lunedì 15 ottobre 2012

Zuppa di mais e peperoni

La ragazza con la L è spuntata da dietro il Colosseo. 
Ce n'erano di turisti, eh. Ma l'ho saputo subito che era lei.

La ragazza con la L non è come me la sono immaginata.
Meno male :-)

La ragazza con la L ha occhi grandi, chiari e trasparenti.
Ci leggi entusiasmo, e passione.

La ragazza con la L ti guarda con quegli occhi,  annuendo piano con la testa.
Come sa ascoltare bene, e si che ascoltare me può causare danni cerebrali permanenti...

La ragazza con la L parla.
Ha un sacco di pensieri, tanto grandi che mi chiedo come facciano a starle tutti in quel capo minuto.

La ragazza con la L tutte quelle cose di cui parla dovrebbe scriverle.
Perchè credetemi, leggerla è piacere pari solo ad ascoltarla.

La ragazza con la L non ama la mia Roma tanto quanto me.
Ma si è sciroppata una passeggiata tra i vicoli del rione Monti per farmi piacere.
E se non fosse stato il giorno più caldo della scorsa estate non ci saremmo divertite allo stesso modo.

La ragazza con la L cammina guardando in su, come la sottoscritta.
Per questo siamo inciampate almeno una volta a testa.

La ragazza con la L punta il sole che tramonta e mangia un dattero.
E sembra contenta sul serio.

La ragazza con la L mi ha regalato un libro che ho cercato di non finire mai, tanto era bello.
Ed un tè che profuma ormai del nostro incontro.
Ben poche persone hanno azzeccato tanto un dono a me destinato.

La ragazza con la L non cammina.
Vola.
Giuro, da quando l'ho conosciuta il concetto di ali ai piedi va assolutamente rivisto.
Fa a passo svelto lo stesso tratto che ho fatto io in metropolitana.
La cosa preoccupante è che ci ha  messo lo stesso tempo!

La ragazza con la L dev'essere l'unica lettrice di questo blog a rifare le zuppe.
Insieme a mia sorella, si intende.

La ragazza con la L sarebbe bello averla per amica.
Peccato, la vita.


La ragazza con la L è uno dei grandi regali di questo blog. Si riconoscerà oggi? :-)
Se non fosse capitata sopra queste pagine per caso non credo proprio ci saremmo mai incontrate!
L'amica che non posso avere, perchè vita e migliaia di chilometri non lo rendono proprio possibile nel vero senso della parola.
Ma che gioia, ogni sua email.
A lei dedico la zuppa di oggi, sapendo che potrebbe piacerle parecchio.
Con un nome beneaugurante che spero faccia il suo lavoro ;-)
Ed  è buonissima, ovvio!


SUNSHINE SOUP
da Kitchen di Nigella Lawson
 per 4 porzioni abbondanti

un peperone giallo
un peperone arancione
2 cucchiaini d'olio, volendo aromatizzato all'aglio
un litro di brodo vegetale oppure di pollo
500 g di chicchi di mais surgelati
sale e pepe

Tagliare in quattro i peperoni, eliminare i semi e le membrane interne quindi tagliarli a strisce  e metterle in una teglia coperta con alluminio.
Con le mani ungere i pezzi leggermente con l'olio  e cuocerli in forno preriscaldato a 250 gradi per circa 25 minuti.
Intanto portare il brodo scelto a bollore e unirvi i chicchi di mais surgelati. Riportare a bollore quindi abbassare il fuoco, coprire con un coperchio e lasciar andare per 20 minuti.
Passati i 20 minuti rimuovere con un mestolo forato parte dei chicchi di mais ( diciamo che una mestolata è sufficiente ;-) e lasciarli da parte.
Unire al resto del liquido i peperoni a strisce e frullare tutto con un frullino ad immersione, aggiustando di sale.
Unire i chicchi lasciati da parte e servire.

NOTE:

- il colore dei peperoni non è poi così importante ai fini del sapore: usate quelli che avete!

- al posto del mais surgelato ho provato anche quello in scatola, senza apportare cambiamenti alla ricetta : funziona allo stesso modo.

- la zuppa dura benissimo tre giorni in frigo, tenendola coperta.

- la zuppa si può surgelare. Scongelarla in frigo e poi scaldarla sul fornello.

- fidatevi e provatela: è molto più buona di quel che sembri...

