. Buonissimo voglio proprio provare. Piacere di conoscerti e complimenti per il tuo Blog che seguo già da tempo. ciaoo

    RispondiElimina
  87. deliziosi araba! li salvo come ricettina possibile per regalini di natale! super coool!

    RispondiElimina
  88. ho letto la storia, tutta d'un fiato, perchè sapevo, sì sapevo che doveva esserci il finale a sorpresa :-D
    anche io corro il rischio di non trovare traccia del cibo acquistato per le preparazioni del blog se non avviso il marito... ed infatti ho preso l'abitudine di lasciare dei post it del tipo "Questo non lo mangiare", appiccicati alle confezioni ahahahah... lo giuro!!!!
    Comunque con quei biscotti, il rischio era almeno triplicato :-D

    PS: proverò con tutte le mie forze a partecipare al tuo nuovo giveaway :-) :-*

    RispondiElimina
  89. Ho l'acquolina in bocca solo a guardarli!!!!
    Sono giusto in cerca di biscottini sfiziosi da regalare per Natale...questi mi sembrano ottimi..ma dovrò sperimentarli prima! ;-)
    E poi adoro dolci e dolcetti limonosi!!!

    RispondiElimina
  90. Che meraviglia Stefania!!! Questa ricetta la voglio fare oggi stesso!!!!
    (così ti ritroverai un altro mio post dedicato!) :)
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  91. Li devo fare anch'io assolutissimanente queste delizie! Le tue sono perfette e bellissime, come sempre! Bacio cara!

    RispondiElimina
  92. Io sono contraria a qualsiasi limitazione sui dolci, bravissima! :-D

    RispondiElimina
  93. sarà rimasta più delusa l'amica che magari si aspettava di mangiarne qualcuno .. penserà gli ho regalato e barattoli e neanche un biscotto....:-))
    mi sa che ti toccherà rifarli, non è male la ricetta martha stewart in questo senso non sbaglia un colpo

    RispondiElimina
  94. E con questo fanno 100! Mia cara, tra biscotti, barattoli svuotati e avventure sotto il sole d'Arabia questa è una delle letture di cui non mi privo mai (anche se non sempre lascio traccia... e me ne scuso...).
    A presto!

    Sabrine

    RispondiElimina
  95. ciao araba! da oggi ti seguo, così non mi perdo neanche una ricetta! piacere di conoscerti, marta

    RispondiElimina
  96. Ciao, questi biscotti sono una favola!
    Grazie per la ricettina golosissima!

    :-D

    Lisa

    RispondiElimina
  97. @ Marina QCne: si, sono davvero ottimi, grazie.

    @ Arianna: credimi, non ci sono parole per descriverli.

    @ Pippi: vero che è irresistibile?

    @ Patty: dura resistere, lo so. Ma proprio se dovessero essere un regalo sentito ce la si può fare...

    @ Greta: nel libro sono fatti originariamente con il lime, quindi vai tranquilla.

    @ I manicaretti di Annarè: sono divini, non si può dire diversamente.

    @ Mary: :-)

    @ Mariabianca: non te ne pentirai.

    @ Giovanna: responso ? :-)

    @ Alessandra: no, la super Martha dice di usare il succo sempre nella stessa proporzione.

    @ L'economa domestica: vorrei venire a lavorare da te :-)

    @ Ziopiero: quindi il barattolo...vuoto? :-)))

    @ Buccia: noi donne siamo strane :-)

    @ cristina b.: anche io amo la semplicità!

    @ Fabiola: diciamo che era per una buona causa...:-)))

    @ Tery: vedrai che ne sarai soddisfatta.

    @ L'angolo cottura di Babi: quindi anche da te vanno i dolci limonosi, eh?

    @ Valentina: anche a me!

    @ EliFla: tu si che sei stata fortunata!!!!

    @ Federica: sembrano dotati di poteri magici, scompaiono!

    @ Ros: falli poco prima di regalarli o rischi anche tu :-)))

    @ jose manuel: grazie!

    @ Morettina: per questo è incredibile :-)))

    @ Tortino al cioccolato: fammi sapere, allora.

    @ Mascia: mi fa piacere, mille grazie.

