martedì 13 settembre 2016

Agnello con ceci e feta


Un libro di quelli grossi, con tante pagine come piacciono a me.
Che come sanno tutti coloro siano appassionati lettori, nulla c'è di più frustrante di un libro che finisca troppo in fretta.
Questo, in particolare, non è una semplice raccolta di ricette.
Nigel Slater scrive il suo diario, e scorre veloce e leggero (e divertente, ogni tanto)  come i piatti che presenta.
Questo uno dei non moltissimi che abbia anche una foto, nonostante la semplicità del piatto non la richieda, in effetti.
Le ricette con l'agnello sono sempre benvenute in casa arabafelice, data l'onnipresente presenza della suddetta carne in ogni supermercato arabo ed una certa predilezione da parte dell'augusto consorte.
Questa ha sorpreso non solo per velocità e gusto, ma soprattutto per freschezza.
E riuscire a rendere "fresca" la carne di agnello, credetemi, è opera per pochi eletti.
Nigel Slater, uno di loro ;)

LAMB, CHICKPEA AND FETA
per 2 persone
da The Kitchen Diaries III di Nigel Slater
300 g di spalla d'agnello tagliata a cubetti di massimo un centimetro
2-3 cucchiai rasi di ras el hanout
un barattolo di ceci da 400 g
poco succo di limone
foglioline di menta, una manciata
200g di feta
pepe e dell'insalata per servire
poco olio (per me extravergine d'oliva) 

Rosolare i cubetti di agnello in poco olio su fuoco vivace. Far colorire da tutti i lati quindi  unire il ras el hanout e far cuocere brevemente.
Scolare i ceci dal liquido di conservazione ed aggiungerli all'agnello. Cuocere il tutto per cinque minuti, giusto il tempo che anche i ceci siano ben caldi. Aggiungere una generosa spruzzata di succo di limone, delle foglioline di meta tagliuzzate grossolanamente e un po' di pepe.
Niente sale, dato che a questo punto va aggiunta la feta già molto sapida di suo.
 Spezzettarla grossolanamente e unire all'agnello.
Servire subito con dell'insalata verde.

NOTE

- l'autore raccomanda di tagliare l'agnello della dimensione indicata, e nel caso si acquisti della carne già tagliata meglio rifinire la dimensione perchè il piatto necessita di una cottura molto breve.

- il ras el hanout è un mix di spezie ed erbe tipico principalmente del Marocco ma usato in tutto il Nord Africa e Medio Oriente. La composizione prevede, tra le altre, cannella, cumino, noce moscata, chiodi di garofano, zenzero, lavanda...interessante sapere che fino a non molto tempo fa prevedeva anche un piccolo coleottero polverizzato, ma la vendita è stata poi proibita.

- di una velocità e semplicità disarmante, si ottiene un piatto squisito in pochissimo tempo e ancor meno sforzo. La presenza del ras el hanout (o del garam masala, con cui l'autore invita a sperimentare) fondamentale per un ottenere qualcosa di più da un semplice agnello con i ceci. Non omettetelo per nessun motivo.

- Scettica sul fatto di non aggiungere nemmeno un pizzico di sale mi sono dovuta ricredere all'assaggio visto che la presenza della feta dona tutta la sapidità necessaria e non fa rimpiangerne la mancanza.

- l'autore suggerisce che poco prima di servire il piatto possono essere unite alcune foglie di rucola. Non di spinaci, invece, che rischierebbero di rilasciare troppo liquido e rendere il piatto acquoso.

- Fresco, ecco come definirei il piatto. Incredibile per la sottoscritta visto che la carne di agnello la trovo sempre un po' pesante e prevalente sugli altri sapori. Chapeau.

4 commenti: