giovedì 18 febbraio 2010

Bavarese a strisce

Affondare il cucchiaino in una crema morbida  e vellutata e' sicuramente una delle mie debolezze.
Se poi la ricetta viene dalle sorelle Margherita e Valeria Simili, le panificatrici bolognesi che girano il mondo insegnando a fare il pane e non solo, si puo' andare sul sicuro.
Le proporzioni sono perfette, la bavarese non ha quello sconfortante effetto gelatinoso di tante ricette simili...qui la crema si scioglie in bocca, e non se ne ha mai abbastanza.
L'ho riprodotta in versione a strisce, ma le sorelle l'hanno presentata con i due strati di vaniglia e cioccolato separati e basta...quindi se non avete tempo fate pure come preferite.
Provate, e sara' la vostra ricetta di bavarese per sempre!

BAVARESE A STRISCE (per 6 coppette o uno stampo da 20 cm)

4 tuorli
100 g di zucchero semolato
250 g di latte
50 g di cioccolato fondente
300 g di panna fresca da montare
6 g di colla di pesce
una stecca di vaniglia, incisa
un pizzico di sale
mandorle in granella, per decorare (mia personale aggiunta)

Scaldare il latte con la vaniglia e farlo riposare un'oretta, dopodiche' passarlo al colino.
Battere i tuorli con lo zucchero, senza montarli, ed aggiungere il latte ormai intiepidito ed il pizzico di sale.
Mettere la crema su fuoco molto basso e cuocerla finche' vela il cucchiaio...otterremo una crema inglese.
Attenzione al fuoco, la crema puo' stracciare se troppo alto. Se avete un termometro siete avvantaggiate nel lavoro: bastera' cuocere la crema finche' raggiunge gli 80 gradi.
Togliere la crema dal fuoco ed unirvi la colla di pesce, che avrete precedentemente ammollato in acqua fredda. Girare bene e dividere quindi la crema in due parti uguali, ad una delle quali aggiungere il cioccolato fondente fuso.
Far raffreddare i due composti quasi completamente ma non del tutto, ed intanto montare la panna.
Unire meta' della panna al composto di vaniglia, e l'altra meta' a quello al cioccolato.
Se decidete di usare uno stampo singolo: ungerlo con poco olio di mandorle o semi, e versarvi la crema gialla. Far rapprendere in frigorifero una ventina di minuti, e versare sopra la crema al cioccolato.
Far rassodare almeno 5 ore, meglio una notte, prima di sformare.
Se decidete di usare coppette individuali: potete procedere come per lo stampo singolo, facendo due strati separati oppure armarvi di pazienza e fare le strisce di crema, facendo riposare ogni strato 8-10 minuti in frigo prima di versare il successivo.
Decorare a piacere con le mandorle in granella.

NOTE:
- dato che le uova nella preparazione sono cotte, le mitiche  sorelle dicevano che si puo' preparare anche due giorni prima di servirla, avendo cura di coprirla con alluminio (non a contatto) in modo da evitare che la crema in frigo possa assorbire odori sgradevoli.
- per i celiaci: si raccomanda di usare cioccolato di sicura provenienza e presente nel prontuario.

52 commenti:

  1. Buonissima la bavarese e questa mono porzione è perfetta per una cena tra amici ;-)
    baci, buona giornata.

    RispondiElimina
  2. bellissima idea golosa..scommetto anche che poi non si riesce piu' a farne a meno...brava!!te la copio...baci

    RispondiElimina
  3. Ciao! non sei l'unica con questa dolce debolezza!
    fantastica la presentazione di questa bavarese! scenografica!!
    un bacione

    RispondiElimina
  4. oddio ma è splendidaaaaaaa!!!!!!!

    RispondiElimina
  5. Che buona!! e chi che non trova un senso di appagatezza e soddisfazione affondando il cucchiaino in una cremosità simile!! E soprattutto affondando il cucchiaino in bocca!!! Slurp!!
    Complimenti....anche per il blog..bello bello bello!!!!
    Sandra

    RispondiElimina
  6. Mi manca il terzo libro delle Simili, quindi questa me la segno...
    Bella idea anche mettere nella foto lo sfondo a strisce delle stesse tonalità.

    RispondiElimina
  7. eccolo là, un'altra delle tue cremine goduriose... ma la pianti per favore?? io devo stare a dieta perchè ho messo su un chiletto che grava tutta sulla mia schiena malandata e cammino come una vecchietta...
    Anche le coppette monoporzione vanno unte o serve solo per lo stampo monoporzione affinchè si possa capovolgere e sformare bene?

