lunedì 25 luglio 2011

Burgers di tonno ( in scatola )


Qualcuno ne aveva avuto sentore.
Che sia perchè dotato di poteri da paragnosta, o perchè ben ricorda nostre esperienze precedenti, poco importa.
Sta di fatto che a forza di chiedermelo, se all'INPS quest'anno fosse andato tutto bene, qualcosa è successo davvero.
Questa volta, a differenza dell'altra, non c'è fila.
Non c'è nemmeno troppo caldo, e il ventilatore sul soffitto dell'ufficio INPS di piazza Augusto Imperatore a Roma laconicamente fermo non fa sentire la sua mancanza.
Nessuna vecchietta a cercare di superare la folla.
Nessuno ad inveire e bestemmiare.
Che si sia capitati improvvisamente e senza preavviso nel mondo perfetto?
Per un attimo il dubbio viene, eccome.
Si ha paura a solo pensarlo, ma forse, dico forse, qualche volta può andare tutto bene.
Crederci anche solo per un minuto è bellissimo...
Il nostro turno arriva in fretta, e con tutte le nostre carte complicate siamo davanti all'addetto allo sportello.
E' leggermente disabile, con qualche piccola difficoltà di parola e nei movimenti, gentile e sorridente come raramente di questi tempi, e rarissimamente in suoi colleghi che invece la parola possono usarla benissimo ma ritengono superfluo rispondere ad un buongiorno o troppo stancante alzare un dito sulla tastiera del computer che hanno davanti, e che scusate se ho i miei dubbi che lo sappiano usare.
Lui, no.
Ascolta attento il fiume di parole con cui lo inondiamo, e legge attento le nostre carte. Asserisce con il capo, fino a quel momento.
Quell'ultima domanda che gli pongo.
E quello che era un cenno assertivo del capo diventa improvvisamente diniego.
Alza persino le braccia al cielo ed esclama : ambaradan !
Ora, lo so che nella vita non si dovrebbe perdere occasione per tacere.
Ma è più forte di me.
Non ce la faccio.
E il solo fatto che il gentilissimo addetto descriva tutta la situazione per quel che è, ovvero un gran macello, un ambaradan, un po' mi conforta: almeno non sembra complicato solo a me!
E ribatto, lo so, è proprio un ambaradan.
Lui, leggermente meno sorridente, mi ripete più deciso: ambaradan!
Ora si che sto zitta, perchè mi è appena venuto un dubbio atroce, ed a mio marito con me.
E siccome evidentemente lo guardiamo come due idioti, il tizio ripete a voce altissima: ambaradan! ambaradan cinque!
E' il numero che non si sa come mi accende il neurone, quello sopravvissuto al caldo ma che evidentemente funziona male pure col fresco.
Vuoi vedere che invece di inveire contro la difficoltà della burocrazia sta cercando di dirmi tutt'altro???
Un lampo.
Via dell'Amba Aradan 5.
Un indirizzo.
Chiedo timidamente, mio marito decide di tacere, che sia solo io a fare l'ultima figuraccia.
Vuol dire che l'ufficio competente si è spostato in via dell'Amba Aradan 5?
Alza di nuovo le braccia con sollievo, e fa si con la testa.
Inutile descrivervi come ci si senta a passare da perfetti imbecilli, perchè non avrei parole sufficienti.
Lo dicevo, che avevo bisogno di una vacanza.
Ma questa, evidentemente, non è bastata :-)

Piatto semplice semplice, ma che piace a tutti, grandi e piccoli. Leggero, poco impegnativo, ma non per questo poco appetitoso. Si usa il caro, confortante tonno in scatola, che si trova ovunque,  e non serve nemmeno alcun attrezzo particolare per prepararli.
Insomma, una ricetta da...vacanza ;-) che può essere preparata in anticipo e cotta quando serve.
Provateli, e se permettete un consiglio, mettete la maionese nell'impasto, non lo yogurt greco...vale la pena!

Comunicazione di servizio: sono ancora in giro, quindi mi collego mooolto poco. Le risposte ai commenti quando torno...al chiodo :-)




BURGERS DI TONNO
( per 4 pezzi )

300 g di tonno in scatola, peso da scolato ( al naturale o sott'olio, e' lo stesso)
un albume
2 cucchiai di succo di limone
scorza di mezzo limone
abbondante prezzemolo tritato
un cucchiaio di maionese (oppure di yogurt greco)
4 cucchiai circa di pangrattato
poco sale
poco olio extravergine, per la cottura

per la salsina

yogurt greco
poco sale
scorza di limone grattugiata

Scolare il tonno e sminuzzarlo con una forchetta. Unire l'albume, il pangrattato, il prezzemolo tritato , lo yogurt o la maionese, il succo di limone e la scorza. Lavorare bene con le mani come si fa con le polpette, se non fosse abbastanza sodo aggiungere poco pangrattato.
Assaggiare e valutare se serve un pochino di sale.



