giovedì 20 gennaio 2011

Sfizi di gamberetti

Bas non c'e' piu'.
Improvvisamente ha deciso di aver vissuto abbastanza, di aver acchiappato abbastanza uccelli, e di aver litigato a sufficienza con tutti i gatti del vicinato, di aver miagolato anche troppo, e se ne e' andato a riposare. Per sempre, pero'.
Non staro' a tediarvi con le sue avventure o magnificarvi le sue prodezze, ne' a raccontarvi la tristezza che e' piombata di colpo in casa,  d'altronde ogni gatto e' bello, bravo ed intelligentissimo  'a mamma soja, e chiunque ne abbia uno sa cosa intendo.
Pero', in vita mia, non avevo mai visto un gatto bilingue. Non ci credete?
Quando l'ho preso, o meglio ereditato dai suoi precedenti sciagurati padroni inglesi che lo abbandonarono senza troppi complimenti in giardino, non capiva una parola di italiano. Se dicevo "vieni, Bas" non si muoveva, ma se correggevo in "come here" arrivava di corsa.
Ci sara' voluto un paio di mesi, per arrivare alla comprensione reciproca. E scusate, e' sicuramente un record, dato che conosco miei connazionali che dopo anni di vita all'estero capiscono meno della meta' del numero di parole che capiva lui.
Dotato di invidiabile flemma, ha assistito temerario a qualunque esperimento culinario sia passato dalla mia cucina. Si metteva sul tappetino davanti al lavandino, ed osservava con interesse il via vai di pentole, forchette in terra, ed ogni tanto spatasci di teglie. Non che ci si avvicinasse,  troppo schizzinoso per dare soddisfazione alla sua padrona foodblogger.
Solo una volta mi ha aspramente rimproverato. Una Pasqua decisi di preparare le uova di cioccolato senza possedere lo stampo apposito. Qualcuno su internet affermava che si potesse ricoprire di cioccolato un palloncino...credo di averlo gonfiato troppo, o che il cioccolato fosse ancora troppo caldo: a meta' lavoro, mentre gia' gongolavo, il palloncino e' esploso. Cioccolato su di me, ovvio.
Cioccolato in terra, sui muri, sulle tende, sulle piastre elettriche, pazienza.
Ma cioccolato sul gatto no!!!!
Scappato per il botto, ci volle un po' a riacchiapparlo e convincerlo a farsi pulire prima di salire sul divano beige chiaro. Che il cioccolato non era granche' da leccare, dal suo punto di vista...
Ma piu' di tutto, lo ringrazio per avermi fatto capire a tempo di record le possibilita' intellettuali della nuova vicina americana, che evidentemente disturbata dal fatto che ogni tanto Bas passasse dal suo patio ( comunicante con il mio, ndr) mi chiese se potevo dirgli di smettere.
Alla mia risposta sorridente "in che lingua?" fece una faccia strana, e da allora mi rivolge la parola solo se necessario. Grazie al cielo, ed a Bas...
Beh, la finisco, che tanto l'avete capito che cerco di buttarla sull'allegro quando non lo sono per nulla.
D'altronde, questo blog non puo' sempre essere araboefelice come lo sciocco nick della sua proprietaria :-)

Questa e' l'ultima ricetta fatta con Bas gioiosamente tra i piedi. L'odore dei gamberetti lessati credo gli piacesse tanto quanto a mio marito...
Uno sfizio buonissimo, uno dei miei cavalli di battaglia, di quelli che non bastano mai e che ti chiedono di rifare talmente tante volte che immagini che alla fine verranno a noia. Eppure, ancora non e' successo ;-)

SFIZI DI GAMBERETTI ( per circa 35 sfizi piuttosto piccoli)

30 g di burro
50 g di farina
200 ml di latte
un albume
 un cucchiaio e mezzo di amido di mais
200 g di gamberetti lessati
prezzemolo
sale
pangrattato

Versare il burro in una casseruola e mettere sul fuoco. Appena fuso, buttarci la farina tutta insieme e mescolare velocemente con una spatola. Il composto fatichera' a stare insieme, non preoccupatevi.
Versare ora a poco a poco il latte, lavorando come se fosse una bechamelle, ed il sale. Consiglio all'inizio di mescolare con una frusta a mano, per sciogliere tutti i grumi, e di proseguire poi con la spatola.
Cuocere il composto, che dovra' essere molto sodo, finche' stara' insieme e tendera' a staccarsi dalle pareti in una unica massa compatta: di solito mi ci vogliono circa 7- 8 minuti.
La densita' del composto e' fondamentale per la buona riuscita del piatto, quindi meglio un minuto in piu' che uno in meno sul fuoco...altrimenti le palline tenderanno a disfarsi in cottura!
Togliere dal fuoco e lasciare intiepidire a temperatura ambiente. Unire quindi l'albume, i gamberetti lessati e tritati con la mezzaluna, il prezzemolo e la maizena. Mescolare energicamente ed aggiustare di sale.
Mettere ora il composto in frigo per un'oretta, e quando e' ben freddo usarlo per confezionare delle palline con le mani: vedrete che sara' lavorabilissimo.
Rotolare le palline nel pangrattato in modo che siano ben ricoperte.


Friggerle in olio ben caldo finche' saranno ben dorate e servire tiepide.

NOTE:

- si possono congelare da crude, e friggere direttamente dal freezer, ma attenzione che non brucino fuori e restino fredde dentro...
- possono essere tenute gia' impanate e non fritte anche due giorni in frigo.
- possono essere cotte un'oretta prima di servirle, e tenute in caldo o scaldate in forno. Fredde sono meno buone.
- invece di gamberetti e prezzemolo, potete provare salmone a pezzetti ed aneto, funghi trifolati e mentuccia, zucchine a julienne e basilico... o quello che volete ;-)




156 commenti:

  1. Wow these prawn balls, look completely delicious. Wonderful recipe, will try it.

    Happy new Year! ;)

    RispondiElimina
  2. :-(
    ottima la ricetta!
    bacioni

    RispondiElimina
  3. e per la prima volta, da quando ti leggo, mi hai fatto piangere.
    Il tuo gatto era sempre presente nei tuoi post ed era bello leggere come "partecipava", sporcandosi, alle tue invenzioni culinarie o delle sue disaventure.
    SO il vuoto che lascia un amico a quattro zampe quando se ne va.
    Mi di spiace.
    Ti abbraccio forte.

    RispondiElimina
  4. E'sempre difficile eleborare certi episodi della propria vita e questo indipendentemente dal valore oggettivo che gli altri gli attribuiscono. Non di meno però e questo lo dico per certo c'è un 'dopo' nel quale si acquisisce una maggiore consapevolezza ma meglio farei a dire sensibilità che aiuta. Aiuta per nuovi sorrisi e soprattutto restituisce un ricordo più morbido che ci accompagna quasi come se non fossimo mai stati lasciati.
    Ecco, oggi ci lasciamo con un bel sorriso-smile (bilingue), un sorriso capace di allontanare la vicina ma anche di restituire pian piano un pò di buonumore :)))
    PS
    Penso che a levarsi sto 'sfizio' di gamberetti...il sorriso perdura vero?! :)))))

    RispondiElimina
  5. :(( :(( mi dispiace..
    un bacione cara ..ottima ricetta
    Anna

    RispondiElimina
  6. avevo Penelope con me: quando mi sono trasferita in un'altra città da sola a studiare eravamo solo io e lei, a dividerci le cene, a dormire sullo stesso letto, a fare colazione con latte e biscotti. Grattatina sulle orecchie, un paio di mao e uscivo per andare all'università più serena. Ti capisco benissimo. Sulla ricetta non c'è nulla da dire: la farò prestissimo! Un bacio e buona giornata

    RispondiElimina
  7. E' vero, chi ha animali in casa perde quasi un figlio quando se ne vanno :(

    questi sfizi devono essere davvero ottimi...

