mercoledì 17 ottobre 2012

Starbook di Ottobre 2012: Torta meringata al cocco




































So benissimo costa state pensando.
E non perchè abbia doti paranormali.
Un'americanata.
Il bello è che non sono qui per contraddirvi, anzi.
Questa torta è proprio quello che sembra.
Una montagna meringosa, con sotto una torta al cocco buonissima e morbida.
Si sa che sono una gran sostenitrice del colpo di fulmine.
Ha funzionato magnificamente con l'augusto consorte.
Molto bene con alcuni amici, meno con altri.
Ma è il gioco delle cose, e non si può vincere sempre.
Colpo di fulmine fu, come ho spiegato, anche con l'autrice del libro che trattiamo oggi con la banda dello Starbooks: American Food di Martha Stewart.
Lei che non mi ha mai tradito, finora.
O meglio ho pensato lo avesse fatto una volta, e poi mi accorsi di aver dimenticato un ingrediente fondamentale nella preparazione che mi sembrava non stesse insieme...
Colpo di fulmine questa torta.
Il libro è arrivato di pomeriggio mentre ero a Roma, la scorsa estate.
Ho aperto il pacco nell'ascensore, tanta la voglia.
Mille impicci per le mani, la carta, la borsa, la porta basculante che mi viene sul naso.
Ma non importa.
Si apre solo, e su quella pagina.
Coconut cake.
Wow.
E' bianca, una nuvola.
La devo fare.
Non importa che basti a sfamare un esercito: troverò l'occasione.
Beh, non che mi servisse.
E da lì a convincere l'augusto consorte che per il suo compleanno, una volta rientrati in Arabia, non ci potesse essere nulla di meglio è stato un attimo.
Amore, che torta vorresti?
Una al cioccolato.
Ma no, proviamone una al cocco, che ti piace tanto.
Rassegnato, mi guarda.
Tanto lo sa.
E il cocco gli piace sul serio.
Non ci siamo pentiti della scelta, nè di aver dovuto cercare le scaglie di cocco in almeno quattro diverse città , senza successo, e finendo per comprarle on line.
Un ciambellone umido e morbido, anzi due sovrapposti.
Meringa sopra, sotto e dentro.
Devo aggiungere altro?
Solo che non ne è avanzata una briciola ;-)


Andate a sbirciare le altre ricette testate oggi:

Menuturistico con  Hamburger
La Apple Pie di Mary Pie con  Tamale Pie 
Le chat egoiste con  Oatmeal raisin cookies
Andante con Gusto con  Buttermilk fried chicken
Ale Only Kitchen con New England clam chowder e Hush Puppies
Arricciaspiccia con Indian Pudding
Vissi d'arte e di cucina con  Pineapple upside-down cake 
La Gaia Celiaca con Caramel corn ice cream




Secondo la super Martha nella vita basterebbe saper fare tre torte per festeggiare tutte le ricorrenze familiari: quella di carote, quella a strati con il cioccolato e quella al cocco.
Sono tutte prese dalla tradizione europea, ovvio, ma arricchite da molto più burro e da una copertura golosa.
Chi preferisce la parte cremosa, chi la torta in sè: ma con una di queste si fanno felici praticamente tutti ;-)
E auguri alla mia sorellina che oggi compie gli anni!!!!


COCONUT CAKE
per due torte da sovrapporre da 24 cm ciascuna
per un totale di 12-15 porzioni

339 g di burro
420g di farina
un cucchiaio più un cucchiaino di lievito per dolci
un cucchiaino di sale
70 g di farina di cocco
440 g zucchero
4 uova intere più 4 albumi
3 cucchiaini di estratto di vaniglia
375 ml di latte di cocco

per la farcia e copertura (seven minute frosting)

165 g di zucchero
1 cucchiaio di glucosio
31 ml di acqua
3 albumi 
un cucchiaino di estratto di vaniglia
70 g di farina di cocco, o cocco in scaglie


