mercoledì 12 settembre 2012

Starbooks di Settembre 2012: Crema Vichyssoise fredda al cavolfiore


Cosa pensereste se riceveste una email che ha come oggetto del messaggio proposta indecente?
Beh, sono corsa subito ad aprirla, dato che conosco benissimo chi la manda.
E non sto parlando di un omaccione dai modi indelicati.
Bensì di lei, la super Ale dello straconosciuto Menù Turistico.
Mi propone di far parte della squadra dello Starbooks, ovvero una gruppo di scanzonate signore e signorine che provano ricette da noti libri per il solo piacere di farlo.
E soprattutto con il solo scopo di darne un giudizio onesto, aldilà di mode, nomi altisonanti, facce più o meno telegeniche, sorrisi più o meno ammiccanti.
Ullalà, penso.
E' un bell'impegno.
Ci vuole tempo, ed io tempo non ne ho.
O meglio ne ho sempre meno, dato che oltre al lavoro (serio) a scuola me ne sono procurata un altro (meno serio? ;-) che mi impegna in un certo numero di palestre, a far sudare un certo numero di persone...
Ops, da scuola si torna alle 4 del pomeriggio da queste parti.
E i corsi di Interval Training e CrossFit li inizio verso le 18.
Perfetto, accetto.
Come farò rimane un mistero, ed una sfida.
Ma la proposta è talmente indecente da non potersi rifiutare :-)
Quindi da oggi e per tutto il mese di Settembre troverete su questo e altri blog ricette accuratamente tratte dal libro di Rachel Khoo, The Little Paris Kitchen.
Copertina accattivamente, foto deliziose, ricette dai doppi nomi inglese/francese piuttosto invitanti.
Certo non è tutto ora quel che luccica, e qualche pecca l'abbiamo trovata...
La Crème Vichyssoise che trovate qui oggi è deliziosa, credetemi.
Da sistemare leggermente nelle dosi dei liquidi, a mio avviso: con quelle indicate difficile farla venire cremosa come da libro...
Poco male, si cucina nuovamente e si riadattano il brodo ed il latte.
Ma la signorina Khoo, non poteva pensarci lei? ;-)

Passate a dare un'occhiata alle altre preparazioni di oggi:

Menuturistico  propone tutte le salse
Aleonlykitchen  La Pissaladière
Andante con Gusto  il Creme Caramel
Applepie di Mary Pie  l'Endives au Jambon
Le chat egoiste  Moules Marinieres


Rachel Khoo, l'autrice del libro, asserisce che sia i francesi che gli americani si contendono la paternità della Vichyssoise, dato che pare sia stata creata dallo chef francese Louis Diat mentre lavorava al Ritz Carlton di New York nel 1914.
La versione originale prevede i porri al posto del cavolfiore, ma questa variante dona un gusto più delicato.
E' effettivamente molto buona, ma attenzione alle dosi dei liquidi ;-)



CREME VICHYSSOISE AU CHOU-FLEUR GLACE'

600g circa di cime di cavolfiore
240 di patate a pezzi
 una cipolla
una noce di burro
1,2 l di brodo vegetale o di pollo, bollente
600 ml di latte
100 g di panna acida, più un pochino extra per servire
sale e pepe bianco
erba cipollina per servire


Tagliare tutte le verdure a pezzi e stufarle piano nel burro per circa cinque minuti fincheè la cipolla sarà ammorbidita, ma non dorata.
Aggiungere il brodo bollente e lasciar sobbollire dolcemente per 20 minuti o finchè patate e cavolfiore saranno teneri.
Far leggermente intiepidire quindi aggiungere il latte e la panna acida.
Frullare con un minipimer ad immersione quindi aggiustare di sale e pepe.
Far raffreddare in frigo per almeno 4 ore, meglio tutta una notte.
Riassaggiare prima di servire, quindi aggiungere su ogni porzione un pochino di panna acida e dell'erba cipollina tagliuzzata.

NOTE:

- con le dosi indicate la Vichyssoise viene irrimediabilmente liquida. Per un effetto più cremoso tagliare il brodo a solo un litro, ed il latte a 500 ml.

- resiste benissimo in frigo anche un paio di giorni, mentre non si presta ad essere surgelata.



63 commenti:

  1. Eccoci qui per questo debut che mi ha un po' agitata...tu come sempre perfetta! Mi segno le tue dosi correggendo il libro della rachel ...un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Che sia francese o americana poco importa...mi importo solo che sia deliziosa e molto rapida da fare.
    Come ogni tua ricetta è sempre un mega successone!!!
    Poi un giorno ci farai capire come incastri tutto in una giornata di 24 ore ;))

    RispondiElimina
  3. Bene bene. Sono proprio contenta che ti cimenti nello starbook ^_^
    Ho appena letto anche Patty, e pure lei non è convinta delle dosi. Ora vado a leggere le altre ragazze.
    La ricetta la prendo con le TUE dosi modificate.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  4. ciao Stefy, anche tu sei densa di impegni e quando rientro alle 19 dall'ufficio, preparo la cena non mi rimane la voglia di sperimentare in cucina e tutto si riduce ai w/e :-(
    Per quanto riguarda le foto del libro: attenzione, non farti trarre in inganno! Sovente le foto sono 'artificiali' e si usa di tutto tranne che il cibo... In ogni caso la crema sarà sicuramente buona anche se meno bella :-)
    Buona giornata

    RispondiElimina
  5. Hai avuto una bellissima proposta e complimenti per aver iniziato con questa gustosissima ricetta. Se ti va di passare dalle mie parti, mi farebbe piacere, altrimenti capisco i tuoi numerosi impegni. Buona giornata.

    RispondiElimina
  6. Caspita non capita tutti i giorni di ricevere queste proposte :-)))). Mi piace la crema di cavolfiore, la tua è più ricca di sapori e di profumi, la proverò! baci

    RispondiElimina
  7. Ecco, me lo chiedo anche io: ma non poteva pensarci lei? Vabbè. Nel tuo caso hai dovuto solo diminuire i liquidi, nel mio, ho dovuto aprire il secchio della spazzatura con un diavolo per capello. Anche perché non sono neanche riuscita a mangiarla, e considera che è uno dei miei dolci preferiti (già mi pregustavo almeno un paio di porzioni nello stomaco visto che il marito ha bandito i dolci per un po'!). Invece questa crema so già che mi piacerà (con le tue indicazioni of course!).
    Grandissimo esordio ma chi aveva dei dubbi? Bacione grande, Pat

    RispondiElimina
  8. beh, visto che hai accettato la proposta indecente, ti faccio i complimenti; siete una bella squadra e intanto ti prendo subito questa salsa ma visto che ho i porri in frigo la farò con quelli.
    buonissima giornata

    irene

    RispondiElimina
  9. Una bellissima iniziativa, questa crema sembra deliziosa!

    RispondiElimina
  10. gnam...come al solito stefy sei una grande! bravissima!

    RispondiElimina
  11. L'iniziativa è davvero meritoria, perchè consente di saltare la fase della "prova" (testo sempre le nuove ricette prima di proporle eventualmente agli ospiti). Per me è sicuramente un risparmio di tempo, per te non si può dire la stessa cosa...!!;-D Buona giornata e compimenti per questo nuovo impegno!!

    RispondiElimina
  12. che proposta:-) cosi' ci dirai come sono le ricettine!! intanto mi segno questa che credimi non conoscevo proprio:-)
    baci

    RispondiElimina
  13. Peccato non possa dire benvenuta perchè mi sono ritirata, allora BEN APPRODATA allo STARBOOKS!!
    Ciao
    Cristina

    RispondiElimina
  14. Ma che bell'idea! Mi piace davvero!
    Ma lo farete anche con libri italiani? Perchè a me capita spessissimissimo di ritrovarmi con piatti orridi le cui ricette sono prese da libri italiani; meno spesso invece con quelli stranieri.
    Sbaglio o in Italia si pubblicano libri di cucina con più facilità (e meno minuzia nella creazione di una ricetta).
    E sento molte persone condividere il mio dubbio.
    Buona giornata!

    Alice
    operazionefrittomisto.blogspot.it

    RispondiElimina
  15. Ma che meraviglia ... ottima idea !!!
    un saluto dai viaggiatori golosi ...

    RispondiElimina
  16. sembra buonissima, grande Stefania :-DD

    RispondiElimina
  17. Sei entrata subito con lo spirito giusto in quest'avventura :-) La Vichyssoise con i cavolfiore (corretta nelle dosi!) è da tenere presente, soprattutto per chi ama cavolfiori & Co. come me...
    Grazie

    RispondiElimina
  18. acc.. il mio commento è sparito nel mare magnum di internet...vabbè volevo dirti che questa crema mi ricorda tanto quando ho provato la prima volta a leggere un romanzo interamente in inglese...era dello chef tony bourdain...quanto aveva da fare con questa crema... e io quanto avevo da fare per capire tutti i vocaboli sconosciuti!!
    un saluto a presto! :-)
    ciao
    Valeria

    RispondiElimina
  19. ma dai che ce la puoi fare complimenti e ottima ricetta

    RispondiElimina
  20. Che belle queste iniziative, utili anche per conoscere nuove (per me) autrici!
    La ricetta mi piace e complimenti anche per come l'hai presentata!

