lunedì 9 dicembre 2013

Ghirlanda di pane...furbissima!


Tanti i motivi per andare in galera.
Tante le regole che possono essere infrante.
A seconda di dove si via, poi, possono essere moltissime.
Dalle parti in cui abito ci andrei se mi mettessi a guidare un'automobile.
Se uscissi per la strada senza abaya, il tradizionale abito nero che copre le forme del corpo femminile.
Se baciassi mio marito sulla bocca in pubblico.
E già se lo cingessi alla vita con un braccio sarei guardata male.
Se mi trovassero raccolta in preghiera, dato che non professo l'unica religione gradita da queste parti.
Se decidessi di mangiare in pubblico durante il mese del digiuno, Ramadan.
Se vendessi o comprassi, di nascosto, decorazioni di Natale o San Valentino.
Per ora mi sono salvata pur avendo il colore degli occhi sbagliato, ma c'è sempre speranza.
E se poi il reato non c'è possiamo sempre inventarlo al momento.
Ditelo ai due ragazzi che tempo fa hanno deciso di aderire alla campagna Free Hugs, lanciata da un ragazzo australiano.
Si va per la strada e si abbraccia un perfetto sconosciuto.
Per illuminare la giornata di entrambi.
Ora, non so voi, ma se uno sconosciuto mi piombasse addosso penserei ad un tentativo di sottrarmi la borsa, più che altro.
E potrei ricambiarlo con una mossa di kickboxe.
Gratis tanto quanto l'abbraccio :)
Ma si sa, che sono un'arpia.
Ed infatti un paio di ragazzi sauditi hanno decico che nel loro Paese, così rigido nel predicare contatti fisici ridotti al minimo, i tempi erano maturi.
Si sono messi per le strade della capitale.
Uno abbraccia, l'altro filma.
Risultato?
Li hanno arrestati.
Solo che non si trovava il reato adatto a tenerli dentro.
Abbracciare non è derubare.
Ecco, li arrestiamo perchè hanno messo in atto pratiche copiate ad un Paese straniero, e come tali non conformi all'Islam.
Hanno anche firmato una dichiarazione in cui si impegnano a non farlo più.
Ma tanto lo so, che tenevano le dita incrociate dietro la schiena ;)


Con le decorazioni su questo blog siamo scarsini :) ma come ho visto questa ghirlanda me ne sono innamorata, soprattutto perchè sembrava alla mia portata!
Pochi ingredienti, ma potrete usare più o meno qualunque impasto di pane vi piaccia di più.
Una lavorazione semplicissima e soprattutto la possibilità di congelarla da cotta ed averla pronta con poco sforzo per la tavola delle feste o per un regalo homemade.
Per stupire quella cognata antipatica o la suocera criticona  ;)



BREAD WREATH
inspirata ad una ricetta trovata su Living di Martha Stewart

300g di farina
65g  di farina di segale
6g lievito di birra disidratato oppure 18 grammi di quello fresco
mezzo cucchiaino di zucchero
2 cucchiaini di sale
250 ml di acqua tiepida


Mescolare 250g di farina con la farina di segale con il sale, lo zucchero, quindi aggiungere il lievito e mischiare. Unire l'acqua tiepida a poco a poco girando con un mestolo o un cucchiaio e fermarsi quando si ottiene un impasto morbido. Non impastare!
Ecco come si presenta:


Coprire la ciotola con della pellicola trasparente e lasciar lievitare fino al raddoppio, circa un paio d'ore, quindi dopo il raddoppio mettere la ciotola in frigo per un'ora.
Versare quindi l'impasto freddo su un piano infarinato ed unire i restanti 50g di farina: si deve ottenere un panetto lavorabile e morbido, allo stesso tempo non appiccicoso.
Rimettere il panetto nella ciotola, coprire con pellicola e di nuovo in frigo per mezz'ora.
Riprenderlo e mettere un foglio di carta forno sul retro di una teglia o placca da forno, quindi appoggiarci l'impasto e farci un buco al centro con il pugno.



Allargare il cerchio finchè misura 23 cm di diametro esterno e il foro centrale misura circa 10 cm abbondanti. Spolverizzarlo con abbondante farina e farlo riposare, scoperto, 15 minuti.