Imburrare ed infarinare due stampi da 24 cm.
Mischiare la farina, il lievito ed il sale.
Passare la farina di cocco al mixer in modo da polverizzarla per bene quindi unirla al composto di farina.
Con le fruste o in planetaria con gancio a K battere il burro a temperatura ambiente ( assolutamente non sciolto!) con lo zucchero per circa 4 minuti.
Unirvi le uova intere, gli albumi e la vaniglia.
Aggiungere quindi il composto di farina alternando il tutto con il latte di cocco.
Dividere l'impasto equamente tra le due tortiere e cuocere in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 35-40 minuti, facendo la prova stecchino.
Lasciar raffreddare le torte nelle teglie quindi passare una lama tra i bordi e i dolci in modo che si stacchi perfettamente, quindi sformarle.
Passare al seven minute frosting: in un pentolino a fondo spesso mettere 140 g di zucchero, il glucosio e l'acqua. Su fuoco medio girare in continuazione finchè lo zucchero si scioglie.
Alzare quindi il fuoco e smettere di mescolare.
Cuocere finchè il composto  raggiunge 110 gradi su un termometro da pasticceria ( civorranno circa 5 minuti)
Intanto montare gli albumi a neve per due o tre minuti, quindi aggiungere lo zucchero rimanente, la vaniglia e sbattere ancora.
Appena lo sciroppo di zucchero arriva a temperatura versarlo piano sugli albumi, continuando a montare.
Battere il composto per circa 7 minuti, e usarlo immediatamente.


Livellare le torte con un coltello, se necessario, quindi farcirle con abbondante seven minute frosting: è meringa, se non ne mettete abbastanza vi ritroverete uno strato risicato dopo ;-)
Coprire interamente con il frosting rimanente e cospargere con la farina di cocco o le scaglie.



NOTE

- la torta è buonissima anche senza copertura: dimezzando le dosi avrete un ciambellone al cocco fenomenale, ottimo per la colazione e morbido a lungo.

- la torta senza copertura può essere surgelata, avvolta nella pellicola.

- il dolce resiste benissimo diverse ore a temperatura ambiente, non metterlo in frigo perchè la copertura teme l'umidità.

- il libro indica che basta per 8-10 persone: forse dei giganti, perchè a casa mia si sono sfamati in 15...;-)

- visto che mi è stato chiesto qui e in almeno venti email, il cocco in scaglie l'ho comprato su questo sito.


92 commenti:

  1. Beh, devo dire che appena arrivata qui ha colpito molto anche me! E' bellissima! :)

    RispondiElimina
  2. Ma quanto è grande? In casa mia ci vorrebbero due settimane per finirla, però l'idea del ciambellone semplice per la colazione mi ispira tanto!

    RispondiElimina
  3. buonissima davvero ottima complimenti

    RispondiElimina
  4. Spettacolo!
    Mi piacerebbe anche senza copertura come dici tu, per la colazione.

    RispondiElimina
  5. Questa torta è veramente una nuvola! Favolosa! Complimenti!
    Buona giornata!
    Ciao

    RispondiElimina
  6. Che è una favola lo sai già. Che dovrò praticare l'elettroshock al marito prima che lui assaggi un solo briciolo di cocco è la dura realtà!
    Però se c'è occasione di una festa dove potrò fare tutti i dolci che voglio, questo di sicuro sarà in prima linea! E' favoloso. Un bacione, Pat

    RispondiElimina
  7. Qua resto a bocca aperta con la bava che cola!!! Lo so non è una bella immagine ma questa torta deve essere sublime!!!!
    Auguri a tua sorella e un bacio a te!

