lunedì 25 giugno 2012

Crostata di frutta con crema al limone, senza cuocere nè crosta nè crema!




La vita è indubbiamente tutta una sorpresa.
Belle, brutte, divertenti, allegre o tristi.
Poco prevedibili, o appunto non si chiamerebbero sorprese.
Da certe situazioni facile attenderle, almeno un po'.
Un nuovo capo che si è presentato a lavorare il primo giorno con un cappello da cowboy calato in testa  è sicuramente fonte di una certa aspettativa.
Calcolando soprattutto che siamo in una scuola, e non al rodeo.
Il collega appena arrivato che vuole spiegarmi come il digiuno lo avvicini al divino, e cerchi proseliti per quella che ha tutta l'aria di una setta spero mantenga tutte le sue promesse.
E mi dia materiale a non finire per questo blog.
Il ragazzo arabo che fa un apprezzamento fuori luogo per la strada e dato che distolgo lo sguardo infastidita per tutta risposta fa il gesto di una pistola con due dita, mimando di spararmi, mi rovina un po' la passeggiata.
In un corpo a corpo, ti vorrei.
Per farti vedere quanto male ti possa fare a mani nude e con le unghie laccate.
Fa tutto parte del gioco, ed almeno non mi annoio.
Ma mettiamo che vostro marito porti la macchina dal meccanico.
Gliela lasci per qualche ora.
E che poi gentilmente gli venga riconsegnata a domicilio.
Subito, la vogliamo provare.
Gira la chiave.
Se è vero che si impara dall'esperienza ho capito per averlo provato cosa voglia dire rimanere inchiodati al sedile.
Qualcuno urla una specie di preghiera.
Questa, per la precisione.
Volume sconvolgente, voce alla Adriano Pappalardo.
Giuro che ho pensato ad un pazzo nascosto nel vano motore.
Non ci credo.
Parole dell'augusto consorte che costernato guarda il cruscotto come se potesse rispondergli.
Morale della favola: ci hanno istallato un optional che dalle nostre parti sarà di certo richiestissimo.
All'avvio del motore parte una preghiera in arabo, e non una qualunque: ma proprio quella per augurare un viaggio sereno e senza pericoli.
Ora sta cercando di disattivarlo, senza dover riportare l'auto indietro: non vorremmo offendere il meccanico tanto solerte...
Dal canto mio, vado a spulciare Google: ci sarà una preghiera per ringraziare di aver solo sfiorato l'infarto senza rimanerci secchi? ;-)


Le ricette "senza" vanno parecchio, in casa arabafelice, ma la curiosità di vedere se funzionino bene come quelle "con" è irresistibile.
Ebbene, questo sarà decisamente il dolce della mia estate: a prova di bomba, riesce sempre, non c'è da accendere un fuoco e non richiede alcuna abilità.
Se poi ci mettiamo che realizzarlo è questione di minuti, finirlo questione di secondi tanto sia buono capirete che dovete provarlo per forza.
E poi, non è bellissimo da guardare con tutta quella frutta? :-)




NO-FUSS FRUIT TART
da Kitchen di Nigella Lawson
( per una teglia da 24-25 cm, ed alta almeno 4 cm)

per la base

375 g di biscotti tipo Digestive
90 g di burro morbido ( 75g nella ricetta originale usata da me, vedere la nota)

per la crema

400 g di Philadelphia a temperatura ambiente ( non usate quello light)
240 g di lemon curd a temperatura ambiente (comprato o fatto in casa)
mirtilli, more, lamponi, ribes e fragole per la copertura (o altra frutta a piacere)


Mettere i biscotti nel robot da cucina insieme al burro molto morbido. Girare le lame fino ad avere un composto perfettamente sbriciolato e sabbioso.
Con molta pazienza pressare il composto sulla base e sui lati di una teglia da crostata,possibilmente con fondo amovibile, cercando di fare uno strato uniforme.
Il composto sembra tanto all'inizio, lavorate versandone poco alla volta nella teglia.
Mettere in freezer per non meno di 30 minuti, meglio 40.
Intanto preparare la crema : con le fruste elettriche battere il Philadelphia con il lemon curd finchè il composto sarà liscio e setoso.
Lavorate con ingredienti a temperatura ambiente, questo permette di ottenere una crema veramente vellutata!
Tirare la base fuori dal freezer e consiglio di sformarla subito sul piatto da portata mentre è ancora ben dura, prima di farcirla, sarà più semplice dopo muovere la torta
Versarvi tutta la crema preparata e con la frutta lavata e ben asciutta.



