lunedì 9 maggio 2011

Raspberry Meringue Mess

Una ricetta semplice.
Una ricetta da fare in pochi minuti, letteralmente.
Una ricetta che non puo’ non venir bene.
Una ricetta che piace a tutti, e tutti senza pudore ne chiedono il bis.
Una ricetta senza grattacapi.
Ora, le affermazioni di cui sopra si adattano tutte senza eccezioni a questi bicchierini golosi, tranne l’ultima. Quanti grattacapi vi dara’ dipende dalla latitudine in cui vi trovate.
Roma assolata e caldissima, un'estate fa.
Ok, forse il sabato d’estate non e’ il giorno piu’ indicato per cercare le meringhe nella citta’ mezza chiusa per il weekend. La mia amata pasticceria di fiducia pero’ e’ aperta, evviva! L’evviva tramortisce appena la gentile proprietaria mi avverte che tutte, dicasi tutte le meringhe sono state vendute, e non al cliente prima di me, altrimenti, potete giurarci, l’avrei rincorso e pregato, o chissa’, rapinato del prezioso bottino.
La seconda pasticceria della zona e’ chiusa, la terza non le fa proprio. Sono disperata, e pure cocciuta dato che probabilmente basterebbe cambiare dolce. Nemmeno per sogno.
Mi fiondo al supermercato, non avra’ le meringhe migliori del mondo ma a mali estremi...macche’, e il commesso mi guarda pure come se avessi chiesto, che so, dell’umeboshi.
E allora? Ma si, si accende la lampadina, c’e’ un ultimo posto dove cercarle.
Lo vedo da lontano, e’ aperto, e gia’ mi si apre il cuore. Entro e dopo una fila notevole la commessa stanca ed accaldata mi guarda truce: non e’ che ha delle meringhe?
Ho sentito bene??? Quante ne vole? Diciamo una ventina, no faccia venticinque, che gia’ penso che un paio contribuiranno a tamponare il calo di zuccheri che sto per avere.
Sparisce nel retro, mi sembra ci stia una vita.
Torna, anzi tornano: lei e un altro commesso, ed hanno 4 enormi vassoi per le mani, gia’ chiusi e incartati. Avevo chiesto delle piccole, aeree nuvolette che sarebbero state anche in una busta: che diavolo c’e’ in quattro vassoi?
Scusi, ne avevo chieste venticinque...E cc’oooo so’! Eccole! risponde sgarbata.
Chiedo che un vassoio venga aperto: un colpo. Ogni meringa ha forma ovale e occupa una superficie, giuro, superiore alla mia mano aperta. Potrei decorarci un bicchierino per Polifemo.
No, non ho insultato la commessa che voleva appiopparmi quegli obbrobbi che evidentemente non comprava nessuno. Ne ho prese tre, perche’ obbligata. Di improperi dalla commessa sgarbata, parecchi di piu’.
Arabia, pochi giorni fa:tutto piu' semplice.
Le meringhe non saprei proprio dove trovarle, e me le faccio da me, e per i lamponi e' bastato implorare il fruttivendolo di portarmene un po' Ma soprattutto giurare e spergiurare che li avrei pagati quanto voleva lui ;-)

Quindi se avete le meringhe pronte, e non dovete mettervi in ginocchio per dei lamponi, siete a cavallo. In caso contrario, sappiate che ne vale assolutamente la pena!
Per le meringhe vi do qui le dosi e il procedimento, ma il trattato piu' completo in circolazione sulla materia e' quello di Dario Bressanini.


RASPBERRY MERINGUE MESS
da Living di Martha Stewart
per 8 bicchierini circa

mezzo litro di panna fresca da montare
una quindicina di meringhe
due vaschette di lamponi, circa 300 g
poco zucchero semolato

per le meringhe

50 g di albume
50g di zucchero semolato
50g di zucchero a velo
poche gocce di succo di limone

Se non le avete, dovete per forza cominciare dalle meringhe: battere con le fruste l'albume ( che va assolutamente pesato, dato che poi ci vuole il doppio del suo peso in zucchero...) con le gocce di limone.
Appena comincia a montare unire a poco a poco i due zuccheri mescolati insieme.
Non buttateli dentro tutti in una volta, o rischiate che si smonti.
Battete finche' il composto sara' gonfio, lucido e sodo.



Procedere quindina formare le meringhe della forma e dimensione desiderata con una tasca con bocchetta rigata, oppure se ne siete sprovvisti anche con due cucchiaini, su carta forno.
La cottura e' il punto chiave: le meringhe in realta' non cuociono, ma devono solo asciugare. Quindi metto in forno preriscaldato a 90 gradi per circa 3 ore , 3 ore e mezzo.