    RispondiElimina
  8. La palline sono sfiziosissime...
    ma la malinconia...non farmici pensare..io non vorrei mai perdere il mio gatto :-(

    RispondiElimina
  9. Io ti posso capire, il mio ha 20 anni, e si sta spegnendo piano piano, ma in questi giorni è peggiorato quindi mi aspetto la brutta notizia, molti dicono che sono insignificanti, perchè non comunicano con noi "umani", ma io penso che hanno un modo tutto loro di comunicarci il loro affetto, un abbraccio Fabiola.

    RispondiElimina
  10. stefi, non ho animali domestici quindi non posso capire cosa si provi a condividere la quotidianità con loro ne la perdita che lasciano quando se ne vanno... però immagino che siano piccole gioie della vita anche loro....ti mando un abbraccione virtuale stefi.
    p.s. gli sfizi? fatti, già fatti, i tuoi cavalli di battaglia sono famosi all over the world!

    RispondiElimina
  11. Mi spiace tanto per il tuo Bas: so quanto dolore comporti un tale addio .....
    Questi sfizi sarebbero da provare in tutte le varianti da te indicate!

    RispondiElimina
  12. ti sono vicina.
    sono momenti tristi :(
    grazie per aver condiviso i suoi momenti di vita con noi.
    un abbraccio

    RispondiElimina
  13. mamma mia...che buoni che devono essere... bravissima!!!

    RispondiElimina
  14. Mi spiace. Sono affezionatissima ai gatti e so cosa vuol dire non vedere più quel musetto o stare ora a stropicciarne i peli.
    I nostri amici a quattro zampe ci lasciano dei ricordi meravigliosi e lo penserai spesso ogni volta che cucinerai e immaginerai cosa avrebbe fatto!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  15. mi spiace molto...un giusto tributo il tuo!

    RispondiElimina
  16. non ho mai avuto gatti, ma sono sicura che diventano parte della famiglia, come il gatto di mia cognata, che infatti i legumini chiamano 'cuginetto'..
    un abbraccio forte

    RispondiElimina
  17. Mi dispiace tanto per Bas....=(

    Flavia

    RispondiElimina
  18. Mi dispiace tesoro per il tuo Bas. Non ho mai avuto un animale in casa ma credo che ci si affezioni come ad una persona di famiglia e quindi posso immaginare il grande vuoto che ha lasciato Un abbraccio forte

    RispondiElimina
  19. Sò bene di cosa parli,un vuoto che ho provato quando se nè andato Iena, un battufolo dal pelo nero, che a dispetto del nome era tutt'altro che cattivo.... passando alla ricetta dopo aver ampiamente gustato questa versione, mi piacerebbe provarla in tutte le declinazioni che hai citato, in particolare funghi trifolati e mentuccia ^_^

    RispondiElimina
  20. un saluto grande al mitico Bas..un membro importante della tua famiglia.. e se mi permetti anche un po’ della nostra .... mi ricordo ancora di lui coperto di cioccolato mentre preparavi gli stupendi alberelli per il calendario di amodomio... la ricetta è deliziosa.. un bacio

    RispondiElimina
  21. Mi dispiace tantissimo... :((
    Capisco la tua tristezza e penso che in questo momento solo i bei ricordi con Bas possano farti sorridere, anche se con tanta nostalgia.
    Sicuramente, questi sfizi di gamberetti saranno stati una bella soddisfazione per lui!! E ora anche un dolce modo per salutarlo.
    Un abbraccio forte forte

    RispondiElimina
  22. Ciao mi dispiace davvero molto capisco che perdere un animale, e'davvero molto triste e doloroso!!!Ottima la tua ricetta davvero sfiziosa!!!Un bacione!!!

    RispondiElimina
  23. Per chi non ha mai vissuto con un animale è impossibile comprendere l'amore immenso e incondizionato che ci regalano i nostri tesori.
    Capisco perfettamente come ti senti, e questo tuo post è una meravigliosa dichiarazione d'amore.
    Ma ricorda che sarà sempre con te. Nei tuoi ricordi più belli..
    Un grande abbraccio..

    Ps: rubo un paio di sfizi, sembrano deliziosi!

    RispondiElimina
  24. non era questa la notizia che mi aspettavo dopo aver letto il titolo del nuovo post; mentre ti leggo ho qui accanto uno dei miei due mici e ... non posso non capire cosa tu stia provando ...
    un abbraccio, con la speranza che un altro micino entri presto nella tua vita :)

    RispondiElimina
  25. :( Mi dispiace tantissimo!

    un abbraccio forte forte anche da parte mia!

    RispondiElimina
  26. mi spiace!!!
    le crocchette sono deliziose,ed il fatto che si possano congelare..divino :)

    RispondiElimina
  27. capisco perfettamente il tuo dolore per Bas, anche se lo mascheri nei racconti felici delle avventure gattesche. d'altronde è così che si deve parlare di un gatto, si capisce che ne rispettavi la natura libera e curiosa.
    un abbraccio pieno di affetto

    per gli sfizi, saranno miei la prossima volta che ho gente a cena. magari anche domani sera...

    RispondiElimina
  28. Mi dispiace moltissimo per Bas.....un abbraccio, Gianni

    RispondiElimina
  29. Stefania, mi spiace tanto... io non so cosa farei senza una sola delle mie tre piccole pesti. Un baciotto!

    RispondiElimina
  30. Ho avuto una gatta per vent'anni che purtroppo ci ha lasciato alcuni mesi fa e so bene che nessuna parola potrà consolarti della perdita di Bas. Ti mando un grande abbraccio.

    RispondiElimina
  31. quanto mi dispiace...mi è scesa una lacrima in meno di un secondo...ti capisco tantissimo, i nostri fedeli amici diventano parte di noi e quando se ne vanno ti lasciano un vuoto, un magone infinito!mi permetto di dirti ciò che farei io, che poi è quello che ho consigliato al mio amore poco tempo fa...!(quindi se in questo momento preferisci non ricevere consigli smetti di leggere perchè io divento logorroica quasi;)allora io cercherei di asciugarmi le lacrime in qualche modo o per lo meno nasconderle un pochino con degli occhialoni neri in stile vip poi uscirei di casa e andrei a prendere un'altro gattino abbandonato (o dalla strada o dai gattili-lì però non ci sono i gattili vero?), non per sostituire Bas, assolutamente (ogni gattino ha il suo caratterino ben deciso) ma semplicemente perchè penso che noi abbiamo bisogno di vivere con loro così come alcuni di loro hanno bisogno di noi...!ci sanno dare serenità e tantissime emozioni! l'altro giorno leggevo un articolo di giornale intitolato:”il gatto è un maestro zen” e io sono parecchio d’accordo perchè ti sa dare equilibrio e armonia. Bè questo è semplicemente ciò che farei io…ma io sono una mezza pazza con gli animaletti…stai pur tranquilla che se c’è un gattino mal messo o un cagnolino abbandonato bè quello in un tempo record è a casa mia! È più forte di me senza di loro non riesco a starci..e i miei amici a 4 zampe che ho perso mi mancano molto e spesso ci penso però dei nuovi coinquilini a 4 zampe possono aiutare molto!Ti mando un forte abbraccio Vale

    RispondiElimina
  32. ps.cazzarola quanto ho scritto.....scusa!

    RispondiElimina
  33. Mi dispiace tantissimo! Io ho due cagnoline (lasciate in eredità ai miei quando mi sono sposata) e non oso pensare a cosa succederà quando sarà il momento.......
    Un abbraccio
    Chiara

    RispondiElimina
  34. Bella ideuzza! sopratutto il poterle congelare crude torna molto utile. Io proverei anche gamberetti peperoncino e coriandolo...
    Ciao!

