lunedì 23 luglio 2012

Involtini di melanzane alla feta, menta e limone



Prima assolutamente no.
Poi forse si.
Poi il forse si è diventato ma chi?
Quindi è tornato un secco no.
Diventato improvvisamente un forse, senza si e senza no.
E non voglio pensare solo perchè il Comitato Olimpico Internazionale abbia seriamente minacciato l'intera squadra saudita di squalifica se non si fosse permesso ad almeno una donna di partecipare alle competizioni....
Correre ai ripari, o niente Olimpiadi.
Subito il pensiero corre a Dalma, la cavallerizza di cui già vi avevo parlato.
Unica medaglia d'oro, per ora, dell'intera storia dell'Arabia Saudita.
E pensare che ci andò su invito del Comitato Olimpico, a gareggiare, perchè il suo Paese se ne guardò bene, dal portarcela.
Ebbene, per non si sa bene quale regola Dalma non ha ottenuto i punteggi necessari alla qualificazione.
Amen, viene da dire.
Visto dove siamo, forse è più appropriato ma'alesh.
Vuol dire pazienza, e da queste parti indubbiamente ce ne vuole tanta.
Poi, miracolo.
Anche se sarebbe meglio osservare che i miracoli vanno sempre un po' aiutati.
Bisogna trovarla, un'atleta donna.
A tutti i costi.
Uhm, certo è un peccato che nelle scuole pubbliche l'ora di educazione fisica venga riservata ai soli maschi.
E che le palestre femminili debbano nascondersi sotto la scusa dei centri di riabilitazione e fisioterapia, per poter continuare ad esistere.
Oltre a non poterlo praticare, nemmeno si può guardarlo lo sport, se si è donne.
Infatti vietato l'ingresso negli stadi e nei palazzetti dello sport, e sempre mi chiederò quale sia il problema: sconveniente guardare uomini che si dimenano o ancor più essere guardate da sopra l'abaya?
Quindi spiegatemelo voi, come si fa a trovare un'atleta con una preparazione ed un allenamento tale da poter andare alle Olimpiadi.
Scoglio aggirato: due facoltose ragazze arabe, certo, ma cresciute e vissute negli Stati Uniti.
Ed in famiglie di certo illuminate, riguardo certi argomenti.
E' pur sempre un inizio.
Ma  mi arrovello a pensare alle connazionali in patria, a cui è vietato pure andare in bicicletta.
Magari un segno di rottura, ed un esempio.
Speriamo che siano in molte, in futuro, a correre lontano e picchiare duro ;-)


Nell'ultimo scampolo della mia vacanza italiana una ricetta-non ricetta che più semplice e fresca non si può: abbinamento azzeccatissimo, grazie alla solita Nigella, e che non osiate omettere la menta che regala al piatto una personalità che altrimenti non avrebbe.
Provatele per una cena diversa, o su un buffet: ne rimarrete conquistati come me :-)




GRILLED AUBERGINE WITH FETA, MINT AND CHILLI
da Forever Summer di Nigella Lawson

2 grosse melanzane
4 cucchiai circa di olio extravergine d'oliva
250 g di feta
un piccolo peperoncino
un mazzetto di menta
succo di un limone
pepe nero


Tagliare le melanzane a fette e grigliarle oppure, come faccio io, ungete le fette con pochissimo olio, sistematele su carta forno e cuocetele in forno preriscaldato a 180 gradi per una ventina di minuti circa, girandole ogni tanto.
Ridurre la feta in briciole (ma non in poltiglia!) e mischiatele la menta tritata, il peperoncino a piacere, poco pepe, il succo di limone.
Non salare dato che la feta è molto sapida.
Farcire ogni fetta ormai raffreddata con circa un cucchiaino colmo di composto, arrotolare e tenere in frigo fino al momento di servire, cospargendo con ulteriore menta fresca.

NOTE:

- gli involtini si possono realizzare anche il giorno prima in cui si desidera servirli. Tenerli in frigo coperti con la pellicola.