    RispondiElimina
  8. i miei occhi se ne sono già innamorati....il cocco qui in casa piace anche parecchio!!!
    perché non ce ne prepari una che veniamo a trovarti? :)
    baciotti

    RispondiElimina
  9. This cake looks so indulgent! I'm saving this recipe :)

    RispondiElimina
  10. come ben sai, mi è appena scattata la cocco-mania, quindi questa torta sarà presto mia, e non è solo per fare la rima :-))
    fantastica!!!
    baci
    cris

    RispondiElimina
  11. E la seconda volta che sento parlare di questo libro...la torta è bellissima e mi sa che dovrò comprarlo anche io sto libro di ricette americane!

    RispondiElimina
  12. Merhabalar, Çok güzel ve iştah kabartan bir görüntü, ellerinize, emeğinize sağlık.

    Saygılar.

    RispondiElimina
  13. Conosco benissimo la coconut cake è tra le mie torte preferite ma tu l'hai resa elegantissima e ancora piu golosa!!!Bacioni,Imma

    RispondiElimina
  14. hahaha sai cosa ho pensato invece appena ho visto la foto? Che alla lunga la permanenza in Arabia Saudita avesse influenzato anche la tua estetica culinaria. Starebbe benissimo con l'arredamento dei ricchi sauditi (quindi di quasi tutti i sauditi) ;)

    RispondiElimina
  15. Ieri sera ho deliziato una allegra combriccola di amici con i vostri (tuoi e di Martha) nutella blondies (gli amici ringraziano sentitamente), la prossima volta si dovranno "sacrificare" ad assaggiare questa mastodontica delizia...ma non credo si tireranno indietro, si prestano moooolto volentieri.....!!!!!Buona giornata!

    RispondiElimina
  16. Appetitosa..goduriosa.. strong!
    Cos'altro aggiungere, bravissima.
    Baci e buona giornata!

    RispondiElimina
  17. ciao e piacere di conoscerti sto facendo un giro fra voi della banda dello Starbooks :) e che piacevole sorpresa questa torta si una Americanata ma davvero spaziale!!! :)
    Complimenti anche per il blog .....a presto!

    RispondiElimina
  18. W Martha! E viva te che l'hai porposta :-) Buonissima!

    RispondiElimina
  19. è una meraviglia!
    ormai ne sono follemente innamorata!
    si si!

    RispondiElimina
  20. Mamma che buona, potresti mica dirci dove si comprano le scaglie di cocco on line ;-)

    RispondiElimina
  21. Che spettacolo!! Devo procurarmi uno di quei libri!!
    Tanti auguri alla tua sorellina allora!!
    una bacione

    RispondiElimina
  22. Mi piacciono sempre molto i tuoi post sia per la simpatia che per le ricette che ho usato in diverse occasioni ,ho giusto un esercito di amiche che mangerebbero questa torta molto volentieri quindi ... Perché no ? Un abbraccio Cake's Sister

    RispondiElimina
  23. capisco benissimo perchè sei rimasta folgorata, perchè è bellissima e stragolosissima!!!!
    tanti auguri alla sorellina :-) baci, Ros

    RispondiElimina
  24. Mi leggi nel pensiero, confessalo!!! ;)
    Perchè è un'americanata, ma di quelle che mi tentano, anche perchè utlimamente dalle parti di casa mia i figlioli si sono convertiti alle meringhe e , come dire, di albumi non ne avanzano più!
    Certo che una torta per 15 la vedo un pò dura da smaltire, magari in ufficio... ;)

    Auguri alla sorellina!

    ciao loredana

    RispondiElimina
  25. meraviglia! auguri alla tua sorellina con questa supertorta e poi, sai che non avevo mai visto le scaglie di cocco? w le americanate, quandosono queste!

    RispondiElimina
  26. ..."Una montagna meringosa, con sotto una torta al cocco buonissima e morbida"...Io sono già innamorata di questo dolce, Stefania. Innamorata...
    simo

    RispondiElimina
  27. arghhhhh ti credo che è buona, con tutto quel burro. appena ho visto la foto sono svenuta, deve essere mostruosamente buona, sopra, sotto, dentro.

