lunedì 21 maggio 2012

Lecca-lecca al parmigiano e semi di papavero

Ed io che pensavo fosse chiaro come il sole.
Lo rileggo, il nome di questo blog.
Arabafelice in cucina.
Se non fosse mio, penserei come minimo che l'autrice viva in un qualche Paese del Medio Oriente.
Le dune sullo sfondo dell'header dovrebbero costituire un indizio.
E poi magari lo sforzo di leggere due righe delle tonnellate di parole di cui il blog è oberato toglierebbe ogni dubbio.
Invece no.
Nulla è mai così semplice come sembra.
Altrimenti non mi spiego l'incalcolabile numero di messaggi di chi vuole farmi sponsorizzare qualcosa di improponibile.
E spedirmelo, anche.
Credetemi, non è snobismo.
E' che la libertà di usare, mostrare e scrivere quello che mi pare e soprattutto mi piace sul serio non ha prezzo.
Passi per le sottilette.
Magari quelle arriverebbero pure.
Peccato che siano uno dei pochi cibi che aborro: sembra solo a me che abbiano sempre un vago odore di plastica?
Passi per la fornitura di ricotta e mozzarella.
Già mi sono sentita corruttibile, a pensare ad una deliziosa bufala su cui avventarmi.
Ma spedirla nel deserto può incontrare qualche difficoltà, faccio notare declinando la proposta.
Mi si risponde con fare seccato che mica sta scritto da nessuna parte che vivo in mezzo alla sabbia.
Scommettiamo che invece si?
Passi pure per quell'uovo di cioccolato.
Di nuovo, è la temperatura che mi frega: a 50 gradi all'ombra potrebbe arrivarmi tutto ma nulla che abbia consevato l'aspetto di un uovo.
Idem per quel grazioso coniglietto di cioccolato bianco, stavolta.
Stessa marca, stessa mail.
Pure la mia di risposta, riciclata dal cestino.
Strabuzzo gli occhi alla gentile offerta di una fornitura completa di salumi.
Come sempre ringrazio, sottolineo che non sono interessata.
E poi, mia curiosità, come penserebbero di spedire in un luogo dove questi prodotti sono severamente vietati per legge?
Quel "e perchè?" che mi torna in risposta mi lascia basita più della richiesta stessa.
Fino alla più recente.
Una intera fornitura di prodotti sotto spirito, completa di liquori e cordiali.
Capisco.
Deve essere una subdola strategia per togliermi di mezzo.
Riciclo la mail spedita per i salami.
Ma insistono: sperano che possa cambiare idea.
Come sempre si vede che non sono chiara.
Passi per me, che poi sono pure astemia, ma dovrei impegnarmi parecchio per farla cambiare al sovrano di questo Paese...
Ed in cambio, nel caso ci riuscissi, liquori e cordiali scusate se non mi sembrano abbastanza.
Dovrei diventare una voce sulla Treccani, come minimo ;-)


Volete sapere quanto è passato da quando ho visto per la prima volta Lorraine Pascale in tv al momento in cui ho ordinato il suo libro? Questione di secondi.
La ex top-model rinata come chef presenta ricette deliziose, tutte facilissime come indica il titolo.
Questi mi sono piaciuti troppo, ed anche ai miei ospiti.
Bellissimi su un buffet, come segnaposto, come stuzzichino...chi più ne ha più ne metta.
Riescono sempre, garantito anche alle cuoche meno esperte che vogliano stupire i propri commensali ;-)





PARMESAN AND POPPY SEED LOLLIPOPS
da Baking Made Easy di Lorraine Pascale

80 g circa di parmigiano grattugiato
un cucchiaino di semi di papavero
un cucchiaino di semi di sesamo
poco burro, per ungere la carta forno


In una ciotola mescolare il formaggio con i semi di papavero e quelli di sesamo.
Imburrare la carta forno (non saltate questo passaggio se volete che i lollipos si stacchino bene!) ed agiarvi sopra uno stampino circolare da circa 9cm.
Se non lo avete, costruitene uno con la carta alluminio.
Spargere un po' di formaggio all'interno del cerchio, badando a non lasciare buchi. Lo strato non deve essere troppo spesso, ma nemmeno così sottile da non poter stare in piedi, dopo.
Delicatamente alzare il cerchio, e procedere a prepararne degli altri.
Appoggiare quindi uno spiedino di legno ( i miei spezzati a metà, altrimenti sarebbero stati troppo lunghi) al centro di ciascun lollipop.



Ricoprire la parte di spiedino sul lollipop con del formaggio extra, come mostrato in foto:


Cuocere in forno preriscaldato a 220 gradi per circa 5 minuti ( 4 nel mio forno) finchè il formaggio sarà dorato e farà le bolle come se...bollisse.
Tirare fuori dal forno e non toccare nulla finchè il tutto non sarà perfettamente freddo.
Solo a questo punto staccare con delicatezza i lollipops dalla carta forno e servirli.

NOTE:

- possono essere preparati con molte ore di anticipo senza perdere croccantezza.

- quelli nella foto sono tristemente infilzati in una ...patata :-) ma per un buffet potete usare come supporto un mezzo melone o semplicemente servirli in lunghi bicchieri.
L'autrice del libro usa una scatola di plastica trasparente rovesciata a cui fa dei buchi in cui infilare i lollipos.

