lunedì 3 giugno 2013

Cupcakes (surgelabili) ai mirtilli


Non basta che per andare a lavorare, nel Paese che mi ospita, le donne abbiano dovuto aspettare una legge che glielo permettesse.
Già, fino a non troppo tempo fa era proprio vietato.
Non basta che i lavori tra cui scegliere siano ben pochi, e selezionati da, ehm, illuminati esperti come i più consoni alla natura femminile.
Non basta che per poterci andare davvero si debba ogni volta superare una marea di pregiudizi, e le ire di mariti e padri assurdamente gelosi che preferiscono che tu passi la tua vita a guardare attraverso un velo nero.
Non basta che se poi questo lavoro lo ottieni sia tu a doverti ingegnare come arrivarci ogni giorno, nell'unico Paese al mondo dove le donne non possono guidare l'automobile.
Non c'è un servizio organizzato di bus, o meglio c'è ma è disdicevole salirci in primis, e solo pochissime zone delle grandi città sono servite.
Per il resto?
Ti arrangi.
Se sei fortunata e te lo puoi permettere paghi un autista, o un taxi.
Che non sarà mai puntuale, ovvio.
Ma meglio di niente.
Non basta che per andare a lavorare, nel Paese che mi ospita, ci si debba velare di nero come sacchi della spazzatura.
Certo, posso togliermi tutto appena arrivo nella mia American International School, sono fortunata io.
Altre con tutta questa roba addosso devono passarci le giornate, specie una delle ultimissime figure professionali apparse da queste parti.
Udite, udite: ma da tempo sono apparse le cassiere nei supermercati.
Se ne vedono solo gli occhi, e indovino che sorridono quando cerco di scambiare due parole nella loro lingua.
E loro in inglese mi chiedono da dove venga.
Non per generalizzare, ma sono il triplo più veloci dei ragazzotti locali che di solito occupano quel posto.
E prima di farti il conto sbagliano almeno cinque volte a battere, e non solo perchè nello stesso tempo ti stanno chiedendo il numero di telefonoo stanno farfugliando un complimento grossolano.
Ma perchè li confondo e innervosisco rispondendo malamente, chi sono io d'altronde per declinare tanta generosa grazia?
Appunto, tutto questo non basta.
Ci mancava il noto scrittore locale che su Twitter invita gli uomini sauditi a molestare le cassiere al lavoro, così da scoraggiarne l'impiego.
Ops, no, in realtà è generoso.
Dice che è per il loro bene,  per preservarne la castità.
Che gentile.
Ma non serve.
Non ne ho mai vista una rotolarsi in terra con il cliente di turno, lo posso giurare.
Pan per focaccia non si dovrebbe mai applicare.
Ma vado a vedere se l'Incredibile Hulk è disponibile per ripagare il signore con la stessa moneta.
Sempre per il suo bene, sia chiaro ;-)

Sempre e per sempre no comment, mentre dovete assolutamente provare questi semplicissimi cupcakes: sono morbidi, deliziosi, si fanno in un attimo e potete anche surgelarli cotti per le merende e colazioni della settimana, o da offrire ad un ospite importuno dell'ultimo minuto...
Visto che amore i pirottini? Sono il graditissimo regalo di una cara amica: grazie Roby! :-)
Ed a proposito di amiche, oggi nasce un nuovo blog pieno di spunti interessanti, rubriche e bloggers che conoscete bene....andate a curiosare ;-)



BLUEBERRIES-AND-CREAM CUPCAKES
per 6 grandi o 12 piccoli
da Cupcakes di Martha Stewart

un uovo intero
90 g di farina
un cucchiaino di lievito per dolci
un pizzico di sale
60 g di burro
85 g di zucchero
un cucchiaino di estratto di vaniglia
80 ml di latte
100 g di mirtilli freschi o surgelati

per la copertura

panna fresca da montare
poco zucchero, facoltativo
mirtilli freschi



Mescolare farina, lievito e sale.
A parte battere con le fruste il burro con lo zucchero finchè chiaro e ben montato, circa 5 minuti.
Unire l'uovo, sempre battendo bene, quindi unire la vaniglia e il composto di farina a poco a poco alternando con il latte.
Unire con un cucchiaio i mirtilli badando a non romperli (se si usano quelli surgelati non farli scongelare prima)
Dividere l'impasto tra gli stampini da muffins o minimuffins all'interno dei quali si sarà messo un pirottino di carta.
Cuocere in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 25 minuti se si fanno grandi, 15 se si fanno piccoli.
Far raffreddare nella teglia quindi servirli a temperatura ambiente guarniti con panna montata dolcificata a piacere e qualche mirtillo extra.

