lunedì 26 settembre 2016

Torta di mele ferrarese


Il Calendario Italiano del Cibo dedica una settimana alla torta di mele: c'è ricetta che più di questa dia l'idea di focolare domestico?
Se siete curiosi di leggerne la storia, le origini e le ricette dei contributor non perdetevi l'articolo che ho avuto l'onore di scrivere come amabasciatrice di questa giornata per il sito dell'Associazione Italiana FoodBlogger.
Senza pensare che con una mela Biancaneve si è strozzata, Guglielmo Tell quasi ammazzava il figlio,  Newton ne ha fatto questione di "gravità assoluta", Eva sputtanati e Steve Jobs rimbecilliti (cit. dell'autore comico Fitzgiulio, presente su Fb come Prugna) :)

E per onorarla, una delle ricette più basiche possibile, probabilmente una delle primissime mai nate nella concezione che abbiamo oggi di questo dolce.




TORTA DI MELE FERRARESE
da Le ricette regionali italiane di Anna Gosetti della Salda

un chilo di mele
5 cucchiaiate colme di farina
1 grossa cucchiaiata di zucchero semolato
mezza bustina di lievito per dolci
due uova 
un poco di latte
un pizzico di sale
un poco di burro per imburrare la teglia


Fare una pastella con la farina, i tuorli, il sale, lo zucchero, il lievito ed il latte necessario.
Unire le mele sbucciate e tagliate a fettine sottili.
Girare bene ed infine unire gli albumi montati a neve.
Versare in uno stampo imburrato e cuocere a 170 gradi per circa 45 minuti (di più nel mio forno)

NOTE

- la teglia usata da me è da 24 cm.

- ho dovuro prolungare la cottura di dieci minuti ulteriori.

- la pastella iniziale deve essere abbastanza fluida per poter avvolgere le mele, quindi unite prima le polveri ed infine allungate con il latte necessario ad ottenere qualcosa di un po' più denso di un impasto per crepes.

- lo zucchero è pochissimo, abbiate quindi cura di usare mele ben dolci o di aumentarlo un po' in caso contrario