giovedì 28 novembre 2013

Shortbread al cioccolato e caffè


Mica Giulietta deve chiamarsi per forza Giulietta.
E Romeo fare Montecchi di cognome.
Verona può stare pure nel deserto.
Houda chissà se l'ha mai letta, la tragedia di Shakespeare.
Chissà se sa leggere, piuttosto.
Houda vive sotto un velo nero, quello di tutte le donne da queste parti.
Sembrano invisibili.
Le guardo quando il vento glieli scompiglia, e mi impressiona sempre vedere sotto un pezzetto di essere umano.
Houda si innamora.
E come sia successo, un mistero.
Nel Paese al mondo dove la segregazione tra i sessi è portata all'estremo, e può essere reato anche solo parlare in pubblico con qualcuno che non sia tuo padre, tuo fratello o tuo marito.
Eppure da qualche parte l'ha visto.
Deve averci parlato.
Il batticuore.
Il nodo in gola.
L'amore ha un sacco di effetti collaterali.
Perchè l'amore è un superpotere.
Ti fa diventare forte come non sapevi di essere.
Coraggioso come solo in certe favole.
Allora lo capisci, che non sono favole
Nessuno in famiglia approva quel ragazzo dello Yemen.
Mogli e buoi dei paesi tuoi deve avere una corrispondenza anche in arabo.
Houda scappa.
Arriva illegalmente nello Yemen, e si che le donne arabe nemmeno possono viaggiare senza permesso dei tutori.
Maschi, ovvio.
Si vuole sposare.
Ma la arrestano: l'Arabia la reclama.
Come un pacco.
Rifiuta l'avvocato mandato dall'ambasciata saudita.
Ne vuole uno Yemenita.
Presenta richiesta di status di rifugiato.
Non voglio dirvi cosa potrebbe succederle se dovesse essere rimpatriata.
Immaginatelo, e poi andate oltre.
Mandateglielo, un pensiero.
Che non sempre Romeo e Giulietta deve finire male per forza ;)


Avete presente gli shortbread, quei biscotti burrosi e buonissimi che si sciolgono in bocca e danno dipendenza grave? Bene, questi sono i fratellini al cioccolato e caffè.
Se vi piacciono quelli classici, amerete questi.
Ottimi con il caffè, ma da non disdegnare con il tè.
E perfetti per i regalini di Natale!




MOCHA SHORTBREAD WEDGES
da Cookies di Martha Stewart
per 8 pezzi come in foto, o 16 più piccoli

110 g di farina
25 g di cacao amaro
un generoso pizzico di sale
2 cucchiaini di caffè istantaneo in polvere
113 g di burro 
60 g di zucchero a velo

Setacciare farina, cacao, sale ed unirvi infine il caffè.
Sbattere con le fruste (o in planetaria con il gancio a K) il burro morbido per circa 3 minuti, finchè chiaro e montato. Unire lo zucchero a velo e sbattere altri 3 minuti.
Unire ora il composto di farina girando solo il tanto che basta a far si che l'impasto stia insieme.
Non impastare con le mani!
Versare l'impasto in un teglia da 20 cm di diametro imburrata e coperta con carta forno. E' molto morbido, è così che dev'essere.
Appiattirlo con le mani in modo che abbia uno spessore uniforme. E' basso, non vi preoccupate.
Cuocere in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 20 minuti (la ricetta ne richiede 25, troppi nel mio forno)
Togliere dal forno e non toccare per 5 minuti.
Ora con un coltello affilato tagliare in 8 spicchi (o 16 più piccoli), lasciare quindi raffreddare del tutto prima di toccarli.
Spolverizzare di zucchero a velo prima di servirli.

NOTE

- la teglia con l'impasto crudo coperta con pellicola può rimanere due giorni in frigo.

- la teglia con l'impasto crudo coperta con pellicola può essere surgelata. Scongelare in frigo prima di cuocere.

- i biscotti cotti possono essere conservati in un contenitore ermetico e durano anche oltre una settimana.



85 commenti:

  1. Uno dei tuoi post più belli.
    Mitici gli shortbread, se poi sono al cioccolato e firmati martha stewart, bè... Non c'è molto da aggiungere!:)

    RispondiElimina
  2. Belli. Li proverò. Solo una domanda: teglia da 20 cm rotonda?

