mercoledì 4 gennaio 2017

Palline di latte (senza cottura, glutine nè uova)



Fino al sei Gennaio tutto è concesso, vero?
Anche morire per coma glicemico :)
Questi dolcetti tipici della cucina venezuelana mi sono stati regalati da una venezuelana DOC.
Assaggiarne uno.
Realizzare che sa di...Galatine.
E chiederle la ricetta è stato tutt'uno.
In Venezuela sono molto diffusi per le feste dei bambini, ma credetemi che gli adulti non rimangono indifferenti...
Provate per gli ultimi regali del periodo o magari, incartati singolarmente tipo caramelle, anche per la calza della Befana!



BOLITAS DE LECHE


 200 g di latte condensato 
70 g di latte in polvere
zucchero a velo quanto basta, un paio d'etti più o meno
chiodi di garofano per decorare


Versare il latte condensato in un ciotola ed amalgamarvi il latte in polvere. Ora unire lo zucchero a velo a poco a poco girando prima con un cucchiaio e poi a mano quando il composto prende consistenza: dovrà sembrare plastilina, non troppo molle e nemmeno troppo duro.
Formare delle palline della dimensione desiderata rotolando piccoli pezzetti di impasto tra le mani leggermente spolverate con il latte in polvere.
Inserire un chiodo di garofano e servire.

NOTE

- difficoltà: zero. Non omettete il chiodo di garofano che regala il classico aroma a questi dolcetti.

- si conservano diversi giorni in una scatola di latta o in frigo, se vivete alle mie latitudini.

- per motivi inspiegabili non risultano stucchevoli: sanno un po' delle famose caramelle chiamate Galatine :)
 

16 commenti:

  1. Che goduriaaaaaa
    😻😻😻😻

    RispondiElimina
  2. Adoro le gelatine... Appena trovo il latte in polvere provo!! Grazie! Elena

    RispondiElimina
  3. Le scovi tutte tu queste pericolosissime leccornie!!!

    RispondiElimina
  4. Le scovi tutte tu queste pericolosissime leccornie!!!

    RispondiElimina
  5. Favolose! Ma sei fantastica!!!
    Segno e ti auguro buon anno!

    RispondiElimina
  6. ti dovrebbero dare un premio per le migliori ricette al latte condensato ;) Buon anno Stefy!

    RispondiElimina
  7. i dolcetti con il latte condensato sono tipicidell'America latina, penso che il latte fresco vada a male molto presto e risolvono con l'altro. Deliziosi e facili da fare, io conoscevo i brigadeiros ma questi mi sono nuovi !

    RispondiElimina
  8. Li sto facendo...Ma il composto mi rimane molle, impossibile fare delle palline... come mai?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devo aggiungere tanto zucchero a velo quanto basta perché il composto abbia la giusta consistenza, quindi ancora non ne hai messo abbastanza:)

      Elimina
  9. Le GALATINEEEEE!!!!!! ohhhhh!!!
    Ricordo ancora la mia gioia quando la mia mamma mi portava ad Imperia (abitavo a Diano Castello) nella farmacia (suona strano ma adesso spiego perché) che vendeva le galatine... perché si trovavano solo lì (svelato l'arcano!).
    Il titolo di questo post mi ha incuriosita subito e...beh...la lettura del post stesso mi ha convinta a provarle a fare subito!!!! grazie!!!
    tanti auguri di buon anno!

    RispondiElimina
  10. Ahhh le galatine....mi ricordo ancora il loro gusto delizioso a distanza di millemila anni, e visti gli ingrdienti direi che per me sono off-limits...ahimè.
    Coma glicemico il 6 gennaio è ancora "tollerabile" ;-D

    RispondiElimina
  11. Oh che ricetta sfiziosa!!!! Assolutamente da provare ;-)

    RispondiElimina
  12. Grazie per la ricetta e complimenti per il blog, mi piace molto!! :) Buon fine settimana!! :)

    Ti/Vi aspetto sul mio blog di cucina: http://blog.giallozafferano.it/dolcisalatidielisabetta/ ; e su quello mio personale: http://ilblogdielisabettas.blogspot.it

    RispondiElimina
  13. Bella questa ricetta con il latte condensato

    RispondiElimina
  14. Questi li farò di sicuro...ahimè sono diventata intollerante all'uovo....
    ...e poi...che delizia!!!
    Un abbraccio cara, buon anno nuovo

    RispondiElimina