    @ Memole: :-)

    @ ste.lele: mica si può sempre essere forti...

    @ Sar@: tutto merito della super Martha :-)

    @ viola: vero, sono anche belli da vedere.

    @ lucy: lo so, errore mio!!!

    @ Serena: zucchero a velo? altro che droghe, mi sento meglio solo a sniffarlo :-)

    @ dolci a gogo: mille grazie, Imma.

    @ Noemi: beh, questi qui rimangono della stessa dimensione di quando li tagli, non si allargano!

    @ Chiara e Marco: so di essere contagiosa :-)

    @ Sarachan: sento che ti piaceranno ;-)

    RispondiElimina
  98. @ Caia: non nego, sono un sogno.

    @ franci e vale: danno assolutamente dipendenza.

    @ Vevi: allora siamo nelle stesse condizioni, e possiamo sgarrare...

    @ mapi: cucinare per arredare, di sicuro la super Martha lo fa!!! :-)

    @ Acquolina: e noi facciamo finta di provare!!!

    @ Fran: ehm, quale concorso???

    @ Scarlett: saranno deliziosi anche in quella versione.

    @ titty: allora devi!

    @ Loredana: avrebbero fatto vacillare un santo...

    @ marika: hai detto bene, che rovina!

    @ Elvira Coot: si, il mio salvatore!!!

    @ chiarina-ina: proprio quello che ho pensato io :-)

    @ Glo83: o un blog? :-)

    @ Cinzia: ma no, non per forza manufatto, nelle drogherie ne trovi di buonissimi già pronti ;-)

    @ Ilaria: parole sante.

    @ a piedi nudi sul divano: :-)

    @ Marina: puoi, eccome!

    @ Anna: ti ringrazio.

    @ elenuccia: ebbene si :-)

    @ l'albero della carambola: infatti bisogna farne tripla dose, e non mezza ;-)

    @ Sara: si, proprio così. E i tutù in questo non si battono!!!

    @ Monica-Un biscotto al giorno: no, speriamo di no!

    @ Anonimo: no, puoi anche infornarle congelate. Ho aggiunto una nota per spiegarlo ;-)

    @ Silvia: un sacrificio al quale mi presto volentieri ;-)

    @ Pinella: ma grazie, cara amica, di cuore.

    @ vickyart: è che sono anche tanto belli...

    @ Giovanna: grazie :-)

    @ Passiflora: sei più forte di me :)

    @ Aria: infatti non è stato sgridato...;-)

    @ speedy70: mille grazie.

    @ Bucaneve: allora io e te siamo simili, limone forever!

    @ eyra: non te ne pentirai :-)

    RispondiElimina
  99. Io questi davvero non li posso fare, solo a guardarli mi viene la voglia di ingurgitarne a quintalate! :°
    Sono bellissimi e di sicuro deliziosi, semmai dovessi decidermi, mi affiderò sicuramente alla tua ricetta. :*

    RispondiElimina
  100. ma troppo buoni!!! ciauu :))

    RispondiElimina
  101. Beh...han detto tutto, che dire di più...godo con gli occhi e penso quanto possono essere buoni e delicati...ciao.

    RispondiElimina
  102. F-a-v-o-l-o-s-i! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  103. Sembrano ottimi - specie per quel gusto di limone, se solo ci fosse una cucina a portata di mano. Per consolarsi ci sono le frolle spagnole, che devono avere ispirato anche la MS, perché a mangiarle ricordano moltissimo la tua descrizione (manca il limone però, mai vista una cucina meno vegetale della spagnola).

    RispondiElimina
  104. Il concorso del MAE...so che insegni anche tu, non so se per conto di un comitato gestore o del ministero...ad ogni modo a inizio gennaio ci saranno le prove di selezione nella capitale...e io sarò una delle tante aspiranti al titolo...tentare non nuoce ;-)
    Baci studiacchianti, Fran

    RispondiElimina
  105. ...inizio dicembre, non gennaio...continua l'influenza biscottosa ;-)
    Fran

