giovedì 27 gennaio 2011

Patate dolci glassate all'arancia

Ci invita a cena, ed ammetto di esserne stata quasi orgogliosa.
Lei, americana con non molta esperienza in campo culinario, ha da poco seguito una delle mie cooking classes di cucina italiana.
Che barba, che noia: sempre pizza e pasta, pasta e pizza. Non che interessi altro, a parte incursioni del tiramisu' fatto con vero mascarpone. E sia: gia' vedere che non scappano tutti quando affermo con faccia serissima e forse leggermente truce che non cuocere la pasta al dente dovrebbe essere considerato un crimine penalmente perseguibile aumenta in modo esponenziale la mia autostima.
Lei e' attenta, e fa tante domande. Certo, non quelle che mi sarei aspettata.
Perche' facciamo la pasta? Si trova al super! e' l'unica a cui non ho risposto.
Ci sediamo a tavola, lei e' felicissima, ansiosa dei nostri giudizi, indaffaratissima e scarmigliata: fa quasi tenerezza. Ci annuncia tutta contenta di aver trovato il perfetto connubio tra le nostre due culture gastronomiche, illuminata dalla mia lezione.
Figuratevi i livelli di autostima ora.
Mio marito gia' teme il peggio, come suo solito, glielo leggo in faccia. Io ammetto che no, piuttosto ho avuto fiducia. Essere inguaribilmente ottimisti non e' forse un pregio?
Arriva il piatto principale in tavola e la cuoca gongola: ha fatto le lasagne, e la pasta non e' comprata al super.
Io felicissima, lei di piu', mio marito sempre terrorizzato, il suo un po' sbronzo.
Prima porzione a me, grazie al cielo si sa che non mangio molto, e si contiene sulle quantita'. Seconda a mio marito, immensa. Straborda dal piatto, quasi.
Oddio, certo il sugo e' un po' rosso. E si che abbiamo preparato anche quello a lezione, con tanto di basilico del nostro orto. E mi sono sgolata a ripetere da diffidare da quelle bottiglie con marchi improbabili tipo (non scherzo, esiste davvero, e con la z come vedete) Pizza Piza che dovrebbero contenere authentic Italian sauce ed appena le apri sei indecisa se usarle come insetticida, lucidante per argenteria o direttamente per riverniciare il garage.
Per carita', per aver studiato ha studiato: Pizza Piza e' rimasta sugli scaffali del supermercato.
Peccato che al suo posto abbia usato la sua bottiglia di ketchup grand reserve, quella portata direttamente dagli USA, quella delle grandi occasioni.
Siamo un tantino orripilati: non e' che strati di pasta fresca e ketchup siano il massimo. Lei ne e' entusiasta, suo marito pure ma non conta vista la poca lucidita', il mio chiede con occhi supplichevoli la lavanda gastrica. Potrei mai io offenderla, dopo tanto lavoro?
Le dico che e' very different,  a very American version, e chi piu' ne ha piu' ne metta.
Il connubio l'ha trovato eccome.
Ma non basterebbe, ogni tanto, non fare finta di essere cio' che non si e', anche in cucina?
Che sia anche questo, il rispetto delle proprie radici :-)

La ricetta di oggi e' una vera americanata, lo ammetto. Pero' non ho cercato di italianizzarla, mi e' piaciuta cosi' com'e'. E' uno dei tanti contorni che si mangiano insieme al tacchino il giorno del Ringraziamento, e devo dire che il gusto agrumato e dolciastro mi ha conquistata. Se vi piacciono le patate dolci provatela, e ne resterete sorpresi come me.
E la mando a Labna, per il suo contest Mettere radici.



PATATE DOLCI GLASSATE ALL'ARANCIA

due o tre patate dolci
30 g di zucchero di canna
5 g di amido di mais (maizena)
mezzo cucchiaino di sale
un pizzichino di cannella
150 ml di succo d'arancia appena spremuto
20 ml di acqua
la buccia grattugiata di un'arancia
10 g di burro
gherigli di noce

Immergere le patate dolci intere e non sbucciate in acqua fredda. Portare ad ebollizione e calcolare 20-25 minuti: le patate dovranno essere tenere ma non completamente cotte.
Scolarle ed appena saranno maneggiabili sbucciarle e tagliarle a fette spesse circa un cm abbondante. Disporre le fette in modo armonioso in una teglia leggermente unta che possa andare anche in tavola e lasciare da parte.
Mettere in un pentolino lo zucchero, la maizena, il sale, la cannella e la buccia d'arancia. Mescolare ed unire il succo d'arancia, l'acqua ed il pezzetto di burro. Porre su fuoco medio e far cuocere fino all'ebollizione, facendola durare circa 2o 3 minuti, giusto il tempo che la salsa si addensi leggermente.
Versarla subito sulle patate, coprendole bene. Cospargere con gherigli di noce ed infornare in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 20-25 minuti.
Servire caldo.





NOTE:

- la preparazione puo' essere assemblata in teglia anche diverse ore prima di essere servita, e cotta quando serve.
- usatela per accompagnare preparazioni di carne piuttosto sapide, e ne sposera' magnificamente il sapore.

