mercoledì 14 novembre 2012

Starbooks di Novembre 2012: Cuori glassati alle mandorle






Natale quando arriva, arriva.
Anche dove fa sempre caldo.
Dove non si può festeggiare.
Dove è illegale.
E forse ci arriva di più che altrove, per tutti i motivi di cui sopra.
Difficile entrare nello spirito se si gira in shorts e maniche corte, forse, e soprattutto se il 25 Dicembre è per molti, da queste parti, un normale giorno lavorativo.
Ma non si demorde.
E si fa l'albero scampato ai controlli, si mangiano i panettoni con trentacinque gradi all'ombra.
Si fa quel che si può, compresa la crema al mascarpone per accompagnarli ;-)
Figuratevi quindi la gioia appena la decisione per il libro dello Starbooks di Novembre 2012 è diventata definitiva: Scandinavian Christmas di Trine Hahnenamm!
Foto che definirei magiche, certo se si intitolasse Arabian Christmas non avrebbe lo stesso appeal: renne, neve, vin brulè...tutto quello che fa Natale nel nostro immaginario.
Ed una serie pressocchè infinita di preparazioni a tema, alcune dai sapori familiari, altre meno.
I biscotti da appendere mi hanno sempre attirato.
Fanno libro di fiabe.
Racconti davanti al camino di mio nonno quando ero piccina.
Non siamo mai riusciti a vederne appesi, che troppi golosi hanno sempre girato nella mia famiglia.
Tempo di recuperare.
Impasto, taglio, buco e cuocio.
Che profumo, mamma mia.
Talmente inebriante che non mi stupirei di vedere una renna dalla finestra, invece dei soliti cammelli.
Resisto, caldi sono fragili.
La glassa, uhm, non sono tanto brava con queste cose.
Ma una frase del libro mi ha colpito: l'autrice esorta a non ricercare la perfezione, cuocendo i biscotti. Bisogna divertircisi.
Obbedisco.
Non importano le macchie, le sbavature.
Li appendo appena asciutti.
Sono incantata.
Ed ho capito.
Nessuno oserà mangiarli.
E' la magia di Natale :-)

Bugia, qualcuno ogni tanto scappa dalla decorazione: beh, sono troppo buoni oltre che belli. Durano moltissimo tempo e sono un'ottima idea per essere regalati.
La ricetta funziona indubbiamente, a patto di avere qualche conoscenza di base della lavorazione di questo tipo di impasto burroso: i biscotti vanno fatti riposare in freezer prima della cottura, o non terranno la forma, e di questa indicazione non c'è traccia.
Anche il numero di biscotti indicato nel libro è piuttosto approssimativo dato che non viene specificata la misura dello stampino, ma  probabilmente sono pedanterie della sottoscritta...
Solo un'esortazione: fateli, sanno proprio di festa oltre ad essere di un buono esagerato!

Ed andate a curiosare tra le altre ricette testate dal resto della banda dello Starbooks, questo mese orfana della Gaia Celiaca che si prende una piccola pausa (ma ti aspettiamo, eh!):


Menu Turistico con Pepparkakor
Vissi di Cucina con Hallon Cookies
Ale only Kitchen con Spiced Christmas Cake
Le chat egoiste con  Red Cabbage
Arricciaspiccia con  Meatballs and Pickled Beetroot 
La Apple Pie di Mary Pie con  Apple Aebleskivers 
Andante con Gusto con  Brown Cookies








ICED ALMOND HEARTS
per circa 40 biscotti non troppo grandi

200 g di zucchero semolato, meglio se tipo zefiro
200 g di farina
200 g di burro freddo
75 g di farina di mandorle
un uovo intero

per la glassa

150 g di zucchero a velo
un albume, o poco più
colorante rosso per alimenti

Mescolare in una ciotola farina, zucchero e farina di mandorle. Aggiungere il burro ben freddo tagliato a pezzettini e sfregare con le dita in modo che si intrida con il composto secco fino ad ottenere un composto di grosse briciole.
Aggiungere l'uovo intero e lavorare con la punta delle dita solo il tempo necessario a far si che il tutto stia insieme. Non impastare!
In alternativa tutto il procedimento si può fare nella planetaria con il gancio a K.
Avvolgere l'impasto ottenuto nella pellicola e mettere in frigo per almeno un'ora ( o una notte, se non avete tempo!)
Stendere piccole porzioni di impasto alla volta su una superficie infarinata ad uno spessore di circa 4 mm e tagliare tanti cuori da adagiare immediatamente in teglia coperta da carta forno.
Praticare un foro in ognuno, ho utilizzato una cannuccia.


