giovedì 9 giugno 2011

Creamy lemon squares




L'avevo promesso, di raccontarla.
D'altronde la storia merita un post in questo blog che ormai non e' piu' solo un diario di cio' che si mangia in casa arabafelice....
Vi avevo accennato nella ricetta del cake salato che tanto era piaciuto a mio marito.
E' lui, di nuovo, il protagonista.
A dimostrazione che si, crollera' davanti al wasabi, e non reggera' l'odore di cannella dell'apple pie quando me ne cade dentro troppa per i suoi gusti. Indietreggera' dietro la porta della casa dove eravamo invitati a cena sentendo sin da fuori un odore d'aglio da spaventare e mettere in fuga tutti i vampiri della zona, oltre a lui
Ma poi al bisogno si trasforma.
E quale marito non vuole impressionare la propria moglie in viaggio di nozze?
Come dicevo , isola di Bora Bora.
Laguna spettacolare, a dimostrazione del fatto che ogni tanto i depliants delle agenzie turistiche non mentono.
Un'acqua cristallina, mai vista prima. Una natura rigogliosa e lussureggiante, da far pensare di essere finiti in Paradiso.
Una pace infinita. Ancora per poco.
Con piglio atletico, il neomarito punta la tipica canoa polinesiana sulla spiaggia come primo mezzo per darmi prova che a sposarlo, si, avevo fatto proprio un buon affare.
Non e' una canoa classica, ma e' dotata di un bilanciere laterale. E che sara' mai per un provetto uomo di mare come lui.
Amore sei sicuro?
Certo che lo e'. Almeno per i primi cinque minuti.
La canoa con il bilanciere va controllata in modo un po' diverso da quella tradizionale, come ci siamo resi conto visto che giravamo su noi stessi e basta. Cocciuto, il neomarito invocava tutto il suo DNA livornese, che evidentemente al momento era sordo.
Poi, dal Paradiso all'Inferno in un secondo.
Una folata di vento, cattiva. E una nuvola nera, enorme. La laguna non e' piu' tanto azzurra, ora.
Un fortunale si scatena sulle nostre teste, la corrente diventa fortissima e la canoa-che-girava-su-se-stessa comincia ad essere trascinata verso la barriera corallina. Una trottola.
 Dietro la suddetta barriera, le onde piu' alte che avessi mai visto. La pioggia mi inzuppa i capelli, e mi cade un chicco di riso sulle gambe: d'altronde me lo avevano tirato solo trentasei ore prima...
Io, zitta. E chi mi conosce sa che e' una tragedia, dato che di solito parlo in continuazione.
Lui, pure.
Alcune braccia dalla spiaggia, lontane come puntini, ci fanno segni di tornare, almeno credo. Magari!
E quando l'onda dietro il reef era ormai vicinissima, il colpo di scena. Sento uno splash: non e' che mi ha abbandonato al mio destino???
No, niente paura: il marito si e' tuffato ed a nuoto sta tirando la canoa controcorrente con  me sopra.
E' pieno di squali il Pacifico? Meglio non pensarci. C'è una corrente da far paura? Si. Piove a catinelle con fulmini da far paura? Certo.
Con uno sforzo immane, indescrivibile, raggiungiamo la punta di uno scoglio: salvi.
Lui stremato, io ancora incredula.
D'altronde lo dice sempre, che lo ha tenuto a galla solo il pensiero di come eventualmente dirlo a mio padre, che mi aveva perso tra i flutti in viaggio di nozze...:-)

I dolci al limone vanno tanto, in casa arabafelice. Questo, per poter essere (indegnamente) fotografato, e' stato fatto due volte in tre giorni, dato che la prima si e' stati presi da un raptus di voracita' insieme a qualche amico.
Limonosissimo, fresco, con una base croccantina a far da contrasto alla crema vellutata del ripieno, in una parola irresistibile.
E da non sottovalutare: facilissimo. Lo consiglio anche a chi, alle prime armi, voglia cimentarsi con un dolcetto che non sia la solita torta. Garantisco ;-)



CREAMY LEMON SQUARES
da Living  di Martha Stewart
( per una teglia quadrata 20cm x 20cm)

110 g di burro
60 g di zucchero a velo
mezzo cucchiaino di sale
125-135 g di farina

per il ripieno

4 tuorli
un barattolo di latte condensato da 397g
80 ml di succo di limone appena spremuto
poco zucchero a velo, per spolverizzare

Imburrare una teglia quadrata e coprirla con carta forno. Imburrare leggermente anche questa ( e' importante, non saltate il passaggio!).
Preparare la base: con le fruste elettriche battere a forte velocita' il burro con lo zucchero ed il sale finche' il composto sara' chiaro e spumoso. Ora usando solo un cucchiaio e non piu' le fruste unire la farina a poco a poco, lavorando sempre con il cucchiaio il minimo indispensabile perche' il tutto stia insieme.
Si otterra' un composto piuttosto morbido, se proprio troppo morbido aggiungere pochissima farina. Mi raccomando, non impastarlo a mano!
Subito mettere l'impasto nella teglia.



Ora senza tanti complimenti :-) pressarlo usando le mani fino a ricoprire tutta la base, cercando di dare uno spessore uniforme.
Bucherellare con una forchetta, metterlo in frigo 15 minuti e poi cuocere in forno preriscaldato a 170 gradi per circa 15-20 minuti.
Dovra' risultare sodo.


