lunedì 26 agosto 2013

Semifreddo al limone e lamponi, in dieci minuti


Una mattina come tante.
La mia abaya nera, il vestito regolamentare, sempre quella.
Ok, forse non totalmente regolamentare :)
Ma severa, lunga e coprente come si deve da queste parti.
Lo smalto oggi che è weekend una specie di arancione.
I colpi di sole, forse quelli un po' più chiari del solito.
Non lo vedo, all'inizio.
Lo sento.
Il suo sguardo da lontano.
Mi giro che siamo agli antipodi del corridoio dove sono appese le pentole in quel negozio che tanto mi piace.
Lui ha una padella in mano, e tre mogli a cui sbraita qualcosa.
Sei occhi che lo fissano, senza replicare nulla.
Beh, ora fissano tutti me.
Due occhi li indovino più giovani dietro tutta la bardatura nera, e mi scrutano le unghie.
Occhi curiosi.
Gli altri quattro sono solo terrorizzati.
Quelli di lui, invasati.
Mi hai guardato di soppiatto, ti ho visto.
Ma che figura se qualcuno se ne fosse accorto.
Dai, che lo so ormai.
Fai il tuo show.
Mi pare che prima di parlare prenda un bel respiro come se dovesse andare in apnea.
Cover your hair!
Copriti i capelli, mi dice.
No, lo urla.
Non è la prima volta che mi capita, e sto per dare la mia solita risposta.
This is the system in Saudi Arabia!
Mi informa che in Arabia funziona così.
E' lui che non sa, evidentemente, che le straniere non musulmane sono esentate.
Ma stavolta ho un pensiero nuovo per la testa, e mi viene da ridere.
Sto zitta, sorrido alle tre donne e vado via.
Quegli occhi giovani giurerei che al sorriso abbiano risposto,
Fatemi capire: un uomo che non si fa alcun problema a vivere con tre mogli tutte insieme, e fare figli con tutte contemporaneamente.
E viene a fare la predica a me per un ciuffo biondo.
Il bue che dice cornuto all'asino.
Questo detto mi martellerà il cervello per tutto il pomeriggio.
E spero che in quella casa imparino tuttE che le padelle non servono solo a cucinare, alla bisogna ;-)


Come preannunciato ieri sulla pagina Facebook del blog, ecco la ricetta da bella figura senza troppo sforzo: il risultato è fresco, piacevole ed anche bello da vedere.
Niente da cuocere, solo da assemblare!
Ottimo anche per le cuoche alle prime armi che debbano stupire un fidanzato, o una suocera...
Provate, e mi saprete dire :)




LEMON-RASPBERRY SEMIFREDDO
da Living di Martha Stewart
per uno stampo da plumcake circa 25cm x 10cm

500 ml di panna liquida fresca da montare
250 g di lemon curd (comprato o fatto in casa)
250 g di lamponi, o fragole (freschi o surgelati)
2 cucchiai di zucchero
8-10 savoiardi (a seconda della misura dei biscotti)


Frullare i lamponi (o le fragole) con lo zucchero e lasciare da parte.
Montare la panna ben ferma e amalgamarle il lemon curd con delicatezza.
Versare metà del composto di panna nello stampo foderato con pellicola trasparente, livellandolo.
Bagnare i savoiardi nel composto di lamponi ed adagiarli sullo strato già versato, in modo per quanto possibile uniforme.

Coprire i biscotti con qualche cucchiaiata del composto di lamponi e quindi versare la seconda metà del composto di panna.

Coprire con la pellicola premendo un po' perchè il tutto si compatti e mettere in freezer per una notte.
Quando dovete servirlo capovolgere lo stampo sul piatto da portata, staccando la pellicola, ed aspettare una decina di minuti al massimo.
Servire a fette, con la salsa di lamponi avanzata, decorando con fragole, lamponi o...quello che avete, come me in questo caso! :-)

NOTE

- meglio usare uno stampo da plumcake NON di silicone, il semifreddo manterrà una forma più regolare.

