lunedì 31 gennaio 2011

Torta golosa al cioccolato

Immagino sara' capitato a tutti.
Quello che sembra proprio un esemplare di homo rozzissimus varca la porta di casa e pensate di non avere piu' scampo.
Che l'abbia varcata va imputato a mio marito: d'altronde e' uno dei suoi tanti pregi l'essere ospitale, specialmente con connazionali momentaneamente all'estero che capitano sul suo cammino e un po' sperduti nello strano Paese in cui viviamo...
L'abito non fa il monaco, quindi non e' la canottiera che indossa ad impressionarmi.
In Arabia i fedeli vanno a fare il pellegrinaggio alla Mecca vestiti di solo un asciugamano bianco, quindi figuriamoci se possa farmi effetto una Cagi ultimo modello. Certo le chiazze gialle sotto le ascelle non mi spingono ad abbracciarlo, ma in fondo mica devo.
Il boxer/pantaloncino/costume scelto per fare pendant con la Cagi e' letteralmente mitragliato da quello che potrebbe sembrare sugo o sangue: dubitando che abbia sgozzato nessuno venendo verso casa nostra, opto per la prima possibilita'. Qualcosa, pero', nel suddetto pantaloncino non deve andargli bene, perche' continua a sistemarsi, grattarsi, aggiustarsi manco avesse uno scorpione nella biancheria .
Medito che usa la stessa mano che ha dato a me per salutarmi. Certo non si potra' dire che gli mettiamo soggezione...
Pero', pero'.
Sembra uscito da uno di quei film che adoro, alla Verdone per intenderci, e potrebbe facilmente essere scambiato per un clone di Mario Brega: dite tutto quello che volete, mi e' istintivamente simpatico.
Ogni osservazione che fa e' una battuta in romanaccio, e mi fa morire dal ridere. Cercate di capire, vivo con un toscano, con le C aspirate e "duecento" che diventa "dugento" manco fosse Dante in persona a parlare: ogni tanto un tuffo nella mia amatissima romanita' non guasta.
Seduto a tavola, e' uno spettacolo.
Andrebbe benissimo per un corso di buone maniere, ma al contrario, ovvero tutto quello che vi hanno sempre proibito di fare ma avete sotto sotto sempre sognato, con tanto di lamentela perche' non vede gli stuzzicadenti nell'apparecchiatura.
E' un'ottima forchetta, e fa il bis (alla quarta, come ha osservato mio marito) di tutte le portate.
Anvedi, sai cucina'!
Di gnocchi ne mangia quasi una teglia da solo, e meno male che ho il vizio di cucinare in abbondanza.
Ma e' con il dolce che perde ogni freno inibitorio, se mai abbia mostrato di averne qualcuno: che me poi da' quella che resta? ce faccio colazione dommattina.
La cuoca che e' in me e' appagata, la runner che ho nelle gambe felice di non dover aggiungere troppi km alla corsa quotidiana per smaltire gli eccessi , ma la foodblogger e' disperata: la torta non e' stata ancora immortalata...
Ci mettiamo d'accordo che manco una casa d'aste avrebbe potuto fare di meglio, contrattando quanto rimane a noi e quanto a lui, ormai ribattezzato homo simpaticissimus.
Potrebbe un dolce aver avuto pubblicita' migliore? :-)

Questa torta e' una delle quattro ricette proposte nell'opuscolo Valrhona "Ricette Golose". Una ricetta per ogni momento della giornata: colazione, merenda, cena e cocktail in serata con gli amici.
Con questo opuscolo Valrhona vi guida alla scoperta delle tecniche che vi permetteranno di affinare le vostre conoscenze culinarie e vi svelera' le ricette esclusive studiate per voi intenditori dai Pasticceri dell'Ecole du Grand Chocolate.
L'opuscolo e' disponibile nella Boutique Valrhona di Roma, in Piazza di Pietra 62, con i prodotti della gamma " Recettes et Chocolat ", cioccolato destinato alla cucina di casa ma che troviamo anche nei laboratori dei piu' grandi Maestri dell'arte del dolce.

E... nuovo mese, nuovo contest! Domani infatti parte La banda declina arancio..e tu, ci stai? , organizzato dalla Banda dei Broccoli. Cosa fare per partecipare? Preparare tante ricette a base di quel frutto meraviglioso che e' l'arancia! Ed attenzione, attenzione: sono tra i severissimi giudici :-)


TORTA GOLOSA AL CIOCCOLATO ( per una tortiera da 24 cm)

per la pasta frolla alle mandorle

120 g di burro
90 g di zucchero a velo
15 g di mandorle in polvere
un uovo intero
240 g di farina
due pizzichi di sale fino

per la ganache al cioccolato fondente

360 g di cioccolato fondente al 68%
250 g di panna liquida intera fresca
un cucchiaio di miele d'acacia
50 g di burro

