giovedì 10 novembre 2011

Vellutata di zucca e spezie, con l'ingrediente segreto


Paese che vai, reati che trovi.
Dei più strani, dei più curiosi.
In Arabia ce ne sono parecchi che ad una donna occidentale suonano quantomeno incomprensibili.
Non si può, in teoria, parlare per la strada con un uomo che non sia proprio parente.
Chissà se vale anche quando parlo con i commessi dei supermarkets della zona, che rispondono volentieri alle mie ricerche mirabolanti sapendo che poi si divertiranno a farmele pagare prezzi che rasentano la richiesta di riscatto.
O se vale quando il solito, antipaticissimo cassiere lancia i cachi che ho appena preso al di là del lettore ottico facendone prematura marmellata: glieli rimetto davanti, cercando di spiegare che ridotti così non li voglio più.
E ci metto pure un sorrisone, che non ci hanno insegnato che con le maniere dolci si ottiene tutto?
A meno che il sorrisone non sia considerato aggravante del mio già gravissimo parlare, vuoi vedere che finiscono per considerarlo adescamento, invece che lamentela?
O se vale quando l'autista sbaglia strada e fa venti chilometri senza mai cambiare marcia, giuro, ed eravamo in prima: sarà giustificato il mio aprir bocca, visto che morire lì per lì perchè anche l'uso del  freno a mano gli era piuttosto oscuro mi sembrava proprio futile?
Poi certo ci sono tutte le restrizioni alimentari.
Per carità, non sono certo io che giudico, ed anzi sono la prima a sostenere che tutti vadano rispettati nei credi e nelle religioni.
Ma santo cielo, sarà stato Allah in persona a vietare in questo benedetto Paese la noce moscata???
Pare che in grandi quantità sia velenosa, e come tale è bandita: vero o no, non credo lo saprò mai, dato che le grattatine nella bechamelle e nelle creme sono un po' esigue per farmi passare da novella Lucrezia Borgia.
Quindi, c'è il reato.
Ma c'è sempre l'imbrogliona :-)
E la noce moscata è finita  nel mio beauty-case l'estate scorsa a Roma, pronta ad espatriare con me.
Con la sua grattugia dedicata, sia chiaro.
Che tanto sarebbe stata perfetta, da far passare come strumento da pedicure ;-)


L'ingrediente segreto del titolo non è la noce moscata, che pure è presente: è  invece il cacao!
Non si sente come gusto, ma si amalgama al resto in un'alchimia perfetta.
La ricetta è della mia amica polacca Basia, che l'ha imparata a sua volta da sua nonna, e non ci sono dosi perchè si fa molto secondo i propri gusti.
Secondo lei questa zuppa profuma di Natale: e credetemi, se riesce a farlo venire in mente anche tra le dune, la sabbia e le palme, allora funziona.
Buonissima come primo piatto, o anche come antipasto servita nei bicchierini, magari sulla tavola della Vigilia.
A lunedì, con una sorpresa che spero vi farà piacere ;-)



VELLUTATA DI ZUCCA, SPEZIE E CACAO

polpa di zucca già pulita
cipolla bianca
zucchero di canna
sale
pepe
noce moscata
chiodi di garofano pestati
cacao amaro in polvere
panna fresca liquida (vegetale per i vegani)
olio extravergine d'oliva
brodo vegetale

Preparare il brodo vegetale mettendo del sedano, carota, cipolla e un mazzetto di prezzemolo in acqua fredda. Portare lentamente ad ebollizione e lasciar cuocere una mezz'ora.
Far raffreddare le verdure nell'acqua, quindi filtrare il brodo.
Affettare della cipolla bianca sottilmente e farla stufare in pochissimo olio e qualche cucchiaio d'acqua.
Appena morbida unire un cucchiaino scarso di zucchero di canna e unire la polpa di zucca a pezzi grossolani, girare sul fuoco un paio di minuti ed aggiungere un po' di brodo vegetale con un po' di sale in modo che la verdura sia coperta a filo.
Far bollire finchè la zucca sarà molto tenera, dopodichè scolarla dal liquido di cottura ( che va conservato ) insieme agli eventuali pezzi di cipolla.
Passarla al frullatore, versarla in un pentolino e aggiungere tutte le spezie, regolandosi a proprio gusto per le dosi. Diluirla con il liquido di cottura e un po' di panna liquida fresca, fino a raggiungere la densità desiderata.
Unire infine il cucchiaino di cacao, aggiustare di sale e servire calda.

NOTE:

- è molto più buona se preparata con un giorno di anticipo e fatta riposare: gli aromi saranno tutti più intensi.

107 commenti:

  1. Il mondo degli arabi è tutto un altro mondo forse per noi incomprensibile. Questa vellutata è favolosa poi con quel color pastello molto invitante.

