lunedì 12 maggio 2014

Torta glassata al cocco e lime
























La Nigeria, lontanissima.
Fisicamente e dai pensieri.
I don't even know where it is.
Me lo dice con occhi vacui una collega, e parte segreto il ringraziamento perchè, almeno, non insegna Geografia.
Boko Haram, un nome come un altro.
Potrebbe essere indifferentemente un gruppo rock o un villaggio sperduto chissà dove.
Mica si mastica tutti la lingua Hausa.
Già, perchè altrimenti si capirebbe che non è, che so, il nuovo tormentone del momento.
Ma un tormento vero e proprio.
Un'organizzazione terroristica che di questo nome si fregia.
Si può tradurre, più o meno, con "l'educazione occidentale è peccato".
Quando si dice un nome, un programma.
Semina morte e terrore come se nulla fosse, in nome di una non ben meglio definita difesa dei principi dell'Islam.
Che, sia chiaro, nulla ha a che fare in realtà con orrori simili.
Oltre duecento ragazze da punire.
Rapite e vendute come schiave.
Chissà che avranno fatto di tanto grave.
Ecco, hanno osato andare a scuola.
Studiare.
Tra le materie anche l'inglese, la lingua degli infedeli.
Non bisogna farsi una cultura.
Bisogna sposarsi.
Possibilmente con qualcuno che decida per loro.
Il leader dell'organizzazione dice che glielo ha ordinato Allah.
Ora, non so se il problema sia che Allah parla una lingua che questo tizio capisce poco.
Magari se a scuola ci fosse andato anche lui ci saremmo risparmiati questo scempio.
Molti si stanno mobilitando per liberare queste poverette.
Ma chissà se è tardi.
Scaccio dalla mente il pensiero di cosa stiano passando, perchè certi orrori sono troppo grandi anche solo per poter essere immaginati.
Noi possiamo almeno parlarne.
Non sono nostre amiche, sorelle, parenti, conoscenti nè connazionali.
Ma la sofferenza parla tutte le lingue.
E sono certa che arrivi a tutte le orecchie.
#BringBackOurGirls


Salto di palo in frasca come mai, oggi, per presentarvi la torta che mi sono fatta per il mio compleanno, il mese scorso: cocco e lime, una glassa zuccherosa, una torta morbidissima e non banale.
Provatela, e vi catapulterà in vacanza al primo morso :)



FRESH LIME & COCONUT CAKE
da Delia's Cakes di Delia Smith
per due teglie da 18 cm


2 lime
50g di farina di cocco
115g di farina autolievitante
un cucchiaino di lievito per dolci (due se non usate la farina autolievitante)
115 g di zucchero di canna
115 g di burro morbido ma non sciolto
2 uova grandi
un cucchiaio e mezzo di latte di cocco in polvere

per la farcia e copertura

buccia e succo di un lime, più un altro se serve
150-175g di zucchero a velo
3 cucchiai di latte di cocco in polvere


Preparare le torte: grattugiare la buccia dei due limee avvolgerla in un pezzetto di pellicola per alimenti in modo che non secchi.
Versare la farina di cocco in un recipiente, irrorarla con il succo dei lime e lasciar riposare un'ora.
Quindi setacciare farina e lievito, unire lo zucchero, il latte di cocco in polvere, le uova ed il burro.
Battere per circa un minuto con le fruste elettriche.
A questo punto unire la farina di cocco e la buccia grattugiata dei lime.
Versare l'impasto dividendolo tra le due teglie a cerniera imburrate e coperte con carta forno e cuocere in forno preriscaldato a 170 gradi per circa 25 minuti.
Far raffreddare qualche minuto nelle teglie quindi sformare e far raffreddare completamente.

Preparare farcia e copertura: grattugiare la buccia da un lime, quindi spremerne il succo.
Mettere succo e buccia grattugiata in una ciotola quindi aggiungere a poco a poco lo zucchero a velo e il latte di cocco in polvere. A seconda dei lime potrà servire un pochino di succo in più per ottenere una consistenza morbida e spalmabile.
Sbucciare il secondo lime tagliando la buccia a striscioline, quindi tagliarlo a spicchi usando un coltello affilato, cercando di conservare l'eventuale succo che uscirà.
Versare gli spicchi e l'eventuale succo nel composto di zucchero a velo già preparato.
Versare metà della farcia su una torta, coprire con l'altra e versare l'altra metà sulla superficie.
Infine decorare con la buccia di lime.
Servire appena la glassa si rapprende un po'.


NOTE

- la torta può essere preparata il giorno prima ma meglio conservarla a temperatura ambiente, non in frigo.

- dura tranquillamente anche tre giorni senza perdere morbidezza, data che la glassa la impermeabilizza.