85 commenti:

  1. Buongiorno cara:) resto sempre basita da quello che ci racconti perché trovo agghiacciante che nel 2012 esistano ancora cose del genere, purtroppo ci sono altri paesi dove le donne non hanno ancora diritti....
    Meglio passare alle melanzane che con quel ripieno sono favolose!!!! Baci

    RispondiElimina
  2. se non fosse che c'è voluta l'imbeccata del comitato olimpico per fargli sentire ragione, sarebbe stato un bel passo avanti...

    la menta non manca, ho un cespuglio enorme in vaso che si sta appropriando del balcone -.- così so come farla fuori

    RispondiElimina
  3. Bentornata Stefania! Hai fatto buone vacanze?? Devo dire che ci sei mancata.....
    Mi era sfuggita questa cosa della squadra saudita solo maschile e non sapevo che non potessero fare sport nemmeno ben chiuse in palestre dedicate.....non finisce mai di stupirmi quel Paese!!....ma quelle che vengono in palestra da te sono delle temerarie, dovrai essere più indulgente sulla loro dieta allora!! :-)
    Belli gli involtini, freschi e insoliti. Allora goduti gli ultimi giorni, ciao!

    RispondiElimina
  4. la menta sul davanzale sta resistendo alle sferzate di bora, non so per quanto però...meglio utilizzarla per qualche buona ricetta, grazie per aver proposto questa, mi sembra ottima! Buon lunedì!

    RispondiElimina
  5. Sempre piu basita tesoro leggendo quello che ci racconti....prima o poi qualcosa cambierà!!!!meravigliosi e stuzzicanti i tuoi involtini!!!baci,imma

    RispondiElimina
  6. Bentornata! ^_^
    Spero. alle prossime olimpiadi, di vedere aumentare in modo esponenziale la presenza delle atlete saudite.
    Ho scoperto l'abbinamento feta menta e anche con le melanzane dovrò provare.

    buon lunedì

    loredana

    RispondiElimina
  7. Buongiorno Stefania, già tornata? Anche per me stata una sorpresa la presenza delle atlete saudite...

    RispondiElimina
  8. pazzesco!!!!
    Continuo a stupirmi delle pessime condizioni in cui migliaia di donne sono costrette a vivere, se si può considerare vita!!!!!
    Evito ogni altro tipo di commento, potrei essere maleducata e/o volgare!!!

    Ricetta rapidissima e gustosissima: I like it!!!
    Goditi gli ultimi scampoli di ferie italiane...

    RispondiElimina
  9. Quando mi trovo davanti a certi argomenti, nel turbine di reazioni, riflessioni e considerazioni che mi suscitano, alla fine mi trovo sempre a pormi una domanda: le donne del mondo arabo, accettano queste cose come parte di una cultura e una religione che rispettano e amano o le subiscono e le vivono come un limite, che per me sarebbe insopportabile, delle loro liberta' individuali?
    Ingannero' l'attesa di una risposta al quesito, godendomi questi freschissimi rotolini....Un abbraccione e buona settimana.

    RispondiElimina
  10. Bentornata!!!! Leggere il tuo post sulla liberta' negata alle donne arabe, mi fa capire che fortuna abbiamo noi a vivere in un paese civile. I tuoi involtini sono molto gustosi. Ci mancavano le tue ricette,ciao.

    RispondiElimina
  11. La tua ricetta almeno per me è un classico dell'estate ed è veloce e squisita!

    Te lo dico sempre, ma trovo bellissimo leggere il tuo blog e scoprire sempre un p' di vita quotidiana di un paese così lontano e diverso dal nostro. Leggo sempre con piacere!

    Marco di Una cucina per Chiama

    RispondiElimina
  12. Sono capitata per caso in questo blog e lo seguo ormai da mesi - esprimo tutto il mio apprezzamento per lo stile, gli argomenti e le ricette. Quanto all'Arabia Saudita, avrei una curiosità: leggo che - pare - durante il Ramadan siano stati minacciati di espulsione i non musulmani che dovessero farsi vedere a bere o mangiare in giro - ma perfino per l'Arabia Saudita mi pare un po' eccessivo e non ne ho trovata conferma, per esempio, su Al Jazeera. Vero o bufala estiva? Grazie comunque per ricette e commenti di questo bellissimo blog. Silvia - Bologna

    RispondiElimina
  13. Bentornata!
    Rimango sempre basita di fronte agli infiniti controsensi e chiusure di questo popolo.... che tristezza :(
    Gli involtini invece...deliziosi!

