giovedì 10 marzo 2011

Torta al limone caramellata


Non fidatevi.
Ve lo chiederà con fare suadente, irresistibile, quasi saltellandovi intorno.
Con gli occhioni spalancati, il sorriso entusiasta ed una incontenibile buona volontà.
Farò come mi dici tu, e dai, cosa ci vorrà mai.
Effettivamente no, non ci vuole la laurea per usare un cannello da pasticceria, ma alla torta appena fatta voglio troppo bene per permettere ad anima viva di avvicinarsi prima che gli ospiti l'abbiano vista integra.
Ognuno ha le sue fissazioni, d'altronde, che spesso trovano fondamento in grandi verità che conosciamo benissimo e facciamo solo finta ci siano oscure.
Ti prego, dai, non ti chiedo mai niente. Fammi divertire!
Mio marito in realtà potrebbe divertirsi in mille altri modi, e sul fatto di non chiedere mai nulla potrei anche eccepire. La mia povera torta no, lei davvero non ha chiesto nulla ma se potesse, sento che vorrebbe essere caramellata solo da me.
Il cannello è già sul piano di lavoro, e se potesse parlare pure io direbbe solo che siamo due imbecilli, e che sarebbe bene ci sbrigassimo, piuttosto.
Passa di mano in mano, e mio marito fa una fiammata che temo prenda in pieno l'anta della credenza.
E meno male si sta solo esercitando.
E' che l'attrezzo è effettivamente più potente di quello che ci saremmo aspettati. Per me non cambia nulla, in realtà, ma credo che il consorte stia già rimuginando chissà quali usi alternativi dei quali non osa mettermi a parte.
Poi succede: cedo.
D'altronde che mai accadrà, e per una volta posso pure non essere l'arpia gelosa delle sue cose che sono sempre. Sempre no, via. Ma spesso in cucina si ;-)
Ed appena glielo dico, ok caramellala tu, il consorte si trasforma.
Il sorriso di prima diventa un ghigno, e giurerei che ha pure gli occhi iniettati di sangue.
In realtà non lo so, dato che i miei occhi sbarrati sono fissi sul dolce.
Con la grazia di un saldatore di professione si avventa sulla delicata copertura di zucchero a velo, e con soddisfazione comincia a roteare l'arma che manco un samurai.
Non va poi tanto male, ma trattengo il respiro.
Ogni tanto gli do una dritta, vai un po' più il là che c'è ancora zucchero non caramellato, ma non è che ne abbia proprio bisogno.
Ah, però. Niente male. Potrebbe quasi quasi diventare il caramellatore ufficiale di casa arabafelice.
Quasi.
Ed infatti appena oso pensarlo, ecco che mi vuole, secondo lui, rifinire i bordi.
Peccato che rifinire i bordi voglia dire che un pezzo di delicata pasta sucrèe prende letteralmente fuoco!
Altro che samurai, mi trasformo in Bruce Lee e sottraggo l'arma impropria dalle mani in cui mai avrei dovuto metterla.
Il bordo è carbonizzato, nonostante il colpevole dica che non si veda nemmeno...e cosa sarebbe allora quella cosa nera???
Niente, il pezzetto carbonizzato di sucrèe lo stacco piano piano, e in foto vedete pure voi da dove...
Il cannello, d'ora in poi, lo tengo scarico, che non si sa mai.
E voi siate più inflessibili di me ;-)

Questa è la torta che volevo fare quando ho scoperto che non avevo nemmeno un grammo di farina utilizzabile, ed ora che ne ho in quantità non me la sono fatta sfuggire.
E' una delizia se come me amate i dolci con l'agrume in questione, che mi fanno sempre pensare all'estate. 
Una crema vellutata, setosa ed una base croccantina. E con il pregio impagabile di doversi fare obbligatoriamente in anticipo per dare il meglio di sè.

TORTA AL LIMONE di Michel Roux ( per una teglia da 20 cm)

per la pasta sucrèe, circa 520 g

250 g di farina
100 g di burro freddo 
100g di zucchero a velo
un pizzico di sale
2 uova intere

poco albume per spennellare

per il ripieno

3 bei limoni bio
4 uova intere ed un tuorlo
150 ml di panna liquida fresca
180 g di zucchero semolato

zucchero a velo, per la copertura

Preparare la pasta sucrèe: amalgamare velocemente con la punta delle dita il burro,lo zucchero a velo ed il sale. Pian piano aggiungere la farina e lavorare il tutto finchè apparirà grumoso. Ora aggiungere le uova leggermene sbattute a parte, e lavorare molto velocemente finchè il tutto sta insieme.
Avvolgere in pellicola e mettere due ore in frigo. Ovviamente il procedimento può essere fatto in planetaria con gancio a K, ma è talmente rapida che forse non vale la pena sporcarla...
Importante: con queste dosi viene oltre mezzo Kg di pasta, per la torta ne servono circa 300 g.
Intanto che la pasta riposa, preparare il ripieno: grattugiare la scorza dei limoni, e poi spremerli. Battere con una frusta le 4 uova intere, il tuorlo e lo zucchero. Aggiungere poi il succo e la scorza di limone.
A parte montare leggermente la panna, che sia una crema morbida e non troppo secca, e aggiungerla al resto:




Mescolare con la spatola, e mettere la crema in frigo fino al momento di usarla.
Stendere ora la pasta sucrèe in uno spessore di 3 mm, e ricoprirvi la tortiera da 20 cm e con almeno 4 cm di bordo. Mettere in frigo mezz'ora, e 5 minuti in freezer.
Quindi bucherellarlo, coprirlo con carta forno o argentata e riempirlo con fagioli secchi. Mettere subito in forno a 180 gradi per 10 minuti, dopodichè tirarlo fuori, eliminare carta e fagioli, e spennellarlo con albume appena sbattuto, sul fondo e sui bordi.
Abbassare il forno a 170 e rimettere il guscio in forno per altri 5 minuti.
Tirarlo fuori, abbassare il forno a 150, e versarvi dentro la crema di limone ben fredda.
Rimettere in forno e cuocere per circa un'ora e dieci, finchè il tutto sarà ben compatto.
Mettere una notte in frigo.
Prima di servire, spolverizzare con zucchero a velo e caramellare con l'apposito cannello.
Ma è molto buona anche senza ;-)
Servire fresca.






NOTE:
- come ho scritto sopra, con queste dosi vengono circa 500 g di pasta sucree. Sconsiglio di farne meta' dose, o avrete una tortina risicata :-) per cui usate i 300 g per il guscio e congelate il resto, che sara' pronta per la prossima torta.

- potete caramellarla anche diverse ore prima di servirla.

127 commenti:

  1. Ma che meraviglia e soprattutto sembra alla mia portata, grazie mille. Rosanna

    RispondiElimina
  2. si capisce subito che e' un altra delle tue meraviglia...e mi vien da ridere ad immaginare il marito con l'alttrezzino per caramellare...di sicuro ha la stessa faccia di un bimbo col suo giocattolo nuovo di zecca...tu invece brava davvero...
    PS:Ho fatto i ceci con la paprika..(io ho utilizzato un misto di spezie che la contiene pure..)sono andati via uno dopo l'altro con l'entusiasmo di tutti i commensali..grazie per averla postata quindi...buona giornata

    RispondiElimina
  3. Questo è uno di quei dolci che potrei mangiare tutta da sola, ci impiegherei al massimo un'oretta

    RispondiElimina
  4. Una meraviglia. Sai che il cannello è uno dei miei sogni-incubi, ma prima o poi......

    RispondiElimina
  5. Che bellezza questa torta... mi sa che è una di quelle torte che si sciolgono in bocca!!! Ho in casa 4 limoni giganti che arrivano direttamente dalla Liguria...gli faccio fare questa dolce fine!!!!!!! Un bacione!

    RispondiElimina
  6. Deliziosa, sembra anche molto delicata di gusto...complimenti!!

    RispondiElimina
  7. il cannello per caramellare mi manca..ma mai lo metterei in mano a un consorte o similia! Sono troppo impiastri e giocherelloni! Però, anche se in effetti può aver carbonizzato un pezzo di bordo, la torta fa una bellissima impressione, soprattutto la foto dove si vede la consistenza interna pannosa e cremosa! Le farcie che piacciono a me!!.-)

    RispondiElimina
  8. E e non la caramello??? Non sarebbe la stessa senza l'opera di tuo marito!!!

    RispondiElimina
  9. irrestistibile...................

    RispondiElimina
  10. questa è da fare, deve essere buonissimo quel ripieno!

    RispondiElimina
  11. bruciacchiata o meno a me questa torta sembra sempre mooolto appetibile. Il cannello non ce l'ho ma è nella lista della spesa da distribuire a parenti e amici per il prossimo compleanno :-)
    grazie Stefania per farci mettere sempre il sorriso in faccia!

    RispondiElimina
  12. Che delizia! Anch'io ho appena comperato il cannello e ho bruciacchiato la mia prima crème brûlée :-)
    Ciao
    Cris

    RispondiElimina
  13. Fantastica questa anche se bruciacchiata dal marito aspirante cuoco :)

    RispondiElimina
  14. Hahahahahaha, peccato che ho appena fatto saldare al ferramenta il soppalco del box altrimenti avrei chiamato ...il saldatore folle :-D

    Ma dai che gli ospiti, di fronte a cotanta delizia, avranno sicuramente minimizzato :-)

    P.s.: comunque mi stai perdendo colpi... ma si può lasciare un cannello con tanto di fiamma accesa in mano al marito ? E, per giunta, in cucina ? hehehehehe

    RispondiElimina
  15. Secondo me tutti gli uomini sono un po' piromani dentro :-).

    Comunque mi sa che e' impossibile rovinare una torta che hai fatto tu! :-)

    Ciao
    A.

    RispondiElimina
  16. Il rusultato mi sembra più che soddisfacente, io non ho mai utilizzato quell'attrezzo....bacio.

    RispondiElimina
  17. Già segnata per domenica..comunque tutti gli uomini sono uguali, anche il mio impazza per usare il canello ;D

    RispondiElimina
  18. Io adoro il limone perciò questa torta devo assolutamente provarla!

    RispondiElimina
  19. Non possiedo quest'attrezzo... dovrei nasconderlo bene: il marito è peggio dei figli... vedrò quando sono più grandi, tutti!! ^_^
    La tua torta dev'essere deliziosa e se la facessi senza caramellare sopra????
    Baci,
    Franci

    RispondiElimina
  20. Ho anch'io questo atrezzo e fino adesso lo usato per il pollo!:-(

    Sarà la volta buona e per una buona e dolce causa di usarlo nel modo giusto?

