giovedì 4 febbraio 2010

Trubichky


No...non mi sono messa a scrivere i titoli dei posts in arabo...bensi' in russo!
Questa ricetta viene infatti dalla mia solita amica moscovita, ottima cuoca, che tanto mi fa penare ogni volta per queste benedette dosi...e metti 200g di farina...ah no, scusa, erano 300g...e l'uovo non te l'ho detto?
Insomma a forza di interrogatori degni del KGB, anche i "trubichky" sono saltati fuori.
La parola in russo vuol dire "tubicini", ed e' facile capire perche' si chiamino cosi':  sono dei minicornettini di una pasta f-a-v-o-l-o-s-a, farciti solo di noci tritate e zucchero.
Si offrono dopo cena, con un buon caffe', ma li vedo benissimo per un the pomeridiano.
Provateli, sono di una semplicita' disarmante.

TRUBICHKY

per la pasta
250 g di burro
250g di panna acida
circa 400g di farina

per il ripieno
150 di noci tritate grossolanamente
150g di zucchero

zucchero a velo per la finitura

Lavorare la farina con il burro freddo tagliato a pezzetti, nello stesso modo in cui si fa per la frolla. Unire a questo punto unite la panna acida ( se non la trovate ecco come farla in casaqui ), a poco a poco, impastando con le mani finche' si ottiene un composto liscio e lavorabile. Impastare brevemente, avvolgere in pellicola e far riposare una mezz'ora in frigo.
Intanto preparare il ripieno, mescolando in una ciotola le noci tritate con lo zucchero.
Mi raccomando, che le noci non diventino polvere!
Prendere l'impasto dal frigo, tagliarlo in pezzi e stenderli a circa 3 mm di spessore. Tagliare quindi tanti triangolini ( i miei misurano 8cm di larghezza, 12 di lunghezza) e farcirli con una cucchiaiata abbondante di ripieno:



Quindi arrotolare il cornettino, cercando di far uscire meno ripieno possibile. Abbondate con il ripieno, il gusto e' tutto li'!
Rimettere i cornettini in frigo mezz'ora prima del forno, e' importante.
Cuocerli quindi in forno preriscaldato a 200 gradi, per circa 20 minuti, poi regolatevi un po' con il vostro forno.
Rimangono pallidini, e' cosi' che devono essere. Servire freddi, spolverizzati con zucchero a velo.

NOTE:
- la pasta cruda puo' essere surgelata

- i cornetti formati e non cotti durano anche due giorni in frigo!

- i cornetti cotti durano tranquillamente diversi giorni in una scatola di latta.

51 commenti:

  1. Ciao, your TRUBICHKY looks devastating! The photo exquisite! complimenti!
    p.s.I've made this so many times, but with more flavor, like vanilla, lemon zest,...even rum...try it some times...add more flavor to the dough! :) plus you can use gem instead of nuts...
    or even cheese...the sky is the limit! xo

    RispondiElimina
  2. Che belli, un'altra cosa nuova, tutti i giorni imparo qualcosa, sono davvero contenta! a presto. Ciao!

    RispondiElimina
  3. Che bella la cucina Etnica!
    dolci con il croccante delle noci devono essere veramente ottimi!
    Io forse giocherei con un contrasto di temperatura..con una salsina calda...che ne pensi un idea così....

    RispondiElimina
  4. che carini!sembrano davvero squisiti!finalemente avrò dei cornetti che non sono di pasta lievitata!(non so perchè ma il lievito di birra ce l'ha con me....)brava, li provo il prima possibile!Ale

    RispondiElimina
  5. Stefania, sono bellissimi questi cornetti!! Tanti complimenti e non ti smentisci mai!!
    anche se silenziosamente seguo sempre il tuo blog!! Complimenti e buona giornata, Valentina (dolcev)

    RispondiElimina
  6. Bellissima idea e, sopratutto, molto più veloce di tanti altri cornetti...la copio di sicuro!

    A presto,
    Rita

    RispondiElimina
  7. araba tesoro adesso questi saranno anche miei li chiamerò ararussi:-)sono divini e poi la pasta ha davvero ha un aspetto favolsoso!!grazie per questa ricetta,bacioni imma

    RispondiElimina
  8. I croissant o cornetti e simili sono la tua specialità....brava:)

    RispondiElimina
  9. la regina dei croissant è tornata!! Non posso non provare anche questi cornettini...grazie stefania!

    OT: toglimi una curiosità, ma la tua amica russa è la stessa del tuo fantastico Napoleone? A casa mia questo dolce è un must, noi lo chiamiamo "la finta pasta sfoglia dell'araba"...