    RispondiElimina
  35. Buono lo sfizio, poi a me qualsiasi tipo di polpettina mi attira peggio delle ciliegie! E per il povero Bas che dire? Niente, tanto le parole non servono!

    RispondiElimina
  36. i spiace davvero per Bas, ed ammiro molto il tuo spirito Stefania!Cos' come rimiro queste palline gustose!
    Un abbraccio
    Sara

    RispondiElimina
  37. è sempre triste quando viene a mancare qualcuno a cui si vuole bene!!! Mi dispiace per Bas so come ci si sente!! Molto buone le polpettine di gamberi!!! A presto

    RispondiElimina
  38. :( mi spiace tesoro!!! però fai bene ad affrontare la cosa così brava! queste tue palline sono godurioseeeeee!!!

    RispondiElimina
  39. Tesoro, non ho parole... so bene quello che provi e, credimi, nel leggere delle buffe, adorabili abitudini di Bas, ho versato una lacrima per lui e per tutti i gattini che hanno attraversato le nostre vite e adesso non ci sono più. Ricordalo sempre così, come il tuo fedele aiutante (o, meglio, direttore dei lavori) sul tappetino di cucina, sporco di cioccolato esploso insieme al palloncino, terrore degli uccellini e dei gatti dei dintorni. E a te un grosso abbraccio, perché quando si perde un affetto così caro e profondo di abbracci si ha tanto bisogno.

    RispondiElimina
  40. un saluto a Bas, gatto bilingue, quanto sono intelligenti e sanno farsi capire benissimo, e un abbraccio a te.
    Grazie per la ricetta.
    Francesca

    RispondiElimina
  41. Povero Bas, mi dispiace.Belle le polpettine e mi piace anche idea di congelarle e averle sempre a potata di mano.Grazie Stefania

    RispondiElimina
  42. Oh tesoro, mi dispiace tanto. Povero cucciolo!! I ricordi saranno per sempre tuoi, non buttarti giù.
    Le polpette hanno un aspetto molto invitante. Un abbraccio!!

    RispondiElimina
  43. Stefania,ti mando un abbraccio ancora piu' grande del solito.
    Gli sfizi di gamberetti sono clamorosi,posso testimoniare!!!

    RispondiElimina
  44. Scusa Stefy ma sono in lutto pure io. Il gatto no, non ce la posso fare. A parte la mia adorazione per le bestiole che non sto qua a ripetere, sapere che Bas non farà più parte della tua vita , delle tue ricette e dei tuoi racconti mi rende davvero triste.....Lo dico sul serio, io sono una che se vede un gatto investito piange e sta male tre giorni...lo so, non è normale, prometto di farmi vedere da qualcuno al più presto ma intanto per oggi soffrirò.......
    Che dire del tuo cavallo di battaglia....splendido come sempre, ma oggi non ho appetito....lo terrò da provare per un altro giorno.
    So quanto puoi essere triste ora......mi dispiace tantissimo...
    Spero che se ci sarà l'occasione tu possa adottare un altro micino......
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  45. Mi dispiace per il tuo gattino, sembra una schiocchezza con tutto quello che succede nel mondo ma aloro ci lega un affetto paragonabile a quello di un componente stretto della nostra famiglia. Ottima ricetta, me la segno. Un grande abbraccio, Simona

    RispondiElimina
  46. un abbraccio forte forte stefy e un saluto a bas che di sicuro sarà in ottima compagnia....sono ,molto dispiaciuta stefy ma la vita è fatta anche di momenti tristi e ti sono vicina!!!
    la ricetta come sempre è deliziosa ma in questo momento il mio pensiero è tutto per lui!!!
    bacioni imma

    RispondiElimina
  47. Mi dispiace troppo...è capitato anche a me tempo fa di perdere il mio cagnolino. Aveva 18 anni...pensa quanto tempo insieme...sono cresciuta con lui nel vero senso della parola! Non essere triste e pensa che con te è stato tanto felice...e colto a quanto pare! Comunque ottimi questi crocchettini! baci

    RispondiElimina
  48. Ciao Stefania,
    mi dispiace tantissimo per il tuo gatto... è bellissimo il racconto di come è diventato parte della tua vita e di come, con il tempo, fosse diventato anche un po' italiano... so cosa si prova a perdere degli "amici" (perchè è questo che sono) che ti hanno tenuto compagnia per tanto o poco tempo...
    per esserti un po' più vicina preparerò questa ricetta meravigliosa che lo ha visto partecipe per l'ultima volta...
    Un abbraccio
    Eli

    RispondiElimina
  49. deliziose e sfiziose come del resto tutti i tuoi piatti!
    mi spiace per il micio...
    un abbraccio,de

    RispondiElimina
  50. Oddio, STefania...
    Quanto mi dispiace, non immagini!.. IO amo i gatti, tutti quanti, adoro coccolare e strapazzare i gatti dei miei amici, ma uno mio non ce l'ho. Un pò per la figlia che è allergica, un pò per pigrizia..
    Ma capisco perfettamente quanto stai male.. era un'amico, un compagno di cucina e la presenza che dava serenità in casa.
    Un abbraccio fortissimo, ti sto vicina!

    RispondiElimina
  51. Piccoli grandi dispiaceri. La perdita di un amico, anzi molto di più.
    ciao Bas
    Valeria

    RispondiElimina
  52. Come ti capisco...e per una volta, sono senza parole. Un caro saluto a Bas...fortunato per aver avuto te come padrona, così come tu lo sei stata ad aver lui come amico peloso!

    RispondiElimina
  53. So cos'hai nel cuore adesso...e ti abbraccio forte!!!

    Hai scritto proprio un bellissimo post per Bas....ti abbraccio ancora, ciao Flavia

    RispondiElimina
  54. Ciao, Bas. Se trovi Kahama, Pallino, Puffi, Grisù, Tapiro e Pinta di loro che la tua Stefania è amica dello Zio, così farete subito amicizia. Vedrai, ti divertirai con loro.

    Ah, diglielo pure in romanaccio, tanto son sicuro che col tempo hai imparato anche quello ;-)

    RispondiElimina
  55. Sfiziosissimi questi sfizi!!!! ^_^

    RispondiElimina
  56. Stefania, mi dispiace tanto per te e B. Si capisce che ci tenevi da come lo descrivi gironzolare nella tua cucina. Un abbraccio e a presto
    Livia

    RispondiElimina
  57. Mi dispiace per il tuo gattino :-(
    Complimenti per la ricetta, molto invitante.

    RispondiElimina
  58. Da mamma-padroncina di una gatta, capisco, quanta amarezza e dolore, tu possa provare.
    Mi dispiace!!!!
    Un abbraccio!!!!!!

    RispondiElimina
  59. Quanto mi dispiace, quando li abbiamo in casa diventano a tutto e per tutto componenti importanti della famiglia e quando ci lasciano sembra che il vuoto sia incolmabile.
    ti abbraccio

    RispondiElimina
  60. Solo chi ha un animale domestico capisce che rapporto si crea! Mio marito non sopporta i gatti perchè dice che sono freddi e poco di compagnia, ti dico solo che quando mi sono sposata il mio è rimasto un mese in camera mia senza mangiare e senza uscire, e la prima volta che è uscito era così debole e triste che si è ammalato subito.. e questi sarebbero animali freddi?? Ti sono vicina!
    (questi sfizi sono molto invitanti..)
    Un bacione!