    RispondiElimina
  3. Tesoro ti leggo sempre, ma era un sacco di tempo che non ti scrivevo un pensierino... lo scrivo per Houda, che almeno non venga rimpatriata... Un bascio cara!

    RispondiElimina
  4. Incrocio le dita per questa coppia innamorata nella speranza che anche questa volta l'amore vinca su tutto. I tuoi shortbread al cioccolato sono una favola!!Bacioni,Imma

    RispondiElimina
  5. Questi me li segno da rifare per il mio compleanno, il mese prossimo! Non riesco a credere che ci siano ancora situazioni del genere nel 2013...robe dell'altro mondo! Speriamo solo ci sia un lieto fine....

    RispondiElimina
  6. i 2 cucchiaini di caffè istantaneo li intendi in forma solida (polvere) o disciolta? se in quest'ulltima forma si potrebbe nel caso sostituire con quello espresso della macchinetta?
    ma che consistenza hanno questi biscotti? quella morbidosa dei brownies, o quella friabile della pasta frolla? grazie virginia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Intendo la polvere, e non si può sostituire con quello della macchinetta.
      La consistenza come ho scritto è deliziosamente friabile :)

      Elimina
  7. Un pensiero è doveroso!
    E se ci fosse una petizione o qualcosa che possiamo fare da qui la farei subito.
    Se senti qualcosa ci fai sapere? Nel mio piccolo, anche solo con una firma, vorrei contribuire.
    Ciao Leo

    RispondiElimina
  8. Che darei per contribuire in qualche modo alla salvezza di tutte le Houda!

    RispondiElimina
  9. Un fortissimo in bocca al lupo a questa ragazza coraggiosa.

    RispondiElimina
  10. speriamo bastino i pensieri! :(

    RispondiElimina
  11. speriamo che stavolta non finisca male per forza dai inneggiamo all'amore!ottimi gli shortbread!

    RispondiElimina
  12. Un pensiero grande ed un mega incrocio di dita per Houda e per tutte le donne come lei!Io ci spero sempre che le storie d'amore finiscano bene!!Cerco di scacciare la tristezza con questi shortbread..cioccolato?Caffè?Adoro e mi sarebbero la carica per affrontare un'altra serata di trasloco :/ Un bacione

    RispondiElimina
  13. Beh il mio pensiero è rivolto sicuramente a lei.. Quanta ingiustizia.. Spero davvero che se questa parola abbia un senso lo trovi proprio in questa vicenda.
    Gli shortbread mi piacciono da impazzire! sia in versione bianca che al cioccolato, con la nota di caffè devono essere buonissimi... proprio domenica scorsa ho preparato una frolla al caffè e non mi aspettavo che mi sarebbe piaciuta così tanto in abbinamento al cioccolato.. :) ... e poi Ste ti devo proprio ringraziare... da quando hai inserito il post della conversione gr/cup la mia vita si è semplificata alla stragrande! :* bacione:**

    RispondiElimina
  14. Oh che delizia, davvero buoni e così cioccolatosi!!!!
    Complimenti cara!
    Vale

    RispondiElimina
  15. mamma mia de golosità cioccolatosa!!
    Bravissima come sempre !!

    RispondiElimina
  16. Povera Giulietta... quanta strada deve fare ancora l'umanità per essere definita tale...
    ottimi questi short, li provo, grazie!

    RispondiElimina
  17. Spero che Houda non venga presa e riportata in patria.
    Perchè spero e le augoro che possa amare ed essere amata, essere rispettata in quanto donna ed essere umano.
    Soprattutto spero che non venga rimpatriata e che non debba pagare per le conseguenze del suo gesto, che non venga immolata alla causa e "messa al rogo come Giovanna d'Arco".

    Con questa amarezza in bocca i tuoi shortbread ciocc-caffè ci vogliono proprio.