Mettere le teglie con in biscotti in freezer per cinque, dieci minuti prima della cottura: questo fa si che tengano meglio la forma ( suggerimento mio, fidatevi!)
Cuocere quindi in forno preriscaldato a 200 gradi per circa cinque minuti ( qualche minuto in più nel mio forno) o comunque finchè i bordi risulteranno coloriti ma i biscotti ancora chiari.
Tirare fuori dal forno e non toccarli assolutamente: sono fragili da caldi e rassodano raffreddandosi.
Far raffreddare completamente e colorarli con una glassa fatta mescolando lo zucchero a velo con l'albume e il colorante fino ad ottenere una consistenza fluida.
Far asciugare minimo quattro ore dopodicheè è possibile usare i biscotti per decorare l'albero, la casa...oppure conservarli in un contenitore ermetico.

NOTE:

- i biscotti durano anche tre settimane, testato! Ottimi quindi per essere regalati.

- attenzione: sono talmente buoni che potreste trovarvi con l'albero spoglio in men che non si dica...

- prestare attenzione alla lavorazione: scaldare il burro comprometterebbe la fraibilità del risultato finale, come anche non refrigerare i biscotti prima della cottura.




94 commenti:

  1. Buoniiiii ci credo che ogni tanto qualcuno sparisce!!!!

    RispondiElimina
  2. Avevi ragione: mi ispira proprio questo libro! Poi se si parla di natale, io soccombo e vado in trance :) Va bè, vuol dire che il libro di Martha avrà presto compagnia!
    La frolla con le mandorle dev'essere squisita e la foto della collana di biscotti fa subito magia :)

    RispondiElimina
  3. Ciao! eh si, ma secondo noi il natale è lo spirito , l'atmosfera, più che le giornate previste da calendario!
    con questi cuoricini iniziamo benone: dolci, friabili e con una glassa color....rosso Natale :)
    un bacione

    RispondiElimina
  4. Che belli, è un peccato mangiarli!
    Certo che i miei bimbi non si farebbero problemi, anzi!!!
    Un abbraccio. Stefy

    RispondiElimina
  5. Sono carinissimi, fanno proprio Natale, complimenti!
    Voglio proprio provare quest'esperienza di passare un Natale al caldo e l'anno prossimo spero di riuscirci.
    Ti auguro una bellissima giornata!
    Baci

    RispondiElimina
  6. Sono proprio perfetti per i miei regali di Natale!! Oltre ai miei molinetti farò anche questi! Grazie, e vedrai che ti aiuteremo anche noi a sentire lo spirito natalizio, da qui a Natale sui nostri blog credo che sarà molto presente!! Un abbraccio

    RispondiElimina
  7. Meraviglia! Meraviglia!
    Questa sì che è un'idea grandiosa!
    Le mie amiche apprezzeranno :-)
    Grazie per la ricetta....sempre grande fonte di idee!!

    RispondiElimina
  8. guarda, capita soprattutto in pasticceria di sbagliare per indicazioni sommarie. bene che hai sottolineato le "omissioni".
    per natale mi sembrano ottimi.
    irene

    RispondiElimina
  9. Troppo belli! Voglio provarli per Natale!
    Ti farò sapere! :)
    Un bacione!

    RispondiElimina
  10. Che belle le collane di biscotti!! *___*
    Con i cuoricini, è bella anche per S.Valentino!
    Tanto, illegale uno illegale l'altro, va bene sempre!

    RispondiElimina
  11. E' si, sono proprio carini. Io l'anno scorso li ho fatti da attaccare all'albero di Natale ma non erano così tutti rossi...quest'anno mi rifarò

    RispondiElimina
  12. Ahhhh...ma non avevo visto che erano fatti con la farina di mandorle: si spiega tutto e soprattutto la loro bontà. Devo andarmi a ricercare perché in moltissime ricette nordiche la mandorla ed il marzapane la facciano da padrone, quando questo fruttino arriva dal sud del mondo...mumble mumble. In ogni caso, questi biscotti sono davvero evocazione della festa e della gioia natalizia. Bravissima come sempre ed i tuoi consigli sono preziosi. Un abbraccio, Pat

    RispondiElimina
  13. carinissimi!! Se non fossi la prima golosa della casa, li farei!

