lunedì 14 novembre 2016

I biscotti con la meringa...dentro!


Non c'è dubbio che le meringhe in casa arabafelice piacciano e non poco.
D'altronde non un caso che il dolce più richiesto sia la Pavlova.
Insieme a quel famoso rotolo con cui ho fatto figuroni tali che se mai dovessi avere a cena, che so, il Papa o la regina d'Inghilterra non esiterei a proporglielo.
La meringa l'ho fatta diventare budino.
Ne ho fatto cupcake.
Ci ho ricoperto le torte.
E l'ho spezzettata in mille coppe diverse.
Ma certo a metterla dentro un biscotto non c'ero ancora arrivata.
Ci è voluta lei, la signora delle porche figure.
Che a sua volte li ha scovati su un blog straniero.
Non sono stati un successo, no.
Sono stati acclamati.
Chiesti.
Richiesti.
Fino alla serafica domanda del mio augusto consorte.
Come potremmo fare a farli durare di più?
Potremmo non avventarcisi sopra appena si raffreddano, ad esempio, dato che con il riposo diventano se possibile ancora più buoni.
Potrei farne di più, o più spesso, suggerisce.
Ah, è sempre lui.
L'uomo a cui non piacciono i dolci.
E sempre a dissertare se ad ogni lustro si cambi gusto ;)

Fateli. Subito.
Durano la bellezza di tre settimane, ma è leggenda metropolitana perchè qui è un problema farli arrivare al giorno successivo: cominciate a provarli per le scatole di Natale, non ve ne pentirete. Una frolla montata con una nuvola di meringa dentro.
E se potete, resistete :D





FINNISH MERINGUE COOKIES
per circa 20 pezzi

240 g di farina
200 g di  burro
2 cucchiai di zucchero (anche 4)
un cucchiaino di bicarbonato
2 tuorli
2 cucchiai di panna acida
zucchero a velo per la finitura

per il ripieno

2 albumi
150 g di zucchero



Con le fruste elettriche montare il burro a temperatura ambiente ma non sciolto con i due (ma meglio 4) cucchiai di zucchero finchè bianco e spumoso.
Setacciare la farina con il bicarbonato quindi unire le polveri al composto di burro insieme alla panna acida ed i tuorli. Girare velocemente usando il gancio a K se si usa una impastatrice altrimenti compattare velocemente il tutto impastando il meno possibile.
Avvolgere in pellicola trasparente e mettere in frigo per un 45 minuti almeno.
Intanto montare gli albumi, quando cominciano a tenere una neve ferma cominciare ad aggiungere lo zucchero sempre sbattendo. Lasciare da parte.
Ora stendere tassativamente su carta forno in un rettangolo circa 20 per 30-35 cm, o comunque in un rettangolo dello spessore di circa 5 millimetri.
Spalmare la meringa lasciando un piccolo bordo libero ai lati, quindi arrotolare il lato lungo aiutandosi con la carta forno, con delicatezza.


Mettere il rotolo in frigo per 20 minuti.

Tagliare quindi delle fette da circa un cm abbondante (con il lato da cui esce un po' di meringa rivolto verso l'alto) che disporrete sulla teglia per la cottura coperta con carta forno. Lasciare un po' di spazio tra i biscotti.

Cuocere in forno preriscaldato a 180 gradi per 15-17 minuti, non troppo comunque.
Non toccare assolutamente perchè da caldi sono fragili e far scivolare con tutta la carta su una gratella per raffreddare.
Servire con poco zucchero a velo, che si dice sia facoltativo ma fidatevi, ci sta tutto e li rende anche più carini.
Durano anche tre settimane chiusi in una scatola di latta.


NOTE 

- durano tanto ma proteggeteli dall'umidità.

- i riposi in frigo sono essenziali dato la frolla montata è molto morbida, non saltateli.

-abbondate con la meringa, fidatevi.

- non sono difficili ma richiedono un minimo di applicazione, non fateli se siete di fretta ;)

- se non trovate la panna acida ecco il link alla ricetta per farla in casa.


37 commenti:

  1. *____* sono stupendi..... come faccio a resistere :P

    RispondiElimina
  2. Ma questa è una ricettona! O meglio, data la sua raffinatezza, una Signora Ricetta! Anche questa sarebbe adatta a una eventuale visita della Regina Elisabetta secondo me! :-)

    RispondiElimina
  3. Già immagino di doverne nascondere mezza dose per aver tempo di scattare qualche foto! Ma tu come fai a tenere a bada il consorte? :) Ricetta davvero interessante, il tuo blog è sempre una risorsa preziosa!

    RispondiElimina
  4. Da me, non sono arrivati a tre giorni, la prima volta.
    E adesso, neanche a tre minuti :)
    Realizzazione superba, complimenti!

    RispondiElimina
  5. Che idea geniale!!! da cotti sono fragili? non vorrei che si distruggessero nel caso volessi usati come regalini natalizi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da freddi sono perfetti e non si rompono, tranquilla :)

      Elimina
  6. 'Na roba così mi fa venire voglia di alzarmi da questa scrivania e correre a casa per farli immediatamente

    RispondiElimina
  7. Tanto burro, ma tanto se li faccio li regalo!
    Forse...