    PS: mi fai sapere l'evolversi della sua storia? Grazie mille

    RispondiElimina
  18. Un pensiero per Houda... e per tutte le altre donne nella sua situazione.
    Ho quarant'anni ma sento che sto invecchiando, Ste... e lo capisco dal fatto sto perdendo per strada la fiducia nel cambiamento, soprattutto nel caso di alcune situazioni così radicate. Mi sembra un'utopia :(

    RispondiElimina
  19. Eh, ma come si fa...mi sto commuovendo (e sono in ufficio) e certo che glielo mando un pensiero a questa bella innamorata! Le auguro che lo Yemen la accolga al più presto ufficialmente!
    Sono stata quest'estate a Verona e mio marito ha scattato una foto al balcone di Giulietta quando si è affacciata una ragazza col velo, mi è venuta in mente...
    Buona fortuna Houda!
    e buonissimi i tuoi dolcetti
    saluti Su

    RispondiElimina
  20. La storia di una Giulietta che ha avuto il coraggio e la forza di scappare non può finire male, non DEVE finire male. Le mando un mega in bocca al lupo

    RispondiElimina
  21. no, mi auguro proprio che indietro non torni. Speriamo per lei, almeno. Che tanto qui se finisce male finisce male solo per lei... buoni gli shortbread

    RispondiElimina
  22. e speriamo che almeno questa storia finisca bene!
    che buona questa ricetta, davvero saporita e golosa, certo che quando passo da te non riesco a non segnarmi tutto e a provare, peccato che poi non possa venire da te a fare un po' di ginastica :-D

    RispondiElimina
  23. Non ci crederai , ma stamattina sono uscita apposta per comprare il burro perchè avevo in mente di fare gli shortbread! :-)

    Inorridisco al solo pensiero di trovarmi nei panni di Houda, spero che ci sia per lei un poì di giustizia.Siamo nel 2013... e a leggere di queste cose qui, mi viene uno sconforto totale .

    RispondiElimina
  24. Di fronte alle storie che racconti, penso sempre ad un periodo molto lontano nel tempo e non mi capacito che ancora ci siano queste realtà e siano così radicate. E fai bene a denunciare ogni singola cosa.
    Gli shortbread già sono una droga da soli, con cioccolata e caffé, non te lo dico proprio...

    Fabio

    RispondiElimina
  25. Anche dieci, cento, pensieri a Houda.
    Che la sua vita possa essere dolce e grintosa come i tuoi shortbread!

    RispondiElimina
  26. se restano...trovo questa cosa molto difficile...intanto segnoooooooooooo..per il resto..basita

    RispondiElimina
  27. Mi rattrista troppo pensare a quello che le donne devono ancora subire....anche se il nostro Dio è diverso, pregherò con tutta la mia forza per "Giulietta"......nel frattempo mi segno anche la ricettina....Baci!

    RispondiElimina
  28. Beh! Io sono ottimista e immagino un finale felice, ma vorrei porre l'attenzione su Houda. Ha sfidato tutto il suo mondo per cercare di ottenere quello che vuole...mi sa che qualcosa si sta muovendo (vedi protesta delle donne al volante). Gli shortbread...non li ho mai provati anche perché io sono incline alle dipendenze, però devo farli (magari per natale e li regalo così me li tolgo davanti agli occhi) :)

    RispondiElimina
  29. Uh, caspita nelle Yemen, dalla padella nella brace oserei dire...
    Comunque ottimi i biscottini e fantastico che si possono congelare non da cotti, voglio provarli, ma lo dico sempre delle tue ricette, inizio a diventare noiosa e poi non riesco a provarle mai, ne fai troppe buone e io ho sempre meno tempo!!!

    RispondiElimina
  30. Per noi vivere una storia d'amore senza problemi è una cosa normale e bella. Non mi va di pensare una fine tragica... Fammi essere ottimista!

    Shortbread amore mio! Non posso stare senza :-)
    E questi sono la fine del mondo!

    RispondiElimina
  31. Strano che l'Arabia ancora non abbia ancora chiesto consiglio al nostro Alfano su come far rimpatriare Houda. Con la moglie e la figlia del dissidente kazako c'ha messo un attimo a rispedirle illegalmente a casa....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :D :D :D
      Kettepossino! Le trovi tutte, eh?
      ;)

      Elimina
    2. sto periodo leggo più blog di politica che di cucina.... c'ho er dente avvelenato..... :D

      Elimina
    3. Acuta !! :) possiamo esportare un sacco di talenti volendo. Propiniamo di instaurare collaborazioni stabili così magari se li tengono anche. E' ora di smettere di esportare solo i migliori (vedi Arabafelice! ) :D ciao, Nikita

      Elimina
    4. Sì si, facciamo una triangolazione!
      Storia raccontata in maniera commovente. Soprattutto poi per una donna chiedere asilo politico nello Yemen!!!