Preparare la frolla: ammorbidire leggermente il burro a temperatura ambiente, fino ad una consistenza a pomata. Lavorarlo usando una spatola con il sale, lo zucchero a velo, le mandorle in polvere, l'uovo intero e 60 g di farina.
Quando il composto sara' omogeneo, unire i restanti 180 g di farina e lavorare molto velocemente.
Prendere la pasta e stenderla tra due fogli di pellicola trasparente fino allo spessore di 3 mm. Non stendetela con il mattarello a contatto, mi raccomando, e' troppo morbida per poterlo fare!
Mettere la pasta nella pellicola in freezer, e lasciarla finche' sara' completamente indurita.
Quindi riprenderla, darle la forma desiderata ed usarla per rivestire lo stampo, che va messo nuovamente in freezer per mezz'ora.
Intanto preriscaldare il forno a 150-160 gradi, quindi infornare la teglia fino a colorazione ambrata ( una ventina di minuti abbondanti, nel mio forno).
Anche se non specificato nella ricetta, ho preferito bucherellare la pasta con una forchetta e foderarla di carta forno e fagioli secchi, in modo da farle mantenere la forma.
Sfornare e lasciare raffreddare completamente.
Intanto preparare la ganache: sminuzzare il cioccolato e farlo fondere lentamente a bagnomaria.
In un'altra casseruola mettere la panna ed il miele, e portare ad ebollizione.
Versare quindi un terzo di questo composto bollente sul cioccolato fuso ormai fuori dal fuoco. Mescolare energicamente con una spatola descrivendo dei piccoli cerchi in modo da creare un "nucleo" elastico e lucido.
Incorporare il secondo e l'ultimo terzo procedendo allo stesso modo. Quando il composto si sara' intiepidito ed avra' raggiunto la temperatura di circa 40 gradi aggiungere il burro a pezzetti mescolando bene per rendere liscia ed omogenea l'emulsione.
Assemblare il dolce versando la ganache sul guscio di frolla ormai freddo. Far riposare in frigo un paio d'ore prima di servirla, ma tirarla fuori una ventina di minuti prima di consumarla.
Divina con una cucchiaiata di panna montata non zuccherata. Ed e' talmente buona che vi auguro non dobbiate dividerla con nessuno ;-)


Non e' un amore il piattino porta-fetta? A me piaceva da morire, dopo averlo visto qui. E in un battibaleno, a Natale, ne ho ricevuti addirittura tre, sia dallo Ziopiero che da Dadamilla...ed il bello e' che non si erano nemmeno messi d'accordo!!! Grazie, ragazzi, ogni volta che li uso vi penso...e li uso spesso ;-)

126 commenti:

  1. però che classe..proprio un bel tipo che a tavola si fa onore e questo a noi aspiranti chef ci piace! daltronde come si fa a non apprezzare questa magnifica torta ricchissima di cioccolato!
    buon lunedì

    RispondiElimina
  2. Anche tu tortona golosa vedo! :) E anche tu hai il pallino della corsa come me, io pero' ne ho mangiata parecchia e domani mi aspetta davvero una mezza maratona!
    Ma senti poi ci racconti anche dove tuo marito ha trovato il romanacccio simpatico? No, non ne voglio uno a cena anche io, davvero... la mia e' solo una curiosita' ;) Buona settimana

    RispondiElimina
  3. Le tue avventure mi fanno morì! Ma capitano davvero tutte a te?!?!?! A dire il vero mi fa morì anche questa torta, la fetta col morso è da attentato :D! Un bacione, buona settimana

    P.S: il portafetta lo corteggio da una vita!

    RispondiElimina
  4. Ma questa è una goduria al 100% golosa al massimo
    sei bravissima ne darei un bel morso come quello ^_*
    un bacione Anna

    RispondiElimina
  5. Adoro anch'io i film di Verdone, la scena deve essere stata davvero divertente... la tua torta è meravigliosamente golosa, nome azzeccatissimo! Buon inizio settimana!

    RispondiElimina
  6. Certo che un "soggetto" così non può che far venire i lucciconi agli occhi della cuoca, per la soddisfazione!
    Poi chiedere la torta da portare a casa come trofeo, mi sembra un po' Rocky... ;)
    In effetti a chi non farebbe gola una torta cioccolosa così?!?
    ...ma una doccia prima di venire a mangiare da voi?! -.-

    RispondiElimina
  7. Ciao Stefania! Con una cuoca così come si fa a non fare bis e tris?
    Un bacione, buona settimana!

    RispondiElimina
  8. buona, buonissima. Io l'ho fatta a volte molto simile, mettono nella ganache anche un po di rum ;)

    RispondiElimina
  9. ho rotolato dalle risate per il post certo con questa torta ti è andata bene che sei riuscita a fare la foto non ne avrei lasciata una briciola slurp!

    RispondiElimina
  10. Non so se fare i complimenti a te... per la torta sì ma anche per il tuo bellissimo modo di raccontare (un libro Stefania, fallo ed io sarò la prima a comprarlo e leggerlo) a tuo marito per l'abilità di trovare certi personaggi da presentarti o all'uomo simpaticissum ma tanto "chic"... Bellissimo modo di cominciare la giornata, grazie. Un bacione

    RispondiElimina
  11. questa torta e' perfetta per il freddo di questi giorni!

    il porta fetta e' bellissimo!!

    RispondiElimina
  12. E già, questa è la pubblicità migliore, ma anche l'apprezzamente alla cheffa!
    Bravissima, Stefania!
    Buon inizio settimana,
    baci

    RispondiElimina
  13. Tu dovevi fare e pubblicare la foto all'Homus Simpaticissimus altro che alla torta!!
    Per me bastava il nome Valrhona come garanzia... ;-)
    Buona giornata!

    P.S.: in questi giorni mi sorprendo ogni tanto a dire: daje... anvedi... mannaggia... ammazza........ sarà grave???

    RispondiElimina
  14. Che ridere.Mio marito non mangia più niente se non e fotografato prima.Vita da foodblogger.Golosissima la tua torta e se riesco partecipo anche al contest.

    RispondiElimina
  15. Caspiterina abbiamo cucinato la stessa torta... ma a me manca il piattino portafetta... devo provvedere...
    ciao
    Ale

    RispondiElimina
  16. goduria all'ennesima potenza!!!!!!!!!!!!!!!!!troppo buonaaaaa!!bravissima! baci e buona settimana!

    RispondiElimina
  17. il mitico cioccolato VALRHONA!!!!!! E tu sai che lo uso anche per la solita ed amata torta al vino rosso....;P
    questa di sicuro non la perdo.
    carinissima la foto con il morso su quel delizioso piattino!