    RispondiElimina
  8. Oh mamma mia!!!! Ma io questi DEVO PROVARLI, DEVO!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  9. Tu e Alessandra, siete una garanzia, ma soprattutto i vostri mariti!se loro li acclamano, allora devono essere super!
    Proverolli!
    Bravissima

    RispondiElimina
  10. devono essere buonissimi. provvederò al più presto alla sglutinatura!

    RispondiElimina
  11. Ohhhhh ! davvero una figata !

    RispondiElimina
  12. che visione, voglio proprio farli, grazie !

    RispondiElimina
  13. Molto originali! Anche a me la meringa piace da matti....magari riesco a provarli!

    RispondiElimina
  14. Ma che bella idea!!! Devo farli assolutamente

    RispondiElimina
  15. Particolarissimi,complimenti a te.

    RispondiElimina
  16. Subito una standing ovation per la Signora delle Porche Figure!!!!
    Che qui ne vogliamo di gente così, no???
    Ricetta incredibile, al limite del "Girone di Golosi", anzi più che al limite direi direttamente in prima fila ;-D
    Ahhhh, potessi affondarci la faccia dentro...che tentazione, mannaggia a voi due!!!
    Ahahahah

    RispondiElimina
  17. Chapeau!!! Bellissima proposta, grazie mille!!!

    RispondiElimina
  18. Prima li ho visti da Alessandra, adesso da te, come faccio a stare a dieta e a provare biscotti? Non dire di farli e non mangiarli, perché non si può! Chi cucina DEVE mangiare altrimenti come può migliorarsi? Si accettano consigli!

    RispondiElimina
  19. Inutile dirti che Arc è andato a prendermi gli ingredienti e stasera sarò impegnata a provare questi biscotti.
    - Tanto, mamma, dovrai pure fare un test per capire se sono buoni .... -
    Devo aggiungere altro?
    PS - Ho scoperto che il monello va a leggere il tuo blog (e non il mio....).
    Baci
    Nora

    RispondiElimina
  20. Vabbè ma che idea stupenda!!!!!! Troppo brava!!!

    RispondiElimina
  21. stavo giusto cercando una nuova ricetta di biscotti x i pensierini di natale, ma sarò costretta a fare vari test prima ;-)
    scusa il link alla panna acida ma rimanda al post stesso....

    RispondiElimina
  22. Fatti ieri sera, buonissimi, anche se invece della panna acida, che pensavo di avere, ho messo yogurt alla barbabietola e lampone, che è la novità della stagione dalle mie parti, ed è molto barbabietoloso, forse troppo, l'impasto è venuto di un bruttissimo color salmone, ma molto buono. Ho però due domande: con questa dose di impasto se stendo alle dimensioni indicate viene una roba molto spessa, no? A quanti mm bisogna stendere? Altra domanda: stendo sempre l'impasto, anche per altre preparazioni, prima del passaggio in frigo quando è ancora ben malleabile e si spiana facilmente, c'è qualche controindicazione? Dalla mia esperienza direi di no, ma lo chiedo perchè vedo che in quasi tutte le ricette si dice di mettere in frigo prima.
    Saluti

    PS: anche i colleghi ringraziano per la ricetta :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Strano che ti sia venuto spesso, diciamo che più o meno deve essere mezzo cm di spessore quindi ci si regola su quello, anzi lo aggiungo in ricetta. E ovviamente va benissimo se lo vuoi stendere prima del riposo!
      Mi fa ridere il colore ahahhaha

      Elimina
    2. grazie mille. Anche io ho riso tanto per il colore, e ancora di più per i cubettini di barbabietola che spuntavano qua e là!

      Elimina
  23. ci dai sempre degli ottimi spunti in cucina

    RispondiElimina
  24. Ciao, li ho gia' fatti ma che pasticcio con la meringa....mi usciva da tutte le parti. Non si possono proprio paragonare ai tuoi...spero comunque che siano buoni.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un po' pasticciati sono, eh, è normale! Spero ti siano comunque piaciuti :)

      Elimina
    2. Ciao Stefania, assaggiati stamattina sono fantastici ! devo migliorare la forma i miei sembrano lingue di ...cammello direi. Buon Giovedi'

      Elimina
  25. In famiglia amiamo la meringa e questi biscotti mi piacciono tantissimo, da provare. Buona giornata.

    RispondiElimina
  26. Biscotti più che deliziosi, per chi ama la meringa come me sono il massimo! Ho avuto un po' du difficoltá ad arrotolare la frolla con lo strato di meringa (non voleva staccarsi dalla carta forno) cin la conseguenza che il rotolo aveva una sezione ellittica squaquaracchiata più che bella tonda come sono poi risultati i tuoi biscotti... i miei no. Però buoni lo sono eccome! Attendo consigli. Grazie per tutte le ricette meravigliose! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse hai lavorato in un ambiente piuttosto caldo che ha sciolto un pochino l'impasto? La prossima volta prova a spolverare la carta forno con un poco di farina prima di stendere, e di lavorare velocemente per non dare modo al burro di sciogliersi. Ciao e grazie!

      Elimina
  27. Questi ancora non li avevo mai visti... devo farli assolutamente (detto da una che non ama la meringa!)sono originali e saranno buonissimi! LI PROVO!

    RispondiElimina