103 commenti:

  1. Con te c'è sempre da imparare qualcosa ;))
    Un bacione dai viaggiatori golosi ...

    RispondiElimina
  2. Molto molto belle....sei davvero brava!

    RispondiElimina
  3. Ciao cara,non sei la prima che sento dire che usano il ketchup nella pasta... ma la lasagna ti prego NO!!!! poveretta o poveretto... ah mio marito di sicuro non l'avrebbe mangiata,nonostante i calci sotto al tavolo ....
    Ti dirò che in America noi quest'estate abbiamo mangiato bene ma abbiamo sempre scelto portate locali onde evitare il peggio....

    E adesso che facciamo anche noi una Americanata con queste patate? Proviamo!

    RispondiElimina
  4. Ho consigliato il tuo blog ad una mia amica.
    Le ho detto "se vuoi ridere un bel pò, vatti a leggere le divertenti disanvventure di arabafelice".
    Lei lo ha fatto. Non so quale delle tue tante storie comiche si è gustata, ma mi ha detto che sei un vero spasso e ti leggerà sempre.
    Metti allegria non c'è che dire!
    Solidarietà a tuo marito.
    Ps: ma questa è l'amica dei buonissimi biscotti alla maionese!

    RispondiElimina
  5. Bravissima un piatto insolito ma da provare!!! Buona giornata!!!

    RispondiElimina
  6. Ciao, oggi, sono puntale ;)) una ricettina sfiziosetta e un pò bizzarra... fatto da te sembra tutto buono... dopo il tuo racconto direi buonissimo!!! Baci! Buona giornata!

    RispondiElimina
  7. Chissà da quanto teneva in credenza quella bottiglia di Ketchup gran reserva...comunque è stata molto coraggiosa ad invitare la maestra di cucina a cena...ricetta ottima la tua!

    RispondiElimina
  8. Che belle! Io le ho fatte in passato glassate con miele soia e sesamo ma questa mi piace molto di piu'!

    RispondiElimina
  9. Non si vedono bene dalla foto ma penso dopo aver letto gli ingredienti ....sono deliziose, baci e grazie per le continue idee :)

    RispondiElimina
  10. no il ketchup no!!!!!mi sa che non frequenta abbastanza le tue lezioni!assolutamente mai provate in quest maniera le patate dolci, da rimediare

    RispondiElimina
  11. Stefania....ahahahahhaha.....avevo 4 anni...dico 4 ..e già ero una che di pasta se ne intendeva!!! Un giorno i miei non potevano venire a casa per pranzo e dissero alla nostra TATA tuttofare (anche essere per me la vera nonna...quella che miraccontava le favole...e ci voleva un bene immenso)di prepararci la pasta con la salsa...lei era analfabeta (mio fratello a 5 anni le insegnò a scrivere il suo nome!!)e la salsa la faceva in estate a quintali con la sua famiglia, mai vista una bvottiglia di salsa commerciale in vita sua. Ok torno dall'asilo e mi trovo davanti il tanto agognato e amato piatto di pasta...salsa rossa sopra e Parmigiano...ecco alla prima forchettata mi sono alzata e ho rovesciato tutto il piatto nella pattumiera....e ho fatto sciopero..non ho mangiato....quando i miei sono tornati ...le hanno chiesto che bottiglia di pasta aveva usato...era quella del Ketchup!!!!!!!!!Quindi capisco te e soprattutto tuo marito.

    Qui patate dolci "What's??" non ne trovo, ma vado a Genova e oltre a quelle viola..compro anche quelle dolci!!Buona giornata, baci, Flavia

    RispondiElimina
  12. Aiutoooooo!Le lasagne al ketchup sono un vero delitto!Vabbè forse però vi è andata meglio che se ci fosse stata dentro la passata pizza piza (ahahahaha)!La prossima volta (sempre se ci sarà) presentatevi lievemente brilli anche voi, forse sarà diverso..forse!God bless Italian cooking!
    Ottime queste patatine dolci, sfiziose e profumate d'arancia, che si vuole di più?
    Bacioni

    RispondiElimina
  13. hahahahahaha come ti capisco.. pure io qui ogni tanto faccio qualche corsetto di cucina italiana.. e c'e' sempre da ridere! gli americani poi penso che battino tutti in merito a domande per noi assurde :) bellissima ricetta, la provero' sicuramente visto che domani ho gente a pranzo e amano le patate dolci! grazieee! buon weekend :)

    RispondiElimina
  14. Racconto come al solito esilarante.
    Ma lo sai che io le patate dolci non le ho mai mangiate? beh neanche le lasagne al ketchup a dire il vero

    RispondiElimina
  15. le tue ricette sono sempre una garanzia!!! da provare quanto prima!!!grazie!!baci!

    RispondiElimina
  16. Ho conosciuto la patata dolce da poco e devo dire che non è "facile" da cucinare, ma penso che le arance le diano una sferzata di energia :D

    RispondiElimina
  17. io adoro la nostra cucina... e ammetto che siano impossibili i confronti.. ma purtroppo adoro anche le cucine etniche e straniere.. e davanti alle americanatedevo ammettere che spesso rimango affascinata.. quindi non solo pollice su per questo piatto ma mi sa che me lo copio pure... un bacio

    RispondiElimina
  18. sei grande, sempre pronta a stupirci!!