    RispondiElimina
  14. Insieme alle ricette gustosissime ed il tuo senso dell'umorismo affiorano spesso questioni che mi fanno pensare (anche un po' inorridire).
    Spero che un giorno le cose cambino...
    Un bacione

    RispondiElimina
  15. Ciao Stefania,
    ben rientrata a casa :-)
    Ultimanente anche io ho postato gli involtini di melanzane, anche se con un ripieno un po' meno inconsueto. E ti dirò di più: le melanzane che mai mi sono piaciute, quest'anno le sto rivalutando completamente con questa 'faccenda' degli involtini, li sto facendo spessissimo!
    Baci,
    Sara

    RispondiElimina
  16. Ciao Stefania! bentornata! Sempre stimolante e "arricchente" gustarsi le tue riflessioni...certi argomenti sono davvero al limite dell'incridibile...Un abbraccio e un applauso per questo invioltino che sa d'estate e di cucina della zia gianna (per me)
    simo

    RispondiElimina
  17. dei gran bei involtini ricchi di sapore mi piace molto abbinamneto feta e limone

    RispondiElimina
  18. che bello ri-leggerti Stefi! tutto bene le vacanze?
    rientrata nella patria della "potestà patriarcale" eh? quanti contraddizioni, quanti contrassensi..
    bah.
    cmq, hai ragione il tocco di menta fa la differenza, per questo io la adoro!
    ben tornata nella tua cucina cara
    vaty

    RispondiElimina
  19. Ciao! ma che freschissima idea ci proponi! con la feta ancora non le abbiamo provate le melanzane! ma certo non ci faremo pregare ancora molto ;)
    semplice e fresca!
    bacioni

    RispondiElimina
  20. si decisamente in quei posti ci vuole molta pazienza!!!!ottima questa ricetta mediterranea sfiziosa e leggera~!

    RispondiElimina
  21. Duro? Durissimo ;-). E con quel certo smalto! La menta è l'essenziale di questo piatto: mai mi sognerei di ometterla. Quanto alle melanzane ne ho giusto un bel po' in frigo...

    RispondiElimina
  22. Passare da te è sempre interessante e fa cultura. Non condivido assolutamente i divieti imposti alle donne, e sinceramente immaginavo ma mai avrei pensato che si potesse arrivare a questi livelli di chiusura mentale... Siamo nel 2012 e trovo antico e meschino considerare le donne proprietà maschile. Penso anche che però dovrebbero trovare il coraggio di ribellarsi come è stato fatto molti anni fa in Europa... L'unione fa la forza!
    Ti ammiro per quello che racconti e per le tue splendide ricette!
    A presto!

    RispondiElimina
  23. certo che è proprio vergognoso. A volte sento le donne qua in Italia incavolarsi se il marito non sparecchia la tavola e bisognerebbe pensare a donne come quelle della tua terra che non posso fare le cose più semplici e comuni ... Mamma mia che mondo ... La tua ricetta è un'ottima idea per una cena, ma la feta non la sopporto, cosa posso mettere per cambio???

    RispondiElimina
  24. L'ottusità di certe culture non finirà mai di stupirmi, ma anche l'ipocrisia...palestre travestite da centri fisioterapici! Allora perché proibirle?
    Mah! Anzi All(m)ah!
    Quello che mi fa rabbia è che a pagarne le spese siano sempre le donne!

    Penso proprio che utilizzerò la tua ricetta con delle zucchine che ho in esubero nell'orto!
    ciaoooo e buon proseguimento di vacanza!