Mettere in frigo per minimo 4 ore, ma una notte è meglio, coperta con pellicola che però non schiacci la decorazione.
Servire fredda.



NOTE:

- dato che mi è stato chiesto diverse volte aggiungo qui che Nigella usa proprio il Philadelphia e non il mascarpone per realizzare il dolce. Fanno fede il programma tv guardato in lingua originale ed, ovviamente, il suo libro che possiedo ;-) 

- qualcuno mi ha detto di aver avuto problemi a compattare la base. Non so da cosa sia potuto dipendere dato che a me non è mai successo, ma suggerisco di aumentare il burro di qualche grammo.

- disubbidendo a Nigella :-) ho preferito adagiare la frutta sulla torta solo prima di servirla.

- è essenziale, a mio parere, usare frutta fresca e non quella surgelata che tenderebbe a rilasciare molto liquido compromettendo il risultato finale.

- la torta dura perfettamente anche 4 giorni in frigo.

- Nigella dice che la torta si può congelare, se la crema viene fatta con Philadelphia normale e non light. Attenzione però che dopo lo scongelamento la crema può tendere a fare un po' di liquido...e purtroppo e' vero!

- la crosta da sola può essere congelata anche per un mese, ed usata quando serve.

- altre idee dolci e salate senza accendere un fornello? Spulciate la sezione senza cottura ;-)

124 commenti:

  1. Ma Stefyyyyyyyyyyy: è stupenda!!!!!!!!!!!!!!! me ne faccio recapitare subito una fettina qua, va bene?^_^

    RispondiElimina
  2. Tesoro questo sarà anche il mio dolce estivo,no forno,no caldo ma solo goduriaaaaaa.....la preghiera istallata nell'auto davvero ci mancava!!!!!bacioni,imma

    RispondiElimina
  3. Che torta meravigliosa!!! Adattissima alle temperature di questi giorni!!! Le tue ricette sono sempre da copiare! Un bacione

    RispondiElimina
  4. Ahah! ma pensa te.. non ci credo.. la preghiera ad accensione auto!! Non ci avevo pensato, potevo mettere il rosario ad accensione della macchina da cucire della zietta anziana. Come siamo indietrooo....

    Cosa dire se non che la lemon curd fresca è la cosa che più mi ci vorrebbe?? Brava Stefy, come sempre! :))) Buon lunedì.. e se puoi, vai a piedi!!!

    RispondiElimina
  5. Mamma mia che optional originale:-) preferisco gustarmi
    La tua fresca crostata !!!! Baci

    RispondiElimina
  6. Ma è un'idea favolosa!!!E poi il guscio che non va in forno,è un idea fantastica!!Se ti va con questa ricetta puoi partecipare al mio contest "Fragoloso" proprio dedicato alle fragole ^_^Ciaooooo

    RispondiElimina
  7. Tra "ammericani" figli di western e meccanici troppo solerti...deve essere difficile a volte e quindi è perfettamente comprensibile a questo punto affidarsi a qualche magia in cucina! :P ehehehehehehe
    Pazienza....estrema pazienza...la stessa che ho io con Nigella fino a quando nella rete non cade MissD...ed io spero che la cosa avvenga quanto più tardi è possibile! :P ehehheheehe

    RispondiElimina
  8. @ Gambetto: attento...potrebbe avvenire prima di quanto immagini...:-))))

    RispondiElimina
  9. Stavo giusto cercando una versione alternativa alla solita crostata...Adoro le tue ricette "senza"! :-)

    RispondiElimina
  10. ricetta salvata...non potrei fare altrimenti!è GENIALE!!!^_^

    RispondiElimina
  11. Un guscio perfetto da copiare al volo... mitica Stefy!