    RispondiElimina
  19. Se stanno bene sulle carni sapide sicuramente col pesce azzurro andranno a nozze!
    Mi ispirano proprio....
    Cristina

    RispondiElimina
  20. leggo sempre i tuoi post con molta allegria....sei troppo forte!!!!! se ti può consolare anche a noi una volta è successo di essere invitati da un'amica a pranzo, ceca, non americana.....mi ricordo ancora quegli spaghetti conditi solo e soltanto con ketchup....che orrore....quel dolciastro su pasta scotta...."chettedevodì" c'è toccata mangiarla.....
    a prestissimo,
    ciaoooooooooooooooooooo

    RispondiElimina
  21. Per i miei gusti, rimango un pò pensierosa... ma sono aperta a nuovi assaggi, e non mi tiro indietro ^_^
    Sicuramente da provare e magari rimango sorprendentemente deliziata!!
    Franci

    RispondiElimina
  22. che dire? le salse tipo pizza piza esistono anche qui ma non le ho mai comprate e mangiare le lasagne col ketchup soprattutto fatte da una mia allieva no way, credo che mi sarei data una scarpa in testa dicendo che era colpa mia e che se questo e' il risultato delle lezioni di cucina italiana meglio mangiare un cheese toast. La prima lezione di cucina agli americani deve essere basata su come non usare la ketchup col cibo italiano. Ciao, sei divertente!

    RispondiElimina
  23. A me si sarebbe rivoltato lo stomaco...forse perchè detesto il ketchup..ma come si fa ad imbruttre così le nostre lasagne?!Tu sei una signora, come sempre!
    Sarà un0americanata ma pare davvero gustosa e perfetta per questa stagione!
    Un bacione

    RispondiElimina
  24. Con la solita franchezza di sempre le patate dolci glassate all'arancia le preparerò solo se la mia ragazza si dimostra curiosa (e lo saprò a breve perchè ti legge sempre come ben sai! eheheheh) più che altro perchè non amo molto quel tipo di gusto. Una volta in un locale americano (forse della catena Friday's...se non erro) per mangiare della carne ho dovuto levare persino con i tovagliolini una salsa o meglio una glassa (a litri) di ribes che a saperlo prima mai e poi mai avrei ordinato....ehehehehe :DDDD
    Questa la dice lunga sulla mia sintonia con certi abbinamenti vero! :))) anche se devo dire che da poco ho fatto una salsa di mele più che passabile :)
    Tornando a voi, invece il tuo racconto mi ha fornito l'ennesimo spunto per sottolineare di come non capirò mai certe scelte in cucina, sta di fatto però che certamente la passione e l'affetto con la quale la signora americana vi ha preparato le lasagne è davvero impagabile...certo quest aconsiderazione vale per tutti...tranne forse...per tuo marito la cui posizione NON è minimamente invidiabile!!! :P ahahaahahaha

    RispondiElimina
  25. Come si suol die: "l'importante é crederci" e mi sa che lei ci ha creduto fino infondo :)
    Immagino le vostre facce nel vedere i piatti davanti a voi.
    Ottime le patate, quelle dolci mi piacciono molto ma mai provate con gli agrumi. baci!

    RispondiElimina
  26. ahahah da te si ride sempre! e mi sono visualizzata il marito americano un po' alticcio che gongola e il tuo che sprofonda... Certo che anche voi non apprezzare il ketchup gran riserva!! Ciaociao, Lucia

    RispondiElimina
  27. Ciao! bel coraggio andare a questa cena però! ecco..le lasagne con il ketchup proprio non le avremmo digerite! ma qui si spiega perchè il marito della tua compagna..era già sbronzo!!!
    ottime invece le tue patate: purtroppo le patate dolci qui ormai non si trovano già più, però ci piace questa rpeparazione agrodolce all'arancia! certo sarà da provare!
    bacioni

    RispondiElimina
  28. buonissime le patate dolci! da me in Salento si chiamano 'patane zzuccarine'. annoto la ricetta!!! :***
    (ho la nuova foto, ma sono sempre Dada)

    RispondiElimina
  29. come mi diverte stefy passare dai tuoi blog è smepre uno spasso e poi con questa ricetta tesoro puoi partecipare al mio contest visto che smepre una cocotte è mi raccomnado nn mancare ci tengoooooo!!bacioni imma

    RispondiElimina
  30. Dato che le patate dolci non le ho mai mangiate quindi non so se mi potrebbero piacere oppure no... una considerazione ed una domanda:
    Tuo marito aveva ben ragione di essere terrorizzato porello :-)!!
    Tu non usi il ketchup per fare la salsa di pomodoro? ^-* Abbracci

    RispondiElimina
  31. no... il ketchup no!!! :D le patate dolci non le ho mai preparate, non le ho neppure mai cercate ma adesso aguzzerò la vista ;)

    RispondiElimina
  32. Dirti che sei una comica nata è poca cosa. Riesci a rendere divertente e ilare incontri bizzarri e culinariamente parlando terrificanti come quello sopra decsritto....
    Apprezzo in particolar modo la tua voglia di mantenere "l'americaneità" di questo piatto, che per una volta non mi fà storcere il naso ^_^

    baciotti

    RispondiElimina
  33. oh mamma povero marito, non lo invidio proprio, avrei preferito essere sbronzo come l'altroe dimenticare tutto!!!

