giovedì 18 maggio 2017

Il pane. Senza pane!



Piano, piano.
Lo so che siete pronti a lanciare strali, tuoni, fulmini e saette.
Che non vedete l'ora di dirmi che questo non è pane.
Che non c'è lievito.
Farina.
Non si impasta.
Come oso chiamarlo tale.
Che il pane è altra cosa e con questa roba qua sopra non ha niente a che spartire.
Cominciamo col dire che LO SO :)
Non stupitevi: anche una cuoca cialtrona sa che che questo non è pane "vero".
Ma ho un sacco di amiche in regime low-carb, a basso contenuto di carboidrati in vista dell'estate.
Altre, meno fortunate, per problemi di salute seri.
Lo snack di un giorno low carb può essere un po' triste, in effetti, se pensate alle relativamente poche opzioni disponibili se il regime si deve, o si vuole seguire, con una certa serietà.
Qui sopra invece avete una roba che sembra, attenzione, una piadina.
Non una frittata.
Che si può spalmare di qualcosa.
O che si può abbinare a due a due per farci una specie di panino da portare in ufficio.
Ci si può fare pure una specie di scarpetta.
Una specie di tutto.
Ma se non si può mangiare altro, è sempre meglio di niente ;)


Il nome originale è cloud bread, e facile capire il perchè venga paragonato ad una nuvola visto che per la maggior parte è fatto di ...aria! La ricetta è semplice ma bisogna cuocerla bene perchè l'interno poco cotto non risulta il massimo.
L'augusto consorte, per motivi oscuri e dovuti forse alla fame atavica che si porta dietro li ha adorati.
Di che sanno, gli ho chiesto.
E lui: di sofficità. 
La poesia è finita quando ci ha messo su una fetta di salame (halal, non pensate male...)
Provatelo se dovete seguire un regime a basso contenuto di carboidrati, e casualmente è pure gluten free!




CLOUD BREAD
vecchia ricetta della dieta Atkins, ripresa da mezzo mondo 

3 uova 
55 grammi di formaggio tipo Philadelphia oppure yogurt greco ben sodo
sale, spezie a piacere
un pizzico di cremortartaro o bicarbonato


Separare i tuorli dagli albumi e montare questi ultimi a neve ben ferma insieme al cremortartaro.
A parte sbattere i tuorli con sale e formaggio fino ad avere un composto omogeneo e senza grumi. Unire eventuali spezie o erbe aromatiche scelte (qui origano secco)
Ora amalgamare gli albumi a neve con i tuorli in tre volte, mescolando delicatamente dall'alto verso il basso per non smontare il tutto.
Dividere il composto in sei mucchietti su carta forno leggermente unta che andranno leggermente appiattiti fino a raggiungere lo spessore di circa 2 cm.


Cuocere subito in forno preriscaldato a 160 gradi per circa mezz'ora o comunque fino a che sarà ben colorito.
Far raffreddare completamente prima di consumare.



NOTE 

- dà il meglio di sè da freddo. Non consumatelo caldo nè tiepido.

- mi fa sorridere quando mi si chiede se sappia di uovo: è l'ingrediente principale! Ma condendolo bene ma soprattutto con l'accompagno adatto è veramente sorprendente. Il bello è la consistenza che lo rende adatto ad essere spalmato e quindi per chi non può, o non vuole, mangiare un carboidrato aiuta ad ingannare un po' la mente. Se potete mangiarvi una fetta di pane, mangiate quella. Questo è per chi per le esigenze più svariate non può farlo.


- il tempo di cottura può variare a seconda dei forni. Non alzate troppo la temperatura perchè volete che anche l'interno si cuocia bene prima di tirarlo fuori.

- con lo yogurt non ho mai provato, ma solo con il Philadelphia.

- conditelo bene, altrimenti senza sale o spezie è ovviamente un po' sciocchino.

- con il burro di arachidi, se vi piace, è divino. Ma qualcuno qui ci ha messo pure la Nutella....

- un pezzo ha circa 70 calorie. Senza Nutella, eh.



17 commenti:

  1. Sempre una meraviglia le tue ricette! Questa mi ispira parecchio a istinto io la abbinerei ad una marmellata di frutti rossi, magari senza zucchero una finta cheesecake in fondo!!! Grazie cara😘

    RispondiElimina
  2. Il momento giusto per una delle tue ricette furbe, voglia di mare e di rimettersi in forma :D questo finto pane mi piace tantissimo....accetto consigli per le spezie ;)

    RispondiElimina
  3. non ci posso credere... ma tutte te! grazie lo voglio strafare!
    ilcuoreinpasto.iobloggo.com

    RispondiElimina
  4. Questa non è una cialtronata bensì una GENIALATA 😍 Grazie, splendida idea per disintossicarmi dal panino 💖

    RispondiElimina
  5. Posso dirti che lo puoi chiamare come vuoi, ma che a me sembra una gran "galata" (come dice mio figlio x non usare un'altra parola!!!!
    Grandiosa!!!

    RispondiElimina
  6. Sai che ti dico?? Che mi hai proprio incuriosito, mi sa tanto che presto lo proverò!

    RispondiElimina
  7. ma dai che idea, non avrei mai pensato sembra proprio pane!! O_O

    RispondiElimina
  8. Cavoli me la potevi pubblicare un po' prima questa cosa favolosa. Della prova costume non mi frega una mazza, per fortuna non ho problemi alimentari, ma in vista della temibile 100km di corsa ho seguito per due settimane una dieta molto low-carb ed è stata davvero una tortura. Questi mi avrebbero sicuramente aiutato.

    RispondiElimina
  9. Giusto, non ti ho chiesto se si percepisce il sapore dell'uovo, se sa un po' di frittata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mannaggia peccato!!! quanto al sapore NON sa di frittata, e il retrogusto di uovo è coperto da sale/spezie/erbe etc.

      Elimina
    2. Grazie. Sono davvero curiosa di assaggiare questo "pane"

      Elimina
  10. Queste nuvolette "di sofficità" (mitico Augusto Consorte) le avevo già viste in giro e sono una furbata pazzesca.
    Non solo per chi è a regime e per chi è intollerante , può essere uno sfizio da mettere in tavola.
    Sei sempre un passo avanti Mrs Araba!!!

    RispondiElimina
  11. I piacciono proprio molto questi tuoi "panini" soffici :-P
    Me li vedo bene anche in un aperitivo!
    Un abbraccio a presto ^__^

    RispondiElimina
  12. Dopo i biscotti gluten free,vegan ecc, che sono meravigliosi e facilissimi, anche questo pane mi tenta, appena ho un poco di tempo voglio provare a farlo. Dura qualche giorno o bisogna mangiarlo in giornata? Comunque non ti smentisci mai......le tue ricette sono sempre delle tentazioni. Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Li ho conservati avvolti ad uno ad uno nella pellicola in frigo e si sono conservati bene un paio di giorni :)

      Elimina
  13. Sono alla ricerca di qualcosa per sostituire i cereali e i tuoi "panini" mi sembrano ideali ! li proverò ! Complimenti !

    RispondiElimina
  14. Sono a bocca aperta.......e non posso parlare.....

    RispondiElimina