lunedì 26 settembre 2011

Crostata rustica di mele con crumble alla cannella



Improvvisa, una luce in fondo al tunnel.
Una chiamata concitata in cui sento una gran confusione di voci in arabo, e distinguo solo quellla di mio marito: il tecnico viene domani per il collegamento!
Non ci credo.
Finalmente potrò gettare alle ortiche il modem del mio attuale provider, e tutti i suoi fantasiosi operatori del customer care che ormai a forza di chiamare ha smesso pure di rispondere.
Potrò scaricare tutta la musica che voglio senza temere che mi stacchino la linea perchè, giuro che mi è stato detto, serve a loro.
Dovrò star a casa dal lavoro per poterlo aspettare, ma diciamolo, ci sono situazioni sicuramente più spiacevoli di un inaspettato giorno di ferie.
Meticolosamente, mi preparo.
E non perche' debba ammaliarlo con chissà quali armi, tutto il contrario.
Nel Paese in cui le donne non parlano con gli sconosciuti perchè è reato e girano per strada coperte dall'abaya, il tipico lungo, informe abito nero mi sembra il minimo lasciare gli shorts con cui mi aggiro per casa di solito ad un'altra occasione.
I miei jeans sono sempre un pelo troppo stretti per gli standard locali, ma mi pare un buon compromesso.
La canottiera lascia il posto alla T-shirt più casta che possiedo.
Accidenti, questa è la maglietta più casta che ho???
Ne provo una di mio marito.
No, decisamente no, non ci siamo.
Va benissimo la mia, e amen.
Aspetto che si faccia l'ora.
Aspetto che passi l'ora.
Ma sono preparata: il concetto di tempo nel fascinoso Medio Oriente ha tutta una sua declinazione che sarà bene mentalmente ripassi...
Lo squillo del telefono mi fa sobbalzare, da tanto sono in ansia: la security mi avvisa che il tecnico della Saudi Telecom è arrivato.
Apro la porta con un sorrisone, non sto in me dalla gioia.
Non ha nemmeno risposto al saluto e guarda in terra, ma che importano oggi le buone maniere, basta che mi allacci questo diavolo di linea ed è fatta.
Sono a pochi minuti dal paradiso internettiano.
Peccato però, evidentemente non ne sono degna.
Gli faccio strada fino al computer ma si vede, che è a disagio.
In mezzo arabo e mezzo inglese, la domanda che non mi aspetto.
Dov'è l'uomo?
Come dov'è, è in ufficio. Ma gli spiego che può parlare con me, sono perfettamente in grado di capire tutte le sue istruzioni.
Ah no, allora non si può.
Non so se aggredirlo fisicamente o buttarmi a terra in lacrime attaccandomi ad un suo piede così che non se ne vada, ma tanto non funzionerebbe nessuna delle due soluzioni.
Però ora lo so, che oltre ai jeans ed alla maglietta casta mi devo procurare un bel paio di baffi finti, se la prossima volta mio marito sarà nuovamente occupato ;-)

L'Odissea continua, e mi consolo con la crostata più burrosa che Martha Stewart sia riuscita a concepire. Ma prima che le vostre arterie mi facciano causa, leggete bene: è una torta bella grande, basta per dieci persone...Un mix perfetto di una pasta friabile, un ripieno succoso, asprigno e irresistibile, ed un topping deliziosamente profumato. Altro che la solita torta di mele!
E incredibile ma vero, ieri il re ha concesso alle donne saudite il diritto di voto. Magari tra poco arriva anche quello di parlare con gli sconosciuti...;-)



CROSTATA DI MELE CON CRUMBLE ALLA CANNELLA
da Pies and Tarts di Martha Stewart
( per un dolce da circa 30 cm di diametro)

per la crosta

312 g di farina
80 g di zucchero
mezzo cucchiaino di sale
226 g di burro ben freddo
4 tuorli
2 o 3 cucchiai di acqua ghiacciata

per il ripieno

50 g di burro
un kg abbondante di mele Granny Smith
un cucchiaino di buccia d'arancia grattugiata
un cucchiaino e mezzo di buccia di limone
un pizzico di sale
60 g di zucchero

per il crumble

60 g di farina
20 g di zucchero di canna
20 g di zucchero semolato
mezzo cucchiaino di sale
mezzo cucchiaino di cannella
110 g di burro freddo