    RispondiElimina
  61. noooo!
    capisco come ti senti.
    e ti sno vicina.
    ho apprezzato anche cme hai scritto tutto il post, sei stata capace di farmni sorridere anche se a dire il vero se pens al micetto di ridere non ne ho proprio voglia.
    Am tutti gli animali, ma capisco che il dolore di un padrone è più frte del mio, almeno può dire di aver vissuto una bella vita con te ^_^
    Per la ricetta bèh se è un TU cavallo di battaglia non può che essere ottima ^_^
    ti abbraccio.

    RispondiElimina
  62. Allora Bas di certo è nel paradiso dei gatti.....o sul ponte dell'arcobaleno....e io son d'accordo con chi ti dice di prenderne un'altro...perchè ce ne sono tanti che hanno bisogno....di un bravo ...compagno bipede e se non li prendiamo noi che li amiamo.....baci....

    RispondiElimina
  63. Ciao,Bas....ti porterai sempre con te l'odore di questi gamberetti e la fortuna di aver trovato una nuova padrona come la Stefi....

    RispondiElimina
  64. Mi spiace tanto Stefy...
    Davvero fantastici i tuoi sfizi sfiziosi...
    Ciao Bas!

    RispondiElimina
  65. Mi dispiace veramente tanto, ti sono vicina, sai che in questo momento ti capisco più che mai...
    Se hai bisogno ci sono
    un bacio.

    RispondiElimina
  66. stefania, ti sono vicinissima perchè ho vissuto la stessa devastante esperienza e ancora adesso dopo alcuni anni non posso passare dalla corsia del super con la sabbia per gatti senza che mi venga un groppo in gola, l'ironia aiuta sempre e i tuoi post sono sempre belli...

    RispondiElimina
  67. Deliziosi!!!
    Se ti fa piacere questo è il mio blog... io mi iscrivo subito al tuo!!! ;-)
    http://peperosafoodblog.blogspot.com/

    RispondiElimina
  68. Io ho avuto un gatto per solo due settimane... l'avevo chiamato Mickey Mouse perché assomigliava più ad un topolino... una mattina l'ho trovato morente sul mio terrazzo e per me è stato l'addio che voleva darmi... ho pianto per giorni e giorni, sentendomi una gran stupida... so quanto stai male, ma mi fa piacere che cerchi di sdrammatizzare dando il giusto peso alla cosa... ma fa tanto male lo stesso...
    Bella la ricetta in suo onore!

    RispondiElimina
  69. micio fortunato, fossero tutti fortunati come lo è stato lui! mi dispiace perchè adesso sarà un po' triste per voi.. consolatevi con tanti sfizi sfiziosi un bacio

    RispondiElimina
  70. Stefania hai un dono fantastico, hai un modo di scrivere le cose stupendo e sai sdrammatizzare.....
    Bas è morto ma almeno ha vissuto bene con te che tanto l'hai amato.
    Baci
    Angela

    RispondiElimina
  71. questa è la prima volta che ti commento...ti seguiamo spesso e siamo entrate da poco nel mondo dei food blogger..capisco alla perfezione quello che stai provando e non è facile trovare le parole giuste...proveremo questa gustosa ricetta in suo onore!

    RispondiElimina
  72. Mi dispiace per il tuo Bas, questi animaletti in giro per casa danno molto più calore e compagnia di quanto si immagini.
    E' come se gli stessi facendo una funzione funebre, tipo british, con tanto di rinfresco e discorso in suo onore.
    Allora per sdrammatizzare ti dico anche ottima scelta per il buffet, sarebbe stato di suo gusto sicuramente!!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  73. Sai, la mia casa è un "pronto soccorso" per i gatti. Non so come, ma si passano la voce e quando stanno male si affacciano alla mia finestra. In questi 8 anni nella casa nuova ho curato zampe, preparato pappe per le mandibole rotte e mi sono svegliata non so quante volte ogni tre ore la notte per dare il biberon ai piccoli senza mamma. L'ultimo accolto, Orazio, ha ora 5 mesi e basta guardarlo che comincia a fare le fusa. I più sono di passaggio, li faccio crescere, li accudisco e cerco per loro una casa. E ogni volta mi stupisco di trovare qualcuno disposto a prendersene cura. Ma oggi leggendo il tuo blog capisco che siamo in tanti a condividere le nostre vite con questi piccoli paffuti pelosi. E ne sono felice. Un abbraccio forte forte. In onore di Bas preparo la tua ricetta.

    RispondiElimina
  74. Gli sfizi di gamberetti non potranno mai venire a noia!Adoro farli come aperitivo, antipasto, a merenda :)
    Come ti ho detto nel post precedente mi dispiace moltissimo per il tuo micio!In questo periodo ne ho talmente piene le scatole di lutti e sofferenza ... la scomparsa del micio proprio non ci stava, immagino come ti sia stato tra i piedi durante la preparazione di questa ricetta e immagino quanto ti manchi!
    Un abbraccio forte forte

    RispondiElimina
  75. Bella ricetta ! Bas oltre un amico affettuoso , era anche un vero gourmet ...
    Capisco il tuo stato d'animo in questo momento , l'ho provato anch'io e mi viene un groppo alla gola ancora adesso , se ci penso . Un abbraccio , chiara

    RispondiElimina
  76. Posso solo immaginare il tuo stato d'animo,ti mando un grande abbraccio Stefania.

    RispondiElimina
  77. inutile che ti dica qualcosa sul cuginetto Bas...
    vedo che Imbini Pasticcini è come me, raccatta bestie in giro!

    buoni questi, me li ricordo!

    RispondiElimina
  78. Ciao Stefania, mi dispiace tantissimo e so come ti senti perchè a me è capitato un mese fa e ....non so cosa dirti.....invidio la tua capacità sia di sdrammatizzare che di comunicare con tanta semplicità l'amore che provi per il tuo piccolo Bas. E' stato un gatto fortunato!!!

    RispondiElimina
  79. mi spiace tanto Stefy, so di cosa parli e tu ne parli con la tua solita verve, sei unica!! I tuoi sfizi sembrano golosissimi... tanto che voglio proprio provarli.... PRESTO!!! Baci cara. Deborah

    RispondiElimina
  80. mi dispiace tanto :'-(

    Ti capisco e ti abbraccio,
    e un saluto a bas

    RispondiElimina
  81. Ciao Stefania, ti capisco bene perchè di mici ne ho accompagnati due all'ultimo sonno: Shere Khan ("Miciolo") 17 anni fa e Pallino giusto 13 mesi fa, vegliandolo fin quasi alle 4 di notte. Entrambi mi sono morti tra le braccia ed entrambi... continuo a salutarli tutte le sere quando vado a letto (sarò scemo ma... un gatto non te lo levi più dal cuore :-D).
    Certo che il gatto bilingue non lo avevo mai sentito ! Mia zia, che visse vicino Londra per un periodo mi disse di un gatto che ogni giorno della settimana faceva il giro dei villini della strada in cui era lei andando, rigorosamente con metodicità strabiliante, il lunedì da una famiglia, il martedì da un'altra e così via... giorno dopo giorno e settimana dopo settimana senza mai "saltare il turno" !
    Anche il mio Miciolo, quando d'estate lo lasciavamo al paese "con i nonni" :-) tutti i venerdì sera alle 19 (e solo il venerdì) si metteva sul davanzale ad aspettare, a momenti, il nostro arrivo.
    La ricetta m'è piaciuta ma quello che mi preme di più, adesso, è darti un abbraccio forte forte forte (che mi hai fatto commuovere, malgrado le risate per... il palloncino al cioccolato e la vicina americana :-D)

    RispondiElimina
  82. un abbraccione, di quelli senza parole, ma che si capiscono al volo.
    E un grazie lungo qualche anno, per questi sfizi che sono un mio cavallo di battaglia e di cui ho sempre cercato l'autrice, visto che avevo salvato la ricetta senza nome. Ma se mai ti è giunta qualche oscura ed improvvisa ondata di gratitudine, dal nord, in tutti questi anni, sappi che eravamo noi, ad ogni morso dato a questi capolavori
    Corro a scrivere "ARABAFELICE" nell'archivio
    Un bacione
    ale

    RispondiElimina
  83. mi dispiace per la perdita... è triste, e lo so.
    ma mi hai fatto sorridere al pensare ai nostri cane e gatto italo-francesi...
    :)
    ottimi gli sfizi, ti abbraccio forte.

