mercoledì 10 dicembre 2014

Gnocchi di pistacchi



Lo so, sono brutti.
Cioè, erano meno brutti dal vivo e in foto non rendono.
D'altronde succede anche a donne bellissime di non essere fotogeniche, figuriamoci a due gnocchi.
Ho avuto per questo piatto complimenti a non finire.
Richieste di bis.
Di ter.
Della ricetta.
Di portare a casa gli avanzi.
Assolutamente negati perchè ho detto che non mi sembrava bello dar via cinque gnocchi.
E soprattutto non mi sembrava bello non dare ascolto agli occhi dell'augusto consorte che fra il supplichevole e il disperato intimavano silenziosamente di lasciarli per un ultimo assaggio l'indomani.
Facilissimi.
Sorprendenti.
Di un buono esagerato.
Non richiedono ingredienti introvabili o cotture astruse.
Si fanno in anticipo.
Insomma, sembra la ricetta per Natale portata da Babbo Natale in persona.
Che ha deciso di ascoltare le richieste di una cuoca cialtrona e con i minuti contati ;)
Provateli, che alla Vigilia staranno una meraviglia!



GNOCCHI DI PISTACCHI
da Cracking Yolks & Pig Tales di Glynn Purnell
per 6-8 persone

4 grosse patate
200g di sale (servono per cuocere le patate, non per l'impasto!)
125 g di farina forte per pane
50 g di semolino
50 g di parmigiano grattugiato
100 g di pistacchi tritati
pepe bianco
noce moscata
sale
un tuorlo
10 g di burro

per servire

burro per saltare gli gnocchi
pistacchi tritati


Versare il sale in uno strato uniforme in una teglia e appoggiarvi sopra le patate con la buccia.
Cuocere in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 45 minuti, o comunque finchè le patate saranno tenere.
Appena cotta passarle allo schiacciapatate eliminando la buccia: bisognerà ricavare 500 g di polpa.
In una ciotola unire farina, semolino, pistacchi, Parmigiano, pepe, noce moscata e sale.
Unire le patate e mescolare molto bene, quindi unire il tuorlo e il burro fuso.
Formare palline da circa 2 cm di diametro rotolando pezzetti di composto tra i palmi e pressarle con una forchetta in modo da schiacciarle leggermente.
Portare a bollore abbondante acqua in una larga casseruola e salarla.
Lessarvi man mano gli gnocchi (non tutti insieme) finchè vengono a galla quindi scolarli benissimo con una schiumarola.
Far schiumare il burro in una padella e farvi saltare gli gnocchi finchè ben coloriti.
Servire con pistacchi tritati.

NOTE

- il composto crudo può essere preparato il giorno prima e conservato in frigo, oppure potete conservare gli gnocchi crudi gia formati coprendo il tutto molto bene con la pellicola.

- seguire le indicazioni date per la cottura delle patate e resistete alla tentazione di lessarle: avrete un composto perfetto ed asciutto che non vi verrebbe altrimenti.

- l'impasto è lavorabilissimo e le palline si formano molto facilmente.

- scolare molto bene gli gnocchi prima di saltarli nel burro. Li appoggio un attimo su un vassoio coperto con carta da cucina prima di versarli in una teglia in attesa che tutti siano cotti.

- l'autore sostiene che la dose basti per 16 persone. Certo, ma se ne date 4 o 5 a testa come nel suo ristorante stellato ;) per dosi più ...italiane calcolateli per sei/otto commensali.

- visto che mi viene chiesto in continuazione: i 200 g di sale sono solo per cuocere le patate, non vanno uniti all'impasto che altrimenti diventerebbe immangiabile.

63 commenti:

  1. O_O ma sono spettacolari questi gnocchi!!!!

    RispondiElimina
  2. questa me la segno per la cena della vigilia!!!
    e poi... non sono mica poi così brutti????
    un abbraccio
    Sandra

    RispondiElimina
  3. Tesoro ma sono favolosiiiiii!!Mamma mia adoro i pistacchi e questa ricetta devo provarla assolutamente!
    Baci grandi,Imma

    RispondiElimina
  4. Ci fai aspettare ma ne vale la pena perché è sicuro che non ci deludi ;)

    RispondiElimina
  5. Da fare assolutamente. E poi non sono brutti.
    Baci

    RispondiElimina
  6. Di primo acchito ho pensato fossero dolci...tipo tartufi o baci di dama per capirci. Ma sarebbero stati troppo banali per questo blog. Infatti mi sbagliavo: una genialata pazzesca, a cominciare da quel metodo di cottura delle patate da tenere presente per tutti i tipi di gnocchi, con pistacchi e senza. Questi sono davvero meravigliosi e nemmeno così brutti!
    Bacione, buona giornata

