lunedì 18 maggio 2015

Rotolo di meringa alla crema di mascarpone con lamponi e pistacchi


Avete presente uno di quei dolci bellissimi.
Quelli da incantarsi a guardarli che è quasi un peccato tagliare.
Quelli che fanno esclamare gli ospiti di sorpresa quando entrata in sala da pranzo con il vassoio.
Quelli che una fetta non basta, nonostante si cerchi di mostrarsi bene educati ed invece l'unico desiderio è finirselo tutto da soli.
Quelli che sono pronti in lampo, e non servono nemmeno ingredienti astrusi.
Vabbè, forse i petali, ma infatti qui non ci sono ;)
Insomma, se avete una cena importante.
Una suocera da impressionare.
Un fidanzato da far capitolare.
Il Papa in persona a cena.
Fate questo, vi scongiuro.
Capace che la ricetta poi la voglia anche il Santo Padre ;)

Di un buono esagerato, rispettate le proporzioni perchè il dolce non solo non risulta stucchevole ma è bilanciato alla perfezione. D'altronde Yotam Ottolenghi, il cui Plenty More era stato già esaminato dallo Starbooks, non sbaglia un colpo.
E con questa ricetta non lo sbagliate nemmeno voi !



MERINGUE ROULADE WITH ROSE PETALS AND FRESH RASPBERRIES
da Plenty More di Yotam Ottolenghi
per un rotolo da 8 porzioni

4 albumi (120 g)
250 g di zucchero semolato tipo Zefiro
un cucchiaino di estratto di vaniglia
un cucchiaino di aceto bianco
1 cucchiaino di amido di mais

per la crema

100g di mascarpone
un cucchiaio di zucchero a velo
un cucchiaino e mezzo di acqua di rose
400 ml di panna fresca da montare

per il ripieno e la decorazione

150g di lamponi freschi
2 cucchiai di petali di rosa commestibili essiccati (omessi)
un cucchiaio di pistacchi in lamelle o tritati


Preparare la meringa: Foderare uno stampo rettangolare 33cm per 24cm con carta forno lasciandola sporgere dai bordi di circa un centimetro. Imburrarla e spolverizzarla con poco amido.
In una ciotola capiente cominciare a montare gli albumi con uno sbattitore elettrico (ho usato la planetaria) e quando cominciano a prendere consistenza aggiungere lo zucchero un cucchiaio alla volta, sempre sbattendo.
Montare finchè la meringa sarà soda quindi unire aceto, amido e vaniglia girando velocemente con un cucchiaio (ho disubbidito e unito il tutto negli ultimi secondi di lavoro delle fruste)
Versare il composto nella teglia livellandolo bene con una spatola.
Cuocere in forno preriscaldato a 160 gradi per 30 minuti, finchè si forma una crosticina ma la meringa è ancora soffice al tatto (ma cotta, comunque)
Sfornare e lasciar raffreddare completamente nella teglia.
Ora coprire la meringa con un foglio di carta forno e rigirare la teglia. Staccare la meringa dalla carta usata per la cottura con delicatezza.
Intanto preparare il ripieno: versare il mascarpone in una ciotola con lo zucchero  e  l'acqua di rose. Montare leggermente finchè il tutto è liscio quindi unire la panna liquida.
Sbattere per pochi minuti (Ottolenghi suggerisce a mano, dato che è facile sbattere troppo la crema a questo punto) finchè la crema prende consistenza e diventa facilmente spalmabile senza colare.
Spalmare circa 3/4 della crema sulla meringa lasciando un piccolo spazio dai bordi.
Spargere i lamponi interi e alcuni petali di rosa se si usano (io non li ho trovati)


Ora aiutandosi con la carta arrotolare delicatamente la meringa dal lato lungo e sempre usando la carta far scivolare il rotolo sul piatto da portata.
Versare il resto della crema sul dolce e mettere in frigo per almeno 30 minuti.
Prima di servire spolverizzare con zucchero a velo, decorare con qualche lampone extra e spargere i pistacchi sulla superficie.



NOTE

- il dolce è di una semplicità disarmante, il tempo di cottura indicato assolutamente perfetto e non si hanno problemi ad arrotolare. Ho cotto la meringa verso le 16 e farcito il dolce verso le 19, messo in frigo e mangiato alle 22: era perfetto.

- la meringa risulta croccantina fuori ma morbida dentro.

- si riesce a tagliare in fette senza rompersi, contro ogni mia aspettativa.

- l'acqua di rose potete semplicemente ometterla se non la doveste trovare o non vi piacesse. Idem per i i petali.

