giovedì 12 gennaio 2012

Torta al limone con la crosticina


Un Paese da Mille e una Notte, a guardarne l'immensa ricchezza ostentata ovunque sia possibile.
Un Paese dove qualcuno ha così tanti soldi e poco buon gusto da poter ordinare una Ferrari arancione, e spero ardentemente che quel colore atroce sia stato il più caro del listino.
Un Paese dove è in costruzione al momento la torre più alta del mondo, il cielo sa per farci cosa.
Un Paese il cui re non compare nelle liste degli uomini più ricchi della Terra solo perchè la sua fortuna non è umanamente calcolabile.
Un Paese in cui la religione islamica è praticata e professata con rigore, e le altre vietate con pene severissime.
Un Paese in cui esiste un Ministero per la Prevenzione del  Vizio e la Promozione della Virtù
E questa no, non è una battuta.
I suoi funzionari, chiamati mutawa, girano per le strade a controllare che tutti si comportino bene e non facciano nulla di sbagliato.
Che a pensarci bene sono sempre peccati femminili.
Peccati veramente gravi, eh, tipo avere gli occhi troppo chiari.
Oppure portare sulla testa qualche colpo di sole svolazzante, e vaglielo a spiegare che non sono musulmana e quindi il velo in testa non sono tenuta a portarlo, e sicuramente non me lo metto perchè loro mi hanno fatto un urlo ;-)
O magari parlare con uno sconosciuto che non è mio parente stretto: anche se devo dire che su questo punto stanno diventando più tolleranti, o semplicemente li stiamo prendendo per sfinimento...
Poi, le contraddizioni.
Tante, incomprensibili.
Ok, in teoria non posso parlare con uno sconosciuto.
Ma mettiamo che voglia andare a comprarmi della biancheria intima, e nel contempo mi serva anche un consiglio su taglia e modello che più mi si addice.
Chi trovo nel negozio? 
Solo ed immancabilmente uomini, che ogni volta che vedono una straniera si lasciano andare a comportamenti non proprio professionali...
Dimenticavo, il diritto al lavoro per le donne in Arabia non è tanto che sia stato conquistato, e con qualche restrizione: si possono ricoprire solo ruoli consoni alla natura femminile.
Su cosa voglia dire potremmo discutere a lungo: ad esempio se mi conoscessero bene potrebbero trovare consoni al mio spirito, a seconda del momento, tanto il serial killer quanto il macellaio...
Invece no, le donne possono lavorare fino ad oggi solo come medici, infermiere ed insegnanti.
Vendere le mutande alle loro simili, no.
Che poi i negozi qui li dovreste vedere, boa di struzzo e completini da ballerina del Moulin Rouge tanto per rimanere tra gli articoli più ortodossi: tanto sotto le palandrane nere che le donne devono indossare per uscire non vedrà nulla nessuno, e tra le mura di casa solo il marito sarà fortunato spettatore.
Ed improvvisamente, inaspettata, la rivoluzione.
Di qualche giorno fa l'editto reale per cui i commessi nei negozi di lingerie andranno tutti sostituiti da donne, che tenerci degli uomini non sta bene da queste parti...
Aspettate a saltare di gioia.
Lo faremo il giorno che legalizzeranno i camerini di prova.
Credete che scherzi? 
No, ma questo ve lo racconto un'altra volta ;-)


Pensate a una torta che è una coccola, morbida, soffice, e con una crosticina croccante e limonosa: eccola qui.
Come dice l'autrice, è ridicolo quanto sia semplice e quanto invece sia favolosamente buona.
Provatela, ve ne prego: pochi ingredienti che sono nel frigo di tutti, per un risultato che di sicuro non è la solita ciambella :-)





LEMON DRIZZLE CAKE
da Cakes and Bakes di Linda Collister
(per una teglia quadrata da 20 cm)

140 g di burro
140 g di zucchero semolato, meglio se tipo Zefiro
140 g di farina
2 uova grandi ( se le avete piccole aggiungete un albume)
buccia grattugiata di un limone
un pizzico di sale
2 cucchiaini di lievito per dolci

per la crosticina al limone

4 cucchiai di zucchero semolato, meglio se tipo Zefiro
succo appena spremuto di un limone



Tirare il burro fuori dal frigo un quarto d'ora prima di lavorarlo, quindi metterlo in una ciotola e batterlo con le fruste elettriche insieme al pizzico di sale e lo zucchero per non meno di cinque minuti di orologio.
Se avete la planetaria fate quest'operazione con la frusta a K.
Appena lo zucchero ed il burro diventeranno un composto bianco e spumoso aggiungere le uova (a temperatura ambiente), una alla volta, sempre battendo con le fruste e infine la buccia di limone.
Ora fermare le fruste ed aggiungere la farina setacciata con il lievito usando un mestolo, e girando delicatamente in modo che tutto sia ben amalgamato.
Versare il composto in una teglia coperta con carta forno leggermente imburrata e cuocere a 180 gradi finchè uno stecchino inserito al centro del dolce uscirà fuori asciutto.
A me c'è voluta mezz'ora, la ricetta originale indica 20 minuti, comunque non stracuocetela.
Appena la torta esce dal forno bucherellarla ovunque usando uno spiedino di legno e spolverizzarla immediatamente con un cucchiaio di zucchero semolato, preso da quelli che servono per la crosticina.
Nello stesso momento unire i 3 cucchiai di zucchero rimanenti al succo di limone, girare velocemente e versare subito sulla torta bollente usando un cucchiaio in modo da far andare lo sciroppo dappertutto.
L'autrice raccomanda di non sciogliere in anticipo lo zucchero nel limone ma di unirli velocemente quando la torta esce dal forno: solo così si otterrà la crosticina voluta.




Lasciare la torta a raffreddare completamente nella teglia.
Appena fredda la crosticina si sarà asciugata e diventerà deliziosa!
Servire a temperatura ambiente, magari tagliata a quadrotti.

NOTE:

- il dolce dura tranquillamente 3 o 4 giorni purchè avvolto nell'alluminio o in pellicola trasparente.

- la crosticina tende a perdere un po' di croccantezza il giorno dopo, ma e' ugualmente buonissima!

136 commenti:

  1. Il mondo tutto è fatto di continui controsensi. Anche nel nostro " occidente" non scherziamo mica. L'importante alla fine è potersi consolare con una bella fetta del tuo dolce.Complimenti, come sempre.

    RispondiElimina
  2. Mmmmmmh questa e' ottima, domenica sera e' mia!!!