143 commenti:

  1. anche io la adoro Stefy...è così bella, così brava e così perfetta nelle sue preparazioni...come vorrei essere lei!
    Ti sono venuti alla perfezione i suoi pops...
    E il libro...?
    Ma è in inglese, vero...?!
    Sob...
    baci e buon lunedì fra le calde dune...qua diluvia!

    RispondiElimina
  2. In tanti a scrivere in pochi a leggere, ancora in meno ad usare il cervello :)
    Da ricordare certamente lo spunto.

    RispondiElimina
  3. Ho fatto i cestini e pure i centrini, ma mai i lecca lecca! Che carini.

    Di la' ho risposto al tuo commento sulla tapine ma copio anche qui con una domanda, visto che vivi lì:

    Più "no fuss" di così non potrebbe esserlo, prova che cucinare con la tajine è semplice.
    Piuttosto, continuo a vedere ricette di tajine con il couscous sul fondo, ok che fa la foto più bella, ma mi sembra una cosa stranissima, cioè io ho sempre saputo che la tapine e' per gli 'stufati' e il couscous è cotto a parte nella couscoussiera (o come cavolo si chiama la pentola apposta). Tu hai mai fatto (o servito) il couscous nella tajine?

    RispondiElimina
  4. Ah che belli! li volevo preparare sabato per la festa di compleanno che ho organizzato per un'amica, ma alla fine avevo già una valanga di cibo e questi li ho rimandati alla prossima occasione!

    RispondiElimina
  5. Wow, grazie Stefi! Li ho provati ai ricevimenti vari e non pensavo che fossero così semplici da preparare. Le tue foto hanno ben reso l'idea di ogni step . Hhmmm.. Non vedo ora di stupire qualche ospite :)
    Quanto alle richieste di collaborazioni, mi hai fatto morire ! Si, certe persone si fermano sul tuo blog, vedono magari solo numero di lettori e la frequenza dei post e poi ti inviano la richiesta senza pero leggere bene il contenuto (o semplicemente il titolo !!).
    Mi Piace proprio questo tuo carattere forte e ironico :-)

    RispondiElimina
  6. Dillo che in realtà è una copertura e tu sei qui dietro l'angolo, nello stesso quartiere di una volta!!! :) veramente carini questi lillipops, li avevo segnati anche io, insieme ad un'altra decina di ricette che voglio provare...quella ragazza lì mi piace proprio!

    RispondiElimina
  7. Ho sempre fatto i cestini ma questi lecca-lecca sono deliziosi.....e li farò senza alcun dubbio.
    Grazie Stefania!!!

    RispondiElimina
  8. Che belli!!!! Penso che comprero' questo libro! Se tutte le ricette sono come questa è una garanzia!!!!

    RispondiElimina
  9. questi lecca lecca sono deliziosi!
    che dire del resto? io ormai non mi stupisco più di nulla, la gente non solo non legge ma se legge non capisce nemmeno!!!!
    A questo punto mi chiedo "neanche le immagini servono più?" perchè l'header con le dune e le palme oltre al titolo e sottotitolo mi sembrano inequivocabili!!!
    Pensa che invece a me chiedono ancora se vanno bene le sardine per la mia raccolta di acciughe!!!
    Ciao
    Cris
    ps: allora ti mando un po' di pancetta affumicata? :-DDDD

    RispondiElimina
  10. Anche io ho visto Lorraine in tv e mi ha subito ispirato, con quel suo modo chiaro e diretto di comunicare! quest ricetta è carinissima e molto divertente! la proverò in una prossima cena! baci, Francy

    RispondiElimina
  11. mi garbi un monte perchè sei davvero inventiva e poi sei molto brava..
    lia

    RispondiElimina
  12. anche i liquori oh mamma !!! questi lecca lecca sono bellissimi e anche strabuoni:-) baci

    RispondiElimina
  13. Carinissimi ... un saluto dai viaggiatori golosi ...

    RispondiElimina
  14. ahhhhhhh e io che pensavo che avessi messo le dune solo perchè ti piaceva il paesaggio! ma pensa..
    e araba felice davvero non sono il tuo nome e cognome??! interessante :)
    ps lollipop fantastici, te li copio!

    RispondiElimina
  15. Faccio le cialdine di permigiano per guarnire i piatti , ma farli a lecca lecca mai :)
    Che idea carina mischiare dei semini!

    RispondiElimina
  16. Ti ho mai detto che ti adoro? Sì? Vabbé, non importa. Ti adoro.

    RispondiElimina
  17. ahahha anche i liquori... incredibile! Se non seguono il tuo blog non son degni delle tue ricette con i loro prodotti :-) Questi lecca lecca son geniali, bravissima (come al solito del resto .... :-) ) Baci!

    RispondiElimina
  18. IO invece non la conosco, ma questi cosini sono deliziosi!! ciao

    RispondiElimina
  19. hahaha sono caduta per terra dal ridere quando hai detto che tutto questo è un modo per farti fuori ahah effettivamente il titolo del blog non lascia molte interpretazioni:D ma evidentemente nn è abbastanza:D ..Gli stuzzichini sono fantastici! semplici e sfiziosissimi... li proverò senz'altro! buona giornata e buon lunedì;)

    RispondiElimina
  20. Certo che le persone nn capiscono e nn hanno davvero idea della cultura di altri paesi e si offendono pure...Lo sai che mi sono innamorata anch'io di Lorraine??chissa se in italia si possono trovare i suoi libri la vedo dura ma adoro le sue ricette e il modo in cui le presenta e questi lecca lecca sono di un bello....troppo gustosi e simpatici e poi ti sono venuti na meraviglia!!!!