Nel frattempo preparare il ripieno : versare in una ciotola i tuorli con il latte condensato e battere con le fruste elettriche. Appena il tutto sara' omogeneo versare il succo di limone e girare finche' risultera' perfettamente incorporato.
Non spaventavi se quando unite il succo il composto sembra "slegarsi": continuate a girare e tornerà omogeneo.
Versare la crema con delicatezza sulla base preparata e rimettere in forno abbassandolo a 160 gradi per circa 20 minuti piu' o meno, finche' la crema sara' rassodata ma non colorita.
Far raffreddare a temperatura ambiente e poi mettere in frigo una notte, senza sformarlo.
Il giorno dopo aiutandosi con la carta forno sformare il dolce e tagliarlo in quadratini usando un coltello affilato.
Servirli freddi di frigo, spolverizzandoli eventualmente con poco zucchero a velo.

NOTE:

-Per qualche altra idea limonosa ed adatta alla stagione, date un'occhiata anche a questa mousse divina ed a queste coppette irresistibili.
Ma se avete voglia di una torta, questa piena di lemon curd e frutta fa probabilmente al caso vostro :-)

121 commenti:

  1. Il pensiero che lo ha tenuto a galla mi ricorda la "proprietà transitiva" che spiegavo ad un giovanissimo fidanzato di mia sorella (oggi è il marito) quando gli dicevo prima di una vacanza insieme:"...se succede qualcosa a mia sorella...mio padre se la prenderà con me perchè ho confermato che tu sei una persona a posto...però dopo comincia a correre perchè ti...(biiippppppppp)..." :D ahahahahhaahaha
    PS
    Ottima realizzazione come sempre...e pensavo dopo "Return of the Jedi" qui abbiamo ancora "Return of latte condensato"! ahahahhahha

    RispondiElimina
  2. che scena eroica e anche romantica! direi senza dubbio che tuo marito è meglio come eroe che come investigatore (di ingredienti)! :D
    scherzi a parte questi quadrotti sembrano dire :"mangiami!"... anche a me piacciono molto i dolci limonosi e mi sa che proverò anche questa tua ricetta! ;)

    RispondiElimina
  3. Che uomo meraviglioso, sfida l'ira della natura per salvare la sue bella!! Sembra una favola ma è realtà... grazie per il racconto e grazie per questo dolce al limone... un altra idea per il giveaway ;-). Buona giornata Kris

    RispondiElimina
  4. Bè, intanto complimenti per il marito... e grazie mille per questa ricetta!!! Mi sembra ottima!

    RispondiElimina
  5. Quando si dice istinto di sopravvivenza...non pensavo ci si potesse riferire ad un suocero!!! Hihihihi...anche a noi è successa una cosa simile, solo che in quel caso sono io che ho rischiato di farlo fuori in oceano aperto...o almeno questo è quello che gli piace raccontare! Li ho fatti anche io questi quadretti...non si riesce a smettere di mangiarli! Buona giornata ciao

    RispondiElimina
  6. Ahahahaha..mi fai troppo ridere..qui seduta al computer alle 8,30 del mattino a ridere da sola...per fortuna l'atto eroico del marito ti permette di essere qui a parlarne ;))
    Il dolce è una golosità unica..mhmmmm..buonissimo!
    Un bacione ^_^

    RispondiElimina
  7. Che bravo questo marito, fosse successo a noi sarei dovuta scendere io dalla canoa!! Questo dolce deve essere strepitoso e poi quando leggo latte condensato vado in visibilio! Bacioni e buon fine settimana

    RispondiElimina
  8. gia dal titolo avevo deciso di fare il tuo dolce! appena leggo limone la ricetta è gia mia hihihi1 copiooooooo, posso eventualmente partecipare con questa ricetta?

    RispondiElimina
  9. Hai visto, all'occorrenza tutti i mariti sono "utili".
    Scherzo! Bravo a tuo marito, davvero coraggioso.
    Bellissima ricetta.
    Buona giornata.

    RispondiElimina
  10. E' da poco che ti seguo.
    Leggerti è davvero bello e le tue ricette mi fanno venir voglia di cucinare! Davvero brava.

    RispondiElimina
  11. sai che la stessa cosa è successa a me in viaggio di nozze ma con il windsurf?dici che è un segno del destino?!questa torta è fenomenale!

    RispondiElimina
  12. Riesci a rendere divertente anche una simil tragedia.
    Certo coraggioso tuo marito, ma non perché ti ha salvato, ma per averti sposato!!!
    :D :D :D

    p.s. lo sai invece che questa foto non mi dispiace affatto?
    Baci

    RispondiElimina
  13. Una gustosa golosità ...
    Ciao "Araba" un saluto dai viaggiatori golosi ...

    RispondiElimina
  14. Hai conservato il chicco di riso che ti è caduto dai capelli? almeno te lo sei mangiato in quel duro frangente?:-))) Ciao!!!

    RispondiElimina
  15. si potrebbe dire...che uomo!!! ha sfidato i marosi per te....o per la paura di tuo padre?? chissà???
    la ricetta è bella come sempre...ciao

    RispondiElimina
  16. potresti scrivere un libro!!!!!!!!! certo che già da subito ti ha dato grande prova di amore.....baci e complimenti per il dolce.

    RispondiElimina
  17. Quando leggo le tue ricette e vedo:latte condensato..non capisco più niente..anzi me la trascrivo all'istante!Troppo golosa questa torta...e un saluto al tuo principe!!