Formare ora quattro burgers e passarli nel pangrattato, pressando un po' perche' si attacchi.



Con un pennellino ungerli con poco olio extravergine d'oliva e cuocerli su una griglia calda, oppure passare in forno a 190 gradi. Farli colorire per bene da entrambe i lati e servire tiepidi, con un po' di yogurt greco lavorato con poca scorza di limone ed il sale.

NOTE:

- i burgers ancora crudi possono essere surgelati. Scongelarli in frigo e procedere alla cottura come da ricetta.

112 commenti:

  1. Tesoro l'inghippo di trovare un ente statale vuoto da qualche parte doveva esserci...cmq l'impiegato poteva sprecare 2 parole in piu e farsi capire subito:D...un ideuzza questa che ti copio oggi stesso..sono alla ricerca di queste ricette speedy ma gustose!!baci,Imma

    RispondiElimina
  2. Quello che mi chiedo è come si fa a chiamare una via "ambaradan"! Ops...Amba Aradam!!!
    Buone le polpette di tonno, io metto i fiocchi di patate al posto del pangrattato. Mi piace l'idea dello yogurt e del limone :)
    Un bacione, buona vacanza

    RispondiElimina
  3. ihihihh sei sempre fortissima! io non ci sarei mai arrivata a capire che si riferiva alla via Ambaradan:-O
    Perfetti questi burgers! li preparerò al mio amore! un bacio!

    RispondiElimina
  4. dai...ma che fantasia nel dare i nomi alle vie!!!
    anche a te non manca la fantasia (in questo caso positiva!) nelle ricette...adoro questi piatti express che con il minimo sforz consento il massimo risultato!!!! ;)

    RispondiElimina
  5. Grazie per aver risolto il mio pranzo

    RispondiElimina
  6. Il tuo blog è davvero molto bello :) e questa ricetta è molto gustosa, io avevo provato delle polpettine di patate e tonno,ma credo proverò la tua ricetta!

    RispondiElimina
  7. Chissà perché, quando ho letto che "qualcuno" ne aveva avuto sentore ho pensato subito a Mario. :-D La vostra posizione INPS sarà un ambaradan (e non a caso hanno spostato l'ufficio che la tratta nell'omonima via ^_^), ma la ricetta di sicuro non lo è.
    L'ultima volta che mia sorella mi ha aiutata a mettere a posto la dispensa, mi ha chiesto se collezionassi scatolette di tonno. Non le colleziono ufficialmente e colgo al volo quest'occasione per smaltirne qualcuna: ho bisogno di fare spazio... :-D
    Un abbraccione e buone vacanze!

    RispondiElimina
  8. Questa ricetta mi gusta tantissimo!!! Grazie per la magnifica idea!!!! :-)
    E buona estate!

    RispondiElimina
  9. veloce ma molto gustosa e in linea con la stagione.per i piatti più elaborati aspettiamo il ritorno di tutti.buona estate

    RispondiElimina
  10. Che buoni questa burgers sai non ci ho mai pensato al tonno , brava!

    RispondiElimina
  11. :DDDDDDDDDDDDDDDDd stefania, devo dirti una cosa, io ho litigato con l'inps per un mese tra mail e telefono, l'ultima mail scritta deve averli un filo destabilizzati perchè mi hanno convocato in "sede privata" alla centrale, dietro il duomo di milano per intendersi, appuntamento preciso come orario e attenzione, tre, dico tre consulenti attentissimi e praparati a risolvermi il problema.... mah, che dire, a volte bisogna davvero dar fuori di matto per ottenere quel che serve.... stella ma sei in italia??? :) b

    RispondiElimina
  12. È vero ci si sente in imbarazzo in situazioni come queste.
    Prendere " fischi per fiaschi " li per li ti fa sentire male, poi con il tempo magari ci regala anche un sorriso.
    Fresca come idea la tua ricetta, da provare.
    Buon continuo di giro e a presto.

    RispondiElimina
  13. a volte mi chiedo .. se non ceri bisognava inventarti ^__^ sei geniale e bravissima...
    lia

    RispondiElimina
  14. beh.... io l'avevo capito subito... forse perchè lavoro proprio ........ ma non alla sede di via dell'Amba Aradan (ciccì coccò)...

    e questa la faccio di certo... ora che sono in ferie!!!

    RispondiElimina
  15. ... pero' sei scusata.. era proprio un bell'amabardan!!

    La ricetta me la segno, per le prossime (ancora lontane...) vacanze!!

    Goditi Roma!
    :-)

    RispondiElimina
  16. il tipo avrà pensato che gli era andata bene fino a quel momento...!
    belli questi, veloci e facili, adatti al periodo!

    RispondiElimina
  17. Ahahhaha!Dài sei perdoneta sarebbe capitatao a molti di confondersi, soprattutto in quei luoghi dove la burocrazia ci attanaglia, facendoci perdere...Ottimi i tunaburger, da rifare! bacioni!

