giovedì 3 ottobre 2013

Pane...magico!




Magia, che parola abusata su queste pagine.
C'è tutta una serie di ricette che la prevede addirittura nel titolo.
Torte magiche, tanto per citarne una.
Che pretese.
Eppure non so come chiamare quello stupore davanti a ciò che sembra impossibile.
Non potevo non tuffarmi a pesce, quindi, su una delle ultime ricette apparse sullo Starbooks ad opera di La Roby.
Cos'è lo Starbooks?
Beh, un po' una magia anche lui.
Altrimenti come lo chiamereste quello che fa funzionare un gruppo di blogger sparse, nel vero senso della parola, per il mondo, che ogni mese spulciano un libro di cucina (che no, non ci viene regalato come mi è stato chiesto: li compriamo a nostra insindacabile scelta ;) per vedere se mantiene le promesse?
Perchè diciamolo, i libri di cucina promettono tutti qualcosa.
Delle più disparate
Di farti diventare uno chef in mezz'ora.
Di farti cucinare un pasto completo in quindici minuti.
Chi più ne ha più ne metta.
Beh, mica le mantengono sempre ;)
Qualcuno si, di tanto in tanto, come capitato con l'ultimo test di settembre: River Cottage Veg Everyday di Hugh Fearnly Whittingstall.
Che poi diciamolo, nella versione inglese questo pane mica si chiama così!
E' il nome dato nella libera interpretazione della versione italiana, e amen.
D'altronde oltre che santi e navigatori saremmo pure poeti, no? 
Un po' un incrocio tra un naan ed una piadina, questo pane è buonissimo e se lo assaggiate non ne potrete fare più a meno: si cuoce in una manciata di minuti, non bisogna accendere il forno e prevede pochissimi ingredienti che, sono certa, avete già tutti a casa.
L'autore del libro con lo stesso impasto fa pizze, focacce ed addirittura grissini: sperimenterò.
La ricetta funziona alla grande: attaccatela al frigo! ;) e se ne va, fuori concorso, allo Starbooks Redone di questo mese, che ora dura due settimane e  prevede un premio bellissimo: date un'occhiata e lanciatevi!







MAGIC BREAD DOUGH
da River Cottage Veg Everyday di Hugh Fearnley-Whittingstall
per 8 pezzi


500 g di farina (metà normale, metà Manitoba se la trovate)
325 g di acqua tiepida
un cucchiaino e mezzo di sale
un cucchiaino di lievito di birra disidratato (oppure 15g di quello fresco)
un cucchiaio di olio extravergine d'oliva


Mischiare le due farine (o la farina, nel mio caso) in una ciotola con il sale e il lievito di birra mescolandoli.
Aggiungere l'olio e l'acqua tiepida mescolando con le dita, quindi appena il tutto sta insieme versarlo sul piano da lavoro leggermente infarinato e impastare per almeno cinque/dieci minuti, finchè liscio.
L'impasto è molle, resistete ad aggiungere farina, diventerà meno appiccicoso man mano che lo impastate.
In alternativa potete far fare tutto il lavoro all'impastatrice, se l'avete.
Ungere leggermente il panetto ottenuto e metterlo a lievitare in una ciotola coperta con un panno da cucina finchè raddoppia di volume, tra una e due ore a seconda della temperatura ambiente.
Riprenderlo quindi, sgonfiarlo e dividerlo in otto pezzi.
Stendere ciascuno in cerchi di circa 3mm di spessore, e lasciarli riposare coperti per cinque minuti.
Scaldare una padella a fondo spesso finchè ben calda e cuocere i pani uno alla volta per due minuti, più o meno su un lato, finchè appariranno delle bolle in superficie.


Girare e cuocere dall'altro lato per circa un altro minuto.
Servire tiepido.

NOTE

- se volete conservarli avvolgere i panini ancora bollenti in un panno da cucina, e saranno ottimi per 24 ore.

- i panini cotti e raffreddati possono essere surgelati.

- lo ha provato con successo anche Serena qui! :)

57 commenti:

  1. Ciao Stefania. Mi chiedo se c'è qualcosa di più buono del pane??? Io e soprattutto mio figlio vivremmo di solo pane, se non fosse per la dieta....mannaggia...

    RispondiElimina
  2. Ricetta attaccata al frigorifero!
    Mi sembra ottimo per quando ho dimenticato di comprare il pane (o torno che i panifici sono già chiusi).
    E poi mi ricorda tanto la spianata sarda (che però si cuoce sulla pietra del forno a legna).
    È visto che i miracoli come essere umani non ci sono concessi, usiamo pure la magia culinaria :)
    Baci Leo

    RispondiElimina
  3. Di questo autore ho "Il vegetariano gourmand" Di cui ho sperimentato poco, ma il libro mi piace moltissimo per la sua veste grafica. Spesso compro i libri di cucina più per un fatto estetico che di contenuti...non sono una brava foodblogger ahahahahah!
    Per fortuna ci sono le persone serie come voi che le ricette le provano e ci sanno dire se sono valide!! E' un servizio utilissimo almeno per le sbadate come me :)
    Questo pane furbo è l'ideale per quando ti ritrovi senza, come dice qua sopra Mr. Tatin!!
    Ciao!! A presto ;)

    RispondiElimina
  4. mi viene proprio voglia di provare a farlo!