NOTE

- guarnire i cupcakes solo al momento di servirli. Ho preferito portare in tavola una ciotola con la panna e i mirtilli a parte, offrendo a ciascuno la possibilità di servirsene o meno.

- i cupcakes cotti e non guarniti durano in una scatola di latta anche 4 giorni.

- i cupcakes cotti e non guarniti si possono surgelare, meglio se avvolti uno ad uno nella pellicola.

117 commenti:

  1. GRAZIE BELLA RICETTA, SONO GOLOSI.

    RispondiElimina
  2. posto che vivi veramente in mezzo ai pazzi,
    giusto ieri sono stata sul punto di prendere una vaschettona di mirtilli in offerta, ma ho resistito. Ora mi tocca tornare al supermercato e rimediare al mio errore :P
    un abbraccio e buona settimana ;)

    RispondiElimina
  3. ....Mmmm la proverò presto !!!!
    Buon inizio settimana e per quanto riguarda quello che hai raccontato forza e coraggio.... un bacione Maura... !!!!!!

    RispondiElimina
  4. iniziare il lunedì in dolcezza... ottima idea!

    RispondiElimina
  5. beh la settimana non poteva partire in modo migliore...

    RispondiElimina
  6. Sei sempre una grandissima fonte di ispirazione!

    RispondiElimina
  7. sono dell'idea che ogni tanto si debba istituire "il mondo alla rovescia". Solo così, forse si può entrare davvero nei panni "dell'altro". Questa imposizione dell'uniformità calata dell'alto proprio non la tollero...
    E poi mi dicono che il mondo non sia "fallologocentrico" (e lo dico da uomo!). Un abbraccio a tutte le donne che ogni giorno resistono.
    Questo ai tuoi muffin, li adoro già! Io sono il re della surgelazione dei dolci ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un'idea che predico da tempo, quella del mondo al contrario per un giorno...ma dubito avverrà mai :-)

      Elimina
  8. Se non fosse tragica sarebbe comica! Altro che no comment!
    Geniale l’idea di surgelarli e di servire la panna a parte. Mi ci divertirei il doppio a pucciarci la capocchia :D! Un bacio, buona settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Almeno durano un pochino di più che lo spazio di un pomeriggio...

      Elimina
  9. Il tuo narrare mi continua a far meditare questa mattina, chissà mai se si arriverà ad un punto in cui non dovremmo più leggere di queste discriminazioni e violenze verso noi donne.
    I tuoi dolcini sono squisiti, lasciamelo dire, e l'idea di congelarli mi piace ancora di più, anche se per la mia gola questo non esiste, lei è vorace e mangerebbe tutto in un nano secondo :-) .
    Buon inizio settimana!
    Vale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo vale per la gola di tutti, ne sono certa :-)

      Elimina
  10. Eh, deve essere proprio dura essere donna da quelle parti (anche se, con questi chiari di luna, non è proprio meraviglioso essere donna nemmeno qui, a suon di neologismi come "femminicidio")..

    Però questi cupcakes, almeno, sono deliziosi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da queste parti è una lotta continua.

      Elimina
  11. Omrai è certo che in questi posti si fa un passo avanti e due indietro però sono certa che per queste donne il solo fatto di lavorare le renda già felice ed è un piccolissimo traguardoma ma meglio di niente...per noi è davvero impensabile la loro vita...meglio fiondarci su queste meravigliose cupcake che danno una botta di vita e riportano il sorriso!!Bacioni,imma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti è già un passo poter lavorare, nonostante tutto.