- il latte di cocco in polvere è essenziale per aromatizzare la torta: qui in Arabia si trova al supermercato, in Italia immagino sia disponibile nei negozi biologici e l'ho avvistato anche da comprare on line.

46 commenti:

  1. Ciao Stefania!
    Buon rientro e auguri per il tuo compleanno, anche se in ritardo :-)
    Baci,
    Sara

    RispondiElimina
  2. ben tornata!
    Sono davvero felice di ritrovarti!
    Buona giornata

    RispondiElimina
  3. E' una storia molto triste speriamo che queste povere ragazze vengano liberate, è una cosa che mi lascia davvero senza parole..in nome di Allah si può decidere la vita delle persone!!
    Golosa la torta tesoro, amo il cocco nei dolci!!
    Un bacione,Imma

    RispondiElimina
  4. mi auguro che queste ragazze vengano liberate :-(.
    La torta è splendida come te amica mia <3 <3
    a presto buona settimana!

    RispondiElimina
  5. Ho sentito proprio ieri al telegiornale questa notizia sulle ragazze. E mi è venuta la pelle d'oca soprattutto pensando al nome che si sono dati questi pazzi. A noi sembra quasi impossibile che al giorno d'oggi succedano cose del genere, le sentiamo alla TV ma poi ce ne dimentichiamo poco dopo. Invece purtroppo ancora oggi nel mondo succedono cose del genere, succede che quasi trecento ragazze vengano rapite e punite per aver voluto studiare. Bisognerebbe che il mondo occidentale non se ne dimenticasse così velocemente

    RispondiElimina
  6. Questa notizia mi ha, come al solito, destabilizzata.....non mi abituerò mai all'orrore fisico e intellettuale....
    grazie per il tuo contributo e grazie per le tue meravigliose preparazioni che mi portano sempre lontano, tanto lontano dall'orrore!!!

    RispondiElimina
  7. Una torta deliziosa, ne mangerei volentieri una fetta! Un abbraccio

    RispondiElimina
  8. Leggo cocco e lime e subito mi immagino l'estate, un cocktail, tanti amici...
    che bella ricetta, stefania! Un abbraccio
    simo

    RispondiElimina
  9. è così sconfortante sentire che ancora nel mondo le donne sono trattate in questo modo... la torta mi piace un sacco, non conoscevo il latte di cocco in polvere un motivo in più per provarla! :)

    RispondiElimina
  10. Leggo cocco e lime e subito mi son fiondata a leggere, ho entrambi e cercavo una torta per usarli insieme, ecco terminata la ricerca! grazie! la storia delle ragazze è terribile, per quanto sia una goccia nel mare ho pubblicato sul mio profilo facebook la richiesta di rilascio che in tanti stiamo pubblicando/chiedendo, spero che una forte mobilitazione serva a liberarle in fretta! buona giornata.

    RispondiElimina
  11. Anche Michelle Obama ha fatto un appello speriamo che almeno lei sia ascoltata. Se penso anche a tutte le donne che vengono quotidianamente uccise da compagni e ex compagni qui dove, in teoria, non dovremmo avere problemi, mi chiedo se mai ci sarà mai un tempo nel quale non dovremo cmq dimostrare di valere proprio perchè donne. Venendo alla torta il latte in polvere non l'ho mai visto...ma se mettessi il latte di cocco liquido aumentando un pochino la farina?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come dicevo ad un'altra lettrice temo la torta ne risentirebbe: il latte di cocco in polvere è molto concentrato per cui dona un aroma particolare che per raggiungere con il liquido ti costringerebbe ad usarne uno sproposito...comunque si trova nei negozi bio, di prodotti orientali e anche on line :)

      Elimina
  12. la torta è fantastica...., ma è il post che è davvero bello e da tener in considerazione.
    Come non condividere tutti l' orrore per queste donne nate nel "posto sbagliato" (?).
    Come non rimanere inorriditi di quante, troppe violenze devono ancora subire in quanto DONNE.
    ...Buona giornata bella donna!