    RispondiElimina
  18. ....spero che il tuo viaggio di nozze abbia riservato anche avventure piacevoli!!! ( non ho dubbi eh! )...il mare in burrasca " da dentro" è una delle cose più spaventose del mondo!...dolce da provare presto, come sempre. Baci

    RispondiElimina
  19. siiiii - sono adorabili... ne ho fatti di simili per il rinfresco della comunione di Minifra (figliachemisomigliacomeunagocciadacqua)... dove vedo "lemon" leggo "buono"!!!

    RispondiElimina
  20. certo che dopo un'esperienza del genere il vostro matrimonio sarà stato tutto in discesa... Peggio di così cosa poteva capitare??!
    L'unica cosa che mi frena dal riprodurre questa meraviglia è l'uso del latte condensato... che sia giunto il momento di superare un vecchio pregiudizio?

    RispondiElimina
  21. Uàu!
    Complimenti! Per il dolce....e per la scelta del marito :-D
    Finalmente sembra che le nausee e la spossatezza dei primi mesi di gravidanza inizi a passare, magari è la volta buona che ricomincio a cucinare un po' e a leggere i blog di cucina senza star male guardando le foto :-)
    Un bacione
    Chiara

    RispondiElimina
  22. già immagino questo dolcino presentato ai miei ospiti, alla fine della mia prossima cena a base di pesce. :-*
    A.

    RispondiElimina
  23. Limone e latte condensato, aspettavo una di queste cosine.. brava.. ah, quando smetto di ridere per la vostra (dis)avventura te lo faccio sapere... Pazzeschi voi 2!

    RispondiElimina
  24. non potete certo dire che la vostra luna di miele sia stata ordinaria.... però hai avuto subito la conferma di aver scelto bene il marito!
    E vogliamo parlare di queste tortine limonose?!? Ecco, essere su un'isola deserta con queste tortine sarebbe come essere in paradiso!

    RispondiElimina
  25. Io sarei a dieta forzata e ferrea, non posso guardare certe cose

    RispondiElimina
  26. Grande il maritozzo!!!Lo sai che sono stata anche io in Polinesia in viaggio di nozze? E mi sono pure beccata l'acquazzone...ma stavo comodamente in piscina a prendere il sole!!! ;)))

    RispondiElimina
  27. Magnifico racconto...e chissà che meraviglia la Polinesia, escluso quel frangente forse :):):) Questa ricetta invece è invitante, come del resto tutte le tue ricette...

    RispondiElimina
  28. un marito così è proprio da tenerselo stretto!!

    naturalmente copio la tua meravigliosa ricetta, come sempre una garanzia!!!!!

    RispondiElimina
  29. Que delicia de bocaditos. Saludos

    RispondiElimina
  30. Tuo marito oramai è il supereroe delle food bloggers!!!
    E questa ricetta finisce direttamente tra i miei to do's!
    bacione

    RispondiElimina
  31. Dirrei che un quadretto doppo una corsa di 5 km non fà male, anzi.Poi adoro il latte condensato e il mio ingrediente magico.

    RispondiElimina
  32. Di questo tuo post prendo le bars e lascio la canoa roteante tra i flutti. In assenza di coniuge tanto atletico sarei finita sul reef, a far da sfondo ai coralli. Nemmeno gli squali mi avrebbero mangiata: sarei stata così arrabbiata da risultare indigesta pure a loro...
    Un caro saluto (e dimmi che almeno da te c'è il sole...)

    Sabrine

    RispondiElimina
  33. Un marito eroe!
    Ottimo il dolce. Te lo copio appena posso.
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  34. Mi piace moltissimo questo dolcetto ma non so come mai non l'ho mai preparato in casa :) ti è venuto benissimo ciao

    RispondiElimina
  35. No, non posso proprio resistere ad un dolce al limone! Anche perché assomigliano a quelli che si vedono nella soap preferita di mia mamma, Beautiful, preparati da Pamela, la sorella squinternata di Stephanie Forrester!! Eh eh eh!!! Bravissima, AraBella, come sempre!!

    RispondiElimina
  36. Anch'io tendo a fare le basi molli da pressare a dito e non con il mattarello :-). Martha ha copiato da me :-D!

    Ciao
    A.

    RispondiElimina
  37. Che bella ricetta! La segno subito!;) Brava!

    RispondiElimina
  38. ahahah bellissima la storia e immagino la strizza di tuo marito che si figurava già dvaanti all'inquisizione paterna a giustificarsi.

    Ricetta deliziosa, a casa mia c'è ogni giorno qualcosa che sa di limone per cui anche questi dolcetti mi troveranno pronta a farli. un bacione

    RispondiElimina
  39. Ho giusto ricomprato del latte condensato e questa idea gustosa non me la lascio certo scappare :)

    RispondiElimina
  40. Sì, sì... proprio la scusa del padre cattivissimo! Mai dire la verità, "che non poteva vivere senza di te" :-))
    Bravissimo maritino!
    ...e buonissima questa lemon bar!! devono essere una-tira-l'altra queste barrette!

    RispondiElimina
  41. complimenti per il marito-eroe!
    io purtroppo non posso mangiare il latte condensato, ne il latte "puro" in generale... posso sostituirlo con qualcosa? tipo philadelphia?
    grazie!

    RispondiElimina
  42. tutto è bene quel che finisce bene!! ehehe !! comunquie siete fortissimi voi due...una coppia perfetta :P
    deliziose queste barrette limonose!!! Un bacione Stefy!