    RispondiElimina
  10. che buoni!!!!uhm ne vorrei uno per il mio dpo caffe'...baci

    RispondiElimina
  11. @ Nina's recipe: thanks...you are right, you can use so many variations...and they always turn right ;-)

    @ Acquolina: anche io imparo con voi, cosa credi! grazie della carineria...

    @ paolo: come ha detto Nina, only sky is the limit! Sono un po' "frollosi" come sapore...ma alla salsina si potrebbe pensare, grazie dell'idea!

    @ Alessandra: ma come il lievito ce l'ha con te???? Non è possibile, DEVI vincere tu!!!!

    @ Valentina: come mi fa piacere leggerti, grazie di tutto!

    @ Rita: si, sono velocissimi...ovviamente non somigliano come sapore ai cornetti a cui siamo abituati, sono più dolcetti da merenda ;-)

    @ Imma: sei troppo simpatica, come tuo solito...gli ararussi! :-))))

    @ Francesco: troppo buono, davvero!

    @ Cristina: si, è la stessa!!! Sono contenta che ancora faccia il Napoleone, tra un po' lo riposto qui ;-)

    RispondiElimina
  12. @ Scarlett: ecco, lasciami dire che ci starebbe a fagiolo! Un bacione

    RispondiElimina
  13. ma che meraviglia! Hanno un aspetto delizioso!! Ti rubo subito la ricetta e li provo, brava!!

    RispondiElimina
  14. Ma sono belli, facili e stragolosi...complimenti alla tua amica e a te che li hai postati...
    ...copio subito, eheheheheh!
    bacioni e grazie

    RispondiElimina
  15. Appena ho visto la foto m i hanno conquistata! Mi hai convinto!

    RispondiElimina
  16. eccole!!! una ragazza ukraina che conoscevo me li preparava...ma lei le faceva ad occhio ed una vera ricetta non me l'ha mai saputa dare...ed ora le trovo qui!
    thanks!!!
    baci

    RispondiElimina
  17. UAU ma sembrano una delizia, ne vorrei tanto almeno un paio adesso!!!!

    RispondiElimina
  18. ma che bello!!!
    Spesso leggo tue ricette sui forum e ora che ti trovo qui attivissima mi fa proprio un gran piacere!!!
    questa è una ricetta sfiziosa e deliziosa che mi fa spesso una mia amica romena.
    Lei, a volte, al posto delle noci mette delle gelatine di frutta.... oddio che buoooni...
    li fa piccoli piccoli che diventano croccantissimi...
    è stato un piacere trovarti...
    ciao!!!

    RispondiElimina
  19. ho tutti gli ingredienti! so già che sarà un successo come tutte le tue ricette! complimenti!

    RispondiElimina
  20. Ciao Stefania,ho annotato anche questa ricetta insieme ai tuoi croissant francesi(favolosi) salutami la tua amica russa a cui dobbiamo tante delizie che sei riuscita ad estorcele.Un bacio.

    RispondiElimina
  21. Sembrano proprio buonissimi :-)
    complimenti..

    RispondiElimina
  22. Je te prends un croissant tout de suite.
    Très réussis.
    A bientôt.

    RispondiElimina
  23. il a l'air délicieux à essayer prochainement
    bonne soirée

    RispondiElimina
  24. Stefaniaaaaaa!!!! Ma che brava sei!!!!....Sai a fare i nostri Trubochki?!! Li chiamiamo anche Rogaliki. Tanti tanti tanti complimenti!
    Un bacione!

    RispondiElimina
  25. Grazie per questa perla!Non li avevo mai visti e mi sembrano golosissimi.
    Tra l'altro ho appena trovato delle noci californiane che sono la fine del mondo...
    Hugs!

    RispondiElimina
  26. Wow, che belli! e che ripieno sfizioso! mi piacciono un sacco...se questi sono i risultati dei tuoi interrogatori ben venga!!

    RispondiElimina
  27. che dire! le tue ricette mi stupiscono sempre!! ^_^

    RispondiElimina
  28. @ Zia Elle: ti ringrazio tanto!!!

    @ Simo: copia pure, vedrai che buoni...

    @ Elga: sei troppo carina. Non toccare il tasto foto...è ancora moooolto dolente,ahimè.

    @ terry: davvero li conoscevi? mi fa piacere allora averti potuto dare la ricetta ;-)

    @ Gio: prova e vedrai ;-)))

    @ Ann@ccì: che nick divertente! grazie e benvenuta...chissà come sono questi cornettini con la gelatina di frutta...mi hai fatto venire una voglia!

    @ Federica: troppo buona...un bacione!

    @ Maria61m: Maria, sapessi quante ricette ancora vorrei avere e per ora non c'è verso...ma non dispero!