Farle raffreddare e conservare in una scatola.
Per il dolce, niente di piu' facile: montare la panna, senza zucchero. Frullare i lamponi, tenendone qualcuno per la decorazione, con poco zucchero semolato. Unire il frullato di lamponi alla panna con delicatezza, e senza amalgamarlo troppo, per avere un effetto a strisce, diciamo.
Mettere sul fondo dei bicchieri un po' di meringa sbriciolata, poi la panna variegata al lampone, altra meringa e cosi' via, finendo con la meringa e un lampone per decorare.
Servire freddo.

NOTE:

- le meringhe possono essere fatte con anche il giorno prima, purche' conservate al riparo dell'umidita'.

- possono essere fatte anche con solo zucchero semolato, o solo a velo: l'importante e' mantenere sempre la proporzione, cioe' il doppio del peso dell'albume.

- il dolce consiglierei di assemblarlo sul momento, per non perdere la croccantezza delle meringhe. Invece dei bicchierini potete ovviamente presentarlo in una ciotola unica.







109 commenti:

  1. sembra l'Eton mess... solo che quello ha le fragole!

    RispondiElimina
  2. che ricetta meravigliosa ....
    ma ?! .. dove è crescono i lamponi in arabia ?! ..

    RispondiElimina
  3. anche Nigella in una delle sue goduriosissime puntate ne proponeva una versione con le fragole...
    ci credi che io sono circa un mese che provo a farlo ma mi manca sempre un ingrediente??
    x stasera ho solo fragole e panna ad esempio...provo a recuperare nel pomeriggio, magari faccio le meringhe!!!
    ciao e buona settimana
    Valeria

    RispondiElimina
  4. Buonissimi i mess, l'ultima volta ne ho fatto una versione adults only e ci ho aggiunto del rhum...pensavanoo di aver trovato il pollo giusto da spennare con quelle meringon eh! Posso farti una domanda??? cosa ne hai fatto?

    RispondiElimina
  5. Stefania
    questa ricetta sembra fatta apposta per me, qui ovunque vai trovi meringhe di tutte le specie, dimensioni e cotture e lamponi. Meno facile la panna da montare, che in genere addizionano con ogni sorta di porcherie, ma con un po' di ricerca ci si arriva. Perché non provi a piantarli in giardino? Crescono con niente, se hai le rose non dovresti avere problemi con loro, qui molti li hanno perfino sul balcone e non sono stagionali come le fragole. Ci sono rossi e dorati, ancora più saporiti. Certo per le dosi industriali delle tue serate magari non basterebbero...
    Livia

    RispondiElimina
  6. Squisite!!! Mi piacciono tanto.

    RispondiElimina
  7. beh qui ci sono tutti i miei ingredienti preferiti..pensa che da quando sono lampone dipendente, mio marito ha messo 5 piante in giardino...non dico altro!!!!!!!!!!!!la foto rende l'idea di quanto golosa è questa coppa..e sò già che 2 sarebbero poche!!!!!!!!!!buona settimana!

    RispondiElimina
  8. Mamma mia che golosità unica e facile da fare!1
    Bravissima ti copio la ricetta
    bacioni Anna

    RispondiElimina
  9. Creo di aver capito che "piaccelle" di meringhe ti hanno rifilato a Roma. Qui le ho viste spesso nelle vetrine dei panifici...orrore!!!! La perfetta antitesi di quella coppa golosa ^__^

    RispondiElimina
  10. Ehh... si, meglio farsele da se le meringhe..;)))
    Ma sai che una volta nigella ha fatto una ricetta simile, ma con le fragole?!?! Da provare entrambe, facili e veloci (dopo aver preparato le meringhe :)

    RispondiElimina
  11. Buonissimi, questi bicchieri sgodazzosi!! Ho tutto in casa, tranne la voglia di mettermi a preparare un dolce...sarà l'età, sarà la stagione,dormirei e basta! Ma sono troppo golosi!Un piccolo sacrificio, in effetti, lo meritano! :)

    RispondiElimina
  12. Ahhhhhhh, ti aspettavo al varco...ero già preoccupata che non arrivava il tuo post del lunedì, convinta che fossi restata vittima di una tempesta di sabbia nel deserto!! E invece, eccola qui, con la solita ricetta che mi fa rantolare dalla voglia di riprodurla all'istante per poi strafogarmici con allegria. Non ti preoccupare, ho un'idea chiarissima della dimensione di quelle meringhe visto che ne ero una consumatrice assidua da piccola. Ti auguro una settimana perfetta!Bacio, Pat

    RispondiElimina
  13. se avessi visto questa ricetta solo qualche oretta fa..... infatti le ho preparate - e da brava blogger anche pubblicate;) - proprio ieri... solo che....non ce ne sono già più!!! cmq questa ricettina me la salvo per la prossima volta!!! davvero gustosa e pratica!!! ;-)