    RispondiElimina
  43. Cavoli pero', mica si trovano tutti i giorni uomini cosi'...meglio non pensare a cosa vrebbe fatto il mio nella circostanza ;)

    Avevo fatto tempo fa un dolcetto simile che avevo trovato su cook ma nella crema non c'era il latte condensato. Cosi' sembra ancora piu' delizioso.

    RispondiElimina
  44. Accidenti che marito eroico!! E dire che nel frattempo mi immaginavo la scena e mi e' scappato un sorriso:):)

    Comunque, la ricetta e' fantastica!!!
    Che ne dici di farla partecipare alla mia raccolta sul latte condensato? Mi farebbe piacere!!

    Fammi sapere
    Ciao!

    RispondiElimina
  45. Bellissimi e golosi complimenti per tutto!!
    bacioni ^___^

    RispondiElimina
  46. ciao Stefy, sempre alla ricerca di dolci al limone mi devo salvare questa ricetta e anche le altre. Io non vado matta per i dolci al limone, non tutti per lo meno, ma mi servono in tante occasioni e sapere di avere un bel pò di ricette super collaudate mi solleva non poco. Quindi le occasioni per provare questo dolce non mancheranno di certo, e stavolta non mancherò anche di immortalarlo ;)
    Un bacione

    RispondiElimina
  47. Accidenti, ma chi hai sposato, Hulk??;-)
    Bella la ricetta, mi ricorda qualcosa...
    ma soprattutto mi ricorda qualcosa il passaggio "imburrate anche la carta forno, è importante, non saltate il passaggio..! "
    Che belli questi quadrucci, e visto che si devono fare la sera prima, li abbinerò alla tua ricetta della pizza del Bonci, tanto è tutto da fare la sera priima!!!;-)
    Ciao e ..complimenti per il marito!!
    ps...ma è anche bello??

    RispondiElimina
  48. Tuo marito è proprio ganzo!
    e questa tortina davvero speciale la provo!

    RispondiElimina
  49. da marinaio scriteriato ad eroe in due secondi!
    Quello che mi colpisce negli uomini (mio marito non fa eccezione) è la loro incrollabile fiducia nelle loro, spesso sopravvalutate, capacità!
    Il marito di una mia amica, piuttosto che rinunciare alla riparazione fai da te dell'aspirapolvere...l'ha fatto esplodere! ahahahahah!
    Meno male che la torta sta nel monitor! Sono a dieta ;)

    RispondiElimina
  50. @ Gambetto: ahahahaah il concetto era proprio quello!!!! E comunque il latte condensato non returns, è che proprio non va mai via...:-)

    @ Glo 83: assolutamente si ;-)

    @ Kristina: anche perchè mio padre l'avrebbe strangolato, in caso contrario...

    @ giulia pignatelli: grazie...doppio!

    @ fedy: :-)

    @ Greta: ah però, e come è andata in realtà??? :-)

    @ Mary: ahahahaha tutto merito suo se vi posso tediare..

    @ Le pellegrine Artusi: ah si!!!! E il latte condensato anche qui va per la maggiore.

    @ titty: certo, valgono tutte le ricette passate, presenti e...future!

    @ Natalia: eh si ;-)

    @ a piedi nudi sul divano: benvenuta, allora. Mi piace molto il tuo nickname :-)

    @ lucy: oddio, pure a te!!! è un segno di sicuro...

    @ Ziopiero: mi fai morire!!! ho telefonato a mio marito in ufficio per dirgli di leggere il commento, e dice che approva!!!! :-)
    Per la foto mi fai preoccupare. Non è che ti stai ammorbidendo troppo??? Non sei più tu! :-))))

    @ I Viaggi del Goloso: un saluto a voi, grazie!

    RispondiElimina
  51. Ciao,
    ti invito a partecipare al mio primo contest:
    http://bouquetdifantasia.blogspot.com/2011/06/cena-lume-di-lampadina-il-mio-primo.html

    Ti aspetto.
    un Sorriso...

    RispondiElimina
  52. E meno male che ti ha salvata, se no... noi come avremmo fatto senza le tue ricette?
    Proverò anche questa, come al solito, ma al posto dello zucchero a velo come la vedi la farina di cocco a decorare? mooooolto estiva! :)

    RispondiElimina
  53. Stefania...che forte :-)
    mi piacciono molto questi quadratini al limone....quella cremina inside poi....
    bravissima!
    simo

    RispondiElimina
  54. il mio fidanzato non sa nuotare, proprio nel senso che non ha mai fatto nuoto. leggendo il tuo racconto mi vedevo nella tua situazione, solo al contrario, probabilmente lui si sarebbe ancorato con unghie e denti alla canoa gridando "siamo morti" (è un pessimista assurdo!!!) e io avrei tirato a riva la canoa...
    solo il pensiero mi mette ansia, caccia un dolcino va'!

    RispondiElimina
  55. Adoro i dolci al limone specie quando i miei suoceri salgono a Roma (e io sono a Roma, quindi di rado ormai :D ) e mi portano un bustone di limoni della costiera amalfitana.
    E' che il limone mischia due cose, lo dico sempre: è acido e sa stupire perchè si lega a tutto, un po' come me. Però io in canoa "corca" che ci vado, ecco :D Sennò i limoni mi tocca usarli per placare altre furie ;)

    RispondiElimina
  56. che bella scena!ma davvero i temporali li possono arrivare con tale velocità!?! per fortuna non siete passati da un 'paradiso' all'altro!!ebbbravo il marito! ma ora brava anche te, perché questi tocchettini mi piacciono tantissimo!
    ps. parteciperò sicuramente al tuo giveaway,ho già in mente una ricetta!