    RispondiElimina
  18. Ahahaha! Ma dove l'ha pescato 'sto tipo tuo marito? Una golosità, questa torta, Stefania!
    Certo che il tuo lavoro da magistrato è intensissimo, di questi tempi! Un bacione

    RispondiElimina
  19. oh my God! Quella farcitura è da sturbo!
    Mi servirebbe proprio una fetta ora per darmi forza per la riunione che ho tra poco! Bacione

    RispondiElimina
  20. Leggendo la descrizione del tuo ospite mi sentivo crescere une repulsione che faceva a pugni con quella stilosissima fetta di torta... Ecco, meno male che si è salvato con la simpatia e con l'aver fatto onore (fin troppo) alla tua tavola... Torta bellissima, ma si deve correre parecchio per smaltirla! la proporrò a mio marito che non ha neanche la minima idea di smaltire qualcosa... Un bacione!!! Lucia

    RispondiElimina
  21. Ehhhh... mia cara.... ma queste sono soddisfazioni!!! Lo dico io che i buzzurri sono i più simpatici :))))))
    Ricetta bellissima, tanto più che la frolla è alle mandorle... cosa volere di più?!?!

    RispondiElimina
  22. Quei piattini monoporzione sono davvero simpaticissimi, ma preferisco la fetta di quella deliziosa torta cosi' cioccolatosa!!!Bravissima un bacio e buona giornata!!!

    RispondiElimina
  23. Non puoi, dico non puoi raccontarci un'avventura tanto esilarante e non mettere la foto del soggetto questione!! :-D

    Angela L.

    RispondiElimina
  24. Che bontà anch'io non saprei resistere...

    RispondiElimina
  25. mamma mia avrei voluto vederlo, uno spettacolo, paccato solo per la torta, ma capisco che era irresistibile!

    RispondiElimina
  26. Oddio l'ultima foto è da svenimento! Eccicredo che ha voluto la porzione per la colazione ;)
    Buon lunedì!
    Agnese

    RispondiElimina
  27. Quei piattini sono fantastici..
    ne so qualcosa!
    ;-)

    RispondiElimina
  28. La torta e' davvero golosa, l'ospite... chi mangia e apprezza e' sempre un buon ospite no?!?!

    ciao
    A.

    RispondiElimina
  29. E tè credo che è bbona 'stà torta!

    RispondiElimina
  30. Vado subito a comprarmi un set di canotte "Cagi"!!!
    Vanno bene anche quelle nere bucherellate? Le preferisci? Dimmi di si, ti prego!!!
    ahahahah
    (tanto lo so che nel tuo intimo le preferisci)
    ahahah

    p.s. ammazza che mozzico che j'ha dato alla fetta! Meno male che nun s'è magnato pure er piattino! :))))

    RispondiElimina
  31. Il morso lo ha dato il vostro gradito ospite alla parte che era rimasta a voi?
    Un pensierino ce lo avrei fatto che io!

    RispondiElimina
  32. Ho un pò paura a chiedere cos'ha portato il tuo simpatico ospite alla padrona di casa???!!
    Non me lo vedo tanto...con un fascio di fiori particolari!!!!!!!!!! Cagi, pantaloncini unti e fiori? No!!!!!!
    Stupenda torta!!!!!!!!!!!! Il morso rende bene l'idea!!!!!!!
    Un bacione!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  33. Torta meravigliosa...l'uomo rozzzissssimus mi ha fatto crepare dal ridere...e il piattino finale appena l'ho visto mi sono detta " ma non è che lo ha rubato durante le feste natalizie allo ZIO"??!?!?!
    AHAHAHHAHA
    grande Arabella^_^

    RispondiElimina
  34. E' un dole che fa dimenticare le buone maniere e la gioia della condivisione?
    Ubi maior ....

    RispondiElimina
  35. che tipo stefy c'è da morire dal ridere una persona cosi sembra davvero uscita da un film di verdone....cmq almeno ti da soddisfazioni e devo dire che ti avrei dato grsndi soddisfazioni anch'io!!!bacioni imma

    RispondiElimina
  36. LOL!Golosissima torta e francamente,anch'io ti avrei supplicato per una fetta extra da portare a casa.
    Pero' la cagi ingiallita non la posseggo...
    Un bacione!

    RispondiElimina
  37. MA dove l'avete pescato questo personaggio!!?? ahahah
    la Cagi!! ahah

    RispondiElimina
  38. Non mi puoi fare questo di lunedì mattina.
    Non puoi.
    La golosissima Economa Domestica
    PS allora facciamo così, mi compro la vestaglietta di sintetico, le ciabattone pelose, i bigodini e vengo a trovarvi. Premetto però che non parlo un vero e proprio romanesco.

    RispondiElimina
  39. i tuoi racconti, cara Stefy, sono sempre affascinanti.. e i tuoi dolci sempre dei golosissimi capolavori.. un bacio Faby

    RispondiElimina
  40. Prendo una fetta di torta! deliziosissima! golosissima! e vale la pena ingrassare per assaggiare questa bontà :) complimentissimi!

    RispondiElimina
  41. Finalmente una torta al cioccolato buona! Lo so già, che è buona, anche senza averla ancora fatta!! .-)
    se ti va, vieni a trovarmi: alcaffedelapaix.blogspot.com

    RispondiElimina
  42. mi fai sognare con questa goduria... adoro il cioccolato, ma soprattuto la ganache... mi hai portato in paradiso... che meraviglia!

    RispondiElimina
  43. eheh...ma la mano, gliel'hai ridata anche a fine giornata, dopo che, immagino, avrà tentato di scacciare lo scorpione??? Si sa che le donne sono coraggiose e pronte a tutto!
    bellissima torta! Si vede che il cioccolato è nell'aria! anche io mi sto riempiendo di dolci al cioccolato! Ciaooo!