      Elimina
  12. Buoni buoni, poi io sono la maga del congelatore ^_^

    RispondiElimina
  13. Non ti dico dove manderei il "noto scrittore", sono una signora io :-D
    no comment si anche se certe volte è difficile rimanere zitti dinanzi a queste cose!
    parliamo di questi meravigliosi cupcakes che è meglio, i pirottini sono bellissimi e trovo interessante l'idea di poterli surgelare!!!
    Un abbraccio, Ros

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ti preoccupare che ce l'hanno mandati in parecchi...

      Elimina
  14. Ciao!! Davvero ottima l'idea di decorarli a tavola... devo ammettere infatti che a me vengono sempre morbidi e come li metto in frigo diventano di cemento...;) Complimenti..

    RispondiElimina
  15. Ma che tesoro lui! Si preoccupa per le cassiere!!
    Forse una bella ripassata hulkiana farebbe bene anche a lui,...come spunto per scrivere intendo..!!!

    Mi segno subito la ricetta dei cupcake...
    il fatto di poterli surgelare è una bella comodità,
    muffin sempre pronti all'uso..mmm!!!
    un abbraccio
    sara

    RispondiElimina
  16. Ah, che belli questi cupcakes! Un po' di colore ci vuole ad inizio settimana! ;)
    Che dire, le tue ricette sono sempre super-invitanti!

    RispondiElimina
  17. deliziosi i pirrottini e squisiti questi cupcakes, li adoro con la frutta!
    buona settimana
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, anche a me piacciono tanto :-)

      Elimina
  18. Io la vedo come un'altra conquista per le donne arabe, sono felice per loro, felicissssima, piccoli passi...
    Come "più o meno" disse qualcuno: questo è un piccolo passo per le donne ma un grande passo le musulmane:))
    Non oso pensare quel che scrive questo fenomeno di scrittore...vabbè...

    I cupcakes??? Furbissimi e congelabilissimi, quidi perfetti per le merende a scuola: si fanno nel WE e si tirano fuori in settimana.
    Nel riparleremo a settembre, dato che ormai siamo agli sgoccioli.
    Ma l'anno scolastico vostro corrisponde con il nostro? Semplice curiosità...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, l'anno scolastico della scuola americana corrisponde, più o meno, giusto un paio di settimane di lavoro in più :-)

      Elimina
  19. a parte la ricetta, furba e bella... ma come cavolo fai a resistere? io non credo che riuscire a vivere con una tale pressione addosso. tutte le solite storie, bla bla bla, bla bla bla e le sappiamo tutti: aspettare l'autista? vestirsi come un sacchetto della nettezza (rende perfettamente l'idea)? ringraziare per le concessioni? io non potrei riuscire a ingoiare tutto, sei molto in gamba a riuscire a sopportare.
    baci
    Sandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vivere qui da straniera mi pone in posizione ben diversa dalle donne locali, con tante eccezioni alle regole.
      Però mi permette di osservare :-)

      Elimina
  20. Dai che nel 2015 (?) magari voteranno pure!! Ma che altri lavori possono fare al momento? I cupcake mi piacciono sempre, ma sicuramente a casa mia non c'e' bisogno di congelarli, un batch di 24 dura giusto due giorni!

    Ciao
    Alessandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà il diritto di voto l'hanno già acquisito.
      Peccato che vivendo in una monarchia assoluta non è che serva più di tanto...possono fare le dottoresse, le insegnanti, le infermiere e le operatrici di call center.

      Elimina
  21. Ogni volti mi poni spunti di riflessioni...avrei mille e più domande da porti; fra queste anche se hai avuto modo di commentare (anonimamente forse?) il twitterista. non ho parole

    I tuoi cupckaes? Geniali ovviamente e buonissimi di sicuro. li farò :D !!!

    RispondiElimina
  22. Per una volta non commenterò la ricetta, semplice e graziosa, ma la notizia dell'invito a molestare le cassiere, perverso, morboso, disgustoso, farneticante!! Stefania, come vivono le donne rimsaste vedove con figli piccoli da quelle parti? E le zitelle senza famiglia generosa alle spalle? Povere donne.. Odio tutti i razzismi e i sessismi allo stesso modo. Mi feriscono queste espressioni volgari di umana crudeltà . @Nikita

    RispondiElimina
  23. Ps zitella e' scelto di proposito... Perché single non sara' intonato a quell cultura sessuofobica e musogena ... Nikita :(

    RispondiElimina
  24. misogena e sessofobica.. vedi, mi sono proprio innervosita....! Nikita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. So bene che conosci le risposte...eppure pian piano qualcosa si muove.
      Certo, poi ci sono tipi come questo a far cadere le braccia.