    RispondiElimina
  8. oh bella! in tutti i sensi :-) carina forte quest'idea!!! ciao :-)

    RispondiElimina
  9. aaaaaaaaaah!fantastica! per me ci vuole troppapzienza...devo farlo in un giorno di ispirazione:D

    RispondiElimina
  10. tesoro oltre che golosissima questa bavarese al bicchiere è bellissima!!!adoro i dolci al cucchiaio e ho sempre qualche problema con la bavarese,mi segno subito la tua!!baci imma

    RispondiElimina
  11. che meravigliaaaaa!!! bellissima presentazione ...se poi la ricetta e delle collaudate Simili è da provare!:)
    complimenti!

    RispondiElimina
  12. L'aspetto è magnifico e mi fido di te sul fatto che si svuoterebbe il bicchierino in men che non si dica!!! Un cucchiaio via l'altro...mmmm...mi pare di sentirne in bocca la meravigliosa scioglievolezza!
    Un bacione

    RispondiElimina
  13. ....è bellissima!!!! fantastica per un dopo cena con ospiti....

    RispondiElimina
  14. stratosferica! E poi sta cosa che dura due giorni è meravigliosa! Di solito le creme devi farle al momento e quindi avere un pò di tempo!

    RispondiElimina
  15. Wow mi hai fatto venire l'acquolina in bocca...
    un abbraccio
    cristina

    RispondiElimina
  16. è anche una delle mie debolezze!!!!!
    e poi... è facile cadere in tentazione con queste splendide bavaresi!!!!

    bravissima

    RispondiElimina
  17. Fantastiche queste monoporzioni...davvero belle..bravissima..un bacio Luciana

    RispondiElimina
  18. Belleeee!! Sono sempre più attratta dai dolci nel bicchiere... e questo mi sembra goloso goloso!

    RispondiElimina
  19. Ma che delizia, e che bella foto!! Bravissima!

    RispondiElimina
  20. stupenda questa bavarese, l'effetto cromatico è bellissimo!

    RispondiElimina
  21. Mi fa una gola.......... Adoro le bavaresi, proverò senz'altro questa ricetta della mitica coppia Simili!!!

    RispondiElimina
  22. Mamma mia, che aquolinaaaa!!!
    Io poi adoro queste composizioni morbide e spumose... muosse, bavaresi, creme e cremine assortite... Che gola!

    RispondiElimina
  23. Questa delle Simili non la conoscevo!!..direi fantastica ricetta Stefania, grazie di avermela fatta conoscere!!!

    RispondiElimina
  24. Ciao Stefania,grazie per aver pubblicato questo gioiello e per la chiarezza delle spiegazioni.
    Un grande abbraccio!

    RispondiElimina
  25. presentazione meravigliosa! ricetta sublime!!! bravissima!!!baci!

    RispondiElimina
  26. quelles superbes verrines!!!
    elles nous donnent envie de les savourer
    à bientôt

    RispondiElimina
  27. che belle queste 'zebrine'!sono davvero originali!è persino un peccato affondarci il cucchiaio!ma sono sicura che dopo averle osservate bene me le mangerei tutte!Ale

    RispondiElimina
  28. Grazie per la visita!
    per me il dolce deve essere al cucchiao...peccato di gola lussuriosa...sublime e questa tua porposta sembra ottima!
    bella presentazione

    RispondiElimina
  29. @ Betty: grazie cara!

    @ Scarlett: si vero, non si riesce a fermarsi...

    @ manuela e silvia: si, vengono carine con giusto un po' di pazienza!

    @ Gio: provala, vedrai!!

    @ Sandramilu': grazie per il complimenti, sei gentilissima!

    @ Nanninanni: sono contenta che abbia notato la mia tovaglietta etiope ;-)

    @ Cristina: ma va la', un chiletto cosa vuoi che sia...una minibavarese non puo' fargli male...per l'olio, serve solo a sformare dallo stampo grande, nelle coppette puoi evitare.

    @ Babs: grazie ;-*

    @ Genny G.: ma nemmeno tanta...solo del tempo ;-)

    @ dolci a...gogo: Imma , non ci credo che ci sia qualcosa in pasticerrica che ti dia problemi...ma provala lo stesso ;-)

    @ terry: infatti, cio' che e' di loro provenienza si puo' rifare ad occhi chiusi sapendo che sara' un successo!

    @ Simo: fidati davvero, vedrai...

    @ Fabiana: si, gli ospiti hanno gradito anche qui...

    @ iana: hai ragione, e' un grande aiuto poterla fare cosi' in anticipo!

    @ Cristina: ricambio l'abbraccio!

    @ dario: mi sa che siamo in tanti a prediligere questi dolcini morbidi, vero???

    @ Luciana: grazie mille!

    @ Simona la golosa: con un nick cosi'...no puoi non provarla!