- usando biscotti senza glutine la preparazione diventa facilmente adatta anche ai celiaci.

- in caso abbiate qualche timore ad usare frutti di bosco surgelati  Noe P ci fa sapere che mettendoli per tre secondi nel microonde a massima potenza si uccide qualunque germe potenzialmente patogeno.



70 commenti:

  1. Quanti buoi dicono "cornuti" agli asini... alcuni con meno diritti ancora degli altri O__o

    Questo semifreddo è un'idea favolosa! Facile, veloce e di grande impatto!

    RispondiElimina
  2. Ho già pronti i savoiardi gluten free, per testare la tua ricettina.
    Quanto a questo signore ha un bel da fare con tre mogli, figli vari e la verifica di ogni rispondenza alla sua particolare morale di altra donna gli passi davanti...deve essere un supereroe!
    Sono certa che il tuo sorriso lo abbia spento più della criptonite con superman...
    Ellen

    RispondiElimina
  3. Molto d'effetto e molto più semplice della mia versione di semifreddo...
    Sei sempre una garanzia di praticità.

    A quelle mogli consiglio, in mancanza di padelle, anche il battipanni.
    Solidale con te e col tuo ciuffo biondo

    RispondiElimina
  4. Araba...sei un genio! per il semifreddo in 10 minuti, che ormai sappiamo tutti che le tue ricette sono una garanzia di successo, e per l'occhiata silente al furibondo signore.... effettivamente io l'ho sempre creduto che le padelle sono degli ottimi alleati per le signore, in cucina.. e sul ring...! :D

    RispondiElimina
  5. buono,buonissimo questo semifreddo!!
    da provare sicuramente...
    se ti va ti invito a partecipare al contest attivo sul mio blog dato che il tema del mese sono i dolci al cucchiaio gluten free!
    un abbraccio..a presto!

    RispondiElimina
  6. Le tue bellissime ciocche bionde fanno strage... Di buei!! Quando sento di tre mogli per un marito, sorrido sempre .. Sarò all'antica ma mi chiedo come fa? Cioè con chi dorme, con tutte e 3 o cambia stanza 3 volte la notte, in questo caso il sonnambulismo gli farebbe un baffo ;-)
    Ottimo questo semifreddo così veloce!! Lemon curd e lamponi, che buon abbinamento da provare :-)) ciao stefi!

    RispondiElimina
  7. Dopo aver letto la tua presentazione ieri sera su FB non vedevo l'ora di leggere la ricetta! Mi stra piace e la salvo subito, adoro queste ricette semplici ma d'effetto con cui stupire gli ospiti senza fatica ;-)
    P.s. spero tanto che le 3 signore imparino ad usare le padelle non solo per cucinare ;-)

    RispondiElimina
  8. wow vuoi far saltare le coronarie a tutti i musulmani della zona con le tue ciocche??? bellissima ricetta me la segno in caso di invitati e poca voglia di fare!!! buona settimana

    RispondiElimina
  9. Hai fatto benissimo...Estica@@i...Io sono d'accordo che vadano rispettate le usanze del posto, ma non ci si può neaqnche adattare a un regime schiavista...Qualche conquista l'abbiamo ottenuta e tornare indietro non mi pare il caso! L'anno scorso in spiaggia un indiano mi faceva vedere una collana che a me non piaceva e a Mauro sì...Al che il tipino mi fa: "se va bene a tuo marito tu devi prendere"...E io...."No no bello, qui siamo andati avanti e mi dispiace, ma questo tipo di mentalità l'abbiamo superata e quindi nada collana"!