    RispondiElimina
  12. La preghiera è troppp forte !!!
    Maritotogre avrebbe distrutto la macchina pur di eliminarla !

    Dolce magnifico !
    Ne feci una simile ma con crema pasticcera corposa.
    Bisogna che sto lemon curd lo faccio!!!

    RispondiElimina
  13. Nooooooooooooooooooooooo........ :DDDDDDDDDD

    RispondiElimina
  14. Cara Stefania, tu devi ancora scusarmi se sono qui che mi scoppia da ridere ogni due per tre immaginandovi ghiacciati all'uscita del sonoro dal vano motore....ho ascoltato la preghiera e penso che io avrei fatto un salto da cioccare con la testa sul tettuccio dell'auto....ma sono davvero pazzi quest qui! Ora magari di pazzi veri ne abbiamo un buon tot anche noi, pero' certe fantasie sono davvero uniche!
    Le tue furbate sotto forma alimentare, mi piacciono sempre di piu....questa torta e' un sogno! Speriamo che riusciate eliminare il profeta dal cruscotto! Ti abbraccio, Pat

    RispondiElimina
  15. Questo diventerà per forza di cose anche il mio dolce dell'estate! c'è tutto quello che mi piace, a partire dal limone!
    In bocca al lupo con il nuovo optionale :)

    RispondiElimina
  16. Te la copio! è l'ideale con questo caldo. Laura

    RispondiElimina
  17. Ahahah il profeta dal vano motore ! Un optional di lusso ;))
    Il fatto che ti auguri buon viaggio e/o buon salute.. Non so.. Mi metterebbe un po' di ansia .. Forse meglio il cecchino che minaccia con la mano di spararti ...
    Ora capisco perché ld donne arabe girano coperte dal capo ai piedi. Non e' per nascondersi ma e' per non vedere sti uomini!
    Crostata fenomenale e si, con tutta quella frutta verrebbe proprio voglia di tuffarvisi;)

    RispondiElimina
  18. Accidenti! Spero che riuscirete a disattivarlo.. Che gradito servizio vi ha fatto il meccanico però eh!? :)
    Questa torta è davvero una "svolta" come si dice qui a Roma. Velocissima e a prova di caldo... In più si presenta super bene.

    RispondiElimina
  19. ommiodddio, ecco il lemon curd non l'ho mai fatto, ma l'idea di base visto che a me la frolla della costata viene da schifo è geniale. studierò delle alternative per le serate estive fra amici. grazie e buon fortuna per la disattivazione. comunque a me la radio in macchina non piace, quando prendo quella di mio marito la radio si accende in automatico, parolacce a ripetizione, mie.
    una volta un parente italo tedesco del mio consorte gli portò in dono una radio a parete e dopo averla mostrata la sera la mise in bagno perché là doveva stare in quanto era una di quelle che si accendono al passaggio. mio marito ignaro si alza la mattina, va in bagno e la radio parte a manetta su non so quale canzone. gli è venuto un colpo, la radio è finita in garage dove è ancora dopo anni. ma il parente continua a portarci tutti i gadget più assurdi.

    RispondiElimina
  20. Certo che le premesse per non annoiarsi anche quest'anno ci sono tutte...

    In questi giorni stavo proprio pensando a qualche dolce così anche perché la signora mi ha vietato di accendere forno e fornelli prima del tramonto per fare i miei balocchi... fortunatamente almeno non è per seguire un precetto religioso!
    Ciao!

    RispondiElimina
  21. Que color tan bonito tiene, estupenda.