    RispondiElimina
  34. Caspita che esperienza le lasagne al ketchup!!! Però è divertente ogni tanto vedere gli esperimenti culinari pseudo-italiani fatti dagli stranieri :-)
    Nella mia piccola casistica il risotto a 'qualsiasi cosa c'è nel frigo' rimane imbattuto! Accostamenti da brivido e cottura del riso a libera interpretazione del cuoco... ma è anche questo il bello, no?!?

    Piacere di leggerti :)

    RispondiElimina
  35. Le lasagne con il non si può proprio sentire,in quanto a questa ricetta direi chè è "curiosa"da provare assolutamente!Ciao Stefy :-)

    RispondiElimina
  36. Leggerti è iniettarsi una pura e sostanziosa dose di allegria; lo faccio sempre molto volentieri così come molto volentieri provo qualche tua ricetta...e questa mi pare proprio azzeccata per stupire mio marito "made in USA".Alla prossima, Roby

    P.S. mi sa che proverò anche le lasagne con la salsa ketchup...considerato che il mio lui la sbatte dapertutto.

    RispondiElimina
  37. Ciao Stefania, bellissimo piatto lo devo provare assolutamente, visto che amo le patate in tutte le salse!

    RispondiElimina
  38. Che orrore, non invidio la porzione strabordante di tuo marito!
    Stefania

    RispondiElimina
  39. AHA HA AH.le lasagne col ketchup!! Terribili!
    Meno male che ci sono queste patate bianche, squisite! .-)
    Ciao

    RispondiElimina
  40. Oddio nooooooooooo!!!! Te prego, questa no!!!
    Lasagne col ketchup!!! Aiutoooo!!

    Gambetto, valle subito a rigare la portiera dell'auto!!! Il bigletto lo pago io, pure in prima classe così non ti scapicolli al gate, come tuo solito!!!! :D :D :D

    Araba ...eppure avrei voluto sedermi a quel tavolo con te solo per guardarti in faccia....ahahhahaah

    Baci

    RispondiElimina
  41. Propongo un volantinaggio, a tappetto e internazionale, con su stampato: in cucina non finger d'essere ciò che non sei' :) mi piace parecchissimo!!

    RispondiElimina
  42. hahahaaaaa ma tuo marito ha avuto la forza di mangiarsi tutta la sua megaporzione o ha rinunciato prima?

    RispondiElimina
  43. Adoro le patate dolci ma così ancotra più buone e saporite!
    Bravissima cara
    Un bacio Anna

    RispondiElimina
  44. eppure sono stata un'adolescente pazza...può darsi anche che le avrei provate...daltronde spruzzavo ketchup su tutto..davvero...su tutto...anche sul gelato una volta..adesso potrei svenire...!ottime le tue patate...!

    RispondiElimina
  45. noooo le lasagna al ketchup non ce l'avrei proprio fatta a buttarle giu'.... meno male che avevi la scusa di essere sazia con poco!
    ;-)

    RispondiElimina
  46. "A very American version"... che signora! Ma a me questa storia ha ricordato la volta che mia madre fece un sugo con le vongole col ketchup: e i commenti non furono tanto magnanimi!
    Però queste patate le apprezzerei... Ciao!

    sabrine

    RispondiElimina
  47. Vado...gioco a tris sulla sua portiera, mi faccio fare un autografo dal marito (sacro dententore dell'idea del gelato nel microonde), mi introduco in casa dell'americana e sostituisco nella bottiglia di ketchup "reserve" un bel di pò di pomodorini vesuviani del 'piennolo...dopodichè mi ri-imbarco felice&fetente di aver compiuto cotanta missione.
    In cambio non chiedo nulla...solo qualche busta per il pane!!! :D ahahahhahahah
    PS
    Questa la spieghi tu poi a Stefania...

    RispondiElimina
  48. Amo tutto ciò che è a base di patate! e queste glassate sembrano divine! ti rubacchio la ricettina ^^ bacioni :* e bravissima!

    RispondiElimina
  49. ahahahah!! mi fa morire dal ridere la bottiglia di ketchup grand reserve sulle lasagne!!
    e cmq io sono ghiottissima di patate dolci quindi mi salvo subito la tua ricetta, un bacione! ale

    RispondiElimina
  50. Oh mio dio, le lasagne con il ketchup?! Che orrore! Decisamente meglio queste patate, americaanata o no, le trovo squisite! un abbraccio

    RispondiElimina
  51. Che ridere la signora americana. Non ho mai assaggiato le patate dolci ma sono molto attratta da queste ricettine.
    un bacio

    RispondiElimina
  52. Lasagne e ketchup? Io, sarei passata direttamente al secondo!!! ........forse meglio di no!!!!!!!??
    Una tentazione, queste patate dolci!!!!!!!!
    Un bacione!!!!!!!