    RispondiElimina
  28. Mamma mia che bontà...questa torta è un "attentato" alla mia dieta! uno strappo lo farei volentieri, me ne offri una fetta?

    RispondiElimina
  29. Questa torta è bellissima, mi piace moltissimo la meringa, credo che non potrò fare a meno di provarla!
    ciao
    Vale

    RispondiElimina
  30. Sarà anche un'americanata, ma è meravigliosa!!
    Un bacio!!!

    RispondiElimina
  31. no, invece mi sono detta un'arabata ;-)
    scherzi a parte, ci credo che non ne è rimasto una briciola, anzi una scaglia di cocco!! (non è che mi diresti dove hai preso le scaglie on line? )
    bacione, vaty

    RispondiElimina
  32. .... devo farla devo farla devo farla devo farla devo farla devo farla devo farla devo farla devo farla devo farla devo farla devo farla devo farla devo farla devo farla devo farla devo farla devo farla ... ho reso l'idea della libidine che mi hai suscitato?!! ;P

    RispondiElimina
  33. sarà un' americanata ma io mi ci tufferei eccome...!!! (anche se ti confesso che la dose di burro un po' fa paura alle mie arterie! ;-) )

    RispondiElimina
  34. Sembra superba e tu sei una garanzia :)) il Frosting e' la cosiddetta meringa italiana mi pare, vero?? Bacione bacione e continua a stupirci, ti aspettiamo :)))) Nico

    RispondiElimina
  35. mmmmmmmmm....goduria allo stato puro............

    RispondiElimina
  36. deliziosa delizia....!
    bravissima!
    felice giornata!

    RispondiElimina
  37. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  38. immensa questa torta, da affondarci dentro!!!

    RispondiElimina
  39. che golosità questa torta di cocco!!!

    RispondiElimina
  40. Prima di tutto auguri alla sorellina!! ... quanto alla monumentale torta al cocco, per provarla dovrei più che dimezzare la dose altrimenti chi ce la fa a finirla :) magari intanto provo il semplice ciambellone !

    RispondiElimina
  41. la richiesta delle preferenze sulla torta al marito, che in realtà non aveva scelta mi ha fatto troppo ridere!
    non ricordo se ti ho ringraziato per la risposta nel post sull'insalata di patate, comunque volevo dirti che ho comprato il mio primo libro di Martha Stewart (l'unico che ho trovato in italiano): a tavola in 30 minuti, ed è già tutto pieno di segnalibri per le ricette che devo provare. grazie di avermela fatta scoprire!!!!!!!

    RispondiElimina
  42. Allora Stefi : che foto!!! La Giorgia la adorerebbe!!! E che realizzazione anche, per la verità! PS mi piace la tua osservazione sulle dosi per 8... ;-)))
    Un abbraccio
    Dani

    RispondiElimina
  43. Complimenti! siamo senza parole....è splendida!
    un vero peccato assaggiarla..quasi!!!
    bacioni

    RispondiElimina
  44. Ma è 'na meraviglia!! Spettacolo... :D

    RispondiElimina
  45. bellissimaa...spettacolare proprio..da lasciare a bocca aperta :)!

    RispondiElimina
  46. tanti auguri a tua sorella!
    la torta fa una bella scena, una nuvola, per fortuna che a tuo marito il cocco piace :-D

    RispondiElimina
  47. Io amo il cocco, il mio è un amore viscerale che non so da dove arrivi, visto che entrambi i miei genitori non ne sono amanti...
    Un vero spettacolo alla vista ed al gusto.
    Una di quelle torte che stupiscono e lasciano tutti a bocca aperta.
    Voglio farla senza dubbio!!!

    Ma soprattutto: happy birthday alla sorellina ^_^

    RispondiElimina
  48. Troppo divertente la tua richiesta di far scegliere al consorte il tipo di torta da fare.....tanto tu avevi già deciso!!!!
    Bella torta e sicuramente buonissima.
    Tanti auguri a tua sorella.