    RispondiElimina
  14. Tesoro questi biscotti sono l'ideale per il mio contest quindi ti aspetto!!Un bacione,Imma

    RispondiElimina
  15. ciao Stefania, ma lo sai che questa notte ti ho sognata? Veniva a casa mia a fare aerobica ed eri alta più di due metri.
    Giuro che ieri sera ho mangiato leggero :-)

    RispondiElimina
  16. Con questa foto mi fai venire in mente l'Olanda, accidenti che nostalgia!!!
    Devo ancora leggere il post e tutti gli arretrati, ma sono passata per darti un bacioneeeee :-)

    RispondiElimina
  17. ciao cara Araba, tanti auguri, anche se era ieri la data del tuo primo post...
    questi biscotti sono una meraviglia.
    a presto con mio post dedicato a te la prox settimana! ;-)
    ciao!
    Valeria

    RispondiElimina
  18. Bellissima idea.... potrei cambiare la mia ricetta per i biscotti di natale, adesso...

    Buona giornata!

    RispondiElimina
  19. Sai che io farei il Natale con il caldo?! Ho sentimenti contrastanti con il Natale l unica cosa spero passi velocemente ...
    Però i biscotti li posso fare amo i cuori:)

    RispondiElimina
  20. Belliiiiiii, durano 3 settimane?? altra ricetta da inserire tra le tante che devo fare per Natale!!

    RispondiElimina
  21. Non amo particolarmente le feste, ma ai dolci natalizi non resisto!!! I tuoi biscottini sono davvero magici!!!
    Un bacione grande!!!!

    RispondiElimina
  22. Che biscottini fantastici!!! Che dire, io questo libro lo adoro già... Gnomi, elfi, renne e Babbo Natale, cammelli.... Va bè, l'importante è l'atmosfera!!! Bellissimi, grazie!!!

    RispondiElimina
  23. ottima idea in arrivo per il natale, tutto sommato è la festa della famiglia si può festeggiarlo tutti

    RispondiElimina
  24. questi biscotti fanno proprio Natale! devo dirti però che è un po' strano vederli accanto all'immagine del deserto con i cammelli, le due foto sono vicine eppure sembrano così lontane!
    io vivo in Germania e aspetto con ansia l'arrivo della neve che secondo me è lo sfondo perfetto per questa festività, ma probabilmente il mio è un punto di vista piuttosto superficiale! In fin dei conti l'atmosfera del Natale è quella che si deve respirare in casa, ovunque questa si trovi, tanto in Lapponia, quanto nel deserto! seguirò con piacere i prossimi appuntamenti con questo libro, a presto e buona giornata!

    RispondiElimina
  25. Che meraviglia.. saranno sublimi questi biscottini.. Complimenti cara!

    RispondiElimina
  26. Belli così appesi! rendono proprio l'idea del Natale! grazie per le note, per il riposo in frigo che in effetti ci sta sempre per questi tipi di impasti burrosi.
    Mi hai talmente incuriosita che li proverò a fare con i bimbi.
    bacioni!!

    RispondiElimina
  27. A volte quando leggo certe ricette imprecise e approssimative mi domando chi le scriva e sono anche pagati...i tuoi suggerimenti sono ottimi e sicuramente necessari per la riuscita di questi ottimi biscotti! Bacioni! P.S. Oggi scrivendo le dosi per il pds mi son sentita molto te ,ahaha!

    RispondiElimina
  28. Penso che mi mancherebbe proprio il freddo e a volte la neve a Natale......ma dai, dici bene tu, se mangi uno di questi biscotti e chiudi gli occhi, potrebbe arrivare una renna monella che è scappata a Babbo Natale per venire a mangiare uno di questi biscotti!! Sono belli!!...e ,se uno ci crede, Natale è dentro di noi.
    ciao

    RispondiElimina
  29. davvero carini...ci faccio un pensierino per natale!
    bacioni

    RispondiElimina
  30. Che meraviglia... e l'idea di appenderli è deliziosa, specie questi che sono colorati: a prescindere dalla fiducia che potrei (notare il condizionale) riporre nel figliolo golosotto probabilmente rischio di trovare il cane appeso all'albero....però (se riesco ad acquistare il fornoper tempo) ci vorrei provare, sono irresistibili!