Ora con delle forbici affilate praticare dei tagli tutto intorno: tenere le lame quasi parallelle alla ghirlanda.

Alzare quindi delicatamente le punte e rivolgerle verso l'esterno.


Far riposare altri 15 minuti e cuocere in forno preriscaldato a 240 gradi per circa 20 minuti.
Far raffreddare completamente prima di servire.

NOTE

- la ghirlanda si può surgelare cotta: avvolgetela una volta fredda nell'alluminio e mettetela in freezer. Farla scongelare a temperatura ambiente e passarla in forno ben caldo perchè torni croccante.

66 commenti:

  1. Che bella !
    E anche se quest'anno ho lo spirito natalizio del Grinch mi fa venire voglia di infornare.
    Buon Natale, Rosanna

    RispondiElimina
  2. Tesoro ogni volta resto sempre più sorpresa...possibile arrestare delle persone per questo motivo?? Ebbenesi li é possibile..la ghirlanda é buona e golosa...sarebbe difficile resistere davanti a questa bontà!! Bacioniiii

    RispondiElimina
  3. Bhè l'arresto è sbagliato ed eccessivo.
    Però anche io, come te, non so se vorrei farmi abbracciare dagli sconosciuti. :)
    Quanto alla tua, come tutte, furbissima idea, è un bel centrotavola. Anche da portare in dono e poi pappare in compagnia.
    Un abbraccio (lo so che sono quasi uno sconosciuto). Leo

    RispondiElimina
  4. tutte le ricette che trovo qui sembrano facilissime: la provo!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  5. io l'ho sempre pensato che tu hai una marcia in più a saper stare dove stai... e probabilmente sei allenata alla "furbizia" che ci vuole per saper vivere certe situazioni (bravissima..).
    Infatti ci proponi questa bellezza... furba. grazie!

    RispondiElimina
  6. Se qualcuno si avvicinasse per strada e mi abbracciasse probabilmente, se fosse un maschio, gli tirerei una ginocchiata ai gioielli di famiglia...ma se fosse un amico/a contraccambierei caldamente.
    Per i ragazzi faccio una risata amara. Risata perchè ci hanno prvato contro tutti, amara perchè si sono dovuti inventarei un modo per incarcerarli...
    Questi sono segnali di cambiamento: l'abbraccio, il guidare per portare il papà in ospedale, sconfimare per amore, fare un film sulla bicicletta verde.....
    I hope ^_^
    La ghirlanda per la cognata invidiosa....mi piace!!!!!!
    Sà ddafare...in fondo sono la strega cattiva :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione e forse anche questi racconti lo sono :-)

      Elimina
    2. Assolutamente concordo!!!
      Se non ci fosse la nostra Araba preferita alcune cose difficilmente arriverebbero fin da noi.

      Elimina
  7. Che mondo...senza parole...
    Questa ghirlanda e' stupenda, ottima idea, complimenti!
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  8. Mi fanno venire i brividi gli episodi che racconti, ma hai sempre un modo tanto lucido e positivo di raccontarli che non mi lasciano amarezza ma speranza!
    La ghirlanda è BELLISSIMA, mi piacerebbe prepararla e decorarla come centro tavola per Natale :)

    RispondiElimina
  9. posso farla tutta di farina 00 oppure con cosa posso sostituire quella di segale?
    bellissima perfetta anche come centrotavola!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Usa della farina integrale al suo posto :)

      Elimina
  10. Che furbissima idea..........da provare!!!!!L'araba-style non smentisce mai.........