    RispondiElimina
  49. Ma quant'è bella questa torta? Voglio proprio provarla, non ci riuscirò, ma voglio provarla.
    Un abbraccio Patty

    RispondiElimina
  50. Questa è veramente strepitosa....alla prima occasione la provo!! Complimenti!!

    RispondiElimina
  51. Raramente ho visto una torta così stupenda, Stefania, e sicuramente la preparerò per il mio compleanno!!!! Bella e anche semplice da fare, il 7 minute frosting non è altro che una meringa italiana.
    Devo trovare le scaglie di cocco per decorarla però, perché la farina non renderebbe la soffice meringosità che emana dalla tua!!!

    RispondiElimina
  52. anche io sono per il partito della meringa, perchè ricorda un po il gusto dell'infanzia, il cocco gli da un bella forza di gusto in più, da nuotarci dentro guarda.....:-))

    RispondiElimina
  53. vedendola ho visto lievitare gli strati della mia panza...goduriosa,fa la sua bella figura.

    RispondiElimina
  54. Quei 339 g di burro mi hanno fatto sgranare (e non poco) gli occhi.. ma l'aspetto è divino!!

    RispondiElimina
  55. Hai proprio ragione Stefy...un'americanata!!!Ma se tutte le americanate fossero così la situazione mondiale sarebbe davvero migliore, molto migliore :)! Questa torta è una bomba e parli con una che il cocco lo adora! E ci sta che sia cremosa, alta , burrosa e chi più ne ha più ne metta...a volte si ha proprio bisogno di qualcosa di così "porcoso"(si può dire :)?!?!)
    Un mega bacione
    Ema

    RispondiElimina
  56. Data a quantità non si potrebbe proprio definire light ma certo ogni tanto uno strappo si può fare, sopratutto quando c'è un compleanno da festeggiare :)

    RispondiElimina
  57. già a guardare la foto...io svengo. poi leggo gli ingredienti...e svengo di nuovo...poi guardo le foto della preparazione e...altro svenimento...impossibile resistere a questo dolce che raggruppa tante mie passioni: cocco, meringa , martha stewart e...TU !!! :) bacissimi

    RispondiElimina
  58. Si beh, si sa che con una porzione degli americani, i comuni mortali ci mangiano in due: e' la prima regola di sopravvivenza se si decide di visitare gli USA!! ...e non vergognarsi di chiedere la doggy bag, la confezione con gli avanzi...Dubito che servirebbero per questa meraviglia, pero'...Quanto sono felice di questo Starbook!!

    RispondiElimina
  59. praticamente un pan di spagna al cocco (con un aiutino di lievito) farcito con una meringa italiana al cocco, e coperto di scaglie di cocco?

    ma il liquore con cui l'hai servito era una batida... de coco?!?! :-D

    guarda te cosa mi fai tirare fuori dal cappello della memoria, una cosa che tradisce sicuramente la mia età.

    scempiaggini a parte, questa torta light (doveva essere il karma di questo giro di starbooks... il light ;-) ) farebbe la gioia di mia figlia, che è appassionata... di cocco... guarda un po' te ;-)

    non le faccio vedere la foto della montatura del dolce con quella parca dose di seven-minute-frosting se no me la chiede per domani a merenda

    RispondiElimina
  60. "Amore, che torta vorresti?
    Una al cioccolato.
    Ma no, proviamone una al cocco, che ti piace tanto."
    Non c'è bisogno di prove, o di miracoli testimoniati da persone più che attendibili, nemmeno di video o foto...bastano tre righe per poter urlare convinto:"Santo subito quest'uomo!!!!!" :DDDDDD ahahhahahahahaha
    PS
    Come dolce per la colazione mi ispira proprio...per il resto non dico nulla...vedi quanto sono buono con MrsStewart! :)))))))))))

    RispondiElimina
  61. Nei tuoi racconti in cui fai scegliere "liberamente" a tuo marito cosa mangiare mi ci ritrovo un pò... lo faccio anch'io quando preparo qualcosa con ingredienti che so che il mio amore non ama molto, ma che finisce quasi sempre col divorare... Se non fosse per lo zucchero, si divorerebbe anche questa gran bella americanata, pure io però ;-))) Hai mai provato a preparare la meringa con il fruttosio?
    Auguri alla sorellina!!!