    RispondiElimina
  3. E' un paese controverso ... Avevo sentito anche io delle commesse donne nei negozi di biancheria intima ma in tv sembrava la rivoluzione delle donne e invece... Le tue torte sono sempre una delizia e la provo di sicuro:-) bacioni

    RispondiElimina
  4. Adoro sentire la tua voce che si alza chiara dall'Arabia a commentare ciò che ha intorno. Per quanto riguarda la torta deve essere spettacolare, io la faccio quasi uguale ma all'arancia.

    RispondiElimina
  5. semplice e buona, come al solito con le tue ricette fai centro, Stefy!
    Un abbraccio!!!!!!

    RispondiElimina
  6. Dai...non puoi lasciarci così fino al prossimo post!!! E' chiaro ormai quando mi affascina sentire gli usi di questo paese! Rimango sempre a bocca aperta davanti al computer...meno male che la webcam non si attiva automaticamente leggendo i post!! La torta è strepitosa...ma sono a dieta! però va dritta nella lista "da fare"!!. A presto..

    RispondiElimina
  7. Di solito le torte punzecchiate e poi bagnate di abbondante liquido rimangono morbide e umide....qui il trucco è forse lo zucchero cosparso prima e lo sciroppo dopo?
    Anche se mi rispondi voglio verificare di persona perchè sono troppo curiosa di provare.
    Bravissima Stefania ciao e buona giornata.

    RispondiElimina
  8. E ora voglio sapere com'è andata a finire!
    La ricetta è più che invitante come sempre! Dici che viene bene anche all'arancia?
    Baci!

    RispondiElimina
  9. Purtroppo credo che l'arancione non sia il colore più caro del listino...e forse è anche perchè chi questo listino l'ha compilato avrà pensato che quel colore è già una giusta punizione...torta da rifare immediatamente!

    RispondiElimina
  10. Buona...mi piace tanto il limone e proverò anche la tua meraviglia...che possa addolcirmi lo spirito dopo aver letto il tuo resoconto ben scritto....Baci cara

    RispondiElimina
  11. i tuoi dolci al limone li ho provati TUTTI!!! inutile descriverne la bontà...mi lancio subito anche con questa!!! ;)


    p.s.ma i camerini di prova in Arabia non ci sono?!

    RispondiElimina
  12. é uno spettacolo!!!Bravissima!!Per quanto riguarda il resto,ormai non ci si meraviglia più di nulla.Però mi hanno incuriosita i camerini di prova,se è come penso io,non è una bella cosa,comunque,aspetterò il prossimo post per il seguito.Ciaooooo

    RispondiElimina
  13. si immagino quanto sia dura vivere in un paese cos'pieno di contraddizioni e soprattutto tanto diverso dal nostro.tu ironizzi semprema penso tu sia una grande!ottima torta, perfetta con quel sapore che tutto spazza via..

    RispondiElimina
  14. anche io voglio sapere il proseguo sui camerini di prova!!!
    la tua torta è divina!

    RispondiElimina
  15. Un paese dove c'è qualcosa ...da rivedere (ma, forse, c'è da rivedere qualcosa in ogni paese, a cominciare dal nostro. Certo che da voi si esagera :-)
    Penso che in Italia un ministero del genere fallirebbe in due giorni hehehehehe
    Che spettacolo la torta e, la teglia quadra, ce l'ho ce l'ho ce l'ho !!!!

    P.s.: penso che non ci sarebbero problemi neanche se la vernice della Ferrari costasse il doppio del massimo del listino.
    Comunque... arancione NUN SE PO' PROPRIO GUARDA' ! :-D

    P.p.s.: negozi di lingerie con soli uomini e niente camerini? Voglio veni' a ffa' il commesso in Arabia :-))))

    RispondiElimina
  16. La loro cultura è lontana anni luce dalla nostra Stefy e quello che per noi sembra la prassi la normalità per loro è incomprenisbile però dai un piccolo passo almeno nella biancheria intima l'hanno fatto adesso pero devi raccontarci dei camerini:D!!La torta invece è comprensibile per tutti:D....è deliziosamente golosa!!!bacioni,Imma

    RispondiElimina
  17. I dolci al limone sono i miei preferiti ed il pensiero di quella crosticina croccante mi accompagnerà per tutt'oggi .D

    RispondiElimina
  18. E per fortuna hai una dose di ironia invidiabile che ti aiuta!
    Una specie di quattro quarti con una gran bella marcia in più :) Un bacione

    RispondiElimina
  19. Quella dei camerini legalizzati non me la voglio perdere:D senza parole...Deve essere deliziosa questa torta al limone!

    RispondiElimina
  20. questa torta e' una delizia! e siccome sono in un periodo in cui tutto cio' che trovo sfizioso copio, be'...quando pubblichero' il post attendero' un tuo commento :P

    ma poi, ci lasci con la curiosita' dei camerini? uff... cmq da persona un tantino irritabile dico, anzi scrivo, brava tu a prendere con filosofia usi e costumi di quelli li', una grande!

    RispondiElimina
  21. grazie per averci illuminato sullo stile di vita di dove ivi tu, sapevo qualcosa ma sui ruoli lavorativi non ne avevo proprio idea, per come sono fatta io non durerei moltissimo li....e veniamo al dolce....io adoro tutti i dolci al limone e quando ne vedo uno devo salvarlo per provarlo
    il tuo mi ha incuriosita molto e quindi lo proverò e poi tu sei una garanzia....bacioni e scusa se sono stata poco presente ma qui con i bimbi a casa sono stata un po incasinata e non sono riuscito
    pertanto un felice 2012 per te e family

    RispondiElimina
  22. guarda, a me la ferrari piacerebbe anche giallo limone o fucsia... ma siccome non l'avrò mai, il problema non si pone ;)))
    ma come non ci sono i camerini????
    torta fan-ta-sti-ca!!

    RispondiElimina
  23. la semplicità di questa torta mi piace, sono molta curiosità del risultato... segnata! Grazie ;-)

    RispondiElimina
  24. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  25. assurdo... guarda, mi cavo gli occhi perchè ce li ho verdi! -.- come se uno lo scegliesse al mercato, il colore degli occhi

    comunque, volevo invitarti al mio bento contest: http://japanthewonderland.blogspot.com/2012/01/bento-contest-special-valentines-day.html
    mi farebbe piacere se partecipassi! =)
    ciau

    RispondiElimina
  26. leggerti è davvero spassosissimo oltre che interessante... stefania sei davvero fantastica, il tuo stile è ineguagliabile! interessante la torta, anche se ho un po' il timore che si senta l'acre del limone, che a me non piace... e se provassi con l'arancia????buona giornata cara!