    RispondiElimina
  10. Io rispetto tutti e tutto ma non condivido questa cultura dove le donne vengono trattate come fossero degli animali. Mi fa tanta rabbia pensarci, ma davvero tanta...Anche con un semplice racconto come il tuo, scritto per riderci su e che mi ha fatta sorridere mi ha allo stesso tempo portata a riflettere e quello su cui rifletto non mi piace per niente. Mi piace invece questo semifreddo, semplice , veloce e fresco. Ottimo!!
    http://ledeliziedelmulino.blogspot.it/

    RispondiElimina
  11. certo è una cultura difficile da digerire, difficile da capire..... e sono contenta di indignarmi e non capirla ti dico la verità.
    Hai fatto benissimo,
    questo dessert è favoloso!!!

    RispondiElimina
  12. quanto buono deve essere! e quanto alle padelle...sai che ho avuto lo stesso pensiero prima di leggere il tuo? ;)

    RispondiElimina
  13. Sono sicura che gli occhi giovani sorridevano!!!!
    Ottimo suggerimento questo tuo semifreddo...come tutti i tuoi suggerimenti del resto!!!
    Bentornataaaaaaaa
    Nora

    RispondiElimina
  14. da quando ho provato la tua torta fredda col philadelphia e lemon curd, ho sempre un barattolo nel frigo per fulminei passaggi di cucchiaio per il consueto attacco di gola di metà nottata. Stile Nigella insomma. Bella ricettina cara!
    E copriti stì capelli! :D:D:D

    RispondiElimina
  15. mi piace il rispetto che porti per il paese in cui vivi, non è cosa da tutti: moltE si limiterebbero a criticare e lamentararsi.
    brava due volte, per il dolce e per il rispetto, anche se non serve te lo dica io.
    abbracci. ^_^

    RispondiElimina
  16. Questo semifreddo dev'essere squisito!! Ho letto con interesse tutto il post e anche quello sull'abaya... cosa si può dire? Hai fatto bene a sorridere, chissà se ci riusciranno mai anche quelle donne, non solo con gli occhi.

    RispondiElimina
  17. semifreddo superbo come del resto ogni tua preparazione, buon lunedì, non so come fai a sopportare le discussioni che devi affrontare ogni giorno, baci

    RispondiElimina
  18. Sempre unica e starbiliante!!! Grazie per la dritta!

    RispondiElimina
  19. che personaggio sto tipo con 3 donne :-(
    mi godo e mi segno il semifreddo che è spettacolare!!!! buona settimana!!

    RispondiElimina
  20. Grazie per la ricetta, molto carina.
    Vedi, la differenza tra il nostro paese e il loro è che io non mi permetterei mai di strappare il velo a una musulmana perché da noi non usa..... Ma tant'è... Anche per questo dicono 'civilizzato'. Un abbraccio

    RispondiElimina
  21. ricetta carinissima, semplice e d'effetto, davvero da provare! Grazie!
    Certo che essere in 3 contro uno ...si può agire anche senza padelle...

    RispondiElimina
  22. Il semifreddo è delizioso, da provare, per il resto non ci sono commenti

    RispondiElimina
  23. il dolce è fantastico, tu sei fantastica,
    grazie

    RispondiElimina
  24. TI A-DO-RO!
    sei troppo divina!
    p.s. quanto prima va tolto dal frezeer questo magnifico dessert??
    grazie

    RispondiElimina
  25. Tuuuuuuuuuuu con sta storia del non cucinare mi stai rovinando, non posso dolce ma qui ce poco è lo posso anche sostituire e quindi proprio perchè non devo cucinare è ottimo per la mia prossima cena familiare sapendo dei golosi che arrivano...ciaooo cara mi è piaciuta la storia buona settimana.

    RispondiElimina
  26. Leggere certe storie ce da stupirsi sempre,meglio pero' stupire con questa tua delizia golosa....brava anzi di piu'!