    RispondiElimina
  106. Ti ringrazio per questa splendida ricetta..ormai ogni volta che leggo la combo "Martha Stewart-Arabafelice" nel giro di qualche ora DEVO provare la ricetta! Questi biscotti hanno allietato uno degli ultimi pomeriggi di studio con gli amici della mia vita, sono meravigliosi! Li rifarò sicuramente a Natale. PEccato solo che abbia fatto doppia dose e mi siano venuti comunque una ventina di biscotti...boh, forse li ho fatti un po' troppo larghi! Ecco una fotina: http://img696.imageshack.us/img696/2495/immag2475.jpg

    Antonella

    RispondiElimina
  107. Stefy...e se mettessi una puntina..ina...ina...di lievito in polvere?
    Dany

    RispondiElimina
  108. @ Omega: anche con nulla...

    @ Titti@ CuisineOblige: è un libro assolutamene meraviglioso!

    @ laroby: la Martha è diabolica, da quanto è brava!

    @ Ka': :-)))

    @ Laura: si, lo zucchero a velo nell'impasto è solo 20 grammi :-)

    @ Ines: sta di fatto che sono buoni, e questo basta ;-)

    @ Roberta: mi piace questa cosa di pulirsi la bocca!!!!

    @ Gaia: beh, ma non ci offendiamo mica a vederli di nuovo!!!!

    @ Artù: e tu sempre gentilissima :-)

    @ Valentina Nuvole di panna: grazie ;-)

    @ Gio: dieta? nemmeno uno sgarro piccino a forma di biscotto? ;-)

    @ elena: ti ringrazio.

    @ sere: ahahahahaah indovino, il marito???

    @ Dalila: grazie a te ;-)

    @ Viviana B: ho visto, mille grazie.

    @ manineinpasta: l'aria, e pure la sostanza!!!

    @ Francesca V: credimi che valgono assolutamente la pena.

    @ Ombretta: ma certo, postalo pure, anzi grazie!

    @ Milen@: magari sarebbe stata contenta anche di assaggiarne più di uno...

    @ eli: ah, allora si che serve il post it!

    @ Glufri: fanno venire i baffi, assicurato!

    @ ELena: ti ringrazio, e benvenuta.

    @ Love at first bite: vedrai, saranno un successone.

    @ Edlina: :-)

    @ fragoliva: ed io ti aspetto :-)

    @ emi78: sperimenta, sperimenta...

    @ Robjana: com'erano???

    @ Kiara: mille grazie!

    @ La Ucci: si dovrebbe essere tutti come te!!!

    @ Gunther: mi toccherà :-)))

    @ Sabrine d'Aubergine: che gentile sei, grazie!

    @ Marta: benvenuta!

    @ Lisa: grazie a te :-)

    @ Raffaella: ti capisco benissimo!!!

    @ Sonia: :-)

    @ Max: effettivamente meritano davvero.

    @ sississim: un abbraccio a te :-)

    @ Pellegrina: beh, non mi sembra male come consolazione...

    @ Fran: ecco, ora ho capito. No, non partecipo a questo concorso, io lavoro per una scuola americana :-)

    @ Antonella: belli cicciotti, quindi doppiamente buoni! mi fa tanto piacere, e grazie.

    @ Dany: e perchè vuoi mettere il lievito? credimi, è un tipo di impasto perfetto così com'è :-)

    RispondiElimina
  109. Stefy!!!Oggi ho fatto per la terza volta i tuoi biscotti,...mamma mia,...sono troooooppo buoni!
    Finalmente ho azzeccato la grandezza! Tra l'altro, metà li ho pucciati (per metà)...nel cioccolato fondente (richiesta di mio marito), :-D ...,la mia parte li ho lasciati così, che per me sono perfetti!!! :-9 ...anche mio marito ne và matto, ma è goloso e vuole provare pure col cioccolato...sarà una sorpresa...

    RispondiElimina
  110. Te l'avevo detto... a certe ore meglio chiudere gli occhi se passo da te, ma cheeee?!!! Anche se non guardo e lego soltanto mi fai venire l'aquolina in bocca, ed è strano perche non vado pazza per i dolci se non sono al cioccolato e pocco altro più. Ma questi LEMON MELTAWAYS che si zucherano denro il sacchetto come il pandoro... beh, questi sono da fare queste feste di sicuro!

    besos

    RispondiElimina
  111. @ Dede: un'altra famiglia di golosoni!!!