    RispondiElimina
  84. Stefania ti abbraccio forte forte....so come ci si sente......

    Questa ricetta la proverò presto, molto interessante....poi ti farò sapere...

    Un bacione Maddy

    RispondiElimina
  85. Come ti capisco....sono cresciuta con i gatti, il mio in questo momento è seduto accanto a me...Baci

    RispondiElimina
  86. Carissima, anche se non ho mai avuto amici domestici in casa, t'ho capita perfettamente, ti abbraccio forte.
    Pat

    RispondiElimina
  87. Super sfizi avvero golosi ...
    anche alle 22.19
    Bacioni dai viaggiatori golosi ...

    RispondiElimina
  88. Mi dispiace da morire, credimi Stefania...pochi mesi fa ho perso la mia James con cui sono cresciuta e non soffrivo così tanto dalla perdita di mio nonno a 8 anni...chi non ha vissuto certe emozioni non le può capire, è come aver perso una sorella, una sorella che mi faceva impazzire andando a dormire nel mio armadio e tirando fuori tutti i calzini dal cassetto...ti abbraccio forte
    Alessandra

    RispondiElimina
  89. Leggendo il tuo post mi è venuta tanta malinconia...pensando anche al fatto che ho due mici e solo all'idea della loro assenza mi scendon le lacrime.

    complimenti per la ricetta.

    un bacio

    RispondiElimina
  90. Stefaniuccia!!!Puoi immaginare quanto ci sia rimasta male nell'apprendere questa brutta notizia, ho in mente la visione di lui infreddolito e spaventato sotto il diluvio a capodanno e di voi mentre lo asciugavate e quella di lui sporco di cioccolato mentre facevi gli alberelli.
    Mi dispiace tantissimo! Quando ti sentirai pronta adotta un altro micino bisognoso d'affetto e ricorda che anche se non sarà intelligente come Bas, bilingue in due mesi, sicuramente avrà altri pregi.
    Un bacione e complimenti per il cavallo di battaglia, buonissimi.

    RispondiElimina
  91. Sono veramente dispiaciuta per te.....ti abbraccio forte...kiss kiss

    RispondiElimina
  92. Ottima ricetta e bellissimi questi sfizi! Ciao e buon fine settimana!
    un abbraccio

    RispondiElimina
  93. Mi spiace molto, mi avevi accennato che stava male. So cosa si prova, ma col tempo poi rimangono solo i bei ricordi. Grazie per averli condivisi con noi. Il nostro cane invece, pur essendo cresciuto in una casa bilingue ha scelto come sua lingua l'italiano :-)
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  94. Mi dispiace per il gattino, io ho avuto ogni tipo di animale in casa, quindi capisco benissimo di che parli!!
    Baci Fe

    RispondiElimina
  95. Grazie per la tua visita, sono contenta che ti sia piaciuto il mio sformato di carciofi.Abbiamo anche qualche cosa in comune io sono nata in Italia e vivo in Italia, ma mia madre è nata in Tunisia e ti invidio perchè puoi mangiare oltre che Italiano anche Arabo.Che profumo lo sento da quà.Se ti va riamaniamo in contatto, buona giornata, ciao Daniela.

    RispondiElimina
  96. Stefania fin da bambina ho sempre avuto gatti e cani in casa da mia mamma ha una casa con un grande terreno ...ho colto la descrizione del tuo micio. Sorvolo sul palloncino mi vien ..solo a pensarci ..acc... secondo me lo aveva scritto
    un 'idiota al primo d'aprile ;) bacioni grandi grandi e come sempre una deliziosa ricetta

    RispondiElimina
  97. Di ogni gatto passato per casa mia potrei raccontarti minuziosamente indole ed abitudini tanto mi sono sempre stati loro congeniali ed io affezionato a loro, capisco come ti senti e ti mando un abbraccio forte...

    Passando alla ricetta ho l'idea che di palline così non sarei mai sazio! Giuro!!
    Ciao!

    P.S.: e fece benissimo Bas a non leccare il cioccolato, per cani e gatti è tossico!

    P.P.S.: nonostante tutto non ho potuto fare a meno di sorridere ad immaginarti gongolante a spatolare il palloncino e l'attimo dopo...

    RispondiElimina
  98. l'idea di perdere il mio gatto mi fà molto male, non riesco ad abituarmici seppur di altri animali di compagnia come tre cani che ho amato tantissimo mi hanno lasciata. Il mio(nostro) gatto é entrato nella nostra casa, scegliendoci tre le tante altre che ci sono intorno, lo sapeva che noi l'avremmo amato e molto, anche lui é bilingue (francese-italiano) anche lui mi osserva mentr preparo i miei ingigoli, annusa alla fine e se gli piace non và via finche non ha leccato il palmo della mia mano, altrimenti mi gire le orecchie é va a godersi la sua ciotolina. Mi dispiace per Bas :)

    ps:penso che le tue polpettine le adorerebbe anche il mio e noi altrettanto :)

    RispondiElimina
  99. Sei un mito, Stefania! E ti capisco: anche la mia Trudina se ne è andata...ma la sento sempre vicinissima...Queste polpettine l'avrebbero fatta impazzire per il profumo...e hanno fatto impazzire anche me! Complimenti per tutto,
    simo

    RispondiElimina
  100. Beh... io ne ho due (che adoro), che ancora sembrano giovani... mi accompagnano in tutto ciò che faccio... e amano furiosamente proprio i gamberi...
    Mi dispiace moltissimo, capisco che non si stia proprio bene...

    Ti abbraccio!

    p.s. bellissima la risposta data alla vicina di patio ;-)

    RispondiElimina
  101. ciao stefy!
    Non ho gatti e con tutta sincerità non ho mai capito quel legame che li unisce ai padroni. Ma il tuo racconto mi ha fulminata. Ti abbraccio e ti dico che questi sfizi fanno molta gola e sicuramente li ripeterò!

    RispondiElimina
  102. Non ho mai avuto un gatto, perciò non sarei credibile se ti dicessi che so come ci si sente. Ma posso dirti che il racconto del Bas bilingue mi ha molto colpita... e intenerita. Un forte abbraccio,

    Sabrine

    RispondiElimina
  103. Complimentissimi al tuo blog, ti seguo da un po e sei molto brava!!complimentissimi!! sono tra i tuoi sostenitori adesso,così non mi perdo nessuna tua bontà!! bacioni

    RispondiElimina
  104. Esco dal solito silenzio e mi unisco alle parole di conforto degli altri: tra cani e gatti ne ho visti andare via molti, ed è sempre un dolore immenso e lacerante. Ma tu ne parli con amore, con rispetto e cercando già di sorridere ingoiando il groppo in gola, e sono sicura che Bas sarebbe orgoglioso :)

    un abbraccio!