    RispondiElimina
  25. Non ometterò la menta, promesso! ;)

    RispondiElimina
  26. involtini deliziosi, il profumo di menta è la nota in più!!!
    e speriamo che qualcosa cambi in meglio per le donne!!!

    RispondiElimina
  27. non capirò MAI questi assurdi divieti nei confronti della donna...io spero tanto nelle nuove generazioni che possano scuotere e superare queste "diversità" assolutamente incomprensibili!
    Feta e menta ormai so per certo che sono un bel connubio e l'idea della melanzana mi intriga ancora di più :-)

    RispondiElimina
  28. Quindi direi benedetti gli stati uniti che di difetti ne hanno tanti ma certo non quello di negare opportunita' a nessuno!

    Da grand estimatrice di Melanzane, dovro' provare questa ricetta!

    RispondiElimina
  29. ciao bella! questa ricettina finirà nel buffet di compleanno di anais..però io ometterò (ma solo per me) il limone per l'allergia...ne risentiranno troppo? agli ospiti le farò uguali a te!

    RispondiElimina
  30. Bentornata e spero che la tua vacanza italiana sia stata serena e ricca di storie da raccontarci. Ogni volta che parli della condizione della donna in Arabia, mi viene un attacco di tristezza mista a rabbia che non riesco a descriverti. Certo è che guardando dall'esterno si resta basiti per certe contraddizioni assolutamente ridicole come quella di nascondersi dietro il dito di ragazze arabe ma cresciute in occidente. Resta sempre valido il solito adagio: povere donne! Un ricetta deliziosa, fresca e priva di sensi di colpa. Copiare immediatamente. Un bacione, Pat

    RispondiElimina
  31. Buoni questi involtini!
    Un po' siciliani, un po' greci, un po' british...
    Evviva la libertà di circolazione e contaminazione, in cucina, nello sport e nella vita!

    RispondiElimina
  32. Ogni volta che leggo i tuoi resoconti sulla condizione della donna lì ringrazio il cielo di vivere in Italia.
    I tuoi involtini mi piacciono tantissimo e li rifarò a breve, grazie!!

    RispondiElimina
  33. @ Dolcemeringa Ombretta: infatti, pensiamo alle melanzane che è meglio...

    @ Paola Caratto: ma almeno si è smosso qualcosa, minaccia o non minaccia ;)

    @ franci e vale: noi stranieri godiamo di diritti che le saudite si sognano, e quelle che vengono in palestra da me sono, si, musulmane, ma di altri Paesi :-)

    @ Chiara Giglio: poverina, sotto la bora!

    @ dolci a gogo: inshallah, si direbbe qui!

    @ Loredana: bentrovata :-)

    @ chiarina-ina: no, sono ancora in Italia ma per pochissimi giorni.

    @ jose manuel: grazie

    @ ste.lele: come non darti ragione?

    @ roberta: dipende. Alcune le vivono come naturale condizione, visto che non conoscono altro. Molte altre sanno come si vive altrove e quello che potrebbero avere :-)

    @ giovanna: grazie! infatti, siamo molto fortunate.

    @ Chiara e Marco: grazie, anche se la realtà non è sempre...poetica.

    @ Silvia: ahimè, non è una bufala. In realtà la cosa succede da sempre, non so perchè solo quest'anno i media occidentali abbiano ritenuto la notizia degna di essere riportata. Mangiare, bere o fumare in pubblico è gravissimo anche per noi occidentali, durante il Ramadan...si può immediatamente perdere il lavoro ed essere espulsi dal Paese, ma non prima di aver visitato le carceri saudite...

    @ Tery B: che c'avranno, contro 'ste povere donne...

    @ Edith Pilaff: ecco, inorridire è perfetto!

    @ Sara: ancora sono in Italia, a dire il vero, a casa mia ci torno tra qualche giorno. Sono contenta che abbia rivalutato le melanzane, le trovo buonissime e molto versatili!

    @ l'albero della carambola: rimango con la curiosità sulla zia Gianna...

    @ Gunther: :-)

    @ Vaty: non sono ancora nella mia cucina, ricetta di archivio, confesso ;-)

    @ Manuela e Silvia: vedrete come ci stanno bene.