    @ Mai: vero! tipo pandoro, proprio così :-) e ti preannuncio che quelli al cioccolato arrivano presto ;-)

    RispondiElimina
  112. Li ho fatti stamattina:belli,friabili,profumatissimi ma al secondo morso mio figlio fa"Mamma,hai dimenticato lo zucchero?" :((((((
    Li ho assaggiati ed effettivamente ha ragione.Potrebbe dipendere dal fatto che ho utilizzato zucchero al velo vanigliato?

    RispondiElimina
  113. Ma poi li hai rotolati nello zucchero a velo? Non credo cambi nulla in caso di zucchero a velo vanigliato...strano, sei la prima a trovarli poco dolci, qualcuno si era lamentato che lo fossero troppo :-)

    Comunque nulla ti vieta di aggiungerne un pochino alla ricetta se per i tuoi gusti non ce n'è abbastanza.
    Ciao!

    RispondiElimina
  114. ...ssssè! ma dove pensi che esista una cucina con barattoli il cui contenuto in biscotti -QUESTI biscotti- possa durare anche due settimane?!?!
    Da me ci sono ben tre topolini (a dire il vero uno è topolone..;) che di nascosto rosicchiano a tradimento quindi dose doppia già al primo colpo, mi piacciono troppo con il limone, lo adoro

    RispondiElimina
  115. Prima regola per un matrimonio felice: MAI lasciare il proprio marito solo a casa con dei biscotti golosi come questi. Ne resterà soltanto uno...

    RispondiElimina
  116. appena infornati...ma il succo a che punto lo metti? io l'ho messo prima della farina.....la tecnica del sacchetto sarebbe quella del pandoro?

    RispondiElimina
  117. @ Cinzia: lo so, ho voluto troppo :-)))

    @ Alessandra: e non è il biscotto!!!

    @ margie-o: santo cielo, meno male me lo hai fatto notare, non l'avevo scritto!!! Si, comunque prima della farina. La tecnica del sacchetto è tipo Pandoro, esatto. Fammi sapere :-)

    RispondiElimina
  118. come sempre sei una garanzia....anche se la tua fonte è martha e proprio questi biscottini mi hanno fatto decidere in quale sezione partecipare al giveway di marthellati...ma sono ancora in tempo? ti giro via mail le nostre pastafrolle di natale (ricetta di famiglia of course.

    RispondiElimina
  119. Son sempre io...quella dei biscotti amari :)
    Credo che l'errore sia stato proprio nell'utilizzo dello zucchero vanigliato.Infatti ho letto che oltre alla vanillina,contiene anche amido,ciò significa che invece dei 20 gr.di zucchero indicati dalla ricetta,tra vaniglia e amido,di zucchero ne saranno andati neppure la metà :( Vabbè,la prossima volta lo preparo da me.Un bacio.

    RispondiElimina
  120. In qualche parte dei libri di Martha Stewart lei sconsiglia di far da se' lo zucchero a velo per le preparazioni, perche' quella piccola percentuale di amido contribuisce alla fragranza e friabilita' dei biscotti...volevo solo dirtelo, poi sinceramente non so! Qui ne trovo un tipo solo, non vanigliato, e con quello sono venuti bene.
    Grazie per avermelo detto, effettivamente mi era rimasto un po' il pensiero, dato che anche altri li hanno rifatti ma a nessuno sono venuti amari...ciao :-)

    RispondiElimina
  121. aaaaahh! stavo quasi per perdermeli! io adooooro il limone! li proverò senz'altro!

    RispondiElimina
  122. Stefania carissima grazie per avermi invogliata a farli! Sono venuti super buoni davvero melting, finiti in due giorni e certamente li rifaro` presto anzi prestissimo. Ciao!

    RispondiElimina
  123. @ Shade: vedrai che non deludono!

    @ chamki: che piacere rileggerti!!! Ti abbraccio :-)

    RispondiElimina
  124. Molto, molto, molto belli! Grazie di aver condiviso la ricetta di queste delizie!