    RispondiElimina
  62. E' bella.
    E' grande e bianca.
    E' meringosa.
    E' americana al di là di ogni ragionevole dubbio.
    E' esagerata.
    E' perfetta.

    RispondiElimina
  63. Mah, io di torte ne so fare più di tre...ma la mia questione è un'altra: nella vita bisogna conoscere un certo numero di ricette di torte per poter fare una torta con cosa si ha in casa. E per poter far fuori la frutta che sta andando a male. Ecco, avendo un fidanzato che non ama le tortone pannose e cioccolatose direi che questa è la mia regola. Elena

    RispondiElimina
  64. Sarà anche una americanata ma è da urlo ^_^ Verrebbe voglia di tuffarcisi dentro ;-) E brava la Martha (CON la Stefania, ovviamente).

    RispondiElimina
  65. Araba!!! Finalmente una foto "passabile"!
    :D :D :D

    Bacioni ;)

    RispondiElimina
  66. Mi fa svenire solo a vederla!!!! Non ti arrestano gli arabi, se la vedono....?!

    RispondiElimina
  67. Bella!!!!!! E neanche difficile da fare. Molto bella anche la foto, fa venire una voglia solo a guardarla, non so quella del libro ma anche la tua è una nuvola.

    RispondiElimina
  68. questa cosa è sorprendentemente lussuriosa: devo assolutamente averne una fetta!!

    RispondiElimina
  69. Che dire....una bomba...si sa agli americani piacciono ;)

    RispondiElimina
  70. che sogno di torta! fra poco è il mio di compleanno: te la posso ordinare??? :)))
    sei strepitosa, come sempre!

    RispondiElimina
  71. Avrei avuto tantissime domande da farti riguardo a questa torta, ma vedo che in fondo hai già risposto!!
    Mi sa che me la serbo per il prossimo compleanno del Martirio.... adora anche lui il cocco e pure la meringa!
    Bellissima sicuro... buona .... mi sa proprio di si!
    A presto.
    Nora
    PS... Mi sa che un click su Amazon per questo libro ci scappa... lo scrivevo anche ad Ale.

    RispondiElimina
  72. Cosa non è questa torta...sembra una nuvola... brava come sempre Stefy!

    RispondiElimina
  73. Che favola questa torta! La farò proprio per il compleanno del boyfriend anche se ha chiesto un banale millefoglie :)
    e... comprerò proprio questo libro!
    grazie Stefania!!!
    Buon we!
    Francesca

    RispondiElimina
  74. @ Mariangela Circosta: grazie!

    @ Emanuela Pane, burro e alici: :-)

    @ Roberta: enorme, due torte una sopra l'altra!

    @ ELENA: :-)

    @ Any: infatti l'ho rifatta come dici tu, per tutti i giorni.

    @ Ribana Hanegan: ti ringrazio

    @ Patty: allora ti auguro presto una festa in cui debba cucinare per un esercito!

    @ Dolcemeringa Ombretta: mille grazie

    @ Milena: vi aspetto :-)

    @ M.E: ;-)

    @ poverimabelliebuoni/insalatamista: eh lo so!

    @ Maria Pisacane: :-)

    @ Flo: indubbiamente vale la pena.

    @ Fuat Gencal : grazie

    @ Dolci a gogo: grazie Imma!!!

    @ Andrea: oddio!!! speriamo di no, va...;-)

    @ MAriint: sono contentissima grazie!

    @ Laura: mille grazie

    @ Romy: le Americanate hanno un loro perchè ;-)

    @ Zonzo Lando: sempre W Martha!