poco uovo battuto, per spennellare

Preparare la pasta: nell'impastatrice con il gancio a K mischiare farina, sale, zucchero e burro freddo a cubetti finchè il tutto prenderà l'aspetto di briciole grossolane. Aggiungere ora i tuorli e girare brevemente. Con la macchina in funzione aggiungere l'acqua freddissima, un cucchiaio alla volta, fermandosi non appena il tutto sta insieme. Non lavorare troppo!
A mano, stesso cosa: lavorare il burro sbriciolandolo con le dita con farina, sale e zucchero. Aggiungere i tuorli battuti a parte amalgamando grossolanamente e finire con l'acqua. Non impastare.
Avvolgere la pasta in pellicola e mettere in frigo almeno 2 ore.
Preparare il ripieno: sbucciare le mele e tagliarle a cubetti, quindi metterle in una padella antiaderente con il burro su fuoco medio, girandole sempre. Appena il burro le ricopre spargere sopra lo zucchero e le bucce grattugiate e cuocere girando sempre per circa 7-8 minuti, finchè il liquido sarà leggermente ristretto e le mele appena colorite.
Far raffreddare.
Preparare il crumble: mettere nel frullatore con le lame tutti gli ingredienti usando la funzione pulse, fermandosi non appena il tutto sembra grosse briciole. Mettere le briciole in frigo.
Assemblare il dolce: stendere su carta forno leggermente infarinata la pasta ad un diamentro di circa 33 cm, mettervi al centro il composto raffreddato di mele e le briciole di crumble. Rigirare i bordi senza preoccuparsi troppo della forma.


Trasferire il dolce con tutta la carta forno sul retro di una teglia o una placca da forno e rimetterlo in frigo una mezz'ora almeno.
Quando nuovamente ben freddo spennellare il bordo con poco uovo battuto e cuocere in forno preriscaldato a 190 gradi finchè la pasta sarà dorata e le mele morbide ma non sfatte, circa 40-50 minuti.
Far raffreddare a temperatura ambiente prima di servire, magari con una pallina di gelato alla vaniglia.

NOTE:

- pasta friabilissima ma facilmente tagliabile, purchè non calda.

- è più buona il giorno stesso, quello successivo solo leggermente più morbida.

- che ci crediate o no, le dosi di burro rispetto all'originale sono state leggermente diminuite, così come quelle dello zucchero.

- le dosi deliranti che vedete qui, tipo 312 g di farina e non uno di meno :-) e in molte altre ricette di questo blog derivano dal fatto che le ricette americane sono in cups, tablespoons e sticks...questa e' la conversione al grammo!

- la dose originaria di farina nel crumble era 40 grammi, ma secondo me ed un'amica blogger, Marika, con qualcosina in piu' viene meglio.

- e con gli albumi avanzati? Beh, se non vi vanno Pavlova, macarons, marshmallows, brazo de Mercedes o  una torta, c'è sempre l'omelette !

104 commenti:

  1. Le tue avventure tengono sempre col fiato sospeso ^_^ e le tue ricette fanno venire la bava alla bocca :-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sinceramente non ti ci vedo a passare per un maschio...con quel viso e quegli occhi...:-D...come sempre i tuoi racconti mi riportano il sorriso, nonostante le leggi di quel paese..
      Gabriella Bartolini

      Elimina
  2. Io dico che funzionava se provavi a corrompere il tecnico con una fetta di pie! Mi fai morì :)))
    Un bacio, buona settimana

    RispondiElimina
  3. davvero bellissima torta!ma che origine ha?

    RispondiElimina
  4. ciao, questi sono i dolci che amo di più.
    Buon inizio settimana!

    RispondiElimina
  5. Ahahahah...seondo me quella di attaccarsi al piede tipo cartone animato avrebbe funzionato! Questa crostata è magnifica...ma chissà se posso chiamarla crostata...magari si offende! :)

    RispondiElimina
  6. bella sfiziosa questa crostata , adoro il profumo mela cannella.

    RispondiElimina
  7. Ed infatti ieri, quando ho letto del voto alle donne saudite ti ho pensato ;-) e ho pensato a tutte le contraddizioni di questo paese che ti ospita.
    Questa crostata mi ingolosisce molto, e penso che la proverò...
    ciao cara
    A.

    RispondiElimina
  8. Resisti Araba, resisti! Iniziare la settimana con uno dei tuoi racconti è la cosa migliore, grazie!
    Bacioni!

    RispondiElimina
  9. che buonaaa questa crostata! adoro i dolci "rustici" ed adoro la cannella :P

    RispondiElimina
  10. no questa è stupenda, appena si calma la situazione la faccio!!!!!!

    RispondiElimina
  11. L'idea dei baffoni finti la terrei molto in considerazione, visto la circostanza... la torta burrosa e stratosferica invece la terrei per noi "golosoni" ;-)

    Un bacione

    RispondiElimina
  12. Molto burrosa, ma sicuramente buonissima! Poi, mele e cannella è una delle coccole più coccole che ci sia, e questa crostata è stupenda!
    Buon lunedì, a presto :)

    RispondiElimina
  13. grandissimo passo in avanti per le donne saudite, il resto si spera verrà presto!
    ottima crostata!

    RispondiElimina
  14. Quella crosticiona rustica è davvero allettante!
    Per il resto....quanta pazienza ci vuole!!! :)

    RispondiElimina
  15. Se il tecnico vede questa pie ti rifà tutto l'impianto elettrico secondo altro che connesione:D!!!Un vero spettacolo come sempre!!baci,Imma

    RispondiElimina
  16. ma che crostata!!! questi sono quei dolci che mi fanno impazzire anche se sono tanto "burrosi" - o forse proprio per quello - a presto!