    @ lucy: assolutamente si!

    @ Pellegrina: è che con certi smalti c'è da aver paura, ancora...magari sui piedi e basta, in caso di dover dare un bel calcione ;-)

    @ Morena: la situazione delle donne europee era molto diversa, purtroppo. Qui temo andremo un po' più per le lunghe...ciao e grazie!

    @ ELENA: come si suol dire, nessuno è mai contento...

    @ eli: ipocrisia. Punto.

    @ Marina: ;-)

    @ Acquolina: grazie mia cara!

    @ Ros: speriamo che non si confermi il detto "tale padre..."

    @ Pola M: diciamo che sono proprio il Paese opposto, in questo senso!!!

    @ Aria: perderanno un pochino di freschezza, ma vedrai che saranno buonissime lo stesso. Grazie!

    @ Patty: sono ancora in Italia per qualche giorno, in realtà. Per il resto, speriamo!

    @ Alessandra: fossero di buon augurio anche loro nel loro piccolo...

    @ bruna: grazie a te :-)

    RispondiElimina
  34. Bentornata, Stefania! :) Resto allibita da quanto leggo... è molto triste constatare quanto questa sia la dura realtà :( Gli involtini sono speciali ma io non posso mangiare la menta, sono allergica, quindi salvo la ricetta e li farò per un bel buffet :) Un abbraccio :)

    RispondiElimina
  35. Ciao Stefania...ho il commento per la ricetta: da fare assolutamente..per il resto..no comment!baci!

    RispondiElimina
  36. non li ho mai fatti il giorno prima, devo provare!

    RispondiElimina
  37. Che tristezza!! sinceramente il fatto che siano due donne vissute negli states a rappresentare le donne arabe mi sembra quasi una presa in giro. E' difficile da credere che a distanza di pochi chilometri la vita possa essere così diversa.

    RispondiElimina
  38. Oh ma che piacere rileggerti! Ci mancavi :)
    E per il resto che dire...forse è meglio non dire proprio nulla..

    RispondiElimina
  39. che buoni gli involtini di melanzane! grande Stefy <3

    RispondiElimina
  40. Carissima Stefania,
    sapere che al mondo esistono ancora tutte queste differenze fa un certo effetto, non che non si sappia ma quando persone speciali come te ne ce ne danno conferma colpisce molto di più.
    Le olimpiadi per me sono molto importanti in questo mondo così moderno, ma al tempo stesso antico. Certo probabilmente non hanno più il vero valore con cui sono nate, ma se permettono al genere umano di mettersi in discussione (anche se con espedienti strani) ben vengano e speriamo siano veramente d'esempio per tutti

    I tuoi involtini devono essere buonissimi e in tema d'olimpiadi ne farò uno in più

    Goditi gli ultimi scampoli di vacanza
    un abbraccio Manu

    RispondiElimina
  41. Cara Stefania, il Paese in cui vivi non finisce mai di stupirmi... diciamo purtroppo... Nigella invece è una certezza e questi involtini hanno un aspetto delizioso! Ti mando un bacione!!

    RispondiElimina
  42. Ciao! I tuoi post sono una finestra su una parte del mondo che meriterebbe di vivere senza le donne. Mi indigno ma le rivoluzioni devono partire sempre dagli oppressi. E' bello però che ci sia internet che permette di raccontare certe situazioni. E tu stai facendo un ottimo lavoro (oltre che a proporci delle ottime ricette). Buon rientro! Un abbraccio

    RispondiElimina
  43. Ma ben vengano finalmente le atlete Saudite!!! Speriamo anche nel loro successo a dispetto degli uomini, e delle limitazioni che si impongono loro!
    Questi involtini sono freschi e facili da fare... anche in campeggio...mi hai dato un'idea in più!
    Buona giornataaaa!
    Nora

    RispondiElimina
  44. lo spero davvero che le donne saudite piano piano riescano a conquistare i loro diritti. é strano sapere che nel mondo ci sono cosi tante donne che nn possono fare cose che per noi sono cosi normali, cosi scontate.
    melanzana e feta è un abbinamento sempre perfetto. se poi ci si mette menta e limone mi rendi felice!