    RispondiElimina
  53. Le patate dolci sono anche le famose patate americane (almeno qua si chiamano così?!)...ehm...mai provate...
    ..metto in lista anche queste!

    RispondiElimina
  54. Stefy, per me che amo le patate dolci, questa è una ricetta da provare assolutamente. Quali patate hai usato, quelle a pasta arancione oppure quelle dal sapore di castagna? A presto. Deborah

    RispondiElimina
  55. Mi fai morire Stefy con le tue avventure!
    Confesso di non essere una fan delle patate dolci, ma non posso nemmeno dire di aver provato a prepararle in qualche modo. Ricordo solo quando mia nonna me le preparava bollite e mi si fermavano in gola. Stavano li ferme e non andavano nè su nè giu'...un vero incubo.
    Così non ho mai proavto a far pace con questa povera patata dolce però magari alla prima occasione ci provo, anche per una questione di quieto vivre, non mi piace avere questioni in sospeso, anche se solo con una patata :D
    Un bacione

    RispondiElimina
  56. ahahahahah
    Oddio non ci credo!!
    Ancora rido da sola come una scema...
    "mio marito è terrorizzato ed il suo un pò sbronzo..."
    ahahah
    Madò... vedi? la tua piccola porzione è servita eccome eheh scommetto che tuo marito l'ha invidiata ^_^
    Sempre simpaticissima ed ottim contorno ^_^

    RispondiElimina
  57. Meno male che mangi poco! La pasta con il ketchup è una cosa che mi ha sempre fatto ribrezzo!

    Ma sai che prima di lettere le tue note, mi immaginavo queste patate come un bel dessert???

    RispondiElimina
  58. i tuoi post sono sempre esilaranti, se c'è qualcuno in ufficio con me faccio fatica a contenermi!!! Però queste patate mi ispirano:-)

    RispondiElimina
  59. se scomponessimo il ketchup con la stessa logica americana che usa la maionese nei biscotti (fatti e rifatti: buonissimiGrazie!!!) si tratterebbe di preparare un sugo di pomodoro all'aceto. Mia mamma svizzera forse poterebbe anche apprezzare...
    Intanto mediterraneizzando le patate americane con arancia e cannella hai dato all'allieva americana una lezione di stile che supera quasi le tue meravilgiose frasi di circostanza!

    RispondiElimina
  60. Cara i tuoi piatti son sempre favolosi! E come si fa a non provare anche questo? :)

    un caro saluto
    IL

    RispondiElimina
  61. avrei scommesso sul ketchup!!!!!! ahahahha
    povera te ma soprattutto povero tuo marito che ne avrà dovuta mangiare molta di più...
    ad ognuno la sua cucina va', anche se tu con l'americana sei un mito lo stesso!

    RispondiElimina
  62. Pasta e ketchup...no grazie!Pero' mi piacciono molto le tue patate dolci,tra l'altro le ho mangiate recentemente in ristorante in una versione non dissimile dalla tua.
    Bravissima,come sempre,and funny!
    Un bacio

    RispondiElimina
  63. In America mi hanno offerto un vero piatto italiano: spaghetti in latta, riscaldati dentro la latta stessa e serviti (fumanti sia chiaro!) su una fetta di pane loro!!! Da quel momento ho deciso che avrei cucinato io... o mangiato sandwich!
    Baciiii
    P.s. Ottimo, anzi di più, il pandispagna della zia Angela! ;)

    RispondiElimina
  64. complimenti per la ricetta, ho notato spesso che quando in America se gli si parla di salsa al pomodoro tirano fuori il ketchup, lo mettono sui spaghetti per loro non c'è differenza....:-))

    RispondiElimina
  65. Molto belle queste patate! Quanto devono essere belli i tuoi corsi di cucina!

    RispondiElimina
  66. hanno la mania del ketchup sti americani. Ricordo che una volta, nel mio anno americano, mi ero offerta di cucinare io la pasta. Avevo fatto la carbonara (come mi mancava!!!). Dopo la prima forchettata, i miei commensali, si vede non soddisfatti dal colore chiaro e dal sapore delicato del condimento, hanno tirato fuori la bottiglietta del ketchup e ce l'hanno aggiunto....almeno, ognuno nel proprio piatto....però, a me piangeva il cuore.... Queste patate non le avevo ancora assaggiate, nemmeno nel Maine....urge correre ai ripari sembrano ottime!!!!