    RispondiElimina
  17. Nooooooooooooooooooooooooo!
    Non mi lamenterò più quando mi ritroverò (come qualche settimana fa) con un abbonamento ad internet che in realtà fa solo finta di funzionare.
    La prossima volta oltre ai baffi attaccati anche i peli sul petto, e mi raccomando apri bene la camicia così che si vedano.

    Incrocio le dita per te ;-)

    RispondiElimina
  18. Arabaaa, anche io ieri ti ho pensato sentendo la news del voto alle donne! La crostata la proverò, poi ti mando la parcella della dietologa! ;-)

    RispondiElimina
  19. certo cose da quelle parti non cambiano mai :(
    Resisti Stefania, prima o poi riuscirai a riavere internet :)
    Martha Stewart poi fa sempre tornare il sorriso!

    RispondiElimina
  20. Che meraviglia questa torta, un tripudio di sapore e profumo!! Mi piacciono da morire i tuoi racconti :). Ho fatto il post con la tua sfoglia furba spero non ti dispiaccia!

    RispondiElimina
  21. Io non ho parole.. non concepisco come in certi posti la donna possa essere ancora trattata così.. e capisco benissimo la frustrazione che avrai provato e la voglia di aggredirlo..
    Ps questo dolce deve essere favoloso, un'ottima consolazione! :) Mi ispira molto l'abbinamento crostata-crumble in un dolce solo..

    RispondiElimina
  22. ...io opterei anche per una barba posticcia...meglio consolarsi con questa torta procardiologo...va bene il diritto di voto, ma dovranno essere accompagnate da UN UOMO per votare???
    ciao loredana

    RispondiElimina
  23. L'abbinamento della mela con la cannella secondo me è stupendo!!
    Complimento!!
    Un bacione
    Lu

    RispondiElimina
  24. Troppo golosa questa crostata anche solo da guardare. Per 10 persone? Diciamo che in casa mia io valgo per 5 :)))

    RispondiElimina
  25. Assolutamente deliziosa! Un hipp hipp urrà per il re che sta iniziando a capire di essere sul pianeta terra...........

    RispondiElimina
  26. Quando si tratta di mele io proprio non resisto. Se poi c'è anche la cannella... ecco, sono una donna felice!
    A parte la meravigliosa torta che ti copierò, è sempre bellissimo leggerti. E anche per questo che mi piacerebbe molto che tu passassi da me. Ho organizzato il mio primo contest che è di cucina...ma non solo... Sarebbe bellissimo se tu decidessi di partecipare!
    Anna
    http://ultimissimedalforno.blogspot.com/2011/09/cuochi-da-biblioteca-contest-anchio.html

    RispondiElimina
  27. Diciamo paese che vai usanza che trovi.
    Resisti ti prego e incrociamo le dita.
    Intanto mi diverto leggendo questa bella cartolina che ci mandi da lontano con quella splendita foto di una superba crostata.
    Sono convinta che se la facevi assaggiare all'omino della Telecom, risolvevi il tuo problema una volta per tutto.

    RispondiElimina
  28. Ci si chiede come faranno le eventuali elette a comunicare con gli eletti non potendoli nemmeno guardare in faccia. Poi si guardano le date (4 anni) e si pensa Insh'allah. Evidentemente il criterio temporale vale alla grande anche in politica. davanti alla tua avventura mi sobbolle il sangue, punto.
    Buona torta
    Livia

    RispondiElimina
  29. e meno male che ieri il re ha dato il diritto di voto alle donne.. che per carità, era ora, ma mi sa molto di propaganda se poi una donna non può girare da sola per strada e parlare con le persone... assurdo! Proprio ieri sera sentendo la notizia raccontavo al mio fidanzato di te e del tuo splendido blog e soprattutto dei racconti pazzeschi che ci fa. La torta per consolarti ci stava tutta.

    RispondiElimina
  30. Ciao setfy.. finalmente rieccomi qui nel tuo bellissimo mondo fatto da racconti incantevoli e di ricette golosissime.. un bacio

    RispondiElimina
  31. La tua crostata rustica alle mele fa venire l'acquolina in bocca ^__^!
    Giuliana

    RispondiElimina
  32. IO non ce la posso fare. Come faccia tu a non trasformarti in un'ossessa di fronte a certi salti nel medioevo, ancora devo capirlo. Decisamente devi essere una donna più lungimirante e saggia di quanto non sia io. Forse, come dici tu c'è ancora speranza che qualcosa cambi a ritmi accettabili. Posso solo dirti che per una fetta di questa torta, potrei indossare l'abaya per mezza giornata. In bocca a lupo per la linea e un bacione. Pat

    RispondiElimina
  33. Oggi siamo in sintonia con le crostate ottima segnata e archiviata mio marito le adora e pure io ^_*
    Buon lunedì carissima baci

    RispondiElimina
  34. queste torte di MS sembrano buonissime e anche facili ... devo provarle

    RispondiElimina
  35. ricetta memorizzata e appena posso la provo immediatamente!
    ti ho pensata anch'io appena ho sentito in tv della novita'.......ma sempre con molta calma mi raccomando!!!... non si sa' mai che ci ripensino!! acc....a loro!!