    RispondiElimina
  21. Lorraine Pascale ha debuttato in Italia un paio di settimane fa , ed io ho subito proposto i suoi canapè alla cena per il mio compleanno....il problema è che i commensali non mi hanno dato il tempo neanche per una fotografia....
    E questi lecca lecca promettono altrettanto bene....

    RispondiElimina
  22. Che carini! I lecca lecca intendo...Chi invece vuole spedirti il "di tutto di più"...bè, che almeno facesse finta di essere interessato davvero al tuo blog!

    RispondiElimina
  23. Che belli!!!! Ci voleva proprio qualcosa di carino da vedere,dopo il terremoto che ha colpito la mia zona,creando panico e paura :(
    Un abbraccio!!

    RispondiElimina
  24. io direi una fornitura di porchetta, alimento apprezzatissimo nei paesi islamici! :P

    dai, ormai non mi stupisco più di nulla... però è davvero divertente leggerti! ;) buona giornata!

    RispondiElimina
  25. Non ho parole per la stupidità della gente e per l'insistenza con la quale ti assilla.
    Ma io non faccio testo, sono abituata a leggere e pensare (a volte) prima di contattare o scrivere un commento... pensa come sono vintage!
    Bellissima idea (come sempre) questi lollipop! Li vedo già in un buffet estivo... con mio figlio che si abbuffa!
    Buona giornata.
    Nora

    RispondiElimina
  26. credo proprio che vogliano farti fuori.
    E non parlo delle rigide leggi arabe su alcol e salumi. Mi riferisco alla bufala che a 50°C diventa un'arma batteriologica capace di ucciderti in meno di trenta minuti.

    RispondiElimina
  27. quanto mi piace quando leggo di non essere l'unico a declinare offerte di sponsorizzazione in cambio di prodotti, certo, non siamo allo stesso livello, ma è il pensiero che conta no?

    vuoi mettere la libertà di poter criticare o recensire qualunque cosa senza sentirsi "legati" per qualche fine commerciale? quello si che non ha prezzo.

    questi "lecca-lecca" comunque sono fantastici, semplici da fare ma spettacolari a servirsi.

    bravissima come sempre
    un abbraccio

    RispondiElimina
  28. veramente una bellissima idea, molto finger molto sfizioso!

    RispondiElimina
  29. Che belli questi lecca lecca.

    come sempre bravissima.

    RispondiElimina
  30. Visto anche io la ricettine della Pascal in Tv e mi è piaciuta subito. Veloce e d'effetto, ottima idea di infilzarli su di una patata a differenza di come siceva lei di fare i buchi alla scatola trasparente.

    ehehe! mi fai sempre sorridere con i tuoi racconti, certo non capire dal tuo blog di dove sei è davvero improbabile :))

    RispondiElimina
  31. Ma veramente sono facili da fare!
    Belli, perfetti per bambini e adulti!

    RispondiElimina
  32. Mi fai sempre sorridere con i tuoi post(scusa se ti do del tu ma anche se è il primo commento che ti lascio ti seguo da tantissimo).mi sono immaginata tutti i fattorini alla tua porta con i vari prodotti...mi piace quest'idea dei lecca lecca,io faccio delle ciotoline di pecorino quando faccio cacio e pepe(eh si ti scrivo da Roma)e vanno a ruba.
    Grazie per tutte le tue ricette

    Giusy

    RispondiElimina
  33. "la libertà di usare, mostrare e scrivere quello che mi pare e soprattutto mi piace sul serio non ha prezzo"
    sottoscrivo, sottoscrivo, sottoscrivo!!!

    questi carinissimi lollipos li ho visti recentemente sul blog della tua omonima (cardamoma) e mi ero ripromessa di andare a vedere chi fosse questa lorraine... ovviamente me ne sono poi dimenticata, ma adesso corro a rimediare!

    un bacio grande

    RispondiElimina
  34. Carinissima l'idea dei segnaposto...!!! Che poi , una volta accomodati ognuno al suo posto, si sgranocchiano in attesa della prima portata... ^__^
    Franci

    RispondiElimina
  35. hahahaha fa troppo ridere il riciclaggio di vecchie risposte dal cestino..della serie non si butta mai niente, nemmeno le cose già dette! Cmq visto le promesse (e nel mio caso una maggiore facilità nel riceverle) forse dovrei cambiare il tema del mio blog...con il mio attuale al massimo potrebbero propormi una fornitura di sanpietrini ;)

    RispondiElimina
  36. L'"intelligenza" e la superficialità di certe persone fa solo ridere per non piangere.
    Bellissima idea quella dei segna posto, idea originalissima e pure buona.
    Bacioni!

    RispondiElimina
  37. Allora le richieste assurde ci bombardano più o meno tutti!
    Non so per quale arcano mistero continuo a ricevere mail per sponsorizzare prodotti dietetici e cure dimagranti. Forse hanno visto Puffly e Flaffy un po' in carne? O pensano che la titolare del blog pesi centocinquanta chili? Oppure che il mio pubblico di bambini e signore che si divertono a replicare i miei lavoretti di bricolage abbia l'ansia della prova costume?
    Ahahahahahah!
    Golosissima la tua proposta! La copio subito per il prossimo aperitivo fra amici!

