sabato 18 gennaio 2014

Crostata salata alle verdure arrostite



Avete presente quelle torte salate dell'ultimo minuto.
Quelle dell'ultima risorsa.
Per cui si gratta il fondo del frigo, reparto verdure.
Tutto insieme in un guscio di pasta, magari surgelata.
Via che la cena è pronta.
E sembra pure che abbiamo faticato.
Beh, scordatevele.
Questa non è una torta salata.
E' LA torta salata.
Normale che un minimo di tempo le vada dedicato.
Ma sarà un piacere sentire il profumo delle verdure che sfrigolano in forno.
Un piacere preparare la frolla integrale per il guscio che si fa in un attimo e risulta lavorabilissima anche alle temperature della mia latitudine.
Un piacere scoprire che dopo il passaggio in freezer e la cottura in bianco conserva magnificamente la forma ed è perfetta per esaltare il ripieno con il suo sapore divino, dato da quel tocco di farina integrale.
Un piacere seguire i consigli dei due autori, che saranno pure motociclisti e capelloni ma curano ogni minimo dettaglio delle istruzioni in modo che il procedimento non presenti intoppi, pronti a condividere trucchetti e dritte.
Un piacere scoprire che devono avere un forno esattamente come il mio, dato che le temperature di cottura dei vari passaggi spaccano il secondo.
Un piacere, scusate, ammirare la foto del libro e dire che si, sono soddisfazioni quando la versione casalingà è praticamente identica.
Soddisfazioni, e merito di chi ha scritto un libro chiaro.
Del quale si vede ha realizzato per davvero ogni ricetta.
Un piacere servirla ad una cena importante.
Un piacere che nella stessa cena vengano chieste, nell'ordine.
Seconde fette.
Terze fette, piccole per carità.
La ricetta, quando la quarta fetta è sembrata di cattivo gusto :)
Allora, una roba così a casa mia non si era mai vista.
Un sapore perfetto, le verdure a fondersi nel ripieno con quel gusto un po' arrostito.
Le erbe aromatiche con un profumo che mi sembra sia primavera nella mia cucina.
La frolla, non voglio dirvelo: fatela e scoprirete perchè non ne avrò altra all'infuori di lei.


INGREDIENTI
per una teglia da 25 cm con fondo amovibile
per il ripieno
2 cipolle rosse medie
2 zucchine medie
un piccolo peperone rosso
un piccolo peperone giallo
2 cucchiai di olio d'oliva
4-5 rametti di timo fresco
un rametto di rosmarino fresco
mezzo cucchiaino di sale marino tipo sale di Maldon
200 ml di panna fresca da montare
200 ml di panna acida
3 uova grandi
75g di formaggio Gruyère
pepe nero
foglie di basilico per guarnire, facoltative
per la frolla integrale
125 g di farina bianca
125 g di farina integrale
150 g di burro freddo di frigo
un uovo grande

Tagliare le cipolle pulite a spicchi, le zucchine a fettine in diagonale di circa 1,5 cm, i peperoni a pezzetti di circa 4 cm dopo averli privati dei semi.
Mettere tutte le verdure in una teglia, irrorare con l'olio e condire con timo e rosmarino. Cuocere in forno preriscaldato a 200 gradi per 15 minuti, quindi girarle con una spatola e cuocere altri 15 minuti, o comunque finchè saranno tenere e leggermente abbrustolite. Far raffreddare.

Preparare la pasta: mettere le farina ed il burro ben freddo a cubettu nel frullatore con le lame. Azionare a scatti finchè il composto risulterà un insieme di grosse briciole, quindi con le lame in funzione unire l'uovo leggermente battuto a parte. Lavorare davvero per pochi secondi, giusto finchè il tutto comincia a stare insieme. Rimuovere il composto dal robot, compattarlo leggermente con le mani (senza assolutamente impastarlo!) e stenderlo subito con un mattarello aiutandosi con poca farina perchè non si appiccichi al piano di lavoro.
La pasta va usata subito perchè, come dicono gli autori, non le piace aspettare ;)

Stendere la pasta a circa 3mm di spessore (o circa lo spessore di una sterlina, scrivono) e usarla immediatamente per foderare la teglia scelta (che ho leggermente imburrato anche se antiaderente). Pressare bene in modo che anche i lati siano ben ricoperti. Bucherellare il fondo un una forchetta e mettere la teglia in freezer per 30 minuti.
Dopodichè coprirla con carta forno che andrà riempita con fagioli secchi in modo che non si alzi e perda la forma e cuocerla in forno preriscaldato a 180 gradi per 25 minuti.
Togliere carta e fagioli e continuare la cottura per altri 5-10 minuti.
Tirare fuori dal forno e far intiepidire.

Per il ripieno unire in una caraffa (così poi sarà più facile da versare nel guscio) la panna, la panna acida e l'uovo intero. Mescolare con un cucchiaio di legno ma non sbattere, per evitare che il composto diventi schiumoso. Aggiustarlo di sale.
Mettere le verdure nel guscio di pasta, versarvi quindi anche il formaggio grattugiato ed infine una parte del composto di panna e uova.
Infornare la teglia nel forno a 170 gradi e versare il resto del composto quando è già sul ripiano del forno, così si può riempire fino all'orlo evitando che cada sui lati.

