Dip di melanzane alla soia e miele al timo

martedì 15 giugno 2021

 


Melanzane sono la mia nonna siciliana che ne frigge una tonnellata,  noi bambini che torniamo dal mare e le facciamo sparire prima ancora che possano arrivare in tavola.
Il profumo arrivava al cancello, e dal vialetto già sapevi che l'avresti trovata in piedi ai fornelli e che ci avrebbe detto senza convinzione di stare lontani.
E lei che i suoi polli li conosceva bene preparava il piatto "esca" da farci sbranare e friggeva le altre mentre velocemente ci rendevamo presentabili per andare a tavola.
Melanzane fritte, semplici o impanate.
E sto.
In altro modo non mi sono mai piaciute più di tanto, e mi perdonino gli amanti della parmigiana che mai mi ha conquistato.
Hanno scalfito il mio credo negli anni solo il baba ganoush, la crema di melanzane tipicamente mediorientale incontrata nella mia vita di arabafelice e la melitzanosalata, dip tipico tra gli antipasti greci.
Quindi ho scelto al volo questa ricetta che finalmente proponeva di quest'ultima una versione rinnovata.
Funziona?
Leggete e lo saprete.
Ma intanto correte a comprare il pane.
Perchè se la provate capirete perchè sia il piatto più gettonato là dove è stato creato ;)

 

 

 GRILLED AUBERGINE WITH SOY AND THYME HONEY
per 8 persone
da Mazi-Moder Greek Food

9 grosse melanzane (circa 3kg)
60 ml di olio d'oliva
mezza cipolla bianca affettata
1 spicchio d'aglio tritato
5 pomodori maturi
4 cipollotti affettati in anelli sottili
un mazzetto di prezzemolo tritato
un generoso pizzico di sale

per la vinaigrette di salsa di soia e miele al timo:
100 ml di salsa di soia (tipo "dark")
100 ml di olio extravergine d'oliva
50g di miele al timo

per la vinaigrette al balsamico:
2 cucchiaini di salsa di soia
60ml di olio extravergine d'oliva
25 g di miele al timo
1 cucchiaio di aceto balsamico

 

Usando delle pinze da cucina abbrustolire ogni melanzana sulla fiamma del fornello per circa 15 minuti finchè saranno ben scurite e la polpa risulterà morbida. In alternativa si possono cuocere su un barbecue.
Lasciarle raffreddare quindi tagliarle nel senso della lunghezza e ricavarne la polpa aiutandosi con un cucchiaio. Metterla in un colino e lasciarla perdere l'acqua in eccesso per almeno mezz'ora. Affettare la polpa grossolanamente, evitando di lasciare comunque pezzi troppo grossi.

Nel frattempo preparare le due vinaigrette: mescolare gli ingredienti della prima e versarli in una ciotola. Fare lo stesso con la seconda, mescolando gli ingredienti tra loro. Tenere le due vinaigrette separate.

Scaldare l'olio in una casseruola su fuoco alto e cuocere la cipolla per circa un minuto girando sempre. Dovrà ammorbidirsi senza scurirsi. Aggiungere quindi l'aglio e la polpa di melanzana e cuocere, sempre mescolando, finchè l'eventuale liquido sarà evaporato e il composto assumerà un colore brunito. Il tempo di cottura dipenderà da quando acquose sono le melanzane.
Aggiungere quindi la vinaigretta di salsa di soia e miele, cuocere altri 2 minuti quindi togliere dal fuoco e lasciare raffreddare.

Mentre le melanzane si raffreddano tagliare i pomodori a metà ed eliminare i semi. Ridurne 4 a cubetti e affettare l'ultimo.

Una volta che le melanzane sono raffreddate aggiungere la vinaigrette di balsamico e mescolare, quindi unire i pomodori a cunetti, i cipollotti, il prezzemolo, il sale e mescolare bene.

A questo punto la preparazione può essere servita in ciotoline individuali guarnita con fette di pomodoro ed erbette.
In alternativa può essere conservata in frigo in un contenitore ermetico per 3 giorni.


NOTE

- la ricetta non è complicata ma necessita di vari passaggi. In realtà sono facilmente suddivisibili tra mattina/sera e la cottura delle melanzane può essere realizzata anche il giorno prima. 

- la qualità delle melanzane è ovviamente fondamentale. Se penso a quelle, bellissime, siciliane mi vien da piangere! Quelle rinsecchite che trovo qui hanno fatto comunque una discreta figura e non essendo per nulla acquose hanno invece facilitato la realizzazione che non ha avuto bisogno di asciugare troppo sul fuoco.

- confesso che la cottura delle stesse mi è stata impossibile sulla fiamma viva perchè in casa ho le piastre elettriche.  Le ho arrostite invece sotto il grill del forno, avendo cura di bruciacchiarle per bene, quindi non so dire se 15 minuti a melanzana su fiamma viva siano sufficienti per la cottura anche dell'interno. Sicuramente, viste le nove melanzane previste si finirebbe di cuocerle tutte dopo ore!

- la preparazione andrebbe servita a temperatura ambiente ma secondo me fredda di frigo, il giorno dopo, era ancora migliore. Ah si, l'olio è abbondante. Resistete alla tentazione di metterne meno, serve tutto!


6 commenti

  1. Ciao,
    tutto bene alle tue latitudini?
    Forse non ti sei accorta, ma il link allo starbooks è sbagliato.
    quello giusto è:
    https://starbooksblog.blogspot.com/2021/06/grilled-aubergines-with-soy-and-thyme.html
    c'è una 's' di troppo :-p
    Qui fa già caldissimo!
    Bacioni e buon pomeriggio
    Sara

    RispondiElimina
  2. Ciao
    ora ho letto il post.
    Anche a me le melanzane piacciono firtte o impanate, la parmigiana da' l'idea ed è troppo pesante, troppo unta, troppo condita e carica in generale.
    Quando mia mamma e mia nonna (di Catania) le friggevano gliele rubavo direttamente dalla padella appena si distraevano un secondo! ^_^"
    Poi mi piacciono da impazzire firtee con gli spaghetti :-D
    Ma veniamo alla tua ricetta che è proprio invitante.
    Che tipo di melanzane? Viola? Nere? Lunghe? Tonde? Come?
    Non si possono cuocere "normalmente" in forno come nel post:
    https://www.arabafeliceincucina.com/2018/09/melanzane-arrosto-con-caprino.html ?
    Grazie
    Ri-bacione e ri-buon pomeriggio,
    Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tipo di melanzana non è specificato quindi immagino si possano usare tutte! quanto alla cottura, se leggi le note alla ricetta troverai tutte le risposte (spoiler: si, forno :D

      Elimina
  3. ciao, come sempre passare da te è una goduria, sei super, grazie per tutte le belle preparazioni e idee che ci regali. vorrei chiederti ,se puoi e vuoi il link per mettere sul blog le foto delle ultime ricette, che vedo qui a lato, io già c'è l'ho ma mi escono i titoli invece delle foto, ti lascio la mia mail e ti ringrazio comunque, buona estate
    paolabusiello@yahoo.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e grazie, non so se ho capito ma se clicchi sul titolo che appare dopo che clicchi sulla foto viene fuori tutta la ricetta. Fammi sapere se era quello che cercavi :)

      Elimina

I tuoi commenti mi fanno molto piacere! Ricordati che se lasci un commento acconsenti alla pubblicazione del link al tuo profilo Google. Consulta la Privacy policy prima di commentare. Grazie!

Arabafelice in cucina! © . Template by Berenica.