    RispondiElimina
  13. Si, ho sentito la storia di queste ragazze, ne parlano spesso nei tg o nei vari programmi tv ed è incredibile!!! Spero proprio che si possa risolvere tutto nel migliore di modi. Riguardo la torta, che dire, ho già provato la tua torta glassata all'arancia ed è piaciuta tantissimo a tutti' quindi voglio assolutamente fare al più presto anche questa ma non troverò mai il latte di cocco in polvere anchè perchè qui dalle mie parti figurati che non lo trovo neanche liquido!!!! Sai dirmi come posso rimediare?? Se mettessi latte in polvere normale e poi metto farina di cocco?? Faccio un disastro vero?? Meglio se mi dici tu come posso fare. Aspetto un tuo consiglio prima di provare. A proposito auguri di buon compleanno e bentornata. Ciaoooooooo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meglio di no, temo che la consistenza e l'equilibrio della torta ne risentirebbe. Comunque negozi di prodotti orientali, bio...e forse anche Naturasì sono luoghi dove puoi cercarlo, e on line si trova facilmente ;)

      Elimina
  14. adoro il lime nei dolci, ma lo adoro anche così...spremuto, a fettine...mi salvo questa splendida ricetta!
    Grazie cara, un abbraccio e buon lunedì

    RispondiElimina
  15. per il compleanno: auguri!!!!!! in ritardo, ma spero ben accetti....
    per il resto: stendiamo un velo pietoso e speriamo tornino sane e salve!!!!
    Giuliana

    RispondiElimina
  16. Una torta che sa d'estate e immagino la sua bontà al primo morso...mmmm buonaaa!
    Stefy spero veramente con tutto il cuore che queste donne vengano liberate quanto prima <3

    RispondiElimina
  17. Grazie per parlare di queste cose, per tenerci al corrente.

    RispondiElimina
  18. stefi, sai che cercavo giusto una ricetta che combinasse questi due gusti? come dessert finale ad una cena simil orientale. grazie davvero per averla postata! quando la faccio ti avviso :-) <3

    RispondiElimina
  19. Ho seguito anch'io tutta questa triste e sconcertante vicenda con dolore e tristezza...e penso alle mie figlie ed alla fortuna di essere nate in questa parte del mondo...è assurdo che accadano queste cose, è terribile l'orrore che c'è ancora nel mondo...
    Passando di palo in frasca Stefy <3 ...questa torta s'ha da fare!!!
    Se ti dico che ho pulito gli scaffali della dispensa ieri e devo usare della farina di cocco che staziona da troppo tempo? copiataaaaaaaaaaa!!!
    Ti abbraccio forte!!!
    n.b. ma io te li avevo fatti gli auguri vero???...sono davvero peggio di Dori, la pesciolina con perdita di memoria (alla ricerca di Nemo) ;-) ...

    RispondiElimina
  20. Non riesco a capacitarmi della cattiveria e crudeltà umana.
    In natura solo l'uomo è capace di simili atrocità...
    La torta è fantastica, mi ricorda un misto tra mojito e pina colada.....fa molto estate, fresca e dolce.
    Buon rientro Stè

    RispondiElimina
  21. Che orrore... non ci voglio pensare nemmeno io... passando alla torta... io adoro il cocco!! la appunto sul frigo questa ricetta non sia mai che per il mio compleanno ci scappi questa :)

    RispondiElimina
  22. oggi qui 31°...sta torta ci stava d'incanto! davvero ottima!

    RispondiElimina
  23. Non riesco ad immaginare lime e cocco insieme! XD
    Il lime non è come il limone e il cocco l'ho sempre sentito protagonista ma di un assolo... bello, comunque, apprenderne sempre di nuove! ^_^

    RispondiElimina
  24. la conosco questa donna... mi ricorda qualcuno ;-)
    bellissima la torta non so bene dove troverei il latte di cocco in polvere, per di più senza glutine, ma sembrerebbe proprio che valga la pena di provare.
    da te non si sbaglia mai!!!!

    RispondiElimina
  25. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  26. Quante cose si fanno in nome di Dio. In troppi abusano dell'uomo o della donna in nome di Dio...ma perchè
    l'uomo non deve sentirsi libero e lasciar liberi gli altri nella ricerca della propria strada,
    nella ricerca di Dio e di se stessi. Quest'estate sono stato con un amico Hindù, in una chiesa cattolica,
    in una moschea e in diversi templi in un piccolo giro in India (e anche li non è tutto oro quel che luccica),
    ed è stato tutto molto semplice nel rispetto di ciascuno e rispettando gli usi e le
    consuetudini nel visitare questi luoghi. Un vecchio indiano sick mi ha detto che potevo fare le foto nel tempio (il mio amico hindù no)
    perchè ero un ospite speciale. Non sarebbe tutto più semplice se ci fosse rispetto per l'altro?
    A me non importa se sei hindù, cristiano, mussulmano, ebreo, buddista o quel che vuoi essere,
    basta rispettarsi e lasciare libero il prossimo. Forse sarò banale, ma visto quel
    che succede in tutto il mondo in nome di Dio, è facile che non lo sia. Condivido i tuoi sentimenti
    #BringBackOurGirls

    Sono andato molto OT, perdonami, ma nel leggere il tuo post ho sentito di scrivere così. La tua torta deve essere buonissima, chissà se l'altra parte di cum gaudio magno si esibirà. A casa è Gaudio che fa i dolci :)

    RispondiElimina
  27. bello rileggere te, meno bello leggere di queste organizzazioni assurde che tutto sembrerebbero altro che organizzazioni le chiamerei più tragedie, tirannie, violenze senza nome....non so....mi fa paura solo immaginarlo, non oso soffermarmi di più su quello che potrebbe loro accadere...certo è che se non se ne parla è anche un aspetto negativo.....mah.....non so....