68 commenti:

  1. Gran bella dichiarazione di amicizia, la ragazza con la L sicuramente saprà apprezzarla.

    Oramai io, copiona ufficiale, non me ne lascio scappare una, di zuppa, e questa a suo tempo verrà provata!

    buona giornata

    loredana

    RispondiElimina
  2. Un post dedicato ad un amica stupendo!!!!
    La tua zuppa e' buona genuina e colorata come quest'amicizia:)
    Buon inizio settimana e un bacio

    RispondiElimina
  3. Bellissimo uscire dal web e guardare negli occhi persone di cui hai solo letto le parole!
    Una grande emozione, che anche io ne ho avuto esperienza e che mi lascia contemporaneamente incredula!
    Saluti

    RispondiElimina
  4. Sai cosa dico? Che la ragazza con la L è fortunata ad avere un'Amica come te.
    Zuppa sicuramente da provare (io già avevo provato quella ai peperoni arrostiti ed era ottima ^_^)
    Buona settimana. Ciao

    RispondiElimina
  5. Un inno all'amicizia questo post. Che belle parole...avessi io qualcuno che scrive questo per me...ne sarei più che onorata.
    Bella la tua zuppa, e sicuramente buonissima, come tutte le tue ricette Stefy!
    Buon lunedì, un abbraccio grande

    RispondiElimina
  6. Piacerebbe anche a me un amica cosi..un raggio di sole come la tua calda e confortevole zuppa!! Bacioni,Imma

    RispondiElimina
  7. Posso dirlo??...
    Questo con altri che ricordo fin troppo bene rientra nei post che preferisco del tuo diario. Scritto con il cuore, senza quei vincoli che alcuni argomenti portano inevitabilmente con se, sincopato come una serie di scatti che fanno però da filo conduttore ad una continuità affettiva nata a distanza e consolidata da vicino.
    Piccoli miracoli che capitano solo quando si lascia aperta la porta di una certa sensibilità, la stessa che vanifica limiti e contingenze, qualunque essi siano.
    Un pizzico di magia e di luce che in fondo porta con se anche questa zuppa che penso rifarò visto che è nelle corde di MissD.
    Complimenti :)

    RispondiElimina
  8. PS
    Sai che una affinità elettiva simile sotto l'impronta dell'amicizia mi è capitata parimenti questa estate?! :)

    RispondiElimina
  9. Sto piangendo. E non è tutto. Ho una mail da scriverti, da ieri, giuro. Quando si dice la tele(m)patia. Solo una cosa: credevo che amiche lo fossimo, almeno, speravo. Un bacio

    RispondiElimina
  10. Dimenticavo: ho anche dei peperoni nel frigo :-) Ora scappo, ma torno appena posso!

    RispondiElimina
  11. Questa zuppa grazie alle tue parole sa di estate, di amicizia, di passeggiate nell'affascinante, calda e irresistibile Roma...un mix perfetto!!!!

    RispondiElimina
  12. ma se è molto più buona di quel che sembra... quanto è buona? Tanto cosi?
    fortuna che l'amicizia anche via mail qualcosa vive, così un pochino tanto puoi esserle amica lo stesso.

    RispondiElimina
  13. Speriamo che il nome porti davvero bene! noi stiamo aspettando il nubifragio coi sacchi di sabbia... bacio

    RispondiElimina
  14. La ragazza con la L maiuscola è esattamente così come l'hai descritta! E si, perché dalla prima riga l'ho riconosciuta, anche se per me è la ragazza con la P maiuscola, per via della sua firma. E più leggevo e più ritrovavo le stesse sensazioni provate quando ho avuto la fortuna di incontrarla: leggerezza, entusiasmo e quei grandi occhi trasparenti.
    E' vero, non cammina; vola! E' ogni tanto fa una piroetta gioiosa!

    Bel post, come sempre.

    ;)

    RispondiElimina
  15. bellissimo post ma lo sai l'ho letto e ho aspettato a commentarlo ... ho mandato un messaggino alla mia amica che è a lavoro ... l'amicizia lontana o vicina che sia va coltivata tantissimo. Che dire della zuppa ... buonissima

    RispondiElimina
  16. Squisita...Perfetta per questo primo freddo!!!

    RispondiElimina
  17. bellisisma dedica e soprattutto adoro moltissimo questa zuppa, intrignate avvolgente!

    RispondiElimina
  18. La zuppa è rubata, anche perchè il piccino di casa ama in modo sviscerale i peperoni, quindi sarà molto felice provarli in un'altra versione.
    Solo una curiosità: un giorno ci dirai chi è la ragazza con la L???
    Leggerti è sempre molto piacevole!!!