    RispondiElimina
  21. questa torta parla da sola tela copio subito andrà sicuramente a ruba in casa mia a presto Simmy

    RispondiElimina
  22. Ahahahah..ho riso tutto il tempo della lettura del post, sei troppo forte e divertente..ma io ti capisco..in cucina sono pressapoco come te..guai a che mi gira intorno chiedendo di aiutare!!!
    La ricetta, nonostante il pezzettino bruciacchiato è davvero strepitosa..mi forniro' di cannello che terro' rigorosamente sottochiave :))
    Bravissima!!!!!

    RispondiElimina
  23. è una delizia per gli occhi e la mente...immagino per il palato! spledida, amo le torte al limone, qualche giorno fa ho fatto la lemon cake, è durata un'ora...baci

    RispondiElimina
  24. Con l'arrivo della stagione dei limoni della costiera amalfitana credo che ti copierò presto la ricetta :D

    RispondiElimina
  25. Tranquilla anche mio marito certe volte vuole aiutarmi ma sono più i danni che combina che altro. Conosco questa torta, la tua è bellissima anche con l'angolo smezzato! :)

    RispondiElimina
  26. IO VOGLIO CONOSCERE TUO MARITO!!! Devo assolutamente complimentarmi! Incidentino a parte... Mi fanno morire questi racconti!! E la torta? Anche io amo il limone.. mi dai la fettina senza bordo che non puoi offrire agli ospiti??????

    RispondiElimina
  27. Che delizia questa torta!!! (stiamo cercando di immaginarti in una mossa alla Bruce Lee contro il cannello! Troppo divertente!)

    RispondiElimina
  28. il caramellatore folle di tuo marito però io lo capisco e come perche con quell'aggeggio nelle mie mani farei molti piu danni di lui :D cmq il risultato finale stefy è semplicemente delizioso...mi affascina questa torta dai profumi d'estate delle terrazze sul mare stracolme di limoni....bacioni grandi,Imma

    RispondiElimina
  29. bellissima ricetta come sempre! e dai perdoniamolo questo marito piromane :)
    io avrei combinato di peggio mi sa! baci

    RispondiElimina
  30. mmm dev'essere proprio buona...però come si fa a fare una torta da 20 cm??? io stamani ho comprato una teglia da 36 cm... golosa?! ;) fresca

    RispondiElimina
  31. Deliziosa e fresca proprio il mio genere
    brava come sempre

    RispondiElimina
  32. E'una di quelle torte per la quale potrei anche accettare un paio di tuoi pacchi di farina farfallosa in cambio di una fetta. Riguardo il cannello per caramellare, ne ho uno nuovo di zecca che non ho mai ancora osato utilizzare perchè ho il terrore della dipendenza immediata, del tipo caramello anche gli spaghetti! Capisco tuo marito: adesso sai cosa serve per far uscire il Mr Hide che è in lui. Mi fai sempre ridere un monte! Un bacio, Pat

    RispondiElimina
  33. la sento già sciogliersi in bocca...mmmm che delizia che deve essere!
    complimenti sia alla torta che al racconto, è sermpre molto piacevole leggerti!
    manu

    RispondiElimina
  34. ma oltre a scaricarla, l'hai pure nascosta bene, quest'arma impropria?!?
    ;-)
    La torta deve essere speciale..

    RispondiElimina
  35. cannello mai sentito sono proprio una pivella. ricetta squisita come al solito

    RispondiElimina
  36. ahahahah gli uomini quindi anche crescendo restano dei bimbi..ahahaahah
    Si è meglio se lo tieni scarico..chissà che usi alternativi potrebbe trovare..
    Però sta torta deve essere proprio buona!

    RispondiElimina
  37. Altra cosa in comune, testè soperta! Che bello :)

    RispondiElimina
  38. da quando il cannello (soprannominato "lanciafiamma") è entrato in casa indovina chi ha l'uso quasi esclusivo? naturalmente mio marito! si diverte troppo, che ci vuoi fare? magari gli faccio questa super torta così si diverte un po' anche lui :-D

    RispondiElimina
  39. stefania sei uno spasso. Mi è piaciuta la definizione "con la grazia di un saldatore professionista". Complimenti per la bella torta è davvero buona

    RispondiElimina
  40. Adoro il limone , questa me la porto via di corsa ^_^
    bravissima come sempre!
    Bacini Anna

    RispondiElimina
  41. Stavo prorpio cercando la ricetta di una tarte au citron!!!!! Questa mi ispira tantissimooooooo!!!! Poi Michel Roux è un mito!!!
    Complimenti!!!
    Se vuoi vienimi a trovare sul mio blog: cuisineoblige.blogspot.com !!!!
    Ancora complimentiiiii :D

    RispondiElimina
  42. Che meraviglia, non posso resistere, te la copio prima di subito!

    RispondiElimina
  43. ahahahahahah forte il maritino alle prese con il cannello ahahahahah
    comunque alla fine poteva andare peggio, bruciarsi tutta la torta, invece devo dire che il risultato è stato molto buono!!! Non ho mai provato questa ricetta, devo rimediare! :-D
    Bacioni!

    RispondiElimina
  44. ahahahah... come ti capisco... anche a me incutono timore gli uomini in cucina! :)

    RispondiElimina
  45. Mi sembra di vedere la faccia del marito...con il ghigno diabolico del piromane ;)
    Non ho di questi problemi...il mio non viene proprio sfiorato dall'idea di prendere in mano qualcosa della cucina che non sia forchetta e coltello ^___^

    RispondiElimina
  46. oddio ahahah già me lo vedo con la tuta e maschera da saldatore sparare una fiamma lunga un metro sulla povera torta!
    pensa che io quel cannello non ce l'ho e lo desidero da morireeeeeee! capisco la sua follia :D

    RispondiElimina
  47. Devo dire che con i tuoi post faccio sempre delle sane e grasse risate :D
    Bella la torta.

