lunedì 4 maggio 2015

Torta glassata al cioccolato e noci pecan


Avete presente quei barbecue e quei picnic in cui ciascuno deve portare qualcosa?
O quelle feste piene di gente dove c'è da sfamare un esercito.
E far contenti tutti.
Cuoca compresa.
Ebbene, la prossima volta armatevi di questa.
Giuro, dovrete staccare la teglia dalle mani.
Perchè se la staranno leccando.
Non fatevi spaventare dagli ingredienti: è una torta bella grande che basta per 12/15 persone!
Morbida morbida, e con una glassa zuccherosa e cioccolatosa da staccare a pezzi...fatela asciugare, però!
E se le noci pecan non le trovate, metteteci le nocciole come ho fatto io ;)



TEXAS SHEET CAKE
da American Food di Martha Stewart
per una teglia rettangolare circa 23 cm per 33 cm

226 g di burro
240 g di farina
380 g di zucchero
un cucchiaino di bicarbonato
un generoso pizzico di sale
mezzo cucchiaino di cannella
25 g di cacao amaro
250 ml di acqua
2 uova grandi
125 ml di latticello ( vedere la nota)
un cucchiano di estratto di vaniglia
170 g circa di noci pecan tostate, o altra frutta secca, per la copertura

per la glassa al cioccolato

113 g di burro
25 g di cacao amaro
125 ml di panna liquida fresca da montare
2 cucchiaini di estratto di vaniglia
300 g di zucchero a velo


Preparare la torta: in una ciotola mischiare farina, zucchero, bicarbonato, sale e cannella.
Sciogliere il burro in un pentolino su fuoco basso, quindi mescolarvi il cacao e l'acqua.
Alzare il fuoco e portare a bollore mescolando di tanto in tanto.
Togliere dal fuoco e versare subito sul composto di farina, girando finchè il tutto sarà ben amalgamato.
Unire quindi le uova leggermente battute con una forchetta, il latticello e la vaniglia.
Versare nella teglia imburrata ed infarinata che andrà leggermente battuta sul piano da lavoro per eliminare eventuali bolle d'aria.
Cuocere in forno preriscaldato a 190 gradi per circa 12/14 minuti (qualcosa in più nel mio forno) finchè il dolce si staccherà dalle pareti e dopo aver fatto la prova stecchino.
Mentre il dolce cuoce preparare la glassa: mettere in un pentolino burro, cacao e panna. Portare a bollore su fuoco medio mescolando ogni tanto. Togliere dal fuoco, unire la vaniglia e lo zucchero a velo.  Far intiepidire un pochino e versare sulla torta ancora calda.
Spolverizzare con le noci pecan grossolanamente tritate e far raffreddare completamente prima di servire tagliata a quadrotti.


NOTE

- il dolce ha bisogno di qualche ora di riposo perchè la glassa solidifichi, quindi fatelo la mattina per la sera o il giorno prima.
 

- meglio glassarlo nella stessa teglia in cui viene servito, è più pratico. Se voleste sformarlo dalla teglia di cottura fatelo PRIMA di glassarlo.

- se non trovate il latticello (buttermilk) fatelo da voi unendo metà latte e metà yogurt naturale non zuccherato insieme a qualche goccia di succo di limone. Fate riposare mezz'ora a temperatura ambiente ed utilizzare.

- con le noci pecan è divino, ma ottimo anche con le nocciole tostate.

- la glassa va versata sulla torta mentre quest'ultima è ancora calda, e la glassa stessa non deve essere ancora fredda quando la usate.

- prima di spaventarvi per le dosi di zucchero ricordate che è una torta enorme ;) e no, per motivi che hanno a che fare con la natura sovrumana di Martha Stewart, non è assolutamente troppo dolce.


29 commenti:

  1. Muoiooooo *____* chissà che buona

    RispondiElimina
  2. ammetto che la dose di zucchero un po' mi ha spaventato, ma tanto è una torta che va condivisa, no?
    adoro le ricette che tiri fuori dai ricettari di Martha: sono sempre un successo!

    RispondiElimina
  3. Caspiterina che dolce!!! ma quanto zucchero ha??? 680 gr. in tutto... i diabetici non potrebbero neanche annusarla... devo dire che il risultato è notevole e quindi al prossimo party VA FATTA.

