lunedì 13 aprile 2015

Angel Food Cake, ovvero la torta di soli albumi senza grassi e senza lattosio!


Post veloce, si fa per dire, perchè la spiegazione è parecchio lunga e non vorrei superare i miei già notevoli record di parole.
Per espressa richiesta di una gentile lettrice, ecco la famosa Angel Food Cake americana.
Se ne vedono parecchie in giro, non tutte ben riuscite, consentitemelo: la torta ha la consistenza di ...una torta, non una specie di blob appiccicoso.
Ho messo per questo la foto della fetta.
Mi raccomando la lavorazione seguendo i passaggi e soprattutto una certa velocità nell'inserire la farina.
E per cortesia, fatelo lo sforzo di setacciarla due volte: fa un'enorme differenza per la riuscita finale :)
Il risultato?
Una cosa buonissima, dolce ma non troppo, ottima con frutta fresca, panna montata e tutto quello che volete!



ANGEL FOOD CAKE
per uno stampo classico da 25 cm come questo


360 g di albumi a temperatura ambiente (sono 10/12 circa ma dovete pesarli ;)
un cucchiaino di cremortartaro
mezzo cucchiaino di sale
2 cucchiai di succo di limone
2 cucchiaini di estratto di vaniglia
300 g zucchero semolato
125 g di  farina
poco zucchero a velo, panna montata e frutta per decorare


Mettere gli albumi in una ciotola e sbatterli per un minuto a velocità media (uso il kenwood). Aggiungere sale, cremortartaro, succo di limone e montare finché è come nella foto, non ancora troppo solido.


Ora aggiungere con la frusta in funzione 150 g di zucchero pian piano, un cucchiaio alla volta. Unire ️intanto anche la vaniglia.
Sbattere finché è ben montato e lo zucchero sciolto (si prende un pochino di meringa tra le dita, se si sente lo zucchero battere ancora)
A parte setacciare la farina.
Ora togliere la frusta e risettacciare la farina unendola al composto, unendo anche il resto dello zucchero a poco a poco.Tutto questo va fatto velocemente con una frusta a mano, senza sbattere ulteriormente con quella elettrica.
Finire il tutto con qualche colpo di spatola.


Appena tutto è unito versare nello stampo (assolutamente non imburrato) e passare un coltello tutto per il lungo in modo da rompere bolle d'aria eventuali.
Livellare con un cucchiaio ed infornare a 175 gradi per circa 45 min, quindi immediatamente invertire lo stampo e non toccare finché il dolce è freddo.


 Quando il dolce è completamente freddo rivoltare lo stampo e passare una lama tra i bordi e la torta in modo da farla ben staccare, quindi rimuovere il fondo e fare lo stesso con la base.


Spolverizzare con zucchero a velo dal lato più liscio e servire con della frutta fresca ed un po' di panna montata.

NOTE

- gli albumi montano meglio a temperatura ambiente.

- è essenziale che gli albumi vengano pesati per ottenere il peso desiderato. A seconda della grandezza delle uova ne ho usati 10, a volte 12.

- il cremortartaro si trova nelle drogherie e, sfuso, nelle farmacie.

- il dolce si conserva bene un paio di giorni avvolto nella pellicola.

- può essere accompagnato a ciò che desiderate, dalle salse di frutta, al gelato , alla panna...sky is the limit!

- la torta NON sa di uovo e non è appiccicosa. Se viene così è stata lavorata male o cotta poco :)

- a me piace così com'è, ma potete aggiungere all'impasto qualche aroma a vostro piacimento.

36 commenti:

  1. E' bellissima ....sembra una nuvola *___*

    RispondiElimina
  2. Io questa torta la faccio in continuazione perché è senza grassi e per la colazione è l'ideale.
    Permettimi solo due3 considerazioni.
    Secondo me lo zucchero è un po' eccessivo, infatti anche io ho provato prima con la dose originale, scendendo poi a 230 gr messi insieme agli albumi, senza quindi aggiungere il resto dopo.
    inoltre si conserva un po' di più. Io la taglio tutta a fette e la conservo in un contenitore per alimenti e ogni mattina mi faccio fuori un paio di fette (tanto è senza grassi no??? :DDDDD)
    Un abbraccio e complimenti come al solito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao omonima :D allora, pensa che nelle versioni più antiche di questa ricetta il peso di albumi e zucchero doveva essere uguale :D qui come vedi non lo è...a me piace così, ma nulla vieta di diminuire se a te viene bene e la preferisci. Sulla conservazione la tua è un'ottima idea, trovo solo che dopo due giorni sia comunque buona ma non proprio come il primo giorno, inevitabile mi sa ;) ciao!

      Elimina
  3. Stefy solo una parola: perfetta!
    Dalla fetta si capisce che ha la consistenza giusta, dopo devo confrontarla con la ricetto che faccio solitamente per vedere se ci sono differenze, bacio.