    RispondiElimina
  18. Cosa dire...? Parliamo di cucina che è meglio! Non avevo mai considerato lo yogurt per l'impasto...buona idea da provare...I Cuochi di Lucullo

    RispondiElimina
  19. Ho tutto (a meno che mio figlio non si sia mangiato l'ultimo yogurt rimasto!!!)e vado a farli.
    Sei unica Stefania!!!!!

    RispondiElimina
  20. Yep! Esattamente la ricetta di cui avevo bisogno per variare un po' le mie cenette dietetiche ;) Grazie!

    Eh sì, posso immaginare la sensazione da "ma quanto devo essere stanca per essere così stordita?" Ambaradan.
    :)

    Buon lunedì!

    A.

    RispondiElimina
  21. Ma che buoni questi burger!!!!
    Te li copierò sicuramente :)

    Secondo me non è solo colpa tua la svista, è che ci sono troppi uffici, troppe carte, troppa burocrazia, come non perdersi?!?!

    RispondiElimina
  22. E poi com'è andata all'Amba Aradam? ;-)
    Sono cresciuta da quelle parti; nonni e baby sitter mi portavano sempre a villa Celimontana. Sugli autobus, per strada, era un continuo di filiformi fanciulle e aitanti giovanotti a chiedersi: "Ma via dell'Amba Aradam?" o a commentare "M'hanno mandato a via dell'Ambaradàm", "Io scènno pe' via dell'Ambaradàm", già che ci siamo mettiamoci pure via dei Normanni, per le tasse, che è lì dietro. Per me bambina erano diventati luoghi mitici dove doveva esserci qualcosa di bellissimo (ci volevano andare tutti) e importantissimo che nessuno nominava mai. Finora non ci sono mai stata, ma prima o poi mi toccherà, mi sa...
    Buon giro (io chiodo)
    Livia

    RispondiElimina
  23. Ottima idea per il pranzo di oggi. Grazie!!
    Sei veramente molto simpatica!!

    RispondiElimina
  24. certo che con la via Amba Aradan ci sarei cascata anche io.
    Peraltro, luogo dal nome adattissimo per un ufficio dell'Inps...ahahahahahah!
    Ma li poi te la sei cavata in modo altrettanto rapido e indolore?

    La ricettina speedy, già copiata!!!

    RispondiElimina
  25. Ahahahaahah, guarda, non sentirti in imbarazzo. Avrei avuto la tua stessa incredula reazione a tale esternazione. In ogni caso, il tipo mi ricorda tanto la Cinzia Leone quando faceva la dipendente di sportello "cogli l'attimo", dalle 8.00 alle 8.00...con tanto di lamentele sul tasso di cambio della "pizza de fango der Camerun". Poi ci si chiede da chi prendono ispirazione i comici.
    Mi piaccono un sacco i tuoi burgerini polpettosi di tonno. Un abbraccione, Pat

    RispondiElimina
  26. Deliciosa y muy apetecible.

    Saludos

    RispondiElimina
  27. Ciao! sai che avevamo proprio voglia di provare anche noi questi burger con il tonno?!! prendiamo spunto dalla tuia ricetta per farli allora!
    bacioni

    RispondiElimina
  28. Che ti avevo detto sopra? Non hai avuto il tempo di postarli che io li avevo già digeriti (hihihihihi).
    Resoconto: sono buonissimi,ho seguito alla lettera la tua spiegazione ma ho cambiato la forma.......domani,se oggi mi sistemano un problema di inserimento foto al computer,posto la tua ricetta con la mia "modesta" variante.
    Grazie ed ancora grazie.

    RispondiElimina
  29. Ricetta veloce e supergustosa da tenera pronta per ogni evenienza! Baci

    RispondiElimina
  30. Ricettina sfiziosa...mi fai sempre ridere mannaggia a te!!!:-)))

    RispondiElimina
  31. Ma che splendida ideaaaaa! W il tonno in scatola ed i suoi molteplici utilizzi! Brava Stefy!

    RispondiElimina
  32. che grande idea tesoro!!te la scopiazzo spudoratamente!!!

    RispondiElimina
  33. questi li faccio spessissimo, ma a forma di polpettone e senza maio :( mi costringo a mettere della ricotta...
    però servito con yogurt greco e menta è la fine del mondo!
    la prima volta che sn andata a Roma ho notato quella via...non ci potevo credere :D

    RispondiElimina
  34. In via di villa fonseca, una traversa dell'amba aradan abitava mia zia rosy...che bei ricordi!!! Buonissimo l'amburgher di tonno da provare..