    RispondiElimina
  38. Bellissima e sfiziosa idea brava come sempre!!
    un bacione Anna

    RispondiElimina
  39. Troppo forte questa idea!!! Davvero simpatica e fantasiosa!!! E brava l'ex modella e tu che ne hai riproposto la ricetta in maniera perfetta..
    Quanto alle sponsorizzazioni ti capisco perfettamente! Io fin d'ora ho sponsorizzato solo aziende di pentole e oggetti (e solo quelle che trovo di buona qualità).Anche a me piace essere libera di usare quel cavolo che mi pare in cucina e, per dirla tutta, odio certi blog che si vede chiaramente che scrivono ricette fatte all'uopo per sponsorizzare una carrettata di ingredienti di cui sono sponsor..Potrebbero quasi creare una di quelle applicazioni tipo: dimmi le marche che hai nel frigo e ti faccio la ricetta...E' davvero fastidioso...Potrei collaborare con un ditta solo se si parlasse di un prodotto di cui ho grande stima e che amo usare, ma altrimenti no, mi scoccia...Forniture di preprati per dolci preconfezionati proprio non mi interessano...
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  40. Ah, un consiglio...I bastoncini tienili a bagno nell'acqua per mezz'ora...in questo modo non rischiano di bruciarsi nel forno...L'ho sentito dire una volta da uno chef in tv e da allora lo faccio per gli spiedini o altro...funziona...

    RispondiElimina
  41. Hai mai letto la pagina del Copyright del mio blog? Al suo interno trovi qualche postilla esplicativa della mia stanchezza a richieste assurde giunte dalle aziende. Profonda solidarietà con la tua situazione :-)
    Questi lecca lecca sono simpaticissimi!!

    RispondiElimina
  42. Ricetta copiata al volo!!!
    Brava Stefania a proporla!!!

    RispondiElimina
  43. troppo carini! Questi li farò senza dubbio!!!
    I tuoi racconti sono sempre simpaticissimi ed io continuo a stupirmi continuamente dell' ignoranza altrui... buona settimana!!!

    RispondiElimina
  44. Carinissimi questi lecca-lecca! Mi sa che li rifarò. (e poi mi ricordano tanto quelle famose bandierine…)

    ah, a proposito: vorrei proporti una sponsorship con una famosa marca di cammelli! :D :D :D

    RispondiElimina
  45. Che simpatici questi lecca lecca. Ciao

    RispondiElimina
  46. L'idea è semplicemente strepitosa... da replicare per la prossima festicciola di compleanno in famiglia...adoro stupirli!!
    Camy

    RispondiElimina
  47. Tu se un genio del male: ti meriti di vivere in un deserto e, per giunta, senza delizie goduriose per il palato come una bella corallina o un bell'uovo di Pasqua con sopra i croccanti ! :-D
    Certo che pur di sfruttare l'onda (gratuita o quasi) dei blog di successo (e il tuo è meritatissimo) le aziende farebbero di tutto (random, ovviamente: leggendo soltanto il numero di commenti ma non il contenuto del blog stesso).
    Sai quante volte a me hanno scritto "CarissimA blogger...", dando per scontato ogni volta che sia una donna :-D

    RispondiElimina
  48. Ma quante persone leggono davvero i post? Certo, nel tuo caso l'ignoranza è davvero inammissibile: il titolo, l'header! Va be', noi sappiamo che sei Araba di nome e di fatto :)
    I lollipop sono deliziosi, ma questa Lorraine Pascal non la conosco e non voglio approfondire: la mia wish list di libri da comprare è già troppo lunga! :)

    RispondiElimina
  49. Ti dirò.. anche il font dell'header qualcosa suggerisce.. Che vuoi farci, forse sono abbagliati dai profitti che trarrebbero da una collaborazione con te e la tua popolare vetrina! :D
    Cmq tornando alla ricetta.. ce l'ho in lista anch'io! E il programma di Lorraine Pascale è già in registrazione automatica sul mio mySKY ;D

    RispondiElimina
  50. Araba, complimenti! Io avrei già ceduto da un pezzo, alle lusinghe del marketing, spinta dalla mia ingordigia senza limiti! o forse no...hai ragione tu, se almeno abbiamo un minimo spazio di libertà...teniamocelo caro. E sopratutto brava a non aver trasformato il tuo blog in un'accozzaglia di marchi, di marche ...di marchette!! ,-) (come tanti altri noti che conosciamo tutti..;-)
    e poi trovi sempre delle cose sfiziose, fuori dal coro, come questi lecca lecca, che io rifarò col pecorino, perchè non è che adori il parmigiano. ho visto la pubblicità del progarmma di questa modella chef ma non ho mai avuto il tempo di vederlo. Ma se fa queste cose sfiziose, beh..il libro è mio!!.-)
    un abbraccio, sono Cinzia in incognito (non riesco da blogger qui )
    Cinzia

    RispondiElimina
  51. Bellissima idea, senz'altro da fare! Anzi, mi segno il libro della ex-modella ai fornelli...
    Ps. Ma dov'è che stai?!?!??? ahahahahahaha!!! ;-)

    RispondiElimina
  52. come sempre arrivo qui e trovo un'idea geniale! li farò sicuramente!

    RispondiElimina
  53. Altra idea che COPIERO' spudoratamente.
    Mi piacciono sempre le tue proposte, fini, eleganti e di effetto.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  54. Me ne parlava una mia collega anche lei pseudo foodies che aveva visto una puntata di Lorraine...già mi avevano convinto raccontati così...ma ora...ho pure "l'how to"!!
    grande Stefania!
    ciao
    Valeria

    RispondiElimina
  55. Che assoluta figata questa ricetta...e passami il termine..ma rende l'idea :P

    RispondiElimina
  56. Dici bene... divertente però questo tuo destreggiarti tra sponsor che non leggono neanche quello che scrivono ;) simpatici anche questi lecca lecca !!!