    RispondiElimina
  21. difficile dire no alle proposte indecenti ^_* non conosco questo libro e la sua autrice adesso però grazie a voi si e mi piace anche la ricetta :-)

    RispondiElimina
  22. Hai ragione, faccio spesso la vichyssoise e con quel quantitativo di patate i liquidi mi sembrano esagerati...Incuritosita dai vostri post, mi sono guardata un paio di puntate dello show di Rachel Khoo e l'ho trovata carina. Certo, son sensibile all'argomento e le immagini di Paris con il sottofondo di fisarmonica, mi hanno messo dell'umore giusto. Tanti carissimi auguri per la tua nuova avventura: ti vedo perfetta nella parte di protagonista del remake arabo di " Come fa a fare tutto?" ;-)))

    RispondiElimina
  23. Bello vedere anche il tuo contributo e le correzioni a quella che è diventata una tradizione della blogsfera. Questa ricetta ti calza a pennello.
    Io proverò a rifarla... Araba style, sa va sans dire!
    Nora

    RispondiElimina
  24. letto tutto
    e avrei mille altre proposte indecenti da farti :-)
    meglio fermarmi qui.
    per ora!
    grazie!!!
    ale

    RispondiElimina
  25. Certo che non riesco a capire come tu possa trovere il tempo per provere ricette e riprovarle per migliorarle, ma in fondo penso tu sia un pò magica e sicuramente bionica...sul dono dell'ubiquità mi dici qualcosa? ;)

    Ricetta ideale , per me!

    ciao loredana

    RispondiElimina
  26. bellisisma la vostra iniziativa come del resto la ricetta che è proprio nelle mie corde.

    RispondiElimina
  27. una ricetta strana, che se vedessi su un libro o un giornale, di certo non rifarei.. chissà perchè vista da te, mi ispira assai!!

    RispondiElimina
  28. Esordio in grande stile cara Stefania, e benvenuta in questa splendida avventura!!! :-D
    Ho già modificato le dosi della vichyssoise nel libro della Khoo, perché a me il cavolfiore piace tantissimo ed era tra le ricette che comunque volevo provare.
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  29. Faccio outing...prima di leggere questo post neanche sapevo che esistesse una crema Vichyssoise. Una crema salata...interessante come idea. Ma andrebbe gustata così da sola o abbinata a qualche preparazione particolare?

    RispondiElimina
  30. ne avevo ricevuta una di mail cosi...che ridere!! e che delizia!

    RispondiElimina
  31. mi attira tantissimo Stefy!! dev'essere indecentemente buona!

    RispondiElimina
  32. Bellissima la vostra iniziativa!!! Vado a sbirciare le altre ricette, intanto complimenti per la tua preparazione...semplicemente splendida!

    RispondiElimina
  33. e come si fa a resistere alle proposte della ale?? è davvero fantastico averti in squadra!
    prima che torni il freddo (almeno... qui da noi!) la devo provare assolutamente questa vichyssoise, ma in "versione stefania".
    un abbraccio

    RispondiElimina
  34. Lo so che è una cosa da codice penale :-)...ma...si può fare calda? Perchè a me le cremine fredde fanno senso, calde invece... Elena

    RispondiElimina
  35. Mi piace molto l`idea di provare delle ricette tutte insieme e questa crema mi attira davvero tantissimo é molto molto invitante!! Baci,Imma

    RispondiElimina
  36. confesso di aver sempre avuto una certa resistenza verso la vichyssoise, l'idea del freddo mi bloccava, ma se lo dici tu che è buona non posso che fidarmi.
    come se dici che è liquida. certo che la signorina khoo è stato un po' approssimativa, che dici?
    pour le reste, foto deliziosa, banner splendido ;-) me molto contenta di essere insieme in quest'avventura.
    ho solo un terrore, non è che ci fai saltellare tutte dalle sei alle otto la sera, vero? io sono allergica alla ginnastica (e si vede, purtroppo!)

    RispondiElimina
  37. p.s. ma le signore saudite fanno ginnastica tutto imbacuccate come quando escono di casa, o sono in body e leggings attillatissimi e dai colori fluo?

    RispondiElimina
  38. Anche io non avrei resistito alla proposta indecente... ma più per saltare le ore di palestra che per altro! ;)

    RispondiElimina
  39. Complimenti!!Ma è un'idea troppo carina!!Bravissima

    RispondiElimina
  40. Tutto chiaro in Arabia le giornate sono più lunghe...!!!