    RispondiElimina
  5. io adoro le tue ricette furbissime o magiche ...e anche questa va di corsa tra quelle da provare!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  6. La parola magia mi piace tanto quindi segno subito questa ricetta semplice ed utile per quando si rimane senza pane.
    Baci
    Enrica

    RispondiElimina
  7. Solo a guardarli mi è venuta l'acquolina in bocca.
    Devo prvare assolutissimamente!!!
    In effetti ce li vedo benissimo come base per una pizza per veloce ed estremamente furba...una dell'ultimo minuto per intenderci ;-)
    Poi ribadisco che le tue ricette sono magiche, veloci, furbe, senza, ... e chi ne ha più ne metta e soprattutto riescono sempre, a differenza dei libri di cucina degli chef più rinomati ^_^

    RispondiElimina
  8. se resistono 24 ore alle bocche fameliche che ho in casa, quella di surgelargli è un ottima idea

    RispondiElimina
  9. Di Whittingstall aprezzo soprttutto il serial tv "River cottage" perchè nelle varie puntate si è sempre battuto per una dieta più sostenibile. In poche parole: non bisogna per forza diventare vegetariani, ma da vegetariani si campa benissimo. Poi da quando ho visto la sua puntata su come allevano i polli al Tesco sono diventata una devota del free range! Elena

    RispondiElimina
  10. Ottima ricetta da provare assolutamente!

    RispondiElimina
  11. Ciao Stefania :) Questa ricetta mi ispira troppo, devo provare assolutamente! Già lo immagino con del buon prosciuttino crudo :D :P Complimenti e un bacio, buona giornata! :**

    RispondiElimina
  12. Di sicuro proverò il tuo pane magico cara perchè mi fido ciecamente e vado a sbirciare di la:D!!Bacioni,
    Imma

    RispondiElimina
  13. mi era sfuggita, grazie mille!

    RispondiElimina
  14. Ricetta assolutamente da provare. Fa venire voglia di piegarlo in due ed infilarci dentro un bel po' di prosciutto!!!

    RispondiElimina
  15. Ad un certo punto mi son visto l'impasto appiccicato al frigo, questa sarebbe stata una vera magia :-) Poi ho capito^^
    Qui si sfornano solo magie.

    Fabio

    RispondiElimina
  16. Anche la mia piccola bimba mi prepara la torta magica!!! Ahah!
    Questo pane mi ricorda molto le spianate sarde!
    Proverò a farlo!
    Magari già stasera!
    Ciao

    RispondiElimina
  17. Che bontà...da provare assolutamente! :)

    RispondiElimina
  18. Uh!
    Ma sai che io faccio una cosa simile ma senza il lievito a cui ahimè sono intollerante.
    Che bella la magia eh :D

    RispondiElimina
  19. Mi sa tanto che sei tu ad essere un po'magica, con il tuo bel modo di raccontare, provare e entusiasmarti per i cibi che cucini!!è sempre un grande piacere leggerti (e ovviamente replicare i tuoi esperimenti!)....

    RispondiElimina
  20. ohhhh ma che carina che mi hai "taggata" nelle note <3 <3 <3
    della serie... finché non vedo non credo... appena ho visto la ricetta ho dovuto provarla... e ne sono rimasta davvero entusiasta!! ricetta di pane salvacena per quando resti senza pane!!

    Un bacione carissima :*

    RispondiElimina
  21. Questa ricetta era già in pole position tra quelle di Hugh... e alla magia non si può resistere!

    RispondiElimina
  22. Ma sai che questo pane lo faccio già da tanto (ed in quantità industriali visto che si congela benissimo e si scongela velocemente, e, perchè il mio compagno è siriano) e mi trovo benissimo, secondo me è ottimo con i salumi, arrotolato, in questo modo nessun gusto sovrasta l'altro.
    Comunque proponi sempre ricette di sicura riuscita e facilissime, baciiiii

    RispondiElimina
  23. Lo faccio da anni quale mio esperimento personale che mi ha salvato parecchie cene... ed è squisito!!! E se riesce a me è davvero magico....
    UN bacio, Tatiana

    RispondiElimina
  24. Ne faccio spesso una versione simile cotta sulla piastra ed è buonissimo!!!!!:) e velocissimo!! un bacione!!!!

    RispondiElimina
  25. Li proverò bellissimi!
    Un'abbraccio !!

    RispondiElimina
  26. Bhe, certo non si può negare, un po’ magica lo sei, mi stupisci sempre!E poi io adoro la magia, ce ne fosse un po’ di più in questo pazzo mondo!Un bacione e buon giovedì <3

    RispondiElimina
  27. L'altra sera ho provato una cosa simile.. una voglia matta di piadina e ovviamnente in casa non l'avevo.. acqua, farina e sale ed è uscita una cosa buonissima!! la prossima volta però provo questo con il lievito sarà ancora più buona!!