    RispondiElimina
  2. che bel colore e consistenza questa vellutata!
    E anche l'ingrediente segreto...mi incuriosisce tanto!
    Buonissima giornata

    RispondiElimina
  3. questa è proprio una figata, aggiudicata e presto sulla mia tavola! :-)
    per quanto riguarda o strumento da pedicure ... se intendi quella nota marca americana di grattugie, sai che li fanno davvero? ... un reato in meno da espiare1 :-)
    buonissimo week-end!

    RispondiElimina
  4. ecco, io questa te la copio......la mangerei già ora!!

    RispondiElimina
  5. E' vero pare che la noce moscata in grando quantità abbia effetti allucinogeni...ma in graaaandi quantità! Per il resto questa è proprio una bella ricetta!! Buona giornata un bacione ciao :)

    RispondiElimina
  6. caspita che ricettina particolare!!!

    RispondiElimina
  7. Mi piace questa vellutata che definirei 'meditativa' in quanto da il meglio di se dopo un considerabile riposo dei suoi ingredienti (brodo lasciato raffreddare, spezie lasciate decantare per amalgamarsi al meglio...), la qual cosa aiuta di certo anche ad essere più riflessivi e distaccati da certe 'restrizioni' che sul momento muovono i peggiori istinti omicidi ma che visti da una certa angolatura possono anche solo far ridere! :) ehehehehe

    RispondiElimina
  8. "angolazione"...l'angolatura l'ho io nel cervello! :P ahahahahaha
    Sorry

    RispondiElimina
  9. Ma è troppo divertente l'idea della noce moscata vietata !!!! e la ricettina col cacao è davvero particolare, ma se dici che è buonissima la faccio presto, talmente sto cucinando la zucca adesso!! d'altra parte il cacao nei piatti salati mi ha sempre intrigato....

    RispondiElimina
  10. veramente sfiziosa e l'ingrediente segreto ci sta proprio alla grande!adesso mi hai messo molta curiosità!

    RispondiElimina
  11. hahahaha la grattugia della noce moscata spacciata come attrezzo da pedicure, fantastico...ricordo altri tuoi trucchi, vedi vasetti di creme con dentro lo strutto o altre cose vietatissime....e questa vellutata con il tocco di cacao è veramente stuzzicante, nel marasma di ricette zuccose che si trovano in giro ultimamente questa è la più singolare davvero!!!
    Ho tutti gli ingredienti, la provo oggi stesso!!
    Ciao e buona giornata
    Cristina

    RispondiElimina
  12. interessantissima!!! e la presenza del cacao mi incuriosisce parecchio! però una bella grattatina di noce moscata ci sarebbe prorpio stata bene!!! :DDD
    p.s. che curiosità mi hai messo...aspetterò con ansia!!!

    RispondiElimina
  13. Ciao Stefania,questa zuppa deve essere ottima.la provo.
    Mentre leggevo il tuo racconto mi immaginavo se ti avessero aperto il beauty case, la tua pronta parola nel dire che la noce moscata serviva per il piedicure.Mi fai morire dalle risate ne hai sempre una pronta :-)
    Un abbraccio !

    RispondiElimina
  14. Splendida!!! Ma come faccio a propinarla al Radioamatore?

    RispondiElimina
  15. In effetti a ben pensarci anche il cacao potrebbe rientrare nelle spezie per quel suo aroma insistente e amarostico: è una grandissima idea :D

    RispondiElimina
  16. fantastica la grattugia da pedicure!

    ciao

    RispondiElimina
  17. Troppo belli i tuoi post! Li leggo sempre col sorriso e ti immagino lì, in quello strano e affascinante paese, col tuo sorriso smagliante e la tua verve tutta europea! Questa vellutata mi intriga molto e penso che la preparerò, ma non svelerò a nessuno l'ingrediente segreto!!!
    baci
    Anna
    P.S.: ti auguro che in un controllo aereoportuale non ti chiedano una dimostrazione pratica sull'uso della grattugia come strumento per la pedicure! ^_____^

    RispondiElimina
  18. Questi polacchi... Pero' l'idea e' buona, ricetta copiata. CIAO :)

    RispondiElimina
  19. E' sempre piacevole leggere i tuoi post!! La noce moscata nascosta nel beautycase mi ha fatto veramente ridere. La velllutata la proverò sicuramente, con le spezie e il cacao promette veramente bene!

    RispondiElimina
  20. Ecco, il cacao nella vellutata di zucca proprio ci mancava! Ma se la consigli tu come possiamo non provarla?!
    Certo che bandire pure la noce moscata...