    RispondiElimina
  27. Ma tuo marito, non ti cazzia, come il mio cazzia me, perchè preparo sempre dolci al limone ?!?!
    E io glielo dico che è colpa tua ma lui non ci crede :-)

    RispondiElimina
  28. E' sempre curioso scoprire le bizzarrie del paese che ti ospita e...disarmante!Credi si debba proprio anscere in quel contesto per poterlo comprendere(?).
    Per l'ennesima volta preferisco concentrarmi su questa invitante tortina, dev'esser curiosa ed irresistibie quella crosticina!
    PS:qui a Milano si vedono spesso carovane di donne nere dalla testa ai piedi di cuis corgi a malapena gli occhi..e vedessi che borse di boutique griffate portano appresso!Above all quelle di biancheria intima..furbone...

    RispondiElimina
  29. Stefania....sicuro che la provo questa meraviglia, io adoro il limone!!!! Comunque io non so se riuscirei a vivere in un paese così contraddittorio, ma solo perchè sono una testa calda e anche molto testarda....:D, però da turista lo visiterei sicuramente , buona giornata, Flavia

    RispondiElimina
  30. Damn, siamo nel 2012 ormai!Pazzesco ... pensiamo a questa torta, i dolci al limone nuociono alla mia salute mentale, li trovo irresistibiliiiiiii!Poi quella crosticina lì .. yummy!Baci baci

    RispondiElimina
  31. adoro il limone, spesso lo mangio anche da solo.. e in questa torta con la crosticina croccante.. è qualcosa di meraviglioso :)

    RispondiElimina
  32. Stefania, io da anni seguo una ricetta di mia cognata che utilizza l'arancia più o meno come in questa viene utilizzato il limone ma le differenti dosi degli ingredienti mi incuriosiscono. Da provare e quando posso posto la ricetta di mia cognata.
    Riguardo la condizione delle donne dove vivi mi ricorda molto alcune zone dell'Italia di 50 anni fa, è da poco che qui da noi si sono aperte professionalità che prima erano esclusivamente maschili. Di strada da fare ne abbiamo veramente tanta noi donne, in certi luoghi più che in altri, quindi gambe in spalla e che il nuovo anno sia per tutte un anno di crescita sempre più consapevole!! Buon anno Stefania!!
    Resy

    RispondiElimina
  33. Evito di commentare questa delizia al limone perché parla da sola...anche noi abbiamo la "scimmia" delle torte al limone e aggiungeremeo anche questa alla nostra "collezione". Leggo sempre i tuoi racconti con molta attenzione, stamattina l'ho letto a voce alta alla mia collega e in quello che dici ci sono davvero mille spunti di riflessione...Aspetto con ansia la "querelle camerini" che mi incuriosisce assai...
    ti abbraccio
    simo

    RispondiElimina
  34. Una Ferrari arancione? Orrore!
    :DDDDD
    Se dovessi vivere in questo paese così pieno di dettami contro le donne...verrei assalita da crisi d'ira ogni cinque minuti!
    Una domanda su questa buonissima torta: la crosticina dura anche il giorno dopo? o viene assorbita dalla torta?

    RispondiElimina
  35. Questa la provo!!! Dovrebbe riuscire bene persino a me :)))

    RispondiElimina
  36. Che torta magnifica, io poi adoro tutte le cose col limone! Ormai e' quasi un anno che passo in punta di piedi, guardando e a volte provando le tue ricette (grazie per i biscotti al limone!) e ridendo con te sulle tue (mis)avventure, e ho pensato che era ora di lasciare un commento. Grazie per le tue ricette!

    RispondiElimina
  37. hm, non è che da quelle parti il mestiere più gettonato è quello del voyeur?
    Brava Stefania, post delizioso.
    Una parente che faceva l'interprete a Milano negli anni '70 raccontava lo shopping degli arabi in viaggio d'affari per le spose rimaste a casa: tailleur severissimi e castigatissimi all'inizio, poi arrivava la richiesta "di qualcosa da mettere quando siamo soli" e lì giù di Moulin rouge.
    Si vede che i gusti non sono cambiati. Mi chiedo una donna costretta per legge a nascondere il proprio corpo e le proprie parole al mondo e agli altri quale agio possa avere con il medesimo in privato, abbigliato da divetta, chissà...

    RispondiElimina
  38. Questa volta non so proprio commentare il tuo racconto di vita...dico solo che apprezzo la tua tenacia a vivere lì!!!
    Per la torta ti dico che la faccio oggi, ho proprio raccolto dal mio alberello i limoni biologici al 101%.
    Good luck :-(

    RispondiElimina
  39. ne so qualcosa di questo racconto..ma é meglio che non mi esprimo.. non saprei bene cosa dire!
    deliziosa la torta! un bacio

    RispondiElimina
  40. e anche questa la salvo...deliziosa!!!^__^

    RispondiElimina
  41. Le contraddizioni ormai la fanno da padrone in ogni luogo. quelle di un paese straniero stupiscono ancora di più. perchè noi, intanto, siamo abituati alle nostre... torta semplicissima, molto molto interessante!

    RispondiElimina
  42. Adoro le torte al limone...Questa mi sembra deliziosa!!!

    RispondiElimina
  43. la tortiera ce l'ho tonda, di 20 cm...
    mi toccherà fare i soliti spicchi oppure, quadrotti e mezzelune...
    penso che possa esserci di peggio, no?

    mi sa che va bene per la colazione.
    Appena finisco i panettoni, sarà nostra!

    RispondiElimina
  44. La crosticina è la parte più buona :) Adoro questo genere di torte!!!

    RispondiElimina
  45. Ma "drizzle" si può dire da quelle parti?
    Eccolo, finalmente, il post che mi chiedevo come mai non avessi ancora scritto: esasperato.
    Quando si parla di blogger una delle domande d'obbligo è sempre "Ma Araba, come fa??????"
    Ammirata dalla tua pazienza e sopportazione.

    RispondiElimina
  46. Quanto mi piace leggere i tuoi spaccati di contraddizione giornaliera... aspetto con trepidazione ogni post più per la lettura che per le ricette, nonostante siano splendide anche quelle... Non vedo l'ora di sentire quella sui camerini di prova. A presto ;-)
    Lara

    RispondiElimina
  47. E la provo, sì! Solo a guardar la foto, viene una voglia!Per le contraddizioni...concordo con Stefania (poco sopra). Mentre leggevo me ne venivano in mente così tante...
    E' certo che vivere in un luogo diverso dal proprio, per cultura e tradizioni, deve essere davvero molto difficile! Un abbraccio

    RispondiElimina
  48. Stefania, hai tutta la nostra ammirazione per il tuo spirito di adattamento e per prendere ogni situazione cosi incredibilmente assurda con un sorriso!
    Fortuna che almeno le torte al limone non sono fuorilegge ;) (o forse solo per ora...?!)