    RispondiElimina
  19. Che bella cosa avere un'amica speciale e poter leggere una dichiarazione di amicizia come la tua!
    buona settimana :)
    Claudia

    RispondiElimina
  20. La ragazza con la L sarà felicissima di leggere il tuo post!
    Le amicizie lontane esistono, quindi coltivate la vostra!
    La zuppa deve essere buona :).

    RispondiElimina
  21. "fidatevi e provatela"...io mi fido, eccome :))

    che bella la storia che hai raccontato ed èvero spesso la vita ci porta lontane persone che se ci fossero più vicine...ma forse sono persone speciali anche per questo :) un caro abbraccio

    RispondiElimina
  22. Anch'io le rifaccio le tue zuppe!!!!
    Che bell'incontro hai raccontato, ma io penso che si possa essere amiche anche così distanti, certo non è la stessa cosa condividere le giornate, ma oggi si può fare qualcosa di molto simile anche da lontano. Non credi?
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  23. una zuppa spettacolare Stefy! :)
    sarà che adoro zuppe/vellutate ecc ecc!!!
    e poi che bel colore!
    fortunata la tua amica, ad aver ricevuto una così bella dedica ^_^

    RispondiElimina
  24. La ragazza con la L deve essere una persona speciale ed è fortunata ad averti come amica anche con il tempo tiranno e i migliaia di chilometri di mezzo!
    Zuppa molto originale!! Deve essere ottima!! :D

    RispondiElimina
  25. Un post bello. Bello e sincero. Se ne fossi la destinataria lo stamperei e me lo terrei nel portafoglio per leggerlo nei momenti down. Brava Stefania.
    Bacio, Pat

    RispondiElimina
  26. Ma che bel post, fortunatissima la tua amica!!
    Approfitto degli ultimi peperoni e provo la ricetta!!
    Un bacione!!!!

    RispondiElimina
  27. sono molto curioso sulla ragazza con la L :)
    ottima la zuppa, già il colore ti mette di buon umore!

    RispondiElimina
  28. E' bello avere attorno delle persone che stimi e ti scaldano il cuore!
    P.S, Ho visto che hai piazzata il logo "arabafelice" in un posto strategico della fotografia, brava!;-)

    RispondiElimina
  29. La zuppa ė ottima e..... ma si sará mai questa meravigliosa ragazza????
    eh, anche se lontana deve essere meraviglioso avere un'amica così!!!!
    Ciaoooo

    RispondiElimina
  30. Come "meglio di come sembra"?!?!?!?!!!!! Tipo: sembra una ciofeca ma vi assicuro che è buona???? Ahahahahh
    Vabbè, fidiamoci. E tu fidati dell'amicizia: non teme nessuna distanza, quella vera. Il Tempo te lo dirà. Fidati di me, lo so.

    RispondiElimina
  31. Che fortuna la tua amica! Se avessi qualcuno che scrive così per me sarei felicissima!
    E questa zuppa è stra-invitante!!! Complimenti Stefania, le tue ricette sono sempre una garanzia!!

    RispondiElimina
  32. L'amica con la L e le ali ai piedi è una donna fortuna.
    E ha anche molto buongusto, se è amica tua e ama le tue zuppe!

    RispondiElimina
  33. Cara ragazza con la S, mai mi sarei aspettata di essere la destinataria di un ritratto non meno elegante, letterario e profondo di quelli che si scambiavano nel XVII secolo i frequentatori dei salon parigini. Grazie, con tutto il cuore e un grande sorriso.

    RispondiElimina
  34. E' una grande fortuna avere delle amiche così!!!
    Grazie per la corroborante zuppa!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  35. ma come??? Nigella e non Martha???
    che mi combini Arabafelice?? tradimento così plateale, sotto gli occhi di tutti? perfortuna oggi ho letto su la Repubblica che c'è una nuova IMPERDIBILE app che serve proprio per cancellare tutte le tracce dei tradimenti. Mi raccomando: scaricala subito ; )

    RispondiElimina
  36. Per mia fortuna non conosco l'invidia, ma non ti nasconde che mi piacerebbe essere la destinataria di un post del genere. Complimenti a te sia per il post che per la zuppa sicuramente buona e nutriente, e complimenti a Pellegrina e a te per la vostra bellissima amicizia. Ho letto tutti i commenti per conoscere la destinataria, mi sarebbe dispiaciuto se non ti avesse risposto. Ciao.

    RispondiElimina
  37. a volte capitano questi incontri fortunati ma per me amiche lo siete, anche se non vi frequentate molto, un bacione :-)

    RispondiElimina
  38. @Zio: grazie anche a te, mi fa molto piacere essere vista così.
    @Giovanna e come non rispondere a un post così?