    RispondiElimina
  4. Non ho ancora avuto il coraggio di provarla perchè non ho lo stampo adatto. Chissà che non mi lanci, visto che hai dato dritte molto accurate forse riuscirò a trarci fuori qualcosa di decente anche io

    RispondiElimina
  5. Gli albumi che ho in congelatore stanno scalpitando! :D :D

    RispondiElimina
  6. E' incantevole amica mia questa torta e questo stampo da quanto l'ho sto cercando!!!!Un modo delizioso per iniziare al giornata!!Bacioni,imma

    RispondiElimina
  7. Non ho mai provato a farla.. ma sembra così sofficiosa e nuvolosa.. incantevole!

    RispondiElimina
  8. Io la faccio spessissimo . . . e ogni volta è un successone !
    La tua è perfetta ^_^

    RispondiElimina
  9. non l'ho mai fatta..grave eh ^_^ che meraviglia si vede che è una nuvola!!! buona settimana!

    RispondiElimina
  10. Che torta incantevole sembra una nuvola sofficiosissima.
    Due informazioni:
    1. la farina è sostituibile con la fecola?
    2. se non si ha questo strano stampo non si può fare? a cosa servono quei ganci che ganci non sono?

    Non solo per angeli la torta dei angeli ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso che la farina sia sostituibile, si, questo stampo invece è fatto apposta perchè i ganci lo tengono sollevato dal piano quando lo rovesci come si vede nella foto.
      Se non lo hai usa uno stampo con il buco, sempre senza imburrarlo, magari verrà meno liscia ma comunque buona! ;)

      Elimina
    2. Prova a farla con la farina di riso. Delicatissima!!!

      Elimina
    3. Prova a farla con la farina di riso. Delicatissima!!!

      Elimina
  11. Io la adoro, è una torta davvero unica!!!

    RispondiElimina
  12. devo farla!!! ho tutto...pure lo stampo come il tuo...la farò!!!! grazie mia cara!!!

    RispondiElimina
  13. È bellissima, e mi stai quasi convincendo a riprovarci. L'ho fatta più volte, ma non mi è mai piaciuta. Ho sempre attribuito questo fatto alla mia scarsa perizia, ora seguirò alla lettera le tue indicazioni e sicuramente verrà meravigliosa!

    RispondiElimina
  14. Mai provata (non ho lo stampo e nemmeno più uno spazietto libero nei pensili della mia minuscola cucina) ma ogni volta che la vedo mi assale la curiosità di assaggiarla. Dalla foto della fetta sembra avere davvero la consistenza di una nuvola!

    RispondiElimina
  15. Io l'ho provata a fare (non ho sottomano la ricetta per confrontarla) ma il gusto e la consistenza ricordavano un po' i "marshmallow"..La parte colorata una meringa saporita e croccante mentre il bianco non sembrava una torta classica (o quanto meno parente ;) )
    Se dici che c'è da provarla allora scongelo la scorta di albumi del freezer e la riprovo a fare :D

    RispondiElimina
  16. La sua consistenza, lo spessore e le infinite possibilità di variazione la inseriscono tra le mie torte preferite, che va dalla colazione alla festa di compleanno senza mai sbagliare un colpo.
    La tua è bellissima e con quella consistenza 'filante' che le si addice alla perfezione!

    RispondiElimina
  17. adoro vedere gli scatti della tua cucina.. mi sembra di essere lì' con te ^_^
    ps ok prossima volta peso anch'io gli albumi perchè talvolta sono pigra e vado "a uova" :)

    RispondiElimina
  18. Ecco la fetta e la consistenza che mi piacerebbe ottenere. Mi accingo a prepararla :-)
    Grazie,
    Ileana

    RispondiElimina
  19. La faccio sempre, è una cosa troppo buona! Però dovresti vedere che numeri da trampoliere a farla raffreddare senza lo stampo come quello che hai tu ;))

    RispondiElimina
  20. è sempre un successone questa torta, pochi accorgimenti e quello che sembra impossibile si realizza.

    RispondiElimina
  21. Ciao! secondo te si può usare una teglia alta ma normale, senza buco centrale?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Senza buco sconsiglio per un fatto di uniformità della cottura in un dolce molto umido come questo :)

      Elimina
  22. ciao, mi sai dire perché la mia sapeva di mash mallows? era abbastanza pietosa..... :-(
    grazie Giuliana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ho scritto nel post purtroppo succede quando la massa viene lavorata troppo e quindi smontata, oppure la cottura non è sufficiente :/

      Elimina
  23. Potrei aggiungere del cacao secondo te?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aggiungere no, appesantiresti la massa e non ti verrebbe bene. Forse sostituuendo parte della farina ma non ho mai provato.

      Elimina
  24. Preziosi consigli i tuoi Stefy, la faccio seguendo i tuoi procedimenti e anche a me esce sempre bene e non sa di uovo, anche se io lo aromatizzo un pò!

    RispondiElimina
  25. L'avevo già provata e mi era piaciuta....ma avevo fatto un collage tra ricette varie. Ora sicuramente provo la tua versione alla lettera! Ciao, Franci

    RispondiElimina
  26. Stefania, provata e decisamente approvata! Seguendo i tuoi consigli viene e anche benissimo!
    Grazie!
    Ileana

    RispondiElimina