    RispondiElimina
  49. ho letto una ricetta simile da Trish Deseine, so che ami il limone e in effetti una torta così semplice e delicata mi ispira molto.
    per il resto, capisco chi compra tutto su internet, anche se non si può provare nulla ci sono sono molti meno problemi :-)

    RispondiElimina
  50. Profonda ammirazione per te che riesci a vivere tra tanti controsensi...io credo che impazzirei dopo pochi giorni!
    La lemon drizzle cake la ammiro da tempo, ma ancora non l'ho mai fatta, ora mi hai dato un'ulteriore spinta in avanti! Spero di farla presto!

    RispondiElimina
  51. In effetti che i commessi dei negozi di lingerie dovessero per forza essere uomini fa un po' sorridere. Ci credo che non ci siano i camerini altrimenti sarebbero una tentazione diabolica :)

    Adoro le torte semplici e profumate che sanno di casa e se poi sono limonose meglio ancora!

    RispondiElimina
  52. Certo che vivere in un paese così diverso dal nostro per tradizioni e cultura deve essere affascinante...io non finirei mai di stupirmi nel bene e nel male.
    Provare la tua torta limonosa? Ecchemmelodiciaffare, già in programma per il weekend :-)
    Camy

    RispondiElimina
  53. Buonissima!! Chissà che fragranza e croccantezza, sotto i denti, con questa crosticina... ^__*
    Franci

    RispondiElimina
  54. Le storie che tu racconti del paese in cui vivi, mi tirano sempre dentro in maniera pazzesca. Sarà per la mia curiosità professionale, sarà che non ci sono ancora mai stata, sarà che un po' mi fanno inca..volare per usare eufemismi, però finiscono sempre col caricarmi di una ammirazione smisurata nei tuoi confronti, che con diplomazia combatti la vita quotidiana restando calma e non rischiando ogni volta di essere arrestata (come invece succederebbe a me se vivessi lì). Sei davvero tosta! Questa ricetta è assolutamente perfetta per l'uomo della mia vita, che odia qualsiasi dolce elaborato e che non possa sterminare a colazione. Fare sempre le solite cose rompe però! Meno male che ci sei tu. Desidero anche invitarti a passare da me domani per una piccola festa dove si gioca e non si mangia! Un abbraccione, Pat

    RispondiElimina
  55. Che buona!! La provero di sicuro!! Bravissima come sempre :-) ciaooo

    RispondiElimina
  56. Beh una Ferrari arancione.....lasciamo perdere, ogni commento è superfluo :(
    Mi piacciono molto le torte al limone, mi segno anche questa tua ricetta.
    Ciao Stefy baciussss

    RispondiElimina
  57. Mio dio che cose che ci racconti... e noi non ci pensiamo... a tutto quello che liberamente noi donne possiamo fare.....
    Grazie per questi squarci della tua quotidianità!
    La torta? favolosa e la crosticina ancora di più!
    Baci

    RispondiElimina
  58. Fammi capire..i camerini di prova sono illegali?? Aspetto con ansia il prox post, e intanto...medito su questa bellissima torta con crostincina croccante al limone!

    RispondiElimina
  59. buonissima questa torta: la crosticina mi stuzzica proprio.. e se il giorno dopo non è più croccante, bisognerà finirla il giorno stesso della preparazione!!! buona idea, però!
    queste cose, a noi "civilissimi occidentali" sembrano assurde e fuori luogo. immagine che viverle, anziché leggerle, sia molto peggio: sentirsi parte di un mondo fuori dall'umana (e femminile) comprensione. incredibile. rimango basita nel leggere i tuoi racconti..

    RispondiElimina
  60. ma un giorno possiamo venirti a trovare così ci racconti dal vivo tutte queste belle storie? :)

    Splendida torta, adoro le torte al limone!

    RispondiElimina
  61. Sembra un altro mondo.. forse lo è!! ^_^
    Buonissima la tua torta e quella crosticina, mi stuzzica!!!!
    Un bacione grande!!!

    RispondiElimina
  62. La torta con la crosticina??!!!Magariiiii!!!Che meraviglia!Io poi adoro i dolci al limone...da provare assolutamente! Ma come mai ogni volta che passo di qui mi viene sempre voglia di correre in cucina e mettermi all'opera?? Boh, mi fai questo effetto!Smack!

    RispondiElimina
  63. Ma che originale golosità... l'asprino del limone mi convince!
    Questa cosa dei camerini aspetto di leggerla... vuoi dire che non esistono?! e come si fa?

    RispondiElimina
  64. si può non cedere alla tentazione di provare visto che tutti gli ingredienti sono in frigo??? Un consiglio...la lingerie....comprala in Italia ah ah ah

    RispondiElimina
  65. Buona parte delle ricette di dolci a base di limone che ho salvato nel mio pc provengono da questo blog e non mi lascerò scappare anche questa. Solo che in lista d'attesa c'è ancora il tuo plumcake con glassatura al limone, quello lo devo fare quanto prima.

    RispondiElimina
  66. Ciao mi sono permessa di segnarmi la ricetta :-D

    RispondiElimina
  67. @ annamaria: almeno con una torta si va sul sicuro...

    @ Gio: lo so ;-)

    @ Ombretta: grazie, fammi sapere che ne pensi :-)

    @ Roberta: e sicuramente è altrettanto buona.

    @ Simo: si, semplicissima ma di un buono...

    @ franci e vale: ma anche le diete prevedono un dolcino a colazione, no?

    @ Mariabianca: si, proprio quello!

    @ Sarachan: credo proprio di si :-)

    @ Greta: giusta osservazione :-)

    @ renata: grazie :-)

    @ Glo83: no, sono illegali...

    @ I manicaretti di Annarè: ti racconterò :-)

    @ lucy: e se non ci si ride su come si farebbe?

    @ salamander: sarai presto accontentata:-)

    @ JAJO: ahahahahah lo sapevo che ad un uomo la posizione non sarebbe dispiaciuta :-)))

    @ dolci a gogo: ehehehehe Paese che vai...

    @ Milen@: la stessa ossessione che avevo io prima di farla ;-)

    @ Federica: si, in pratica un quattro quarti limonato :-)

    @ Dada: grazie!