    RispondiElimina
  67. Buone le patate dolci, ho preparato un contorno simile anche per il mio primo Thanksgiving... ad ogni modo qui in America si trovano le chips di carne e la pasta Alfredo in lattina (per loro e' il top dopo le lasagne.. mentre in Italia non e' mai esistita!) indubbiamente difficile il lavoro con l'allieva americana... sei stata pero' bravissima ;)

    RispondiElimina
  68. Una mia amica ha vissuto in America per un anno.
    Mi raccontato di certe esperienze "culinarie", quindi il fatto delle lasagne e ketchup non mi sorprende molto....
    Le tue patate, comunque, mi piacciono e siccome sono in cerca di nuove ricette fatte con la patata dolce, me la segno!! Buon weekend! :D

    RispondiElimina
  69. Guarda Stefy, per quanto mi paiccia sperimentare ed associare nuovi sapori, anch'io avrei passato e supplicato lavanda gastica dopo questo...:-)
    Per il resto, sono d'accordo con te: cercare di fare finta di essere ciò che non si è non ha molto senso, ma in questo caso non mi sento di condannare la signora :-D lei voleva solo mettere in pratica una ricetta italiana...da condannare è invece il fatto che lei non abbai capito la differenza tra un sugo serio ed il ketchup, soprattutto dopo averlo assaggiato :-D
    In compenso, mi ha incuriosito molto questo modo di cucinare le patate dolci che amo quasi quanto i topinambur :-D
    Appena me ne capita qualcuna sotto mano, la provo a cucinare così! :-*

    RispondiElimina
  70. Mi piace tantissimo il tuo blog! Ho un premio per te!
    http://larosabulgara-iva.blogspot.com/2011/01/la-rosa-bulgara-ha-ricevuto-il-suo.html

    RispondiElimina
  71. Anche io ho posta per te, ti aspetto!

    RispondiElimina
  72. Il tuo blog è bello e molto originale. Le ricette sono sempre interessanti....anche noi abbiamo aperto un blog da poco e ci piacerebbe aggiungerti alla nostra lista dei blog consigliati. Se ti va puoi fare lo stesso con il nostro!!
    Ciao

    RispondiElimina
  73. Patate dolci con arancia: molto interessante. Piatto che nella sua semplicità e praticità lo preferirei mille volte ad occhi chiusi alla lasagna di un'americana!!

    RispondiElimina
  74. immagino la tavola e voi a cena cn tutte quelle.."leccornie" :-D ahahaha! nn ce niente da fa la nostra cucina è tutta un'altra cosa! mai provato le patate dolci!

    RispondiElimina
  75. p.s. è on-lineil mio nuovo sito.. l'altro si sta trasformando in un blog cn ricette per intolleranti.. eh si.. tra le altre cose ho saputo di essere intollerante a un macello di cose.. che ci vuoi fà! il mio nuovo sito è:
    http://www.vickyart.it/arte-in-cucina
    ciao! se ti va passa!salam!

    RispondiElimina
  76. nooo..ketchup e pasta nooooo!
    Buonissime le patate!

    RispondiElimina
  77. @ I VIAGGI DEL GOLOSO: ma figurati, sono io che imparo piatti nuovi e mi fa piacere condividerli...

    @ Francesca: no, sono le patate che fanno tutto da sole, credimi ;-)

    @ ilcucchiaiodoro: ma infatti a me la cucina americana diciamo "pura" piace, e parecchio. Non per niente il cheesecake è uno dei miei dolci preferiti. Sono le contaminazioni che non sempre funzionano...

    @ Natalia: vinci il premio della lettrice più attenta: l'amica è proprio lei!!! E grazie!

    @ rossella: grazie :-)

    @ Sar@: è un po' particolare, ma se piacciono le patate dolci si può provare ;-)

    @ Straberryblonde: poverina, infatti ne sono stata onorata, sotto sotto...

    @ /Alessandro: ed io provo la tua interessantissima versione, la soia deve starci magnificamente :-)

    @ Stefania: vero, me ne sono accorta dopo...ma in fondo sono solo fette di patate :-)))

    @ lucy: non ti dico le battute di mio marito sulla bontà dei miei corsi...

    @ ELiFla: accidenti, se sei stata precoce...

    @ meggY: vedi, l'essere completamente astemia ogni tanto è un problema...;-)

    @ Nicole: come sono venute? :-)

    RispondiElimina
  78. ARABA?
    Non ci credo..oddio! Sei viva! =)
    Che bellezza ritrovarti..mi ricordo ancora ai tempi di cook..eri la mia idola indiscussa!
    Come stai? Non ti ricorderai di me..son Silvia91!
    Bello bello,grande piacere nel leggere il tuo messaggio.Ti metto nei preferiti,così verrò spesso a trovarti! Un bacione

    RispondiElimina
  79. Une version de cuisson des patates douces qui me semble délicieuse.
    A très bientôt.

    RispondiElimina
  80. Che bella ricetta! Non ho difficoltà a trovare le patate dolci, ma non so mai come prepararle. Queste mi piacciono molto!
    Lo shock da lasagna al ketchup, (lo so per esperienza: allora furono spaghetti, non lasagne, ma l'orrido è orrido comunque!)è bello tosto!!

    P.S. ho letto la tua risposta nel tuo post precedente! Ma scherzi? C'è già la fila....:) Tu dimmi solo quando!!!
    Baci

    RispondiElimina
  81. che ricetta sfiziosa e originale!! complimenti.. questa è da provare mi sa!!!