    RispondiElimina
  44. Stefania come devo fare con te!!! Ogni volta che vengo sul tuo blog muoio dalle risate!!! Complimenti per la bella ricetta ed anche per il piattino porta fetta

    RispondiElimina
  45. Ciao Stefy!
    Pensa che proprio Sabato ne ho fatta una mooooolto simile: guscio di frolla, fondo di caramello salato e ganache (bella spessa!) di cioccolato ottenuta con pari peso di panna e cioccolato fondente. La storia del miele però mi intrippa parecchio... :-)
    Buona giornata
    Chiara

    PS = Quando ho letto la storia del duecento=dugento sono scoppiata a ridere nel silenzio generale dell'ufficio e ho fatto molta fatica a giustificare la mia ilarità :-D

    RispondiElimina
  46. sempre bello passare da te...sei ormai una "tappa obbligata"...e questa torta urla mangiami a gran voce...la foto frontale della fetta è da urlo: complimenti!!!!
    simo

    RispondiElimina
  47. Che racconto divertente..!Sembrava di stare a tavola con voi..!Ci piace molto anche la torta..!A presto..3..Civette..Golose e Divertite...

    RispondiElimina
  48. Sei uno spettacolo di simpatia e le tue ricette sono una bontà indiscussa. Garanzia testata o meglio spazzolata più che mangiata, dal tamarro romano ^_^

    Unn bacione cara

    RispondiElimina
  49. Il piattino è adorabile! Il commensale uno spasso! La torta, un torturaaa!!! Qui in casa sono l'unica a cui piaccia il cioccolato fondente, se mai dovessi prepararla finirei per mangiarmela da sola...altro che chilometri...io manco corro!!! Mi devo accontentare di vederla in foto...ma lei...e quel piattino...sono troppo golosi! Una tortura!! :) :)

    RispondiElimina
  50. Quanto vorrei dare un mozzichetto!!!!
    Se passi a trovarmi ho un pensirino per te ciao Daniela.

    RispondiElimina
  51. Ciao Stefania, ho letto tutto ma sono ''rimasta alle macchie gialle sotto le ascelle'', che meraviglia ! Ahahaha.....
    Per la torta che te devo diì ??? Bona, aò sai cucnà !! Ahahah....
    Bacio cara, buona settimana.

    Il porta fetta è meraviglioso !!!

    RispondiElimina
  52. Anvèdi: 'a fetta de torta co''r mozzico romano !!!
    Bella Stefa', ce sei piaciuta: e mo' quànno t''o levi ppiù dde torno "er mutanda" !?! hahahahahaha

    Ma dove l'avete trovato: oramai tipi così non esistono più neanche... nei film di Vanzina :-)))

    RispondiElimina
  53. Tranquilla ,sono contenta che ti faccia piacere e mi basta questo, hai un bellissimo blog!ciao a presto...Daniela.

    RispondiElimina
  54. Potevamo non passare con questo titolo ...
    Si si proprio Golosa !!!!
    Saluti dai viaggiatori golosi ...

    RispondiElimina
  55. Ma quel morso sul dolce che si vede nella foto non è che appartiene alla dentiera di quell'homo rozzissimus.
    IL dolce deve essere davvero squisito, come l'ospitalità tua e di tuo marito.
    Che carini che siete.
    Bacioni,carissima

    RispondiElimina
  56. Quando ho viso il piattino l'ho riconosciuto, anche io ci ho lasciato gli occhi vedendolo dallo ZioPiero... meraviglioso! Ma la tua torta sopra ci sta una meraviglia, che gola mi fa!!!! E non solo a me a giudicare dal successo che ha avuto con l'homo rozzissimus!

    RispondiElimina
  57. Assolutamente divertentissimo questo racconto!!! Dobbiamo dar ragione all'homo rozzissimus che ha reclamato la torta, ha un aspetto cosi splendido!!!!

    RispondiElimina
  58. ahahahahah una volta mi immagin un romanzo, questa volta una sit com stile casa Vianello.. ahah ci manca che al marito gli dici che barba che noia la sera! ma cred sia impossibile che vi annoiate eheh
    ti capitano certe cose assurde però.. come dargli torto? me la sarei portata via anche io una fettina.. magari però non avrei avuto il coraggio di chiederla eheh

    Tuo marito è toscano? esattamente come me ^_^

    RispondiElimina
  59. Questa torta è meravigliosa!Bravissima!

    RispondiElimina
  60. Bellissimo il tuo racconto... mi hai fatto ridere come una matta... e buonissima la tua ricetta!!!

    RispondiElimina
  61. @ giady di sulemaniche: che dire, avra' avuto i suoi difetti ma ad averlo a tavola sei sicura di non avere avanzi :-)

    @ Katia: ecco un'altra runner! anche a me tocca aumentare qualche km...il tizio e' arrivato da poco nel complesso residenziale dove viviamo, italiani ce ne sono pochissimi quindi...;-)

    @ Federica: no, e' che ce le facciamo capitare :-)

    @ ranapazza65: mille grazie ;-)

    @ Sar@: i film di Verdone li ho tutti in videocassetta, e potrei vederli all'infinito!

    @ Mercoledi': magari la doccia l'aveva anche fatta, era la lavatrice che magari avrebbe dovuto accendere...

    @ Sarachan: che gentile, grazie!

    @ manineinpasta: si, questo genere di torta e' divina...

    @ Babette: almeno l'ultima fetta fotografabile l'avrei difesa con i denti (appunto :-)))

    @ chez Denci: troppo buona, come sempre :-)

    @ maia: ed anche per il non-freddo di qui :-)))

    @ Giulia: mettiamola cosi'...e grazie!