    @ Cle: :-)

    @ Lara Bianchini: aggiunto nelle note ;-)

    @ franci e vale: ne vale davvero la pena.

    @ sisterscrapeandcakes: perchè no, appunto.

    @ Ros: :-)

    @ Loredana: falla grande la metà, e diventa gestibile :-)

    @ Piovonopolpette: :-)

    @ Aria: sono troppo belle le scaglie, decori una torta con nulla!

    @ L'albero della carambola: ti capisco, eccome...

    @ MarinaM(ricette reali) lo so, lo so...

    @ EVE: con piacere :-)

    @ ricette in tacchi a spillo: :-)

    @ Lory B: ti capisco!!!

    @ Vaty: bellissima l'arabata :-) ho aggiunto il negozio nelle note.

    @ Clara: hai reso ;-)

    RispondiElimina
  75. Che buoona! La complicità di Martha in questo blog è pericolosissima!!! Passa da me per un'altra idea sulla pizza senza forno!! =) un bacio!!

    RispondiElimina
  76. WOOW libidine pura questa super cake! Il gusto del cocco ci stà tutto:) anche io ho preparato da poco un gratin zucca e amaretti.. gusti diversi ma entrambi da provare:)
    buon weekend tesoro

    RispondiElimina
  77. 80 complimenti sono troppi...ma posso unirmi anch'io?

    RispondiElimina
  78. eccezionale ma non posso leggere tutta la ricetta... mi verrebbe troppo voglia di provare e l'ago della bilancia deve ancora scendere un bel po' :-)
    complimentissimi!!

    RispondiElimina
  79. e colpo di fulmine fu! oltre ad incantarmi con i tuoi post divertenti di vita qwuotidiana poi vedo queste meraviglie e wowwww siii si deve fare buonissima

    RispondiElimina
  80. Mamma mia che mi stavo perdendo , è una tentazione!!
    Buona giornata bacioni!

    RispondiElimina
  81. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  82. fatta ieri pomeriggio e sbranata ieri sera dagli amici!
    Quando sono indecisa su cosa cucinare una tua ricetta è sempre la soluzione migliore, grazie Araba!
    l'unica cosa che mi ha lasciata perplessa (ma che non mi fermerà da rifare questa goduria ancora, e ancora...) è il frosting, ma credo sia perchè vedendo quella nuvola bianca inconsciamente il mio cervello si aspettasse della panna, e quindi qualcosa di fresco, mentre io ho servito tutto a temperatura ambiente perchè terrorizzata dell'implosione della meringa in frigo!

    RispondiElimina
  83. waw ma che dico waaaaww doppio waaaaaaaaaaw
    e' fantastica questa torta... non riesco ad immaginare il sapore...maremma !! complimenti davvero ! e inutile dirmi che mi hai fatto venire voglia di comprare quel bel libro..ma si trova anche la versione in italiano? a presto!

    RispondiElimina
  84. mi piacerebbe molto provare ma sono dubbiosa sulla meringa si "dice in giro" ...che è difficile da fare :(

    RispondiElimina
  85. marò!!!! è uno spettacolo!! un'americanata stupenda direi!! buonissima!

    RispondiElimina
  86. E' una nuvola questa torta, l'adocchiai anch'io sul sito della Stewart ma mi dissi "non la farò mai". Ora che la vedo qui, e vedo che non è nemmeno così elaborata da preparare, ci farei un pensierino!
    Ma il cocco in scaglie sarebbe il cocco tagliato a lamelle e poi disidratato? Lo chiedo perché fra pochi giorni dovrebbe arrivarmi un fruit dryer e, anche se il cocco adesso non saprei dove andarlo a scovare, farebbe comodo sapere se la macchinetta può tornare utile la prossima estate!

    RispondiElimina
  87. @ Raffaella: si, così è scritto sulla confezione...cocco disidratato in scaglie. Buoni esperimenti :-)

    RispondiElimina