    RispondiElimina
  48. Ahahahahahah!
    Come ti capisco: quando qualche anno fa abbiamo fatto la lista nozze, mio marito ha insistito un sacco per inserire tra i doni il cannello da pasticceria... e questo te la dice lunga!
    Ma sai che questa torta deliziosa potrei copiartela a breve? :-)
    Un bacione
    Chiara

    RispondiElimina
  49. Io il cannello non ce l'ho,ma la voglio provare lo stesso.....troppo buona!!!!!

    RispondiElimina
  50. Una favola da togliere il fiato. Eccelsa come sempre :)

    RispondiElimina
  51. Sono in ritardo oggi nel leggere il tuo post.
    La torta è bella cmq e qul pezzetto mancante, sapendo la fine che ha fatto, la rende molto simpatica. Il caramellatore ci avrà preso gusto, cosa gli farai cannellare la prossima volta??

    RispondiElimina
  52. Oltre ad essere una cuoca eccellente sei simpaticissima. Aspetto, da una volta all'altra, i tuoi post che riescono a regalarmi un sorriso. Grazie.
    Gianna

    RispondiElimina
  53. Adoro gli agrumi e questa irresistibile delizia è mia!!! baci

    RispondiElimina
  54. mamma mia che bella presentazione... dovrò provarla sicuramente!
    http://langologoloso.blogspot.com

    RispondiElimina
  55. decisamente meravigliosa!!!!!! il cannello mi manca mannaggia ma prima o poi lo avrò :-)

    RispondiElimina
  56. Carissimo/a
    Sto per aggiornare l’elenco dei food blog italiani
    Mi piacerebbe sapere:
    In che anno hai aperto il blog
    Possibilmente la tua città e provincia.

    Grazie
    Puoi comunicarmelo al seguente link (se vuoi)

    http://griglia-e-pestello.blogspot.com/p/food-blog-italiani.html


    sergio.

    RispondiElimina
  57. In casa mia non è ancora arrivato il cannello ma se dovesse arrivare, mi immagino uno scenario simile... lol (sarà perché anche mio marito è livornese? :-DD

    RispondiElimina
  58. Adoro gli agrumi in generale,ho giusto dei limoni bio ricevuti in regalo,e questa la provo subito anche se non ho il cannello.Un bscione Stefania!

    RispondiElimina
  59. Il mio fidanzato si avvicina ai fornelli solo per curiosare o per cuocere la pasta...per il resto non osa ;)
    Beh, dopotutto è meravigliosa ugualmente questa torta, mmm, m'immagino in bocca il sapore ed il contrasto di consistenze, wow!
    Baci

    RispondiElimina
  60. Non ho il cannello ma me lo farò prestare da Sonia: non posso non tentare di replicare questa torta da maestra! Che brava, Stefania...
    un bacione
    simo

    RispondiElimina
  61. una torta a dir poco eccezzionale, complimenti, ciao

    RispondiElimina
  62. Davvero una torta meravigliosa...mi hai fatto venire voglia di comprarmi il mitico attrezzo!!!!!
    Buonissima serata...se ti va passa da me, c'è una sorpresa...

    RispondiElimina
  63. Che meraviglia...complimenti

    RispondiElimina
  64. Ho comprato da poco il cannnello, ma non penso che lo lascerei mai nelle mani di mio marito...!!! ;)
    Baci

    RispondiElimina
  65. ciao complimenti per la tua creatività !! colgo l'occasione per invitarti a partecipare al mio primo contest di ricette di primi piatti (http://primopiattoquasifatto.blogspot.com/2011/03/sapori-e-colori-del-mediterraneoil-mio.html)

    saluti

    RispondiElimina
  66. mmm...buona!! adoro gli augrimi in generale per profumo e odore e perchè mi fanno pensare a un mondo caldo e colorato :)
    ottima torta davero e complimenti anche al caramellatore ;)
    un abbraccio

    RispondiElimina
  67. mmmh, molto invitante! credo che anche la mia dolce metà si comporterebbe allo stesso modo! fortunatamente, se così si può dire, non ho l'apposito cannello! credi che si possa caramellare lo zucchero con il grill del forno? grazie! un abbraccio

    RispondiElimina
  68. wow che meraviglia! Non conoscevo la pasta sucree! :/ sembra ottima.
    Un caro saluto! :)

    RispondiElimina
  69. Ricetta deliziosa e il sito ancora di più. Complimenti!
    Simone

    RispondiElimina
  70. Ci fai sempre morire dal ridere! E questa torta è stupenda! Bravissima!!!

    RispondiElimina
  71. Pensa che invece io, per il pudding di perle di tapioca, ho fatta caramellizza all'hommo perchè guardava quel cosino con tali occhioni che non ho potutto resistere. Posso cofermare che l'occhio iniettato appena ce l'hanno in mano è una tipica reazione testosteronica...
    Certo però che tu con sta meraviglia rischiavi più di me che, al più, ne avrei fatta un'altra cocottina... :>

    RispondiElimina
  72. Maròòòòòòòòòòòòòòò che bella!la voglio fare pure io....pure iooooooooooooooooooooooooo!!!
    Mi dovrò attrezzare , ma la voglio rifare!^_^
    Arabella mi rubo tutta quella che è rimasta!:P

    RispondiElimina
  73. ...terrò a mente la tua esperienza per nascondere SEMPRE E COMUNQUE E A CHIUNQUE l'esistenza di un cannello a Casina.
    E mi nasconderò, all'occorrenza, per usarlo senza dover temere il peggio!!!! (non ridere! Son serissima!!!)