    RispondiElimina
  11. Hai ragione, bella da vedere ma facile da fare... fa per me!!!! Un bacione, anzi, un abbraccio ;-)

    RispondiElimina
  12. E meno male che erano uomini - se non capisco male - perché l'avesse fatto una donna già l' avrebbero giustiziata, probabilmente.
    Le "pratiche esotiche", poi. Come se abbracciarsi non fosse innato in qualsiasi essere animato, mettiamo pure i leoni... Comunque, uno studio sull' "Occidentalismo" sarebbe davvero divertente (probabilmente esiste, ma io non lo conosco).
    Un aneddoto: da ragazzina, in vacanza in Turchia, ho passato la sera con un ragazzo del posto. Famiglia e paese, all'epoca, assolutamente laici, località di mare dall'atmosfera identica alle nostre, un'infinità di giovani in giro liberamente. Eppure, quando, ignara, gli ho cinto la vita con un braccio, mi ha guardato come se l'avessi denudato in pubblico. Poi ho letto Fatima Mernissi che racconta come suo marito la rimproveri perché osa prendergli la mano in pubblico.
    Ma sono tutte cose ben diverse dalla polizia speciale che ti manda in galera e ti costringe a firmare impegni del genere.
    P.S.: se uno mi piombasse addosso reagirei, credo, allo stesso modo :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. P.P.S.: bello lo spicchiettamento della ghirlanda.

      Elimina
  13. Ecco, proprio quello che mi serviva! Una ricetta semplice per un decoro "gustoso". Grazie, il tuo aiuto è provvidenziale.
    ps: se uno sconosciuto provasse ad abbracciarmi per strada all'improvviso, non penserei nulla di buono, purtroppo!

    RispondiElimina
  14. Sinceramente, se uno sconosciuto mi abbracciasse per strada, anch'io come prima cosa metterei le mani al portafogli. Se però fosse particolarmente carino, potrei far finta di nulla :P
    Mi piace tanto la tua ghirlanda e mi piacerebbe tanto inserirla nella mia raccolta di decorazioni mangerecce per Natale.. chissà se ne hai voglia... (emoticon con faccina imbarazzata)
    http://www.dolcipasticci.it/contest-decoriamo-il-natale-e-buon-compleanno/

    RispondiElimina
  15. Che bella e molto semplice da fare!
    Buona giornata.

    RispondiElimina
  16. Ci pensavo proprio oggi a te e al paese in cui vivi...questa è l'ennesima dimostrazione di quanto sia un mondo...diciamo...particolare?
    Bellissima la corona, è quasi un dispiacere mangiarla! Un bacione

    RispondiElimina
  17. Ghirlanda meravigliosa, quei passaggi sono splendidi Grazie!!!

    RispondiElimina
  18. Assurdo davvero e per fortuna che ci sei tu che ci regali idee facili e buone da poter regalare a Natale, la tua decorazione mi piace tanto e mi sa che la faccio per la tavola di Natale a casa di mamma.
    un abbraccio tesoro

    RispondiElimina
  19. Stupenda! Anche un bel centrotavola da mangiare il giorno di Natale :)

    RispondiElimina
  20. Ho conosciuto per caso il tuo blog. Lo scorso anno ho iniziato a studiare l'arabo (le basi)
    ma credo che quest'anno non continuerò il corso per vari motivi.
    Quello che tu hai descritto qua sopra è un motivo in più che si aggiunge.
    Shukran e a presto,
    Silvia.

    RispondiElimina
  21. è bellissima, uso spesso gli "impasti senza impasto" e danno un pane croccantissimo e questo è anche da tavola delle feste!

    RispondiElimina
  22. Ciao Stefania, leggerti mi produce sempre un doppio effetto: rimango doppiamente stupita:
    1) per le cose assurde che accadono da te
    2) per le idee davvero furbe che hai per ottenere dei risultati brillanti con quasi zero fatica.
    Che bella questa ghirlanda di pane!

    RispondiElimina
  23. bella questa ghirlanda, Stefy! mi sa che rubo rubo...quest'anno ho voglia di cosucce easy ;)

    RispondiElimina
  24. Brava Araba! Easy e Smart!!!! Dopo tanto tanto che ti seguo non so ancora decidere se preferisco le ricette o i tuoi commenti di acuta osservatrice/ nostra inviata speciale. Un ba

    RispondiElimina
  25. Cio... ! Nikita :)

    RispondiElimina
  26. è bellissima ... sarà un peccato mangiarla... ma mi sa che è anche tanto buona! un abbraccio e buone feste ... ops, lo potevo dire? non è che ti arrestano? ; )))