    RispondiElimina
  82. ciao stefy! oddio il ketchup nelle lasagne! povero maritino ^_^
    spero si sia consolato con queste patate, che pur essendo di ricetta americana, hanno un aspetto squisito :) baci

    RispondiElimina
  83. Ciao Stefania, arrivo sul tuo blog tramite il post di Stefania del blog "Profumi&Sapori".
    Piacere di conoscerti, io sono Minu'!
    Mi ero persa il tuo bellissimo blog pieno di ricette originali e stuzzicanti...da oggi ti seguo anch'io, così non mi perdo nessuna delle
    tue ricette!

    Buona domenica e a presto
    Minu'

    RispondiElimina
  84. Che ricettina stuzzichevole, adoro le patate dolci, la farò, grazie cara, un abbraccio!!!

    RispondiElimina
  85. Buone le patate dolci! le trovo (e mangio) raramente, ma mi piacciono anche così, lessate, con quel sapore che somiglia alle castagne! ci credo che stiano bene col tacchino!
    ps: oddio il superketchum nella lasagna.. come rovinare lo sforzo di aver fatto la pasta a mano! aiuto!

    RispondiElimina
  86. @ Lydia: secondo me potrebbero piacerti. Le prime eh, non il resto...;-)

    @ Federica: grazie a te per tanta fiducia :-)

    @ Milen@: non potrei essere piu' d'accordo, da sole e bollite non e' che mi facciano impazzire.Cosi' sono tutta un'altra cosa!

    @ Fabiana: sono come te, e le cucine le amo tutte, non sono di quelle che dicono che l'italiana e' la migliore...e sono mooolto attratta dalle americanate ;-)

    @ Giovanna: ti piace, eh ? ;-)

    @ Mirtilla: no, sono gli americani che stupiscono me per prima :-)

    @ poverimabelliebuoni: ma lo sai che con il pesce non le ho mai abbinate? provero'!

    @ Sgt.Pepper: eh lo so, la buona educazione vuole cosi'...ma che sofferenza!

    @ Francesca: lo so, lo so che sono strane queste patate :-)))

    @ chamki: non ti dico infatti le battute di mio marito sulla bonta' dei miei corsi...:-)))

    @ Saretta: non credere, si e' rivoltato anche a me...ma che potevo fare :-(

    @ Gambetto: lo so che non e' ricetta per te :-)) Ma tornando alla poverina, l'ho detto, lei ce l'aveva messa tutta...mi spiaceva offenderla.
    Mio marito ringrazia e chiede se si capisce quello che passa :-))))

    @ kristel: guarda , la mia faccia rimane abbastanza imperturbabile, almeno credo. E' mio marito che non si regola!!! :-)

    @ lucia: hai ragione, ed aveva pure "stappato" per noi...;-)

    @ Manuela e Silvia: mi sa che aveva bevuto per dimenticare, eh? ;-)

    RispondiElimina
  87. @ Dada: ecco, ho imparato una cosa nuova :-)

    @ dolci a gogo: per il tuo contest spero di preparare qualcosa di apposito ;-)

    @ Chez Denci: no, non mi sono ancora convertita, ma chissa'!!! :-)))

    @ Cristina: hanno un sapore particolare, sara' amore o odio al primo assaggio ;-)

    @ Letiziando: beh, anche le loro preparazioni vanno rispettate, no? ;-)

    @ valerioscialla: parole sante!

    @ la Femme du Chef: ah, ed era commestibile alla fine? :-) Benvenuta!

    @ maria61m: un'americanata, Maria, ma non e' male...magari per una serata a tema USA ;-)

    @ I pasticci di Roby: santo cielo, le lasagne no!!! Mi sembra di fare gia' un'americanata sufficiente con queste patate :-)

    @ Antonella: in caso fammi sapere!

    @ Stefania: e pensa a lui che ha dovuto pure mangiarla ...

    @ Cinzia : :-)

    @ zioPiero: ma scusa, la portiera spero sia dell'americana, perche' Gambetto piu' giu' dice che viene a rigare la mia...

    @ Reb: da che parte del mondo cominciamo? :-)

    @ elenuccia: la buona educazione,e due calci sotto il tavolo, lo hanno convinto a finirla...

    @ ranapazza65: grazie mille :-)

    @ giady: sul gelato??? sono svenuta :-)))

    @ Gaia: si, me la cavo cosi' :-)

    RispondiElimina
  88. passavo per un salutino! :-D :*

    RispondiElimina
  89. @ Sabrine d'Aubergine: bhe, se con la tizia in questione fossimo stati imparentati, o in confidenza, anche le nostre reazioni sarebbero state ben diverse...;-)

    @ Gambetto: mio marito sarebbe pure d'accordo a rilasciare autografi, ma la portiera non sarebbe meglio rigare quella dell'americana??? :-)

    @ Meg: ti ringrazio tanto :-)

    @ ViaggiandoMangiando: non conosco molte persone a cui piacciano, oltre a me, quindi mi fa piacere aver incontrato il tuo gusto :-)

    @ Claudia: diciamo che sono un'americanata leggermente piu' commestibile :-)

    @ Cristina: grazie!

    @ Lory B.: noooo!!! non c'era secondo, solo lasagne a volonta'...poveri noi!

    @ Simo: si, una delle versioni...perche' ci sono le patate americane anche non dolci!