    RispondiElimina
  31. l'idea della ghirlanda di biscotti è bellissima.... mi sa che ti rubo l'idea :)

    RispondiElimina
  32. Araba, belli i biscotti natalizi ma..mi ero persa il post sul give away! Mi...attrezzo subito di meningi (!!) e partecipo!:-)
    Cinzia

    RispondiElimina
  33. Forse per voi il Natale diventa qualcosa di davvero sentito e voluto, noi finiamo col farci distrarre dal consumismo e perdiamo quello che è il vero significato...non conosco la tua storia,sono capitata qui per caso,
    ma senz'altro la tua è una scelta coraggiosa....
    Biscotti meravigliosi...

    Un abbraccio
    Monica

    (fotocibiamo)

    RispondiElimina
  34. Dei tuoi consigli mi fido! Il mio albero sarà spoglio in tempi brevissimi... :-)

    RispondiElimina
  35. Ci vorrebbero proprio questi biscotti per il mio albero. Mio nipote (3 anni) è sempre sconvolto davanti al nostro albero perchè le decorazioni (che ha fatto suo padre quando aveva la sua età) oramai stanno cedendo. Ed è difficile (anche se divertente) spiegargli il concetto di "rotto" (per lui tutto si aggiusta). Quindi credo che i biscotti sarebbero un valido sostituto. Elena

    RispondiElimina
  36. Sì, in effetti mi sa che tra le dune l'atmosfera natalizia è un po' difficile da ricreare, soprattutto se decorare casa e giardino non è tanto ben visto dai muttawa... Ma i tuoi biscotti sono favolosi, mi sono innamorata appena li ho visti su FB, ma poi mi sono ricordata del mio moothcat e dei suoi salti a zampe spiegate, stile uomo vitruviano e ho capito che quest'anno anche a Firenze sarà difficile realizzare un White Christmas...

    RispondiElimina
  37. molto invitanti! Mi sembra ottima idea anche a farli come regali! Aspetto le prossime ricette:-) Dessi

    RispondiElimina
  38. stefy sono meravigliosi...credo che li rifarò prestissimo!!!

    RispondiElimina
  39. Io non so perchè cara ... ma il Natale lo farei anche volentieri al caldo ...
    E' vero si perde l'immagine classica della neve, del caminetto acceso ... ma parliamoci chiaro ... a me andrebbe bene anche essere in giro per il giardino con il costume, fare un bel barbecue, mangiare all'aperto facendo una bella tavolata in stile ferragosto e nel caso indossare in testa un cappello da Babbo Natale, no?
    Ad ogni modo questi biscottini sono davvero bellissimi e decorativi e spero di riuscire a fare qualcosa del genere per questo Natale che arriva.
    Un bacioneeee

    RispondiElimina
  40. fantastica e precisissima come sempre!!!le tre settimane sono un'indicazione magica!!!!!
    baci

    RispondiElimina
  41. Leggerti è bellisimo, sempre, imparo e spesso rimango attonita...non mi pronuncio oltre.
    Sono felice che si sia scelto questo libro se ti permette di vivere più serenamente un giorno così bello...
    I biscotti?! bellissimi e i tuoi consigli indispensabili!
    Ti abbraccio dolce Stefy!

    RispondiElimina
  42. Che emozione! Ho visto un pezzetto della tua cucina :o)

    RispondiElimina
  43. Non so come fai a vivere senza l'atmosfera natalizia..a me peserebbe tantissimo!! Sicurametne questi biscotti aiutano a ricrearla :D!
    grande Stefy...sei unica:)!

    RispondiElimina
  44. Io dico che sono perfetti e troppo buoni per lasciarli appesi all'albero :D
    E'sempre un piacere leggerti! :-)

    RispondiElimina
  45. ti leggo sempre con grande piacere e questa ricetta poi... adoro le mandorle, ma non digerisco il burro cotto. margarina?!?! o mi uccidi?