    RispondiElimina
  105. Inutile la classe non è acqua...complimentissimi

    RispondiElimina
  106. ecco la seconda prova che gli animali possono imparare due lingue!!! una vecchia amica di famiglia svizzera in vacanza in italia ha trovato un cane randagio che inizialmente rispondeva solo ai richiami in italiano...fino al trasloco in svizzera: tedesco perfetto! un abbraccio dolce per il vuoto che Bas ha lasciato nel tuo cuore. ti capisco
    Martina

    RispondiElimina
  107. ciao Stefy,
    mi si è stretto il cuore nel leggere della tua perdita...Ho perso anche io la mia Camilla lo scorso anno, anche lei è volata sul ponte dell'arcobaleno nonostante io abbia fatto di tutto per farla restare con me...
    Bas ti resterà sempre nel cuore, e credo che nessun altro lo potrà sostituire.
    Ricordalo nei momenti più belli e più buffi, le risate che ti ha fatto fare, le ricette che ha "assaggiato", più o meno invitato a farlo, gli aspirapolvere passati più volte al giorno per non prendere anche tu un anti hairballs...!
    Un abbraccio forte forte
    dani

    RispondiElimina
  108. mmmmmmmmmm...che invitante!complimenti!!!ciao!

    RispondiElimina
  109. @ Luigi: thanks, Happy New Year to you, too.

    @ giady: ti ringrazio :-)

    @ Natalia: mi spiace aver fatto piangere anche te. Però mi fa piacere capire che ti piacciono gli animali tanto quanto a me.

    @ Gambetto: sai, tanti dicono "è solo un gatto" e mi guardano con sufficienza. Io alzo le spalle, che non credano che nella vita altri dolori mi siano stati risparmiati...ma anche questi sono pungenti, e fanno male come gli altri. Ti abbraccio :-)

    @ ranapazza65: mille grazie, ti mando un bacio.

    RispondiElimina
  110. Oh... Stefania che tristezza.... mi spiace, agli animali ci si affeziona così tanto che quando non ci sono più... è difficile.... a me manca la mia Rina... che cantava come una matta anche se di solito sono i canarini maschi a gorgheggiare..
    questi sfizi di gamberetti sono un modo bello per ricordarlo, l'ultima ricetta che ti ha visto cucinare.... un abbraccio forte forte! Ely

    RispondiElimina
  111. De bien jolies bouchées!! Tes photos sont superbes:)xxx

    RispondiElimina
  112. Sfiziosissimi.
    Ci dispiace per il gatto :-((

    RispondiElimina
  113. non ci posso credere le ho fatte anche io l'altro giorno in un metodo più o meno simile, incredibile, magari le posto più in là, si vede che è tempo di polpette di gamberi :-)) buon weekend

    RispondiElimina
  114. Mi è dispiaciuto tantissimo leggere questa notizia, sono cose che lasciano un grande segno, che sia cane, gatto, topo, non importa, il sentimento non cambia.
    Bas pero' non è un gatto qualsiasi, è bilingue, ha fiuto, senso dell'umorismo, e non gli piace il cioccolato perché sa che gli fa male, è un compagno di avventure che nella tua cucina, ed in questo blog ci sarà sempre.

    Ti mando un grossissimo abbraccio!

    RispondiElimina
  115. Io di gatti ne avevo tre...a volte sinceramente pensavo di ...abbandonarli, facevano pipì dappertutto, rovinavano tutto, quando erano in calore non si poteva dormire ma..quando se ne sono andati siamo rimasti...in solitudine, e ora li ricordo sempre a mio figlio, è come se li avesse conosciuti anche lui. E avrebbero apprezzato di sicuro i tuoi sfizi di gamberi!
    Cinzia

    RispondiElimina
  116. Mi hai sempre fatto sorridere mentre oggi mi hai fatto commuovere; non ho animali in casa ma immagino come ci si possa sentire. Un fortissimo abbraccio e per quanto la tua ricetta sia sfiziosa come sempre, stavolta passa in secondo piano.

    RispondiElimina
  117. @ daniela: vero, i gatti danno serenita', oltre a tutto il resto :-)

    @ giulia pignatelli: :-)

    @ Taty: quindi anche tu ne hai uno, micio fortunato :-)

    @ Fabiola: chi li ritiene insignificanti non ne ha mai avuto uno. Una carezza al tuo micio :-)

    @ Cristina: danno come hai detto tu gioie e sorrisi, quando se ne vanno si sente eccome...

    @ Milen@: grazie, mia cara :-)

    @ luby: mille grazie :-)

    @ raffy: :-)

    @ Dora: giusto, restano dei bei ricordi, ma il distacco e' doloroso...

    @ lucy: grazie per averlo apprezzato :-)

    @ Gaia: beh, io sono la zia dei gatti e cani di mia sorella, vedi un po' tu...:-)

    @ cucino IO: grazie :-)

    @ Federica: si, era il terzo membro della famiglia :-)

    @ Letiziando: mi fa piacere che anche tu ami queste bestiole, un bacione e grazie :-)

    @ Fabiana: diciamo che e' stato attore di questo blog almeno quanto me :-)

    @ Tery: diciamo che ogni volta che li preparero' di certo pensero' a lui :-)

    @ rossella: mille grazie :-)

    @ Yaya: vero, e' un amore comprensibile solo a chi lo prova. Mille grazie :-)

    @ Ester: magari tra un po'.Ora e' un po' presto :-)

    @ iulia lampone: grazie :-)

    @ Mirtilla: si, e' comodissimo averle sempre in freezer pronte ;-)

    @ La Gaia Celiaca: grazie :-)

    RispondiElimina
  118. @ Gianni: ti ringrazio tanto :-)

    @ Azabel: anche io ho avuto tre gatti contemporaneamente, in passato. Una carezza ai tuoi :-)

    @ elenuccia: eppure leggere te, e gli altri, mi fa sorridere al pensiero di quanta gente buona ci sia in giro :-)

    @ Imbini Pasticcini: anche io e mia sorella siamo grandi raccattatrici di gatti sfortunati :-) Qui non ci sono gattili, ma parecchi gatti in giro...anche il mio era stato raccolto, piccolissimo, nel cortile della scuola in cui lavoro ora, pensa che combinazione.
    Pero' forse e' presto per prenderne un altro...non so. Grazie per le tue parole gentili :-)

    @ Cmdd: cani o gatti non importa, sono tutti animali splendidi :-)

    @ /Alessandro: le possibilita' sono in pratica infinite ;-)

    @ ELel: mille grazie :-)

    @ Saretta: che gentile sei, lo spirito in realta' non e' che sia granche'...

    @ valerioscialla: il distacco da chi si ama non e' cosa a cui siamo mai preparati. Mille grazie :-)

    @ Nepitella: della serie o cosi', o cosi'. Tanto Bas non torna...

    @ Onde99: grazie, e nel mio ricordo lui e' sempre il micione arzillo che sembrava Garfield, non il gatto sofferente dell'ultima settimana. Un bacio :-)

    @ Acquolina: mille grazie :-)

    @ LillY; sono comodissime, infatti :-)

    @ kristel: grazie :-)

    @ Edith Pilaff: ed io te lo ricambio piu' forte del solito :-)

    @ viola: mi hai ricordato la mia mamma, per non dire me e mia sorella. Ogni volta che vedevamo un gatto o un cane investito erano lacrime...

    @ Le pellegrine Artusi: per carita', c'e' di peggio. MA per noi era un membro della famiglia a tutti gli effetti :-)

    @ dolci a gogo: mille grazie, Imma.

    RispondiElimina
  119. Cara Stefania, stavolta ci hai raccontato una storia troppo triste :(( mi dispiace molto per il tuo micio, so quanto si amono i nostri amici a quattro zampe... Un abbraccio!!!