    RispondiElimina
  27. Mi sta venendo una gran voglia di fare una bella ghirlanda..come questa!
    ottima idea!
    ps. pero' 18 gr di lievito... non ce la posso fare.. e se ti sentisse lo zioPiero... shhhhhhhhhhhhh!
    ;-)

    RispondiElimina
  28. Ciò che scrivi sul tuo paese ogni volta mi lascia sconvolta, stupida, non so quali termini usare...e ogni volta lo faccio leggere alle mie ragazze adolescenti per far loro capire quanto sono fortunate e quali realtà tanto diverse esistono al mondo...!
    La ghirlanda di pane è un'idea bellissima...proverò a farla!! :))

    RispondiElimina
  29. dopo aver scritto un lungo commento su quello che succede nel paese dove vivi,ho cancellato tutto e lascio solo il commento alla ghirlanda, bellissima, furbissima, grazie per questa ricetta

    RispondiElimina
  30. Vabbè...ormai abbiamo tutti capito, attraverso i tuoi racconti, che nel paese in cui vivi qualsiasi comportamento, altrove giudicato normale, potrebbe essere considerato un reato. E anche quelli che non sono considerati tali, basta un nulla per farli rientrare in qualche altra categoria delittuosa.
    Io avrei davvero paura.
    Per quanto riguarda la ghirlanda, mi piace un sacco, molto semplice ma d'effetto il metodo per crearla.

    RispondiElimina
  31. Io ancora non capisco come fa la gente ad abitare ancora li e a non ribellarsi (ora penserete: e noi in italia? non facciamo lo stesso? Si ma almeno se si fanno cavolate nessuno dice niente! :p
    Per fortuna che ci sei te! con il tuo umorismo fai sembrare tutto più leggero :)
    Le ricette? Sempre furbissime, semplici, veloci e da provare! Sei un mito :D

    RispondiElimina
  32. Che dire sono senza parole ..... Io non riuscirei a vivere li ..........
    La ghirlanda e' magnifica complimenti !!!!!
    Un abbraccio :-)))

    RispondiElimina
  33. guarda, ormai non commento più, che fatica essere sempre attenti a tutto, cambirà ma molto lentamente.
    La ghirlanda di pane è proprio bella, un'idea per la tavola delle feste facile e buona!

    RispondiElimina
  34. non vedo l'ora di provare questa ennessima furbata!;-)

    RispondiElimina
  35. E via con la prossima furbata :-)

    RispondiElimina
  36. Solo grazie: per la ricetta e perchè ancora una volta mi hai lasciato qualcosa su cui riflettere! Ciao

    RispondiElimina
  37. Ho letto degli arresti per gli abbracci, era sul giornale qui. Da aspettarselo, ma almeno le cose cominciano a succedere.

    La ghirlanda di pane è bellissima!

    Ciao
    Alessandra

    RispondiElimina
  38. bella mi piace perchè facile e molto carina.mi sa che ti copio a breve!

    RispondiElimina
  39. mamma santa ogni volta che leggo non mi par vero ....e qui da noi invece l'esatto opposto ...quante ingiustizie!!!!! bell'ssima la tua corona un caro abbraccio

    RispondiElimina
  40. leggo ogni volta incantata riesci a farci sentire partecipi del posto in cui vivi
    realta' totalmente diverse dall'italia
    infatti qui non funziona un tubo !!!
    le tue porposte poi sono sempre splendide
    un bacio stefania

    RispondiElimina
  41. no vabbè... ma è bellissima 'sta ghirlanda e tu sei bravissima anche nella decorazione checchè ne dica. Un abbraccio

    RispondiElimina
  42. Capisco la rigidità delle regole, il credo e tutto il resto, ma non si riesce proprio a valutare che delle cose sono davvero insopportabili e che ci si dovrebbe ribellare?
    Mi piace quando definisci furbissime le tue ricette, anche perché lo sono per davvero! E questa è solo l'ultima di una serie pressoché infinita.

    Fabio

    RispondiElimina
  43. che bella...sembra un sole coi suoi raggi!