    RispondiElimina
  39. Una dichiarazione in piena regola, fortunata la ragazza con la L ad avere un'amica come te e te ad avere lei, ovviamente :) Un abbraccio

    RispondiElimina
  40. vorrei ricevere almeno una volta nella vita una dedica come questa... un sogno da leggere, da vivere e tutto da camminare, a quanto pare!
    La ragazza con la L amerà la zuppa, ma ancora di più te e questo meraviglioso post!

    mi beo dei colori, immagino il profumo e vi auguro un'amicizia senza confini di spazio, tempo o vite...

    RispondiElimina
  41. una beLLa amicizia :) particolare la zuppa! chissà che sapore, adoro i peperoni! ritornerò a sbirciare l'insalata e i quadrotti! ho problemi di connessione! p.s. Verooo! li avevo dimenticati!! ritorno ciaoo

    RispondiElimina
  42. Che bella la vostra amicizia!! E' meraviglioso trovare persone speciali! Interessante questa zuppa. A presto, Dessi

    RispondiElimina
  43. chiunque sia questa Miss L è molto fortunata ad avere un'amica come te...la zuppa è particolare e come potrebbe essere banale con un post così di contorno?Buona settimana Miss S, buona settimana Miss L !

    RispondiElimina
  44. Storia di amicizia speciale! E' sempre bello leggerle!
    La zuppa, che te lo dico a fare, l'ho già fatta, anche io con il mais in scatola, e ci è piaciuta tantissimo!

    RispondiElimina
  45. ...Piacerebbe...anche alle ragazze con 3 C......kiss x 3.....Civette.....(siamo tornate).....sempre complimenti.......

    RispondiElimina
  46. Che bello questo post. Vi auguro di riuscire a trovare ugualmente uno spazio per continuare a coltivare la vostra splendida amicizia. Baci

    RispondiElimina
  47. che dire di questo post se non che è bellissimo averlo dedicato ad una persona, ad un'amicizia importante :-)

    RispondiElimina
  48. un post bellissimo ... pieno di grazie e si respira una bella amicizia.
    Ottima anche la zuppa! A presto...

    RispondiElimina
  49. Se mi dici che è buona mi fido, la proverò :)!
    E' bellissimo leggerti...
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  50. Bellissimo post e splendida zuppa.
    Forse solo per una cosa ti sbagli, la distanza non rende impossibile un'amicizia.
    Quella che ormai io considero come una sorella l'ho conosciuta sul blog, vive a Singapore e nel giro degli ultimi due anni ci siamo sobbarcate la "fatica" di raggiungerci per ben due volte a testa.
    Mai incontri sono stati più gioiosi, come due metà che si riconoscessero. E' bella l'amicizia anche su Whatsapp :o))
    Grazie per il tuo blog che mi appassiona ogni volta che lo apro,Rosanna

    RispondiElimina
  51. La ragazza con L sarà felicissima di questo post. E sicuramente sarà corsa a cercare i peperoni in frigo per fare questa zuppa davvero particolare.

    RispondiElimina
  52. Sono sicura che la ragazza con la L si e' messa ai fornelli immediatamente dopo aver letto la ricetta :-)

    RispondiElimina
  53. sono curiosa come una scimmia...
    o chi sará mai questa ragazza con la L?!?
    ma non ha importanza!
    quel che conta è quello che si serba nel cuore!

    RispondiElimina
  54. Che meraviglia questo post dedicato, la invidio un po' questa ragazza con la L... non è da tutti ricevere una dichiarazione di amicizia così!

    RispondiElimina
  55. L'Amicizia è un sentimento meraviglioso, io non potrei vivere senza...sfiziosa la tua zuppa, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  56. bè anche sul blog della ragazza con la L che è anche con la P traspare moltissimo questo sentimento...in parte vi leggo entrambe per quello, perchè ci sono sentimenti e non solo dimostrazioni di bravura :D
    ottima zuppa, perfettissima anche per me che sono a casa da sola e posso usare i peperoni ^_^

    RispondiElimina
  57. @ Loredana: in effetti so che piacciono anche a te!

    @ Dolcemeringa Ombretta: mi piace la tua definizione per cui l'amicia è "colorata" :-)

    @ Antonietta: specie quando la realtà supera le aspettative.

    @ EManuela: qui mi considero fortunata solo io.

    @ SImo: ti ringrazio tanto.

    @ Dolci a gogo: grazie, Imma.

    @ Gambetto: diciamo che tu l'hai detto meglio di me. Ah, per quel colpo di fulmine di cui parli...mi sa che lo conosco ;-)

    @ Pellegrina: e lo sai, che lo siamo. Vedi, ho pure visualizzato che avessi i peperoni...