    RispondiElimina
  57. E' lui, lo so, sono certa al centro per cento: hai sposato "Mario il bagnino" con " c'ho 'na potenza ne' bracci" che lo sconfigge solo il tonno insuperabile! Guarda, nonostante possa capire la tragicità della situazione e mi sia venuto un moto d'ansia leggendo le tue parole, alla fine la mia testa non resiste all'immagine panarelliana di Mario che si schiaffeggia i deltoidi e grida in viareggino: nòta nòta nòta. Salutami il livornese che a ragione si è finito questi meravigliosi quadrotti succulenti. Un abbraccio, Pat

    RispondiElimina
  58. Uff... arrivare in fondo a tutti questi commenti è proprio una gran fatica! Che dire che ancora non sia stato detto? Il post è divertentissimo da leggere, ma credo che a viverlo le emozioni siano state ben diverse! I dolci al limone sono sempre i benvenuti anche a casa Fujiko, quindi questa e le altre tre compagne, potrebbero essere le ideali candidate per il tuo contest! Mi dispiace che tu non ci sia al Fud...sarebbe stato fantastico conoscerti! A presto.

    RispondiElimina
  59. Meravigliosamente buone....le sento sciogliersi già in bocca, mmmmmmmmmmmmmmmmmmmmm

    RispondiElimina
  60. Come diceva Fabio De Luigi a Mai dire Gol: "Riiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiskioooooooooooooo!"
    Cavolo, io me la sarei fatta sotto!
    Bravo il marito che come ti voleva "far fuori" ha salvato la situazione! :D
    Questi cubetti limonosi sono da provare! Sia che faccia caldo, si sia in canoa oppure no.
    Sbavo! :P

    RispondiElimina
  61. E' inutile, ci dobbiamo rassegnare : siamo sposate con puri esemplari di eroi casalinghi, che protestato davanti ad un eccesso di wasabi, ma sono pronti a sguainare la loro spada in soccorso della loro donzella !! Mica male.... davvero !! E delizioso il tuo dolce, semplicemente SQUISITO !! Manu

    RispondiElimina
  62. il dolce è da goduria..unisce 2 mie passioni: il limone e il latte condensato. E il racconto pure è da paura..mamma mai io sulla canoa nn ci salirei mai..ho troppa paura del mare!

    RispondiElimina
  63. Senti, ma é un fustaccione tuo marito...oh a nuoto con carico, sotto il fortunale, mica da tutti, alla fine i geni livornesi sono arrivati in soccorso, diciamo che non una roba da accademia navale ma insomma...
    Questo é il dolcetto dei miei sogni...e la foto mi piace un sacco, ha ragione il temutissimo !
    Baci

    RispondiElimina
  64. wow che racconto! e che scatto il neomaritino! :) si merita tutte le leccornie che gli prepari. questo dolcetto dev'essere una bontà! ora sono a dieta e no puedo, ma me lo segno e a tempo debito....

    RispondiElimina
  65. Avevi ragione sono diversi dai nostri, c'è il latte condensato e meno uova ovviamente..e sembrano fantastici anche i tuoi!!li voglio provare!Durante l'avventura in mare io mi sarei letteralmente c......sotto!!Scusate il francesismo:-))Brava!

    RispondiElimina
  66. Che buono! Questo dolce è una meraviglia! E come sai essere lieve e spiritosa anche su un episodio così serio! Buona serata a tutta la famiglia arabafelice!

    RispondiElimina
  67. E' un dolce che mi sembra ottimo per l'estate che arriva, me la salvo per provarla.
    Ciao, Alex

    RispondiElimina
  68. Che marito eroico! :) Io fossi stata al tuo posto avrei avuto una crisi di nervi! Davvero mi metto a far tutto canoa compresa ma alla fine ho paura della mia ombra...
    Per fortuna che ci sono i creamy lemon squares, questi si' che mi mettono serenita' :) Baci

    RispondiElimina
  69. Ecco perché il viaggi di nozze l'abbiamo organizzato ad Erice!
    P.s. Latte condensato forever!

    RispondiElimina
  70. Certo che in casa araba nn ci si annoia mai ogni volta una nuova avventura sempre tragicomica per fortuna e mi diverto un mondo a leggere i tuoi post tesoro come mi sentitrei in paradiso con una fetta di questa divina goduriaaaaaaaaa!!!Bacioni,Imma

    RispondiElimina
  71. Ciao! che tortino dolcissimoe morbidissimo! vien voglia di assaggiarlo solo a vederlo!
    con un retrogusto leggermente agrumato che lo rende anche leggero!
    baci baci

    RispondiElimina
  72. Ciao Araba Felice! Il tuo blog è un piacere non solo per il palato, ma anche per lo spirito perchè è veramente piacevole leggere le storie che racconti! Da oggi sono una tua fan!

    RispondiElimina
  73. le tue ricette sono sempre straordinarie,questa la faro'!

    RispondiElimina
  74. I nostri mariti... cavie consapevoli dei nostri esperimenti in cucina, sono una costante universale... ^_^
    Eppure si lamentano, si lamentano, ma alla fine non possono fare a meno di sbirciare curiosi e di fronte a un piatto o aun dolce non mancano mai l'assaggio anche quando avevano detto "io quella roba non la tocco". Credo che questo, per chi ama cucinare, sia una bellissima dichiarazione d'amore...
    Passando alla ricetta, che dire? Che mi ha ingolosita e che sono qui in ufficio con un desiderio quasi incontrollabile di una porzione del tuo dolce... ma non temere, la proverò a breve, magari domenica, per il pomeriggio con i suoceri che vengono in vacanza qui in Italia... ^__^
    Grazie per la ricetta!