    @ Cuocopersonale: grazie!

    @ Saveurs et Gourmandises: I would be glad to offer one to you...merci!

    @ Fimere: thanks for passing by ;-)

    @ Oxana: ti giuro che aspettavo il tuo giudizio...ti ringrazio tanto!!!!

    @ Edith Pilaff: wow, le noci californiane gigantesce, per caso?? mangiane qualcuna anche per me...

    @ Simoncina: guarda, tu non ci crederai, ma dovresti assistere a queste conversazioni...mi manca solo la lampada :-)))

    @ Roberta: grazie, che cosa carina mi hai detto!

    RispondiElimina
  29. Ma perchè?? ( c'è ancora Giulia-Rossa!;))...Ti giuro, che sei veramente BRAVA a farli!!!...Da noi li riempono anche con la marmellata, ricotta-tvorog+uva sultanina.....
    Un grande bacione, te lo meriti!

    RispondiElimina
  30. Che belli questi cornettini ripieni... chissà che bontà!

    RispondiElimina
  31. @ Oxana: grazie, ricambio il bacione di vero cuore. Ti aspetto come giudice delle prossime ricette russe che posterò, allora ;-)

    @ iana: grazie anche a te, iana!

    RispondiElimina
  32. Le ricette russe... mi mancavano! Neanche una in archivio e - ovviamente - nessuna all'attivo. Ma certo che questi mini croissants versione KGB... meritavano l'interrogatorio a cui hai sottoposto la tua fonte! Belli, brava. E a presto...
    Sabrine

    RispondiElimina
  33. Grazie di essere passata, Sabrine.
    La cucina russa è stata per me una vera rivelazione, poi men che meno mi aspettavo di impararla in Arabia...

    RispondiElimina
  34. Complimenti Stefania, il tuo blog mi piace sem pre di più (ti conoscevo già da cookaround)...aspetto altre tue ricette favolose...
    Buon weekend Maddy

    RispondiElimina
  35. Che bello avere la possibilità,tramite i nostri amici foodblogger, di poter reperire ricette da tutto il mondo.
    Sono molto invitanti!
    Ciao cara!

    RispondiElimina
  36. Li trovo sensazionali, inoltre mi piace molto sperimentare ricette "estere", la cucina dice tanto dei popoli e soprattutto delle persone, mi piace forse tantissimo anche per questo, è condivisione ma soprattutto scambio. Grazie quindi per questa ricetta, la proverò! Un saluto affettuoso. Deborah

    RispondiElimina
  37. @ anna: e' il bello del web, siamo tutti vicini anche a migliaia di km di distanza...

    @ il sapore del verde: grazie, Deborah. Sapessi come mi ritengo fortunata, il vivere all'estero, a contatto con tante culture diverse, e' un tale arricchimento...anche al bagaglio di ricette da provare ;-)

    RispondiElimina
  38. Dopo tutte le mie ricette light ora riuscirei a mangiarne almeno 30 di questi tubicini!
    Splendidi
    Ciao, Alex

    RispondiElimina
  39. Ciao!!
    Arrivo qui da te direttamente dal blog di Simo (pensieri e pasticci)e mi sono guardata diversi tuoi post tutti interessanti e godibilissimi.
    Bello lo stile, belle le ricette!!
    Compliments

    RispondiElimina
  40. @ Alex: effettivamente, sono talmente piccoli che a 30 si arriva in un attimo,credimi.
    Grazie di essere passata :-)

    @ Mammazan: grazie mille e benvenuta!

    RispondiElimina
  41. Bellissimi Stefania!li copio subitissimo!Buona domenica!

    RispondiElimina
  42. una pasta simile la conosco, ma al posto della panna c'è il formaggio "dover", una specie di philadelphia. secondo me sono uno tira l'altro!

    RispondiElimina
  43. Hai proprio ragione, non si riesce a smettere!
    Faccio anche dei cornetti con un impasto di philadelphia, mentre non conosco il formaggio che nomini.
    Un bacione!

    RispondiElimina
  44. Ciao! sono felicissima di aver trovato il tuo blog, pieno di ricette buonissime come questa! complimenti, e a presto!!!

    RispondiElimina
  45. .... complimenti.... copio la ricetta .... ciao

    RispondiElimina
  46. @ Vale: grazie e benvenuta!

    @ Okkidigatta: grazie anche a te!

    RispondiElimina
  47. ciao! domani pubblico la ricetta di questi cornetti buonissimi, se ti va di vederli ti aspetto! ciao!

    RispondiElimina
  48. Grazie Federica, vengo subito a sbriciare!

    @ Mary: ti ringrazio, e provali...vedrai!

    RispondiElimina