    RispondiElimina
  21. tesoro come dice il detto paese che vai usanze che trovi e di certo li bisogna adattarsi a tutto e la noce moscata nel beauty mi fa morire cosi come questa vellutata divina dal colore irresistibile!!baci,imma

    RispondiElimina
  22. Otttttimaaa!!!! Questa la schiaffo sotto il naso di mio marito, che giusto ieri ha detto, quando gli ho proposto la zucca al forno per oggi a pranzo ha dichiarato di non amare la zucca in modo particolare...al che gli ho ricordato quanta ne ha mangiata proprio in questi giorni, senza batter ciglio e anzi...facendola sparire in meno del tempo necessario normalmente. Secondo me, questa, lo frega nuovamente!! Ottima come sempre! :)
    PS: fuorilegge che non sei altro!!! ahahahahah

    RispondiElimina
  23. la zucca anche come antipasto nei bicchierini o come finger! questa mi mancava ...visto che in questo periodo ho visto la zucca in tutte le salse!!
    un bacio

    RispondiElimina
  24. bellissima questa ricetta a occhio... bellissimo il colore del piatto e come sempre , sempre piacevoli i tuoi racconti, ringrazia Basia da parte mia ;)

    RispondiElimina
  25. il tuo beauty è pieno di sorprese! :-)
    a volte penso il vicino oriente sia più strano del lontano oriente, un mondo a parte per abitudini e molto altro, per fortuna che la metti sul ridere...
    ho scoperto leggendo Bressanini che la noce moscata è velenosa ma in quantità così elevate che è ridicolo vietarla, anche mangiare una tonnellata di pollo è dannoso per la salute!!!
    ...il cacao nella vellutata, solo tu potevi pensarci...
    baci
    Francesca

    RispondiElimina
  26. Cacao, zucchero di canna....ma che vellutata particolarissima!!!! E anche il colore è delizioso! Da provare!!!!

    RispondiElimina
  27. che bontàà!
    cara araba, ho fatto i tartufini al cioccolato e caramello salato diq ualche post fa....una goduria!!!!
    gran figurone, grazie!!!!!
    :D

    RispondiElimina
  28. Uhuh! Mi piace questo tocco segreto alla vellutata! bacioni

    RispondiElimina
  29. Tempra veramente il carattere stare da quelle aprti..mamma mia!
    La noce moscata la metto sempre nella zucca( e pure altrove) ma il cacao..mi mancava proprio!
    bacione

    RispondiElimina
  30. La noce moscata illegale??? Incredibile! La vellutata ha un colore bellissimo, sembra un dessert. :-)

    Ciao
    Alessandra

    RispondiElimina
  31. Mi sembra davvero perfetta per la vigilia di Natale. Così chic e profumata dallo strano e "illegale" connubio cacao&noce moscata...Ottima ricetta, Stefania! A lunedì, buon weekend simo

    RispondiElimina
  32. Io gia' avevo riso un quarto d'ora quando avevi raccontato dello strutto nel barattolo della crema viso...ora poi immaginare la grattugina come attrezzo da pedicure e' fantastico!!!
    E la crema???? col cacao???? dev'essere ottima, gia' il colore e' davvero bellissimo!
    Grazie della ricetta!
    Un abbraccio
    Paola

    RispondiElimina
  33. curiosa di sapere che sapore ha!!!!!!!! particolare e molto sfiziosa...

    RispondiElimina
  34. io ieri ne ho fatta una versione al curry, che pure ti dirò..è piaciuta a un insospettabile non amante delle cose calde da mangiare con il cucchiaio:-)

    RispondiElimina
  35. Leggendoti scopro sempre tanto di un mondo a me completamente sconosciuto... e poi adoro come scrivi e descrivi! Sai sempre strapparmi il sorriso tu! Questa vellutata mi incuriosisce davvero molto, adoro la zucca e tutto ciò che sa di Natale... pertanto ringrazio te e la tua amica Basia ed inserisco nelle ricette da provare as soon as possible :) un bacione! Alessia

    RispondiElimina
  36. approvo e sottoscrivo il contrabbando di spezie :)
    interessante la ricetta!

    RispondiElimina
  37. Wowwwwwwwww che meraviglia questa zuppa...sembra uscita da una favola... Le mille e una notte magari...:-D

    RispondiElimina
  38. Noo la noce noscata proprio nooo, con quell'inconfondibile aroma nella besciamelle, nei gnocchi alla romana ed anche nel purè di patate...vietata?!?!...velenosa!?!?!?
    e allora vada il contrabbando ;)

    La vellutata mi ispira tantissimo, sarà perchè adoro tutto ciò che si mangia al cucchiaio come primo piatto e la cara ed adorata zucca.
    Inoltre la stessa zucca non la associo ad Halloween, ma al Natale, quindi chissà che si veda questo piatto delizioso nel menù del 25 dicembre.