    @ Mariint: grazie!

    @ Lara Bianchini: a voglia se vale...

    @ Cristina: che poi non è arrivato, mi pare.

    @ Ziopiero: aspettavo che leggessi anche tu, curiosa di sapere se la riconoscevi ;-)

    @ ELENA: va coltivata si!

    @ Memole: ;)

    @ lucy: ti ringrazio.

    @ ste.lele: uhm...mi sa di no :-))))

    @ La Femme du Chef: grazie a te

    @ Any: l'ho sperato :-)

    @ Clara: se non lo fossero la magia non avverrebbe.

    @ franci e vale: si, lo si è in modo diverso.

    @ Milena :-)

    @ Tery B: fortunata io, giuro.

    RispondiElimina
  58. Avevo due curiosità. La prima (su chi fosse la misteriosa amica con la L cui hai dedicato questo delizioso post) è stata soddisfatta. Rimane la seconda: su quale sia il libro che ti ha regalato e che "hai cercato di non finire mai, tanto era bello".

    RispondiElimina
  59. @ PAtty: magari questo no, ma speriamo che la destinataria venga a rileggerselo ogni tanto.

    @ Lory B: grazie

    @ Gio: non sei l'unico ;-)

    @ Cinzia: che dire, si impara...;-)

    @ dario: infatti l'importante è che ci sia, lontana o vicina.

    @ Pamirilla: mi fido :-)

    @ Simona: grazie

    @ Alessandra: uhm...de gustibus....;-)

    @ Pellegrina: beh, non frequenterò i saloni parigini e sono pure fuori tempo ;-) ma sono contenta :-)

    @ bruna: grazie a te

    @ sere: no no, sanno che le amo entrambe allo stesso modo :-)

    @ giovanna: diciamo che avevo buone speranze che leggesse...

    @ Acquolina: si, capitano per fortuna.

    @ Marina: :-)

    @ UnaZebrApois: un'amicizia da camminare mi piace proprio, te lo rubo :-)

    @ vickyart: :-)

    @ (m)E-Food: eh si!

    @ Chiara: grazie, miss C!

    @ fantasie: allora sai che non mento sulla bontà!

    @ civette: guarda chi si rilegge!

    @ Zonzo Lando: speriamo, si.

    @ Ros: :-)

    @ Valentina: grazie

    @ ema.arricciaspiccia: ;-)

    @ rosanna: ma tu pensa...

    @ Paola: immagino di si :-)

    @ elenuccia: beh, so che lo sta facendo ;-)

    @ Gaia: infatti non importa. L'importante è che ci sia.

    @ Fico e Uva: :-)

    @ sississima: eh si, come rinunciarvi.

    @ Barbara C.: sapevo che tu avresti individuato...

    @ Laura: un libro che ha a che fare con gatti, biblioteche e tante miniature...:-)

    @ Pellegrina: bene bene :-)

    RispondiElimina
  60. @Arabafelice: bubble bubble è arrivata nel piatto, è squisita - ovviamente - e col brodo di pollo è un incanto. L'idea di arrostire i peperoni con l'olio e l'aglio è perfetta. I sapori si fondono benissimo e insomma, un'altra ricetta da ricordare e mettere da parte per le prossime cene.
    E'stata apprezzata anche dai miei cui è piaciuto molto pure il ritratto :-).
    @Patty: fatto!
    @Fico e Uva: infatti è una delle fortune della vita e dei regali di internet.
    @Barbara C: ma grazie, è un bellissimo complimento!

    RispondiElimina
  61. @Zonzo Lando: grazie, ci si prova :-)

    RispondiElimina
  62. Pellegrina, sono stati d'accordo con la descrizione? :-)

    RispondiElimina
  63. Hm, diciamo che l'hanno trovata bella e lusinghiera ;-)

    RispondiElimina
  64. E' che di solito i parenti non sono giudici obiettivi...nemo propheta in patria...

    RispondiElimina
  65. Beh, è una meravigliosa amicizia, che importanza ha il nome, conoscerne l'identità? :) Sono contenta per te, tienitela stretta, tenetevi strette :D Un abbraccio :)

    RispondiElimina
  66. Come ho fatto a perdermi questo post???
    Quando la teacher ci apre il suo cuore ...
    E che simpatica e' la ragazza con la L!!!

    RispondiElimina
  67. Come ho fatto a perdermi questo post???
    Quando la teacher ci apre il suo cuore ...
    E che simpatica e' la ragazza con la L!!!

    RispondiElimina