    RispondiElimina
  28. Che terribile!!..e non ne sapevo nulla...speriamo in bene per queste povere ragazze..
    Bentornata con questa splendida torta!
    Un abbraccio
    Vera

    RispondiElimina
  29. e ieri annunciano che si sono convertite all'islam..chissà non oso immaginare cosa passino!meglio davvero consolarci con questa torta super zuccherosa ma decisamente degna di un ottimo compleanno!

    RispondiElimina
  30. Seguo molto le notizie provenienti dalla Nigeria perché mio padre ha vissuto laggiù per lavoro diversi anni e mi ha raccontato tanto. Quello che ritengo più indecente, e che nessuno purtroppo dice (quasi) mai, è che la Nigeria è un paese che, dopo la fine del colonialismo ottocentesco, continua a subire il nuovo colonialismo economico. E' uno dei tanti paesi derubati da noi occidentali (consultare voce petrolio) e le aberrazioni dei terroristi islamici sono alimentate da una povertà ignorante che a noi, tutto sommato fa comodo. Il nostro stile di vita è possibile solo grazie agli orrori che altri subiscono e non solo in Nigeria. Di certo questo non giustifica la bestialità, e sentirci in colpa non serve. Indagare l'origine di un problema però, ne aiuta la piena comprensione e fornisce qualche speranza di miglioramento.
    Quanto alla torta, la proverò senz'altro, come molte altre ricette di questo particolarissimo blog! ;)

    RispondiElimina
  31. Bellissima, sembra quasi di sentirne il profumo
    Bentornata <3

    RispondiElimina
  32. quelle delle ragazze rapine è una cosa tremenda e secondo me per qualcuna di loro sarà troppo tardi... sicuramente, viene da chiedersi se si può fare qualcosa prima che queste cose accadono
    pensiamo al top della torta cocco e lime che ci rida il buon umore

    RispondiElimina
  33. mmm deve essere squisita questa torta! Per quanto riguarda la storia delle ragazze rapite sono sconvolta perchè purtroppo oggi giorno accadono ancora cose cosi tristi...Sarebbe bello se non fosse così, ma capisco che per vari motivi sia quasi impossibile. Speriamo che le ritrovino...
    Giudy

    RispondiElimina
  34. che torta meravigliosa cocco e lime e bravissima ste un abbraccio simmy

    RispondiElimina
  35. E' un discorso lungo e complesso.. io non so cosa dica l'islam, ma , da ignorante, non mi pare una religione pacifica e tollerante, e questi sono i risultati...C'è solo da sperare, per quelle ragazze "convertite", che tornino presto a quello che han lasciato, religione compresa.
    Bellissima torta "da forno", le mie preferite.-)
    Ciao Araba!!
    Cinzia

    RispondiElimina
  36. E' un discorso lungo e complesso.. io non so cosa dica l'islam, ma , da ignorante, non mi pare una religione pacifica e tollerante, e questi sono i risultati...C'è solo da sperare, per quelle ragazze "convertite", che tornino presto a quello che han lasciato, religione compresa.
    Bellissima torta "da forno", le mie preferite.-)
    Ciao Araba!!
    Cinzia

    RispondiElimina
  37. Che buona e fresca questa torta! il cocco lo adoriamo, la glassa al lime poi è il top!
    un bacione

    RispondiElimina
  38. Ciao! Hai un blog fantastico con ricette uniche! Spero di provarne qualcuna, magari revisionandola per i celiaci... proprio come me! Ho aperto un blog da pochissimo... spero tu possa passare per dirmi cosa ne pensi delle pochissime ricette postate per il momento. L'indirizzo è: momentisenzaglutine.blogspot.it
    Spero tu possa passare! Ciaooooo <3

    RispondiElimina
  39. Che bella torta! Fortuna che di fronte casa ho un negozio etnico e si trova di tutto! Ciao!

    RispondiElimina
  40. Sembra buonissima! In Italia secondo me il latte di cocco in polvere si trova anche nei supermercati orientali.

    RispondiElimina
  41. Ciao questa me la sono salvata ..la devo provare al più presto! :-) grazie per la ricetta! un bacio!

    RispondiElimina