    RispondiElimina
  7. gnocchi di pistacchi? il titolo mi ha fatto catapultare a leggere la ricetta e non sono stata delusa :) devono essere buonissimi e sono curiosa di provare questo modo di cuocere le patate! mi sa che li provo prima delle feste: se li facessi a Natale mi toccherebbe dividerli con troppe persone :P

    RispondiElimina
  8. Non sono affatto brutti e sembrano molto ma molto buoni. Li rifarei subito, se solo avessi un forno :-/. E a cuocere le patate in pentola a pressione?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bontà tua sulla bellezza :) per la pentola a pressione intendi la funzione a vapore? In quel caso si potrebbe provare. Temo altrimenti un impasto troppo umido.

      Elimina
  9. Ho più volte preparato gli gnocchi conditi coi pistacchi o con la (mitica) crema pistacchi, ma non ho mai provato a fare gli gnocchi con i pistacchi e a quanto dici sono imperdibili!
    una domanda mi sorge spontanea, ma com'è che se gli gnocchi conditi coi pistacchi sono di tradizione siciliana, viene in mente a questo English Chef di preparare sta meraviglia?
    io la dose la farei massimo per 3 ; )

    RispondiElimina
  10. sono davvero invitanti! direi che si può provare anche prima della Vigilia :-) una domanda sciocca....il sale sui cui mettere le patate....grosso o fino? grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sale fino, in effetti non l'ho specificato ma non lo fa nemmeno l'autore ;)

      Elimina
  11. Ciao,
    mmmmhhhhhhhhhh....... sembrano interessanti
    Ci proverò :-p
    Sara

    RispondiElimina
  12. Non solo è una ricetta favolosa (e gli gnocchi non sono affatto brutti), ma per una volta in casa ho tutti gli ingredienti!!!! Pure i pistacchi! Quindi nel fine settimana ci si coccola....
    Un bacione :)

    RispondiElimina
  13. mia cara....sono siciliana e quindi ...PISTACCHI FOREVER!!!!!
    ottima idea!!!

    RispondiElimina
  14. Adoro gli gnocchi. Li amo in modo folle. Chi lo sa il perchè ... forse perchè sono semplicemente favolosi! E questi coi pistacchi....mamma mia!!!!!!

    RispondiElimina
  15. Che spettacolo!!! Devo provarli assolutamente!
    Secondo te la cottura al microonde può sostituire quella al forno?

    RispondiElimina
  16. ...e un'altra domanda: i pistacchi nell'impasto vanno tritati finemente mentre nel condimento va bene la granella?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ammetto di aver tritato tutto più o meno uguale ma per il condimento la granella va benissimo :)

      Elimina
  17. Li proverò presto, non ci sono dubbi.
    Il metodo di cottura delle patate nel sale lo conosco e confermo che dà risultati ottimi; ora sono davvero impaziente di sperimentarlo con questa ricetta. Grazie!

    RispondiElimina
  18. perchè brutti? a me ispirano tantissimo, e mi sa che te li copio per la Vigilia!!!!

    RispondiElimina
  19. Preso nota mi stuzzicano molto grazie e buona serata.
    PS. Non sono brutti io li mangerei dall'immagine :)

    RispondiElimina
  20. mmmmm...gnocchi...e ancor più di pistacchi....
    hai sommato in una sola ricetta due delle cose che mi piacciono di più in assoluto!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  21. Brutti?? Sembrano ottimi invece! Bravissima, un'idea proprio ricercata!

    RispondiElimina
  22. Ah guarda, quando leggo pistacchi io non ci vedo più quindi anche se fossero brutti non lo noterei minimamente :'D
    L'idea è fantastica, la rubo e provo a veganizzare!
    Sbav!

    RispondiElimina
  23. Quel libro mi ha conquistato solo dai vostri esperimenti starbookiani. Io amo gli gnocchi, adoro i pistacchi, e questa me la segno e la provo! Per forza!!

    RispondiElimina
  24. Brutti??? Ma sono bellissimi, e che idea geniale!

    RispondiElimina
  25. Sembrano davvero gustosi e poi l'abbinamento pistacchi gnocchi mi sembra perfetto per le feste! Grazie per la ricetta. Una domanda: ricopri il fondo della pirofila con sale grosso e adagi sopra le patate giusto? Senza coprire con alluminio vero? Ancora grazie ! ��

    RispondiElimina
  26. Scusami Stefania leggo adesso dai commenti che vanno adagiate su sale fino! Non avevo letto. Bacio e buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti nella ricetta non è specificato quale sale usare, immagino non faccia differenza! E niente alluminio :)

      Elimina
  27. E che alla Vigilia... gnocco sia! Grazie Arabella :D

    RispondiElimina
  28. Questa te la rubo di sicuro! Ma sono spettacolari...e non dire che la foto non rende! Mi ci stavo fiondando...se poi dal vivo erano ancora meglio...avrei preso un aereo per assaggiarli da te! Sempre meravigliosa!