    RispondiElimina
  35. Che buono.....passare da te leggere le tue diciamo avventure e le tue ricettine e un piacere...
    baci

    RispondiElimina
  36. il polpettone di tonno sì, lo conoscevo... ma questi per me sono una assoluta novità, che senza dubbio proverò. Magari prima di passare per via Ambaradan!!! ahahahah

    RispondiElimina
  37. Che gioco di parole ! Pero' il tuo piatto e' speciale:-) ciao

    RispondiElimina
  38. Cara Arabella, confesso che sapere che sei a Roma mi fa venire voglia di vederti!!!
    Questi burger di tonno mi ispirano molto: io in genere faccio delle crocchette e metto il Philadelphia. Proverò la tua variante con la maionese :)
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  39. Torno ora a casa con una fame da lupi e il pensiero che la mia cena dovrà per forza di cose essere con del cibo che ho già in casa perché di riuscire proprio non se ne parla...credo che questi burger diventeranno la mia cena di oggi!!!

    RispondiElimina
  40. ciaooooo......... non puoi capire il divertimento nel leggere la tua "avventura": io sono una dipendente del Ministero del Lavoro e ne sento e vedo di tutti i colori (sia da parte dei colleghi che da parte dell'utenza).
    Sai che anch'io ultimamente ho fatto una ricetta simile? Ho mischiato il tonno con prezzemolo e ricotta ed ho fatto delle polpettine: metà le ho fritte e metà le ho mangiate crude oppure spalmate su di un tostino. Erano però un po' troppo morbidine perciò proverò a fare anche le tue.
    un salutone
    miaooooooo

    RispondiElimina
  41. ah, me la ricordo benissimo la scena dell'altra volta...ma è passato già un anno? accidenti, mi sembra ieri che hai scritto quel post...a dire il vero, i tuoi li ricordo tutti come fossero film che ho visto e rivisto, merito del tuo modo di scrivere...che si traduce in immagini, e mi fa ridere da sola! che bello che sei tornata, e con che ricettina, mai sentita, assolutamente da fare, bacioni!

    RispondiElimina
  42. Utilissima per me questa ricettina, mio marito mangia spesso il tonno e quindi una variante mi è sempre utile ; )) brava come sempre Stefania!!!

    RispondiElimina
  43. che avventura all'Inps eh eh :D
    buoni i burgers di tonno, ma solo con yogurt greco :P

    RispondiElimina
  44. ciao Stefy!!=)
    se ti va passeresti un saltino dal mio blogghino x vedere cosa ho pubblicato?!=D
    bacioni vale

    ps. pure questa ricettina dev'essere perfetta!!=)

    RispondiElimina
  45. Ah, che risate!!!! Dai, prendila a ridere, e poi comunque, poteva capitare a chiunque di non afferrare al primo istante!! Non è che l'impiegato è stato così generoso di spiegazioni....
    Questi burgers sono favolosi: veloci, gustosi e sfiziosi... quello che mi ci vuole ultimamente!!
    Franci

    RispondiElimina
  46. Ma che belli che sono questi burgers al tonno, un'idea davvero interessante ^_^!
    Ciao ^_^
    Giuliana

    RispondiElimina
  47. Buonissime queste polpettine che proverò di certo, certo che in Italian abbiamo vie dai nomi strani ma tu sei riuscita a capire lo stesso a cosa si riferiva lo strano messaggio dato dal funzionario....ho ideato una raccolta mi piacerebbe che ti partecipassi ecco il link:

    http://stegnatdepolenta.myblog.it/archive/2011/07/22/emozioni-da-bere-una-raccolta-fresca-e-allegra-tutta-da.html
    ciao Luisa

    RispondiElimina
  48. una bella idea per una cena sprint, se poi si congelato aiutano a risparmiare tempo :-)) la burocrazià è così dappertutto...

    RispondiElimina
  49. questi tuna-burgers farebbero impazzire tutti a casa mia... una di queste sere li faccio di sicuro!

    RispondiElimina
  50. La ricetta è geniale, ma il racconto è davvero strepitoso! Leggo spesso il tuo blog anche se è la prima volta che lascio un commento, complimenti!
    Evelin

    RispondiElimina
  51. Se in un ufficio di Roma non c'è fila c'è per forza una fregatura.........dimenticato?!!!!
    hihihihi

    RispondiElimina
  52. Ambaradan o meno tu mantieni calma e buonumore... ineccepibile! Come ineccepibile mi sembra questa ricettina molto semplice.... anche questa subito in archivio da sperimentare!!! Barbara art de vivre

    RispondiElimina
  53. Adesso mi dai pure la ricetta di hamburger di tonno mentre io mi appresto a fare il finto salmone affumicato della scorsa volta... io vorrei una pausa dalla cucina e tu continui a stimolarmi con queste ricettine furbe. Ma quando vai in vacanza?! :)
    Baci, K

    RispondiElimina
  54. Odio le code in Italia, perche nessuno le rispetta, ma d'altra parte se non trovo nessuna coda dmi viene da pensare che ce trabocchetto...

    ma trabocchetto o no, olio di oliva o al naturale, mi copio la tua ricetta!

    besos

    RispondiElimina
  55. Le code in Italia sono a cuneo ... c'è un primo, due secondi, 5 terzi e così via... ;)

    Quest'anno avevo un alunno con difficoltà linguistiche che quando non lo capivo alzava gli occhi al cielo e ripeteva alla stessa maniera... quando non capivo per l'ennesima volta, mi diceva "lascia stare, non sei cosa!" :DDD

    RispondiElimina
  56. Carissima, torno ancora per dirti, se ti va, di passare da me...ho rifatto i tuoi splendidi "Zucchini Bites" in versione spinaciosa... troppo buoniii!