    RispondiElimina
  46. meravigliosi! anche da me non ce l'hanno fai fatta ad essere appesi per questione di golosi....
    pero quest'anno ci provo... immagina un cammello travestito da renna... vedrai che Natale! ;) ma spiegami cos'è questa storia dello Sytarbooks... curiosa io!

    RispondiElimina
  47. Mi state facendo venire una volgia di natale che non ti dico!!!
    belli, belli, belli questi cuoricini da appendere!

    RispondiElimina
  48. Bellissimi questi biscotti!
    Molto natalizi o molto San Valentino che... lì dove sei se non c'è Natale figuriamoci San Valentino!?
    Auguri per il compleanno del tuo blog di cuore...
    Brava Stefy!
    Laura

    RispondiElimina
  49. Ma che carini... I papparkor o come si chiamano li so fare: ho una cognata svedese.

    RispondiElimina
  50. Sono bellissimi Stefania!!
    Ma sai che sei brava?...non riesco ad immaginarmi il Natale al caldo, mai passato se non in mezzo alla neve...temo che non mi verrebbe nemmeno da tirare fuori l'albero..mah? esperienza da provare ^_^..
    Mi sono copiata subito la ricetta e li preparo anch'io!!!
    Un abbraccio! Roberta

    RispondiElimina
  51. Mamma già con le preparazioni di Natale... e io che mi sentivo avanti a pensare di fare il panettone hahahahaah

    RispondiElimina
  52. Ciao Stefania,
    copio subito questa ricetta e faccio tesoro dei consigli...mi sto cimentando in queste ore con glasse varie che scappano da tutte le parti, frolle diverse dalla mia che risultano troppo dure...non so se riuscirò a fare qualcosa per Natale! Così, l'esortazione alla non perfezione mi dà qualche speranza!!!
    P.S. così appesi sono bellissimi

    RispondiElimina
  53. Che belli!!! Li proporrò alle mie "ragazze" della casa di riposo, questi riescono sicuraemnte a farli :O)
    Un baciotto

    RispondiElimina
  54. Ciao, sono bellissimi mi ricordano gli alberi che addobbavo da piccola con caramelle e biscotti, a quel tempo riuscivo anche a resistere e non mangiarli, oggi non ne sarei sicura!!!
    Vale

    RispondiElimina
  55. Interessante il fatto che durino anche tre settimane..... , ma un Natale dalle nostre parti non ti capita mai di passarlo??? Baci, Flavia

    RispondiElimina
  56. Ciao Stefy, i tuoi biscotti sono adorabili,stavo pocanzi dicendo a Ema che questa storia dello starbooks mi prende troppo e i vostri libri sono sempre originali!
    Ah dimenticavo, ho letto in giro tra i blog un tuo commento che diceva che non vinci mai niente! Beh passa da me questa volta hai vinto qualcosa! Ti aspetto Angela

    RispondiElimina
  57. Bellissimi! :D Voglio farli, assolutamente! :D Bello lo Starbooks di questo mese, mi sta facendo respirare un po' d'aria natalizia perché finora proprio zero, eh... Un bacione e complimenti :)

    RispondiElimina
  58. La fotografia per quanto scattata a 35° in un luogo piuttosto ricco di sabbia ha in sè l'essenza del Natale. la ricetta mi piace, grazie per le dritte che aggiustano la preparazione :)

    RispondiElimina
  59. Quante belle cose state preparando per lo star book!! e ottimi i biscotti. Però qualche dolcetto arabo natalizio ce lo devi propinare!!!!!

    RispondiElimina
  60. romanticissimi biscotti per un natale ancora più...caldo! ottimi! complimenti!

    RispondiElimina
  61. sono bellissimi!!! l'idea della cannuccia te la copio all'istante :)))
    bacioni

    RispondiElimina
  62. Troppo carini! Certo che il Natale vissuto là deve essere tutto un programma è :-) Bacioni cara!

    RispondiElimina
  63. Sono a dir poco incantevoli, ma anche nella mia famiglia girano troppi golosi .....

    RispondiElimina
  64. Veramente carini...poi con quella glassa rossa!!