    @ Kat: aspetto di vederla ;-)

    @ PROVARE EPR GUSTARE: troppo buona!

    @ Mamma Papera: credimi, ci vuol pazienza anche se ci rido su ;-)

    @ cristina b.: no, niente camerini :-)

    @ Sar@: grazie a te.

    @ Sayuri: ti ringrazio tanto dell'invito!

    @ Simona: in realtà non è molto acre, perchè il limone è in pratica solo nel topping. Ma se non ti fidi falla pure con l'arancia :-)

    @ Mascia: no, per fortuna a lui piacciono!!!

    @ Saretta: assolutamente, se non ci nasci non lo potrai mai capire fino in fondo. Quanto alle signore di cui parli...le conosco bene ;-)

    RispondiElimina
  68. In effetti è semplicissimo e gli ingredienti sono nel frigo.....mumble mumble.....
    In effetti il commesso in un negozio di intimo stonava un po in un paese così..

    RispondiElimina
  69. Forse c'era lo sconto per far acquistare una macchina con la carrozzeria arancione!
    Certo che è quasi imbarazzante pensare a quanto siano ottusi in certi paesi. E che siamo state fortunate, in quanto donne, a essere nate in un paese occidentale...
    Facile anche da ricordare, visto che le dosi sono uguali per zucchero, burro e farina... In questo modo non si corre neppure il rischio di dimenticare la ricetta.

    RispondiElimina
  70. Stefania, sei una diavolessa tentatrice!!
    Buonissima la torta, sento già il profumino e il crik-crok della crosticina :-)
    Ah, a proposito, ho rifatto la zuppa di lenticchie. Trooooooppo buona!

    Baci,
    Sara

    RispondiElimina
  71. Di solito non amo molto le torte al limone, che mi vengono sempre un po' troppo panose e non particolarmente... accattivanti, ecco!
    Però questa la provo, alla parola "crosticina" mi si sono drizzate le orecchie:)
    Obiettivamente, è la parte più buona di ogni torta degna di questo nome!!!
    Ciao;)

    RispondiElimina
  72. Se avessi tempo, sperimenterei praticamente tutte le ricette del tuo blog!
    Ma adesso mi devo dare una calmata, o comunque fare cose leggere, che devo far fuori un po' di ciccetta post feste :-p

    Sara

    RispondiElimina
  73. Non c'è dubbio, contraddizioni a parte dev'essere comunque un paese affascinante (e poi mi immagino i datteri :)… Questa torta è delicatissima, da fare al più presto. Ora vado a vedere se hai già postato la vellutata di finocchi così vedo come la fai!

    RispondiElimina
  74. Forse lì la questione è un po' estremizzata... ma ormai credo che anche qui si ragioni in questo modo, magari non per quanto riguarda i confini sessuali, ma sicuramente in quanto a ostentazione e valore effettivo della ricchezza non siamo fra i migliori...

    La "torta al limone con la crosticina" (ormai a casa è catalogata sotto questo nome) è un must ;)

    RispondiElimina
  75. Quando ci racconti di queste cose mi viene la pelle d'oca e la mia ammirazione nei tuoi confronti sale e sale e sale!
    Come quando ci prepari queste prelibatezze, ovviamente ;)

    RispondiElimina
  76. questa torta è buonissima,ne faccio una molto simile,
    ciao un abbraccio

    RispondiElimina
  77. Mamma mia che delizia...la crosticina...io la mangerei tutta..davvero..non scherzo..

    RispondiElimina
  78. che strano Paese davvero...certe cose ti lasciano l'amaro in bocca. altre, come questa torta...solo una voglia matta di prenderne una seconda fetta. la farò presto, contaci

    RispondiElimina
  79. non amo le torte al limone ma sono mesi che il mio fidanzato me ne richiede una e questa mi pare proprio buona

    RispondiElimina
  80. davvero divertente! ma almeno tu lì ti diverti? passami una fettina va che sono rimasta scioccata :)))

    RispondiElimina
  81. ho appreso la notizia al tg qualche giorno fa, e a dirla tutta non l'ho vista poi così una liberalizzazione ma ancora più di prima una ghettizzazione.
    perchè se prima potevo comprare le mutande da un uomo che non fosse mio marito , adesso sia mai non posso più fare nemmeno quello.
    penso ci siano due lati della medaglia in questa vicenda, e non so fino a che punto questa legge sia stata fatta effettivamente per le donne o per gli uomini. propendo maggiormente per la seconda comunque.

    la tua tortina limoncina con la crosticina è una favola, e per replicare una cosa così ottima devo mettermi d'impegno, mica facile fare le debite sostituzioni senza far perdere la morbidezza e la consistenza, già ^^

    RispondiElimina
  82. Ma questa crosticina è una tentazione!

    Non mi resta altro che provarla - come anche la paratha, tortini di riso e tonno con salsa al limone, chocolate charms, lemon meltaways, the coca-cola cake, cajeta tarte, caramel chocolate tarts... uff... ma sono davvero tante ;-)
    Poi ti faccio sapere!

    Un'abbraccio

    RispondiElimina
  83. mi fai sempre morire dal ridere, mai io so che è tutto vero anzi è peggio di come lo descrivi, nelle città sono gia emancipati pensa nei paesi, scherzi a parte io come serial killer ti vedo bene :-)))

    complimenti per la selezione della torta è gustosissisma

    RispondiElimina
  84. Wow, un grande passo avanti per le donne! E magari ci lavoreranno le straniere! Ma donne poliziotte ci sono? Chi ti perquisisce alla frontiera?

    Per la Ferrari Arancione sorvolo, la torta pero' mi va bene :-).

    Ciao
    Alessandra

    RispondiElimina
  85. buona, anche se ho finito di cenare ricomincerei con questa, bacio.

    RispondiElimina
  86. le cose più semplici sono le migliori..

    RispondiElimina
  87. Apre sempre gli occhi leggere del posto in cui vivi, perchè le cose per noi più naturali lì diventano di una complicatezza incredibile.
    Sicuramente proverò questa invitantissima torta!
    CIAO
    Silvia

    RispondiElimina
  88. bella questa idea della crosticina... davvero da rifare! La teglia quadrata ce l'ho solo grande, se con queste dosi la metto in una rotonda da 26 cm è troppo grande? magari aumento leggermente le dosi.
    ps: fossi in te comprerei tutto online ormai (o ti ispezionano i pacchi?)

    RispondiElimina
  89. Buona questa torta al limone con la crosticina caramellata! ne avevo vista una simile su un altro libro e non vedevo l'ora di rifarla...adesso ho la conferma della sua golosità, va fatta al più presto!