    RispondiElimina
  22. E anche questa è finita nella cartella "Ricette da provare assolutamente!". E' fantastica ed ha un aspetto delizioso! Bravissima Stefy! Buona settimana

    RispondiElimina
  23. meno male una torta senza cottura e che torta :-)

    RispondiElimina
  24. Con il caldo che sta facendo pure qua è una torta perfetta ^_^

    RispondiElimina
  25. Giuro..stavolta per poco non stramazzo al suolo dal ridere!!!!
    Sei micidiale nei tuoi racconti...l'immagine di te con le tue belle unghiette che ti avventi sul malcapitato ragazzotto e gli fai "pelo e contropelo" mi ha fatto morir dal ridere, senza parlare della preghiera del buon viaggio... ci sto ancora sghignazzando :DDD
    Sono una sostenitrice delle ricette senza...anzi delle TUE ricette senza, perchè sono sempre a prova di riuscita....

    RispondiElimina
  26. Golosissima...Interessante perchè non si deve accendere in forno!!!

    RispondiElimina
  27. Adoro le tue ricette, sempre furbissime e questa è decisamente da provare!!

    RispondiElimina
  28. Questa è geniale!!!! Starebbe benissimo su un certo Calendario.. ;))))))
    Grazie per averla provata e condivisa!!!!!!!!

    RispondiElimina
  29. Super ricetta per evitare il forno e assaporare ugualmente una super crostata! Grazie

    RispondiElimina
  30. Buonissima, questa ricetta l'avevo vista sul Gambero qualche tempo fa, sempre fatta dalla Nigella... (come se fosse una vecchia compagna di scuola... e un po'lo è dai!)però è un dolce davvero molto estivo! Brava!

    RispondiElimina
  31. Le tue storie mi fanno impazzire sempre, per il riso e il pianto, però la preghiera in questione la metterei pure in auto di MIO marito. ;-)

    RispondiElimina
  32. Sto iniziando a rivalutare la Nigellona. Niente male, davvero.
    PS - La prossima volta col ragazzo arabo rispondi al fuoco :)

    RispondiElimina
  33. Splendidamente GOLOSA !!!!
    Un saluto dai viaggiatori golosi ....

    RispondiElimina
  34. Dico, ti pare questo il modo di farmi scompisciare dalle risate a questa ora del mattino? :)))
    Mitica, te e la torta!
    ps: munisciti i pistola ad acqua, per calmare i bolenti e dementi spiriti.

    RispondiElimina
  35. Tra cowboy, digiuni, uomini cafoni e meccanici con il piglio dell'iniziativa, pare che ci sia poco spazio per la saggezza... la tua torta 'cruda' è davvero una delizia :-)

    RispondiElimina
  36. Ahahahahahah la preghiera all'avvio nooooooooo!!

    Questa torta è fantasticaaaaaaa!! Da una che proprio sul post di oggi parla di accensione del forno anche ad agosto, sarò ben felice di evitarlo almeno per la preparazione del dessert!! :D

    RispondiElimina
  37. Diciamo che non ti annoi mai perchè hai sempre qualcosa di simpatico da raccontarci! La tua crostata mi piace e sicuramente la farò spesso! Grazie.

    RispondiElimina
  38. spettacolare e magnifica!!!

    RispondiElimina
  39. Mi fai divertire tantissimo con tutte queste ricette "senza", mi ricordi un po' quando da bambini andavamo in bici urlando a squarciagola "senza mani" e poi "senza piedi".Io poi alla fine cadevo miseramente sbucciandomi le ginocchia e i gomiti...Comunque tornando al dolce è veramente bello e non accendere il forno con questo caldo è un'autentica benedizione!

    RispondiElimina
  40. Impagabile l'immagine di voi due, occhi sbarrati e cuori in gola, che sobbalzate sui sedili all'avvio della preghiera....Attendo con ansia gli aneddoti con il cowboy e il novello Ghandi come protagonisti...La crema di Philly e lemon curd mi ispira non poco e non tardero' a provarla...non appena avro' perso quei 5 o 6 chili presi negli USA....E' sempre un piacere leggerti e in questo caso mi rallegri un deprimente rientro a casa. Un abbraccione, buonissima settimana.

