lunedì 22 settembre 2014

Panna cotta con caramello all'arancia e crumble di riso e mandorle



Quando si dice andarsele a cercare.
Lei, britannica ed iraniana.
Non soddisfatta di trovarsi momentaneamente in Iran, Paese noto per i suoi mille divieti e restrizioni.
Specialmente per le donne.
Ovvio, che si sa che siamo piuttosto difficili da gestire.
Non soddisfatta del divieto assoluto per le donne di andare allo stadio.
No, il calcio non si può guardare.
O chissà se è più disdicevole stare seduta in tribuna o rifarti gli occhi su atletici giovanotti.
O tifare per una parte invece che per l'altra.
O gioire ed inveire, a seconda del risultato.
E lei che fa?
Allo stadio ci si intrufola lo stesso.
Diamole atto che la partita oggi non è di calcio.
Pallavolo maschile.
Iran-Italia.
In realtà ce l'avrebbe quasi fatta.
E' seduta.
Pronta.
Nessuno fa poi troppo caso a lei.
Ebbene, non contenta di non essere stata notata.
Non soddisfatta che la sua bravata sia andata, più o meno, a buon fine.
Che fa, la nostra eroina?
Srotola uno striscione gigantesco per protestare contro l'assurdo divieto per le donne di andare allo stadio.
La arrestano, figuriamoci.
E la rilasciano dopo poco, d'altronde mica solo a me evidentemente sembra una mezza sciocchezza.
Beh, forse non a tutti.
La arrestano di nuovo.
E lei è in galera da Giugno.
Tenuta in isolamento.
Per oltre un mese non ha potuto nemmeno vedere un avvocato.
Ah, e ancora manca un'accusa formale.
Essere coraggiosi è ancora reato, da qualche parte.
Aiutarla?
Assaltare il carcere  potrebbe non essere fruttuoso.
Ma firmare la petizione per il suo rilascio, forse si ;)


Sempre e per sempre no comment :) e invece mi spreco in commenti per questa panna cotta, dolce che non facevo da tantissimo perchè mi aveva un po' stufato...ebbene, questo particolarissimo caramello all'arancia è qualcosa da doversi legare, per non finirlo a cucchiaiate, e il crumble, non parliamone.
Ormai lo farò sempre così, friabile, buonissimo e profumato come poche volte l'ho assaggiato.
Vi prego, provate: e la panna cotta non sarà più la solita ;)




PANNA COTTA CON CARAMELLO ALL'ARANCIA E CRUMBLE DI RISO E MANDORLE
di Luca Montersino, leggermente rivisitata da me
per 4 porzioni

400 ml di panna liquida fresca
75 ml di latte intero fresco
75 g di zucchero semolato
6 grammi di colla di pesce ( 3 fogli della Paneangeli)
estratto di vaniglia

per il caramello all'arancia

125 g di zucchero semolato
55 ml di acqua
85 ml di succo di arancia appena spremuto

per il crumble 

75 g di farina di riso
75 g di farina di mandorle
75 g di zucchero a velo
75 g di burro
un pizzico di sale
un po' di cannella a piacere

Preparare il crumble: versare farina di riso, di mandorle, zucchero a velo, sale e cannella in un ciotola. Unire il burro freddo a pezzetti e lavorare il composto con le mani strofinando con le dita. Pian piano il burro intride le polveri amalgamandosi in un composto sbricioloso.
Versarlo in una teglia coperta da carta forno e cuocere in forno preriscaldato a 160 gradi per 12-15 minuti (17 nel mio forno).
Tirar fuori e lasciare raffreddare.
Preparare la panna cotta: mettere la gelatina in ammollo in acqua fredda per dieci minuti. Versare panna e latte in un pentolino e scaldare fino all'ebollizione, togliere dal fuoco ed unire lo zucchero e la vaniglia girando bene. Unire quindi la gelatina strizzata e girare per farla sciogliere. Lasciar raffreddare dieci minuti a temperatura e versare nei bicchierini. Mettere in frigo.
Preparare il caramello: versare zucchero ed acqua in un pentolino a fondo spesso e porre su fuoco medio/basso. Far sciogliere fino ad ottenere un caramello chiaro (attenzione, più scurisce più diventa amaro!) ed unire quindi il succo di arancia scaldato a parte. Far bollire il composto circa tre/quattro minuti e togliere dal fuoco.
Assemblare il dolce: versare qualche cucchiaiata di caramello sui bicchierini di panna cotta rassodata e porre di nuovo in frigo fino al momento di servire.
Solo prima di portare a tavola unire il crumble.

NOTE

- è meglio se viene realizzato il giorno prima e fatto riposare in frigo. Coprire ogni bicchiere con della pellicola per alimenti.

- anche il crumble si può realizzare il giorno prima. Farlo raffreddare e tenerlo al riparo dall'umidità.

24 commenti:

  1. La pannacotta è ottima cara Stefania, ma soprattutto mi hai ricordato che non ho ancora firmato :(( mea culpa... corro!!!