    RispondiElimina
  125. Ciao, è da pochi giorni che seguo il tuo blog. Prima leggevo sempre le tue ricette su cookaroud.Poi mi sono accorta che qualcuno aveva postato che avevi un blog ed eccomi qui.
    Sono capitata proprio quando hai scritto questa ricetta e non mi sono lasciata sfuggire l'occasione di testarla per un pranzetto che ho organizzato ieri. Un successone.. sono buonissimi. Grazie
    Naida

    RispondiElimina
  126. @ la belle auberge: grazie a te!

    @ Naida: benvenuta allora, e grazie per aver provato subito i biscotti, mi fa piacere :-)

    RispondiElimina
  127. ..ciao bella, sono tornata per leggere BENE tutta la tua spiegazione e... L'AVEVI SCRITTO!!!
    Si, l'avevi scritto " un cm. circa di spessore"
    Vedi, mi piacevano troppo e sabato sera li ho fatti, con l'intento di "sacchettarli" e regalarli ieri ad alcune amiche blogger che avrei incontrato al ritrovo tra food blogger in Franciacorta.
    Ma li ho affettati a mia idea (mizzz..sono un poco avara forse?) di spessore circa 5-6 mm e, udite, si sono assottigliati in cottura rendendo impossibile prenderli con le dita senza sbriciolarli!!
    che nervoso..
    Però ce li siamo scorpacciati a casuccia per la colazione e per il thé
    FANTASTICI davvero, e x la prox prendo il righetto ;)
    un bacio

    RispondiElimina
  128. Mannaggia, Cinzia, mi dispiace!!! Tendono ad assottigliare un pochino quindi bisogna farli un po' cicciotti...almeno il sapore era buono, ma poca consolazione!

    RispondiElimina
  129. Che meravigliaaaaaaaaaa, li proverò sicuramente, copio ed incollo la ricetta, spero di non imparala a memoria prima di provare a farla! Baci
    M.G.

    RispondiElimina
  130. Si, spero sia più rapida di me: ne vale davvero la pena ;-)

    RispondiElimina
  131. L'impasto é in frigo e ci rimarrà fino a domani,non vedo l'ora che arrivi la sacra pausa della merenda per assaggiare questi biscotti che hanno davvero tutto per piacermi:burrosi quanto basta e poco dolci!! Ti faro' sapere se il risulato ha passato la prova-kids (critici molto esigenti),intanto GRAZIE!!

    RispondiElimina
  132. Ciao a tutti,è prima volta che leggo qui.Questi irresistibili biscotti sono da quasi 60 anni in casa conosciuti come " biscottini argentini".Due generazioni sono cresciute a biscotti argentini.Ricetta regalata a mia suocera per darle il benvenuto in terra straniera.Se la conservò quando ripartì e la ha tramandata alle volonterose di casa( a me in pratica, 40 anni fa)
    Non conoscevo altro loro nome.Sono fantastici.

    RispondiElimina
  133. @ Cristina: com'è andata alla fine?

    @ nicole: ma guarda che storia, mi ha fatto piacere che la condividessi, grazie!

    RispondiElimina
  134. Fatti! Mi piace parecchio il sapore, ma non mi convince la consistenza: troppo friabili, secondo me. Ho seguito alla lettera le tue indicazioni, quindi mi sa che devono proprio rimanere così… ma, secondo te, come vengono se aggiungo un po' più di farina? Più consistenti?

    RispondiElimina
  135. Ma è così che devono essere, friabilissimi!!! Se aggiungi un po' di farina lo saranno un po' meno, come dici tu.
    Un abbraccio :-)

    RispondiElimina
  136. E per la prima volta una tua ricetta non mi viene! Non riesco a capire cosa ho sbagliato ma l'impasto non si e' "legato", e' rimasto tutto sbriciolato. Ho provato comunque a metterlo in frigo ma nulla....magari ho sbagliato a montare il burro non abbastanza....non so! Ma ci riprovero' assolutamente!

    Claudia

    RispondiElimina
  137. Come tutto sbriciolato? Hai provato a pressarlo un pochino con le mani per compattarlo o era proprio impossibile?
    Davvero non me lo spiego, è una ricetta collaudatissima...cosa hai usato per montare il burro?