    RispondiElimina
  41. VOGLIO ANCHE IO QUESTO OPTIONAL ;)
    DEVE ESSERE STATA DAVVERO UNA SCENA ESILARANTE...CON IL SENNO DI POI ;p
    SPERIMENTO LA LEMON CURD...E POI MI IMPROVVISO PASTICCERA ;)
    MA COME SE FOSSE UNA SPECIE DI CHEESCAKE ? !
    UN BACIO E BUON LUNEDì
    IAIA

    RispondiElimina
  42. No, vabbè... questa la faccio SUBITO!!! Anche a me le ricette "senza" piacciono parecchio... se poi con questo caldo sono senza forno ancora meglio, direi... ;) Inoltre è bellissima! Buon inizio settimana, cara Stefania :)

    RispondiElimina
  43. è davvero fantastica questa crostata senza cottura....e per la preghiera.....Oh Dio, che paura....

    RispondiElimina
  44. Mi pare proprio che le unghie lunghe, ben curate e rigorosamente rosse sono un optional ancora più utile della preghiera nel cruscotto....
    I tuoi reportage (a questo punto saprai che sei stata eletta "nostra Corrispondente dal....") sono molto istruttivi
    Maria Chiara

    RispondiElimina
  45. Sei un genio! E non è la prima volta che te lo scrivo...Ricetta assolutamente strepitosa e post come sempre strepitoso...Un abbraccio
    simo

    RispondiElimina
  46. hahahahahah non ci posso credere O_O spero siate riusciti a disattivare quella diavoleria :-) sono senza parole dinanzi a questa torta bellissima e buonissima che non si cuoce!!!! sei un genio :-)

    RispondiElimina
  47. ottima, con questa base ci si può fare benissimo anche il cheesecake, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  48. fantastica torta e fantastica tu! nulla altro da aggiungere :-) baci

    RispondiElimina
  49. no che non ti annoi, e come faresti!? :-D
    la torta è davvero bella da guardare ma anche da mangiare!!!
    bacioni

    RispondiElimina
  50. oddio, mi sto ancora asciugando le lacrime!!! ma come gli e' venuto in mente di fare una roba del genere?!?! veramente da infarto! ... venendo alle parte culinaria : idea geniale! ormai il forno e' bandito. Troppo caldo!

    RispondiElimina
  51. no, seriamente?? andare in auto con il muezzin incorporato deve essere una di quelle esperienze impagabili --- x°°D

    la torta è una bontà... ^^

    RispondiElimina
  52. Mi pare superfluo esternarti nuovamente la mia devozione, o maga delle ricette furrrrbe! Potrebbe essere interpretata come presa in giro ma ti giuro che ho VERAMENTE una sezione del mio quadernetto con le TUE ricette furbe (per quando non ho con me il PC oppure non ho collegamento)...
    Anche questa avventura è degna di lettura a Martirio e Figliolo che hanno cominciato a seguire le tue vicissitudini... il difficile è spiegare ad Arc che non sono fiabe.
    Buona giornata :-)
    Nora

    RispondiElimina
  53. una quasi simil cheesecake ehehe ..looks so delicious :) ahahaha chissà che spavento ahahaha

    RispondiElimina
  54. Menuda delicia!!! Me encanta. Un saludo.

    RispondiElimina
  55. Bella da morire la torta!! Un po' meno la sorpresina nella macchina!! ^___^

    RispondiElimina
  56. Sto sussultando dalle risate. Avendo ascoltato qualche volta i muezzin immagino l'effetto. In omaggio alle buone intenzioni del vostro meccanico forse lascerei il gadget così com'è: vuoi mettere quant'è scenografico rispetto che so, a un cornetto? ;-). Cosa dice la preghiera per un viaggio felice?
    La torta (con la frutta alla fine) m'ispira parecchio, solo trovo i digestive piuttosto indigestive, come in genere i biscotti, chissà se si può aggirare la cosa.
    E comunque buon viaggio!

    RispondiElimina
  57. P.S.: A leggere il testo, come preghiera scaramantica pare un po'inquietante.

    RispondiElimina
  58. Mi sa che questa potrebbe diventare la torta anche della mia estate! Che bonta' e semplice cosi' non ha davvero nessuna controindicazione!