    RispondiElimina
  14. Carine, molto...vanno bene per tutti...quasi: io sono un po'intollerante al lattosio...qesto non lo chiamo dessert...ma ATTENTATO :)
    Comunque è molto bello...appena arriva la panna senza lattosio (ormai c'è un po' di tutto dal latte alle mozzarelle) le provo :)

    RispondiElimina
  15. Ahashahahah il bicchierino di Polifemo ahahahahahah, mi sento male :-DDDDD

    E' un po' di giorni che ho voglia di preparare un eton mess (tutti gli anni, come arriva il primo caldo, è praticamente un automatismo!) solo che devo sempre trovare un compromesso fra me e la panna tutte le volte, e la cosa non è che mi abbia mai esaltato granché, perché con la panna è tutt'altra cosa, me lo ricordo!
    Ci proverò col raspberry! Thannks :P

    RispondiElimina
  16. come dimenticare quelle ENORMI meringhe...;P
    bellissimo il bicchierino!!!

    RispondiElimina
  17. a bergamo si dice anche "..poca brigata, vita beata" e mai detto è più indicato a questo bicchierino ;)

    RispondiElimina
  18. Una ricetta semplice ma molto raffinata
    ciao ♥

    RispondiElimina
  19. Ciao Stefania! golosissimi questi bicchierini di fragole e meringhe! e come resistere a tanta morbidezza e dolcezza!!!
    bacioni

    RispondiElimina
  20. Bicchieri fantastici scenografici veloci e goduriosiii!!baci imma

    RispondiElimina
  21. Mmmm.... Ho l'acquolina. Poi il bianco col rosso dei lamponi mi incantano sempre.
    Che raffinata delizia ;)
    Un bacione

    RispondiElimina
  22. Stefania ci credi che non ho mai mangiato le meringhe??????? no non si può proprio fare!!! devo rimediare assolutamente vero? Allora prima le compro, le assaggio, poi faccio la tua ricettina ; )

    RispondiElimina
  23. che meraviglia, facile e veloce...Da provare..
    Ciao

    RispondiElimina
  24. una MERAVIGLIA!
    COMPLIMENTI. le tue ricette, oltre ad essere sempre originali, sono sempre belle da vedere!

    ciao.

    RispondiElimina
  25. Ehhhh, una vera tentazione anche x me che non sono mai stata atttirata particolarmente dalle meringhe.. belle davvero!

    RispondiElimina
  26. gnammete... mi sono giusto avanzate delle meringhe e questo tuo bicchierino è davvero invitante e goloso. Me ne devo ricordare....
    baci

    RispondiElimina
  27. mi state tentandooooooooooooooooo, oggi avete postato tutti dolci con meringhe e fragole, meringhe e lamponi, meringhe e panna :O
    Le devo fare assolutamente!!!!!!

    RispondiElimina
  28. Buonissimo sto dolce, ma la pancia che mi sta crescendo preferisci i gusti salati quindi credo che rimanderò di provarlo a fra qualche mese ;))

    RispondiElimina
  29. che squisitezza...delicatissima, complimenti cara!!!

    RispondiElimina
  30. che delizia, lo sai che io provo tutte le tue ricette quindi mi toccherà anche cimentarmi nelle meringhe, che non ho mai fatto...ottima la strawberry pie! quella pasta è un sogno, un pò salatina..croccante...perfetta con la frutta cotta!

    RispondiElimina
  31. che spettacolo Stefy....fa venire l'acquolina in bocca questo bicchierino!!!!!!!!!! :)
    mi sono segnata la ricetta per le meringhe...prima o poi voglio proprio provare!!
    un abbraccio
    MILE

    RispondiElimina
  32. Questa coppetta è da svenimento! :P

    RispondiElimina
  33. Stefania che bei bicchierini...io queste ricettine le adoro...e mi è venuta voglia di (ri)far pace con le meringhe...un po' la mia bestia nera...
    Un saluto
    simo

    RispondiElimina
  34. gnammi me la mangerei volentierissimmente. poi secondo me l'acidulo dei lamponi sta proprio bene con le meringhe. Le meringhe io nne ho mai comprate però effettivamente d'estate nn sarebbe proprio il caso di etenre acceso il forno 3 ore! Che dici se la panna la si spezza con dello yoghurt greco? meno calorie e un gusto un pochino acidulo?

    RispondiElimina
  35. Nel fine settimana ho preparato una cosa simile con le fragole: voglia smisurata di pavlova!!! La posterò nei prossimi giorni, ma certo questa è meravigliosa... come al solito: chapeau.

    RispondiElimina
  36. non so dove tu sia andata, ma le meringhe a Roma si trovano davvero dappertutto, e la prossima volta in zona piazza Bologna trovi le migliori pasticcerie, in quanto all'educazione, come ben saprai Roma non è la città più indicata, io ormai ci vivo da 40 anni ma non mi sono ancora abituata...bella ricettina, vale la pensa farsele...