    RispondiElimina
  65. è vero. Natale è sempre Natale
    e la mia omonima gia' ci manca!
    :-)

    RispondiElimina
  66. Seecondo me, se alla dogana distribuisci un po' di questi cuoricini, ti fan pure passare il presepe vivente, guarda...:-)

    RispondiElimina
  67. Cavoli, Natale è dietro l'angolo e non me ne sono neppure accorta...
    Da quando sono mamma ho sempre dedicato i giorni prima della festività alla preparazione dei biscotti di Natale ( alcuni da regalare ad amici e parenti ed alcuni per Babbo Natale che deve rifocillarsi durante il viaggio...poverino), ma negli ultimi anni i festeggiamenti sono sempre stati un inno al nervosismo, ai dissapori familiari ed in alcuni casi all'ipocrisia....
    Quest'anno mi sono ripromessa che chiunque avrà da dire non verrà minimamente ascoltato e darò spazio solo alla MIA famiglia (i miei bambini, mio marito ed io)e come disse un cantante TUTTO IL RESTO E' NOIA ^_^
    Tutto ciò premesso per comunicarti che ricominceremo a fare i biscotti con una nuova ricetta...questa ricetta.
    Perchè il Natale è famiglia, il Natale è stare insieme nonostante le difficoltà, i problemi ed i dissapori, ed in alcuni casi i 42 gradi, i cammelli e l'illegalità..
    Grazie Stefania

    RispondiElimina
  68. Farina di mandorle....da me è introvabile...come quella di nocciole del resto.....come posso fare?.....trituro semplicemente delle mandorle?
    Complimenti per le tue ricette e per la tua persona!!!
    Tina

    RispondiElimina
  69. bellissimo il natale al caldo ... ma dove si può festeggiare!!!

    RispondiElimina
  70. me la ricordo la storia dell'albero TRAFUGATO
    e mi immagino che ora il vostro amico sia alle prese con la stessa serie di vendite illegali.... o lo hanno già preso???? ; )

    RispondiElimina
  71. Buoniiiii! E perfettamente natalizi!!!! Qui sparirebbero subito :-) Baci

    RispondiElimina
  72. Ho apprezzato molto questo post sincopato, forse perchè l'avrei scritto indegnamente con la stessa forma ma senza la dovuta leggerezza, la stessa che fa parte di quella magia propria solo al Natale...che è una festa si, è una data, è un albero ed anche dei regali, è l'atmosfera ed anche il profumo di questi biscotti, è una maniglia da aprire con un sorriso di curiosità, è svegliarsi mettendo in conto delle telefonate sorridenti, è la lista delle cose 'diverse' da fare dopo, è un amico al quale scrivere, una lacrima da ricacciare indietro, un dolcino da mangiare a tarda notte prima di spegnere la luce...
    Per questo non serve una latitudine...serve solo cuore :)

    RispondiElimina
  73. Che belli! Se io mai dovessi ritrovarmi a vivere al caldo, o dove il Natale non viene festeggiato, credo che renderei la casa un negozio natalizio...se fuori non c'è nulla di natalizio, ci penso io in casa!
    Ma quel libro si trova anche in italiano? Vado a documentarmi!

    Alice

    RispondiElimina
  74. @ Mariangela Circosta: inevitabile ;-)

    @ Valentina: è carino anche per un regalo di Natale.

    @ Manuela e Silvia: è vero, è lo spirito.

    @ Stefania: nemmeno mio marito se n'è fatti.

    @ Ribana Hategan: te lo auguro!

    @ Bucci: :-)

    @ Tale in the Kitchen: grazie a te

    @ grEAT: vero, basta un nonnulla e la ricetta non viene.

    @ Emanuela Pane burro e alici: ok!

    @ Dany Melly: giusto!!! reato per reato...;-)

    @ e il basilico: è un colore proprio natalizio...

    @ Patty: ma sai che hai ragione!!!

    @ serena: titolo che qui spetta a me :-)

    @ Dolci a Gogo: do un'occhiata, grazie!

    @ Roberta Il senso Gusto: santo cielo che incubo! E' vero che sono piuttosto alta ma sotto i due metri, per fotuna :-)))

    @ Muscaria: che bello!!!

    @ Lui e lei in cucina: :-)

    @ petite valeu: beh, magari affiancarla...;-)

    @ Dolcemeringa Ombretta: ahahaha mi hai fatto ridere!

    @ Federica Simoni: si, testato!!

    @ Lory b: ma per fare questi non serve aspettare...