    RispondiElimina
  36. che roba! io me la papperei tutta... :Q

    RispondiElimina
  37. Io ce l'avrei la linea fossi stata al tuo posto !!
    Ho i capelli corti tipo 2 cm e mi vesto come un uomo, credo li avrei fregati :-)

    Questa torta, una delizia ... come al solito !

    RispondiElimina
  38. He, stamattina ti pensavo quando ho sentito la notizia!ma siamo ancora lontani anni luce dalla civiltà..che pazienza!!!!
    Ammiro la tua calma e la tua bravura, ottima questa torta coccolosa!Un bacino

    RispondiElimina
  39. Oddio se mi sarei imbufalita!!!! :SSSSSSS
    Va, mi prendo anche io un pezzo della tua crostata rustica.... sai, per far passare i nervi da maschilismo :P (Può funzionare come scusa?)

    RispondiElimina
  40. Direi che ti sei consolata proprio alla grande! *-*
    Mi piace tanto l'idea del crumble alla cannella sulle mele asprigne, è una crostata semplice, di quelle da provare per forza! ^-^
    E che dire del paese in cui vivete? Il tecnico andava preso a padellate, ma che volete, a me questi racconti di vita reale, sospesi tra l'incredibile e il fantastico, piacciono da morire! Quindi perdonami se te lo dico, ma mi sono veramente divertita a leggere questa avventura che solamente tu potevi descrivere così! :D
    Buon inizio settimana, sperando che al diritto acquisito ieri si aggiunga domani anche quello di gestire la rete Internet di casa propria in assenza dell'uomo! :°)

    RispondiElimina
  41. Che buonaaaaaa.... arrivare da te e vedere questa meraviglia mi fa iniziare bene la giornata...
    copio ricettina..
    baci

    RispondiElimina
  42. Non ho parole. Lo sapevo che da te le donne sono esseri inferiori, ma cosi'....
    Pero' bella crostata, complimenti!!
    (alla faccia loro....)

    RispondiElimina
  43. Ohiohiohiiii
    e allora quanto tempo devi aspettare ancora?
    Che ti crescano i baffi?

    ;-)

    ps. mi spieghi una cosa?
    Ma Martha indica 312 gr di farina precisa precisa o è quella che hai messo te? è un numero così 'stravagante' per una ricetta, che mi ha scatenato proprio una gran curiosità..

    RispondiElimina
  44. Mi è venuta l'ansia.....e poi non mi ricordo...le donne hanno un'anima? ce l'hanno riconosciuta??? Prima o dopo il voto? Azz

    RispondiElimina
  45. beh, se la canotta non è proprio supercasta ci puoi attaccare il pelo finto sotto...mamma mia...comunque avere a che fare con l'assistenza è sempre un'avventura terribile, e forse le mie non erano il peggio, dunque.sa" ma con la tua crostata ci si consola volentieri, quando l'hai definita "burrosa" già mi hai conquistata...ma perchè quando c'è tanto burro...tutto è più buono????

    RispondiElimina
  46. non ho parole...immagino il nervoso che avrai dovuto mandar giù! una bella conoslazione questa crostata...e pazienza per il burro...ne vale proprio la pena!!! ;)

    RispondiElimina
  47. ... ho visto la notizia del diritto al voto in tv e sono rimasta sbalordita!
    E bene, vorrà dire che tra poco ti mettono a posto la linea anche senza dover appiccicarti i baffi!

    Avendo provato la tua torta di fichi non posso fare a meno di provare anche questa! Per una come me che non va matta per i dolci devo dire che le torte burrose mi attirano... ops! Grande peccato per le arterie, come dici tu. Ma sai, con la scusa che le cosse burrose ti fanno scivolare via tutto...

    besos

    RispondiElimina
  48. ohi ohi, rido al pensiero di te agganciata alla sua caviglia con tutte e due le mani... povera Stefania quante difficoltà!
    la torta è bellissima fa proprio gola ma la quantità di burro mi inquieta! Buona giornata

    RispondiElimina
  49. qualcosa sta cambiando ma moooolto lentamente... non ci si può abituare a certe cose (il lato comodo è che per uscire non hai il dubbio su cosa mettere)
    Come sempre una buonissima torta, che fame ;-P
    ciao!!!
    Francesca

    RispondiElimina
  50. Onore a chi converte le dosi in cups nelle nostre in grammi, anche perché anche se si possiedono i famosi "misurini", il metodo "scoop-and-level" è molto scomodo ....vuoi mettere una bella bilancia elettronica! Festeggio con voi il diritto di voto alle donne e anche quello di poter guidare, ho saputo. Storico. La crostata è nella mia lista di dolci da fare perché tu e MS siete una garanzia.

    RispondiElimina
  51. Non c'è che dire, quello che ti ospita è un paese affascinante! Un po' bizzarro ma molto particolare. I tuoi racconti sono sempre piacevoli anche perché scrivi davvero bene!!! Che dire della crostata, deliziosa!