      Elimina
  25. ecco, quando sento la parola "surgelare" mi si allarga il sorriso. Pensa che io le cupcakes non le ho mai surgelate e manco ci ho mai provato sicchè giunge graditissima questa notiziola!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Basta avvolgerle una ad una e reggono benissimo!

      Elimina
  26. grazie, oltre che per le ricette, ci fai conoscere ogni giorno storie, dettagli, punti di vista che solo chi vive una realtà ci può raccontare! e te lo dice una che legge di continuo storie su questi Paesi. Ora, ad esempio, aspetto con ansia l' uscita di "E l' eco rispose", l' ultimo di Hosseini!
    ciao Stefania!
    Valentina

    RispondiElimina
  27. E' sempre bello leggere un tuo post, non solo per le ricette che ci regali ma anche per le incursioni nel tuo vissuto, vorrei tanto avere a tiro questo "noto" scrittore ... che rabbia certa gente!!

    RispondiElimina
  28. questi proprio mi mancano, mai bè preparati nè mangiati, gnam! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  29. Bellissima idea! peccato che neppure noi riusciamo a farli sopravvivere per essere conservati ;)
    Ma può essere uno stratagemma per farne scorta!
    un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che se si congelano subito si evita che finiscano al volo :-D

      Elimina
  30. No comment, davvero. Spero che Hulk vada davvero a ripagare la "cortesia". D'altronde è per il loro bene, così mantengono la... virilità??!
    Dobbiamo impegnarci per far cambiare le cose in ogni parte del mondo.

    RispondiElimina
  31. non comment, ne ho parlato con i miei alunni, abbiamo letto qualche libro sull'argomento sperando che il sapere porterà a dei cambiamenti, perchè anche qui il paese civile non si scherza, un bacioe otimi i tuoi dolcini congelabili ancora meglio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fai bene, speriamo che sapere come va porti a qualcosa...

      Elimina
  32. Non ci sono veramente parole se non "no comment"!!!
    Secondo me a casa mia questi non ci arrivano nel freezer, finiscono prima a meno che non ne faccia almeno dose tripla :)

    RispondiElimina
  33. Mi unisco nel dare una voce a Hulk, magari gli chiediamo se ha un fratello che da fare ne avrebbero per due... comunque "chi sono io d'altronde per declinare tanta generosa grazia?" ah, se ti capisco!!!
    Comunque, non so se essere più contenta per quelle che possono uscire di casa o più perplessa ché fare la cassiera non è sia proprio una gran vita (non a caso...). Ma medico, insegnante, fabbricante di fuochi d'artificio no, eh? Scusa ma le ostetriche, le ginecologhe... sono maschi? O le noleggiano tra le occidentali senza sane "tradizioni"?
    Hm, meglio fermarsi qui.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Medico da poco si, infermiere, insegnanti.
      Da un po' anche operatrici di call center!
      Ostetriche e ginecologhe sono donne, quindi.

      Per i fuochi d'artificio mi sa che dovremmo aspettare qualche altro permesso...

      Elimina
  34. mmmm, no comment che è meglio. Passami un cupcake va, che mi tiro su la giornata, sembrano favolosi...

    RispondiElimina
  35. Inorridisco a leggere certe cose: inorridisco e ti ringrazio per essere sempre testimone illuminante di ciò che succede intorno a noi. Peccato che in Italia si parli solo di cronaca italiana, per lo più...

