lunedì 19 ottobre 2015

Pavlova al cappuccino



Nigella Lawson dice di essere fierissima di questa ricetta.
Allora, non ho tempo per perdermi in ciance.
Ma sappiate che doveva essere per otto.
Ce la siamo mangiata in quattro.
E non è finita la sera stessa perchè tutti ci siamo vergognati come cani.
Fatta per festeggiare il compleanno dell'augusto consorte, grande amante di meringhe & simili.
Praticamente, come dice l'autrice, una meringa al caffè con panna montata e cacao.
E si che sono più da dolci con la frutta.
Ma al momento sono ancora convinta che sia una delle robe più buone mai uscite dalla mia cucina.
Ed entrata nelle nostre pance.
Non fatevi ingannare dalla foto fatta in fretta e furia sul piano della cucina: è molto, molto più bella dal vivo (soprattutto se non ce ne manca già metà....:)



CAPPUCCINO PAVLOVA
da Nigellissima di Nigella Lawson
per un dolce da 23cm di diametro

250 g di zucchero semolato
4 cucchiaini di caffè istantaneo solubile in polvere (non in granuli)
4 albumi freschi o pastorizzati
un pizzico di sale
2 cucchiaini di amido di mais
1 cucchiaino di aceto bianco
300 ml di panna fresca da montare
1 cucchiaino di cacao in polvere di buona qualità


Preriscaldare il forno a 180 gradi e foderare una placca da forno con carta forno.
Imburrarla leggermente (consiglio mio, si stacca meglio)
Mischiare in una ciotola lo zucchero con il caffè istantaneo.
A parte cominciare a montare gli albumi con il pizzico di sale finchè non cominceranno ad essere gonfi e spumosi.
A questo punto unire a poco a poco il mix di zucchero e caffè.
Continuare a montare finchè si otterrà una meringa soda e di un bel colore écru.
Alla fine unire l'amido e l'aceto.
Versare la meringa sulla carta forno e modellarla in un cerchio da 23 cm di diametro, cercando di farla perfettamente piatta in superficie.
Infornare ed immediatamente abbassare il calore a 150 gradi.
Cuocere per un'ora, quindi spegnere il forno e lasciar raffreddare la meringa completamente all'interno.
Una colta che è perfettamente fredda rovesciarla così che la base risulti ora in alto (si può evitare...) e staccare delicatamente la carta forno.
Montare la panna e versarla sul dolce.
Cospargere con il cacao e servire.


NOTE

- la meringa può essere cotta un giorno in anticipo ma il dolce va assemblato al massimo mezz'ora prima di servirlo per evitare che la meringa si ammorbidisca troppo.

- rispetto alla ricetta originale non trovo necessario rivoltare la meringa sotto-sopra: è fragile e rischiate comunque che si rompa di più, anche se il suo aspetto pieno di crepe è parte del suo fascino.
Basterà sfilare la carta forno che avrete imburrato da sotto e far scivolare il dolce sul piatto da portata.

- fare attenzione che il caffè solubile sia effettivamente in polvere: i granuli non si scioglierebbero bene nella meringa.

20 commenti:

  1. Uh che voglia mi fai venire già di mattina, ora che ho scoperto come si fa la Pavlova vuoi che n on sperimenti immediatamente questa versione al cappuccino. Poi ho due grandi certezze Nigella e tu, what else?!?

    RispondiElimina
  2. Una meraviglia !!! Una nuvola al caffè ....:D

    RispondiElimina
  3. Merhabalar, hayırlı haftalar, ne kadar leziz ve ne kadar iştah açıcı olmuş. Ellerinize sağlık.

    Saygılar.

    RispondiElimina
  4. Che delizia e quanto è bella la pavlova, la adoro!

    RispondiElimina
  5. Innanzi tutto tanti tanti Auguri alla tua cavia personale ^_^
    Stefania, te l'ho sempre detto, se l'augusto consorte approva ho l'ulteriore conferma che "s'ha da fare".
    La pavlova è strepitosa in tutti i modi, ma con caffè e panna deve essere una goduria unica!!

    Ma lo sai che ho scoperto che si può fare la meringa con il liquido dei ceci in scatola???
    Non ho ancora provato ma la prima volta che li comprerò, tenterò questo esperimento!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie ^_^

      Quanto al procedimento che indichi è conosciuto da tempo come la "meringa vegana" :D anche io l'ho vista in giro ma mai provata :)

      Elimina
  6. Nigella dice di esserne orgogliosa voi l'avete pappata senza ritegno...insomma la devo assolutamente provare deve essere una goduria!!Baci,Imma

    RispondiElimina
  7. Moolto buon ovviamente le meringhe per me sono proibite ma, mi limiterò ad un pezzettino.... preso nota e buon inizio settimana.

    RispondiElimina
  8. Io non credo che mi sarei vergognata ;-) intuisco che la foto sia stata fatta in fretta perchè quella sarebbe stata l'ultima possibilità di immortalarla

    RispondiElimina
  9. Mi piacciono anche a me le meringhe , perciò immagino una delizia anche questa !

    RispondiElimina
  10. Si vabbè...questa devo provarla per forza!

    RispondiElimina
  11. Ma sono certa che l'abito non faccia il monaco...ovvero, che la foto non faccia la torta!! deve essere paradisiaca!!! :O

    RispondiElimina
  12. Ma la meringa rimane un po morbida all'interno? non mi è chiaro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si si, questa è la caratteristica della Pavlova: un guscio croccante con un interno morbido ...marshmelloso :D :D :D

      Elimina
  13. Ionjon lo mai provata, ne con le creme ne con la frutta, ma l'acquolina che ho qui mi dice che è di un buono senza eguali. E auguri al consorte fortunato per aver gustato cotanta bontà

    RispondiElimina
  14. è stragolosa l'avrei finita anche io la sera stessa

    RispondiElimina
  15. questa potrei anche mangiarmela tutta da sola, sai...solo a sentir parlare di cappuccino...beh, già mi si sono illuminati gli occhi, credimi!
    Baciotto

    RispondiElimina
  16. Meringa e Caffè ?
    Sublimazione del piacere.
    Rischio il coma.
    Tentatrice professionista !

    RispondiElimina