    @ Zia Elle: non pronunciamoci sulle foto, va, che ancora ne ho per definirmi contenta...:-(

    @ Micaela: e' vero che le strisce valgono il tempo che ci si mette a farle??

    @ Vicky: copia che vale la pena !!!

    @ Viviana B.: allora appena sentirai la perfetta consistenza di questa vedrai!

    @ Morena: mi fa piacere, allora provala e dimmi!

    @ Edith Pilaff: grazie a te di essere passata e ricambio di cuore l'abbraccio!

    @ Federica: la presentazione insomma, ma la ricetta merita davvero!

    @ Fimere: merci, you are always kind...try it ;-)

    @ alessandra: beh, si , l'effetto poetico di guardarle solamente dura poco...:-)))

    @ paolo: grazie mille a te ;-)

    RispondiElimina
  30. Ma è BELLISSIMA idea, Stefania!!! Bravissima!!
    Un bacione!

    RispondiElimina
  31. Mi hai convinta! E l'effetto è molto coreografico :-)

    RispondiElimina
  32. che meraviglia! i dolci al cucchiaio sono quelli che preferisco! magnifica idea le strisce :-) ciao Ely

    RispondiElimina
  33. @ Oxana: come sei gentile, grazie!!!

    @ dada: beh, si, si fa guardare volentieri...prima di divorarla ;-)

    @ Ely: grazie mille, cara!

    RispondiElimina
  34. ma trovi tutte queste cose in quel di arabia??
    allora non sara' cosi' male come pensavo..
    ;-)

    RispondiElimina
  35. Gaia, in Arabia si sta benissimo e si trova quasi tutto...e per quello che non si trova...ci si arrangia :-))))

    RispondiElimina
  36. adoro i dolci al cucchiaio!! e questo è soprattutto bello da vedere!! bravissima :D

    RispondiElimina
  37. che buona, bravissima!!
    Elisa

    RispondiElimina
  38. @ Roberta: grazie mille!

    @ ELisa: grazie anche a te!

    RispondiElimina
  39. Très belle présentation et un bavarois certainement délicieux.
    Je note ta recette.
    A bientôt.

    RispondiElimina
  40. Ciao,
    ho trovato il tuo blog girovagando ed ho trovato un sacco di cose interessanti...ma questa bavarese è una poesia....complimenti...anch'io ho un blog,se hai voglia di vederlo http//architettandoincucina.blogspot.com
    ti aspetto

    RispondiElimina
  41. Hello beautiful dona felice,
    thank you for your visit and comment; I love your vanilla chocolate dessert; the recipe is easy and the result is amazing! Bravissima! Baci! XO

    RispondiElimina
  42. Ciao Stefania! Ho provato la tua bavarese per una cena sabato sera: un successone!! Grazie mille per questa fantastica ricetta..dovevi vedere il faccino della bimba della mia amica mentre mangiava la bavarese :-) quando l'ha finita continuava a "grattare" con il cucchiaino per riuscire a "tirare su" tutto il fondo...bellissima!! Grazie di cuore. Ciao Valentina (dolcev)

    RispondiElimina
  43. wooow! non ho parole, forse si: che buoooneee!

    RispondiElimina
  44. @ Saveurs et Gourmandises: thanks a lot, hope you'll like it :-)

    @ Sabrina Fattorini: grazie e benvenuta, passero' di certo!

    @ Nina's recipe: thanks and kisses ;-)

    @ Valentina: sono strafelice! Grazie a te per aver provato, con le mitiche sorelle non si sbaglia...;-)

    @ felix, but not the cat: grazie ;-)

    RispondiElimina
  45. Ahhhhh Stefy quanto mi mancavano queste tue delizie!!!!!
    Baci Ale

    RispondiElimina
  46. Ricambio il bacio, Ale, a presto!

    RispondiElimina
  47. Bellissima questa bavarese e chissà che buona.Complimenti bellissimo blog...a presto
    Baciotti, Laura

    RispondiElimina
  48. Ciao Stefy, ti ricordi di me? Sono Daniela di Genova (magico5619). Complimenti per il tuo blog. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  49. Ciao Daniela,certo che ricordo!!!! Un bacione e grazie!

    RispondiElimina
  50. Scusa, una domanda a scoppio ritardato.. ma si sente che la parte chiara è più morbida? Perchè in teoria, tirando il cioccolato, quella scura dovrebbe tornare ad essere più dura.. o no?!.. A occhio può essere una bella idea mettere uno strato al cioccolato più sostenuto sotto e uno chiaro più morbido sopra?

    RispondiElimina
  51. Che spettacolo araba!! Le sorelle simili sono davvero una garanzia...e io che pensavo si fermassero ai lievitati...ingenua! :)

    RispondiElimina