    RispondiElimina
  37. direi che essere cocciuti on questo caso è stato fondamentale.. i bicchierini sono deliziosi.. unbacio

    RispondiElimina
  38. Aspetto i miei lamponi (fine maggio/inizio giugno), poi preparo le meringhe e riproduco 'sta delizia!

    RispondiElimina
  39. Che dire, sono golosissima di meringhe ^__^ un paio di questi bicchieri li farei fuori in men che non si dica... Baci!

    RispondiElimina
  40. Torno adesso dalla campagna...Delle 5 piante di lampone (3 gialli e due rossi) che avevo piantato ora c'è l'invasione. Le piantine sono almeno 20! Per non parlare dell'invasione della lunaria ma questa è un'altra storia. Io trovo che i lamponi rossi siano ben più saporiti comunque. Le meringhe... Avevo avuto una fissa l'anno scorso e facevo meringhe tutti i giorni. Guarda che si conservano a lungo dentro un barattolo di vetro...La tua coppetta per finire è una delizia, ovviamente.

    RispondiElimina
  41. Io e le meringhe abbiamo ancora un mezzo conto in sospeso.
    Per essere certa di poter gustare questo dolce, le dovrei comperare anche io.

    Baci (e grazie di passarmia trovare ogni tanto! ^___*)

    Ely

    PS: i pesciolini pericolosi ancora non sono arrivati, vero?

    RispondiElimina
  42. Ahah immagino la tua espressione nel veder arrivare quelle "padelle" spacciate per meringhe ;) Bellissima ricetta, scenografica ma davvero semplice e golosa... grazie!
    A.

    RispondiElimina
  43. Esto tiene que estar divino, un lujo.

    Saludos

    RispondiElimina
  44. Che golosità! E anche la freschezza non è da meno, io non sono amante delle meringhe ma in questi bicchierini le vedo proprio bene!!!

    RispondiElimina
  45. Non so come dirlo, un po' mi vergogno, io non ho mai fatto le meringhe...
    Vado in penitenza

    RispondiElimina
  46. Mmm, golosissimi! Adoro anch'io le meringhe!
    Bacioni!

    RispondiElimina
  47. Incantevole ricetta, proprio come sei tu :)

    RispondiElimina
  48. Una ricetta favolosa, semplice (a parte le meringhe, che mi incutono sempre un pò di terrore, ma si possono sempre acquistare, no?!) ed estremamente golosa! Per un bicchierino così potrei uccidere!

    RispondiElimina
  49. e va beh..ma se dici al fruttivendolo che glieli paga quanto vuole rischi la bancarotta :)))) Ma tuo marito lo sa!!! Bellissimo il bicchierino!

    RispondiElimina
  50. ahahahaaaaaaaaaaaaaaaa 25 meringhe gigantesce!!! oh Signur... chissà che colpo! meglio farsele davvero! dolce veloce e meravigliosamente goloso! baci

    RispondiElimina
  51. Squisitezza!Probabilmente anche piu' buona della Eton Mess...Chi l'ha detto che per avere qualcosa di super delizioso dobbiamo spendere qualche oretta ai fornelli?
    Bacioni. :)

    RispondiElimina
  52. bello questo bicchiere.. ma allora quanto ti sono costati i lamponi?

    RispondiElimina
  53. stupendo...ecco, diciamo che in questo momento esatto uno dei tuoi bicchierini sarebbe il perfetto coronamento della mia serata! Che avventura l'acquisto delle meringhe, roba da averne sul groppone per qualche anno! ahaha! Io seguirò la tua ricetta, così vado sul sicuro... Un bacioo!!!

    RispondiElimina
  54. Questo è uno dei dolci più semplici al mondo, ma l'effetto che ha sugli ospiti, è sempre spettacolare!
    Grazie per raccontarci sempre delle belle storie in prefazione, danno un sapore in più alle ricette!
    Un bacione,cara Stefania!

    RispondiElimina
  55. adoro tutti i dolci con le meringhe! questa è una verrine fantastica!
    ma sai che qui c'è un pasticciere che fa una torta simile con meringhe, panna e fragoline o frutti di bosco, una delizia!

    RispondiElimina
  56. Ma che bei bicchierini Stefania!

    RispondiElimina
  57. che dessert meraviglioso...

    RispondiElimina
  58. sono sommersa dalle meringhe, un po' di panna in frigo ce l'ho ... domani compro i lamponi e smaltisco gli avanzi

    RispondiElimina
  59. Da provare assolutamente! Dolce quanto basta, con il contrasto di consistenze, di un colore perfetto... Grazie... ancora una volta! ^_^ Deborah

    RispondiElimina
  60. davvero è così difficile trovare le meringhe in arabia? già immagino la mega meringona! :-)
    hai fatto bene a fartele da sola, chi fa sa se fa per tre dice il proverbio. Ottimo questo dolce. un bacione.