    RispondiElimina
  41. Comincio a pensare che tu sia un replicante,uscito da un camerino quando finirono di girare Blade Runner...
    Anch'io stavo pensando di postare un qualcosina della signorina Khoo (la sua chocolate mousse).
    Ma si sa,tra il dire ed il fare....
    Grazie dei consigli,almeno so che tipo di approccio dovro' avere con le Khooricette!
    Un bacio

    RispondiElimina
  42. Non mi perderò nessuna di queste ricette :))))))))))

    Ma come fai a reggere questi ritmi atletici? Ti invidio.
    Il massimo della mia performance...è la passeggiata col cane! :DDDDD

    RispondiElimina
  43. Che coincidenza!L'ho preparata per la prima volta, nella versione classica con i porri, giusto un paio di sere fa.
    Bellissima questa idea dello Starbook!Corro a sbirciare anche le altre ricette testate! =)

    RispondiElimina
  44. Bella questa idea! E grazie per aver sistemato le proporzioni!

    RispondiElimina
  45. sono sempre curiosa di vedere le ricette e i vostri commenti, molto interessante! certo che tu non ti annoi di sicuro :-D

    RispondiElimina
  46. sembra un dolce dal gran che è bella!

    RispondiElimina
  47. proverò con le tue dosi, grazie!

    RispondiElimina
  48. Rachel Khoo, Rachel Kho... ma come faresti senza la mia amica Stefania???
    Saresti rovinata!
    Le sfide impossibili... sono le uniche che valga davvero la pena raccogliere.
    In bocca al lupo, ce la puoi fare, me sono sicura!

    RispondiElimina
  49. Come al solito ricetta interessante.
    Nel mio blog c'è una sorpresa per te ... spero gradita!

    RispondiElimina
  50. La VICHYSSOISE non l'ho mai fatta nè assaggiata ma di sicuro è molto francese!
    Vedrai che ce la farai a far parte dello Starbooks, se fai ciò che ami un pò di tempo lo trovi..
    Buon week end!

    RispondiElimina
  51. sei sempre Miss simpatia numero 1!
    io una mail con oggetto "proposta indecente" te la manderai? ma vorrei essere la tua webcam perchè vedere la tua espressione.
    Stefyyyy cara, sono tornata alla vita ordinaria finalmente! basta con lo studio, con la fretta, con l'ansia. ora sono tornata alla Vaty di prima (poi scriverò il perchè ;-)
    tanti baciiiii
    vaty

    RispondiElimina
  52. Proprio non la conoscevo!!! calvolfiore mon amour, rischierò il secondo divorzio (mio marito li detesta) ma la devo provare :D

    RispondiElimina
  53. eh no..non poteva pensarci lei :D son proprio curiosa di vedere come farai :)) mai fatta la vichyssoise, o almeno non così per cui è da fare,adoro il cavolfiore! ciao cara!

    RispondiElimina
  54. @ tutti: vi ringrazio dell'apprezzamento e scusatemi se non lo faccio singolarmente con ciascuno di voi, ma il tempo e' quello che e'...

    @ Cristina: ma ti aspettiamo ;-)

    @ Alice C: e chi lo sa? aspetta e vedrai :-)

    @ elenuccia: no, si mangia sola, e' tipo una vellutata...

    @ Elena: beh, nulla ti vieta di mangiarla a temperatura diversa se fredda proprio non ti ispira :-)

    RispondiElimina
  55. Uh, ed io che faccio solo la spuma di cavolfiore con cavolfiore e brodo... frullati! Mi vado a nascondere :-).

    Ciao
    Alessandra

    RispondiElimina
  56. le proposte indecenti non vanno mai rifiutate se i risultati sono questi! Buona domenica!

    RispondiElimina
  57. Questa (tua!) vichyssoise mi ispira parecchio... E grazie per aver accettato la proposta di Ale e per il lavoro che fate...
    Buona domenica,
    Sarah

    RispondiElimina
  58. Che bella proposta davvero: sì, ce la farai, come sempre ;)

    Sai che dal colore pensavo fosse qualcosa con le fragole!

    RispondiElimina
  59. No scusa solo io lo vedo bianco??????

    RispondiElimina
  60. Ehm...hai ragione...ma non poteva pensarci lei??? Adoro comunque la Vichyssoise e tu l'hai ripresa benissimo quindi la ricetta è pure un po' tua :)))
    Baci
    Sabina

    RispondiElimina
  61. Molto invitante questa crema! Ottima la presentazione. Sono così contenta che tu abbia accettato la proposta "indecente"! A presto, Dessi

    RispondiElimina
  62. un bell'impegno sì ma altrettanto una gran soddisfazione direi :)
    non conoscevo affatto questa preparazione, mi piace molto la tenterò prima o poi (nella versione "brodo vegetale", è).
    complimenti davvero Stefania.

    RispondiElimina