    RispondiElimina
  2. Squisita la panna cotta e tu l'hai resa ancora più ricca!!!

    RispondiElimina
  3. No comment anche io... ma questo dolce mi fa impazzire!! che bonta!!

    RispondiElimina
  4. Certo cosa aggiungere alle tue parole tesoro...è vergognoso!!!Per quanto si debbano rispettare le culture di certi paesi qui si va oltre...i diritti delle donne sono davvero un utopia!!Consoliamoci con la tua panna cotta che come sempre è super deliziosa!!!!Bacioni,Imma

    RispondiElimina
  5. ...se mi dici Montersino...
    Hai ragione, la sua panna cotta è spettacolare, proverò ad affiancare il tuo crumble, perchè sei una garanzia anche tu!

    RispondiElimina
  6. Leggendo gli ingredienti di questa ricetta mi son subito detto: "però, questa sì che mi intriga!"
    Vuoi vedere che anche Nigella o Martha si sono imparate a far i dolci?
    Chi sarà delle due?!?!?
    Poi ho visto di chi è.....ahahahahahah
    Giuro mi è successo proprio così!!

    A questo punto dovrò rifarla!!! :))))

    BaSci, Araba! :* :* :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah! La stessa cosa successa a me appena ho letto questa: http://arabafeliceincucina.blogspot.it/2014/09/teglia-di-verdure-al-forno-con.html
      già rifatta, portata in ufficio oggi nella schiscetta con uova affogate ad accompagnarla. E che è veramente gustosa, leggera e profumata :-)

      Elimina
  7. Povera, ha decisamente ragione..e/ma....
    Non dico altro.

    Pensa che il negozio di Montersino rimane a 40 minutini da casa di mio marito (non so se te l'ho già raccontato ma siamo felicemente sposati, in case diverse e lontane per ragioni lavorative) ed io non ci ho mai messo piede!!!!
    CHE RABBIAAAA

    A me intriga da morire il crumble: ho tutti gli ingredienti, sarò "costretta" a provare ;-)

    RispondiElimina
  8. non mi lego e la provo 'sta panna cotta. E ovviamente firmo :)

    RispondiElimina
  9. Mi piace l'idea di aggiungere il crumble alla panna cotta e ancor più mi piace il tuo modo di parlare delle donne...firmo subito!

    RispondiElimina
  10. Buonooooooooo metterà come tu sai un sostituto dello zucchero sarà buono lo stesso lo voglio provare. Buona giornata

    RispondiElimina
  11. una gran bella versione di panna cotta

    RispondiElimina
  12. La ricetta è deliziosa e non si può non provare.....grazie!!!

    RispondiElimina
  13. Buona buona.....caramello + crumble intriga chiunque!!
    Vado a firmare.....

    RispondiElimina
  14. Che deliziosa questa panna cotta, con questo topping squisito, ne mangerei volentieri un bicchierino ora! Un abbraccio

    RispondiElimina
  15. Una panna cotta che, con il croccante finale, ci piace pure di più! bravissima!!

    RispondiElimina
  16. Proprio la soluzione che cercavo, una nuova veste alla panna cotta che amo anche da sola... ma con crumble e salsina ha certamente una marcia in più;) ps qualche settimana fa ho provato la torta soffice alle fragole che ho sostituito con i mirtilli... una squisitezza unica... la posterò a breve;* bacione stefy:*
    e adesso vado a link per la petizione.. sia mai che nel nostro piccolo possiamo fare qualcosa;)

    RispondiElimina
  17. Ti credo sulla parola, la voglio assolutamente provare!!!

    RispondiElimina
  18. Okay, firma fatta.
    E ora non vedo l'ora di provare questo crumble.
    [panna cotta e caramello hanno già tutta la mia approvazione e acquolina ;) ]

    Buona giornata!

    RispondiElimina
  19. Da giugno??? Ma è follia! Ma tu ne racconti tante di queste follie… vado subito a firmare!
    E la panna cotta??? Vogliamo parlarne??? E ti sei resa conto che è pure naturalmente glutei free??? Sei grande!!!

    RispondiElimina
  20. O_O mamma mia questa panna cotta è da sballo! segno tutto ^_^

    RispondiElimina
  21. Ciao Araba :) . Alla fine ho provato questo crumble. Dopo aver bruciato il primo, steso troppo sottile si è bruciato già in 5 minuti, l'ho rifatto. Il sapore è delizioso davvero. Anzi, irresistibile! Nella crema è rimasto croccante sino al giorno dopo e quello rimasto, nei giorni successivi, abbiamo continuato a mangiarlo a secco :D .
    Devo confessare che in realtà a me l'impasto non è venuto a palline quindi poi cotto è diventato un tutt'uno e l'ho spezzettato io. Comunque superbuono . Non avevo dubbi ;)
    Grazie. Un abbraccio .
    D0lphin ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Strano, forse il burro era molto morbido e si è amalgamato tutto lìimpasto? comunque sia sono contenta che bruciatura a parte sia venuto alla fine tutto bene. Grazie ^_^

      Elimina