    RispondiElimina
  45. bentornata! Io adoro la feta, questa ricetta fa proprio per me, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  46. Che ne pensi di Csaba ( canale Arturo)? Marisa

    RispondiElimina
  47. speriamo bene che possano riscattarsi un giorno! certo ke è ridicolo, si fa cmq quasi tutto di nascosto, nn è meglio legalizzare? mah! ricettina sfiziosissima! fresca e saporita!! ciao cara!

    RispondiElimina
  48. @ Valentina: ops, niente menta allora :-)

    @ Federica Simoni: mai commento fu più azzeccato...

    @ Valentina: ne guadagnano anche in sapore!

    @ elenuccia: un po' una presa in giro, si.

    @ Vale SaleQbi: hai ragione...

    @ Sara: :-)

    @ Manu: di queste cose non si parla abbastanza, mi fa piacere fare, nel mio piccolo, da cassa di risonanza!

    @ Zonzo Lando: meno male che c'è Nigella, dico io :-)

    @ Mariabianca: :-)

    @ Roberta il senso gusto: davvero, le donne da queste parti non se le meritano!

    @ TataNora: vero, anche da campeggio!

    @ Cleare The red tomato: eh si, normale per noi, straordinario per loro.

    @ sississima: sono contenta :-)

    @ Marisa: Mi piace molto :-)

    @ vickyart: infatti...

    RispondiElimina
  49. Devo ancora leggere tutto (e pure gli arretrati, perché con te non posso perdermi nessuna puntata!) quindi per il momento ti mando solo un bacione enorme!!!
    SMACK!

    RispondiElimina
  50. Ciao, sono una tua lettrice assidua, non mi perdo un tuo post (perdonami ma più che per le ricette, per i tuoi incredibili racconti). E' assurdo l'atteggiamento degli Arabi nei confronti delle donne ma ora ti racconto qualcosa su un luogo Europeo che ho appreso oggi: trasmissione su Rai5 (mi pare si chiami "posso venire a dormire da te" o qualcosa del genere) dove un Francese gira il mondo con la telecamera su una spalla e filma i suoi viaggi chiedendo a chiunque incontri di poter dormire a casa loro... beh oggi era in un paesino di campagna del Belgio dove gli intervistati raccontavano che le donne non possono mangiare con gli uomini... Mi sembrava di non aver capito bene, ma qui si parla di Belgio-Europa anno del Signore 2012... Ciao! Sara

    RispondiElimina
  51. Per restare in tema olimpico, ma non femminile, mi è venuta sotto gli occhi questa storia:
    http://barabba-log.blogspot.it/2012/07/gli-antieroi-speciale-olimpiadi-alberto.html
    Mi ricorda quando nella mia scuola c'erano tanti attrezzi di ginnastica che non si usavano mai: mi sarebbe così piaciuto avere una professoressa che me li insegnasse!
    P.S.: non ti ho detto che nella famosa valigia persa e ritrovata c'erano i Gatti e il the del Palais per te! Curiosamente simmetrico alla tua disavventura nataliza, anche nella felice conclusione.

    RispondiElimina
  52. Buoni e freschi, ci vorrebbero proprio!

    RispondiElimina
  53. Molto buoni e facili da preparare! Ciao

    RispondiElimina
  54. Deve essere un vero incubo per una donna nascere in certi paesi. E' di una inciviltà unica!
    Ma purtroppo sappiamo che in questi paesi funziona così e non possiamo far altro che indignarci.
    Certo che per me sarebbe un vero problema se mi vietassero di vedere lo sport in tv!! Anche se al mio compagno farebbe molto piacere questo divieto! :-)
    A me gli involtini piacciono sempre tanto: si presentano benissimo e sono anche molto buoni.
    La menta in estate sta bene praticamente ovunque.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  55. è scioccante! davvero non oso pensare come si possa essere donne e vivere in quei contesti, nemmeno se ci si nasce. Ecco perchè tengono lontani da mass media e cultura occidentale, se no cominciano le domande e non bisogna farne! provo una rabbia dentro ogni volta che penso a queste cose che non ti dico! dammi un involtino va... che mi consolo ;-) sono squisiti! finite già le vacanze? un abbraccio :-X