    RispondiElimina
  61. Ricetta invitante! Proverò a fare anche le meringhe!
    Anna

    RispondiElimina
  62. che bontà!!! con le meringhette homemade poi........................ :P
    baci! alessandra

    RispondiElimina
  63. Questi bicchierini sono davvero invitanti e le meringhette deliziose!!! Un bacione...

    RispondiElimina
  64. Che golosi questi bicchierini!
    La commessa avrà pensato che facevi un party per 50 persone. Ma cosa ci voleva a fartele vedere prima?
    Ci provano sempre ad imbrogliare!
    Bacioni!

    RispondiElimina
  65. Io l'adoro, così come tutti quei dolci con meringa e panna! :)

    RispondiElimina
  66. Le meringhe e' sempre meglio farsele da se', a parte il sapore migliore, voglio anche essere sicura da dove vengano le uova, ma forse sono un po' maniaca... comunque, bellissimo e veloce (una volta che le meringhe sono pronte, ovviamente!) e perfetto con tutti i frutti di bosco. Il tipo di dessert che piace a mio marito :-).

    ciao
    Alessandra

    RispondiElimina
  67. Mai fatto una meringa in vita mia...che faccio vado nell'angolo dei 'cattivi' con Lydia?! :P ehehehehehe
    Solo la foto ed il racconto mi spingono a provare però...comprarle un pò meno...le ho sempre viste con enorme sospetto...penso sempre che siano d'annata anche quando fresche...che dici ho proprio bisogno di uno psicologo per meringhe?! :P ehehehehhehe tu forse dirai di uno psichiatra...e come darti torto soprattutto a sentire ala mia lei :P hahahhahahha

    RispondiElimina
  68. I mess mi fanno impazzire...li trovo bellissimi!!!!
    Io lo faccio spesso perchè mia mamma adora le meringhe e la panna..

    Un sorriso goloso,
    D.

    RispondiElimina
  69. super buona! pensa che dolcezza con le meringhe rosa!

    RispondiElimina
  70. Che dire...mi fai sempre venire l'acquolina! Oggi compro le meringhe e provo. Ti farò sapere!
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  71. Bellissimi e sicuramente buonissimi!!
    Io sono terrorizzata dalle meringhe, da quando una volta da piccola ho provato a farle e sono uscite delle cose giallicce e che sapevano di uovo a morire... non mi ci fa pensa' va ;)))

    Però questo dolce è meraviglioso e ci voglio assolutamente riprovare...

    Un bacione
    Eli

    RispondiElimina
  72. Essendo fornita di meringhe fatte dalle mie sante manine direi di essere già a buon punto...per i lamponi credo si possa rimediare senza troppe difficoltà ;)
    e le fragole come ce le vedresti?

    RispondiElimina
  73. Una vera meraviglia questi bicchieri, fanno venire l'acquolina in bocca.
    Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  74. Ma il nome "mess" la Martha gliel'ha dato perché sapeva che per prepararlo tu avresti fatto tutto 'sto mess? :-D
    Deliziosi, grazie!

    RispondiElimina
  75. Cosa succede se non si mette il limone?
    Io ho un altra ricetta 80 g di zucchero per ogni albume e poi monto tutto a caldo (niente limone in questo caso).

    che meraviglia quella coppa!

    RispondiElimina
  76. :-D meno male ke almeno hai lo spacciatore di fragole di fiducia :-D .. cmq mi piacciono di più fatte in casa! le preferisco sn più saporite! :)
    il bicchierino nn è da bis.. da ter! un abbraccio!

    RispondiElimina
  77. Se il dolce contiene la parola "meringa" non può che attirare la mia attenzione! Da provare assolutamente!!!

    RispondiElimina
  78. Lo proverò al piu presto che goooola si mangia con gli occhi ps piccolo premio per te
    http://www.cosebuoneditalia.com/2011/05/wow-unaltro-premio-per-cose-buone.html

    RispondiElimina
  79. L'eton mess è fantastico già solo per i colori. la mia versioneè rivisitata perchè non posso mangiare frutti rossi e allora la preparo con le prugne.. delizia! :D bellissima la foto, sa di caldo :D

    RispondiElimina
  80. wow veloce e squisito, che ne dici se al posto dei lamponi metto i mirtilli può andare bene lo stesso?
    un abbraccio e complimenti per il sito, sono una tua nuova follower

    RispondiElimina
  81. Aaaaa..allora ho scoperto una nota in più di te! Vivevi a Roma e forse sei di Roma..? Sarà che tranne qualche breve intramezzo ho sempre vissuto qui e i meringoni ce li ho nel dna...se penso ad una meringa nel mio immaginario da piccola era gigante... ! Buoni questi bicchierini...freschi ed estivi!