47 commenti:

  1. Cara Stefy, dopo la pubblicazione sullo starbook mi sono precipitata a provarlo e....è diventato il nostro dolce preferito, fatto e rifatto e rifatto....una meraviglia!!!

    RispondiElimina
  2. L'ho messo in lista da quando l'ho visto.....*____* ora ho anche i petali di rosa....quasi quasi....il tuo è stupendo !!!

    RispondiElimina
  3. Semplicemente fantastico.
    Mi sa proprio che devo acquistare il libro di ottolenghi, tutte le sue preparazioni che ci hai proposto sono magnifiche.
    Lo proverò sicuramente.
    TKS Stefania ^_^

    RispondiElimina
  4. Ok, la faccio, mi hai convinta! ;)
    E non é che con queste foto e una ricetta così golosa ci volesse molto, mi tufferei nello schermo!
    :P

    RispondiElimina
  5. Segnato e attaccato al frigorifero: è il classico dolce che mia madre adora, e vista la sua dieta estremista per l'estate, con questo almeno la tengo in piedi!

    RispondiElimina
  6. ciao, scusa, ma non si rompe mentre lo arrotoli? il tuo ovviamente sembra crepato, immagino vada bene così, giusto? grazie ciao
    Giuliana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si crepa un pochino la superficie, ma non si rompe.
      Non posso allegare foto del libro qui ma l'originale è identico, leggermente crepato :)

      Elimina
  7. Che bello Araba! Ma ti stai convertendo alle ricette "normali"? :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma quando mai, non hai visto il pane cialtrone di gioved' scorso? :P

      Elimina
  8. è tanto che voglio provare un rotolo meringato, anche perché mio marito ama le meringhe!
    Mancava solo una ricetta collaudata da una persona di fiducia!
    Per cui, accoglierò la tua supplica e lo proverò quanto prima! :)
    Grazie e baci

    RispondiElimina
  9. E'stupenda!!! E' da tanto che volevo cimentarmi in una pavlova, questa alternativa è fantastica..

    RispondiElimina
  10. Con le fragole secondo te è buono lo stesso?perchè io in genere nn trovo lamponi buoni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi di si, anche se con i lamponi è proprio la morte sua...

      Elimina
  11. Ma che meraviglia di rotolo, bello per gli occhi e goloso per il palato !

    RispondiElimina
  12. Cambia un po' foto al profilo: metti quella vera ...con cornine, coda rossa e forcone.
    DIAVOLESSA TENTATRICE !!!!!!! :-D

    RispondiElimina
  13. immagino già di affondare la forchetta in questa super meraviglia!! ;) golosissima!

    RispondiElimina
  14. Va tutto bene mi piace l'unico inconveniente la meringa con tanto zucchero e purtroppo lo zucchero qui ci vuole. Mi accontenterò di una fettina piccolissima ma il dolce deve essere una meraviglia. Preso nota e buona giornata.

    RispondiElimina
  15. Fatto rifatto e rifatto, da quando è stato pubblicato dallo Starbooks..come direbbe qualcuna, la porca figura è assicurata: in un'oretta scarsa, in realtà solo il tempo di montare albumi e farcitura, cottura semplicissima e senza troppi rischi, decoro stratosferico con panna e lamponi, non serve essere pasticcere per far restare tutti a bocca aperta ;)
    Senza contare che è un buon modo di eliminare gli albumi dal freezer^^

    RispondiElimina
  16. Una torta che ha il suo fascino...una nuvola profumata di rosa..bravissima, secondo noi è riuscita proprio bene!! PS. noi possiamo prendere le meringhe bell'eppronte??? ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo le meringhe pronte qui non servono, dato che va cotta una meringa morbida da arrotolare ;)

      Elimina
  17. Ma sai che una volta ne avevo fatto uno simile, non questo evidentemente, e non mi era venuto!! Ora provo questo, Ottolenghi é una garanzia e tu anche!!! 😊

    RispondiElimina
  18. Sì, ecco, io non mi sto allenando, che mi si è frantumata la schiena, e tu arrivi con una ricetta così, che metto su ciccia solo a guardare la foto?!? Dai, non si fanno queste cose! Comunque io, alla faccia della ciccia, questa ricetta la voglio proprio provare (omettendo tutto il rosettitume, acqua e petali). Sembra squisitissima e poi ha un aspetto più che invitante!

    RispondiElimina
  19. veramente spettacolare e mi immagino il sapore buonissimo!un peccato tagliarlo ma bisogna pur sacrificarlo!