      Elimina
    5. Che ne dite di un appello allo Yemen ci facciamo mandare in Italia i due giovani innamorati e noi gli diamo in cambio tutta la nostra classe politica,al completo eh dall' estrema destra all' estrema sinistra!

      Elimina
  32. Che rabbia! Mando tanti pensieri ad Houda ma ne mando altrettanti a quegli uomini così ignoranti da non rispettare altri essere umani indipendentemente dal genere!!

    RispondiElimina
  33. E' davvero incredibile quello che riesce a fare l'amore... va oltre i veli neri, le leggi assurde, i confini... A Houda, mando tanti pensieri.. che la sua richiesta venga accolta, e che riesca a realizzare il suo sogno, in barba a chi vorrebbe impedirglielo.
    Potresti, per addolcire la sua situazione, mandarle un pacchettino con questi meravigliosi shortbread, che mi sembrano veramente goduriosi.. ^_^

    RispondiElimina
  34. Mi piace sempre di più come scrivi e descrivi.
    Vai diretta alle cose, senza mezzi fronzoli.
    Ti aspetto.
    Ormai è questione di ore...
    :))))

    RispondiElimina
  35. Oddio, scappare dall'Arabia per chiedere asilo nello Yemen che a livello di diritti delle donne è il più retrogrado di tutti i paesi, non so....mi manca il respiro! Fortunate noi che ci possiamo consolare con questi deliziosi shortbread! Da fare appena rientro a casa dall'ufficio, anche se solo ieri ho realizzato la torta alle due aarnce senza burro...credo che continuando così a fine gennaio peserò 4 kg in più...

    RispondiElimina
  36. Incrocio le dita per questa giovane coraggiosa.

    RispondiElimina
  37. Adoro te, adoro Martha e i fratellini ;-) quindi questi li segno per provarli prestissimo!
    Stefy sei unica!

    RispondiElimina
  38. Mai mangiati questi biscotti burrosi nè in versione white nè in versione brown, ma ora segno la ricetta, sembrano ottimi!
    La storia che racconti è semplicemente assurda.. ma è purtroppo vera, mi piacerebbe avesse un eco maggiore qui in occidente, dove c'è libertà maggiore per le donne ma il maschilismo praticato da uomini e anche da donne, è molto presente.
    Una follia ..ogni qual volta un essere umano limita la libertà dell'altro in nome di: sesso, razza, religione.. in nome della diversità da sè.
    La lotta è dura, ma spero che questa donna abbia dalla sua un po' di fortuna!
    A presto

    Laura

    RispondiElimina
  39. sono semplicemente meravigliosi! li proverò (eresia!) con un "non caffè" solubile perchè ho 2 pupattoli e speriamo vengano comunque bene:-)
    raffaella

    RispondiElimina
  40. Grazie Stefania. Le tue storie mi aprono degli spaccati di vita sconosciuta e mi fanno capire quanto siamo fortunati sotto certi aspetti. La ricetta la proverò prima o poi, dieta del marito permettendo! Simona

    RispondiElimina
  41. meravigliosa ricettina e come sempre sensibile e suggestivo il modo di proporla...grazie!!! ora però mi hai fatto venire voglia di feste :-( adoro coccolare la mia famiglia a tavola.... questo w.e. proporrò la tua ricetta ai miei figli e ai loro due amichetti che porterò al cine.... danno l'ultimo film di quelli che hanno fatto shrek, tacchini in fuga, questo http://www.freebirdsilfilm.it/ e poi merendina con i tuoi shortbread... mi faranno un monumento :-) grazie!!!
    Laura

    RispondiElimina
  42. Nooo, che storia, altro che Romeo e Giulietta...questa è ancora più drammatica! Speriamo in un lieto fine. Perchè non si può fare niente per storie come questa? Io le mando i miei pensieri.
    Ciao Stefania.
    P.S. questo libro della Martha devo proprio comprarmelo

    RispondiElimina
  43. Altro che Romeo e Giulietta, veramente.

    Un problema. Non siamo dotati di teglie tonde....