    @ Viviana: :-)

    @ Gunther: giusto!

    @ Maria Pia Sc: beh, è l'immagine che ne abbiamo tutti. Poi al resto ci si adatta :-)

    @ Maria Pisacane: :-)

    RispondiElimina
  75. dev'essere così strano a Natale con la canottiera, ma l'atmosfera "calda" ci sarà lo stesso!
    bellissimi questi biscotti, prevedo super produzioni per i regali!!!
    a presto :-D

    RispondiElimina
  76. Vabbe'.... sono cuori ma tu sei senza cuore!!!
    Non ti basta mettere queste foto... inciti anche alla ribellione calorica con il "fateli, sono irresistibili"... e bastaaaaa !!! hahahahaha
    Copiati e... considerali fatti ! :-D

    RispondiElimina
  77. Io per anni ho fatto il natale con umidità 70% a Singapore :-/
    Pero' li il clima di xmas (e non Christmas) era molto sentito e di biscotti e decorazioni ne vedevo di ogni tipo visto che - quale svizzera dell'Asia - si prodigava di poter richiamare le usanze di tutti i paesi europei! In effetto questo biscotti scandinavi li ho visti e assaggiati ed e' vedo che durano tanto!
    Pero', Stefi, le cose che fai tu oltre che buone e belle ci risultano anche croccanti.. Proprio come sei tu!
    Mi hai fatto venire una voglia di farli solo che io non sono di impasto e di queste cose:( mi accontenterò di rubare uno dalla tua catenina..;)

    RispondiElimina
  78. Giusto appunto in clima natalizio hai voglia di partecipare al mio primo contest?
    http://ipasticciditerry.blogspot.it/2012/11/contest-happy-holiday-contest.html
    ne sarei onorata.

    RispondiElimina
  79. Bella l'immagine dei cammelli che trainano la slitta! Oddio, slitta?!?! Ma, siiii! Slitta con gli sci!!! :O
    :))

    RispondiElimina
  80. Qualche natale fa, ho fatto dei biscotti simili ... Avendo fatto anche altri impasti, non mi ricordavo più quali fossero quali. I miei pargoli cominciarono a tagliare con formine varie e io non capì più niente di quello che stava succedendo. Fatto sta che il "meritato" riposo in frigo, freezer, non lo fecero, con la conseguenza di vedere trasformare gli angeli in figure Boteriane... Da allora ho capito che certi tipi di biscotti vanno fatti singolarmente! :D

    RispondiElimina
  81. belli e golosi...mi piace da matti lo starbooks, ogni volta imparo cose nuove e ricette deliziose!

    RispondiElimina
  82. Ciao che carini questi cuori...deliziosi...buon weekend

    RispondiElimina
  83. fantastici , complimenti andro' a curiosare anche gli altri ^.^

    RispondiElimina
  84. quest'anno li voglio fare anche ioi biscotti da appendere all'albero. anche se sono una pasticciona anche io con le glasse. non sono precisa. ma so divertirmi. quindi segno anche questa ricetta ;)

    RispondiElimina
  85. dovrei farli la notte della vigilia per ritrovarli a Natale :D farò anche io qualche biscottino quest'anno speriamo bene!! ciao cara!! auguri!

    RispondiElimina
  86. Che carini, perfetti per decorare l'albero! Qui in NZ Natale non è illegale (ovviamente) ma è comunque estate, e mi fa ancora un po' impressione, anche dopo tanti anni, ma non mi dispiace troppo, il caldo lo rende anche più rilassato e spesso si fa un picnic sulla spiaggia :-).

    Ciao
    Alessandra

    RispondiElimina
  87. Ma che belli questi cuoricini!!!Mi piacerebbe farli e appenderli ma son convinta che tra mio fratello e il cane non ne resterebbe neanche uno!! A presto e buona domenica!!
    Monica

    RispondiElimina
  88. Sono davvero bellissimi e sembra sia impossibile sbagliare con i tuoi consigli! Buona domenica!