    RispondiElimina
  52. Caspita, non riesco a immaginare un Paese dove tutto questo sia normale… in Occidente, riguardo donne che attendono tecnici (di qualsiasi tipo) a casa da sole, come minimo, ci si immagina qualche scena da Harmony o telefilm scadente… alle volte, leggerti è ancora più interessante! E vogliamo parlare della pie?
    1. made in Martha
    2. guscio burroso friabile che custodisce delle succose mele
    3. cannella.
    That’s amore! ;)

    RispondiElimina
  53. Ma corromperlo con una fettina di torta?! Non funziona? Secondo me questa crostata made in Martha nasconde poteri persuasivi non indifferenti ;) bacioni

    RispondiElimina
  54. la torta di mele è il mio dolce preferito, questa la devo provare al più presto... sembra ottima!
    buona giornata

    RispondiElimina
  55. mah che situazione fantozziana vista con gli occhi di un occidentale...per quanto riguarda la crostata le arterie di dieci persone ti faranno causa, ma le papille ti faranno un monumento...Bacioni!

    RispondiElimina
  56. Cara Araba forse la prossima volta andrai tu a lavoro, mentre tuo marito aspetta l'uomo della linea telefonica. Ma lui saprebbe preparare un dolce così buono?

    RispondiElimina
  57. prima ancora di assaggiarla so che mi piacerà da morire...copio e incollo ; )) sempre brava Stefy!

    RispondiElimina
  58. Spassoso e allo stesso tempo "terribile" il tuo racconto in tempo quasi reale di cosa significa essere donne in altri paesi, e di come pur appartenendo ad altra nazionalità tu debba essere parte "lesa" di questa ignoranza offensiva che viene perpetrata nei confronti dell'universo femminile in genere. Purtroppo è solo apparenza...Il voto alle donne anche lì? Vabbè...speriamo non si fermi a questo e vada oltre, l'ostracismo maschile di quella realtà.

    RispondiElimina
  59. Scusa...nella foga...la tua ricetta è da Slurpppp! Per una volta, il colesterolo vada a quel paese! E ora mi firmo. Magu. L'ago fatato di magu.blogspot.com

    RispondiElimina
  60. Non ho parole! Penso che avrei divorato tutte e dieci le porzioni della torta dalla rabbia!
    Un saluto

    RispondiElimina
  61. "atroce" racconto mi disp spero che la mentalità cambi presto se no"siamo al mare"come si dice da noi

    RispondiElimina
  62. si decisamente ci vuole proprio questa ricetta per tirarsi su il morale!!!..così burroso e consolatorio

    RispondiElimina
  63. Lo sapevo che venendo qui mi sarei fatta due risate!
    Si si i baffi finti ci vogliono proprio, però ricordati di impostare anche una bella voce baritonale!

    Però non hai provato l'arma segreta della sontuosa burrosità della tua torta...secondo me, poteva funzionare :))))))

    RispondiElimina
  64. oh davvero? quante cose che si scoprono su un blog di cucina in Arabia :-) non le sapevo mica queste regole.....
    Favolosa la torta sarà anche per dieci ma così me ne mangerei metà da sola e non starei male :-)

    RispondiElimina
  65. Non vedevo l'ora di leggere gli ingredieni per scoprire la qualità delle mele....essendo di Martha,immaginavo le granny...e ho sussultato..ne ho 2 kili in fruttiera,e mio marito mi chiede una torta di mele da una settimana....(a lui non importa quale,i dolci di mele sono i suoi preferiti...)arruolo le bimbe e corro al volo a prepararla...
    P.S.scusa l'egoismo,non ti nemmeno chiesto come va la bruciatura?
    un bacino,MARIKA

    RispondiElimina
  66. E' vero fa ridere comunque il tuo racconto...ma questa volta neanche tanto! Caspita, è una cosa pazzesca!...ti giuro che mi è venuto l'istinto di picchiarlo per te...lo so, lo so che per vivere li bisogna farsene una ragione e soprattutto abituarsi.....però!!!!...la torta in compenso è una vera consolazione, alla facciaccia sua!

    RispondiElimina
  67. Slurp! le torte con le mele sono la mia passione, la tua mi ispira tanto!!!
    Grazie per le continue idee che mi dai!
    Camy

    RispondiElimina
  68. Queste crostate sono una meraviglia, ciao
    felice settimana

    RispondiElimina
  69. Ciao Stefania, quanto mi dispiace, la vita già è complicata, ci mancano solo queste leggi assurde.
    Finalmente possono votare anche le donne....ma cambierà davvero la condizione??
    Ottima la torta, complimenti!!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  70. rustichella..che buona..in bocca al lupo x l'odissea...vedrai che con un po' di impegno potresti passare x un rude cuoco..non so coltellazzo sangue sul grembiule...prova vedrai che successo con gli arabi! se nel deserto trovi la zucca e se ti va...abbiamo lanciato un contest..il primo..fuori di zucca...baci

    RispondiElimina
  71. Posso adottare lo stesso sistema e pretendere di non parlare più col mio preside? Perché io sono pure disponibile a convertirmi! ;)))

    RispondiElimina
  72. Ieri ti ho pensato quando ho saputo!!! Ma molte volte mi chiedo come fai (e com'e') vivere in una realta' cosi' diversa a quella a cui siamo abituati. E anch'io vivo all'estero, eh, ma non in paese molto piu' "europeo". In bocca al lupo per la connessione, Inshallah (come si dice dalle tue parti) prima o poi ce la farai
    Martina

    RispondiElimina
  73. Que pintaza tiene esta crostata. Una delicia.