    RispondiElimina
  90. Incredibile come certe cose che si danno per scontate, non lo siano affatto in altre latitudini...
    Ora una domanda: Un quarto d'ora prima vale sempre alle tue latitudini, o va anche bene per un paese un po' più freeddino? Altrimenti attendo editto reale... ;)

    RispondiElimina
  91. Non si è sempre detto che chi ha i soldi può fare quel che vuol ....anche una super car arancione ;)
    questa torta è una meraviglia la provo presto ciao

    RispondiElimina
  92. Sei semplicemente FANTASTICA E SIMPATICA.
    Ti seguo sempre, sei chiara nell'esporre le ricette e anche ottime.
    E' sempre un piacere stare con te.
    Ti auguro ogni bene, con affetto Anna

    RispondiElimina
  93. Ciao Stefania, se vivessi lì, andrei dritta dritta a finire in carcere...non potrei sopportare tutto ciò..per il momento mi limito a "non sopportare" il comportamento di tze tze che a tutt'oggi è in "possesso" (hai letto bene", non soltanto del mio ultimo post, ma anche del blog completo, bell'e incorniciato dalla loro pubblicità, ora mi muovo con mezzi più efficaci che le buone maniere (come ho già scritto a loro).Scusami l'intrusione...e per addolcire la mia giornata una fetta di questa torta sarebbe perfetta. Ciao.

    RispondiElimina
  94. Che bella, la torta delal nonna, semplice e buonissima!
    un bacione

    RispondiElimina
  95. No, fammi capire, non ci sono i camerini di prova??? Non vedo l'ora di sapere come funziona!

    RispondiElimina
  96. Allora Stefania..non è previsto un viaggetto dalle tue parti, ma eventualmente tu dovessi passare di qui... sei invitata da me, che ti do lezioni di sfoglia con piacere... :D , baci e buon weekend , Flavia

    RispondiElimina
  97. troppo simpatico il tuo blog! da oggi che sono la tua followers n.1371 ti seguo con piacere! se vuoi seguirmi anche tu..

    RispondiElimina
  98. anche io finirei incarcere se vivessi dalle tue parti come ha detto "accantoalcamino"!! per la ferrari arancione spero che davvero gli sia costata un occhio della testa! e speriamo che si stanchino davvero, il troppo non porta mai a niente di buono! Buona la torta al limone di sicuro, tant'è che salvo la ricetta ehehe! unico neo purtroppo non visualizzo le immagini ma mi fido! ripasserò, vorrei vedere la foto, baciii

    RispondiElimina
  99. La torta è a dir poco fantastica e super iper attraente... ma scusa Stefy, sono stata attratta anche dalla tua ultima frase...forse più allibita che attratta...non ci sono i camerini...non ci posso credere...per di più con uomini come commessi...allucinante...

    RispondiElimina
  100. devo dire che nel racconto mi ero soffermata proprio sul punto dei negozi d'intimo...come mai ci hanno messo tanto ad accorgersi di questa contraddizione??? in effetti a pensarci bene l'editto è un passo indietro più che avanti! :(( con le torte mi stupisci sempre, sia che le inventi sia che le scegli da un libro: questa grammatura tutta uguale degli ingredienti mi INDUCE a farlo IMMEDIATAMENTE! :)

    RispondiElimina
  101. che buona, semplice e particolare allo stesso tempo!

    RispondiElimina
  102. mia mamma la crosticina l'ha sempre fatta con metodo molto simile,per me non è nulla di nuovo,brava com'è sempre stata mia mamma in cucina :)
    per quanto riguarda poi il post,io uomini in negozio di intimo femminile qui non ne ho mai visti,grazie a dio direi,non so in che modo ti possano aiutare sinceramente....l'urlo che t'hanno fatto per i colpi di luce potevi anche ricambiarlo però!! :D

    RispondiElimina
  103. o madonnina! ma come si fa senza camerini di prova??? Fammi segnare subito questa torta che la proverò quanto prima! :)

    RispondiElimina
  104. Questa gente è fortunatissima ad avere te tra loro! Bella la ricetta: semplice e di gusto!

    Buona giornata
    Spery di "babà che bontà"

    RispondiElimina
  105. Già prima che apparisse la foto aprendo il feed ho pensato MMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMM crosticina :Q________________ (alla homer simpson)
    quasi ne sento il profumo!

    Quanto all'editto che vieta i commessi uomini nei negozi di lingerie... devo dire di non averne mai incontrati, se non il proprietario della merceria di famiglia, e quello si che conosce le mutande ed i tessuti come nessuno! ma chissà com'è si finisce con il parlare con la moglie o la commessa novella ed inesperta! ahahahahahaha

    Non so quanti commessi uomini ci siano nei vari intimissimi o golden point in Italia, all'estero e nei paesi arabi, ma, per quello che ho visto io, poche persone perderanno il lavoro!!! o per lo meno lo spero!!!

    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  106. Hai ragione..i peccati da punire, prevenire sono sempre e soltanto quelli femminili e credo solo perchè i signori uomini dell'Arabia Saudita ne hanno paura... Poi so bene come si comportano quando invece di una "locale" costoro si trovano di fronte una straniera... Chissà come andrà a finire con il personale dei negozi di intimo..staremo a vedere..
    Ottima e semplice da eseguire la torta che proponi oggi...profumata e leggera adatta veramente a tutti!!
    Un bacione

    RispondiElimina
  107. E' uno spasso leggerti, lo faccio sempre molto volentieri e come essere trascinata in un altro mondo. Questa torta deve essere ottima...è da provare

    RispondiElimina
  108. L'HO FATTA !!!
    E' SPECIALE, MONDIALE, GALATTICA!!!
    NELL'IMPASTARE AVEVO DEI DUBBI, MI SEMBRAVA TROPPO DENSA. POI IN COTTURA, MIRACOLO!, SI E' AMMORBIDITA (PER VIA DELL'ALVEOLATURA DOVUTA AL LIEVITO) ED E' VENUTA MORBIDISSIMA!!!
    E IL PROFUMO LIMONE DENTRO, POI....
    BUONA? DI PIU'.....
    A ME CHE NON PIACE IL DOLCE TROPPO DOLCE E' PIACIUTA MOLTISSIMO.
    DOMENICA PROSSIMA HO OSPITI E LA PREPARO PER TUTTI.
    GRAZIE, STEFANIA :)

    RispondiElimina
  109. Ciao Carissima, dopo tanto tempo ritorno da te... Ho letto con molta attenzione il tuo post interessante. Riflettevo sulle contraddizioni delle società. Certo dal nostro punto di vista quello che tu racconti è davvero forte e palesemente ingiusto per le donne e per noi insostenibile.
    Ma sappiamo bene che anche le società cattoliche e occidentali riservano sorprese, prepotenze e ingiustizie nei confronti delle donne. Magari più subdole, ma il problema è sempre quello. Laddove c'è un uomo prepotente, in una casa, in un ambiente di lavoro, per strada, al governo (!!!!), c'è sempre una donna che deve soccombere.
    E' davvero bello passare da te. Condivido questo post su fb affinchè possano leggerlo in tanti.
    A presto
    Anna

    RispondiElimina
  110. Oh! Ma che bello il tuo blog! Complimenti! Tante ricette che mi fanno gola :)

    RispondiElimina
  111. Molto interessante il tuo post, fa davvero riflettere, ma ho capito bene, non ci sono i camerini? e come si fa? La torta deve essere una delizia. complimenti e buon w.e.!