    RispondiElimina
  57. ihihi!il caldo! meno male ke i neuroni funzionano bene in cucina, questo è l'importante x noi! :D buonissime hamburger! complimenti alle vincitrici e ottimi gelati! devo prendere un po' di frutti rossi c farne qualcuno al volo! ciao cara!

    RispondiElimina
  58. Incuriosita dal tuo profilo e dalle tue ricette ( sono una buona forchetta)passo per un saluto, sono già piazzata fra i tuoi follower e non ti mollo più...Carino il tuo post sugli uffici ed impiegati...Capita, anche nelle "migliori famiglie" di sentire lo stress, ne so qualcosa! Un cordiale saluto. L'ago fatato di magu.blogspot.com

    RispondiElimina
  59. questi burgens sono eccezionali!!! li proverò di sicuro!!!a presto! ciao!

    RispondiElimina
  60. Dovrei cambiare il mio indirizzo in via Amba Aradan... sarebbe perfetto! Quanto ho riso!!! Gli hamburger uno spettacolo, li farò assolutamente! Lori

    RispondiElimina
  61. Spledido post, complimenti, esilerante l'avventura all'I.N.P.S.
    Ricettina deliziosa, grazie, ciao
    M.G.

    RispondiElimina
  62. Sono imperdonabile lo so...arrivo alla fine...decisamente un comportamento da scugnizzo...però, perchè un però c'è sempre so come farmi perdonare questa volta. Allora prima di tirare giù il jolly ti dico che nel racconto dell'episodio che facevi pocanzi...alla fine riflettendoci bene è anche andata bene all'addetto al primo sportello perchè da noi (leggi Napoli e dintorni) i disabili, nel dubbio che siano veri o solo presunti tali (per ottenere il lavoro) vengono trattati in modo più che normale e quindi l'avventore al posto tuo lo avrebbe anche mandato a quel paese con epiteti floreali sulla sua famiglia per avergli fatto perdere tempo prezioso visto che aveva (di certo) la macchina in terza fila. Tutto sommato quindi la fortuna è che il tipo abbia trovato voi e non altri :P ehehehehe
    Detta l'amenità...passiamo alle cose serie...tu la ricetta l'hai pubblicata io dopo due giorni la ho anche fatta in una variante leggermente diversa (con un pane aromatizzato che occhio&croce hai ricevuto anche tu e che era di marmo ragion per cui ne ho fatto pangrattato) ma decisamente ottima. Ne abbiamo spazzolato 5! :D Ho anche una foto...fatta a volo...solo per farmi perdonare eh! :D
    PS
    Dimenticavo di dire...ottimo spunto e grazie sempre!! :))))))))

    RispondiElimina
  63. Dai che se sei ancora a Roma e ripassi da lì...ti puoi consolare che c'è un negozio di caccavelle per torte e pasticci proprio lì dietro! so che ti potrebbe piacere! :-DD
    ciao a presto
    Valeria
    ps. ho rifatto una tua vecchissssima ricetta ma sempre un successone!

    RispondiElimina
  64. Questi burgers mi stuzzicano parecchio ;))
    Buone vacanze Stefy!

    RispondiElimina
  65. grazie per avermi fatto visita,mi piacerebbe averti tra i miei lettori fissi:)
    Come sempre le tue ricette sono deliziose e fantasiose...a presto!

    RispondiElimina
  66. Ciao Stefania, ricordo la mia di fila all'inps tempo fa: mi ero portata un libro da leggere, e siccome quando leggo riesco ad isolarmi dal mondo, pensai che sarei riuscita così a perdere molto tempo senza rendermene conto. Mi isolai talmente tanto che ad un certo punto scoppiai a ridere, più di una volta e così le persone accanto, pensando che fossi una squilibrata, si allontanarono da me facendomi avanzare tutta la fila :))
    Ottimi questi burgher da provare....

    RispondiElimina
  67. Mi piacciono da morire, sia per l'idea che per come si presentano! Mi salvo la ricetta e la provo con mia figlia!!! Simona

    RispondiElimina
  68. Devo ancora leggere tutto, sono qui per un saluto veloce ;-)

    RispondiElimina
  69. Fantasticiiiiiiii
    Queste sono le ricette che piacciono a me!
    Le scatolette in casa mia sono la salvezza ^^
    Un bacio da Varese

    RispondiElimina
  70. brava brava brava! non ho altre parole! questo blog e stupendo! ho un piccolo premio per te! ciaoo :-)

    RispondiElimina
  71. Buonissimi, me li segno subito perché hanno un aspetto davvero sfizioso!