    RispondiElimina
  27. Un altro mondo veramente.....chissà se mai ne verranno fuori, da questo sistema assurdo, e se peggiorerà..
    intanto, godiamoci questo semifreddo godurioso e peccaminoso...-)

    RispondiElimina
  28. Tu finirai per dare vita all'emancipazione femminile in Arabia ;-) quell'imbecille arabo era da prendere a schiaffi! Un bacio e grazie per la nuova e sicuramente deliziosa ricetta! Lory

    RispondiElimina
  29. Certo che tu bella e bionda sei una grande tentazione ;)
    Non occorre dire che la ricetta è splendida come sempre.
    Un abbraccio
    Tiziana

    RispondiElimina
  30. Mi sono mancati i tuoi racconti....e anche le ricette.

    RispondiElimina
  31. ho giusto giusto un pacchetto di savoiardi solo soletto!!!lo provero'!!!!per il racconto concordo in pieno...ciao cara

    RispondiElimina
  32. la prendo a ridere..tanto lì ci stai tu! ;-) ma che tristezza però! un intero stampo di questo leccornioso dolce soltanto mi può consolare...e tu mi dai pure l'alternativa GF, grazie!!

    RispondiElimina
  33. bella riceta e veloce :) e i tuoi racconti come sempre sono detti in modo fantastico

    RispondiElimina
  34. questa è una genialata pazzesca!!!!! la conservo subito tra i mie preferiti perchè mi accade spesso di dover realizzare qualcosa velocemente!!! ottima idea e splendido racconto.....!!!!! un bacione!!!!

    RispondiElimina
  35. ihihi immagino l'abaya stretta :D Rapunzel sa cosa farne ;) ottimo questo semifreddo! mi piace l'idea del lemon curd! devo provare! ciao cara!

    RispondiElimina
  36. Ma veramente il bue che dice cornuto all'asino, eh.... assurdo... Hai fatto bene a sorridere e andartene, non meritava nemmeno risposta! Questo semifreddo è fantastico, lo provo eccome! :D Complimenti e un bacio grande :**

    RispondiElimina
  37. Ah..che meraviglia le tue unghiette arancioni sotto la tua abaya total black: 'na favola Stefà!!!
    Certo che le donne non parlano solo con la bocca, gli sguardi valgono più più mille parole, ed io e le mie amiche siamo maestre in questo ;-))

    Semifreddo veramente favoloso: "I stim you" ^_^

    RispondiElimina
  38. Questo dolce deve essere una goduria senza fine per me, che ho sviluppato una dipendenza molto seria dal lampone (e adoro il lemon curd). Ciò che mi fa riflettere dei tuoi racconti è come tutto sia un pò estremo nel tuo Paese: ho sempre amato sconvolgere un pò i benpensanti con parole e gesti, ma da te basta relativamente poco per scandalizzare. Elena

    RispondiElimina
  39. elegantissimo e veloce, ha tutto ciò che mi piace.
    Baci

    RispondiElimina
  40. Ho letto il tuo post a mio marito che si è fatto una bella risata soprattutto per l'ultima frase... :-)
    Geniale questo semifreddo, come tutte le ricette che ci presenti d'altronde! Un bacio

    RispondiElimina
  41. Ottima ricetta e...........ottimo consiglio per le tre povere mogli!!!

    RispondiElimina
  42. Mmmmmmh! Fresco ed invitante, e velocissimo. Adoro questo tipo di ricette!

    RispondiElimina
  43. Mi ha detto una mia amica, mamma di una signora che vive in Arabia perché moglie di un diplomatico, che prima di scendere dall'aereo ha dovuto mettere il vestito di ordinanza (nel suo caso il burqa). Il racconto mi sembrava esagerato, ma da quello che dici, sembrerebbe la regola.
    Qui da me si è leggermente rinfrescato, ma un dolce estivo ci sta sempre beme :)

    RispondiElimina
  44. Tesoro come sempre le tue ricette sono furbe e golossime con tanta resa e poca fatica e per quel tipo li...una padellata in testa l`avrei data anch'io con molto piacere !!! Un bacio grande, Imma

    RispondiElimina
  45. hai fatto bene..rimango sempre dell'idea che è difficilissimo vivere in un paese così!.sul dessert ottimo e poi visto che ci vuole così poco tempo direi perfetto!!