    RispondiElimina
  59. Al cappello da cowboy sono caduta per terra dal ridere.. stefy sei troppo forte nei racconti, ironia e simpatia di un'italiana che vive un contesto davvero super diverso e sa strappare un sorriso sempre.. Come sempre qui, ricette super e "senza" l'idea della crostata con la base di biscotti è veramente geniale! prendo nota! un bacione e buona settimana:)

    RispondiElimina
  60. che genialata!e tu simpatica assai!!!^___^ baci da una Sicilia rovente...:-))

    RispondiElimina
  61. gnammmmmmmmmmmm complimenti! un bacione e buon inizio settimana :)

    RispondiElimina
  62. Che buone le tue ricette senza!
    Qui una volta c'era la pubblicità della benzina che diceva "Metti un tigre nel motore" Li da te..."Metti un mullah nel motore"
    :DDDDDDD

    RispondiElimina
  63. sarà il caso di esclamare: TI PREGO dimmi che non è vero! ahahahahah
    Ma che bella ricetta!!!
    baci

    RispondiElimina
  64. Fantastica la torta!! :)
    Un po' meno la scena con il giovane cowboy cafone e prepotente.. piccoli bulli crescono, eh?! :(
    E la storia dell'optional in macchina.. aiuto!! Ahahah!
    Chissà, magari a loro sembrava pure di aver avuto un'attenzione carina.. o volevano fare un simpatico dispettuccio agli occidentali infedeli?! ;D ;D
    Ancora complimenti per il dolce "tutto a freddo": da provare al piu' presto!

    RispondiElimina
  65. Ciao Stefania! insomma siamo alla fase "senza"! ;)
    Sembra che eprò così le cose riescano meglio...avrai mica scoperto il segreto?
    la tua crostata è divina!! e che golosa questa fresca cremina!
    un bacione

    RispondiElimina
  66. Ciao Stefania.
    Adoro Nigella, la trovo una cuoca un po' pasticciona, ma tanto simpatica.
    Ogni tanto ha delle idee veramente geniali, come questa.
    La tua é venuta veramente bella, e penso che sia anche buonissima.
    Un abbraccio.
    Thais

    RispondiElimina
  67. Ma che furbata!Ed in più è a dir poco bella!
    bacione

    RispondiElimina
  68. Sempre mitica!!!! Con questo caldo è quello che ci vuole

    RispondiElimina
  69. Sei diventata la regina del "senza" ;-)
    Comunque mi pare che nelle ultime ricette il principio d'ispirazione sia "less is more".

    RispondiElimina
  70. la ricetta è speciale a vederla sembra una classica crostata e ti giuro ho raccontato ora a mio marito della preghiera in auto e è qui che si piega in 2 dalle risate!!!! mi fai sempre morire dal ridere

    RispondiElimina
  71. oh mamma, un 'altra cosa da provare al più presto! e chi se la lascia scappare questa! deliziosa torta Stefania, e bellissima da vedere!
    Un bacione

    RispondiElimina
  72. Strepitosa e Originale come sempre con le tue splendide ricette!! Un dolce veloce da preparare e immagino anche gustoso da assaporare!!

    RispondiElimina
  73. Nooooo! Faccio 2 ore al giorno di camminata nordica con i bastoncini. Passo di qua e vedo questa bellissima crostata di frutta.
    Altro che Araba Felice!
    Ti si addice
    Araba Tentatrice!
    Al supermercato ho visto Philadelphia Yo. C'è scritto che è ideale per i dolci. Magari lo proverò con questa invitante crostata.
    Magari faccio delle monoporzioni così non esagero ;o)

    RispondiElimina
  74. splendida questa crostata furba-cheesecake! ma davvero esiste un modo per installare una preghiera all'avvio del motore! fatti spiegare come si fa poi quando torni a Roma la proponi come idea di marketing in Vaticano.. magari un Osanna eh, o roba simile.. ahhahah! baci!