    RispondiElimina
  120. Ciao Araba, mi sono appena iscritta tra i tuoi sostenitori. Tu non mi conosci, io invece conosco le tue ricette pubblicate su Cook..pensa che proprio questa è ormai un pezzo forte e molto richiesto durante le mie cenette...So che ormai non scrivi più su Cook quindi ho imparato da tempo a seguirti in questo tuo blog (che è davvero ricco e bellissimo). Da pochi giorni ho creato anch'io un mio blog esterno a Cook, spero che potremmo conoscerci meglio.
    A presto
    P.S.. per il tuo Bas, mi si è stretto il cuore a leggere ciò che hai scritto, mi hai anche fatta sorridere per quegli episodi divertenti e il suo "bilunguismo". Anche noi abbiamo una micetta, la teniamo da quando aveva 3 mesi, ora ha un anno e 1/2, so bene che sia ancora un tempo brevissimo, ma l'adoriamo già, quindi capisco il tuo dolore per Bas...Sii forte!!!!

    RispondiElimina
  121. ci si affeziona agli animali perchè a loro volta ti dimostrano il loro affetto e il distacco fa male al cuore, purtroppo fa parte della vita.......questi sfizi li potremo chiamare polpettine di Bas in suo onore ;-) ciauzzzzz

    RispondiElimina
  122. Mi spiace per il piccolo Bas... Io adoro i gatti: pigri, furbi, morbidi... ma non posso tenerne... Ci credo che questo piatto gli facesse gola! gamberetti, quale gattone può resistergli? brava come sempre... a presto

    RispondiElimina
  123. come ti capisco! che tristezza non averlo più tra i piedi :(
    un abbraccio!

    RispondiElimina
  124. Sono una vera idea sfiziosa....assolutamente da assaggiare......a che ora si mangia (visto l'orario)??????Baciuzzi e buona serata la stefy

    RispondiElimina
  125. Cara mi dispiace tanto. Gli amici che abitano con noi fanno parte della famiglia. Ti mando un bacio affettuoso

    RispondiElimina
  126. caspiterina povero Bas!
    ma di sicuro sarebbe stato contento di queste delizie ai gamberi dedicate a lui!
    intanto io salvo la ricetta perchè dopo aver letto tutti i passaggi mi è venuta un'acquolina...
    un bacione cara! ale

    RispondiElimina
  127. jolie recette bien gourmande désolée pour ton chat
    à bientôt

    RispondiElimina
  128. @ STRAWBERRYBLONDE: oh mamma, diciotto anni sono tanti...mi spiace :-)

    @ ilgamberetto: Eli, che pensiero carino hai avuto!

    @ Daisy: mille grazie, per tutto :-)

    @ Giulia: ti ricambio l'abbraccio, un bacione :-)

    @ luieleincucina: molto di più, credetemi...

    @ Silvia: credo che alla fine i più fortunati siamo stati noi umani...mi basta pensare che con noi sia stato bene, ed amato :-)

    @ EliFla: grazie Flavia!

    @ zio Piero: questo è poco ma sicuro :-)

    @ Vanessa : grazie!

    @ Livia: sapessi quanto ci tenevo! anzi, gli volevo proprio bene. Grazie...

    @ QCne: mille grazie :-)

    @ Lory B. : grazie anche a te, sei carinissima :-)

    @ Cristina: ti ringrazio e ti abbraccio :-)

    @ Vicky: invece pensa, mio marito non ha mai avuto animali prima di sposarmi e quindi vivere con me che li amo tanto. Si è assolutamente ricreduto sui gatti, ed è triste quanto me, ora...

    @ Erica: grazie, sei stata un amore :-)

    @ Mari e Fiorella: vero, ce ne sono tanti che hanno bisogno, e troppe poche persone a prendersene cura :-)

    @@@ Aria in Cucina @@@: speriamo che lo pensi anche lui...:-)

    @ Simo: grazie!

    RispondiElimina
  129. Il mio Ninì (aliasa Noriaki ) sta dormendo sul lettone avvolto nella copertina..lo so che fra un pò verrà in cucina e si fermerà vicino a me tipo statua di sale e aspetterà che gli faccia una grattatina sulla testina..
    Che i gatti siano belli o brutti fanno parte dei componenti della famiglia e quando ci lasciano è veramente un lutto..
    Il mio compirà 8 anni il 1° di aprile..lo so per certo perchè per i certosini non solo è registrata la data di nascita ma anche l'iniziale del nome è legata all'anno di nascita..
    E' dolce, buono mite ( è il motivo per cui mio fratello me lo ha regalato perchè regolarmente subiva le angherie di madre e fratello).
    Mi consola che sia relativamente giovane e spero vivamente che mi facci compagnia ancora a lungo..quindi capisco il tuo stato d'animo..
    Ma ora parliamo dei tuoi sfizi..credo di avere quasi tutto in casa e quanto prima li preparerò..le tue ricette sono sempre una garanzia!!
    Baci

    RispondiElimina
  130. Qualche strafalcione qua e la ci voleva ...tipo facci!!!!!

    RispondiElimina
  131. @ Shamira Gatta: si, so cosa stai passando...grazie :-)

    @ stelladisale: non dirmelo, andare al super e vedere il reparto animali ha dato una stretta al cuore anche a me, qualche giorno fa :-)

    @ peperosa: grazie

    @ fantasie: e perchè avresti dovuto sentirti stupida??? ti capisco benissimo...

    @ Valeria: si, mi piacerebbe prendermi cura di tutti, se fosse possibile...

    @ Angela: grazie mille, di cuore :-)

    @ amichecuoche: grazie mille, davvero:-)

    @ Zia Elle: ecco, mi hai fatto sorridere con la storia della funzione british...effettivamente i suoi primi padroni erano inglesi ;-)

    @ L'acqua 'dorosa: incredibile. E'la stessa cosa che diciamo io e mia sorella: i gatti si passano la voce e se hanno bisogno si fanno trovare sul nostro cammino. Mi fa piacere vedere che ci sono altre persone con il nostro stesso amore :-)

    @ meggY. a chi lo dici! speriamo che arrivi un periodo di serenità per tutti :-)

    @ Chiara: grazie, e si, Bas era proprio un gatto gourmet :-)

    @ maria61m: grazie per essere vicina come sempre :-)

    @ Giovanna: :-)

    @ (parentesi culinaria): ricambio il bacio :-)

    @ LAURA: sdrammatizzo per non scrivere un post disperato, a volte fare finta di stare meglio aiuta a sentircisi davvero :-)

    @ il sapore del verde: ti ringrazio, Deborah!

    RispondiElimina
  132. @ ilariainterplanetaria: grazie tante :-)

    @ JAJO: anche Bas in pratica mi è morto tra le braccia. Grazie per aver condiviso i tuoi bei ricordi con me :-)

    @ alessandra (raravis):ma tu pensa, mi fa piacere allora che li abbia apprezzati. e mille grazie :-)

    @ Eleonora: anche tu animali bilingue, eh? :-)

    @ Maddy: mille grazie :-)

    @ Monica: allora fagli una carezza da parte mia :-)

    @ Patricia: ti ringrazio!

    @ I VIAGGI DEL GOLOSO: stanno bene ad ogni ora, credetemi :-)

    @ Alessandra: non sono deliziosi anche quando ci fanno amorevoli dispetti? :-)

    @ Alice4161: ma no, non essere triste, e goditeli finchè li hai!

    @ gloria cucè: ti ringrazio, e per ora non so, ma forse in futuro ci sarà un altro micio...

    @ Kiss Kiss Anna: grazie :-)

    @ Maria: ti ringrazio :-)

    @ Alex: ecco, ho sorriso pensando al cane che addirittura sceglie la lingua che preferisce...:-) grazie, Alex!

    @ Federica de Prezzo: grazie di cuore :-)

    @ Daniela: ma che combinazione, benvenuta :-)

    @ Stefania: credimi, la storia del palloncino me l'aveva detta una cuoca per la quale nutrivo estrema fiducia...no comment :-)

    RispondiElimina
  133. @ Nanninanni: vedi che gatto virtuoso, a non leccare? e per fortuna! L'attimo dell'esplosione sarebbe stato da filmare, ed anche lo stato pietoso della cucina e della sottoscritta, dopo...