    Saludos

    RispondiElimina
  74. Che delizia questa crostata, ciao SILVIA

    RispondiElimina
  75. vivere in paesi del genere a volte é difficile.. ci sono passata anche io!! prima o poi si spera in un cambiamento... per fortuna uno e anche grosso c'é gia stato...per gli altri..aspettiamo...
    la tua torta ispira un sacco!!!
    mi piacerebbe sapere della tua esperenza in Arabia Saudita... dove sei esattamente...come mai vi siete trasferiti etc... é sempre bello chiaccherare con persone con esperienze simili :-)

    RispondiElimina
  76. NO! davvero non ci posso credere! ma altro che medio evo, qui siamo agli albori della civiltà e maschilista!! in un paese come questo mi avrebbero già arrestato!
    ottima la crostata!

    RispondiElimina
  77. Bella galleta, Stefania! Immagino che profumino aveva:)
    Bacione

    RispondiElimina
  78. Ciao stefania! una base friabile, un ripieno dllce e morbidissimo ed un cruimble croccantino..insomma, non manca nulla a questa crostata!
    è divina!
    bacioni

    RispondiElimina
  79. Carissima...con internet non si scherza non voglio immaginare se capitava a me...per queste cose sono a tolleranza zero!! E pensare ad un sequestro del tecnico fino al ritorno della tua meta'? Ma con la torta ci hai provato??
    In bocca al lupo, mo' ti copio la ricetta :)
    Baci

    RispondiElimina
  80. Per il diritto di voto se ne parla tra quattro anni e solo accompagnate dai mariti. Quindi ti suggerisco di far prnedere un paio d'ore di permesso a tuo marito per i prossimi interventi, oppure mascherati per bene :))
    Mele e cannella le adoro!!!!!!

    RispondiElimina
  81. bellissima questa crostata! ...La proverò presto, se ne hai voglia passa a trovarmi, ciao ciao

    RispondiElimina
  82. @ Francesca : grazie!

    @ Federica: temo sia reato pure quello...;-)

    @ Valentina: americana, come il libro da cui e' stata tratta :-)

    @ due bionde in cucina: a chi lo dici...

    @ Greta: no, che non si offende :-)))

    @ Mary: anche io :-)

    @ fragoliva: ero stupita anche io, di vederlo ripetuto in ogni tg!

    @ Sarachan: resisto, resisto :-)))

    @ Sara: fanno tanto casa, vero?

    @ Giovanna: ti piacera' ;-)

    @ Letiziando: si, non molto glamour ma probabilmente utile...

    @ Ribes e Cannella: grazie :-)

    @ Marjlou: speriamo!

    @ Emanuela-Pane, burro e alici: infinita...

    @ dolci a gogo: speriamo ti ascolti...

    @ Nepitella: e' quello, e' quello!

    @ Muscaria: santo cielo, come ho fatto a non pensarci! :-)

    @ ilariainterplanetaria: facciamo cosi', vieni qui e ti faccio partecipare gratis alle mie lezione di aerobica e step, ci stai? sempre meglio della parcella...;-)

    @ Monica-Un biscotto al giorno: resisto...

    @ Le pellegrine Artusi: ma come mi dispiace, mi fa un piacere immenso!

    @ Commis: non tutto e' come la cara vecchia Europa...;-)

    @ Loredana: no, quello e' stato maleinterpreato dai giornalisti, si intendeva che non potendo guidare o vanno a piedi o dovranno farsi accompagnare ;-)

    @ Cucinadicasa da Lu: verissimo!

    @ Dajana: oddio!!! :-)))

    @ Antonella: piu' o meno ;-)

    @ Anna: grazie della segnalazione :-)

    @ annamaria: o mi denunciava per tentata corruzione ? ;-)

    @ Livia: e ci si chiede molte altre cose...chi vivra', vedra'. E dovra' vivere minimo altri quattro anni.Mah!

    @ Passiflora: un colpo al cerchio, uno alla botte...vedremo come finira'!

    @ Fabiana: ciao e grazie!

    RispondiElimina
  83. @ Satsuki010: grazie!

    @ Patty: ne' lungimirante ne' saggia, solo consapevole delle conseguenze che avrebbero le mie azioni...;-)

    @ Anna: ho visto!

    @ Manuela: semplicissime, e ottime :-)

    @ Ally: per carita' :-)

    @ Sayuri: a chi lo dici...

    @ Mascia: :-))))

    @ Saretta: eh si, ma meglio un piccolo passo che niente :-)

    @ tery: certo, funziona alla perfezione :-)

    @ Raffaella: speriamo di si, che dire...