    In ogni caso il tuo dolce è uno spettacolo....anche col "bordino artisticamente sfrangiato"!

    Un abbraccio, Tesora!
    Elisa

    RispondiElimina
  74. Assolutamente da provare questa torta. Si vede che è una meraviglia. In casa non ho nessuno che potrebbe divertirsi col cannello, potrei provarla senza troppe preoccupazioni. Prima però lo devo comperare. E' in lista da molto tempo...
    Aspettavo l'occasione giusta.
    Un bacione

    RispondiElimina
  75. è una di quelle ricette semplice semplice ma che ti aiuta a risolvere un pranzo

    RispondiElimina
  76. Credo che anche uno come mio marito si farebbe tentare da un attrezzo simile... bambinoni! :)
    Questa torta rientra a pieno titolo tra le mie preferite (che carina deve essere la teglia che hai usato) Baci

    RispondiElimina
  77. Questa, è una di quelle torte per cui uno potrebbe uccidere pur di non doverne darne una fetta ad altri :-D

    Ma tuo marito non ha forse ancora pensato ad utilizzare il cannello sul gelato...

    RispondiElimina
  78. Ma noooooooooooo, queste imprese andrebbero filmate!!!!

    Senti, ti do una dritta: fai una finta torta, si quelle di polistirolo. Sopra la rivesti alla bella e buono e poi fai gli occhi dolci a tuo marito....offrendogli la possibilità di rifarsi!!!

    Mi raccomando: filmalo bene in faccia quando vedrà squagliarsi sotto i suoi occhi la torta!!!!

    :)))))))))))))

    RispondiElimina
  79. Ho giusto dei limoni "veri" mandatimi da mia sorella da Roma (lì gli alberi fruttificano che è un piacere). Il cannello è pericolosino. Recentemente sul giornale han parlato di una cliente bruciacchiatada un cameriere che forse era esperto quanto tuo marito...

    RispondiElimina
  80. irresistibile!!
    passa a trovarci se ti va=)
    www.modemuffins.blogspot.com
    baci
    MMM

    RispondiElimina
  81. ehh il cannello! sfido qualunque ometto a resistere alla tentazione di caramellare tutto!! anche il mio ci ha provato, ma non dovevo fotografare nulla e diciamo che me ne sono un po' fregata! comunque, bruciata o meno, la tua torta è uno spettacolo!! la prossima volta che la mia amica/spacciatrice di limoni bio mi rifornisce, mi ricorderò di essa!!

    RispondiElimina
  82. gnamm...deve essere buona, la proverò in versione gluten-free!!
    Già mi vedo il mio Amor che all'atto del caramellare piomberà come avvoltoio e vorrà impossessarsi del cannello, certe scene si ripetono identiche in tutte le famiglie...stavolta però sono pronta: se farà tanto di avvicinarsi e provare a sfilarmi il cannello di mano...giuro, gli faccio le mèches stile lanciafiamme!!!!!

    RispondiElimina
  83. mumble mumble... il cannello.. un altro attrezzo ke mi manca! nn so più dove mettere le cose! :-D
    ..forse sarebbe meglio ke facesse il saldatore ma se nn altro ci ha provato :-D
    Buonissima! adoro ank'io gli agrumi! da provare! magare in versioni mini tortine.. potrei usare l'accendigas :-D :-D ahahaha! ciaooo!

    RispondiElimina
  84. un lavoro a quattro mani perfetto.!!!!!!!!!!
    buon we!
    baci

    RispondiElimina
  85. il caramello non può proprio mancare per dare un tocco in più a questa deliziosa torta!

    RispondiElimina
  86. Ora so cosa fare della tonnellata di limoni dei miei alberi!!! Anche se non sono così brava, sicuramente questa torta vale l'impegno!! Grazie per la condivisione!

    RispondiElimina
  87. @ Rosanna: ma certo, è semplicissima, non preoccuparti!

    @ Scarlett: grazie! anche per aver provato i ceci :-)

    @ Lydia: un'oretta? dovremmo fare una gara :-)

    @ Solema: credimi, quando ce l'hai poi è una goduria!

    @ Kiara: non male, come fine, vedrai!

    @ raffy: si, è delicatissima!

    @ Federica: mille grazie :-)

    @ Cinzia: guarda, la crema ha una consistenza meravigliosa...provala!+

    @ Alem: non preoccuparti, è buonissima anche senza strato di caramello!

    @ Mary: puoi dirlo forte :-)

    @ Giovanna: quando la provi??? ;-)

    @ Francesca: grazie a te, per averlo fatto apparire sulla mia di faccia!

    @ poverimabelliebuoni: vero che è bellissimo usarlo???

    @ Nepitella: aspirante? credo che la sua carriera abbia subito un violento stop :-)

    @ jose manuel: :-)

    @ JAJO: si, non sono più io...:-))))

    @ Alessandra: grande verità!!!

    @ Fabiola: credimi, dà dipendenza pure l'attrezzo. Ce l'hai e vuoi bruciare tutto!