    @ Nanninanni" e' grave? e' gravissimo!!! mio marito dice che se vuoi ti da' ripetizioni :-))) Per l'homo sappi che avrei voluto fotografarlo ma ho evitato...

    @ Lilly: anche il mio, ma con gli ospiti a volte e' piu' complicato...:-)

    @ Alessia (Ale): ho visto, incredibile!!!

    @ Federica: mille grazie :-)

    @ Giovanna: ti prego provala questo prossimo fine settimana!!!

    RispondiElimina
  62. Quella fetta di torta con quel morso (che avrei voluto dargli io) in quel piattino lì è stupenda!!
    che hai contro "dugento"????
    un bacione

    RispondiElimina
  63. Scusa Stefi, ma quel morso che manca alla fetta l'ha dato lui? il simpaticissimus per intenderci? Perchè allora t'è andata bene che il piattino nuovo te l'ha lasciato integro, magari pensava che fosse da mangiare pure quello, non capita tutti i giorni di vedere un piattino così :D
    Questa torta è uno spettacolo, ma poteva non piacermi con tutto quel cioccolato?
    Una meraviglia assoluta!
    Un bacione

    RispondiElimina
  64. Sei sempre bravissima, ti seguo da tanto! Questa torta sembra golosissima!

    RispondiElimina
  65. La prima foto è proprio bella... Ed immagino che la torta sia di quelle irresistibili, giusto?! ;)

    RispondiElimina
  66. MOLTO GOLOSA!!!BELLA e sicuramente anche buona!
    a presto patrizia=)

    RispondiElimina
  67. Mi hai fatto morire con questo racconto!!!! E ne deduco che la torta sia irresistibile, visto che è stata spolverata...quindi ti rubo subito la ricetta!!!

    RispondiElimina
  68. Oddio, non per fare la perbenista, ma si è presentato a cena da te in boxer e canottiera??? Molto romanaccio alla film di verdone, non c'è dubbio!! Però concordo che non c'è ninete di meglio di un commensale che spazzola tutto e si porta anche gli avanzi a casa. Ehh, sono soddisfazioni mia cara!!!!
    E che dire di questa meraviglia di cioccolato?? Beh, questa te l'avrei chiesta anche io da portarmi a casa per la colazione ;)

    RispondiElimina
  69. il piattino e'uno spettacolo,come la torta!!!

    RispondiElimina
  70. mamma mia che bontà!!!=D
    ma chi sei tu?!?!
    dai da oggi dovrei inizare la dieta....ma come faccio?!questa è troppo da provare!!!;)

    RispondiElimina
  71. Dire che è godurioso è dir poco,complimenti!

    RispondiElimina
  72. Cara Stefy
    vedere questa meraviglia proprio in questo momento in cui ho i nervi a fior di pelle e mi mangerei un barattolo di nutella intero..beh....è una dolce tortura!!!! :)
    dev'essere (stata) buonissimissima...così invitante...così cioccolatosa...così...così....cavolo non mi viene in mente nessun altro aggettivo :-/ eh son messa benino, vai!!!
    un abbraccione
    Mile

    RispondiElimina
  73. Mi sto chiedendo se sei più brava a cucinare o a raccontare? E' davvero un piacere leggerti,e poi replicare le tue ricette :-) Un bacione!

    RispondiElimina
  74. Ahahahaha questo tuo racconto è stato veramente divertentissimo!!
    Me lo immagino questo tipo malvestito e così rozzo che ti spazzola via il pranzo in men che non si dica e ti chiede pure di portarsi via il dolce!! Favoloso davvero!!

    RispondiElimina
  75. No direi che non potevi fare una pubblicità migliore a questa torta...che poi sarebbe bastata la foto per capire che deve essere un delirio dei sensi :)

    RispondiElimina
  76. Oh meno male che non avevi avuto il tempo di fotografare, sono stupende le foto! La ricetta è fantastica!!! Evviva il dugento le c aspirate e tutti i toscani! Gnamo bisogna dillo siamo i meglio ;)

    RispondiElimina
  77. No, mi spiace...anzi mica tanto...ma io uno del genere non l'ho mai visto, anzi credevo che nemmeno esistessero sul serio!!!!!
    Questa torta sta attualmente impazzando sul web...mi state facendo venire curiosità :)

    RispondiElimina
  78. ...quella foto col morso è irresistibile...come si può infatti resistere ad una golosità così??!

    RispondiElimina
  79. La frolla con le mandorle è molto interessante, da tenere in considerazione per la prossima crostata magari...
    alla prossima!

    RispondiElimina
  80. stefi, avrei voluto essere stata tua ospite a tavola, magari con lo zio piero accanto con la maglia nera a rete e il pacchetto di cicche arrotolato nella mezza manica... il clone di brega non si può perdere... va preservato come come le specie in via d'estinzione... immagino le risate che ti sarai fatta, durante e dopo pasto!!! baci

    p.s. scusa, dopo il racconto del clone di brega, la ricettina della crostata m'è passata in secondo piano. son sicura che è buonissima....

    RispondiElimina
  81. Chocolat/orange : une combinaison des plus délicieuses.
    Toujours un plaisir d'admirer tes réalisations.
    Bonne semaine et à bientôt.

    RispondiElimina
  82. Fantastica y encima de chocolate con naranja.

    Saludos

    RispondiElimina
  83. Stefania..rido veramente di cuore ogni volta che ti leggo..sei eccezionale nel fotografare le situazioni ed i personaggi.
    La ricetta la segno e la provo quanto prima..sicura di non sbagliare.
    Grazie.