    RispondiElimina
  82. Squisito! Potrei prepararlo anche io....comprando le meringhe però...è nota la mia incapacità per i dolci (purtroppo!) :-)
    Bacioni

    p.s. adoro il tuo piattino triangolare!

    RispondiElimina
  83. i lamponi sono il mio frutto preferito!è bellissimo andare a coglierli nei boschetti di montagna, hanno tutto un altro sapore da quelli comperati..ma tu come fai a trovarli li in arabia?!?!?te lo credo che li hai pagati quanto voleva lui (finalmente eh!!) e chissà che cifra!già da noi una vaschetta da 250g te la vendono a 3.50 € mica poco eh!!però ammetto che ne vale la pena perchè un dolce così non ha prezzo!un bacio!!

    RispondiElimina
  84. Bellissima ricetta e piuttosto semplice e veloce, soprattutto quando si hannoospiti all'improvviso, sei bravissima è tanto che ti seguo ma solo oggi ti scrivo,ogni tanto vieni a trovarmi.

    RispondiElimina
  85. questo è uno di quei dolci per cui farei qualsiasi cosa... ma ora che ci penso le meringhe e la panna le ho, devo solo trovare qualcuno che mi venda i lamponi al prezzo che voglio io!!

    RispondiElimina
  86. he he he la vedo dure i frutti di bosco in arabia, però dai una preparazioenda urlo specie le meringhe

    RispondiElimina
  87. Giusto sabato pomeriggio parlavo con una mia amica di quanto è bello il tuo blog... Ci piace proprio tanto! :)

    RispondiElimina
  88. @ Barbara Palmisano: :-)

    @ Mirtilla: grazie!

    @ Sayuri: si,e' un parente stretto ;-)

    @ I fiori di loto: crescerci, no, ma al super si trova tutto ;-)

    @ luieleiincucina: quello di Nigella e' il super british Eton Mess, e ci vanno le fragole, infatti. Ma e' sempre buono, credimi!!!

    @ Greta: beh, le ho spezzettate e usate in un Mess ;-)

    @ Livia: non avrei mai creduto che dove sei la panna come il cielo comanda potesse essere un problema! E faro' un pensierino ai lamponi in giardino, ma per quest'inverno oramai, ora fa gia' troppo caldo credo...

    @ Iris: grazie :-)

    @ Federica: anche a me piacciono tanto, e non sono cosi' fortunata da averne in giardino...

    @ Anna: piu' facile di cosi' si muore!

    @ Federica: vero che sono terribili???

    @ giulia pignatelli: si, il mitico Eton Mess...buono con tutto ;-)

    @ Patrizia: am questi sono perfetti anche senza voglia, dato che si fanno in un secondo!

    @ Fabiola: altrettanto!

    @ Patty: no, vittima di un black out di Internet di quasi 36 ore...

    @ Gio83: le hai gia' finite???? sei peggio di me :-)

    @ manineinpasta: accidenti, spero che trovi la panna adatta allora!

    @ Muscaria: quella senza lattosio non la trovi????

    @ Giovanna: e i momenti di tragedia che abbiamo passato per colpa loro!!!

    @ Cinzia: a meno di non averne fatto per un reggimento :-)))

    @ Stefania: mille grazie :-)

    RispondiElimina
  89. Lamponi, meringhe e panna...mi alletta il mix. Ricettina molto interessante, bravisima!

    RispondiElimina
  90. ed io spudoratamente chiedo il bis! poi con le meringhe di bressanini... spettacolo :D

    RispondiElimina
  91. Beh è un po' un problema, ma risolvibile, basta leggere attentamente le etichette e scegliere il supermercato. Tu la metteresti sui lamponi la panna montata addizionata di "xanthan gum", per dire solo la più semplice, quando non ce ne sarebbe nessun bisogno se il prodotto è buono? o quella in bomboletta?
    Le cose che proprio non si trovano, però, sono altre. Il fatto è che le materie "prime", nella grande distribuzione, almeno qui sono sempre meno, specie nei supermercati piccoli. Uno o due tipi di farine e decine di prodotti pronti o lavorati, ad esempio. Idem con la panna, lo yogurt e così via.
    Invece in un negozietto greco di rue st.-Honoré ho trovato il sumac! mi manca lo zatar e poi coniglio (qui ce ne sono di ottimi ai mercati che sono in genere più interessanti dei nostri e poi aprono la domenica mattina...). Auguri per i lamponi invernali homemade ;-)
    Livia

    RispondiElimina
  92. Ciao Stefania...scusami per la latitanza, ma quando non si può.....non si può!! Ricetta a parte, che è deliziosa, ma quanto li hai pagati sti lamponi???