    @ Elga: allora è una cosa comune??? Incredibile :-)

    RispondiElimina
  88. Che meraviglia! E ho tutto, a casa: i limoni bio e pure il cannello, nuovo nuovo! E non ho neppure un marito che lo voglia provare: dovrò pensarci io a bruciare la torta....;)
    Un abbraccio, Stefania!

    RispondiElimina
  89. ciao arabafeliceee! direi che come primo tentativo il risultato è eccellente...complimenti al carammellatore ufficiale! dai che il pezzetto tolto nn si vede per niente :-) ho già in mente da tempo di provare anch'io il fatidico attrezzo...mi sa ke dopo la tua esperienza lo inguatterò...sono quasi sicura che mio marito reagirebbe allo stesso modo (nn parlo solo del risultato ma soprattutto degli okki iniettati di sangue!) ciaoooo

    RispondiElimina
  90. @ iulia lampone: grazie, anche io vado pazza per i dolci a questo gusto :-)

    @ Francesca: anche Michel Roux dice che è buonissima anche solo spolverizzata con zucchero a velo, quindi vai tranquilla ;-)

    @ Lilly: per il pollo??? ma no, dai, è ora di bruciacchiare un dolce!

    @ SImona: grazie, lo spero!

    @ Mary: è perchè in genere chi vuole aiutare non sa assolutamente dove mettere le mani e intralcia!!! :-)

    @ Tamtam: un'ora? sei stata fortunata, questa ha rischiato di non arrivare a tavola :-)

    @ Veru: vedrai che buona ;-)

    @ KitchenQB: perchè i mariti cercano di aiutare solo in campi in cui non sono ferrati? :-)))

    @ Vicky: guarda, non glielo dico o potrebbe montarsi la testa :-)

    @ lerocherhotel: credo di andare oltre la vostra immaginazione :-)

    @ dolci a gogo: ammetto che l'attrezzo possa dare una certa goduria nell'uso, ma da qui a bruciarmi la torta...:-)

    @ Passiflora; eh si, perdoniamolo :-)

    @ Fresca: da 36 cm? vedo che hai buone intenzioni...;-)

    @ sulemaniche: grazie davvero!

    @ Patty: ma sai che quella di caramellare gli spaghetti è un'idea geniale??? :-)

    @ manuela: credimi, in bocca è un sogno!

    @ Gaia: nascosta meglio di un segreto di Fatima!!! :-)

    @ sissi: cosa credi, anche qui è arrivato da poco ;-)

    @ Cleare: non sia mai ci volesse fare qualche riparazione!!!

    @ Reb: :-)

    @ Acquolina: oddio! e se li facessimo incontrare????

    @ valerioscialla: mille grazie :-)

    @ ranapazza65: attenta, c'è mio marito in giro con il cannello!!!!

    @ Titti: anche io adoro Michel Roux, grazie!

    RispondiElimina
  91. Mai far usare una caccavella ad un consorte, gelose, bisogna essere gelose!!!!!! Scherzi a parte è bello quando un marito ha il piacere di collaborare poichè vuol dire che apprezza.....poi tu sei veramente speciale e questa crostata è raffinatissima, anche non caramellata.

    RispondiElimina
  92. E meno male che il mio non si interessa mai alle mie cose di cucina, tranne che all'assaggio... Ma non gli permetterei nemmeno toccare, anzi, chiudo la porta in faccia subito, per prcauzione!
    un bacione,la torta è uno spettacolo!

    RispondiElimina
  93. W i limoni!!!!!
    Ho anch'io questa ricetta nella mia to do list, ma ancora non sono riuscita a farla ....
    Non ho il cannello, ma è un oggetto del desiderio e comunque mi ricorderò dei tuoi avvertimenti :D....

    RispondiElimina
  94. hahaha! leggendo del pezzetto di sucrée bruciacchiato mi è tornato in mente il primo esperimento col tuo cannello nel quale ci ho quasi rimesso un sopracciglio... adesso ho deciso che la prossima volta chiamo il mio pompiere di fiducia per governare l'attrezzo.... scherzo, alla fine sono riuscita a farlo funzionare a dovere... :)

    RispondiElimina
  95. ottima questa torta, va benissimo in un periodo come questo dove si ha voglia di freschezza!
    qui il tempo è bellissimo oggi! :)
    ...ma attenta al caramellizzatore folle! :D
    buon we!

    RispondiElimina
  96. ahahahh mi sono immaginata la scena :D io quell'attrezzo infernale devo ancora comprarlo: in effetti mi intimorisce un po'! un abbraccio (e un grosso morso alla torta) :D

    RispondiElimina
  97. Une belle gourmandise.
    Toujours un plaisir de te rendre visite.
    Bon week-end et à très bientôt.

    RispondiElimina
  98. Uno splendore! devo assolutamente comprare un cannello!!! e fare questa torta!
    ovviamente nel mio caso sarà il consorte a dover caramellare... io darei davvero fuoco alla cucina!!!!

    RispondiElimina
  99. ecco, penso che con un cannello in mano riuscirei facilmente ad incendiare mezza casa...ma se garantisci che è super anche senza la caramellatura la faccio :) (dev'essere buonissima per della amanti del limone come noi!)