    RispondiElimina
  29. Ahahahahah, il commento sulle porzioni mi fa morire!!!!! Insomma, io potrei mangiarci una ventina di volte???? :D Ma forse no, al pistacchio non si resiste e se prende la forma di uno gnocco..... tra pranzo e cena potrei finire tutto :D
    Ettecredo che il tuo compagno implorasse silenziosamente di preservare l'avanzo ^_^ Splendida complicità di coppia. Bravissima cara.

    RispondiElimina
  30. Senti ArabaMaghellaBella ma questi gnocchi per caso creano dipendenza??? Io ho paura di si... Aiuto!!! Certo che la cottura delle patate in forno è una genialata... che ho già letto da qualche parte, ricettina Starbooks, può essere? ma non l'ho ancora messa in pratica... in ogni modo bella anche l'idea di poterli fare il giorno prima e io adoro le ricette che puoi preparare in anticipo. Hip Hip Hurrà!!! Auguri e Buone Feste a tutti

    RispondiElimina
  31. Belli gli gnocchi!!! Ancora più bello è poterli preparare in anticipo e metterli in freezer specialmente per le feste quando si hanno parecchi ospiti e tante cose da fare. Ma ho un problema, il mio consorte non sopporta il burro e per lui dovrei condirli con altro, ma cosa? mi potete dare qualche consiglio? Grazie e Auguri a tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si possono anche congelare? ma da crudi oppure cotti? perché io l'unica volta che li ho congelati da crudi poi cucinandoli mi si sono spappolati... sob!!!!

      Elimina
    2. Invece del burro prova a saltarli con del buon olio extravergine. Un qualunque altro condimento ne coprirebbe il gusto unico. A congelarli però non ho mai provato, ma li ho solo conservati in frigo come ho indicato nelle note.

      Elimina
  32. Tante volte bisogna andare oltre le apparenze... meglio brutti ma buoni!

    RispondiElimina
  33. Ullapeppa
    Che meraviglia!!!
    Direi che abbiamo canoni di bellezza diversi perchè secondo me sono bellissimissimi :-))
    Voglio tendare con la farina di riso, ho voglia di gnocchi di patate da un pò e questi mi sembrano un'ottima idea.
    E poi se c'è la garanzia dell'augusto consorte...^_^
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  34. altro che brutti per me sono bellissimi
    gli gnocchi come i crocche' cuocio sempre le patate in forno un segreto per averle sempre vellutate e asciutte è proprio la cottura in forno
    sono uno spettacolo

    RispondiElimina
  35. devono essere terribilmente buoni!

    RispondiElimina
  36. Voglio provare a farli in settimana e, eventualmente, proporli per il pranzo del 26!
    Un paio di dubbi: i tuoi gnocchi sembrano coloriti, è il burro nocciola o li hai tostati in padella?
    I pistacchi li hai polverizzati o tritati? Li hai spellati prima di tritarli?
    Ho preso anhe io il libro di Purnell visto i commenti entusiasti su lo StarBooks..ma questi mi erano sfuggiti ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' la tostatura in padella con il burro che li fa colorire. I pistacchi non sono spellati e li ho tritati :)

      Elimina
    2. Grazie..sempre velocissima nelle tue risposte *.*
      Ps: non scrivo mai ma ti seguo e ti copio e le ricette proposte sono una garanzia....i panini ai fiocchi di latte in casa mia sono diventati una droga ;)

      Elimina
  37. SPETTACOLARI! E per niente brutti! Copio la ricetta :-P

    RispondiElimina
  38. Cosa vedono i miei occhi! Io son ghiotta di pistacchi! Questi gnocchi devono essere buonissimi!

    un caro abbraccio

    RispondiElimina
  39. questi sono proprio da provareee!!!

    RispondiElimina
  40. Si,sono da provare.
    Un abbraccio e tanti auguri di buone feste.