    Stef

    RispondiElimina
  39. shhhh Stefania non si dice!:-P indagheremo a fondo sulle proprietà dell'incriminata, che questa novità mi mancava proprio...intanto continuiamo ad usarla che ciò che non uccide fortifica no?!con tutte le porcherie che ci sono in commercio ora la noce moscata la vedo come la più innocua!bah...buona la vellutata, proverò con il cacao!baci

    RispondiElimina
  40. La noce moscata è proibita??? Ma senti questa!! Il bello delle altre civiltà sono proprio queste scoperte... alquanto strane, direi!!
    Il piatto è perfetto e davvero originale come sempre sai offrirci!! ^__^
    Baci,
    Franci

    RispondiElimina
  41. Ma come fanno a vivere senza noce moscata?!??? nonono non si puo' mica privarsi di questa spezia meravigliosa.

    RispondiElimina
  42. ricetta davvero insolita, assolutamente da provare!

    RispondiElimina
  43. e vero che paese che vai pasticcio che trovi...ma questa vellutata e davvero molto carina... sono io che sono daltonica o la vedo rosa..?! no perchè la zucca e arancione...ce qualcosa che non capisco.. come al solito sono sempre la più rintronata...
    baci da lia

    RispondiElimina
  44. zucca + noce moscata + cacao ....davvero invitante ;-)
    Ho letto che nel 700 per le sue proprietà antisettiche la noce moscata veniva considerata un rimedio per quasi 100 malattie...magari funziona anche con quest'influenza che mi tiene segregata a casa !!!
    Fran

    RispondiElimina
  45. pERò SPESSO MI PIACEREBBE CHE CERTE LEGGI VENISSERO ESPORTATE ANCHE QUI E METTEREI IL DIVIETO ASSOLUTO di parlarmi e di pretendere risposte prima di mezzogiorno... CHe dici sono abbastanza islamica? ;)
    P.s. la crema di zucca mi piace tantissimo, proverò la variante al cacao e noce moscata... che qqui te la tirano dietro... saràmica istigazione? ;)))

    RispondiElimina
  46. ahahah guarda ne so qualcosa... in indonesia ed in india e la stessa cosa..per non parlare del autista che guida solo in prima.... che nervoso.. per lo piu xke la macchina era nostra..e ce la proprio scassata...ahaha
    particolare questo piatto ma sembra buono...mi piace il coloreeeeee baci bella!

    RispondiElimina
  47. mi hai incuriosita parecchio..nella torta alla zucca il cacao a volte lo metto e anche nel pane alla zucca. Proverò anche nella zuppa!

    RispondiElimina
  48. ahahahahah :D i tuoi racconti sono davvero uno spasso :DD!
    Complimenti per la pazienza..ce ne vuole davvero tanta per vivere in paesi cosi (senza voler fare discriminazioni x carità)!!
    Bella l'idea del cacao nella vellutata di zucca :)

    RispondiElimina
  49. Ah! Velluti anche tu oggi!!!
    Fantastica ragazza non vedo l'ora di copiartela il cacao è un'idea troppo geniale... Ma del resto le tue ricette le copierei tutte!
    Non è che ti va di partecipare al mio "dai? Ci scambiamo una ricetta!" così se mi capiti in accoppiamento avrò una scusa per copiarti un'altra ricetta Ehehehe
    Un bacio splendida

    RispondiElimina
  50. Se ti può consolare anche a Zanzibar la noce moscata è controllata dallo stato e può essere acquistata solo in dosi omeopatiche.L'uso ad alte concentrazioni infatti allucinogeno e veniva per questo usata anche nelle carceri dove si poteva contrabbandare senza problemi.
    La zuppa invece deve essere afrodisiaca, mi stuzzica da morire. La proverò appena troverò una zucca degna di questo nome.Grazie mille, Rosnnaa

    RispondiElimina
  51. zucca e cacao mi ha già convinto...ma la noce moscata, ne vogliamo parlare? a me il solo odore inebria! ottima idea per la cena della vigilia, e anche la grattuggina da pedicure...potrebbe venire utile;-)

    RispondiElimina
  52. la noce moscata è bandita??? o caspiterina non sapevo neanche fosse velenosa consumata in grandi quantità quindi io sarei dovuta essere già morta :-) questa ricetta l'ho segnata appena mi riprendo dall'influenza la proverò!!!

    RispondiElimina
  53. Stefania!!!Noooooooooooo....vuoi dire che quando ho fatto i miei piatti di ricette ustilizzando un cucchiaino di noce moscata ho commesso un reato??? tipo....omicidio volontario??? e non lo sapevo!!!! AAAAAAAAAAAAAAAhhhhhh....oh, non lo dire a nessuno però..... :((( ...ahahahahhah mi fai morire agni volta con i tuoi post..allora anche questo è reato?? :D
    Un grazie a te e a Basia, ciao Flavia

    RispondiElimina
  54. Bella ricetta, Stefania! Non avrei mai pensato di aggiungere il cacao nella crema di zucca. Mi intriga già:)
    Bacione

    RispondiElimina
  55. Wow che bel rosa, e se incontri un tuo alunno e ci parli magari ridendo come faccio spesso io allora ti arrestano anche per pedofilia?
    W l'ingrediente segreto!