    RispondiElimina
  100. ho scoperto michel Roux da poco e mi sono completamente innamorata, la torta ti è venuta benissimo! chissà cosa combinerei io con un cannello in mano, meglio non provarci:). Buona domenica, Ancutza

    RispondiElimina
  101. ....nooooooo il cannello a una persona nell' oil business non glielo devi lasciare, scattano meccanismi psicologici sofisticatissimi che fanno partire la piromania..
    La torta é semplicemente spettacolare anche senza sbruciacchiatura..Baci, Simonetta

    RispondiElimina
  102. Piękny blog
    Pozdrawiam serdecznie :-)

    RispondiElimina
  103. E vai!Finalmente riesco a lasciarti un commento (magari nemmeno te ne accorgi,ma vabbe',ci tenevo tanto!).Io sono una lemon-addicted e questa torta e'perfetta per me! Unico neo, ho lo stesso problema del marito, caramellizzatore folle. Tocchera'farla in sua assenza!Ha cercato di caramellare anche il mio muhallabia!
    Complimenti per tutto!
    Laura@RicevereconStile

    RispondiElimina
  104. che bella questa ricetta! e poi a chi non piace il limone (oppure il lime)? mi verrebbe voglia di provarla in formato cupcake! buona settimana, Francesco

    RispondiElimina
  105. @.@
    A I U T O O O O O O
    :) Credo ci perderò il sonno ... questa è veramente strepitosa, ok lo dico sempre, ma che ci posso fare?Ecco un dolce al quale non resisterei mai!!!
    Bacioni e buona domenica

    RispondiElimina
  106. ... sorvolo sul dolce che metto direttamente sulla to-do-list, ma ieri ... non ti sono fischiate un pochino le orecchie? ... ho passato una bellissima giornata al taste di firenze con annarita, che ho riabbracciato volentieri, sperando di poterlo fare presto anche con te! :)
    baciiiiiiiiiii!

    RispondiElimina
  107. Una dolce meraviglioso, cara! Complimenti!!!:)))
    Un bacio e buona domenica
    Raffa

    RispondiElimina
  108. In coda ma non per volontà diretta...Venerdì ho perso il foglio di testo con il commento scritto :P non bruciandolo con il cannello ma andandoci mooolto vicino! :D ahahahahahaha
    Bella la realizzazione, STUPENDA la parte bruciacchiata e dismessa che rende questo dessert umano accorciando le distanze messe su dai timori reverenziali di certe preparazioni.
    Che Robin di parte eh?! :P ehehehehehehe
    Scherzi a parte...mi ci sono soffermato parecchio sulla foto...la sucree come ben sai anche qui ha riscosso notevole successo! :D

    RispondiElimina
  109. @ Stefania: grazie!

    @ Le ricette dell'Amore Vero: si, poteva anche andare a fuoco tutta la casa!!!

    @ verdepomodoro: si, purtroppo.

    @ elenuccia: di solito nemmeno il mio, ma si vede che l'attrezzo tenta...

    @ Alice: e se lo prendi, nascondilo ;-)

    @ manineinpasta: grazie!

    @ Cmdd: tuo marito supera di gran lunga il mio, che prima del mio avvento non sapeva nemmeno cosa fosse!

    @ Mari e Fiorella: viene benissimo anche senza caramellatura!

    @ Letiziando: e tu esagerata come sempre!

    @ Natalia: assolutamente niente :-)

    @ Gianna: oh mamma, sei troppo buona. Grazie!

    @ Sar@: bene, allora fammi sapere!

    @ Arianna: spero ti piacera'!

    @ Ely: il cannello va assolutamente procurato...

    @ sergio: fatto :-)

    @ Marina QCne: oddio!!!! allora se e' livornese non te lo comprare!!! :-)

    @ maria61m: viene bene anche solo spolverizzata con zucchero a velo, credimi :-)

    @ Saretta: beata te...il mio invece ogni tanto come vedi vuole partecipare...

    @ l'albero della carambola: e poi usarlo e' un tale divertimento...;-)

    @ flavio: :-)

    @ Simo: mille grazie :-)

    RispondiElimina
  110. @ Enza: grazie, davvero!

    @ fantasie: e fai bene...

    @ Marco: grazie, daro' un'occhiata :-)

    @ Lady B.: gli agrumi mi piacciono per gli stessi motivi, il caramellatore pazzo un po' meno...

    @ biancifiore: credo di si, e comunque Michel Roux dice che e' buona anche solo spolverata di zucchero a velo :-)

    @ elena: se la provi, te ne innamori :-)

    @ Simone: ti ringrazio tanto :-)

    @ Innamoratincucina: sempre gentili :-)

    @ (parentesi culinaria): vedi...quindi sono tutti cosi'...

    @ Cranberry: ruba, ruba tutto, tranne il cannello!

    @ Massaia Canterina: brava, cosi' si fa!!!

    @ viola: ora che ce l'ho mi chiedo come ho potuto vivere senza. Sara' lo stesso per te :-)

    @ Gunther: fatta gia' due volte in poco piu' di una settimana, e non avanza mai!

    @ Katia: e' anche nella mia top5 ;-)

    @ Muscaria: oddio non diamogli questa idea...

    @ Ziopiero: mi stai tentando che nemmeno sai quanto!!!

    @ cristi: lo so!!! Mia mamma ha sempre tenuto un albero di limoni in terrazzo, e continua a dare limoni che e' un piacere :-)

    @ MMM: grazie :-)

    @ Valeria: oddio, e non sei diventata la torcia umana? :-)

    @ Elisa: ecco, qui non so chi e' il piu' pericoloso tra i due :-)

    @ Ale: :-)

    @ vickyart: credimi, il cannello ti SERVE ;-)

    @ Daisy: quasi perfetto...