    RispondiElimina
  84. che dire, impeccabile! la frolla con le mandorle è ancora più buona, la ganache di cioccolato... slurp.... e la foto con il morso è tr divertente... viva i romanacci

    RispondiElimina
  85. :DDDD stamattina sono passata di corsa, ho letto valrhona e ho pensato: dopo torno con calma!!!!
    Ma davvero sei una padrona di casa incredibile, io sarei svenuta già sulla porta di casa.
    Lo so che sei lontana, che peccato....non solo siamo della stessa città ma io vivo, pensa un pò, nel quartiere africano, ironia della sorte.....evvabbè....prima o poi un dolcetto insieme ce lo facciamo, eh?

    RispondiElimina
  86. Oh, mamma che ridere! :)
    Questa torta deve essere ottima e con 360 grammi di cioccolato + panna pesno che sia di una golosità pazzesca :D Che voglia di cioccolato che mi hai fatto venire!!!!!!!

    RispondiElimina
  87. :) che uomo... e che torta!!!!!!! Le foto sono una spettacolo, un tripudio di cioccolato!!!

    RispondiElimina
  88. Io godo quando le persone a tavola mi chiedono il bis alla quarta quindi capisco la simpatia e poi pensa che quando mio marito deve farsi perdonare qualcosa mi parla con l'accento romano ed io mi sciolgo.
    Come sempre i dolci che presenti sono una goduria alla vista ed al palato, bravissima!
    Baci!

    RispondiElimina
  89. Hai dato il via raccontando dell'"homo simpaticissimus"...e mentre scorrevo i commenti vedevo che qualche altro "homo elegantissimus" si proponeva (Zio!!!). Non ho ancora capito se hai proposto un magnifico dolce o vi state proponendo come un centro recupero alta moda!? :P ahahahaahahaha
    Non che io sia un caso meno disperato (sia ben inteso) ma con me forse è più facile...basta invertire le pantofole estive con quelle invernali è già siamo a bon punto :P eheheheheheh
    Tornando invece al dessert è davvero giusta la definizione golosa. Copiato.
    Una domanda (please non preoccparti che mi fermo alla prima)...secondo te il burro lo posso eliminare del tutto compensando con sciroppo di glucosio?
    PS
    La Boutique Valrhona l'ho vista bene...e se qualche volta rammentassero che vendono solo cioccolata e non altro probabilmente avrebbero anche più clienti :)

    RispondiElimina
  90. Ciao! il tipo di persone che non vorresti mai far entrare in casa insomma! bel coraggio tesoro!
    In contrasto con una tortina elegante e raffinata..e davvero molto invitante!
    un bacione

    RispondiElimina
  91. Mia cara, tu incontri sempre dei soggetti degni di comporre una nouvelle Comédie Humaine: ti invidio un po', a me non succede mai niente e per far succedere qualcosa mi sono messa a cucinare, nella speranza di poter degnamente accogliere anch'io qualche insolito personaggio al mio desco... proverò con questa torta, che mi sembra magnifica, ma so già che, anche se dovessi prepararla per gli ospiti, la farei sparire prima del loro arrivo per mangiarmela tutta io...

    RispondiElimina
  92. Non ho parole, è fantastica!

    RispondiElimina
  93. Ciao Stefania,sono sempre piacevoli i tuoi racconti,non sapevo che tuo marito è toscano ora nanni tu te lo sei preso e guarda in dove t'ha portata poera a noi!
    Allora un bacio da Firenze

    RispondiElimina
  94. è come quella della mia mamma ma in + c'è il miele..deve essere super goduriosa!! E l'uomo Cagi sarebbe perfetto per una pubblicità!

    RispondiElimina
  95. Ma quel morso lì è dell'omo in questione??
    Ad ogni modo il classico frolla-cioccolato non delude mai, nemmeno gli outsider del galateo! :>
    Che personaggio...

    RispondiElimina
  96. MIzzega che soggetto!E tu ti sei fatta a dir poco onore!!!Che guduria sta torta!

    RispondiElimina
  97. e torte alla ganache sono tra le mie preferite...affondare la forchettina nella crema..mamma mia svengo!!!!

    RispondiElimina
  98. ahahahahahah
    'Ivano, 'o famo strano?'
    divertente e alquanto sfacciato il tipo sudicio ;)
    Mi piace molto questa tortina e mi fa sorridere la foto con denti impressi nel morso hihihi
    complimenti, come sempre!
    Intanto penso a cosa realizzare con l'arancia... smack!

    RispondiElimina
  99. L'ultima foto è deliziosa ...in tutto,brava come sempre ciao !

    RispondiElimina
  100. une tarte chocolatée et gourmande comme je les aime, un pur régal pour les papilles
    bonne journée

    RispondiElimina
  101. appena mi riprendo dalla vista di 'sta fetta cioccolatosa vado a leggermi le info sul contest! :P
    bacione e non permetterti mai di tornare in italia a vivere... come faremmo senza i tuoi racconti arabi-felici?? ;)
    alessandra

    RispondiElimina
  102. Davvero golosissima questa torta, io a dire il vero mi sono incantata davanti all'alzata, maè una mia passione sfrenata!!!!!!
    Ti va di partecipare alla raccolta di ricette di carnevale che abbiamo organizzato MArtina ed io co Gaillo zafferano?
    http://blunottelive.blogspot.com/2011/01/ha-fatto-luovo-la-gallina-per-la-bella.html

    RispondiElimina
  103. Troppo fico il piattino portafetta!!! Grande zZiopiero! Forte anche il racconto!...Simpatico il tipo...noblesse oblige...;) Questa crostata deve essere una delizia....A proposito il calco dei denti sulla fetta è il tuo?...Hihih...Martina

    RispondiElimina
  104. Oddio, le Cagi le avevo proprio rimosse :))))
    Grazie come sempre per i sorrisoni, Arabina bella

    RispondiElimina
  105. @ Patrizia: credimi, e' la stessa domanda che gli ho fatto io...