    RispondiElimina
  72. Buoni, il mio compagno adora le salsine con lo yogurt greco, da provare assolutamente, ciao SILVIA

    RispondiElimina
  73. mmm, sei troppo forte! :-DDDD
    se ti va, la tua ricetta sarebbe perfetta per la nostra raccolta di scatolette
    Tin Can Recipes
    ti va di mandarcela?
    baciusss
    brii

    RispondiElimina
  74. Sei troppo simpatica.


    buonissimi e gustosissimi questi burgers.


    ciao

    RispondiElimina
  75. Eccomi di ritorno dalle vacanze con una novità!
    Ecco per te il primo numero di OPEN KITCHEN MAGAZINE!
    Per sfogliarlo gratis clicca qui:

    http://www.openkitchenmaga​zine.com/

    Puoi seguirci anche su Facebook cliccando qui:

    http://www.facebook.com/pa​ges/Open-Kitchen-the-magaz​ine/190895057626739

    Un abbraccio,
    Claudia Annie Carone, creative manager di OPEN KITCHEN MAGAZINE

    ps: ci farebbe molto piacere se tu potessi condividere i link con tutti i tuoi amici! Te ne saremmo grati!

    RispondiElimina
  76. Ciao Stef un abbraccio grande come l'oceano a presto!!! ;-)))

    RispondiElimina
  77. Ciao, è la prima volta che faccio un commento quì sul tuo blog, ma è da tanto che seguo le tue ricette! Sono sempre belle e gustose! Mi sono unita ai tuoi sostenitori con molto piacere.
    Se ti va visita il mio neonato blog, a presto.

    RispondiElimina
  78. Nel tuo blog trovo sempre ricette sfiziose e semplici da preparare, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  79. Alessia (LaAle)2 agosto 2011 18:14

    Mmmm..cosa fare,sta sera?? Aspetta, aspetta...vediamo un po' cos'ha da proporre Stefania sul suo blog, miniera inesauribile di ricettuzze...tra l'altro, è giusto che tu sappia che stai contribuendo all'arrricchimento della mia raccolta personale (sul punto di esplodere, ma vabè..sembra non bastino mai,le ricette!).
    Arrivo quindi qui e che ti trovoo?? La ricetta ideale! Eh,ma allora stefania lo fai apposta! Nove volte su dieci, cadi nei miei gusti! Dovresti prendere in considerazione l'idea di aggiungermi alla lista degli ospiti del tuo giardino! Non sarei bizzarra come taluni che lo frequentano (di ciò, mi scuso profondamente =.^), ma senz'altro, apprezzatrice assoluta delle tue creazioni! =.^
    Mi accodo inoltre a chi parlava della propria collezione di scatolette di tonno in dispensa: stessa malattia! E' che sto tonno...una volta nell'insalata, una volta nel tramezzino, una volta nella pasta, un'altra lì, un'altra là...aggiusta cene e pranzi, quando non sai cosa fare! Così,finisce sempre nel carrello! Con somma disattenzione della cuoca, che NON SI RICORDA di avere la dispensa che implora pietà, tanto è piena di tonno (bè, forse adesso sto esagerando..=)).
    Succo del discorso (xk sono di poche parole...sintetica, anch'io come te): questi burgers sono ufficialmente la mia cena di sta sera! E di qualcun altro. =) Grazie Stefaniaaa! Ciao!!
    LaAle

    RispondiElimina
  80. Que delicia!! una maravilla!!
    Saludos Da & Mer

    RispondiElimina
  81. ciao stefy e ben tornata in città!! Anch'io sono tornata online e il tuo blog resta sempre un gran rifugio segreto per i i miei occhi e papille :)) effettivamente, abito da 5 anni a Roma e ancora non riesco a darmi una ragione del perchè Via dell'ambaradan quando esistono poeti, scrittori, filosofi, attori che sicuramente non hanno avuto riconoscimenti...mah. Forse in quella via sarà successo un gran casotto anni fa :))) Ottimi i tuoi burgers! un abbraccio :D

    RispondiElimina
  82. ciao Stefania! ho provato a fare i tuoi burger, però li ho fatti più piccoli, in versione polpetta. Devo dire che sono proprio buoni, grazie mille per la ricetta! =o)

    RispondiElimina
  83. Araba, sono passata un attimo e volevo lasciarti un saluto!
    un abbraccio, e salutami i turchi!
    cinzia

    RispondiElimina
  84. Utilissimo post, il tonno in scatola non manca mai e l'idea di creare una cenetta sfiziosa così è ottima per quando in casa il frigo piange!
    bacioni!

    RispondiElimina
  85. Per questa ricetta ho avuto un vero colpo di fulmine. Provata e apprezzata con grande entusiasmo, tanto che l'ho già pubblicata. Sei davvero insuperabile!

    RispondiElimina
  86. Mi sono appena scritta al tuo blog,bellissimo,se ti va passa da me ma non aspettarti tanto..il mio è ..ino..Se ti iscrivi mi fa piacere..