    RispondiElimina
  20. Assolutamente stupendo. Ho fatto una volta un rotolo simile, riempendolo con il gelato o sorbetto, non mi ricordo, ma era buono da morire. Adesso, quella boccetta di acqua di rose dovrei pure usarla prima o poi ;) Ho anche dei potenziali candidati per tutto quello che è meringa :D Aspetto la prima cena in compagnia, è troppo rischioso farla senza ospiti

    RispondiElimina
  21. E' di una bellezza sconvolgente!!! se non mi fidassi ciecamente di te questa sarebbe proprio una di quelle ricette che mi fanno pensare "non verrà mai". Non avrei mai pensato che una meringa si potesse arrotolare senza rompersi e che non si rompesse al taglio

    RispondiElimina
  22. Il dolce è bellissimo e quelle piccole crepe che si formano lo rendono ancora più particolare.
    Segno tutto, non ho mai fatto un rotolo di meringa, ma leggendoti mi hai convinta a provare.
    Baci.

    RispondiElimina
  23. ohmamma cosa vedo..........sono a dieta, credo di avere le visioni del paradiso!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  24. Non c'è preoccupazione che il Papa venga a casa mia ( ahahahahah...) ma anche senza di lui questo rotolo va fatto.
    Brava come sempre.

    RispondiElimina
  25. O mio dio che meraviglia!!!!! Da fare assolutamente!!!! Bravissima ottima idea!!

    RispondiElimina
  26. Non avevo mai visto una meringa arrotolabile, da tenere a mente questo dolce è davvero fenomenale!

    RispondiElimina
  27. in questi giorni non ho molta voglia di cucinare...ma questo rotolo me l'ha fatta tornare....davvero..è meraviglioso!

    RispondiElimina
  28. Meringa da arrotolare? Anche per me é nuova...Ma che bell'idea! E chi é questo tale?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un favoloso chef, proprietario di molti ristoranti in Inghilterra ed autore di libri di successo :)

      Elimina
  29. Adoro le meringhe...ho solo la grossa preoccupazione per la cottura.
    Il mio forno a 160° cuoce già troppo, non saprei come regolarmi sia come temperatura che come tempi (con il mio sempre dimezzati....ho un forno turbo!)

    RispondiElimina
  30. Non avevo visto che l'avevi fatto anche tu!!!! Ma quant'è buono?!?!?
    Ti è venuto benissimo, peraltro!

    RispondiElimina
  31. Segnato segnato segnato.. che il mio compleanno si avvicina!!

    RispondiElimina
  32. Ciao. Volevo preparare questo dolce per il compleanno di mio marito che è sabato e volevo chiederti se posso prepararlo venerdì e tenerlo in frigo perché sabato non avrò tempo. Che dici?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puoi prepararlo con qualche ora di anticipo ma non così tanto...la meringa ne risente per il contatto con la crema :(

      Elimina
    2. Ok. Grazie mille. Allora lo preparerò domattina.
      Complimenti per il blog. Ti seguo da sempre ❤️

      Elimina
  33. Ciao, ho provato a fare oggi il rotolo perché mi ispirava davvero tanto!!! Ho seguito alla lettera le indicazioni e sembrava fosse andato tutto bene, ma dopo un paio di ore che stava in frigo già farcito e arrotolato ho notato che è uscito parecchio liquido sulla teglia.. non capisco cosa sia.. non sono molto esperta di meringhe.. nn so forse ho sbagliato a cuocerla, eppure sembrava soda e con la crosta al punto giusto.. era anche più scura di quella che vedo in foto.. vorrei però provare a rifarlo.. sapresti aiutarmi ? Grazie mille :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Onestamente è la prima volta che sento questa cosa O__O forse non era ben cotta dentro, mi viene da pensare. Prova qualche minuto in più magari con qualche grado in meno di temperatura, visto che comunque la vedevi scura. Ciao!

      Elimina
    2. Ok grazie, ci proverò !! In ogni caso era buonissimo!!!

      Elimina
  34. Forse sono un po' in ritardo.... ma è da tempo che ho adocchiato questo tuo capolavoro ed ora forse ho tempo per provarlo. Mi chiedevo quanto tempo prima si può farcire e se è meglio preparare prima la meringa e farcirla un ora prima di servirla. Grazie mille, adoro il tuo blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di solito preparo la meringa e la farcisco due/tre ore prima di servire il dolce. La decorazione in superficie di crema e pistacchi la metto però solo quando sto per portare in tavola. E grazie :)

      Elimina
  35. sperimentato oggi, in un pomeriggio uggioso milanese in cui ho un diavolo per capello. chissà, di solito le tue ricette hanno un effetto terapeutico, speriamo... :) Francesca

    RispondiElimina