    RispondiElimina
  112. Rimango sempre più scioccata dalle tue rivelazioni ma felice dalla lettura delle tue ricette buonissime.
    Bacioni!

    RispondiElimina
  113. Mi dispiace avere sempre poco tempo e non riuscire a leggerti ogni volta che scrivi. Ogni tanto cerco di recuperare, ma non mi basta. Ammiro il tuo talento coinvolgente!
    Per quanto riguarda la torta mi hai convinta: la faccio!
    Buona domenica :)

    RispondiElimina
  114. Come donna occidentale vedo la situazione talmente restrittiva ma mi sento soffocare alla sola idea....velo, negozio di solo uomini...sono felice di esser nata dove sono nata almeno posso coltivare le mie passioni e perchè no andare a mangiare fuori qualche volta o prendere un aperitivo al bar....forse le donne mussulmane sono così tante succubi di quel modo di vivere che alla fine gli sta anche bene...è l'unico modo di vivere che conoscono quindi è il modo giusto! Mio zio ha vissuto in Arabia Saudia per anni..ma per gli uomini non è la stessa cosa! Non capirò mai la gente che fa qst nette differenze...io sono siciliana e a dire il vero anche noi sicule subiamo il maschilismo degli uomini della nostra terra ma abbiamo una cosa grandissima che non ci toglierà mai nessuno...LA LIBERTA'! L'augurio che le cose con il passare degli anni possano cambiare...grazie per la torta!

    RispondiElimina
  115. @ ELiFla: sono una testa calda anche io ma credimi, si fa di tutto perchè rimanga attaccata al collo...;-)

    @ meggY: a chi lo dici, ormai questo blog è arabafelice...al limone!

    @ Ribes e Cannella: a questo non arrivo...

    @ resy: gambe in spalla, hai detto bene! E aspetto di vedere la torta di cui parli.

    @ l'albero della carambola: arriva prsto :-)

    @ eli: ho aggiunto una nota, il giorno dopo rimane più morbida, la croccantezza sono il primo.

    @ Corrado T: come persino a te???

    @ Lalina: ma grazie a te :-)

    @ Pellegrina: uhm, vedo che dovrei parlarti di quei negozi l'ingresso nei quali è riservato alle sole donne...

    @ ste.lele: come è venuta?

    @ Love at first bite: ;-)

    @ Federica: grazie.

    @ Memole: a chi lo dici!

    @ Gaia: c'è di peggio...

    @ Una cucina tutta per sè: concordo :-)

    @ Pamirilla: no, credimi, è meno peggio di quel che sembra per noi straniere ;-)

    @ Lara Bianchini: a presto, allora.

    @ Patrizia: non così come sembra ;-)

    @ lerocherhotel: immagino sia solo questione di tempo :-)

    @ Acquolina: giusto!

    @ Tery: no, non si impazzisce, si diventa più pazienti...

    @ elenuccia: un controsenso senza pari da queste parti...

    @ Le Temps des Cerises: fammi sapere come viene.

    @ Francesca: è finita subito da queste parti..

    @ Patty: in realtà io rischio sempre di essere arrestata!!! per ora mi è andata bene...

    @ Lori: grazie!

    @ Ale: grazie anche a te!

    @ Ely: è un sogno, buonissima!

    @ Cinzia: ebbene si :-)

    @ donatella: ti capisco. Rimango basita io che pure dovrei essermi abituata...

    @ Monica- Un biscotto al giorno: ti aspetto :-)

    @ Lory B: lo è!!!

    @ Ambra: cosa asolutamente reciproca...

    @ Marina: ne leggerai da queste parti...;-)

    @ Elena: quello che faccio infatti!

    @ Natalia: effettivamente non saprei quale consigliarti di fare prima ...

    @ pannifricius delicius: spero che ti piacerà!

    RispondiElimina
  116. Ne mangerei una fetta volentieri ora :P

    RispondiElimina
  117. Araba, chissà se leggerai anche il mio, tra i tuoi 118 commenti..
    Sai che mi hai commosso, veramente, come ho detto anche a Cinzia. Sergio è...era il mio ragazzo quando avevo 20 anni. Ora sua madre lo ha raggiunto.Eì una storia triste, molto, un giorno te ne parlerò, ma è un periodo un po' così...
    ps...e anche io non mi perdo un racconto, ma l'homo rozzissimus rimane il mio mito!

    RispondiElimina
  118. Belle le tue considerazioni. Mi è venuta un po' di angoscia perché mentre ti leggevo inconsciamente mi chiedevo: "Ma potrà scrivere queste cose, non subirà ripercussioni?" tanto mi ero calata nel clima restrittivo da te descritto così bene(e i begli occhi chiari che si vedono nella tua foto mi hanno fatta preoccupare ancora di più!). Mi fa sempre male leggere di come le donne siano emarginate e succubi nei contesti più disparati (anche qui da noi ci sono realtà che non riusciamo neanche ad immaginare).
    Poi la nota di dolcezza della torta...bella ricetta, complimenti. Ma l'amaro in bocca resta...:(
    Un abbraccio
    Sabina

    RispondiElimina
  119. ci vorranno ancora molti anni prima che i paesi come quello in cui vivi raggiunga un livello di civiltà adeguato ...nel frattempo è meglio consolarsi con una fetta di dolce. ciao

    RispondiElimina
  120. @ titty: proprio qui stona e non poco!

    @ Ilaria: si, proprio facile :-)

    @ Sara: mi fa tanto piacere!

    @ Fiocchi di neve e foglie di tè: come non essere d'accordo...

    @ Sara: :-)

    @ MarinaQCne: visto, è diversissima dalla tua :-)

    @ Your Noise: si, qui è tutto un po' speciale ...