    @ Kitty's Kitchen: a chi lo dici...

    @ lucia: si, diciamo che ospite e dolce erano un po' agli antipodi...e una corsetta per smaltire la fetta l'ho fatta, non credere ;-)

    @ giulia pignatelli: beh si, altro che ospiti ingessati o a dieta...

    @ rossella: un bacio anche a te, e grazie :-)

    @ Angela L.: non sai quanto avrei voluto immortalarlo!!!

    @ Fabiola: :-)

    @ lucy: ne valeva la pena, per il tizio ;-) beh, un po' anche per la torta :-)

    @ YOUR NOISE: diciamo che invita...;-)

    @ Gaia: ed io so che lo sai...;-)

    @ Alessandra: ma certo, come dicevo su sempre meglio di quelli a dieta...

    @ Strawberryblonde : ahahahahahah :-)

    @ Ziopiero: bucherellata ammetto che ha tutto un altro fascino. Pero' bianca, ti prego, che si possano vedere bene le patacche :-)
    Ehm, il delicato mozzico e' mio ...

    @ Kika: no no, e' morso della cuoca :-) ma diciamo che gli ho fatto concorrenza!

    @ Lory B: no, non abbiamo avuto amare sorprese, dato che e' semplicemente venuto a mani vuote. E per fortuna, dico io...

    @ cranberry: se non me lo avesse regalato avrebbe di certo rischiato un furto...

    @ Milen@: ma no su, magari dimenticarsene no...magari le ha solo accantonate per un attimo :-)

    @ dolci a gogo: beh, soddisfazioni con questa torta me ne hanno dato in parecchi;-)

    @ Edith Pilaff: e su, via, te la do anche senza Cagi :-)

    @ vero: chiedilo al marito...

    @ L'economa domestica: visto come ti vuoi abbigliare ti perdono il non perfetto accento romano, ok? :-)

    @ Fabiana: grazie mille :-)

    RispondiElimina
  106. Certo che incontri certi personaggiiii...eheh..Torta golosissima!!!

    RispondiElimina
  107. Noooooooo allora dvi guardare la mia torta cioccolatosa goduriosa Ti aspetto

    RispondiElimina
  108. @ Meg: magari ne fosse rimasta e potessi offrirtene...

    @ Cinzia: passo appena ho un attimo :-)

    @ raffy: no, in paradiso ci vai se la mangi..

    @ caris: ho abilmente evitato :-)))

    @ valerioscialla: mille grazie :-)

    @ Cmdd: il miele non si sente per nulla, ma da'la perfezione al ripieno...:-)

    @ l'albero della carambola: grazie! :-)

    @ civette: mi fa piacere, grazie!

    @ Letiziando: il tamarro..testimonial :-) grazie!

    @ Silvia; beh, no se devi mangiarla da sola non mi pare il caso...se mai dovessi capitare dalle tue aprti, pero', ti aiuterei volentieri ;-)

    RispondiElimina
  109. Davvero bello il piatto porta fetta e poi lo stampo dei denti fa pensare a quando buona sia tutta quella cremosità al cioccolato ^.^

    RispondiElimina
  110. Intanto, complimenti per l'ospite! ;) E la torta, che magari ne porto via un pezzo anch'io.... :)
    Spero che arriverai a leggere tutti questi 100 commenti, fino a quest'ultimo, perchè volevo dirti che ti ho passato il stylish blog award e che lo puoi ritrare dal mio blog, se vuoi. Spero ti faccia piacere! :) Te lo volevo proprio dare perchè il tuo blog è davvero interessante: per me, è un luogo dove tante diverse ricette e anche culture culinarie s'incontrano, corredate di tante belle foto e post proprio divertenti da leggere! Quindi, un bacione, buona serata, e a presto! :D

    RispondiElimina
  111. Ciao Arafafelice! E' la prima volta che ti scrivo anche se seguo il tuo blog da tanto tempo! Ho deciso di scriverti ora perché siamo quasi vicine di "casa". Mi sono trasferito con mio marito a Doha (Qatar) e devo dire che non è proprio un trasferimento semplicissimo, anche se per il momento ancora ho gli occhi da turista! volevo chiederti come ti regoli tu con il lievito per i dolci, visto che qui il santissimo "pane degli angeli" ancora non è arrivato!
    Grazie per tutte le cose buonissime che mi aiuti a preparare! Un caro saluto e a presto! Alessandra

    RispondiElimina
  112. @ Daniela: mille grazie :-)

    @ emilia: vedo che con il romanaccio non te la cavi affatto male...;-)

    @ JAJO : se mai riuscirò, la foto giuro che gliela faccio. Eccome se esistono...

    @ I VIAGGI DEL GOLOSO: vero, sembra fatta apposta per voi!

    @ Natalia: il morso è mio!!!! se l'avesse lasciato il tizio l'avrei trovato un tantino rivoltante :-)

    @ Vicky: credimi, quel piattino lo uso spesso, e se non lo uso lo rimiro da tanto mi piace. Lo so, sono idiota :-)

    @ Le Rocher: ma si...ha fatto ciò che io non avrei mai avuto il coraggio di fare...

    @ Erica: ma sai ogni tanto cosa dico a mio marito? che vorrei annoiarmi!!! :-)

    @ elisa69: grazie!!!

    @ littledessert: grazie anche a te!

    @ Cristina: nulla!!! anzi adoro sentirlo...:-)))

    @ viola: santo cielo, no, il morso è mio. E quei piattini con lui li ho evitati, vai a sapere che fine facevano...

    @ ZiaDada: grazie, che gentile!

