giovedì 6 marzo 2014

Torta morbidissima al cocco, lime e frutti di bosco.

La Martha è sempre la Martha.
Ed io al suo richiamo non resisto.
Confesso di possedere molti, se non quasi tutti, dei suoi libri ed uno nuovo è benvenuto come se in casa mia ci entrasse lei in persona.
Che nel caso spero mi porti un dolce, eh!
Provo le ricette ormai da anni, e le sue torte hanno fatto compagnia in molti degli eventi di casa arabafelice.
Che sia un compleanno, la colazione o un tè con le amiche è sempre la scusa buona per provarne un'ennesima.
Nel libro del mese, Cakes, ci si perde.
Lo si sfoglia rimanendo incantati ad ogni pagina, e con la voglia matta di vedere cosa ci sia nella successiva.
E' diviso in sezioni che vanno dai dolci a strati, a quelli adatti per accompagnare un tè, ai cheesecakes...
Il dolce qui sopra è tratto da quella "Cakes with fruit", ovvero torte con la frutta.
Un mare di frutti di bosco si appoggia piano su una torta morbida, che li accoglie senza inglobarli.
Una festa per gli occhi, prima che per il palato.
Semplicissima, pochi passaggi come sempre ben dettagliati ed il dolce è già in forno.
E' grande, fa parte di quelle preparazioni che gli Americani definiscono adatte "to feed a crowd", ovvero per sfamare un esercito.
Beh, non so se due persone si possa tecnicamente considerare che ne formino uno.
Perchè la prima teglia ce la siamo mangiata così, a colazione, per qualche mattina.
Ma meno delle cinque indicate per la durata...
Morbidissima grazie alla presenza di tanta frutta rimane tale fino all'ultima briciola.
Perfetta in tutte le stagioni.
E specie per chi vive in un'estate perenne ;)

COCONUT-LIME-BERRY CAKE
( per uno stampo rettangolare 23 cm x 33 cm)
170 g di burro a temperatura ambiente ma non sciolto
210 g di farina
2 cucchiaini di lievito per dolci
mezzo cucchiaino raso e scarso di sale
75 g di farina di cocco (la ricette richiede il tipo zuccherato, ma va benissimo qulla normale)
190 g di zucchero, ed un cucchiaio a parte
3 uova grandi
188 ml di buttermilk (latticello)
2 cucchiaini di buccia di lime grattugiata
2 cucchiai di succo di lime
450 g di frutti di bosco misti (lamponi, mirtilli, more)
3 cucchiai di rum oppure di succo d'arancia


Imburrare lo stampo ed infarinarlo, eliminando l'eccesso di farina.
In una ciotola mescolare la farina, il lievito, il sale ed il cocco.
Con delle fruste elettriche montare il burro ad alta velocità con i 190 g di zucchero per almeno 4 minuti, finchè il composto sarà chiaro e montato.
Aggiungere quindi un uovo alla volta, con le fruste in funzione.
Ora ridurre la velocità delle fruste ed aggiungere il composto di farina in tre volte, alternando con il buttermilk.
Unire la buccia ed il succo di lime e versare il composto nello stampo preparato.
In un'altra ciotola mettere i frutti di bosco, il cucchiaio extra di zucchero ed uno di farina insieme al rum (oppure succo di arancia). Girare brevemente senza romperli quindi versare il tutto sull'impasto, senza premere.
Cuocere a 180 gradi per circa 35 minuti (40 nel mio forno) facendo la prova stecchino ma stando attenti a non infilzare un frutto!.
Servire tiepida o a temperatura ambiente.
La torta si conserva, avvolta nella plastica, anche cinque giorni.


NOTE

- la ricetta è spiegata dettagliatamente e basta seguire le indicazioni per ottenere un ottimo risultato.

- l'autrice spiega che si può usare anche un solo tipo di frutti di bosco, non amando il mix.

- a me servito prolungare la cottura un pochino, ma ogni forno è diverso e voi cominciate a controllare dopo mezz'ora.

- il latticello, o buttermilk, ormai si trova con una certa facilità nei banchi frigo di molti supermercati italiani. In caso non fosse disponibile, sostituitelo con un composto fatto da metà latte e metà yogurt bianco.

21 commenti:

  1. tutti gusti che adoro!
    grazie, la farò al più presto.
    Sara

    RispondiElimina
  2. e questa va fatta,mica posso dartela buona cosi,solo alla vista?!!?
    certo che se ogni tanto organizzassi na spedizione da queste parti per tutte queste delizie...
    PS:ho provato le chiacchiere con philadelphia...<3

    RispondiElimina
  3. che bella faccia che ha! come vorrei poterla assaggiare!

    RispondiElimina
  4. Che tortina favolosa... mi ci vorrebbe proprio in questo momento.. per superare un pomeriggio da paura in ufficio!
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  5. Bellissima! Corro a vedere!

    RispondiElimina
  6. Si potrebbe fare con i frutti di bosco (ancora) congelati?

    RispondiElimina
  7. Corro subito!mi sa da furbissima!!

    RispondiElimina
  8. ..che voglia d'estate....
    Vado a curiosare ^_^

    RispondiElimina
  9. Coloratissima questa torta, ora vado a sbirciare la ricetta. Grazie Araba.

    RispondiElimina
  10. posso allungare la manina e prenderne un pezzo ????incantevole!!

    RispondiElimina
  11. e' da ieri che la punto....quanto mi piace!!

    RispondiElimina
  12. Ieri ho fatto il pane di semola che hai pubblicato, adesso come resistere a questa torta, mi mancano frutti di bosco, devo rimediare in fretta. Ha proprio tutto quello che mi piace

    RispondiElimina
  13. L'aspetto è sicuramente meraviglioso. Vado a vedere cosa devo procurarmi al più presto :-)

    RispondiElimina
  14. Trasmette un senso di freschezza e di primavera che per dove vivi tu non è gran cosa, ma qui dopo tanta pioggia....
    Sai che l'ho fatto il tuo strudel ai pistacchi e sciroppo di rose, ma non so se lo posto. Non è mia bello come il tuo, ma di un buono proprio si. L'ho veramente gustato con quel saporino azzeccatissimo dei chiodi di garofano. Bravissima.
    Giardiniepasticcini

    RispondiElimina
  15. davvero bellissimi!!! Mi piace molto il tuo blog e sarei molto felice se passassi dal mio: http://golosedelizie.blogspot.it/
    ti aspetto ^_^

    RispondiElimina
  16. L'ho fatta ieri con le more, aromatizzandola con l'arancia anzichè il lime (che ho dimenticato di comprare). Dire buona è poco.. L'abbiamo divorata! :-D

    RispondiElimina
  17. Preparato l'altro ieri sera. Finita ieri a pranzo. Divina. L'ho fatta senza glutine e senza lattosio e ho aggiunto il doppio del lime perché ne sono dipendente..la rifarò prestissimo! Grazie

    RispondiElimina