    RispondiElimina
  75. Bellezza! Ormai ti sei specializzata con il "senza", per una amante delle cheesecakes come me questa è da provare assolutamente.
    Non ho mai fatto il lemon curd (solo mangiato!)ma mi sa che questa è la volta buona.
    Certo che chiamare le tue avventure "sorprese" è davvero da coraggiosa.
    Bacioni!!!!!

    RispondiElimina
  76. Ho appena finito di fare i coconut ice ( a proposito,ora che ci penso,è meglio che vada a mangiarne due!!!)e mi spunti con questa sontuosa crostata senza cottura?
    MERAVIGLIOSA.

    RispondiElimina
  77. I just came across your blog and absolutely love it! your recipes and photos are great and this fruit tart looks beyond delicious :)
    I'm your new follower from Singapore!

    RispondiElimina
  78. Già la foto era fenomenale, ma quel "senza cottura" mi ha definitivamente convinta a prepararla per il weekend, viste le temperature tipiche delle tue parti :-)
    Camy

    RispondiElimina
  79. la provo nel fine settimana!!

    RispondiElimina
  80. pensa che bell'optional!!! :) uau cge buona, farò col mascarpone però

    RispondiElimina
  81. Proprio una bella voce impostata..;-)
    Però di una cosa dobbiamo dare atto: loro sono più..."religiosi" di noi.
    E la crostata? MI sa che questa sarà l'unica cheese cake che proverò ancora a fare: mi ispira troppo! :-)

    RispondiElimina
  82. di solito non lo scrivo "mi sono ribaltata dalle risate", troppo artefatto. Invece l'ho fatto, appena è esplosa la preghiera nell'aria rovente di Roma, immaginando cosa non debba essere stato il vostro stupore.

    La crostata è stupenda, la base l'avevo indovinata ma la crema è mitica, me piasce assai!

    RispondiElimina
  83. Post esilarante e ricetta fantastica sei bravissima mia cara Stefania. Un abbraccio Francesco

    RispondiElimina
  84. mi fai morire dal ridere ahahahah ci sarà una preghiera anche per questo dici? (per ridere senza morire, ovviamente!)
    caspita! ma stai preparando queste meraviglie apposta per me?? :-P
    qui ormai il forno è impossibile accenderlo.
    mi piace anche la ricetta qui sotto, segno tutto :-P
    baciiiii.

    RispondiElimina
  85. l'ho appena fatta..non avrei resistito un minuto di più =) buonissima la crema limonosa,il guscio era davvero troppo friabile, ma qualche altra oretta in frigo aiuterà =)

    RispondiElimina
  86. @ Pellegrina: potresti fare una frolla normale ma ti toccherebbe accendere il forno...se invece hai qualche biscotto che ti piace di più dei Digestive usali tranquillamente, uno vale l'altro ;-)


    @ Gio: Bene! Ma hai messo il guscio in freezer prima di sformarlo e riempirlo? In questo modo regge alla perfezione come da foto :-)
    Fammi sapere!

    RispondiElimina
  87. Ma è geniale!!! Non posso resisterle:)))

    RispondiElimina
  88. troppo forte, adattissimo anche al mio clima !!! complimenti !!!

    RispondiElimina
  89. Intanto ti ho rubato la base, appena preparo il lemon curd rubo anche il ripieno! Grazie Stefania :)

    RispondiElimina
  90. Nostra Signora dei Senza, continua a produrre per noi.... :)

    RispondiElimina
  91. ricetta fantastica...in questo periodo che non si può accendere nemmeno la luce per quanto fa caldo, un dolce fresco e veloce è una mano santa :D

    RispondiElimina
  92. Si, l'ho messo anche più dei 40 minuti, ma niente, si sbriciola.. Bu, avrò sbagliato qualcos'altro! Riproverò! Grazie mille comunque!

    RispondiElimina
  93. Leggerti è un piacere!
    Ricetta interessante... soprattutto perché non serve l'ausilio del fuoco.. a patto che facciamo la lemon curd il giorno prima :)
    io la trovo difficilmente al Super già pronta.
    A presto!