    RispondiElimina
  57. belli!! è praticamente il frico friulano che fa mia suocera però impalato sugli stecchini....un'idea da copiare assolutamente!! ^_^ mia suocera rimarrà di stucco, anzi di...stecco!!

    RispondiElimina
  58. geniali!!!!!!! e in netta contrapposizione alle offerte che hai ricevuto! ;)

    RispondiElimina
  59. Ciao Stefania, ma che bella idea: te la rubo per il prossimo party :-)
    Un caro saluto,
    Michelle

    RispondiElimina
  60. l'ho scoperta da qualche giorno..mi sono persa la prima puntata su gambero rosso ma le altre le ho viste e mi è piaciuta un sacco la sua cucine..bella e semplice
    ma dimmi il libro è in italiano? dove l'hai ordinato?
    grazie
    ciao
    Antonella

    RispondiElimina
  61. il tuo post mi ha fatto sorridere... internet rende tutto molto piu' vicino, ma a quanto pare non sempre insegna alle persone che esistono culture diverse, con ritmi, rituali e costumi diversi dai nostri. Spero che almeno che questi bellissimi lollipop qualcuno se li sia potuti gustare! un abbraccio, Barbara... p.s. 50gradi !!! vengo subito! qui ce ne saranno al massimo una quindicina ... e piove piove piove :(

    RispondiElimina
  62. Grazie perchè ogni tuo racconto mi fa fare un viaggio in un Paese che sogno di vedere da sempre...

    Comunque bellissima idea e trovo molto più carino infilzarli in una patata piuttosto che in una "fredda" scatola di plexiglas. Ma sono gusti...


    Alice
    http://operazionefrittomisto.blogspot.it/

    RispondiElimina
  63. Grazie a tutti!
    Per chi l'ha chiesto il libro di Lorraine al momento si trova solo in inglese e l'ho ordinato su Amazon.

    RispondiElimina
  64. Stefania sei troppo simpatica oltre che bravissima!! questa ricetta è superlativa...devo provarla! un caro abbraccio, Clara

    RispondiElimina
  65. Meno male che non fai pubblicità! Una mia amica blogger ha iniziato ad accettare pacchi, e a riempire il blog di frasi del genere "Ho realizzato questa torta con la farina della premiata ditta taldeitali, che produce farina dal 1953. Usate anche voi la farina taldeitali!". E io ho smesso di seguire il blog...capisco la gioia nel ricevere regali, ma abbassarsi a certi livelli... laura

    RispondiElimina
  66. No comment davvero sulla deficienza di certa gente,Quanti ai lollipops sono davevro uan super trovata!!!Nessuno aveva decclinato in mnaiera così simpatica le cialde al parmigiano :)

    RispondiElimina
  67. idea simpaticissima!
    io a volte ho fatto i cestini col parmigiano e riempiti di pasta, risotto o altro,ma cosi' a salatino e poi con semini vari...si possono creare diverse combinazioni si sapori e forme.
    grazie x ver mostrato l'idea.
    ciao bianca

    RispondiElimina
  68. Uno che vuole proporre una sponsorizzazione a un blog, che almeno si informi un minimo sul tipo di blog a cui si rivolge. Non dico che deve leggersi tutti i post, però caspita... e poi, dai, tu non hai bisogno di sponsorizzazioni di quel livello!!!
    Stupenda idea per un buffet!

    RispondiElimina
  69. Carissima sei sempre fantastica e fonte d'ispirazione per me che non mastico l'inglese, ma ai dolci non so resistere. Queste cialdine sono meravigliose, la settimana scorsa ho copiato i tuoi magnifici biscottini al limone, fra i pittori che esponevano sotto i portici per la manifestazione "Artisti sotto i portici" hanno avuto un grande successo
    grazie come sempre
    un abbraccio Manu

    ps: li ho messi nel blog con il link e spero che come sempre non ti dispiaccia ....... anzi potrei quasi fare una sezione per te baci

    RispondiElimina
  70. li ho visti di là da stefania, e ho subito pensato che dovevo farli al più presto. sono ganzissimi!
    lo voglio anch'io, quel libro!!!!

    RispondiElimina
  71. troppo belliiiiiiiiiii li copio ovviamente!!!baci Stefy

    RispondiElimina
  72. anche io nel week ho fatto dei dischetti simili senza stecco però e sono facilissimi da fare e di grande effetto oltre ad essere buoni :-)

    RispondiElimina
  73. ah dimenticavo: spero di leggerti sulla treccani :D

    RispondiElimina
  74. Ma come in Italia ste aziende hanno la fila di lista d'attesa e tu Stefy non li degni di uno sguardo ma non si faaaaaaaaaaaaaaa :-)))))))))))))
    Lollipop geniali oserei dire!!!! Un bacione

    RispondiElimina
  75. ma sono troppo belli questi lollipop!!li segno li segno!!ciao!

    RispondiElimina
  76. Ma che spettacolo la tua presentazione di questi lecca lecca salati....mi piacciono un sacco, li devo assolutamente provare.

    Come sempre nei tuoi post sei il numero uno !! Anzi la numero uno, scusa!

    A presto!