    RispondiElimina
  56. Niente male la tua vellutata e ingrediente (segreto!)!! Super brava...I cuochi di Lucullo
    P.S.:Ti va di essere una nostra sostenitrice? Noi saremo molto contenti. Grazie

    RispondiElimina
  57. Niente male davvero questa vellutata..e il colore è bellissimo..evviva all'ingrediente segreto:)) ti abbraccio!

    RispondiElimina
  58. abbinamenti che leggendoli sembrano azzardati ma poi pensandoci bene invece sono convinta che diano un risultato strepitoso

    RispondiElimina
  59. ignoravo totalmente il divieto della noce moscata. Ma, ovviamente, tu ne sai una più del diavolo e tra le dune e il tuo giardino riusciresti pure a farci pascoalre un bel maialino nano (di quelli da mostra)!!
    ottima la vellutata, molto invitante!

    RispondiElimina
  60. Hahahahaha, prima o poi ti arresteranno sul serio: inizio a mettere da parte qualche soldino per la cauzione :-)
    Comunque le noci moscate le puoi spacciare per profumabiancheria :-D
    Ottima la zuppa, mi intriga molto il cacao...
    Ciaooo

    RispondiElimina
  61. hahahaha mi hai fatto morire dal ridere con la limetta hihih brava!!
    bellissima vellutata sembra una mousse ^_^
    baci Anna

    RispondiElimina
  62. Che le donne non potevano parlare agli uomini lo avevo sentito dire ma la noce moscata velenosa!? QUesta è prorpio buffa! Da nonc redere! Certo che a volte l'uomo (inteso come genere umano) è talmente credulone che mi meraviglio della sua intelligenza... ma poi chi gliel'avrà inculcato chi lo sa...mah, che storie! E' proprio vero, paese che vai usanza che trovi! Meno male c'è la nostra stefy che riesce sempre a farla franca! ;-) Sei troppo forte! Un abbraccio

    RispondiElimina
  63. così particolare, con il cacao...come non provarla!?E sì che ho appena finito una zuccona immensa a suon di zuppe, cake etc...ma si sa, della zucca non ci si stanca mai!
    più che altro..grande idea!Così sappiamo già che per far portarti la lima in prigione (chissà quanti anni sono, per una noce moscata!) altro che dentro le torte come nei film, la facciamo passare come levacalli!! ;P

    PS: l'ho appena trovato in rete e ho subito pensato al tuo post sul pi greco :)))
    http://blog.chron.com/sciguy/2011/11/pi-pie-oh-my/

    RispondiElimina
  64. certo che è difficle come paese!
    la noce moscata nel beauty è una bella trovata eh eh eh
    che bel colore che ha la vellutata, buona!

    RispondiElimina
  65. Questa la faccio oggi stesso...per una volta ho tutti gli ingredienti necessari :)

    Buona giornata

    RispondiElimina
  66. Araba, ma tu lo sai che sei da galera in ogni paesi ti trovi!!!
    ahahaahahahah
    :D :D :D

    Bacioni e ....occhio a non limare troppo le unghiettine! ;)

    RispondiElimina
  67. Sempre divertente leggerti, anche perche', pur essendo dall'altro capo del mondo ed in una cultura praticamente opposta a quella araba, mi riconosco nelle tue avventure/disavventure quotidiane. Ottima zuppa, da provare assolutamente: qui il clima e' gia' natalizio...a presto

    RispondiElimina
  68. hai visto invece quante altre spezie e aromi forti usano, ma la noce moscata no! Sarà perchè dicono che sia afrodisiaca?
    Davvero ogni tanto non ci si capacita e ci si fà l'abitudine dopo un po' vivendo lì
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  69. qui, la crema di zucca va per la maggiore, ed è uno dei pochi cibi che riesce a mettere d'accordo la famiglia tutta. la faccio con la noce moscata, con la cannella, con le mandorle, ma con il cacao non l'avevo ancora provata, e rimedierò quanto prima.

    la foto con i bicchierini è fantastica!

    RispondiElimina
  70. @ Mary: si, viene di un bellissimo colore :-)

    @ Simo: ci sta benissimo!

    @ Cindystar: oddio, mi hai aperto un mondo!!!

    @ Francesca: grazie!

    @ Greta: si ma dovrei consumarne tonnellate, no?