    RispondiElimina
  138. si ho provato a pressarlo, più che altro dopo la passata in frigo. Il burro l'ho montato con le fruste elettriche...ma forse era troppo bassa la velocità e per troppo poco tempo...
    Riprovo la prox settimana e ti faccio sapere!
    Claudia

    RispondiElimina
  139. E' un'operazione che fa fatta con pazienza, e ad alta velocità: il burro deve diventare una massa bianca e leggera, quasi spumosa.
    Come minimo 5 minuti di orologio in planetaria, con le fruste direi anche qualcosina in più.
    Ciao!

    RispondiElimina
  140. Ho provato anche questi biscotti:
    http://sapori-e-colori.blogspot.com/2012/02/lemon-meltaways.html

    RispondiElimina
  141. Impastati ieri sera e cotti stamattina: ho appena finito di riempire il barattolo che sarà parte del regalo di compleanno per una cara collega. Li ho fatti sia al limone che all'arancia: divini!!e soprattutto facilissimi anche per un'impedita cme me! Grazie :)

    RispondiElimina
  142. Grazie Lara, mi fa tanto piacere.
    Anche io non smetto di rifarli :-)

    RispondiElimina
  143. e dopo questo stupendo articolo posso forse non copiare la ricetta e non cucinarli??? peccato l'ho già fatto ma li preparerò per il fine settimana....eh si sono a dieta ma solo fino al venerdi!!! piacere di conoscerti!!!

    RispondiElimina
  144. E' giusto avere un "cheat day" durante le diete ;-)
    Ciao!

    RispondiElimina
  145. cara stefania ho fatto questi biscotti, il sapore è divino, però al momento di cospargerli con lo zucchero mi si sono rotti quasi tutti. dove ho sbagliato?
    ciao e grazie per le tue super ricette.

    RispondiElimina
  146. Ciao Giorgia, effettivamente questi biscotti sono fragili subito dopo cotti e prendono consistenza con il riposo.
    Ti consiglio di aspettare un pelino di più prima di rotolarli nello zucchero, forse non erano ancora abbastanza tiepidi...meglio quasi freddi, per non correre rischi ;-)
    Riprova, vedrai che tengono.
    A presto!

    RispondiElimina
  147. grazie ,ma dovrò allora farli di nascosto quando non ci sono figli e marito in casa. ancora grazie

    RispondiElimina
  148. cara stefania, sono giorni che mia figlia mi sta tormentando perchè le prepari i famosi biscotti ferri di cavallo. siccome l'ultima volta che li ho preparati il risultato non mi ha per niente soddisfatta, ti chiedo una loro ricetta collaudata. mi chiedo se questa dei lemon metalways possa andare bene, omettendo ovviamente la buccia di limone ed intingendoli nel cioccolato, dopo aver dato loro la tipica forma del ferro di cavallo, che ne dici? grazie come sempre virginia.

    RispondiElimina
  149. Ciao Virginia, questo impasto è un po' particolare e viene meglio tagliato a fette piuttosto che lavorato...quindi te ne segnalo un altro, provati e sono deliziosi:
    http://gambettonellazuppa.blogspot.com/2012/02/kipferl-al-mandarino.html

    Puoi ovviamente intingerli nel cioccolato alla fine :-)
    Ciao!

    RispondiElimina
  150. cara stefania ieri sera ho finalmente provato i kipferl da te suggeriti, e sono rimasta davvero soddisfatta del risultato finale, friabilissimi ed equilibrati nel gusto. ho frullato le mandorle pelate insieme allo zucchero a velo nel bimby, e infine ho aggiunto il resto amalgamando tutto in qualche secondo. a questo punto è fondamentale il riposo in frigo prima che si proceda a dare la forma ai biscotti; ho infatti voluto provare a formarli e quindi a metterli in frigo prima di infornarli, subito dopo aver impastato non aspettando il tempo di riposo in frigo, e visto il risultato non molto buono perchè erano pieni di gobbe e non perfettamente lisci mi sono fermata, ho quindi seguito il protocollo, e il risultato è stato completamente diverso. con la pasta appena tolta dal frigo, i rotolini si formano alla perfezione. tempo di cottura 16-17 minuti a 175 gradi e via. stamattina ho intinto le punte nel cioccolato. grazie come sempre per i tuoi ottimi consigli. virginia