    RispondiElimina
  46. Stefania sei fantastica!!! Concordo totalmente con te, loro dovrebbero vergognarsi per il concetto che hanno delle donne; ma come si fa al mondo d'oggi ad avere ancora tre quattro mogli con tanto di figli con ognuna di loro!!! E si preoccupano di far coprire i capelli alle donne occidentali o si scandalizzano per delle unghie laccate???? Altro che il bue dice cornuto all'asino!!!!
    Bè Stè, veniamo a noi va!!! La ricetta è di quelle furbe e mi piace, mi piace, mi piace!!! Da fare al più presto, ma devo farti una domanda: io utilizzerò sicuramente dei lamponi surgelati, ma non ho il microonde quindi come faccio a sterilizzarli??? Grazie per la ricettina e buona giornata Stè !! ;-)

    RispondiElimina
  47. Stefania,mi segno subito questo semifreddo,superfurbo e facile.Non avrei mai pensato di mettere del lemon curd in un semifreddo,pero' pensandoci.....It makes sense!
    Un bacio.

    RispondiElimina
  48. Immagno che non sia affatto semplice far convivere culture così differenti ed ogni giorno ci si scontra con una serie di "problemi" che altrove non esistono.
    Gran bel semifreddo.

    Fabio

    RispondiElimina
  49. che meraviglia Ste mi inviti a cena ? e magari prima andiamo a farci una sessione di palestra assieme un bacio grandissimo

    RispondiElimina
  50. io mi incavolo....leggendoti mi sale una rabbia infinita...eh NO!!! non ce la farei a vivere tutti i santi giorni in un posto del genere...ma io sono vecchia e incazzosa...e non vale!!!non faccio testo...e tu sei bravissima...e ci doni pezzi di vita tua in un luogo sconosciuto ...perché per me lo è!!grazie di scrivere..di farci sapere e conoscere tutto questo!!!

    RispondiElimina
  51. Bello, particolarissimo e intrigante, questo blog!!!
    Mi segno subito tra i lettori fissi...

    Se anche tu vuoi passare a trovarmi, mi trovi su www.paneperituoidenti.it!

    A presto.

    Valeria

    RispondiElimina
  52. Lo vidi qualche tempo fa questo semifreddo: ti è venuto UGUALE a quello della cara Martha! :D
    Chissà se, avendo la possibilità di provare una delle tue squisitezze, il simpatico poligamo non si sarebbe acquietato...

    RispondiElimina
  53. Hai fatto bene, brava! Stupido caprone e anche ignorante!

    RispondiElimina
  54. Ciao cara, non reitero i complimenti e le risate che mi faccio leggendo il tuo blog (o a volte l'indignazione, sempre per fortuna stemperata dalle tue umanissime reazioni...) Ho una domandina forse stupida: ho letto in giro che qualcuno mette le scorze grattate nel lemon curd home made, e la Martha no, tu che ne pensi? perchè se va solo a gusti, io ce le metterei...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Solo una questione di gusti. C'è da dire che chi mette le scorze poi filtra il lemon curd, quindi per lasciare l'aroma ma non sentirle poi sotto i denti :)

      Elimina
  55. Oh mamma! :D Quando ho visto il tuo stupendo semifreddo, gli occhi mi sono saltati fuori dalle orbite, e mi è venuta una certa acquolina!! :) ♥
    Davvero buono, mi piace mi piace mi piace. Love it!
    Bravissima, questa ricetta sarà sulla lista delle 'cose da fare'.
    Un abbraccio,
    Incoronata.

    RispondiElimina
  56. Odioso veramente e la tua non reazione stupenda...ma sono odiosi anche qui da noi quelli che guardano male gli stranieri e criticano chi ha un velo in testa perchè qui da noi "non si fa". Alla fine tutto il mondo è paese...o quasi...