    RispondiElimina
  4. Oddio...... mi sciolgo! Non cedo mai a queste quantità di burro e zucchero, mi basta immaginare la meraviglia ^_^ Ingrasso solo all'idea, ahahahahahah. Credo davvero potrei iniziare a mangiarla e smettere solo quando sotto i denti iniziassi a sentire il duro della teglia :D

    RispondiElimina
  5. Lo sai già vero che l'ho salvata nella cartella "ricette di Araba felice"...una ricetta super slurp da condividere per essere felici.

    RispondiElimina
  6. Come ti accennavo ieri, sono in cerca di dolci da preparare per il mio compleanno tra un paio di settimane. Questa entra di diritto nella lista! Fra l'altro, da quando al supermercato trovo le pecan, le infilo praticamente ovunque.
    Grazieeeee!

    RispondiElimina
  7. ok! giuro che eseguo il tuo imperativo!!! :D

    RispondiElimina
  8. Stefania finalmente riesco a passare a trovarti, ti seguo sempre e in questi giorni voglio fare il tuo plumcake al gelato:) pero' ora mi segno pure questa tanto a me lo zucchero non fa paura:P

    RispondiElimina
  9. Insieme ai bicchierini di vellutata mai e peperoni e al misto di mignon (viennese tartlet, bon bon al cocco, starbuck muffin) questo va nel buffert apericena dei 3 anni della piccina. Ora provo anche la torta di zucchini tua e poi ti intitolo il rinfresco del compleanno :D

    RispondiElimina
  10. morbida senz'altro visto la quantità di burro, per non parlare dello zucchero.... ma la "prospettiva" di strappare la teglia agli invitati è davvero stimolante ;-)

    un abbraccio

    RispondiElimina
  11. OMG....una torta da urlo, come quello dei commensali che si strappano la teglia dalle mani ;-P
    Mi pare una torta abbastanza semplice da fare e poi, se parte 'sta primavera, si può portare anche ai pic-nic.....ho una voglia di mangiare sui prati ^_^
    Grazie omonima, sei mitica come sempre!!

    RispondiElimina
  12. E giustamente se la mangerebbero tutta! Dev'essere spettacolare, con quella glassa deliziosa ancor di più! Ma se invece che per 12, sparisce in brevissimo tempo in una casa di 2 persone è tanto grave? No perché potresti aver creato una nuova dipendenza, lo so già ancor prima di farla!!

    RispondiElimina
  13. La faccio, la faccio, la facciooooooooooo. Ho tutto in casa :-)))) (a parte le noci pecan)

    RispondiElimina
  14. Mi immagino giaì anche solo leggendo la tua descrizione...fantastica la torta e fantastica tu....baciii

    RispondiElimina
  15. Nooooo! Questo dolce è davvero da affondare il cucchiaio...ci credo che si finirebbe a leccare la teglia!

    RispondiElimina
  16. ma dove le trovi tu tutte le cose più goloserrime del mondo???????????

    RispondiElimina
  17. che meravigliaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    per me il grosso problema è trovare le noci pecan...qua è difficilissimo!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  18. La glassa mi intriga....adoro i dolci che ti riducono in ameba strisciante nello stampo :P hehehheheheeh Sei una bloggalinaaaaaaaaa......questa si che è una notizia....e sai che adoro queste news vero :P hihihihihihihihi....
    asking for ransom.....:D ahahahahahah :D :D

    RispondiElimina
  19. Cosa vedono i miei occhi...sembra golosissima anzi deve esserlo!!! Una curiosità: la torta si serve direttamente nella teglia di preparazione o si può sformare e tagliare? Grazie in anticipo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puoi sformarla ma fallo prima di glassarla o poi sarebbe un peccato perchè la glassa si rovinerebbe nel trasferimento :)

      Elimina
  20. glassa la cioccolato e le noci pecan la rendo molto golosa

    RispondiElimina
  21. beh ogni tanto le torte goduriose e super grasse vanno bene e se ci fan fare bella figura ancor di più!

    RispondiElimina
  22. Ciao Stefania
    non leggo il lievito: non c'è?
    Grazie Barbara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è il bicarbonato come agente lievitante :)

      Elimina
  23. Fatta ieri e portata oggi a casa di amici
    Successone!
    Oltretutto ho usato una teglia ancora più grande di quella che consigli qui, eppure era perfetta. Grazie!

    RispondiElimina
  24. (Me imbranata, esco sempre come unknown. MI chiamo Bea e sono tua assidua fan da anni )

    RispondiElimina