    I pirottini non potevano trovare sistemazione migliore!!! Grazie per la tua citazione e per la ricetta molto carina ;)

    <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dimenticavo: in bocca al lupo a voi per il nuovo blog ;)

      Elimina
    2. Vero, queste notizie mi sembra sempre che girino poco...un bacione e ancora grazie <3

      Elimina
  36. Ancora mi viene difficile a credere che si poss vivere così..
    Ma ricordo quando stavo a Londra che per harrods passavano carovane di donne coperte da cima a fondo di velo ma con mega borse di Chanel e LV . Alcune avevano anche tipo cose strane all'altezza della bocca (tipo museruola può essere?). Dovevano essere bellissime anche se non la vedevo percepivo il loro profumo..
    Davvero quando ti leggo l'unico modo per poter immaginare siffatte scene e' ricordarmi delle donne arabe che uscivano dai limousine davanti a harrods ..
    Che tenerezza che mi fanno steste cassiere.. Ti prego non risponderle male :)
    Questi cupcakes li ho già segnati per farli! Non pensavo si potessero congelare bene a saperlo! Un bacione :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ovviamente le signore che hai visto da Harrods non hanno nulla a che fare con la realtà che descrivo, sono delle privilegiate...
      E mica rispondo male alle cassiere...solo ai cassieri uomini inopportuni!!!

      Elimina
  37. Complimenti, ti leggo sempre sia per il post, che per la ricetta.
    Sei sempre una interessante fonte d'ispirazione per dolci goduriosi e pieni di burro.
    Saluti
    Simone

    RispondiElimina
  38. ...purtroppo a volte sottovalutiamo la fortuna, oltre a mille altre fortune, nel vivere in Italia...anche se la donna spesso e volentieri viene mortificata anche qui mercificandola alla stregua di un qualsiasi prodotto pronto al consumo...un abbraccio cri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, noi ci lamentiamo ma c'è chi sta sempre peggio...

      Elimina
  39. Deliziosi ... penso che, come al solito per le tue proposte, non ne resteranno per il passaggio nel congelatore!!!

    RispondiElimina
  40. sai quante volte ti penso? penso a come vai a lavoro come vai in giro se sei obbligata a mettere il velo ....mi chiedo mio chiedoche vita c'è li ..ma lo scirvi o no un libroooooo già ci tieni incollate al pc in ogni ricetta se vuoi solo raggruppare questi "frammenti di vita quotidiana in Arabia" beh! hai fatto già la prima e la seconda uscita.
    e se poii ci vuoi aggiungere tutte queste "furbissime ricette " beh allora l'enciclopedia di montersino tifa un baffo iiihi quelli che non si vedono sotto al velo nero ! aahahah
    un bacio e ora siccome ho salvato una delle tante ricette cioccolatose tue vedo che posso fare domani o dopod. uscendo viva dalla pizzeria -.-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, niente velo per me...da straniera sono una privilegiata ;-)

      Elimina
  41. ma le donne ci riusciranno anche li..a buttar giu barriere e pregiudizi perchè siamo nate per lottare siamo nate per vincere.
    bella la ricetta...
    a presto nahomi

    RispondiElimina
  42. Nonostante i difetti e i limiti del nostro Paese, devo dire che siamo abbastanza fortunate perché abbiamo la libertà di fare ciò che più ci piace senza subire giudizi e discriminazioni, o perlomeno è quasi sempre così. Ma prima nell'andare via mi porto dietro un tuo delizioso cupcake! :)

    RispondiElimina
  43. ogni volta che leggo di queste cose che OGGI si scrivono ancora rimango senza parole...
    ma ancora non si rivoltano in Arabia Saudita??
    meglio i cupcakes, mi innervosisco molto meno
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perchè le donne mi sa che sono meno degli uomini...che non stanno poi tanto male :-(

      Elimina
  44. Mi sembra che ancora ci sia moooolta strada da fare da quelle parti. A volte penso che noi siamo ancora chiusi su tanti argomenti, poi leggo queste storie...
    Beh, consoliamoci coi mirtilli perché fa davvero tristezza.

    Fabio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che nel confronto almeno ci guadagniamo...

      Elimina
  45. faccimoci di capcake al mirtillo che è meglio :-))

    RispondiElimina
  46. rimango basita.ma quindi come ci vai al lavoro? e soprattutto come, bardata di nero??? col cupcake nella borsa però...si può almeno quello?????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono fortunata, ho uno scuolabus che mi viene a prendere e l'abaya nera me la posso togliere nella mia scuola :-)

      Elimina
  47. Ti ammiro perchè io non resisterei da quelle parti, sarei perennemente arrabbiata, dovrei mordermi la lingua cento, mille, un milione di volte al giorno. Ho letto del "signore" che invitava gli uomini a molestare le cassiere così da convincerle a lasciare il lavoro, trovo che questi uomini non siano uomini, ma ben altro, sul cosa dico no comment anche io.
    I cupcakes sono straordinari, c'è da rifarsi occhi, palato e spirito!
    Baciotti da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credimi, da straniere ci si vive molto bene, ma si ha una posizione privilegiata per osservare.