    RispondiElimina
  151. Sono contenta, Virginia, rigiro i complimenti al mio amico "proprietario" della ricetta :-)

    RispondiElimina
  152. ho sperimentato ieri questa fantastica ricetta, ma in versione "no glutine" (ho sostituito la farina con un mix di Ds e farina di riso)...il risultato è stato strepitoso!!! La ricetta è semplice semplice come la descrivi tu, senza "sorprese", e i biscotti sono friabili come i canestrelli, ma con un gusto meraviglioso! grazie mille!!!

    RispondiElimina
  153. Sono contenta, Sara, non è facile adattare tutte le ricette al gluten free :-)

    RispondiElimina
  154. bè e i barattoli non me li fotografi? mi hai fatto venir curiosità... ibiscotti te li rubo sicuramente, devono essere una cosa grandiosa...

    RispondiElimina
  155. Uno lo vedi in fondo a questo post:
    http://arabafeliceincucina.blogspot.com/2012/11/starbooks-di-novembre-2012-cuori.html

    Guarda, questi meltaways sono qualcosa di indescrivibile, sul serio...

    RispondiElimina
  156. Ciao mi chiamo Natascia e solo da qualche giorno ho scoperto la tua bellissima pagina... complimenti!
    Questi biscotti mi sono familiari... in perù li fanno con l'aggiunta del manjarblanco che li rende paradisiaci.... è una crema fatta col latte condensato che assomiglia, ma solo per colore e consistenza, al caramello.... viene spalmata su un biscottino e ricoperto con un'altro.... in pratica come i macarons.... poi il contorno ricoperto da cocco grattugiato.... si chiamano Alfajores... e ti posso assicurare che sono davvero deliziosi!!! questa crema si ottiene facendo bollire una latta di latte condensato (si proprio la latta intera chiusa immersa in acqua) per circa 45 minuti.... è anche ottima per farcire torte.... ti consiglio di provarla.... fammi sapere poi!!

    RispondiElimina
  157. Ciao Natascia, benvenuta!
    Conosco bene gli alfajores, ho un'amica argentina che ogni tanto me li prepara...bisogna che mi decida a chiederle la ricetta, lei però usa un impasto diverso, con la maizena.
    Invece la crema mou la faccio spesso, ma metto la lattina nella pentola a pressione, ci vuole meno tempo.
    Un abbraccio e grazie!

    RispondiElimina
  158. mi incuriosiscono...;-) primo... perchè non ci sono uova...e secondo...perchè solo a guardarli mi viene voglia :-) Gabry basilicofresco

    RispondiElimina
  159. ciao araba!
    questi biscotti li ho fatti sotto natale (con la planetaria) e mi sono piaciuti molto, pero' non riuscivo a fare stare insieme il panetto, non era affatto morbido o lavorabile (hemm..io non sono molto pratica #_#).
    Li ho dovuti lavorare con le mani per far sciogliere un po il burro.
    Ci ho riprovato, li ho lavorati pochissimo e messi in frigo lo stesso, ma tirati fuori e tagliati.. si sbriciolavano!
    quindi ho cercato di lavorarli e scaldarli e ancora BUONISSIMI!
    Pero' mi è rimasto il dubbio di cosa sbagliassi, ho trovato questo video di martha stewart per vedere l'impasto e ho notato che gli ingredienti sono in proporzini diverse dalle tue (ho provato a convertire ma magari ho sbagliato, sto solo cercando di capire come dovrebbero essere).
    A quanto capisco lei sembra mettere in quantita doppia burro e zucchero a velo.. che dici?
    ho messo sotto le tue dosi e tra parentesi quanto indicato sul sito di martha e quello che mi risulta cercndo su internet per la conversione (ma non ci capisco piu nieentee)