    RispondiElimina
  87. un'ottima alternativa ai classici di carne!

    RispondiElimina
  88. Fantastico il concetto di "ricetta da vacanza", proprio quello che ci vuole per quelli che, come me, si portano la voglia di cucinare pure al mare.
    Simpatico l'aneddoto dell'INPS, devo dire che è abbastanza una comica! :D

    RispondiElimina
  89. INPS...che dire...mi hanno fatto sparire un intero anno di contributi, sono andata la' munita di tutte le buste paga (fortuna perché non le ho di tutti gli anni) e mi e' stato detto che per sistemare la situazione (un evidente errore del programma informatico) devo attendere un anno! Sono stata sul punto di iniziare ad imprecare, poi mi sono trattenuta guardando torva l'impiegata svogliata....che solo dal mio sguardo mi ha detto che, forse, bastavano solo 8 mesi! Da parte mia nessuna fiducia per gli uffici pubblici...sempre piu' allo sbando, compresi gli enti come gli ospedali....ciao

    RispondiElimina
  90. @ dolci a gogo: ehm, diciamo che aveva qualche difficolta' :-)

    @ Federica: i fiocchi di patate? Mi hai dato un'idea!

    @ Sara: ma guarda che pure noi l'abbiamo capito per miracolo...

    @ GLo83: stesse ricette che piacciono a me ;-)

    @ Lydia: e sono venuti buoni? :-)

    @ Ribes e Cannella: queste forse sono un po' piu' leggere? ciao!

    @ Mapi: mi sa che e' una collezione molto, molto gettonata in qualunque casa...

    @ Taty: grazie ed altrettanto a te.

    @ lucy: assolutamente ;-)

    @ Mary: vedrai, sono ottimi e semplici!

    @ Babs: lo ero mentre mi divertivo all'INPS, ora sono al...chiodo, di nuovo :-)

    @ annamaria: come sei gentile, io ancora mi sento sottoterra al pensiero...

    @ PROVARE PER GUSTARE: credo che molti risponderebbero che era meglio senza :-)))

    @ Francesca_lasuafra: non vale, sei avvantaggiata :-)))

    @ Gaia: sono un po' piu' vicine, ora?

    @ Giovanna: mi sa di si!!!

    @ Ka': consoliamoci cosi'...

    @ Mick e Dana: meno calorico e pesante di altre cose...;-)

    @ Mariabianca: che dire, velocissima!!! E grazie ;-)

    @ Your Noise: mi fa piacere!

    @ Tery: anche tu indulgente, eh? ;-)

    @ Livia: ovviamente anche li' esperienza fantozziana, ma almeno risolutiva. Bello il pensiero di bimba su dei luoghi mitici...:-(

    RispondiElimina
  91. Ricetta facile facile, ma superappetitosa.
    È un vero peccato avere un marito allergico al tonno.
    Li proverò quando parte!

    RispondiElimina
  92. @ nonna luisa : :-)

    @ Emanuela- Pane, burro e alici: mi fa piacere, grazie!

    @ eli: insomma, anche li' era un mezzo delirio :-)

    @ Patty: i comici? hanno il lavoro facile, basta vedere cosa ci circonda...;-)

    @ jose manuel: grazie!

    @ manuela e silvia: ed a me e' piaciuta tanto la vostra versione :-)

    @ Alessandra: ;-)

    @ franci e vale: tanto il tonno in scatola lo abbiamo tutti a casa, no?

    @ amichecuoche: :-)))

    @ Kiara: diventa pure un po' meno triste...

    @ Mirtilla: spero ti sia piaciuta.

    @ Alice: invece io nel polpettone non metto nemmeno la ricotta ma solo l'albume!

    @ Elena: ecco una via che non avevo mai sentito!

    @ Sognando Dolcezze : grazie!

    @ fragoliva: no guarda, spero per te che tu non debba mai passarci!!!

    @ Ombretta: grazie :-)

    @ Robjana: e magari prima o poi si riesce ad incontrarsi, chissa' :-)

    @ Aiuolik: beh, sono un discreto salva cena ;-)

    @ Ines: :-)

    @ miciovolante: tu si, che ne avresti da raccontare!!!

    @ cooksappe: :-)

    RispondiElimina
  93. @ Aria: anche a me sembra incredibile che il tempo passi cosi' in fretta...

    @ titty: anche qui da me va molto e questa e' una buona alternativa :-)

    @ Gio: sono buonissimi comunque ;-)

    @ Imbini Pasticcini: visto, sei bravissima!

    @ Francesca: credimi, interpretarlo ha richiesto una certa applicazione!

    @ Satsukio10: grazie!

    @ soleluna: non te la prendere, e' che proprio non riesco a star dietro a tutte le raccolte che ci sono...ma daro' un'occhiata :-) Ciao!

    @ Gunther: come darti torto...ma da qualche parte e' pure peggio!