    Ho provato la tua New York cheesecake...eccezionale, ma non bella come la tua! Quando posterò ti faccio un fischio e mi dici dove ho sbagliato!
    Baci

    RispondiElimina
  93. Ci sono quelle vegetali, però non sempre riesco a trovarne di decenti :-D

    RispondiElimina
  94. @ Manuela e Silvia: appunto, non si resiste e basta :-)

    @ dolci a gogo: grazie come sempre :-)

    @ viola: si, colori che si abbinano in modo perfetto. Ah, la natura...

    @ titty: cosa??? recupera, su!

    @ Sognando Dolcezze: più facile di così è impossibile!

    @ Tamara's Kitchen: grazie!

    @ mela: sono contenta!!!

    @ Cristina: se riesci a non mangiarle prima...

    @ Cranberry: si ho visto che in molte abbiamo avuto la stessa idea!

    @ ELel: allora tienilo da parte :-)

    @ raffy: grazie!

    @ Aria: grazie! anche io sto per provare una tua ricetta, sai? ;-)

    @ Milena: grazie!!!

    @ Valleaz: ma se la mangi ti riprendi ;-)

    @ l'albero della carambola: non ci credo, brava come sei...

    @ Cleare: per il gusto c'è già l'acidulo dei lampono, ma per tagliare un paio di calorie va benissimo!

    @ l'acqua'dorosa: non vedo l'ora di ammirarla!

    @ Tamtam: ma ero proprio a piazza Bologna!!!! forse il fatto che fosse un sabato di fine luglio non mi ha portato fortuna :-)

    @ Fabiana: un po' di ostinazione paga :-))

    @ Michela: verrei a rapinarti il giardino, credimi!

    @ Sr@: facciamo una gara di spazzolatura bicchierini???

    @ cristi: grazie! è che qui se le mangiano prima e non ho mai testato l'effettiva durata :-)

    @ Massaia Canterina: no, per fortuna no!!!!

    @ Your Noise: ecco, padelle è la definizione adatta!

    RispondiElimina
  95. Ciao ! Ho sentito il bisogno di scriverti perchè già da un paio di mesi seguo silenziosamente il tuo blog , e ho già più volte sperimentato ( molto più spesso con la mente , che non realmente ai fornelli ) alcune delle tue meravigliose ricette.
    Il mio hobby , che per fortuna è anche il mio lavoro , è totalmente diverso ma ciò non toglie che io ami passare il poco tempo libero rimasto tra figli , famiglia e fornelli.
    Volevo ringraziarti non solo per le ricette , ma per i meravigliosi anedotti che le accompagnano : sembri una persona felice ed appagata ed io odio le persone taciturne e pessimiste ... quindi tu sei una ventata di freschezza tra i blogger.
    Mi auguro che tu possa continuare a lungo e con gioia la tua maratona culinaria ... marito permettendo !
    Un abbraccio
    Claudia

    RispondiElimina
  96. @ Manuela e Sivia: infatti, non si resiste ;-)

    @ dolci a gogo: grazie, Imma!

    @ viola: eh si, i colori della natura...

    @ titty: no!!! ma allora devi assolutamente recuperare!

    @ Sognando Dolcezze: più facile di così...

    @ Tamara's Kitchen: grazie mille :-)

    @ mela: grazie, mi fa piacere!

    @ Cristina: quale migliore occasione, allora...

    @ Cranberry: si un caso di telepatia tra foodbloggers :-)

    @ ELel: allora segna per il futuro ;-)

    @ raffy: :-)

    @ Aria: sei sempre un amore, grazie!

    @ Milena: prova, sono molto più facili di quel che sembra :-)

    @ Valleaz: mille grazie!

    @ l'albero della carambola: non ci credo, brava come sei...

    @ Cleare: l'acido c'è già quello dei lamponi, ma per risparmiare un po' di calorie la vedo benissimo!

    @ L'acqua'dorosa: non vedo l'ora di ammirarla :-)

    @ Tamtam: proprio a piazza Bologna ero!!! ma forse un sabato pomeriggio di luglio non è molto indicato per cercarle...

    @ Fabiana: eccome, se è servito!

    @ Michela: invidia, invidia :-)

    RispondiElimina
  97. @ Sar@:anche io ne vado matta :-)

    @ cristi: a lungo...ecco, le meringhe in casa mia non mi danno proprio modo di testare la durata ;-)

    @ Massaia Canterina: ma allora e' l'occasione buona per riprovarci!!! E no, niente strani pescioloni :-)

    @ Your Noise: :-)

    @ jose manuel: grazie!