    RispondiElimina
  75. quando si dice tempo variabile :-D
    che avventura, ma anche lui è un uomo fortunato!
    tutte queste idee limonose mi fanno venire voglia di mettermi al lavoro... poi freddi di frigo sono perfetti d'estate! Bacioni

    RispondiElimina
  76. Eccellenti! anche io amo i dolci al limone... Davvero eccellenti!

    RispondiElimina
  77. wow...che delizia....dev'essere straordinario...e poi se c'è il latte condensato lo approvo in pieno!!!!! ;))))
    Ne approfitto per dirti che se ti va ho lanciato un "blog regalo", nulla di impegnativo, è un regalo che faccio per tutte le persone che visitano il mio blog, non ci sono ricette da preparate ecc....se vuoi partecipare c'è tutto indicato nel mio blog!
    a presto,
    ciaooooooooooooooooo
    ps.ma se dovessi vincere il regalo non te lo spedisco fin li!! ;))))...scherzo!!!!
    a presto,
    ciaooooooooooooooooo

    RispondiElimina
  78. Oddio, che disavventura... Ma, lo sai meglio di me, con un livornese a fianco la furia del mare è sconfitta in partenza, sono un popolo a parte (probabilmente aveva provato la scena mille volte, a Calafuria).
    Questi dolcetti li ho visti in un libro di Trish e a quest'ora li cambierei volentieri con il mio tristanzuolo risotto bianco...

    RispondiElimina
  79. Secondo me siete due fenomeni! Decisamente sì. ;) Mi piacciono questi racconti e li leggo sempre con immenso piacere, quindi grazie.
    Ti auguro un buon weekend!

    RispondiElimina
  80. Una fresca golosità... segnata! Grazie per questa bellissima ricetta! Un bacione

    RispondiElimina
  81. che avventura...pensa che ho un amico in questo momento a bora bora in viaggio di nozze, ma lui è tutt'altro che atletico! :)
    ottimi i dolci al limone, di tutti i tipi :P

    RispondiElimina
  82. Da quanto tempo voglio provare a fare Lemon bars, troppo :))) Adoro tutti i dolci al limone.

    RispondiElimina
  83. Adoro le lemon bars, ma queste hanno una marcia in più per via del latte condensato...ma quanto ci piace!? Curiosando tra le tue ricette (cercandone una da rifare per il tuo contest) ho visto che lo usi spesso...beh, fai propio bene perchè è di una bontà unica, sopratutto cotto!!!! ;-)

    RispondiElimina
  84. certo che non stai mai tranquilla araba..!! ahaha troppo forte come queste bars che non conoscevo affatto!

    RispondiElimina
  85. Quando si dice la combinazione...ci credi se ti dico che alcuni giorni fa ho variato i carrés au citron in un modo che...insomma, era il dolce del mio prossimno post?????

    RispondiElimina
  86. sono meravigliosi e facilmente veganizzabili!
    te l'ho detto che sei una splendida fonte di ispirazione :))

    RispondiElimina
  87. @ Francesca: sara' stato portato via dal successivo colpo di vento!

    @ Tamtam: meglio non farsi domande :-)

    @ Fabiola: o prova di temere mio padre???

    @ pat&spery: sapessi io! ne ho sempre una lattina in casa...;-)

    @ franci e vale: si, per fortuna poi e' andato tutto liscio :-)

    @ Francesca_lasuafra: allora abbiamo gli stessi gusti ;-)

    @ n.: molti non lo amano, ma io lo trovo versatile ed utile, oltre che...buonissimo :-)

    @ Cmdd: mi fa piacere, allora auguri!

    @ fragoliva: mille grazie!

    @ Vicky: golosona anche tu, eh!

    @ lerocherhotel: ho visto subito prova che non mi ero sbagliata :-)

    @ Lydia: :-)

    @ ELel: sei stata piu' fortunata!

    @ Selina: una meraviglia, si. Ma soprattutto perche' ero in ottima compagnia :-)

    @ Mirtilla: :-)

    @ Kiara: grazie!

    @ Federica: stretto? strettissimo!

    @ jose manuel: mille grazie.

    @ Saretta: glielo diro' :-)))

    @ Lilly: e dopo 12 allora me ne posso mangiare due!!! :-)

    @ Sabrine d'Aubergine: sole, sole, sole. E temperature di dieci gradi piu' elevate della media stagionale!

    @ franci: ti ringrazio

    @ Stefania: e' di una facilita' disarmante, prova!

    @ rosita: oddio!! la zia Pam fa questi dolcetti? non so de devo preoccuparmi...:-)

    @ Alessandra: guarda, per come va il mondo non mi stupirei ;-)

    @ Ines: mille grazie :-)

    RispondiElimina
  88. J'ai déjà fait de petits carrés au citron et c'est très très bon.
    Je note ta version qui me plait beaucoup aussi.
    A très bientôt.

    RispondiElimina
  89. questo dolce mi piace tantissimo, ma non ho mai provato a cucinarlo. Seguirò la tua ricetta!
    a presto!

    RispondiElimina
  90. Buonissimi i lemon squares!!
    E poi adoro Martha Stewart...

    Un sorriso fresco,
    D.