    @ Sognando Dolcezze: grazie :-)

    @ Corrado T: e bisogna dire che le cose stanno migliorando, ma c'e' ancora strada da fare...

    @ Gaia: hai ragione, ed infatti ho aggiunto una nota alla ricetta che spiega che queste sono le conversioni dalle cups americane...e io sono un tipo preciso al grammo ;-)

    @ Pamirilla: :-))))

    @ Aria: oddio la canotta con i peli no!!!

    @ Glo83: niente che una bella corsa non possa buttare giu', comunque ;-)

    @ Mai: si, forse non dovro' farmeli crescere :-)

    @ Marina: si, ma mica la mangi tutta sola!!!

    @ What's for dessert: grazie!

    @ Acquolina: ahahahaha vero!

    @ lacasadimadrea: in realta' odio cups e affini, per questo converto tutto...

    @ MarinaQCne: grazie, quanti complimenti :-)

    @ Your Noise: vero, altro che l'idraulico di certi filmini nostrani!!!

    @ Titti@CuisineOblige: temo mi metterei nei guai!

    @ Caia: anche per me non si battono :-)

    @ Ka': causa e monumento, ho tutto :-)

    @ La mia cucina di Roberta: ..uhm...no :-)

    @ titty: anche io a leggere la ricetta mi sono innamorata subito!

    @ Magu: e diciamo che da occidentale ho comunque privilegi che le donne locali non hanno, non posso lamentarmi...

    RispondiElimina
  84. Ecco stavo spegnendo il PC ed ecco questa crostata "rustica" che mi guarda...e il tuo post come sempre strepitoso (sulla domanda "dov'è l'uomo" sono morta!!!!). mai fatta la crostata col "topping cramboloso"...Uno spunto geniale. Un bacione simo

    RispondiElimina
  85. anche se non amo molto la crostata alle mele... passare da te è sempre un piacere... talvolta lascio un commento, altre no... dipende da quanti nani secondi riesco a ritagliarmi...la scuola è ricominciata... ARGH !!!!!!!!!!
    SMACKS !

    RispondiElimina
  86. Sai che ho pensato proprio a te quando ho letto del diritto di voto concesso alle donne saudite? Quanto alla tua avventura, non temere: servirebbe un bel paio di baffi anche a me, e qui non siamo in Arabia Saudita... nonostante persino il concetto di tempo sia lo stesso: molto, molto personale...
    Un saluto e un evviva per le signore ammantate di nero!

    Sabrine

    RispondiElimina
  87. possiedi l'allegra leggerezza di chi dice cose serie in modo non greve, per non farle pesare, anceh se in realtà pesano come macigni. come la conquista del voto.

    la torta è esageratissima ^^
    Bibi

    RispondiElimina
  88. senti a me..dovevi lasciarti gli shorts! :D certo che da noi funziona esattamente al contrario! va beh! neanche con un pezzo di crostata riuscivi a fargli cambiare idea??:)) deliziosa!! buona! e particolare! ciao cara speriamobene per la tua connessione!

    RispondiElimina
  89. Ecco dove volevi arrivare...dicendo in merito al burro "...vedrai la prossima volta!" :P
    Pensavo, il tecnico è stato così ligio alla sua etica religiosa almeno quanto lo sei stata tu nella conversione dei pesi!! :P ahahahahahah
    PS
    Hai tutto il diritto di mandarmici adesso! :) ehehehehehe

    E'superfluo vero dire che sei sempre bravissima ai fornelli...(per farmi perdonare...ovviamente)

    RispondiElimina
  90. I tuoi racconti su usi e costumi arabi mi hanno sempre affascinato, ma questo mi ha particolarmente colpito: Dov'è l'uomo?
    Incredibile!

    "Non ha nemmeno risposto al saluto e guarda in terra"
    ...maaaa, senti un po'...sicura che non calzavi un tacco 12 con le unghie dei piedi laccate di rosso e ben in vista?!?!? :O :O

    :))))))))))

    RispondiElimina
  91. Divina questa crostata ma finalmente un caloroso benvenuto al voto alle donne arabe....beh il tecnico è stato poco gentile ma sono sempre così maleducati da quelle parti? ciao Luisa

    RispondiElimina
  92. Coraggio, incrociamo le dita per te!
    Devi tornare al più presto, ne abbiamo bisogno!
    Nel frattempo... che dire?
    Meravigliosa e burrosissima Martha Stewart!

    RispondiElimina
  93. @ Framm: non male, come consolazione :-)

    @ tina: piano piano, qualcosa si muove ;-)

    @ lucy: il burro è curativo :-)))

    @ eli: temo che mi avrebbe accusata di corruzione...

    @ Ely: l'Arabia è moooolto particolare...

    @ marika: bruciatura? meglio, ma ho un bel segno ;-)

    @ franci e vale: giusto!!!

    @ Le Temps des Cerises: grazie a te :-)

    @ Stefania: :-)

    @ Mariangela: beh, meglio un passo piccolo che restar fermi del tutto :-)

    @ sulemaniche: questa mi piace, il sangue sul grembiule! magari si spaventava..