Cuocere a 170 gradi per 35-40 minuti, finchè il ripieno comincerà a scurirsi e diventerà più solido. Premendo con il retro di un cucchiaino nel centro non si deve vedere più il liquido venir fuori.
Sfornare e lasciar raffreddare per almeno 15 minuti prima di toglierla dalla teglia.
Servire tiepida o fredda, decorata con qualche foglia di basilico.

NOTE:

- la torta secondo me è più buona fredda, ed addirittura è stata apprezzata anche il giorno dopo fredda di frigo. Si taglia da subito perfettamente in fette.

- le erbe aromatiche sono fondamentali: se non le avete fresche gli autori suggeriscono l'uso di quelle secche, ma non omettetele.

- la pasta è lavorabilissima e molto semplice da gestire. Non saltate il passaggio in freezer o non terrà bene la forma. Invece dei fagioli secchi ho gli appositi "pie weights", ovvero palline di ceramica fatte apposta per la cottura in bianco e che trovo molto più pratiche dei fagioli.

- la dose di ripieno è perfetta per la teglia indicata, ma seguite il consiglio di riempirla fino all'orlo solo quando è già nel forno: se ne cade di lato ammorbidirà la pasta.

- i tempi di cottura si sono rivelati perfetti per il mio forno, ma come sempre potrebbe servire un'aggiustatina nel vostro.

43 commenti:

  1. che bella che è! vdo a leggere!

    RispondiElimina
  2. Andata. Letta. Adorata....e copiata ;-)
    Brava Stefania!!! Buon fine settimana!!! <3 Roberta

    RispondiElimina
  3. Salvata ! Da provare magari per una cena tra amici

    RispondiElimina
  4. A colpo d'occhio è strepitosa! complimenti!

    RispondiElimina
  5. le premesse sono superlative non mi tocca altro che andare a vedere e che non diventi la mia ricetta preferita, grazie come sempre delle tue ricette e buon sabato

    RispondiElimina
  6. Con un inizio così come facciamo a non seguirti????

    RispondiElimina
  7. ah ah ah peccato la dieta, altrimenti la preparavo per stasera!

    RispondiElimina
  8. Buonissima io faccio una pizza con le verdure arrostite ma ovviamente ci devo mettere la mozzarella altrimenti maritozzo protesta, ma non il pomodoro. Ora provo questa grazie ricetta salvata. Buona fine settimana.

    RispondiElimina
  9. Ottima idea le verdure grigliate. Aspetterò la stagione, mi rallegrerà il ritorno - spero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uhm, perchè pensi di dover tornare? Spero per te di no! :(

      Elimina
    2. Per avere uno stipendio almeno sei mesi l'anno. :'(((
      Spero anche io di no, ovviamente!

      Elimina
  10. E la provo eccome!! Ha un'aspetto meraviglioso!!
    Ciaoooo!!

    RispondiElimina
  11. Credo sia buonissima ma dato che il ripieno e' assai grasso se tolgo la meta' del burro della frolla e sostituisco con yogurt? Buon week end ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non avresti lo stesso risultato di friabilità, e penso ti verrebbe più difficile da lavorare :/

      Elimina
    2. Allora non rischio seguo alla lettera e il giorno dopo cucino una cosa piu' leggera! Grazie :)

      Elimina
  12. Questa la voglio subito, io amo le torte salate e sono sempre alla ricerca della ricetta perfetta. :-)

    RispondiElimina
  13. Adoro le torte salate ma non sono mai riuscita a farne una perfetta. Proverò questa al più presto! L'idea delle verdure grigliate è molto invitante! Buon weekend e a presto. Mary

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa diciamo che si avvicina parecchio al mio ideale ;)

      Elimina
  14. sembra meravigliosa!! corro a vedere!! :)

    RispondiElimina
  15. Allora vado a vedere!

    Ciao bella
    Alessandra

    RispondiElimina
  16. Letta e gustata con gli occhi....da provare assolutamente più avanti con le verdurine dell'orto!
    Ciao
    Silvia

    RispondiElimina
  17. Ciao sono una lettrice del tuo blog. Complimenti per questa crostata salata. Ho letto la ricetta e sicuramente la farò magari per una cena tra amici. Ho di recente aperto il mio blog di cucina ti lascio il mio indirizzo e se ti va visitalo e lascia un commento. Accetto consigli. www.ilovecookingsite.blogspot.com

    RispondiElimina
  18. ciao, gli ingredienti per una torta salata di successo ci sono tutti: tante verdure colorate, frolla integrale e profumate erbe aromatiche...che dire?! La proviamo!
    bacioni

    RispondiElimina
  19. ogni tua ricetta e' un sicuro successo! Salvata!

    RispondiElimina
  20. non stento a crederci che sia una vera delizia!

    RispondiElimina
  21. Buona buona buona vado a vedere immediatamente.

    RispondiElimina
  22. mi pare squisita. una domanda. ma perchè cuocere a parte la pasta e non procedere come di sollito si fa con le torte di verdura?

    RispondiElimina
  23. Ciao, complimenti per le ricette ma anche per il blog. Troppo divertente e troppo interessante. Una finestra aperta su una parte del mondo che non conosco. Una domanda: che panna usi per la torta, quella da montare o quella da cucina?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La panna fresca da montare, come è scritto nella ricetta :)

      Elimina