    RispondiElimina
  77. Che belli! Hai sempre idee originali e stuzzicanti :D

    RispondiElimina
  78. Che belli questi lecca lecca! Sono carinissimi e poi davvero semplici!
    Sulle sottilette non sei la sola, a casa mia non entrano da anni, a maggior ragione da qualche estate fa quando c'è stato lo scandalo della g....ni e dei topi che ci scorrazzavano in allegria... E comunque non è formaggio la sottiletta -.-

    RispondiElimina
  79. ahahahah !!!! Arabafelice: leggendo i tuoi post, davvero, mi diverto un sacco .... o forse è la gente e sono le situazioni che creano che mi diverte un sacco .... complimenti per tutti gli spunti culinari e culturali che mi arricchiscono ogni volta e ..... mi lasciano a "bocca aperta" .... buona serata :)

    RispondiElimina
  80. uhhh.... e io che volevo inviarti una scorta di giaccioli tuttifrutti.....che peccato, eheh!!!!

    questa ricetta è geniale...e come al solitissimo, ti faccio i complimenti e... me la segno!!!!
    ciaoooo e buona settimana!!!!

    RispondiElimina
  81. aHAHAHHA, LA FORNITURA di salumi è fantastica!!
    Fantastici anche questi stecchini.... davvero sfiziosi! Li provo
    Un abbraccio
    Paola

    RispondiElimina
  82. beh sono davvero senza parole!! ti manca solo la fornitura di ghiaccioli!!

    RispondiElimina
  83. Un idea proprio originale. Ti scopro solo ora dopo una lunga assenza dal mio blog e spero non ti diaspiaccia se ti linko nella mia blog roll. Un blog davvero molto interessante.

    RispondiElimina
  84. ...ma come, vivi in Arabia??
    Ma dove è scritto?...io pensavo che quelle dune fossero solo la tappezzeria di una canera!!! :DDD
    Vabbè ti vogliono per forza affibbiare qualcosa, che ci vuoi fare?
    Questi lecca-lecca iniziano a spopolare, hai ragione facili , ma d'effetto!

    ciao loredana

    RispondiElimina
  85. Il post di oggi mi ha lasciato a bocca aperta dall'inizio alla fine. Che risate e che leccate, se posso dirlo. Fantastici. Sulla Treccani ci sei di diritto, per quanto mi riguarda.

    RispondiElimina
  86. come farei senza i tuoi divertenti posts?Per no parlare delle tue "mitiche" ricette...che appena posso sperimento.
    Cmq voglio ringraziarti ogni volta che leggo mi metti il buon umore...;)
    da provare domani per un aperitivo in famiglia
    grazie
    iaia

    RispondiElimina
  87. Li ho fatti anche io per l'MTC e sono una gran bontà!

    RispondiElimina
  88. Sei troppo gentile e cordiale a rispondere per l'ennesima volta a queste email.
    Quetsa ricetta è fantastica, la proverò in un paio di settimane.
    Sono in vacanza la settimana prossima e non vedo l'ora.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  89. Ricotta??? Mozzarelle e salumi?? Hanno fantasia da vendere!!! ^__^
    Sono tremendamente belli questi lecca lecca, idea simpaticissima!!!!!
    Un abbraccio!!!!!

    RispondiElimina
  90. Ho un'idea ihihihihi... la prossima volta , i prodotti che ti propongono, mandali qui ad Ischia! Anche noi abbiamo la sabbia, ma non le dune e neppure i 50 gradi all'ombra ihihi, magari si accontentano ;-)

    Bella la ricetta :-*

    RispondiElimina
  91. Ciao ho visto anch'io quella puntata e devo dire che ti sono venuti proprio bene !! Adesso li provo !!! Baci

    RispondiElimina
  92. Mi piace un sacco Lorraine e questa ricetta mi aveva colpito quando l'aveva fatta in TV!

    RispondiElimina
  93. troppo carini Stefy!!!! :D
    Un bacione

    RispondiElimina
  94. La prossima volta che ti offrono qualcosa dai il mio indirizzo....vedrai che qualcuno in casa che fa fuori i salami si trova senza problemi :DD

    RispondiElimina
  95. Non voglio pensare a cosa possano aver immaginato che sia tutta quella sabbia sull'haeder... misteri della mente umana...
    Deliziosi lecca-lecca... se li scopre mia figlia sono rovinata!

    RispondiElimina
  96. Ciao,appena ho visto la foto dei lollipop ho pensato subito.. Lorraine Pascal! Non ho il suo libro,ma sono senz'altro una sua fan.Interessante la sua meringa al contrario...
    Spero proprio posterai qualcos'altro di suo!
    Un bacione.

    RispondiElimina
  97. Che spasso leggere i tuoi racconti,Stefania!!Grazie per tutte le risate che mi fai fare!!!Davvero molto carina questa semplice ricetta!

    RispondiElimina
  98. Penso che leggere le tue risposte ai suddetti signori sarebbe uno spasso. Gentili ma con il tuo abituale tono ironico. Mettile da parte per una prossima raccolta. I lollipop di parmigiano li sto vedendo in giro spesso. Sono adorabili, tutto pensavo tranne che si facessero così! Un bacio grande, PAt

    RispondiElimina
  99. Con le sponsorizzazioni, secondo me, si sta un attimino esagerando... non c'è nulla di male, sono d'accordo, ma quando ti arriva la terza mail dalla stessa azienda... eh, insomma.
    (E comunque sì, anche a me le sottilette sanno di plastica.)
    Non ho ancora nulla di suo, ma vista la ricetta che proponi m'incuriosisce... vado a cercare info (non diciamolo che preparo già la carta per l'acquisto on-line, nooo)
    :)

    RispondiElimina
  100. Ciao Stefania,
    visti e fatti questi inconsueti lecca-lecca.
    Ho fatto tutto passo passo, ma non mi sono venuti croccanti, e dire che il formaggio bolliva, si è colorato e l'ho fatto raffreddare per bene....
    Cosa ho sbagliato? Non c'era niente di difficile... :-(
    Mi è venuta invece buonissima la torta di carote e pinoli :-) L'avrei detta molto più dolce per via delle mandorle, e invece!