    @ Mau: grazie anche a te :-)

    @ Lydia: e probabilmente non le avrei mai fatte nemmeno io se avessi potuto comprarle ...;-)

    @ Sarachan: mille grazie :-)

    @ Letiziando: la ricetta si, su di me potremmo discuterne a lungo!!

    @ Claudia: no, con la ricetta giusta nessun timore. MA appunto puoi sempre comprarle ;-)

    @ caris: si, non e' stata una mossa azzeccata...

    @ ELy: erano tremende, credimi!

    RispondiElimina
  98. che buone, sembrano nuvolette!
    Kiss Elisa

    RispondiElimina
  99. fai cose meravigliose ed hai un bellissimo blog...ti seguiro' se non ti spiace...ciao e buona settimana!

    RispondiElimina
  100. @ Edith Pilaff: ancora non ho deciso quale preferisco...

    @ PAssiflora: diciamo come quelle accidenti di fragole :-)

    @ Menta Piperita: qualche anno? da lasciare in eredita', credimi!

    @ Giulia: hai ragione, successone con il minimo sforzo. E grazie ;-)

    @ Gio: i dolci con le meringhe sono irresistibili...

    @ BARBARA: grazie!

    @ Simo: :-)

    @ Manuela: allora,smaltiti gli avanzi? ;-)

    @ il sapore del verde: grazie a te, Deborah!

    @ Micaela: diciamo che non e' un dolce che trovi pronto, magari mischiato ad altro si..

    @ Anna: vedrai, sarai soddisfattissima!

    @ ViaggiandoMangiando: semplice, ma davvero soddisfacente :-)

    @ Patrizia: ricambio con affetto :-)

    @ gloria cuce': forse, o forse voleva solo liberarsene pure lei!

    @ fantasie: a chi lo dici!!!

    @ Alessandra: anche il mio ne va pazzo!

    @ Gambetto: no no, anzi mi conforta leggere che certe fissazioni non le ho solo io :-)))

    @ Diletta: di sicuro e' uno dei dolci piu' buoni del mondo!

    @ sulemaniche: sarebbe un amore!

    @ franci: hai sperimentato, poi? :-)

    RispondiElimina
  101. @ Il Gamberetto: ma no...anche io da piccola le avevo fatte ed erano uscite frittatine puzzolenti. Ma con questa ricetta vengono, promesso!

    @ elenuccia: benissimo! qualunque frutta un po' acidula ci stara' alla perfezione.

    @ Daniela: grazie!

    @ Mapi: possibile ;-)

    RispondiElimina
  102. una domanda...ho un forno vecchio e a gas...il minimo calore che mi da e' 130°...ho provato mille volte a fare le meringhe e le ho sempre buttate...non ho alternativa vero?

    RispondiElimina
  103. @ eli; ricette ce ne sono tante, e molte funzionano benissimo ;-) Nulla in particolare se non metti il limone, ma se vuoi la spiegazione scientifica vai al link di Bressanini.

    @ vickyart: dai prezzi...si, e' uno spacciatore!!!

    @ Aiuolik: e non solo la tua...

    @ Strawberry blonde: :-)

    @ sonia: grazie!

    @ veru: sai che con le prugne deve essere un sogno!

    @ Stefania: buonissimo di sicuro anche con i mirtilli ;-)

    @ Acky: sono di Roma, e ci torno di tanto in tanto, pero' i meringoni non li avevo mai visti prima!

    @ Rosalba: non credo tu sia incapace, ma questo dolce ' semplicissimo!

    @ ale: beh, anche qui importano di tutto e di piu'....e il viaggio lo fanno pagare!!!

    @ federica: vero, un ottimo jolly :-)

    @ Valeria: e la ricerca ha avuto successo?

    @ Gunther: si trovano, un po' cari, ma si trovano ;-)

    @ Carolina: davvero? che gentile sei :-)

    @ Zia Elle: un mix perfetto ;-)

    @ sara b: chiedi, chiedi...;-)

    @ Livia: ma tu pensa. Credevo che dove sei fosse la patria della panna...nuda e cruda, e ti ritrovo con il sumak :-)

    @ Elisa: vero!

    @ nonna papera: benvenuta! Per la cottura, effettivamente 130 e' un po' troppo, e la spiegazione la trovi nel link a Bressanini. MAgari si potrebbe provare a cuocerle con la porta del forno appena aperta, da un mestolo ad esempio in modo che la temperatura dentro sia piu' bassa...

    RispondiElimina
  104. wow !!! una splendida ricetta !!! *___* e poi personalizzabile con altra frutta tipo le fragole !!! dovrò solo provare a fare le meringhe !!! non sapevo della proporzione 2 zucchero e 1 albume !!! grazie per tutto le info !! ^_____^

    RispondiElimina
  105. @ PaolaFaby: grazie a te, e se provi sarò felice di sapere se ti piacciono!

    RispondiElimina