giovedì 14 novembre 2013

Muffins glassati al limone e semi di papavero




Ne ho mangiati tanti, in vita mia.
Ma trovare il muffin perfetto è cosa rara.
Che sia morbido e goloso.
Con il giusto grado di umidità.
Che abbia un sapore, piuttosto.
Si, che ne ho assaggiati diversi che mi è parso fossero cartone.
Per questo provo nuove ricette sempre con un certo sospetto.
Quel paio che già faccio, collaudate, mi sembrano sufficienti.
Mi sembravano.
Le indicazioni di Delia Smith per l'esecuzione sono precisissime: pochi ingredienti, si, ma spende più di una riga per ricordare che l'impasto vada girato per al massimo quindici secondi, pena un risultato gommoso e poco appetibile.
Ammonisce che non vada nè girato nè sbattuto, ma piuttosto vada velocemente rigirato per incorporare gli ingredienti solidi con quelli liquidi.
Overmixing is where people go wrong.
Mescolare troppo è dove di solito si sbaglia.
Ed io, religiosamente, eseguo.
Si fanno in un attimo.
Si cuociono in ancor meno.
Aspettare che siano ben freddi per poterli glassare, una sofferenza.
Si, perchè il profumo è così invitante.
Sono anche belli.
Le cupolette perfette.
E tutti quei piccoli pois dei semi di papavero mi fanno tanto Inghilterra.
Anche se a guardare dalla finestra ho la sabbia e non la brughiera.
L'assaggio, una sopresa.
Pensavo al solito muffin.
Invece no.
E' delizioso.
Una morbidezza inaudita.
Il limone.
La crosticina.
Una nuvola.
Da oggi sono decisamente i miei muffins preferiti :)





ICED LEMON & POPPY SEED  MUFFINS
(per 4-5 pezzi)
150 g di farina
un cucchiaino raso di lievito per dolci
la punta di un cucchiaino di sale
buccia grattugiata e succo di 3 limoni
25 g di semi di papavero
un uovo grande
40 g di zucchero di canna (possibilmente fine)
2 cucchiai di latte
50 g di burro

per la glassa
110 g di zucchero a velo
3 o 4 cucchiaini di succo di limone ( me ne è servito poco di più)


Setacciare farina, lievito e sale sollevando bene il setaccio in modo da areare il composto per bene.
In un'altra ciotola mescolare succo e buccia di limone, semi di papavero, l'uovo, lo zucchero, il latte ed il burro fuso ma portato a temperatura ambiente.
Setacciare di nuovo il composto di farina e farlo ricadere nella ciotola con i liquidi.
La doppia setacciatura è essenziale per una buona consistenza e per amalgamare il tutto, visto che dopo non si può mescolare troppo.
Ora con un cucchiaio di metallo velocemente rigirare il composto dal basso verso l'alto: bisogna essere rapidi, massimo quindici secondi!
Ignorare il fatto che saranno presenti ancora dei grumi: la consistenza finale dei muffins sarà perfetta.
Dividere il composto tra i pirottini di carta messi nell'apposito stampo da muffins ed imburrati.
La ricetta prevede che ne vengano quattro, me ne è venuto uno in più.
Cuocere a 200 gradi per 25-30 minuti, i miei erano pronti in 20 quindi controllate.
Quando sono assolutamente freddi possono essere glassati: mescolare lo zucchero a velo con il succo di limone, un cucchiaino alla volta, in modo da ottenere una consistenza spalmabile, non troppo liquida.
Versare una cucchiaiata abbondante di glassa su ogni muffin e livellarla con una spatolina.
Lasciar asciugare la glassa e servire.
Si conservano un paio di giorni purchè chiusi in un contenitore ermetico.




32 commenti:

  1. Buonissimi per iniziare la giornata con la giusta dolcezza!
    bacioni

    RispondiElimina
  2. Ecco, cercavo proprio i muffins perfetti ; )
    ciao Su

    RispondiElimina
  3. Mi fido sulla parola e vado a sbirciare la ricetta!
    Marilù

    RispondiElimina
  4. come ne ruberi uno mia cara...sono troppo curiosa del tuo esperimento!
    ti abbraccio

    RispondiElimina
  5. Sono bellissimi! A me quasi sembra di assaggiarli! :)
    Un bacio!

    RispondiElimina
  6. Se sono buoni quanto belli... non vedo l'ora di provarli!!!

    RispondiElimina
  7. Mi fido!!! prima o poi li proverò!! Grazie

    RispondiElimina
  8. ti credoooo sulla parola !!!!sono bellissimi

    RispondiElimina
  9. Corro a leggere la ricetta....

    RispondiElimina
  10. ok! mi hai convinta, ,li provo :-)
    baci...

    RispondiElimina
  11. Corro sullo starbook a sbirciare :)
    Baci

    RispondiElimina
  12. Il paradiso al solo guardarli!!!

    RispondiElimina
  13. Beh come no crederti con tutte le meraviglie che sforni?
    Vado a dare un'occhiatina, magari qualche idea per un'occasione speciale.....grassie!
    Vale

    RispondiElimina
  14. Stesso gusto questa settimana! :) In versione muffin non vedo l'ora di provarlo :D

    RispondiElimina
  15. Questi ce l'ho in testa da tantooooooo!!!!
    almeno devo provare alla prossima lemon pound cake a sentire l'effetto facendo delle prove su degli stampini monoporzione a parte!!! :D
    Araba cara, mi farebbe tanto piacere se anche tu partecipassi al mio contest sulle ricette più richieste!
    Ho prorogato la scadenza, visto che il lavoro mi ha assorbita al 170% in questi mesi!
    Un abbraccio e a presto, di qua o di la! :)

    RispondiElimina
  16. la glassa al limome sopra li rende ancor apiù perfetti

    RispondiElimina
  17. Sono andata a leggere la ricetta, sono davvero deliziosi!

    RispondiElimina
  18. Cara Stefy prorpio ora me lo sto addentando uno...al primo morso confesso che sono rimasta un incerta, ma poi mi hanno prorpio conquistata!! Grazie x aver testato questa ricetta :-)

    RispondiElimina
  19. FATTI PER IL MIO 18x2+3 ...E RIUSCITISSIMI ;)
    SONO UNA DELIZIA....
    BACI

    RispondiElimina
  20. interessante il tuo blog! ti seguirò con piacere .... buona giornata :-) mariaida

    RispondiElimina
  21. sono una tonta se non ho ancora capito cos'è starbooks? ne vedo parlare in tanti blog famosi!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Starbooks è il blog del progetto omonimo: un gruppo di blogger testa un libro di cucina ogni mese, postando i risultati qui http://starbooksblog.blogspot.com/

      Ciao!

      Elimina
  22. molto interessanti, li voglio provare visto che sono alla ricerca della ricetta dei muffins perfetti!
    complimenti anche per il progetto Starbook mi sembra una cosa geniale!
    ciao
    A presto
    Arianna

    RispondiElimina
  23. Io li ho fatti ma il pubblico ha detto che sanno troppo di limone.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo siano per veri amanti del limone...o mi viene da pensare che i miei limoni arabi siano meno forti e pungenti di quelli italiani :)

      Elimina