    RispondiElimina
  89. CIAO, OGNI TANTO (TROPPO POCO) MI SOFFERMO A LEGGERTI, MI PARE CHE SIATE PIù VICINI, OTTIMA!!!! L'IDEA DEI BISCOTTI COME ADDOBBI
    BACI
    SIMO

    RispondiElimina
  90. Ciao, i tuoi biscotti sono strabilianti, ho visto la foto e sono approdata al tuo blog :) E ne approfitto per girarti il testimone di un premio che mi è stato assegnato, spero ti faccia piacere :) http://ilsolleticonelcuore.blogspot.it/2012/11/premio-este-blog-e-un-charme.html

    RispondiElimina
  91. @ Francy Burro e Zucchero: provali perchè meritano

    @ ka': ho notato ;-)

    @ franci e vale: siamo noi a fare natale, no?

    @ SQUISITO: grazie

    @ cucina in controluce: effettivamente per il cane sarà difficile convincersi di lasciarli stare..

    @ Bussola: :-)

    @ Cinzia: ti aspetto!

    @ Luca Monica: non saprei...anche qui alla fine tutto diventa una cena...

    @ Ale Only Kitchen: ;-)

    @ Elena: ed a farli non ci vuole nulla!

    @ Serena: ahahahahahah mi fai morire!

    @ (m)E-food: incartati singolarmente diventano un pensierino delizioso.

    @ Ale: grazie

    @ Monique: beh si, hai centrato parecchi di nostri Natali ;-)

    @ annaferna: e diventano sempre più buoni!

    @ ema.arricciaspiccia: grazie a te ;-)

    @ Ritroviamoci in Cucina: e non il solito bancone blu :-)

    @ Sara: beh, basta farsela ;-)

    @ MarinaM: non la uso mai, ma magari puoi fare una prova...non ho idea del risultato.

    @ Anna: :-)

    @ Serena Verdepomodoro: semplice, ogni mese insieme ad un gruppo di altre blogger si sceglie un libro, si realizzano alcune ricette e se ne dà un giudizio basato sulle nostre impressioni ;-)

    @ Loredana: è il nostro scopo ;-)

    @ Laura: tanto illegali per illegali...

    @ cristi: chissà che dolci buoni vi farà, allora!

    RispondiElimina
  92. @ Roberta Morasco: vedrai che ne vale la pena.

    @ Paola Scomparin: non manca così tanto ;-)

    @ Lucia: vedrai che sono semplici.

    @ bruna: :-)

    @ ricette in tacchi a spillo: per me è il contrario ;-)

    @ EliFla: piuttosto di rado :(

    @ Angela di Finalmente in cucina: ti ringrazio doppiamente :-)

    @ Valentina: è il nostro scopo ;-)

    @ Marina: speriamo :-)

    @ giulia pignatelli: se esistessero...;-)

    @ laroby: ;-)

    @ cristina b: sul libro non diceva nulla, e ho risolto così ;-)

    @ Zonzo Lando: vero!

    @ Milen@: problema comune a molti...

    @ Mariabianca: grazie

    @ Gaia: ma noi la aspettiamo fiduciosi!

    @ Alessandra Gennaro: o mi arrestano pensando che voglio commercializzare qualcosa per san Valentino?

    @ ste.lele: ma grazie, che cosa bella mi hai scritto!

    @ Tina: si, trita le mandorle nel robot con un pochino dello zucchero della ricetta. Usa la funzione intermittenza, in modo da non scaldarle...altrimenti rischi che ti vengano una pasta :-(

    @ sere: ha smesso :-(

    @ Ely: grazie

    @ Gambetto: per questo può essere Natale sempre, ed a tutte le latitudini :-)

    @ Alice C: no, in italiano no, la nostra versine è in inglese.

    @ Acquolina: sono piaciuti tanto che devo rifarli :-)

    @ JAJO: bene, era il mio scopo :-)

    @ Caia: :-)

    @ vaty: te li manderei io, se potessi...

    @ Terry: grazie darò un'occhiata

    @ Ziopiero: questa popolerà i miei incubi :-)

    @ fantasie: :-))))

    @ Simo: grazie!

    @ Maristella: :-)

    @ veronica: ;-)

    @ Aria: ma come ho scritto non serve essere precisi ;-)

    @ vickyart: ahahahahahahhaah

    @ Alessandra: vero, tu mi capisci!!!

    @ Monica Chiocca: rischio da mettere in conto...

    @ Piovono polpette: :-)

    @ SIMO: ti ringrazio

    @ Il solletico nel cuore: grazie!

    RispondiElimina