    RispondiElimina
  41. Sembrano divini! Da provare assolutamente! Solo un dubbio.. Il sale da unire all impasto.. Sono i 200g su cui hai cotto le patate in precedenza? Grazie!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. NO, i 200 g sono solo per cuocere le patate, se li unissi all'impasto diventerebbero immangiabili :) All'impasto unisci del sale a piacere andando di assaggio ;)

      Elimina
  42. Ciao cara :)
    Li ho provati proprio un paio di giorni fa, metà dose indicata da te e ci abbiamo mangiato ehm...in due ahahhaa
    Devo dire che il sapore è piuttosto delicato, ma sono buonissimi e devo riproporli domani sera.
    Un consiglio. E' la seconda volta che mi capita di preparare gli gnocchi, l'impasto lì per lì mi sembra della consistenza giusta. Mentre gli gnocchi riposano (perché sto preparando gli altri) mi diventano appiccicosi. Per non parlare quando li ho preparati il giorno prima....era diventati ingestibili.
    Tu li adagi sulla farina di masi o sul semolino?
    Vorrei prepararli la mattina per la sera ma ho il terrore che mi facciano lo stesso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io li metto sul semolino. In realtà proprio questo specifico impasto mi è sembrato più sodo di altri e non si è ammorbidito, comunque lo tengo in frigo.
      Ciao!

      Elimina
  43. Fatti ;)
    Nel dubbio (e nella poca fiducia nelle mie abilità con gli gnocchi) ho infornato anche due pescetti che avevo in congelatore. Lui (scettico, visto che di cucina inglese si parlava) guarda gli gnocchi..li assaggia..io fremo, non avendo avuto il coraggio di spiluccare in cottura e dico..BUONI?????...lui," mah sì,...abbastanza"...e ne mangia un piatto ..poi si alza e io penso "prende il pesce"..NO, bis di gnocchi... :O io "dici che per natale?..." "mah, non mi sembrano adatti...non so.." poi pesce..mi alzo per sistemare la padella e vedo..3 gnocchi.." ma questi 3, non potevi finirli?" Lui" li ho lasciati per rifarmi la bocca dal pesce"..e gmammete!

    E meno male che per Natale non andavano bene...se fossero stati fantastici mi toccava prepararli anche per colazione ;)
    Scherzi a parte, una decina per porzione credo siano giusti in un pasto ricco, per cena ne ho fatti una trentina (il resto dell'impasto, circa 2/5) l'ho lasciato per domani a pranzo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, non oso pensare se gli fossero piaciuti ;)
      Mille grazie per aver provato!!!

      Elimina
    2. Quelli fatti oggi erano ancora più buoni: la granella di pistacchio del ripieno si era ammorbidita, i sapori amalgamati e gli gnocchi più soffici, mentre quelli di ieri sera un po' più gommosi. La pasta si lavorava ancora bene se spolverata di semola, per fare prima ho fatto il solito biscione tagliato a dischetti di circa 2 cm in 10 minuti ho preparato due porzioni di gnocchi..una mangiata e una provata a congelare da cotta e condita..Assolutamente promossa come ricetta da fare in anticipo XD

      Elimina
  44. Ho provato questa ricettina con un po' di modifiche. Non per mancanza di fiducia ma per necessità. La prima modifica riguarda la "veganizzazione": ho eliminato l'uovo e il parmigiano, aumentando un po' la farina, per non alterare le proporzioni della ricetta, e ho aggiunto un po' di lievito alimentare. Vengono benissimo lo stesso, quindi è promossa come ricetta vegana! La seconda modifica: non avevo i pistacchi ma una tonnellata di nocciole! Così li ho fatti con le nocciole e sono buonissimi!! La terza modifica: volevo provare a sostituire una parte di patate con della zucca, circa metà e metà. Promossi! Insomma, mi dispiace di aver massacrato la tua ricetta, ma, almeno la parte della veganizzazione, spero che possa essere utile.
    P.s: mi vergogno un po' ma a me sono uscite quattro porzioni. Forse è ora che mi metta un po' a dieta...
    P.p.s: anch'io una parte dell'impasto l'ho utilizzata il giorno dopo e sono venuti benissimo. Ho solo infarinato un po' i gnocchetti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere che grazie alle tue modifiche la ricetta sia risultata fruibile anche ai vegani! Grazie :)

      Elimina
  45. Voilà fatti. Molto buoni e particolari. Impasto perfetto l'ho preparato ieri sera e oggi per pranzo ho formato gli gnocchi. L'impasto era ancora abbastanza sodo e non è stato necessario neanche usare della semola, la dose per quanto mi riguarda è abbastanza per 4 persone e per chi ha molto appetito ci sfami 2 persone. Ne ho ancora a sufficienza per domani ma al burro ci unirò qualche fogliolina di salvia, che adoro e mi è un po' mancata nel gusto finale. Grazie sicuramente da rifare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere che alla fine li abbia provati, grazie! Concordo sulla salvia che deve starci benissimo (qui in Arabia non ne trovo :(

      Elimina