    85 g di burro freddo (3/4 cup? = 180-170gr)
    20 g di zucchero a velo (1 cup = 1/3 =40gr montato insieme burro dei biscotti, 2/3 per coprire biscotti alla fine)
    buccia grattugiata di un limone (2 lime - 2 cucchiai circa)
    2 cucchiai di succo di limone appena spremuto (2 cucchiai di lime)
    120 g di farina (3/4 85gr + 2 cucchiai farina 0)
    un cucchiaio di maizena (2 cucchiai = 14gr circa )
    la punta di un cucchiaino di sale (1/4 cucchiaino)
    poco estratto di vaniglia, facoltativo (1 cucchiaio)
    altro zucchero a velo, per la copertura (2/3 cup = 75gr)


    grazie mille.. sono fantastici lo stesso, come molte tue ricette, pero' se per caso ci ho preso con le conversioni vorrei provare a vedere se mi vengono piu facili (e magari pure meglio ;) )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia, davvero non capisco cosa sia successo dato che questi biscotti li faccio in continuazione e sono replicati da molte persone...anzi pensa che a volte ho il problema opposto, ovvero col caldo il burro diventa morbido e l'impasto mi fa vedere i sorci verdi :D prova a rifarli con il burro leggermente più ammorbidito e secondo me ti vengono. Quanto all'altra ricetta la conosco ma questa qui su, sempre di Martha Stewart, è superiore in fatto di friabilità. Un bacione!

      Elimina
    2. grazie per la risposta, sei stata velocissima e gentilissima!
      ho decisamente scritto troppo e persino omesso il link, ho abusato del tuo spazio, scusa...
      provero' ad ammorbidire di piu' il burro, in effetti da te fa sicuramente piu' caldo che in casa a dicembre a milano..
      magari montavano anche male perche' finiva dentro la frusta della planetaria, non intorno, e girava a vuoto.. come si fa in questo caso, si tira fuori il burro per montarlo meglio?
      vorrei proprio rifarli per il compleanno della mia bimba, anche se sono piu per noi grandi :)
      un bacio, sei veramente una fonte di.. tentazioni :)

      Elimina
    3. QUella è un po' la scocciatura di quando si montano poccole quantità, di solito con una spatola tolgo il burro dai lati della planetaria e lo rimetto sotto le fruste, ci vuole un po' di pazienza :D un abbraccio!

      Elimina
  160. Credo che questi siano imbattibili. Sono senza parole ^_^

    RispondiElimina
  161. Questo Blog è sicuramente tra i migliori del web.Ti seguo e volendo regalare a Natale questi bisctti ho fatto la prova per essere certa della riuscita anche a me. CHE DIRE:SPETTACOLARI.Cosi ho triplicato(o forse raddoppiato, ora non ricordo)le dosi,ma il risultato è stato diverso:si sentiva poco il limone, quasi impercettibile.Quindi la ricetta dà il meglio con la dose riportatà? Vorrei capire Grazie se mi risponderai

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mariuccia, ho fatto spesso questi biscotti in dose doppia (non tripla) e mi sono venuti bene. Non è che non hai raddoppiato la dose di limone...come faccio io a volte raddoppiando le ricette, che qualche ingrediente me lo dimentico per strada??? :D un abbraccio e grazie.

      Elimina
    2. Probablmente i limoni erano piu piccoli, starò piu attenta la prossima volta che li farò a doppia dose.Grazie

      Elimina
  162. Provati per regalini di Natale insieme ad altri biscotti e sono andati a ruba!La mia bimba se li è slappati prima che potessi confezionare quindi ho dovuto anche io raddoppiare all'ennesima potenza, risultato sempre perfetto, grazie ! Ho solo aumentato un po' lo zucchero , gusto personale, e fatto tutto a mano, li ho pubblicati anche nel mio Blog http://mammagrizzlyincucina.blogspot.it/2016/01/lemon-meltaways-biscottini-al-limone.html Grazie ancora è un piacere seguirti!

    RispondiElimina
  163. Li ho preparati ieri e devo dire che hai ragione. Sono piaciuti moltissimo. Grazie

    RispondiElimina
  164. Li ho preparati ieri e devo dire che hai ragione. Sono piaciuti moltissimo. Grazie

    RispondiElimina
  165. Fatto stasera, in dose doppia. Buonissimi. Io adoro il limone. .
    Grazie per aver condiviso la ricetta :*

    RispondiElimina