    RispondiElimina
  57. Bel commento Alessandra. La stupidità ha le stesse caratteristiche a tutte le latitudini. Noi dobbiamo sopportare il razzismo leghista... Pensa un po'.. Come sempre sei grande Araba! Qual'e' la tua risposta classica? In Eng? Sono curiosa curiosa. Immagino che ormai l'avrai perfezionata x renderla al max efficace.
    Ti vogliamo bene
    Nikita

    RispondiElimina
  58. mi hai fatto morire dal ridere le padelle non servono solo per cucinare al bisogno, sei stata coraggiosa non è facile lì, ungran bel dessert anche la velocità aiuta :-))

    RispondiElimina
  59. Ciao!!!:-)Ho scoperto il tuo blogghino bellissimo grazie alla mitica Federica Simoni (bravissima e dolcissima lei),ti faccio tanti complimenti per lagrafica,per le ricette e per le foto,sei davvero brava!!! ;-)
    Sei ovviamente invitata anche da me,ti aspetto qui:
    http://attimididolcezza.blogspot.it/
    Baci buona domenica

    RispondiElimina
  60. Ciao Araba! Come sempre le tue ricette mi conquistano e sei super brava..mi piace il modo in cui scrivi anche se non ti commento spesso...mi riprometto di farlo più spesso!

    RispondiElimina
  61. ciao ti ho scoperta per caso e ne sono felice questa ricetta poi è golossissima
    ti seguo volentieri e se ti va vienimi a trovare sul mio blog spicchidelgusto

    RispondiElimina
  62. Simpatica e brava....non e' facile vivere in un posto con abitudini tanto diverse da noi,tieni duro!Grazie per la ricetta!

    RispondiElimina
  63. Poveraccio.. ma come fa con tre donne? Qui in italia uno si lamenta della propria moglie, figurati sopportarne tre! E poi che si faccia gli affari suoi. Immagino quanto ti stia sul fiato ogni volta delle osservazioni del genere... Hai fatto bene a non rispondere, in questo modo lui avrà rosicato ancora di più, ottima mossa! Spero un giorno finiscano le polemiche dalle tue parti e che finalmente la donna potrà uscire senza nessun obbligo.. senza velo... vestiti lunghi.. o altre stupidaggini del genere... Credi che succederà mai?
    Tesoro, il semifreddo è una prelibatezza che in questo periodo caldo è tanto gradito, limone e lamponi poi ... da togliere il fiato!

    RispondiElimina
  64. Complimenti per il semifreddo ma stavolta commento il post. Giuro che cerco di capire (a volte me le studio) le usanze più o meno religiose altrui, ma arrivano dei momenti come questo che faccio troppa fatica... veramente troppa fatica!

    RispondiElimina
  65. Carissima Stefania, oltre a farti i complimenti per le tue sempre splendide ricette stavolta devo proprio dirti che vorrei consigliare a quelle donne di guardarsi quella scena del film "Chocolat" dove Josephine colpisce il marito con una padella e dice "chi dice che non so usare una padella!?!?!?"Spero che lì tu riesca a vedere un po' di film "occidentali"!!!

    RispondiElimina
  66. Questi tuoi post mi fanno prima salire la bile (per la stupidità di alcuni atteggiamenti di certi popoli) e poi ...la salivazione :-)
    Era tanto che non passavo a trovarti ma ti trovo in gran forma ...come sempre :-)
    Ciaooo

    RispondiElimina
  67. Ciao Stefania, quando ho fatto il corso di igiene alimentare x la licenza mi hanno detto che il microonde non uccide i germi né le spore. Solo la cottura lo fa. Uno può anche far giungere a bollore i frutti con lo zucchero per un minuto e poi raffreddare a bagno Maria freddo velocemente così sarebbe certo di aver sterilizzato tutto

    RispondiElimina
  68. Fantastica!!! IL dolce estivo per eccellenza! Anche con 40 gradi!

    RispondiElimina