    @ PIPS: effettivamente quello strato croccantino ha un suo perche'!

    @ questionedigusto: e' una torta semplicissima, invece, vedrai che ti verra' benissimo :-)

    RispondiElimina
  111. @ Patrizia: un abbraccio anche a te :-)

    @ Acky: ma perche' sti mariti sono cosi'???

    @ memmea: vedi, mi sono ammorbidita un attimo ed ecco il risultato!!!

    @ Giulia: faro' lo stesso, d'ora in poi...;-)

    @ Milen@: vedrai, ti piacera' da morire!!!

    @ Cristina: sto coso e' piu' pericoloso di quel che sembri!!!

    @ Gio: qui il tempo e' bellissimo...quasi sempre, ma abbiamo il caramellatore in agguato!

    @ sara b: pero' e' tanto utile...se lo si usa con moderazione :-)

    @ Nadji: merci :-)

    @ Cookin'Sara: santo cielo, sicura che ti fidi??? :-)

    @ UnaZebrApois: si , giuro ;-)

    @ matrioskadventures: Michel Roux e' un mito!!! sentirai che meraviglia di torta :-)

    @ Glu.fri: l'ho imparato a mie spese (anzi della torta!)

    @ Grazyna: thanks :-)

    @ Laura: come non me ne accorgo!!! E sono basita per il muhallabia caramellato...ciao!

    @ pandispagna: ottima idea, vista la tua passione ;-)

    @ meggy: a chi lo dici ;-)

    @ Cindystar: so tutto!!! Un abbraccione, e speriamo a presto!

    @ Raffaella: mille grazie :-)

    @ Gambetto: appena torna il Robin Saudi gli faccio leggere il commento, ma se poi vuole bruciarmi tutte le torte vengo io a rigarti la macchina!!!! :-)))

    RispondiElimina
  112. Ciao! So che il post è abbastanza datato, ma la ricetta mi ispira tanto e vorrei provarla.. Ho un problema però! Nella mia città di limoni biologici non se ne vede neanche l'ombra, non li trovo. A casa ho quelli "normali", trattati, posso usarli comunque? Spero di ricevere una risposta per potermi mettere all'opera, e complimenti per il blog e le fantastiche ricette! :)

    RispondiElimina
  113. Ciao Paola, certo che puoi...magari lavali bene con uno spazzolino, prima di grattugiarli.
    Spero ti piaccia! :-)

    E grazie!!!

    RispondiElimina
  114. Grazie mille! Non credevo che mi avresti risposto così in fretta!! Gentilissima.. proverò, e ti dirò! :)

    RispondiElimina
  115. Stefy ma se invece dello zucchero a velo faccio caramellare con quello di canna?

    RispondiElimina
  116. Ciao Stefania, arrivo ora a commentare questa torta che in realtà ho adocchiato da tempo. Forse è arrivato il momento di provarla, nonostante anch'io mi ostini a non acquistare il cannello e nonostante il mio compagno si sia offerto di prestarmi quello che utilizza lui per il faidate (vedi non c'è limite al peggio, consolati!) penso che proverò col grill del forno per pochi secondi... Cosa ne pensi? Se poffa'?
    Altra domandina che per te sarà banale (ma ho appena fatto un disastro con la torta di compleanno del suddetto compagno e ho dovuto correre ai ripari con un altro dolce... ;P ): la teglia immagino vada solo imburrata vero? È abbastanza facile da sformare o rischio la catastrofe ed è meglio scegliere una teglia carina in cui lasciarla?
    Ecco credo di averti disturbato abbastanza per oggi... Aspetto dritte... Lo sai che mi fido ciecamente di te? ☺️ Grazieeeee Elena.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sono una grande fan del grill ma si può provare, ovviamente va controllat a vista :D
      La teglia che ho usato era perfettamente antiaderente e non l'ho imburrata ma se hai scrupoli, fallo. E' facile da sformare se hai la teglia con il fondo amovibile come la mia, altrimenti una teglia carina che si possa portare in tavola andrà benissimo! Comunque l'autore della ricetta dice che è buona anche se non la si ...brucia :) un bacione!

      Elimina
    2. Ecco capito... Niente grill e teglia carina! Purtroppo non ne ho col fondo rimovibile... E nemmeno molto antiaderenti... In realtà neanche troppo carine ahahah... Vedrò che riesco a combinare stavolta (che a me la bruciatura mi fa un baffo!! :DDD )
      Grazie tantissime, al solito sei tempestiva come nessun altro!! Ti lovvo!! A presto, Elena.

      Elimina
    3. Ho quella a cerniera da 20 di diametro. Per sformarla andrebbe bene. Temo per il rivestimento con la pasta, per i bordi verticali... Uff... Come vedi non ci dormo la notte quando mi metto in testa di fare una cosa...

      Elimina
    4. Certo sarà leggermente più complicato...ma attenta a non fare la pasta troppo sottile ed a farla raffreddare bene prima di sformarla.
      Passa anche una lama tra lati e tortiera prima di aprirla, sai quante ne ho rotte non facendolo!!!

      Elimina
    5. Ecco infatti... Son qui che rimugino se farla o aspettare lo stampo giusto, visto che devo portarla in dono... Mi sto sfogliando tutti i tuoi dolci con il limone e li farei tutti... Ma devo scegliere!! :P Ce la farò ne!! :D grazie ancora tanto!!

      Elimina