    RispondiElimina
  44. Che bella...la farina di segale poi dona un aroma speciale...bravissima ;)

    RispondiElimina
  45. Stefy, tutto questo è incredibile, se il reato non esiste lo si inventa così su due piedi!!!! La mia speranza è che forse qualcosa si stia muovendo.... se due giovani hanno voluto fare un gesto simile forse qualche speranza c'è...... o forse mi auguro solo che ci sia!!!! Ora veniamo alla tua ghirlanda a dir poco favolosa e non solo per il fatto che sia furba, ma perchè sarà una magnifica decorazione sulla mia tavola di Natale ( alla faccia della cognata antipatica!!!!). Grazie cara Araba, un abbraccio.

    RispondiElimina
  46. davvero ogni volta che ti leggo poi resto a pensare parecchio. la ghirlanda è troppo bella!!!

    RispondiElimina
  47. Vado pazza delle tue ricette furbissime.
    Ciao Stefania,un abbraccio.

    RispondiElimina
  48. Non è proprio un Paese per donne l'Arabia...però di Paesi davvero "per donne" ce ne sono pochi, e di certo l'Italia non si piazza bene. Elena

    RispondiElimina
  49. Bellissima! Mi piacerebbe un sacco vederla sulla mia tavola di Natale :)
    Ed è una splendida idea regalo :)

    RispondiElimina
  50. la tua ghirlanda appariva cosi difficile e poi, zacc... con 3 foto, sei riuscita a renderla quasi fattibile (per lo meno per me, che con queste cose ogni volta mi devo aramre di coraggio).
    quanto al casus.. io rimango sempre senza parole. ogni giorno "combatto" in nome della legge. ma poi, basta prendere l'aereo per vedere che il concetto di giustizia è davvero molto relativo. l'arresto qui da noi ormai lo eseguono solo in pochissimi casi residuali..

    RispondiElimina
  51. Bravissima un'idea veramente originale per realizzare il pane fatto in casa ☺ complimenti!! http://coccinellecreative.blogspot.it/

    RispondiElimina
  52. Per me questo sarà l'ennesimo Natale di c***a, ma mi arrangio, pensando, creando e sfornando cibarie che almeno mi allietano il cuore malandato che ho ... questa ghirlanda di pane non sarebbe da meno nei miei pensieri culinari, forse forse te la rubo....posso?
    Poi una pregunta nasce spontanea: ma tu Stefà quando esci dalle tue parti come ti vesti? Lascia che ti immagini avvolta dal mantello nero tipo Stella della Senna, in posizione ambigua mentre cammini affianco a tuo marito, senza guardarlo in faccia, come due perfetti sconosciuti.....

    RispondiElimina
  53. Assolutamente meravigliosa! Meno male che fra poco posso abbracciarti senza essere arrestata! :)

    RispondiElimina
  54. ciao Stefy! bravissima come sempre!
    ora ho voglia di fare pure questa ricetta!!=)
    ho appena pubblicato sul mio blog l'ennesima tua ricettina!
    ...sta volta ho fatto i cubetti furbissimi al cioccolato e pistacchi!
    mi sono piaciuti una sacco, le due particolarità sono: che mi sono piaciuti ancora di più il giorno dopo (come consistenza più che altro)! e che li ho voluti spolverare tutti di cacao (come fossero tartufi...non so perchè ma so che creano dipendenza!=)
    grazie mille per tutte le bontà che pubblichi!!=))
    bacioni buona giornata vale

    RispondiElimina
  55. ti commento la ghirlanda bellissima, per il resto taccio perchè troppo allibita!

    RispondiElimina
  56. Bella e semplice come devono essere queste Feste.Grazie e Buon Natale!

    RispondiElimina
  57. Che bella questa ghirlanda di pane, poi è adattissima al periodo!

    RispondiElimina
  58. a me mi arresterebbero un giorni si e l'altro pure se vivessi in codesto paese... non credo che potrei farcela, sei proprio brava a resistere!
    le tue ricette furbe mi piacciono sempre tantissimo.
    la faccio per Natale, come centrotavola e poi ce lo mangiamo!
    ciao Araba!
    Sandra

    RispondiElimina
  59. Bellissimo, ci proverò a farlo a casa (non so se riuscirò ma ci proverò) :) Complimenti per il blog

    RispondiElimina