    RispondiElimina
  56. davvero una situazione umiliante e penosa,Stefania!!mi auguro che con l'occasione di queste olimpiadi e queste due atlete che gareggiano,qualcuno finalmente apra gli occhi e la smetta di far vivere le donne arabe,blindate,lontane dalla cultura,dallo sport,dallo svago..
    le melanzane,cosi' preparate, sono davvero accattivanti e poi io adoro la menta!!complimenti e bacioni:))

    RispondiElimina
  57. una ricetta di quelle che farei in questo istante...qua nella mia cucina (e non sono in Arabia ;) ci son 30 gradi.5...)
    Fresca e saporita, perfetta direi!

    RispondiElimina
  58. sono convinta sia un inizio cara stefania. tutti i cambiamenti cominciano con segnali quasi impercettibili che alla fine diventano slavine che travolgono il vecchio.
    tutta la mia ammirazione per le donne che non si rassegnano, ovunque vivano.
    un abbraccio

    irene

    RispondiElimina
  59. fa bene il Comitato Olimpico a pretendere l'inserimento di atlete, questo potrebbe spingere a lasciare libere le donne di praticare sport se lo desiderano e di eccellere, come spesso succede.
    in Italia anche se le atlete ci sono, e abbiamo visto ieri la bravissima Vezzali conquistare l'ennesima medaglia, non riescono al di fuori delle olimpiadi ad essere visibili. Spesso essere brave risulta ancora una meraviglia: Ha preso una medaglia ed è una donna! una mamma! Il calcio femminile in Italia non riesce ad essere commercialmente interessante e quindi non è visibile. E' spesso una questione di interessi economici che si legano a quelli mediatici.

    Non si può solo sperare il cambiamento, bisogna forzare il cambiamento....magari con leggi...o con imposizioni come quelle del Comitato olimpico, oltre che con l'azione delle donne.

    Complimenti per il Blog. antonella

    RispondiElimina
  60. bellissimo blog...sn diventata tua fans gustossissime ricette...se ti va passa a trovarmi..baci

    RispondiElimina
  61. Ciao! Sono contenta di poterti scrivere, è da tanto tempo che ti leggo e che provo le tue ricette :) Hai un bellissimo blog e i tuoi racconti sono spassosissimi !

    RispondiElimina
  62. e sarebbe anche ora di fare qualche passo avanti senza gli obblighi del comitato olimpico!!!
    Ma prima o poi ce la faranno!

    E prima o poi mi faccio sti involtini, mi ispirano davvero tanto!
    Un abbraccio e a presto
    Paola

    RispondiElimina
  63. è assurdo che debbano ancora esistere certe barbarie. sì perché è una barbarie vietare a chicchessia di fare una cosa semplice come lo sport, l'andare in bici, il frequentare un qualsiasi posto pubblico... è inaccettabile! a volte mi sento in colpa quando qui ci lamentiamo per piccoli diritti negati: ci sono donne al mondo che son considerate meno di uno zerbino, e non è giusto. concordo con stefania: le rivoluzioni devono partire dagli oppressi, e aggiungo: con una spintarella da parte di chi non lo è :-) un abbraccio! (PS: per me estate = melanzana grigliata :D)

    RispondiElimina
  64. Dimentico sempre che vivi in una realtà così tragica per le donne. Ma è bene che tu ne scriva! Brava e coraggiosa Stefania!!!
    I tuoi involtini: davvero invitanti!
    Un abbraccio
    Rob
    ps peccato non averti visto nemmeno stavolta.. Ma un giorno riusciremo!