    @ fantasie: io purtroppo lavorando in una scuola americana nemmeno questa scusa posso usare!!!

    @ martina: ce la farò, se non mi finisce la pazienza...

    @ jose manuel: grazie!

    @ sississima: ti ringrazio!

    @ Love at first bite: beh, siamo sulla costa ovest e siamo qui per colpa, o merito, del lavoro di mio marito...tutto qui:-) grazie!

    @ Gio: credimi, meglio non farsi arrestare...;-)

    @ Oxana: hai ragione, irresistibile!

    @ Manuela e Silvia: mille grazie!

    @ Kat: per carità, mi avrebbe fatto arrestare per averlo circuito...

    @ Zia Elle: ;-)

    @ Valentina: grazie :-)

    @ l'albero della carambola: prova, vedrai che goduria!

    @ La Fata Golosa: nessuno può capirti meglio di me, credimi!

    @ Sabrine d'Aubergine: lo so, diciamo che certe mentalità si esportano con una certa facilità...

    @ .B.:e tu sei gentile come sempre :-)

    @ vickyart: chissà...

    @ Gambetto: visto!!! ho preso spunto dalla sua solerzia!!!! :-))))

    @ Ziopiero: giuro, ero scalza!!!! forse, dico forse...c'era solo lo smalto...

    @ soleluna: non era maleducato, diciamo, voleva evitare di guardarmi in viso date le severe regole di questo Paese...

    @ Alessandra: il brutto è che ci sono ,ma a tratti :-(

    RispondiElimina
  94. Un bel paio di baffi un po di cotone dove serve e avresti la tua linea!!! E vabbè già lo sai per la prossima volta!! La crostata?? inutile dire che è strepitosa...ma te lo dico lo stesso....STREPITOSA!!! Un bacio

    RispondiElimina
  95. ogni volta che ti leggo, a parte le esilaranti "sit-com" alle prese con uomini arabi (il macellaio, il cassiere del supermercato, i verduriere, vari centralinisti, addetti al controllo in aeroporto..)trovo sempre qualcosa che, tra le righe, mi fa sentire questo mondo dove vivi (brava, non so come tu faccia O_°) Stavolta è stato lo squillo della security.. (!)
    La torta MI PIACE una cifra, tutto quel che si chiude con crumble lo trovo fantastico :)
    E.. tra le squisitezze elencate per il riciclo albumi, ci sono anche i financiers, meravigliosi!

    RispondiElimina
  96. Rido,rido,rido a pensarti a terra attaccata al suo piede.....sei un vero spasso per quello che scrivi e per come lo scrivi.
    E poi questa burrosa crostata!!!Come è possibile resistervi?
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  97. che tu riesca a mantenere la calma in frangenti come questi è il vero mistero...Io sarei esplosa..Tuo marito dovrà chiedere un giorno di ferie per questo? E' incredibile... Avevo letto tempo fa di una signora musulmana che vive qui in Italia, non trovando lavoro aveva imparato a riparare televisori e antenne, adesso è molto richiesta nelle famiglie musulmane,quando le donne sono sole a casa ha libero accesso, i mariti stanno zitti e le donne l'accolgono con piacere....bella e semplice la tua torta Stefania,se fosse capitato a me l'avrei mangiata tutta per consolarmi.....tienici al corrente di come procede la cosa.....Un abbraccio

    RispondiElimina
  98. Purtroppo lo so che non è come in Europa.. mio padre è arabo quindi so benissimo come sono le usanze lì.. sei anche troppo brava e paziente.. io a 12 anni me ne sono andata da un pranzo di quelli "tipici" in cui gli uomini in una stanza mangiano serviti e riveriti e le donne cucinano e aspettano che gli uomini finiscano per mangiare qualcosa.. Non ho certo avuto la tua calma :)

    RispondiElimina
  99. ...allora è stato quello, teso'!
    :D :D :D

    RispondiElimina
  100. A me succede la stessa cosa qui in Olanda, dove la comunita' mussulmana e' molto numerosa, con il ragazzo che ci fa la manutenzione della caldaia: io gli tendo la mano per salutarlo e lui ritira la sua, se la poggia sul cuore e mi fa un cenno col capo, ma senza guardarmi negli occhi. Per fortuna mio marito lavora di sera e non ha problemi a farsi trovare a casa quando lui arriva. Ottima la crostata: Martha Stewart e' sempre una garanzia!

    RispondiElimina
  101. @ Gianni: certo, considerero' di farmeli crescere :-)

    @ Cinzia: beh, sono contenta che tu riesca in qualche modo ad immedesimarti...:-)

    @ Mariabianca: grazie!

    @ Chiara: la signora di cui parli e' un mito!

    @ Commis: che dire, sono situazioni complicate...

    @ Ziopiero: i piedi nudi! che scandalo!

    @ Roberta: ecco, mi capisci allora! e grazie.

    RispondiElimina
  102. l'idea dei baffi non è male! ma mai come questo dolce che spalanca i battenti del Paradiso ;-)

    un abbraccio affettuoso

    RispondiElimina