    @ Gambetto: mi aspettavo un commento diverso...questa vellutata è piena di spezie che non ti piacciono, o sbaglio??? Anche il Robin Saudi ha disdegnato :-)

    @ franci e vale: invece io non sono tanto per il cioccolato nei piatti salati, ma qui non me l'aspettavo e dato che mi è piaciuto lo ripropongo :-)

    @ lucy: ;-)

    @ poverimabelliebuoni/insalatamista: si, sono una fuorilegge patentata!

    @ Glo83: speriamo ti piaccia la sorpresa ;-)

    @ Silvia: beh, non è bello dire bugie ma diciamo che sarebbe stato per una buona causa :-)

    @ L'economa domestica: infatti anche qui la dolce metà ha accuratamente evitato anche di assaggiare :-)

    @ Mlen@: anche secondo me è meno follia di quel che sembri.

    @ maia: tutto va riciclato, no ? :-)

    @ Anna: santo cielo! ma dovrei essere pronta a chiedere un piede in prestito all'addetto alla dogana...:-)

    @ Corrado T: quantomeno è nuova :-)

    @ Framm: promette, e mantiene ;-)

    @ lerocherhotel: già, come se non ci fossero abbastanza divieti...

    @ dolci a gog: mille grazie!

    @ Silvia: a mio marito è stato impossibile propinarla...

    @ i5mondi: :-)

    @ giulia pignatelli: le dirò che la sua ricetta ha riscosso successo :-)

    @ Acquolina: e magari alla prossima vieteranno il pollo, chissà!

    @ Tery: si, molto..romantica :-)

    @ Titti@ Cuisine Oblige: mille grazie!

    @ Saretta: anche io, ovinque!

    @ Alessandra: vero, con la panna schiarisce parecchio :-)

    @ l'albero della carambola: e le cose illegali non sono più buone? ;-)

    @ piccoLINA: ti ringrazio tanto, e che memoria!

    @ Fabiola: vedrai, è molto particolare .

    @ Cannella Impazzita: mi hai messo una certa curiosità...

    @ Menta Piperita: mille grazie, Alessia!

    RispondiElimina
  71. Ti dico una cosa ero convinta che fosse una crema di bellezza, per il colore bellissimo e per la consistenza meravigliosa. Brava.
    La noce moscata nascosta hahahaha sei un mito!!!

    RispondiElimina
  72. ma pensa te, abbiamo avuto un'ispirazione comune, è da setimana scorsa che sto cucinando ticette salate di zucca col cacao, ho postato i ravioli e prossimamente un risotto!
    scusa stefy, magari non ho letto attentamente il post, ma come mai la vellutata è rosa?? ok ok, vado a studiare!!

    RispondiElimina
  73. Ciao! niente niente che commetti un reato senza neppure rendertene conto!
    buonissima questa vellutata tutta di stagione e gustosamente speziata!
    bacioni

    RispondiElimina
  74. @ Buccia: una complice!

    @ Kiara: grazie.

    @ ste.lele: la vedo molto adatta, effettivamente.

    @ ale: ma infatti, se non ci uccide già tutto il resto...

    @ Francesca: ebbene si, purtroppo.

    @ elenuccia: concordo!

    @ cristina b: vedrai, è una vera sorpresa.

    @ PROVARE PER GUSTARE: rosa??? io la vedo arancione chiaro...

    @ Fran: sono certa che comunque non ti farà male ;-)

    @ fantasie: è istigazione! sicuro! :-)

    @ Love at first bite: allora mi capisci!!!

    @ Cleare: ci sta di un bene...

    @ Sara: si, la marea di pazienza che spesso...non ho.

    @ Cinzia: daò un'occhiata, grazie per la segnalazione.

    @ rosanna: si impara sempre qualcosa, non ne avevo idea.

    @ Aria: e non per i piedi, spero!!! :-)))

    @ Ros: se non sono morta io che la metto ovunque...

    @ EliFla: finiremo entrambe in galera :-)))

    @ Oxana: ma grazie!

    @ gloria cucè: mi ci manca solo quello!

    @ Nick e Dana: mille grazie!

    @ Mamma Papera: ti ringrazio tanto :-)

    RispondiElimina
  75. Se puo' essere di conforto (per la serie tutto il mondo e' paese)... in Brasile i semi di papavero sono vietatissimi! Gli arabi non avranno il problema di aromatizzare i cappelletti... ma farli senza noce moscata e' un delitto! Martina

    RispondiElimina
  76. Solo quando passo da te 1° muoio dalle risate, 2° mi sbalordisco sempre per l'originalità delle tue ricette...grazie!! Anche questa vellutata mi incuriosisce molto, la proverò!
    Alla prossima e buon fine settimana

    RispondiElimina
  77. COMPLIMENTI PER L'INVENTIVA OTTIMA

    RispondiElimina
  78. Eccomi...ultima??
    Ma allora come comunichi con l'altro sesso che non rientra nella parentela stratta? A gesti? Con dei disegnini?...mi sa che a te basta il non verbale, con un sorriso li stendi tutti!
    Questa me la segno e la proverò, così come ho provato, questa estate la vellutata di mais...fantastica, con le tue ricette si và sul sicuro!
    ...sono curiosa, aspetto lunedì!!
    ciao loredana

    RispondiElimina
  79. Stefania i tuoi racconti sono sempre piacevolissimi e soprattutto io ormai immagino il tuo beauty case come una borsa da cuoco, tipo le borse da dottore... oltre allo strutto nel flacone della crema del viso e la grattugia levacalli chissà quante altre armi segrete per la cura del palato riservi!!!!