    RispondiElimina
  91. Tuo marito è un mito! Ma d'altronde uno che mette il gelato in microonde (genio assoluto!) mica si lascia spaventare dalla mamma di tutte le tempeste quando c'è da riportare a terra la sua principessa!

    Questi lemon squares me li salvo (sai io ci spero sempre di poter mangiare di nuovo il latte condensato! :P)

    PS: è la 4 volta che posto questo commento, vediamo se blogger ha ancora voglia di rompere!

    RispondiElimina
  92. Tuo marito é un grandeeee!
    Meraviglioso il dolce!

    RispondiElimina
  93. Ta ta ta taa ta ta taa...
    Leggendo canticchiavo la colonna sonora di Indiana Jones ^_^
    Ad un certo punto, precisamente dopo gli ingredienti della ricetta, è subentrato Concato con Rosalina O.o
    Uffa non si può nemmeno sognare ad occhi aperti che vengo subito riportata alla realtà!
    Bacioni

    RispondiElimina
  94. ARABA, accidenti, sei tu, sei fulminea!!:-9
    io invece mi sono tirata indietro..più per dieta che per morale, ma ti dico, morivo, non so come ho fatto, loro col quel bel piatto di gnocchi al ragù e io con lo yogurt 0,1 di grassi...non vedo l'ora di finire questa accidenti di dieta, mi sono pure comprata delle pillole, speriamo in bene!
    ieri sera, poi, ho ceduto alla Mia pizza, manco quella del pizzaiolo, non ne potevo più...ma oggi, piena di sensi di colpa, ho resistito.
    Ciao araba, a presto

    RispondiElimina
  95. Ti dico solo una cosina.....l'adoro!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  96. @ Stefania: ecco, vorrei venire a casa tua, allora!

    @ Letiziando: siamo uguali, latte condensato in dispensa per ogni occasione!

    @ Tery: e chi lo sa? ;-)

    @ Anonimo: no, non sostituirlo, non verrebbe bene. Piuttosto nelle note sotto la ricetta trovi la ricetta del lemon curd, cuoci la base e usa quello come farcia ;-)

    @ Sara: perfetta no, ma che ci si diverta molto insieme e' vero ;-)

    @ elenuccia: ma dai, poverino!

    @ giulia: grazie per l'invito, e' che non riesco ultimamente a star dietro a tutto...

    @ Anna: grazie!

    @ viola: e immortalato da te fara' tutto un altro effetto, altroche'!

    @ Cinzia: te lo giuro, scrivendolo ti ho pensata!!!! E...che dire, si, e' pure bello :-)

    @ Cristina : :-)

    @ eli: come hai ragione, anche se devo dire che il mio quando si mette ad aggiustare le cose non e' poi tanto male. E' quando ci perdiamo in macchina, che cambiano le cose...:-)))

    @ Sorriso: non credo di avere il tempo ora, ma grazie per l'invito!

    @ Silvia: genio!!! farina di cocco anche io alla prossima infornata!

    @ l'albero della carambola: lo sai, si, che da' dipendenza???

    @ Alice: santo cielo, un'immagine da film horror...:-)

    @ veru: ma dai, come non vai in canoa...;-)

    @ ale: si, il clima e' moolto mutevole. Ti aspetto per il giveaway :-)

    @ Patty: l'ho detto a mio marito a chi lo hai paragonato e sta ancora ridendo!

    @ Fujiko: non sai quanto sia dispiaciuto a me!

    @ Simo: ;-)

    @ Mercoledi': si, vanno bene per ogni stagione ;-)

    @ Forchettina Irriverente: eroi senza macchia e senza paura. Anzi no, il mio pure con macchia...

    RispondiElimina
  97. @ Cleare: ma come hai paura del mare!!!

    @ Glu.fri: beh, meno male che c'erano sti geni livornesi allora!!! E grazie ;-)

    @ Sognando Dolcezze: :-)

    @ Your Noise: grazie!

    @ Passiflora: si, merita eccome :-)

    @ amichecuoche: si, stessa ricetta con ingredienti completamente diversi :-)

    @ Patrizia: e se non la prendiamo a ridere come si fa? ;-)

    @ alex: verissimo! grazie.

    @ Katia: sono come te, non so perhce' faccio certe cose se poi mi spavento cosi' tanto!

    @ fantasie: forever...e oltre!

    @ dolci a gogo: effettivamente sono paradisiaci ;-)

    @ Manuela e Silvia: leggero magari no, ma il limone e' comunque fresco!

    @ neve di marzo: grazie davvero!

    @ Michiyo: ma grazie, se pensi di offrirla anche ai suoceri!

    @ Acquolina: variabile? pazzo!

    @ giovanna burroealici: benvenuta nel club!

    @ Sgt.Pepper: grazie,daro' un'occhiata!

    @ Onde99: tu dici? quindi era tutto organizzato? :-)

    @ Carolina: due pazzi, ecco cosa siamo...

    @ Sar@: grazie a te!

    @ Gio: speriamo non capiti a lui il temporale, allora!

    @ Dajana: sentirai che goduria questa versione con il latte condensato!

    @ Claudia: non dirmelo, ne sono dipendente!

    @ sulemaniche: sentirai che buone...

    @ Pinella: non vedo l'ora di ammirarle!

    @.B.: esagerata :-)

    RispondiElimina
  98. @ Nadji: merci.

    @ Monica-Un biscotto al giorno: ma grazie!