    RispondiElimina
  44. io sono romantica e per me l'amore trionfa sempre, deve trionfare anche questa volta, un bacione e tutti ottimo il dolcino con caffè e cioccolato è sicuramente irresistibile, alla prossima

    RispondiElimina
  45. adoro questi biscotti...e anche la tua versione!
    sono sempre un pò combattuta a farli per la quantità di burro, sob...ma sono così buoni che......

    RispondiElimina
  46. e speriamo proprio che nn finisca come romeo e giulietta!!!!
    bella la ricetta, ho provato una delle ricette dei tuoi post, appena la pubblico ti faccio sapere.
    a presto nahomi

    RispondiElimina
  47. Questo post è bellissimo e spero non finisca come Romeo e Giulietta! E sono bellissimi anche i tuoi biscotti, immagino si sciolgano in bocca! Mi segno la ricetta! Un bacio

    RispondiElimina
  48. x una volta voglio sperare nel lieto fine...ma ho paura che sia solo pura e semplice utopia!
    Mi addolcisco la bocca e le idee con i tuoi shortbread..da sballo tesoro, bravissima come sempre!
    Un bacio e buona serata <3
    la zia Consu

    RispondiElimina
  49. Da anni ormai leggo in silenzio e con piacere il tuo blog. Volendo preparare questo dolcetto, posso sostituire il burro con olio di riso poiché ho problemi di colesterolo? Grazie per una tua risposta, Rina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rina, non avresti un buon risultato purtroppo :(

      Elimina
  50. Questa storia mi ha colpito tanto,troppo...
    il porblema è che Giulietta e Romeo vivevano in Italia
    e il gesto estremo lo hanno commesso di loro spontanea volontà
    a causa di incomprensioni,ritardi e intrecci sbagliati avvenuti in momenti sbagliati
    sarebbe bastata una stretta di mano
    e tra i Montecchi e i Capuleti
    la "guerra " sarebbe cessata....
    ma nella tua storia è diverso
    non sono accettate strette di mano
    a Houda possiamo augurarle solo un pensiero e una speranza
    la speranza che un giorno il suo diventi un paese civile
    e che tutto quello che sta vivendo
    diventi "normale"
    e grazie per la ricetta,naturalmente

    RispondiElimina
  51. O_O li ho segnati eh, perchè devono essere eccezionali!!

    RispondiElimina
  52. Già te l'ho scritto qualche altra volta, mi piace leggerti, e dietro le tue storie e racconti di vita c'è sempre un'asciuttezza, un'ironia elegante che ti distinguono. Fai riflettere senza essere ridondante, che ci vorrebbe poco con certi argomenti. E poi sai persino cucinare tanto bene. Sarà dura aspettare quei cinque minuti prima di affondare il coltello :) Ti ammiro molto Stefania e ti ringrazio per le bellissime parole che hai lasciato nel mio blog, mi hanno scaldato il cuore. un abbraccio mony***

    RispondiElimina
  53. Una bellissima storia d'amore Stefania, spero tanto abbia un lieto fine. Mi domando anche io come abbiano fatto ad innamorarsi, ma l'amore si sa va oltre qualsiasi tipo di barriera, incrocio le dita per questa meravigliosa coppia!!!! Stefy, bellissimi e buonissimi, sarà che il sapore del caffè mi piace da pazzi nei dolci!! Buon fine settimana mia cara!!

    RispondiElimina
  54. Fatti!!! Buoni!!!! Peccato che ci sia dentro un'intera... Tavoletta di burro :O quindi buoni ma Nn più di uno!.. Vabbe.. Facciamo due ;) per limitare i danni e distribuire il peccato, pensavo di usarli per accompagnare una crema chantilly magari aromatizzata all'arancia. Con questo gusto di biscotti dovrebbe star bene no? Magari non presentati immersi nella crema, ma accanto (per evitare che si ammorbidiscano! La croccantezza e' parte integrante del poesia ;) che ne pensi Araba? Altri suggerimenti? Big kiss Nikita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi che è un'ottima idea, arancia e cioccolata è un connubio vincente. Beh, ma certo che se ne mangia uno solo...la moderazione vale con tutti i dolci ;)
      Anche con il gelato sono divini...(già testato :)

      Elimina
    2. Umh, buono anche con il gelato!!!! Grazie Stefania-Araba !!! :D da quando ti conosco faccio più cose che propongo a famiglia e amici, referenziando : anche questi di Arabafelice . E tutti sorridono, come a dire, "beh allora son buoni senz'altro " :)