    @ ELel: :-)

    @ franca: ti ringrazio :-)

    @ Pippi: so che non scherzi, posso fare lo stesso ...

    @ Aria: peccato solo per il limone...:-(

    @ Rose d'Organza: non credo rimarrà deluso :-)

    @ Sonia: beh, a raccontarlo si ;-)

    @ Le ricette dell'Amore Vero: grazie.

    @ Barbara: infatti non è detto che sia un passo avanti.

    @ Gina: aspetto notizie!

    @ Gunther: sono felicissima di avere un futuro in quel settore :-)

    @ Alessandra: credo che ci lavoreranno solo le donne locali, per legge. Quanto alla frontiera ci sono delle addette alla sicurezza in stanze chiuse e separate, ma non sono poliziotte a tutti gli effetti.

    @ Fabiola: :-)

    @ Simona: verissimo!

    @ Silvia: hai azzeccato il punto!

    @ Passiflora: la teglia è un po' grandina, ti verrebbe una sottiletta...

    @ Claudia: va fatta assolutamente!

    @ fantasie: hai ragione, dalle vostre parti direi una mezz'oretta di questa stagione :-)

    @ Stefania: si, purtroppo.

    @ Anna: sei tanto gentile, grazie davvero :-)

    @ accantoalcamino: credimi, invece faresti di tutto per non finirci ...;-) Ancora quelli a rompere le scatole???

    @ Manuela e Silvia: semplice e buonissima.

    @ Muscaria: ;-)

    @ EliFla: vedrai ho proprio bisogno di ripetizioni...

    @ QCNA: grazie e benvenuta.

    @ vickyart: strano, le vedo perfettamente...

    @ Kiara: ebbene si!

    @ Acky: mi fa piacere averti indotta!!!

    RispondiElimina
  121. Grazie, Arabellissima, x la ricetta semplice e buona proprio come piacciono a me, e x i tuoi racconti, coi quali secondo me dovresti scrivere un libro!! E posso confermare x esperienza personale che quello che racconti è tutto assolutamente vero!!! Baci cara, e complimenti x tutto!!

    RispondiElimina
  122. Grazie per qst esperienze che condividi con noi rendendo godibile la lettura di cose molto delicate e nn piacevoli per noi donne. Continua ad illuminarci please.....valeria

    RispondiElimina
  123. E questa Collister chi é? La sua tortina sembra ottima. Mi domandavo come fai a seguire le migliaia di commenti che hai...Dei commessi/commesse avevo appena letto...Ehhh Paese che vai, scemenze che trovi. Ciao!

    RispondiElimina
  124. @ Valeria: semplicissima, si fa in un baleno.

    @ erika: non è il caso di ricambiare le urla da queste parti, credimi ;-)

    @ Lauradv: sentirai che buona!

    @ Spery: non so quanto siano d'accordo :-)

    @ Cle: credimi, qui in parecchi, visto che ci lavorano SOLO uomini!

    @ Mammazan: grazie :-)

    @ ingorda: felice di non annoiarti :-)

    @ Corrado T: non sai quanto sia contenta quando mi viene detto che le ricette riescono bene. Grazie mille!

    @ anna the nice: infatti, al fondo c'è sempre e solo quello...e grazie.

    @ Antonella 84: grazie!

    @ maria luisa: no, niente camerini...

    @ gloria cucè: sapessi, sono sotto choc pure io che qui ci vivo.

    @ Barbara: credimi, vale la pena davvero!

    @ Flò: parole sante, speriamo diventino realtà!

    @ Francesca: :-)

    @ Cinzia: ti mando un abbraccio :-)

    @ sabina: beh, mi sono sbilanciata così tanto??? ho solo riportato fatti, speriamo di non far arrabbiare nessuno...

    @ Claudia: pensiamo alla torta, si...

    @ rosita: ciao e sempre grazie!!!

    @ Valeria: troppo gentile :-)

    @ cristi: una cuoca di tradizione inglese che scrive negli Usa dei libri deliziosi. Quanto ai commenti, non lo so nemmeno io :-)

    RispondiElimina
  125. Descrivere in chiave ironica un tal situazione forse è l'unico modo per affrontarla, ma di sicuro noi nemmeno possiamo immaginare cosa significhi.. nate ed abituate in un paese "libero".. indignazione? sì, decisamente.. e solidarietà!
    la torta? quella crosticina è davvero stuzzicante.. da fare!

    RispondiElimina
  126. alla fine ho lasciato perdere i dolcetti al cocco (le pesti non lo apprezzano!!!!)e ho deciso di fare questa tortina,versione orange....troppo buona e la crosticina davvero stuzzichevole!!!!L'ho fatta ieri sera,col terzogenito in braccio,quindi è di una facilità estrema...e stamane ce n'è solo un pezzettino...la prossima volta doppia dose,al limone!!!!
    PS come sempre i tuoi racconti mi affascinano tanto quanto le tue ricette!!!!

    RispondiElimina
  127. Fatta! buonissima.... e ora me l'hanno richiesta! grazie mille, Sabina dalla Svizzera..

    RispondiElimina
  128. @ Luisa: se non ci ridessi sopra dovrei piangerci...

    @ l'angolo delle dolcezze: mi fa proprio piacere, grazie!

    @ Sabina: pure in Svizzera è arrivata, bene!

    RispondiElimina
  129. L'ho appena finita!domani ti dico!grazie.Michela

    RispondiElimina
  130. immagino che il 133simo commento passi inosservato in un blog trafficato come il tuo, ma voglio lo stesso dirti che i tuoi posts, specie quelli dedicati al paese in cui vivi o ai metodi per ingannare il palato del marito, mi fanno troppo ridere e adesso che finalmente mi sono ridedicata ai blog non posso non aggiungerti ai miei preferiti, così non me ne perdo più!

    RispondiElimina
  131. Eccola eccola, che distratta che sono, e ti avevo pure lasciato il commento sulla lingerie....ok....la prossima volta provo questa versione anche se in effetti il rapporto burro/farina/zucchero e pressocchè simile...un abbraccio

    RispondiElimina
  132. Ho deciso..dopo giorni e giorni che me la studio...questa la faccio domenica!!!!
    Perché prendo sempre torte e ricette dal tuo blog? Perché sei l'unica che ne descrive il sapore e le particolarità in modo tale che uno di ritrova con l'acquolina in bocca.
    Ah...e poi perché vengono sempre, sei una garanzia di figuroni!!!
    Un abbraccio
    Sara

    RispondiElimina