      Elimina
  48. infatti, i commenti non sono necessari ms di strada da fare ce n'è tanta, speriamo sempre :-)
    amo i cupcakes, buoi e leggeri con i mirtilli!

    RispondiElimina
  49. non ho parole per commentare la vita reale che ci racconti, se fossi un'attivista mi avrebbero già uccisa!
    Questi cupcakes sono deliziosi e anche i pirottini ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, io spero che nessuno da queste parti legga il blog ;-)

      Elimina
  50. Prego per Te, cara Arabetta combattiva, speriamo che i mullah non leggano il tuo blog. E che magari lo leggano le anime belle che pensano che questo sia una cultura, una cultura da rispettare.
    Intanto generalizza pure, io da sempre sotto qualsiasi latitudine cerco di evitare l'uomo cassiere.

    RispondiElimina
  51. Ho appena citato la tua "Torta al limone morbida" nel mio blog. Vabbe', citata, l'ho copiata spudoratamente :-)


    RispondiElimina
  52. E' sempre interessantissimo leggere il tuo punto di vista e adoro la tua ironia (adorerei anche i cupcakes ai mirtilli in realtà..ma come ben sai devo limitarmi ad acuistarli già fati ;) ).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chissà cosa pensano da queste parti, della mia ironia ;-)

      Elimina
  53. Cosa ne pensi di chi vessa così le donne, credo tu lo sappia da tempo. Non manca giorno che non ci sia qualche cara persona (di solito XY) che istighi alle molestie altri simili... anche solo per il gusto di farlo e purtroppo non solo nel Paese che ti ospita.
    Mi piacerebbe suggerire alle donne del Paese che ti ospita, di far indagini sulla Sharia... credo che esista una punizione anche per i molestatori... divulgare quale magari servirebbe.
    Passiamo ai tuoi muffins: divini. Io versione piccola, così potrò convincermi che non si fermeranno tutti sul mio girovita...
    Bacioni Principessa

    da me e da Arc.
    Nora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, ma sai cosa hanno avuto il coraggio di dire? Che la legge antimolestie è stata fatta dagli uomini quindi non ha valore in un Paese dove vige la legge di Dio..roba da pazzi!

      Elimina
  54. li adoro, almeno quanto le tue considerazioni sugli usi e costumi del Paese in cui vivi

    RispondiElimina
  55. Quanto mi inc... mi arrabbio quando ci racconti certe realtà assurde!

    RispondiElimina
  56. Quanto racconti queste cose la mia stima nei tuoi confronti aumenta in modo vertiginoso...io non potrei mai vivere in un posto del genere (ma tu ci starai per sempre??)
    Buoni i cupcake...surgelarli?? Impossibile finiscono appena usciti dal forno!!!! ;)

    RispondiElimina
  57. che rabbia! che rabbia! che rabbia!
    le storie che racconti mi fanno arrabbiare tantissimo!
    già una fa la cassiera di un supermercato, che non è esattamente il massimo, ci vuole pure tutto questo tormento.
    quando si parla di rispettare la cultura dei paesi diversi dal nostro (e lo dico io che sono di sinistra) bisogna vedere anche se queste culture rispettano gli esseri umani che sono loro cittadini...

    RispondiElimina
  58. Ma dopo averli congelati, quando li devi utilizzare cosa fai?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Li faccio scongelare a temperatura ambiente :)

      Elimina
    2. Sfogliando le tue ricette ho trovato da solo la risposta e quindi la pubblico a favore di quanti,come me,non sapevano cosa fare.

      i muffins cotti si possono surgelare. Farli scongelare per un paio d'ore a temperatura ambiente quindi scaldarli per 5-8 minuti in forno tiepido, oppure nel microonde.

      Elimina
    3. Come ti avevo scritto. Scaldarli è facolativo :-)

      Elimina