      Elimina
  55. Questa volta, almeno, vogliamo l'happy end! <3
    P.s. Fantastici anche questi biscotti... ma che te lo dico a fare??? :*

    RispondiElimina
  56. Oh mamma che storia Stefania. E che angoscia. Il pensiero glielo mando di sicuro, anzi, mi addormenterò pensando a lei ed al suo amore superpotere.
    Gli spaccati di vita saudita che ci regali sono davvero qualcosa di potente e di fronte a tanta miseria umana, posso solo pensare di essere fortunata.
    Il lieto fine è questo shortbread, senza dubbio!
    Ti abbraccio carissima.

    RispondiElimina
  57. ecco..adesso mi hai fatto venire l'ansia..deve finire bene..mha' chissa'?!? da quel che ci racconti faccio una fatica a pensare che non la rimandino a casa..speriamo!
    mi tocchera mangiare gli short bread,per farmela placare un po'!..ma tu avevi previsto tutto eh?
    ciao Srefania

    RispondiElimina
  58. pelle d'oca...brividi....un post stupendo che spero finisca bene ....deve finire un dolcezza come le tue delizie....sai che sono proprio felice di averti incontrata...onorata cara Stefy quante cose imparo da te un forte forte abbraccio

    RispondiElimina
  59. E questi per Natale me li salvo subito.
    Speriamo che la storia di Romeo e Giulietta, per una volta, cambi finale..

    RispondiElimina
  60. Un pensiero e una preghiera perchè Dio è sempre Dio anche se in una lingua e in una religione diversa..... Speriamo che Natale possa essere Natale veramente per loro....
    E questi shortbread oserei dire quasi peccaminosi senza il quasi, si sciolgono solo a guardarli bisogna assolutamente provarli! Un bacione cara!

    RispondiElimina
  61. Un pensiero per Houda e un bacio per te, meraviglia

    RispondiElimina
  62. Golosissimi questi!!! Brava come sempre Stefi! E un grande pensiero x Houda...
    Se passi da me c'è un premio simbolico per te...
    A opresto, Simo

    RispondiElimina
  63. fantastico sono un sapore caffè dipendente

    RispondiElimina
  64. Questi mi piacciono molto, trovo che siano fatti apposta per il the, quindi prima o poi... cioè appena trovo un attimo di tempo, ché qui la mia padrona di casa ha perfino il caffè in polvere, cosa che io non uso...

    RispondiElimina
  65. Dopo la pizza furba, che con mio grande stupore, ha conquistato tutti compreso mio padre, non posso più fare a meno di provare tutte le tue stupende ricette! questi li ho appena fatti... e dal forno usciva un profumino di caffè e cacao sublime. Vediamo quale sarà il verdetto del mio esigentissimo compagno!
    Grazie per le bellissime ricette che posti, sono sempre una garanzia!

    RispondiElimina
  66. Agnhm non riesco a frmrmi. Aghnm hgnm 'ono b'iscimi. Ah uh gnmpf hm... inutile, con lo shortbread vince sempre lui! Frrriabile... :- )

    RispondiElimina
  67. Scrivo da Abu Dhabi…Il mio pensiero va a Houda e al suo Yemeni Love, che Dio li aiuti…

    Per quanto riguarda il tuo Blog…purtroppo l' ho scoperto solo due settimane fa grazie a mio figlio che cercava ricette con gli zuccherini/sprinkles. Complimenti!!! Sei veramente brava, e' molto bello

    RispondiElimina
  68. ciao arabafeliceprestoinitalia,

    consiglio: non ho nè l'impastatrice nè la planetaria,ma soltanto un blender e il classico moulinex per fare le torte, come li impasto dato che non posso usare le mani?

    tnx e goditi le vacanze con la tua famiglia!

    Frà

    ps: dopo quasi tre anni, chissà com'è andata a finire la storia dei due innamorati...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusami per il ritado....ero in vacanza ed il blog è stato trascurato. Oramai non ti serve più, ma in caso se hai le fruste elettriche ti basta montare il burro con quelle, ed unire quindi lo zucchero. IL resto lo unisci con una spatola, con delicatezza. E sugli innamorati, chissà :)

      Elimina