giovedì 28 giugno 2018

Mini torte salate al formaggio e composta di fichi, in tre ingredienti!







Esiste niente di più versatile delle torte salate?
Diciamocelo che hanno una marea di virtù!
Non solo si possono realizzare in anticipo, ma sono così versatili che le possibili combinazioni tra guscio e ripieno risultano quasi infinite rendendole uno dei piatti in cui più di tutti è possibile scatenare fantasia e creatività.
Senza contare che la comodità di trovare ormai in ogni supermercato le basi di sfoglia o brisèe pronte le rende accessibili anche alla cuoca meno esperta.
Specie nella bella stagione poi le
tantissime varianti di torte salate risultano un piatto comodissimo anche da trasportare in spiaggia o per una scampagnata facendo spesso da piatto unico che piace a tutti.

Diffusissime nella cucina di tutto lo stivale, da Nord a Sud, possiamo definirle veramente una ricetta da...unità d'Italia :) e antichissima, se si pensa che le prime versioni fecero la loro apparizione addirittura nel tredicesimo secolo anche se in origine si trattava solo di pane farcito con svariati ingredienti.
Il grande cuoco del Rinascimento Bartolomeo Scappi ne ha lasciato nel suo ricettario un lungo elenco che divide tra quattro modelli: quello milanese, il genovese, il bolognese ed il napoletano.

Tutte simili come struttura ma ovviamente differenti per gli ingredienti e ripieni utilizzati.
Una curiosità: inizialmente la crosta, dura, non veniva mangiata e veniva consumato solo il ripieno! Solo col passare del tempo la si rese più appetibile, diciamo, e nacquero le varianti con frolla, sfoglia e brisèe.
E non solo la fanno da padrone nella cucina italiana: sono molto diffuse anche in quelle di altri Paesi, basti pensare alle tante varianti presenti nella cucina dell'est-europeo (mi viene in mente la Gibanitsa serba e la Spanakopita greca) ed a quelle che si trovano anche qui in Medio Oriente, dove la pasta phillo viene riempita di verdura, carne od entrambi gli ingredienti e poi arricchita con spezie, uvetta e frutta secca.

Così versatili, dicevo, che con pochissimo sforzo e tre ingredienti se ne può realizzare una versione monoporzione che non sfigurerà tra gli sfizi per l'aperitivo, come antipasto per una cena tra amici o quando ci si vuole regalare un sapore meno comune.
E fattore da non sottovalutare: il tutto arriva in tavola in mezz'ora scarsa!


MINI TORTE SALATE AL FORMAGGIO E COMPOSTA DI FICHI

pasta sfoglia
formaggio a scelta, io ho usato del Brie

composta di fichi

Preriscaldare il forno a 200 gradi

Foderare degli stampini da mini-muffin con della pasta sfoglia, avendo cura di ungerli leggermente, lasciandola debordare un pochino.

Adagiare in ogni guscio un pezzetto di formaggio delle dimensioni di un cubetto non troppo piccolo e mettere il tutto in forno fino a doratura, ci vorranno circa 20 minuti.

Tirare fuori dal forno, lasciar intiepidire qualche minuto e guarnirle con un cucchiaino di composta di fichi.

Servire tiepide o a temperatura ambiente.

NOTE
- se la pasta sfoglia non vi piace andranno benissimo anche una brisèe, una pasta phillo o una pasta matta fatta in casa.

- anche il formaggio è ampiamente adattabile ai propri gusti: provate anche con il camembert, o del pecorino stagionato leggermente piccante!

- se non avete la composta di fichi e non la trovate andrà benissimo anche del miele leggero o una composta di pere.

- volendo crearne una versione adatta ai bimbi che magari non amano i sapori robusti di alcuni formaggi basterà sostituirli con una ciliegina di mozzarella ed omettere la composta da sostituire con un pomodoro Pachino.





6 commenti:

  1. Che meraviglia di ricetta!!!! Veloce, sfiziosa e non banale..... Andrà immediatamente nell'elenco dei Preferiti. Un abbraccio....

    RispondiElimina
  2. Sono una meraviglia, bellissime da vedere e tanto gustose !

    RispondiElimina
  3. Tesoro, tu hai sempre delle idee geniali. Semplicissimi ma sicuramente deliziosi.

    RispondiElimina
  4. Una Genialata ^_^
    Grazie Araba!!!

    RispondiElimina
  5. grazie dell'idea sfiziosa!
    buona serata
    Alice

    RispondiElimina
  6. Le tue proposte sono sempre interessanti.

    RispondiElimina