    @ Patrizia: vero, perchè sono i gatti che ci scelgono, non il contrario :-)

    @ l'albero della carambola: Trudina, che nome grazioso! E grazie :-)

    @ Felix: la vicina di patio almeno ha taciuto...moooolto meglio :-)

    @ Roberta: se non se ne hanno è difficile da capire, ma credimi, è un legame vivo, unico e ricco :-)

    @ Sabrine d'Aubergine: ti ringrazio tanto :-)

    @ Meg: mille grazie

    @ Silvia: sarebbe bello se Bas potesse apprezzarlo. A me basta averlo ricordato :-)

    @ LUSI: grazie!

    @ Martina: lo dico io, che le bestie sono più intelligenti di noi...;-)

    @ dadamilla: non parlarmi dell'aspirapolvere, mio amico più fidato :-)

    @ Federica . grazie :-)

    @ ELy: grazie di cuore...

    @ Lexibule: merci :-)

    @ lerocherhotel : mille grazie :-)

    @ Gunther: le vedo volentieri, appena le posti!

    @ Muscaria: ricambio il tuo abbraccio, e ti ringrazio :-)

    @ Cinzia: i gatti si comportano da...gatti :-) e sta a noi adattarcisi, se li vogliamo accanto :-) grazie!

    @ Chez Denci: :-)

    @ Sar@: grazie, di cuore :-)

    @ Annalisa: benvenuta. e grazie per le tue parole gentili, Mi fa piacere che questi sfizi già ti piacciano :-)

    @ astrofiammante: ora non potrò fare a meno di ricordarle con questo nome :-)

    @ Passiflora: ti abbraccio, e grazie :-)

    @ Gio : :-(

    @ stefy: quando vuoi, visto che ne ho sempre surgelate ;-)

    @ memmea: un bacio anche a te :)

    @ ViaggiandoMangiando: mille grazie :-)

    @ Fimere: thanks a lot :-)

    @ Mammazan: avevo visto da te che hai un micio...è fortunato, anche lui :-)

    RispondiElimina
  134. Tesoro d'un micio che è volato sul ponte (la conosci la splendida storia dei mici che volano sul ponte?)... so perfettamente quello che provi... ci siamo passati da poco con un cucciolo di nemmeno due mesi e la nostra gattona storica ultimamente ha tanti/troppi problemi di salute e non sappiamo come andrà a finire :(
    Un bacio grosso grosso

    RispondiElimina
  135. Sono l'ennesima che sa cosa provi.
    In ogni senso.
    T'abbraccio forte!

    RispondiElimina
  136. Non ho mai avuto un animale domestico, non so cosa si prova ma immagino e mi associo alle parole di conforto di tutti e ti faccio i complimenti per il blog e per questi deliziosi sfizi, come sai mi dedico al pesce azzurro/povero ma un gamberetto ogni tanto non si rifiuta :-)
    Brava come sempre
    Cristina

    RispondiElimina
  137. Io resto sempre affascinata dalla tua prosa e tileggo sempre con gran piacere.
    Ammetto che, non so perchè spaventata dal numero di commenti, non sempre lascio traccia del mio passaggio, ma sappi che sei uno dei blog che leggo più volentieri.
    Sviolinate a parte, sono certa che il gatto bilngue ora se la sta godendo alla grande nel paradiso dei gatti.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  138. Stefania i tuoi sfizi di gamberetti sono stati un successone ieri a pranzo.....veramente buonissime...una tira l'altra..
    Grazie mille
    Un bacio Maddy

    RispondiElimina
  139. Io ho due gattine: Carolina (2 anni) e Alice (4 anni).
    Cerco sempre di non pensare al fatto che sia troppo troppo poca la vita degli animali, ma quando vengo a conoscenza della mancanza di altri simili mi si stringe il cuore e penso alle mie due stelline...
    Sono sicura che il ricordo di Bas continuerà a vivere dentro la tua famiglia!
    Un abbraccio e grazie per la ricettina sfiziosa!
    Dada ^.^

    RispondiElimina
  140. @ Lauradv: avevo letto da te e mi dispiacque tanto...era un amore. E auguri al micio che non sta bene.

    @ mela: grazie :-)

    @ poverimabelliebuoni: ti ringrazio per le parole gentili, e benvenuta.

    @ Lydia: mille grazie, per tutto :-)

    @ Maddy: li hai gia' replicati? ma grazie!!!

    @ Dada: certo, il suo ricordo sara' sempre nei nostri cuori. Ciao :-)

    RispondiElimina
  141. ..un arabatriste.. ti capisco.. ho tanti gatti, ogni tanto qualcuno ci lascia.. un po' ci siamo abituati (purtroppo) causa troppo piccoli per il freddo e che vuoi farci.. mi ricordo la storia di Bas con la tempesta.. :D va beh! buoni questi sfizi con gamberetti! facili facili prendo nota non si sa mai! ;)

    RispondiElimina
  142. Anche tu amante del genere felino, allora.
    Grazie :-)

    RispondiElimina
  143. ho provato la ricetta facile facile ma...come dicevi tu, okkio alla consistenza della bechamelle! Infatti è venuta troppo morbida e le palline hanno faticato parecchio a restare "su", nonostante la panatura.
    Le ho fritte ben bene....più brune delle tue e sul piatto hanno fatto la loro figura!!!
    La prossima volta..."meglio 5 minuti in più".
    Mi dispiace per il tuo micio....io ne ho uno vive in casa con noi ed è il mio terzo figlio peloso. Non saprei come fare senza e per questo ti sono vicina....:***)

    RispondiElimina
  144. Sono contenta, Gianna, che alla fine sia riuscita a gustarle.
    E mille grazie per il pensiero al mio Bas :-)

    RispondiElimina
  145. Una storia di gatti e umani trovata in giro (chissà se c'erano anche i gamberi):
    http://barabba-log.blogspot.com/2011/01/mi-avevi-scelto-tu.html
    Livia

    RispondiElimina
  146. Grazie, rispecchia in pieno cio' che penso di questi animali, oltre ad essere molto toccante :-)

    RispondiElimina
  147. Ciao Stefania,

    http://sapori-e-colori.blogspot.com/2011/09/sfizi-di-gamberetti.html

    Buona notte!
    Un'abbraccio,
    Gina

    RispondiElimina
  148. Grazie mille per questa splendida ricetta. E' da un pò che volevo farla e così mi è sembrato che Natale fosse l'occasione migliore.
    E' vero quando dici che uno tira l'altro!
    Grazie ancora.

    RispondiElimina
  149. I famosi sfizi di gamberi! ricordo ancora la prima volta che ho provato a farli... invece di fare palline ho fatto bombette e dentro restavano mollicci! Quanti anni...

    RispondiElimina
  150. Mi sarò soffermata decine di volte su quest'articolo... non mi stanco mai di leggere le tue avventure con Bas! :°)
    Sabato avrò anche l'onore di preparare questi sfizi di gamberi! Mi sembrano l'idea più pratica e appetitosa per dare il mio contributo a un ricco buffet, aperto a circa... 100 persone! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho letto bene, cento persone??? O__O

      Elimina
    2. Ahahahah ^_^ sì, avevi letto bene!
      Scusami se ti rispondo solo adesso, ma ci tenevo a dirti che alla fine non feci più gli sfizi di gamberetti, bensì (per praticità, visto che presi il giorno stesso una brutta influenza) una tegliona di "eggplant bites": S T R E P I T O S I !!!
      Grazie!

      Elimina
    3. Eggplant bites O_O ne sai una più del diavolo!!! :*

      Elimina
  151. Li ho fatti e postati proprio oggi.
    Buoni? No,buonissimi. Grazie.

    RispondiElimina