    RispondiElimina
  65. Interessante questo post sia per la ricetta fresca e appetitosa che per la tua introduzione che fa capire quanta strada devono fare ancora le donne per il riconoscimento dei loro diritti.(ho mandato per sbaglio lo stesso messaggio ad un altro tuo post,scusami!)Una felice serata

    RispondiElimina
  66. la vita delle donne in paesi come quello dove vivi tu è veramente durissima.
    fa molta specie che i diritti civili siano una merce che viene venduta sul mercato della politica internazione a prezzi diversi, a seconda se il paese è amico o nemico.

    per il resto, gli involtini mi sembrano una delizia, da provare e presto

    RispondiElimina
  67. Ciao Stefania mentre pasticiavo su google ho visto che avevi un post adirittura di cucina, io sono golosissimo le melanzane mi piaciono moltissimo, con l'abbinata menta limone io virtualmente ho voluto assaggiarle sono deliziose, mi sono unito tra le migliaia dei tuoi amici, e stato un piacere conoscerti
    a presto Tiziano

    RispondiElimina
  68. Adoro le melanzane, le faccio spesso grigliate,oppure la parmigiana.
    Questi involtini mi stuzzicano parecchio!
    Bravissima :)
    Ciao.

    RispondiElimina
  69. Ciao Stefania!!!!!! Veramente incredibile quello che ci racconti!! Sport vietato alle donne!! Senza senso!!
    Ottimo piatto estivo da provare quanto prima!!!!
    Un bacio grande grande!!!!!

    RispondiElimina
  70. Quello che scrivi fà sempre riflettere... mentre quello che prepari fà sempre venir fame ;-)

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  71. Speriamo sia davvero un cenno di un nuovo inizio!

    Buoni sti involtini, li ho segnati "da fare" di recente! Le idee della Nigella sono sempre sfiziose e pratiche! :)
    Bacioni

    RispondiElimina
  72. Ottima questa ricetta! Felice di averti trovata nel mare del web!
    Barbara (la MUG)
    www.mugitaly.com

    RispondiElimina
  73. Ma guarda. Vengo qui per prendere la ricetta, dato che sono tornata dal w-e con della bella menta e mirto toscani e mi ritrovo una pin-up-pop in alto a dx. Quale zio ti ha dipinta? O è una rivincita per lo smalto schocking?

    RispondiElimina
  74. @ Pellegrina: non posso avere le unghie fluorescenti, vediamo se vale pure per la faccia. Potrò sempre dire che sono verde di bile :-)

    RispondiElimina
  75. Arabella!!!!
    Grazie per la fresca ricetta. bacioni!

    RispondiElimina
  76. spesso li preparo anch'io, ma con pecorino e acciughe. che delizia! complimenti :) un bacione!

    RispondiElimina
  77. Ce li ho nella schiscetta qui in ufficio. COme sempre sonogli aromi che fanno la differenza: menta e limone. E a casa ho il dolce arabo con l'acqua di rose che si rassoda. E' venuto di consistenza budinosa più che cremosa: dev'essere così?

    RispondiElimina
  78. Uhm , dipende dalla cottura...più rimane cremoso meglio è, secondo me.
    Ma anche in versione budino ha un suo perchè :-)

    RispondiElimina
  79. Stasera tornata a casa dopo una giornata di corse e sudate cena con il tuo gazpacho e la mushallabia: mi sembra di rinascere! E' buonissima, e con un po' di rimescolate il budinoso è diminuito. L'ho fatto con le mandorle ma penso sia piuttosto un dolce da pistacchio.

    RispondiElimina
  80. Oh mamma la feta!!!!
    voglio tornare in Grecia.
    Stupenda ricetta.

    RispondiElimina
  81. @ Pellegrina: e sapendo come corri...;-) sono contenta per il dolce, e concordo che con i pistacchi sia migliore. D'altronde l'originale prevede proprio quelli. Ciao!

    RispondiElimina
  82. Per me che adoro le verdure sono decisamente da fare!:D

    RispondiElimina
  83. Mi piace!!!! Io amo le melanzane e sono sempre a caccia di nuove ricette, questa mi sembra deliziosa. Sei bravissima!!!!

    RispondiElimina