    @ Valeria: li hai poi sperimentati? :-)

    @ Agave: grazie allora per aver scritto, e benvenuta :-)

    @ Pamirilla: si, per un attimo avevo dimenticato :-)))

    @ bcartdevivre: inecceppibile e' troppo...diciamo rassegnata???

    @ Katia: ci sono andata e pure tornata, ma qualcosa era in archivio ...;-)

    @ Mai: infatti, c'e' la solita, romanissima...sola :-)

    @ fantasie: secondo me l'impiegato ha pensato lo stesso di noi...non ho parole :-))))

    @ Tamara: grazie :-)

    @ vickyart: ma insomma, quando non funzionano si vede dappertutto :-)))

    @ Anonimo: grazie, sei molto gentile, benvenuta!

    @ Federica: in caso fammi sapere, eh!

    @ maniamorefantasia: ora che ci penso mi ci vedrei bene pure io :-)))

    @ Picetto: :-)

    RispondiElimina
  94. @ Gambetto: ehm...quel pane da noi ha fatto una fine diversa, non ho il coraggio di dire quale, ma assolutamente non e' la spazzatura...diciamo che ha sfamato membri moooolto pelosi della famiglia :-))))

    @ Lui e Lei: lo so!!! lo conosco!! ma ci siamo stati talmente tanto, all"INPS, che dopo non c'era tempo...

    @ Sar@: ;-)

    @ Marco e Barbara: grazie delle parole gentili :-)

    @ Iris: anche questo e' un metodo da non sottovalutare per le prossime volte...

    @ simonaskitchen: ti ringrazio!

    @ Muscaria: che piacere, grazie!

    @ Bosina-la mamma bionica: lo sono in molte case, credo...ciao!

    @ Love at first bite: :-)

    @ NIGHTFAIRY: grazie!

    @ sississima: anche qui vanno molto...;-)

    @ giovanna burroealici: provati?

    @ brii: grazie, ma davvero non riesco a star dietro a tutte le raccolte in giro, perdonami :-)

    @ Alice4161: :-)

    @ Le ricette dell'Amore Vero: grazie della segnalazione.

    @ Lory: che bello rileggerti!

    @ miracucina: ciao e grazie :-)

    @ Alessia ( LaAle): ma grazie, sono proprio contenta che abbiamo gli stessi gusti. E se mai dovessi passare da queste parti il giardino ti aspetta ;-) Ciao!

    @ Da & Mer: mille grazie :-)

    RispondiElimina
  95. @ Roberta: che vuoi farci, si vede che a qualcuno piaceva ricordare la battaglia omonima piuttosto, che so, di uno scrittore...

    @ Veronica: la versione polpetta sara' stata ancora piu' carina :-)

    @ Cinzia: mi piacerebbe dire che ricambiano...:-))) grazie!

    @ terry: proprio cosi' :-)

    @ sotto mentite sfoglie: accidenti! Un record!

    @ Pippi: passo di certo :-)

    @ Fracesca: ;-)

    @ nerodiseppiablog: infatti, ed e' realizzabile con poco e niente :-)

    @ MILA: santo cielo, il tuo si che e' un ambaradan!!!

    @ Alessandra: mannaggia, che allergia antipatica!

    RispondiElimina
  96. Fatti ieri sera a cena : ottimi , buonissima la salsina d'accompagnamento ... la morte sua !MARIA

    RispondiElimina
  97. @ Love at first bite: sono contenta!

    @ Maria: bene, mi fa tanto piacere :-)

    RispondiElimina
  98. Volevo ringraziarti per questa fantastica ricetta. L'ho provata qualche sera fa e ha fatto un successone, anche con lo scettico di casa (mio marito, che concepisce solo hamburger di ciccia). Buoni buoni, li ho anche pubblicati sul mio blog :)
    Grazie ancora e alla prossima ricetta (ne ho già adocchiate un paio... ^^)

    RispondiElimina
  99. Fatti stasera! Buoni buoni, anche se la prossima volta voglio provare a cuocerli in forno... Con la piastra evidentemente non ho un buon rapporto... Mi si affumica sempre tutta casa... Ma sono io che sono impedita!!
    Grazie!!

    RispondiElimina
  100. Io li cuocio in padella, non sulla piastra...quest'ultima affumica anche me!!!
    Al forno comunque vengono benissimo.
    Mille grazie :-)

    RispondiElimina
  101. Ah perfetto... Io per "griglia" ho inteso piastra... :P
    Bene, alla prox so! ;) grazie a te!!!

    RispondiElimina
  102. questi mi piacciono tantissimissimo, lo sai che sono una fan delle tue ricette ultraleggere <3
    e mica solo di quelle :p

    RispondiElimina
  103. mmmmmmm.... deliciouuuuussss... li faccio subito per pranzo! grande araba!....

    RispondiElimina
  104. Questi burger faranno sicuramente la felicità di mio figlio! Segnati! ;)

    RispondiElimina