    Cmq confermo: la noce moscata, in grandi dosi, è nociva!
    Baci

    RispondiElimina
  80. Una vellutata molto intrigante per questi gusti abbinati.. e meno male che il cacao è concesso, non era afrodisiaco...?! ;)
    Ogni volta che ti leggo, trovo così lontano ed incomprensibile questo mondo tutto al maschile dove vivi.. ti raccomando di stare abbottonata anche con i sorrisi, ché lì mi paiono pericolosi pure quelli!

    RispondiElimina
  81. ahahha questa cosa della noce moscata non la sapevo!! :D Non mi voglio immaginare se te l'avessero beccata alla dogana, avresti avuto materiale per i post di tutto l'anno :)))

    Buona questa zuppa, la provo sicuramente!!

    RispondiElimina
  82. e anche questa volta mi hai stupito con effetti speciali con l'ingrediente segreto! è vero che la noce moscata è velenosa, lo sapevo anch'io, ma nn posso immaginare una besciamelle senza una pedicure di noce moscata! Attendiamo la sprpesa allora...a lunedì!! buona domenica

    RispondiElimina
  83. ...ma che bel blog!!!!!!!!!! mi unisco subito :)
    piacere di conoscerti ;)

    RispondiElimina
  84. Ma, o ci vedo male o la vellutata di zucca è rosa?!!! Diventa di questo colore aggiungendoci un poco di cacao? Incredibile!!!!
    Certo che l'idea degli strumenti da pedicure per far passare la noce moscata alla frontiera non era niente male!!

    RispondiElimina
  85. Sei illegale in tutto quel che fai, vai tranquilla :P
    Zuppa salvata immediatamente, devo provarla!

    PS: la noce moscata in alte dosi è allucinogena, parola di tossicologo :-D

    RispondiElimina
  86. ...e tu dovevi pubblicare una meraviglia simile mentre sono in spagna fra convegni e archivi e assolutamente senza fornelli (per non paralre della connessione)...
    bellissima! e a presto
    Livia

    RispondiElimina
  87. splendidamente originale Stefania !

    RispondiElimina
  88. che figata!!!!! posso dirlo? oramai l'ho scritto!!!!!! ma questa è una genialata! mi piace è assolutamente da provare!!!!! baci

    RispondiElimina
  89. è il giorno dell'ingrediente segreto, mi tocca ripassare allora...intanto complimenti per la preparazione. Ottimo il mix degli ingredienti, ciao.

    RispondiElimina
  90. @ le pellegrine Artusi: su questo in particolare garantisco!

    @ Marina QCne: ;-)

    @ Zia Elle: quello e' per ora un sogno, poi chissa' ;-)

    @ JAJO: fai bene, perche' sara' di certo esosa...:-)

    @ Anna: vero, sembra una crema.

    @ Claudia: finche' dura...;-)

    @ UnaZebrAPois: oddio il povero pi greco!

    @ Gio; diciamo che bisogna adattarsi un pochino.

    @ Letiziando: spero ti sia piaciuta!

    @ Ziopiero: lo so, lo so :-)))

    @ Roberta: clima natalizio? tanto qui e' vietato.

    @ Gunther: pare sia tossica...

    @ La Gaia Celiaca: con le mandorle invece non l'ho mai fatta io, rimedio.

    @ Iris: beh, effettivamente c'entra con il beauty ;-)

    @ dauly: ho visto, incredibile!

    @ MAnuela e Silvia: ah si, qui e' possibile.

    @ martina: ma dai. PEccato peri cappelletti, gli arabi non sanno cosa si perdono ;-)

    @ Rosalba: sei gentilissima :-)

    @ Giovanna: grazie.

    @ Loredana: infatti e' un divieto che lascia un po' il tempo che trova ;-)

    @ Cle: forse e' piu' come la borsa di Mary Poppins...

    @ Cinzia: sto abbottonatissima!

    @ Acky: anche per me, impensabile!

    @ Roberta: benvenuta :-)

    @ Ilaria: santo cielo, io la vedo arancione chiaro...