    Baci, aspetto lumi per i lecca-lecca,
    Sara

    RispondiElimina
  101. mi fai morire dal ridere!!! ma dai dimmi che è uno scherzo!!! ma come si fa a non capire. all'inizio mi chiedevo se eri un'italiana all'estero oppure una straniera in Italia ... basterebbe guardare a modo e magari soffermarsi come ho fatto io a leggere il profilo!!! ma le aziende non hanno idea cosa vuol dire fermarsi un attimo e riflettere.
    L'idea del lecca lecca te la copio anche perchè ho un battesimo e do spunto alla mia amica

    RispondiElimina
  102. Sono veramente deliziosi! Originali e d'effetto! :)
    Ti auguro una bella giornata!

    RispondiElimina
  103. @ Sara: se hai fatto tutto come da ricetta, compresa la temperatura del forno, allora secondo me è un problema di spessore, come capita a volte anche con le classiche cialde di parmigiano.
    Prova a fare uno strato di formaggio più sottile la prossima volta, vedrai che vengono.
    E grazie anche per la torta!

    @ tutti: grazie, sono contenta che vi piacciano tanto :-)

    RispondiElimina
  104. lo sai che ti adoro anche per la tua coerenza.... :) Io adotto un sistema diverso, le mail finiscono direttamente nella cartella spam senza passare dal via! I lollipops al parmigiano invece mi mancavano proprio, brava! Bacio

    RispondiElimina
  105. ahahah: povera Stefania, oberata di mail insistenti!
    No, direi che non si evince che vivi in Aarabia. La colpa è senz'altro tua :)))
    Carinissima questa ricettina: scommettiamo che la proverò? ;)

    RispondiElimina
  106. Le tue idee originali mi lasciano sempre a bocc'aperta... un abbraccio Stefy!

    RispondiElimina
  107. anche io mi sono innamorata di Lorraine Pascale!!! ma nacora non ho comprato il libro...quasi quasi mi piace più di Nigella!!!....se il fornitore di salami si ripresenta gli dai la mia mail??

    RispondiElimina
  108. fanciulla ben nascosta tra le dune, ce l'ho io la soluzione: invece che re-inviare al mittente, ricicla tutto a noi che possiamo ancora ubriacarci, mangiare salumi e stare mezze nude senza finire in galera ; )

    RispondiElimina
  109. Ciao Araba! una cuoca dal medio oriente, ma che riesce a proporre tante ricette creative e buone, che non prevedono ingredienti impossibili!!
    Questo ci piace di te :)
    Ti rubiamo un lecca lecca!
    baci baci

    RispondiElimina
  110. Ma che bella idea!!!! Te la rubo cara la mia creativa ragazza! Mi hanno appena chiesto un aiuto per un buffet post conferenza ed i tuoi lollipop mi sembrano adattissimi! Grazie!

    RispondiElimina
  111. Solito, immancabile ROTFL con i tuoi post...e dio solo sa quanto ce ne sia bisogno in questo periodo :)
    E carini i lecca lecca...molto molto carini...e visto che sono in periodo di iper acquisto libri...metto nella lista dei desideri ;)

    RispondiElimina
  112. Troppo carini!!!
    Appena torno nella mia "maledetta" cucina li proverò!!!!!!!
    j.

    RispondiElimina
  113. Sei sempre fantastica Stefania e mi fai morir dal ridere ! Pensa che stasera volevvo giusto fare delle cialde di parmigiano per dei clienti americani , mi sa che faro i tuoi lollipos invece e li servo con un Prosecco ( ah ah ...in Provenza il vino non solo é ammesso ma quasi obbligatorio...) Ti abbraccio

    RispondiElimina
  114. Ma dai? Stai in Arabia Saudita? E perché non puoi ricevere salumi? non capisco! E perché il cioccolato no? C'è caldo? Ma va???

    E eppure una mail cortese capiscono,nè?!

    Deliziosi questi leccalecca. Confesso, io Lorreine Pascal non la conoscevo. Ora si (perché ho letto il post!) e mi tocca comprare il libro!!
    Baci!

    RispondiElimina
  115. Bellissimi questi lecca lecca.. ma ancora più bello è leggere le tue fantastiche avventure ;)

    RispondiElimina
  116. ma sono stupendi!!! cmq i tuoi post sono sempre esilaranti.. un abbraccio

    RispondiElimina
  117. che ci vuoi fare, magari ti scrivono anche che ti leggono e ti fanno i complimenti! :-D
    bellissima idea questa, molto scenografica, ma anche le modelle cucinano, adesso?!

    RispondiElimina
  118. Il tuo post è stato esilarante :)...dai magari la prossima volta ti offrono un bel set di pentole, per quelle non ci dovrebbero essere problemi no?? :D

    L'idea è carinissima, è una di quelle cose che quando le porti in tavola lasci tutti a bocca aperta! brava!

    RispondiElimina
  119. L'idea dei lecca-lecca non solo è carina ma anche semplice da realizzare!ho visto anch'io alcune puntate su gambero rosso ma questa devo averla persa, grazie per averla postata!!!