    @ il sapore del verde: quelle che sanno di castagna, brava!

    @ viola: bollite e basta le odio, le ingoiavo senza masticarle, per disperazione! Cosi' sono molto piu' gustose :-)

    @ Erica: certo che mi ha invidiata. Ed ora vuole rinnegate la fama che ha di gran mangione...;-)

    @ Tery: beh, assomigliano molto ad un dessert, effettivamente...

    @ Dada: :-)

    @ acquaviva: vero! non ci avevo pensato!!!! il pregiudizio sta nel fatto che queste me le sono dovute strozzare, mentre i biscotti mi piacciono da morire...grazie :-)

    RispondiElimina
  90. Si capisce...eccome se si capisce...ci vuole pazienza eh?! :P eheheheheeh
    PS
    Mhmm...(mumble mumble) per caso ho sbagliato auto sulla quale giocare?! :P.....

    RispondiElimina
  91. @ iulia lampone: mille grazie!

    @ Alice: si, ad ognuno il suo, e poi mischiare va anche bene con..qualche limite :-)

    @ Edith Pilaff: ah davvero! bene quindi non ho avvelenato nessuno, se anche al ristorante le fanno cosi' :-)

    @ fantasie: conosco quelle orripilanti lattine, da denuncia al NAS...e grazie per il pan di spagna :-)

    @ Gunther: eh gia', vanno rieducati dalle basi :-)

    @ lerocherhotel: molto semplici, sia le une che gli altri :-)

    @ Silvia: noooo, sulla carbonara no!!!! :-(

    @ Katia: non parlarmi della pasta Alfredo, me la chiedono ai corsi ed io a spiegare che e' tutto fuorche' italiana!

    @ Italiansaalatti: grazie, vedrai come vengono buone :-)

    @ Ago: ma no, condannarla no. E' stato un tentativo encomiabile per il solo fatto di averci provato! :-)

    @ Iva: ti ringrazio :-)

    @ Vicky: :-)

    @ Silvia e Francesca: benvenute, e grazie!

    @ Zia Elle: beh, dovendo scegliere...:-))) grazie!

    RispondiElimina
  92. ma povero tuo marito.... mi fate morire dal ridere davvero, la vostra vita li è assolutamente movimentata :-) questo piatto di patate mi piace, a me piace l'agrodolce e il dolce anche nelle verdure :-))) anche se il mio cavallo di battaglia è polenta e funghi :-)))
    hai poi provato a farla? baci Ely

    RispondiElimina
  93. @ vickyart: inserito in blogroll! e grazie :-)

    @ NIGHTFAIRY: :-)

    @ Silvietta: certo che sono viva :-))) e mi ricordo benissimo di te, e di quando organizzavi cene con i compagni di scuola...un bacione e grazie!!!

    @ Nadji: merci :-)

    @ Patrizia: la fila? per prendermi a calci, forse :-))) ma mille grazie, davvero!

    @ francesca: grazie!

    @ Roberta: no, il maritino non vuole vedere piu' americanate per un po' :-) e le patate le ho mangiate io!!!

    @ Minu': benvenuta, e grazie :-)

    @ speedy70: grazie a te!

    @ Passiflora: eh si, tanta fatica per nulla...

    @ Dada: un abbraccio!

    @ Gambetto: secondo me si...;-)))

    @ Ely: ancora no, ma sfogliavo il libricino l'altro ieri in cerca di ispirazione!!!

    RispondiElimina
  94. Arabbba, e certo che la portiera è dell'americana!!!

    /Gambetto nun te sbaja' portiera che l'ultima volta m'hai rigato tutto il 747!!!!

    Sitte sbai ancora, te lascio 'nmezzo al deserto!!!

    :)))

    RispondiElimina
  95. Vabbè...ho capito l'americana!! ahahahahhhhaahh

    RispondiElimina
  96. Vabbe', me parete Toto' e Peppino...:-)))

    RispondiElimina
  97. Ciao, leggo di te praticamente ovunque, ma per un motivo o per un altro non so mai passata...e pensavo pure che fossi araba, altro che italiana! comunque sia colmo la lacuna (o meglio ormai laguna) e do un'occhiata..rimango stupita dalle belle ricette, belle foto e bei resoconti :-) in più e non in ultimo, mi stupisce che tu, nonostante le quasi centinaia di commenti, risponda a tutti! la dice lunga sul tuo modo di essere e lo apprezzo. Anche in Francia condiscono gli spaghetti con ketchup mentre noi italiani ci accasciamo sul tavolo per l'orrore :-)
    Finisco dicendo che mi ha fatto piacere conoscerti e tornerò presto
    Ciao

    RispondiElimina
  98. E' proprio una bella ricetta! :)
    A presto!
    J.

    RispondiElimina
  99. @ Sonia: ecco, vedi che mi stava sfuggendo proprio il tuo commento! Grazie mille per le tue parole gentili, il ketchup è una spada di Damocle che ci portiamo appresso per il mondo, mi sa!!!

    RispondiElimina
  100. A trovarle qui...giuro che le farei! ...son di un buono!!!

    RispondiElimina