    RispondiElimina
  113. Ma quanto sei golosa....ma quanto sei brava. baci Francesco

    RispondiElimina
  114. @ Carolina: è proprio una di quelle torte ;-)

    @ Patrizia: grazie :-)

    @ Claudia: ruba, ruba, vedrai...

    @ Zia Elle: vedi, è che avergli detto che mangiavamo in giardino lo abbia spinto ad abbigliamento...bucolico :-)

    @ Mirtilla : :-)

    @ Imbini Pasticcini: no, dieta no...moderazione, almeno così si può mangiare tutto ;-)

    @ Nel cuore dei sapori: grazie!

    @ Milena: cioccolatoso e...terapetuico ;-)

    @ maria61m: però prima o poi mi dovresti insegnare a fare una delle torte delle tue...

    @ Yaya: eheheeh guarda, è stato impagabile...

    @ elenuccia: credimi, merita davvero :-)

    @ Barbara Palmisano: potrei darti torto???

    @ le pellegrine Artusi: ehehehehe il marito concorda :-)

    @ ELel: beh, no, non è il primo che mi capita di incotrare :-)

    @ Simo: si, rende l'idea dell'attacco famelico...

    @ Serena: è stata davvero una bella sorpresa, ripieno a parte può essere un ottimo jolly.

    @ Cristina: ma infatti io spero di riaverlo a cena...ma con te e zio Piero sarebbe impossibile, dopo 5 minuti saremmo piegati in terra dal ridere :-)

    @ Nadji: merci, even though there is no orange in the recipe :-)

    RispondiElimina
  115. @ jose manuel: gracias :-)

    @ michela: grazie, vedrai che buona :-)

    @ Passiflora: mille grazie, da una romanaccia :-)

    @ Pamirilla: credimi, sarei voluta morire! ma insomma, a tutto o quasi si può resistere...:-)))

    @ Il gatto goloso: cioccolato allo stato puro in pratica :-)

    @ Una cucina a pois: è l'uomo che meritava, credimi...

    @ gloria cucè: davvero??? anche il mio lo fa incredibile!!!

    @ Gambetto: mi fai morire. Il centro di recupero moda però lo facciamo aprire a zio, eh? ;-) Allora , non sostituirei il burro, ma giustamente la cosa non dovrebbe convincerti :-) se proprio devi, non metterei il glucosio perchè rischi di rovinare il sapore con un'aggiunta dolce, al limite poco altro miele come da ricetta....

    @ Manuela e Silvia: diciamo che non facevano proprio pendant...

    @ Onde99: vieni a vivere qui e vedrai...;-)

    @ Lisa: grazie :-)

    @ cucinaconciuba: mi fai morire!!! si hai visto mi sono messa un toscano dentro casa...un bacione!

    @ Cleare: si, l'anti super top model :-)

    @ ( parentesi culinaria): no è mio!!!! per fortuna...

    @ Saretta: credimi, ha fatto tutto la torta...

    @ Alice: anche del tipo, a quanto pare...

    @ Dada: ecco, per fortuna a quello non è arrivato!!!

    RispondiElimina
  116. @ Stefania: grazie, cara omonima :-)

    @ Fìmere: merci :-)

    @ ViaggiandoMangiando: oddio non posso addirittura tornare?? :-)))

    @ blunotte: verrò a vedere, grazie!

    @ Trattoria da Martina: mio, mio..niente paura ;-)

    @ Reb: vedi? sono un classico della moda, invece...

    @ NIGHTFAIRY: :-)

    @ sissi: vista, meravigliosa!

    @ Tiziana: grazie!

    @ Italiansaalatti: grazie, ho risposto da te :-)

    @ Alessandra: benvenuta in Medio Oriente!!! In Qatar si sta benissimo!!! Allora, la bustina PaneAngeli pesa 16 grammi, quindi semplicemente metto lo stesso peso di baking powder, che trovi facilmente di mille marche in tutti i supermercati. A presto, mi fa piacere che siamo quasi...vicine :-)

    RispondiElimina
  117. ciao cara come stai? che delizia ritrovarti, con una torta così anche io averi fatto bis e tris. Bravissima, un grande abbraccio!!!

    RispondiElimina
  118. Non si può non sbellicarsi dalle risate leggendo i tuoi racconti..mi sembra di vedere te tutta perfettina, padrona di casa con quest'essere che ti piomba in cucina..ahahha!!...troppo forte..aòò però na fetta de sta torta me la potevi mannàààà noo??!?!?..ahaha!!

    RispondiElimina
  119. pant pant uff uff in ritardo ma siamo arrivati!
    siamo felici di essere in questo post con questa meraviglia del palato! speriamo che la narrazione del pomeriggio di relax ci porti fortuna, ma se tutto va bene (fine dei lavori a casa 0.0) tra 2 w end ci spaparanziamo anche noi :DDD
    grazie ancora per essere la nostra severissssima giudice:D

    RispondiElimina
  120. cioccolate: garanzia di felicità e molto sapore.

    Guilherme

    RispondiElimina
  121. sei davvero brava ti seguo sempre prendo spunto dalle tue ricette...:):) posso aggiungere il tuo blog nel mio?? sto iniziando adesso a crearne uno mio e mi piacerebe condividere con te...

    RispondiElimina
  122. @ Francesco: sicuramente più golosa che brava ;-)

    @ colombina: che piacere, era un po' che non ti leggevo :-)

    @ Morena: che simpatica sei, grazie :-)))

    @ labandadeibroccoli: è un vero piacere, altrochè!

    @ Guilherme: giusto!!!

    @ Terry: grazie!

    RispondiElimina
  123. Nooooo anche tu con un toscano, ma sono ovunque!!!

    RispondiElimina