    RispondiElimina
  120. Molto scenografici! Mi piacerebbe prepararli già stasera, ma nn ho il sesamo, magari lo sostituisco con qualcos' altro..
    CIAO
    Silvia

    RispondiElimina
  121. Lapsus.. Volevo dire che nn ho i semi di papavero, ma ho quelli di sesamo...
    RICIAO
    Silvia

    RispondiElimina
  122. oddio, io sono nella stessa situazione ma vivendo in Irlanda le cose arrivano, in teoria! :) Io proporrei di leggere un pochino meglio i blog a cui si scrive, ma a quanto pare è considerata un'idea bislacca (pure io sogno bufala!). Detto questo, io questi lecca lecca li ho visti tantissime volte in tv preparate proprio da Lorraine Pascale ma ogni volta che ho provato a prepararli si sono trasformati in una specie di blob pieno di grasso. Mi fa piacere di non essere l'unica a cui piace la Pascale nonostante sia una ex modella prestata alla cucina (che le riesce strabenissimo!)

    RispondiElimina
  123. davvero originalissimi...e saranno buoni buoni

    RispondiElimina
  124. quanto sei brava Stefania, queste le voglio fare alle mie nipotine :-)

    RispondiElimina
  125. Penso che me ne mangerei 10 alla volta, come i Mikado!

    RispondiElimina
  126. Ciao Araba!
    Volevo ringraziarti del piacere che mi dà leggere le tue avventure e le tue ricette (e devo anche confessarti che, non per insensibilità, anche i tuoi post dalla malattia mi hanno fatta sbellicare... soprattutto la barbapapà!! che ho letto anche a mia figlia)
    Molte della tue ricette sono entrate nel mio repertorio e questi lollipops ci finiranno al piu' presto!
    Questo commento era però per un grazie aggiuntivo per avermi presentato la Lorraine che non conoscevo: mi sono scaricata tutti i suoi video dalla BBC e me li sono divorata in un pomeriggio di influenza. L'ho trovata simpatica, allegra e fantasiosa ... proprio come immagino tè là fra le dune! .... e allora???? a quando un tuo show su youtube???
    Un bacio e complimentissimi per il tuo blog!
    Ciao
    Licia

    RispondiElimina
  127. Unico lecca lecca che mangerei a iosa

    RispondiElimina
  128. ciao Stefania!
    Complimenti per la ricetta! Ho provato a farli stasera per cena e esteticamente devo dire che sono venuti davvero bellissimi solo che mamma mia, erano davvero amari, alcuni immangiabili quasi.
    Mi chiedo se il problema sia stata la cottura perchè in effetti sono venuti leggermente più scuri di quelli che hai messo in foto...possibile che io debba cuocerli di meno? O forse devo farli con uno spessore più basso?
    Comunque complimenti per il blog, è di grande ispirazione.
    Tina :)

    RispondiElimina
  129. Ciao Tina!
    Il parmigiano secondo la mia esperienza diventa amaro quando è troppo cotto: quindi direi se vuoi riprovare di cuocere qualcosina di meno come tempo.
    Ogni forno è un mondo a sè...guardali a vista, quando sono leggermente dorati e il formaggio comincia a bollire toglili.
    Un abbraccio e grazie !

    RispondiElimina
  130. i lecca lecca bellissimi, ma il tuo racconto di come ti vogliono mandare i campioni di prodotti e non capiscono dove tu sia, priceless, troppo forte. Io non ho di questi problemi, ma non finivo piu' di ridere quando l'ho letto.
    Salutoni da Chicago,
    Giulia

    RispondiElimina
  131. Maddddaiiiii abiti tra le dune?! ;-p
    Non lo avrei mai detto! ... La gente non finirà mai di stupirmi... Purtroppo per la maggiorparte delle volte in negativo!
    Sul gambero rosso hanno iniziato i programmi della Pascale, li ho registrati ma devo ancora vederli... Ma visto i tuoi gusti simili ai miei credo mi piacerà ;)
    Sti leccalecca sono un'idea deliziosa!

    RispondiElimina
  132. Sei sempre cosi "nuova"....Originale, piena di verve, interessante. E brava. Molto brava. Un abbraccio da un posto che mica è cosi lontano da te....

    RispondiElimina
  133. Davvero deliziosi..... Da provare subito.... Stupisci sempre...non hai bisogno delle pubblicità

    RispondiElimina
  134. non la conosco.. ma adoro questi fingerfood! idea simpatica da copiare!

    RispondiElimina
  135. ecco.. sbagliato! vedendo la fot si, :) la conosco! simpaticissima, non sono una che ricorda i nomi ihihi!

    RispondiElimina
  136. Sono semplicemente fantastici!!!
    Bacio!

    RispondiElimina
  137. Grazie a tutti, siete sempre gentilissimi!

    RispondiElimina
  138. lastufaeconomica5 gennaio 2013 00:03

    Ho preparato i tuoi lollipops per il cenone di Capodanno ed hanno avuto un grande successo,ecco il link
    http://lastufaeconomica.wordpress.com/2013/01/04/lollipops-parmigiano/
    Grazie veramente e ancora auguri.
    Abbraccio.

    RispondiElimina
  139. semplicemente stupendi!!!!!!!!

    Ma i semi di papavero non sono vietati in Arabia? se non sbaglio a Dubai (o meglio negli UAE) mi sembra di si!

    Ciauz..

    Frank

    RispondiElimina