    @ Diletta: abbiamo molte cose in comune :-)

    @ Muscaria: gli faro' leggere il tuo commento per una botta di orgoglio :-)

    @ NIGHTFAIRY: :-)

    @ SONIA: mi hai fatto morire dal ridere!

    @ Cinzia: eppure io sono convinta che uno strappo ogni tanto non faccia poi tutti questi danni...

    @ stefy: grazie!

    RispondiElimina
  99. ARABA; ma allora avevo intuito giusto, non devono venire così duri!!
    ma...dove lo trovo lo sciroppo di glucosio, nei super??
    EHE LO SAPEVO CHE ERI TU, LO SAPEVOO ,.)
    Grazie del suggerimento, allora riprovo di sicuro, e ben presto!

    RispondiElimina
  100. Ops, pensavo mi avessi risposto nell'altro post...comunque ti ho scritto :-)

    RispondiElimina
  101. ricetta provata (anche se non avevo la farina di cocco quindi ho fatto la versione originale, che è comunque sempre meglio la prima volta no? :P )
    quadrotti GUSTOSISSIMI, in un'ora sono pronti e il dramma è resistere fino al momento del taglio! approvatissimi!!!

    RispondiElimina
  102. Ti capisco!!! Io mi consolo perche' essendo quella che taglia posso mangiare quelli, ehm, bruttini e tagliati male...:-)))

    RispondiElimina
  103. Urca che disavventura... certo che è stata una honey moon da film :)
    ste barrette mi fan salivare... quando mettono l'opzione di download della baretta intera, e non solo di link e quant'altro di poco commestibile ;)

    RispondiElimina
  104. Terry, te l'immagini che goduria, poter scaricare il prodotto finito, e non solo il link????? :-)))

    RispondiElimina
  105. Romana felice, sai che ti dico? sarebbero tanto golose due categorie come: "dolci agli agrumi" e "dolci al latte condensato", lì sulla sinistra... ;-) adesso che mi hai resa dipendente dai dolci al limone...
    Ciao, Livia di corsa di corsa

    RispondiElimina
  106. Cara Livia, la categoria dolci al latte condensato è appena apparsa nell'elenco. Santo cielo quanto ne ho usato :-)
    Per quella agli agrumi mi servono i 5 minuti che ora non ho, ma arriverà...grazie del suggerimento!

    Ma la crostata di agrumi con le bucce l'hai vista, per caso? Risale agli albori del blog, ma penso potrebbe fare al caso tuo...

    RispondiElimina
  107. Sì, certo che l'ho vista e programmata! Solo, nella mia attuale ubicazione ho una certa difficoltà a trovare limoni biologici. Grazie per la categoria latte condensato :-). In questo momento la torta è in forno, ci ho provato, speriam bene, perché non ho assolutamente il tempo di farla riposare, qui ci sono delle belve affamate per stasera e ho dovuto improvvisare, pensavo di schiaffarla in freezer (no, lo so che non si fa).
    Rileggendo il tutto, che dire, voglio le coordinate, se mai capitasse l'occasione non mi lascerei sfuggire la meta. Ho una tale voglia di laguna cristallina...
    Livia

    RispondiElimina
  108. E' stato un vero successo! Complimenti espressi con "Noi siamo difficili sulle torte al limone, ma questa...". Aveva ricevuto un'ora di freezer. Ora i resti riposano in frigo fino a domani. La crema forse l'ho cotta troppo era un po' meno setosa della tua alla vista. Grazie come smepre di questa delizia burrosissima (mi sa che aumento anche un po' il liome la prossima volta.
    L.

    RispondiElimina
  109. Ma tu guarda, ho ancora il croissant Pierre Hermè in bocca e trovo questa sorpresa.
    Tutto è bene ciò che finisce bene, da quel che leggo :-) quanto al limone, qualcuno mi aveva detto che si sentisse troppo, addirittura, quindi come sempre de gustibus...
    Grazie a te ;-)

    RispondiElimina
  110. Ciao Stefania, avevo una lattina di latte condensato in scadenza a fine anno , quale miglior scusa per provare questa delizia ???
    Friabile, burrosa e limonosa, è durata poche colazioni !!!
    Colgo l'occasione per augurarti un sereno Natale .
    Un caro saluto.
    Lucy

    RispondiElimina
  111. Grazie Lucy, e tanti auguri anche a te :-)

    RispondiElimina
  112. Stavo pensando di prepararli per un pic nic che avrò Sabato, mi sembrano adatti, tu che ne pensi?
    Volevo fare la tua nuova torta di carote ma ho persone allergiche alle mandorle. Quando devo andare da qualche parte perdo 4 ore sul tuo blog alla ricerca del dolce da fare, perchè li vorrei faree tuuttiiiiiiiiiiiiiii!

    RispondiElimina
  113. Sono ottimi, unico problema che vanno serviti freddi di frigo quindi lascia un po' di spazio nella borsa frigorifero...:-)

    RispondiElimina
  114. Grazie mille, lo farò!

    Cammi

    RispondiElimina
  115. Ma sai che ho deciso di preparare questo dessert per il pranzo di Pasqua...?? Ora e' in frigo a riposare... Sono curiosissima di assaggiare, ma devo resistere!!! Vediamo se riesco a fotografare prima che sparisca.... :P
    Colgo l'occasione per augurare a te Stefania e ai tuoi cari una buona Pasqua!! :)

    RispondiElimina
  116. Grazie Elena, sono stata contenta di leggere su fb che il dolce sia piaciuto!!!
    Ancora grazie del pensiero :-)

    RispondiElimina