    RispondiElimina
  28. Si si Stefania tu sperimenta e poi facci sapere. Intanto io mi sono annotata questa ricetta magica e la farò al più presto perchè i miei figli amano molto questi pani. Grazie mille anche per la tabella di conversione che hai pubblicato pochi giorni fa è utilissima perchè in effetti capita molto spesso di doversi confrontare con cup, stick e misure varie..... Grazie mille e a presto.

    RispondiElimina
  29. Se riesce anche gluten free, potrò dire che è davvero supermagico...provo e ti dico!
    Un abbraccio, Ellen

    RispondiElimina
  30. Ottimo questo pane magico salvo la ricetta, aspetto con trepidazione le tue sperimentazioni !!!!!!
    Un caro saluto :-)))

    RispondiElimina
  31. Assomiglia davvero al pane Naan indiano. Mi ispira un sacco soprattutto perche' non richiede l'accensione del forno! Secondo me deve essere perfetto con squaquerone e rucola o una bella spalmata di nutella :-D

    RispondiElimina
  32. Da te non potevo che aspettarmi una proposta così strepitosa!!
    Avevo fatto e gustato il pane indiano di mia cognata, il chapati, e questa tua versione con il lievito me la papperò di certo perché penso sia ancora più gustosa!!!

    RispondiElimina
  33. Altra ricetta da appuntare!! gnammy!!

    RispondiElimina
  34. Chissá se si può usare il lievito madre...comunque di sicuro li proverò...grazie Stefania!!!

    RispondiElimina
  35. Chissá se si può usare il lievito madre...comunque di sicuro li proverò...grazie Stefania!!!

    RispondiElimina
  36. tutto quello che posti te è magia e questo lo provo :) grazie chery :)

    RispondiElimina
  37. Buono !! e divertente da fare con le mie bambine , per una merenda sana !!

    Vale e Sabri

    RispondiElimina
  38. woh!!!! quanto mi piace questo pane, davvero salvezza all'ultimo minuto si puo' dire!

    RispondiElimina
  39. O_O proprio magico, come te amica mia!! ^__*

    RispondiElimina
  40. Nooooooooooooo NON CI CREDERAI! A parte le dosi che non peso e vado ad occhio (e lì, nonostante la presbiopia mi sa che ci siamo!) Questo è ne più ne meno il procedimento che uso io per quando mi manca il pane ed ho voglia di Piada.
    Ma TU sei la FATA..... io la STREGA....
    Nora

    RispondiElimina
  41. Anche io uso , più o meno, le stesse proporzioni, ma poi procedo con la cottura tradizionale al forno, proverò a cuocere i miei panini in padella! ;)

    RispondiElimina
  42. Appena salvata la ricetta, mi hai fatto venire una curiosità riguardo questo pane magico che lo voglio fare. Di solito in casa prepariamo la piadina almeno un paio di volte a settimana, ma domani se riesco mi cimento con questa delizia.
    Baciotti da Sabrina&Luca e buon fine settimana

    RispondiElimina
  43. amo queste tue magie, anche quando non sono tue. ti rispecchiano. e so già che non potrò fare più a meno di questo pane!!!

    RispondiElimina
  44. Salvato tutto e attaccato al frigo! No, il libro no, ma lo cercherò sicuramente, e adesso vado a vedere lo Starbooks Red One. Dopo essermi intufolata nel MTC, non posso perdermi questo! Ciao, dal piovoso Piemonte!!

    RispondiElimina
  45. Ho già visto questo pane nello Starbooks, ed è già lì segnato. Ora non posso che rifarlo!!

    RispondiElimina
  46. Questo pane lo facciamo speso a casa!!! è strabuono, semplice, veloce, sfizioso!!! che dire...ne mangerei a volontà!!

    RispondiElimina
  47. Proverò a farlo. L'avevo già visto dalla Roby e mi aveva incuriosito, è una sorta di naan con il lievito mi pare. Ottimo!

    RispondiElimina
  48. è bellissimo! proverò con la farina Gf, grazie :-D

    RispondiElimina
  49. Li proverò!!! Adoro le tue magie!!! Ho gia' attaccato al frigo la ricetta :-)

    RispondiElimina
  50. Mi piace proprio questo Pane...soprattutto il fatto che si possa anche congelare!
    Se Passi da Me c'è Posta per Te :))
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  51. Magia sarà anche un termine abusato, ma... in alcuni casi, come in questo, è assolutamente insostituibile! Ne prendo una fetta al volo!

    RispondiElimina
  52. stefania già salvata da sperimentare

    RispondiElimina
  53. e per chi non ha la padella a fondo spesso? :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Usa una normale padella antiaderente, testato e viene ;) solo fai molta attenzione alla cottura ;)

      Elimina
  54. Grazie bellissima idea ^____~

    RispondiElimina