    @ Muscaria: infatti mi sento incentivata :-)

    @ Livia: effettivamente ti ho molto pensata mentre la preparavo :-)

    @ Chiara grazie!

    @ Ely: si puo', si puo'.

    @ Max : ti ringrazio tanto.

    RispondiElimina
  91. mooooolto interessante, il cacao nella crema di zucca!

    RispondiElimina
  92. Non ricordo perché, ma proprio ieri pomeriggio mi è capitato di pensare al fatto che nascondi nei barattolini della crema per il viso lo strutto e cose così! :D
    Mi fai sempre sorridere un sacco, e questa vellutata è speciale, oltre che davvero bellissima... quel tocco di rosa mi ha conquistata, insieme al cacao!
    Un abbraccio cara Araba, parteciperò presto al tuo giveaway, più per l'onore che per altro: le ricette di Martha Stewart mi piacciono, ma solo quando e come le proponi tu!

    RispondiElimina
  93. la condanno allora! :D ma come?? la grattugia x il pedicure mi piace.. una nuova moda ahaha! delizia delle delizie le vellutate mon amour le adoro tutte! buonissima con tutto l'ingrediente natalizio :)

    RispondiElimina
  94. ieri sera ho fatto la vellutata zucca-curry-latte di cocco, straconosciuta sul web,sempre cofortantissima...ma visto che mi ero persa questo post,non ho provato ' l'ingrediente' segreto....non vedo l'ora di riscaldarre la ciotolina che mi è avanzata e fare la prova a mezzogiorno....grazie tanto anche Basia...

    RispondiElimina
  95. @ sara b: mi si e' aperto un mondo!

    @ Raffaella: sei troppo gentile, come sempre.

    @ vickyart: si nuova modo, doppio uso!

    @ marika: piaciuta? ;-)

    RispondiElimina
  96. grazie! io sono sempre con connessione a contagocce, sempre in Spagna e sempre niente fornelli. Ma ti penso anche io. oggi per un caso felice ho potuto leggermi le ricette su cui ero rimasta indietro. Immagino che il giveaway non valga se:
    1)si posta un dolce che non rientra nei tipi indicati
    2)si posta un dolce realizzato da me ma pubblicato altrove.

    RispondiElimina
  97. ehm, per evitare dispendio di energie in strologamenti inutili il commento prima è mio: Livia

    RispondiElimina
  98. Livia, diciamo che non siamo troppo severi :-)

    RispondiElimina
  99. Ciao Arabafelice, è una vita che non ti leggo, ma tutte le volte è davvero un piacere, mi fai tornare il sorriso sulle labbra. Alcune regole esistono anche in Marocco e come te, anche io a quanto pare le infrango tutte!! L'unica differeza è che anche qui la noce moscata non sarebbe ammessa, in quanto, come detto, se consumata a dosi elevate, può dare effetti allucinogeni, ma proprio per questo viene consumata in grande quantità.....
    E' un piacere rileggerti! Proverò sicuramente questa ricettina autunnale.

    RispondiElimina
  100. @ manù: allora possiamo dire che siamo complici???? :-)

    RispondiElimina
  101. Qui l'inverno si è messo di buzzo buono, lei è lì che si riposa per una buona cena calda di domani sera!
    Livia

    RispondiElimina
  102. MI fa piacere, se è riuscita ad essere confortante nel deserto...;-)

    RispondiElimina
  103. Mi sa che tutti hanno queste strane restrizioni (che ok, lì diventano reati..) ma credo per motivi igienici che venivano "spacciati" per leggi divine per farli seguire e limitare i danni, magari in Arabia c'erano noci moscate a profusione e la gente le mangiava così, vai a sapere :D Però tu non farti sgamare alla dogana!!!

    RispondiElimina
  104. Faccio del mio meglio :-) ma se smetto di postare, sappi che mi hanno arrestata :-)))

    RispondiElimina
  105. Ho iniziato da un po' a leggerti, è un piacere! :)
    e ora sto cercando di imparare a fare zuppe e vellutate per mangiare tutti meglio...
    scrivo qui perche' la zucca si presta, ma mi mancano le basi: come si conservano per il giorno dopo, in frigo?
    come scongeli la zuppa, in frigo o a temperatura ambiente o puo andare direttamente nel micronde?
    per questa ricetta: non amo i chiodi di garofano, preferirei ometterli, sperando non si guasti..

    grazie per il tuo bellissimo blog e la condivisione dei tuoi pensieri e esperienze
    Silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia, benvenuta!
      Allora, la zuppa si conserva in frigo, coprendo il recipiente con della pellicola (o un coperchio).
      In genere la scongelo in frigo e poi scaldo al micro o sul fornello.
      I chiodi di garofano omettili, ovviamente, se non ti piacciono!!!
      Un abbraccio e grazie :)

      Elimina