    RispondiElimina
  94. Non ci credo!!!! Pazzesco!!!! certo che ne hai si di materiale per il blog... Te ne succedono di ogni... Quella della preghiera poi... Altro che supercar la macchina parlante ;)
    Sta crostata e da fare, senza forno, sei un mito!!! ;)

    RispondiElimina
  95. davvero assurdo! tu quando l'hai preparata? magari tutte e due abbiamo passato il sabato così?? E vedo che anche tu hai optato per sistemare la frutta fresca solo al momento di servire! assurdo... si.....

    RispondiElimina
  96. Grazie, Stefania, in realtà tra me e i biscotti qualcosa dev'essere andato storto alla nascita ;-). Comunque ieri sera arrivo a casa e niente gas. Niente tè per stamattina e doccia gelata, ho pensato. Poi l'illuminazione: afferro un barattolo, lo riempio d'acqua e ci svuoto il fondo del sacchetto di the ai fiori orientali comprato a Lione. Per fortuna il frigo funziona. E stamattina, un bicchiere di the fresco all'alba :-)!

    RispondiElimina
  97. ..che tu sia una donna in gamba è fuo da ogni dubbio.. nel posto dove sei tu non potrei stare forse nemmeno il tempo di una vacanza, dato che si deve imparare alla perfezione non solo il galateo internazionale ma soprattutto quello arabo. Per una valligiana come me sarebbe davvero troppo!
    Della "no-fuss" tarte mi fido ciecamente, ho già fatto anch'io un esperimento sul genere ed è DIVINA. E poi ho copiato anche i dolcini con il cocco, troppo bellini!
    baci!

    RispondiElimina
  98. Questa ricetta é geniale! Complimenti :)

    RispondiElimina
  99. Ho visto la puntata la settimana scorsa ma lei non specificava di metterla in freezer c'è sempre da imparare ..che bellopoi non dover cuocere niente!!besos

    RispondiElimina
  100. Fatta! Se passi da me, vedi ! Grazie per l'ispirazione, un abbraccio! :)

    RispondiElimina
  101. questa ha tutta l'aria di essere una delizia!! dov'è che posso avere anche io quel fantastico optional???

    RispondiElimina
  102. le tue ricette senza vanno bene anche qui! :D deliziaaaa

    RispondiElimina
  103. Bellissima ricetta, grazie Stefania! Magari la provo anche con la ricotta . . . i formaggi spalmabli non mi fanno impazzire (anche se ogni tanto li uso).

    RispondiElimina
  104. Scusa posso chiederti cos'è il lemon curd? Non l'ho mai sentito nominare.

    RispondiElimina
  105. Ciao Roberta, il lemon curd è una crema fredda tipica dell'Inghilterra al gusto di limone.
    Ha la consistenza più o meno di una marmellata e se piace dà...dipendenza.
    Se clicchi sul link che ho messo nella lista ingredienti troverai la ricetta per farlo a casa.
    A presto!

    RispondiElimina
  106. Qualche settimana fa ho provato la base di questa crostata senza cottura: semplicemente divina *O*! E secondo me batte alla grande la versione col burro fuso, quindi grazie mille per questo consiglio ^__^!

    RispondiElimina
  107. Ciao...vorrei preparare questa torta per il compleanno di mio figlio,ma ho un dubbio....la ricetta del lemon curd e' la giusta quantita' che serve nella torta??? Saluti e grazie anticipato

    RispondiElimina
  108. Ciao Loredana, le dosi indicate per il lemon curd sono sufficienti per una torta, e se mi ricordo bene ne avanza pure ;-)

    RispondiElimina
  109. E' l'evoluzione del santino da auto, strano non ci abbia ancora pensato nessuno da noi. Ma probabilmente perché certe cose son superate. Immagino lo spavento però!
    Torta goduriosa e fresca.

    Fabio

    RispondiElimina
  110. Che delizia Loredana!! Per me,che sono una forno dipendente questa ricetta è una svolta!!
    Brava!!
    Elisa

    RispondiElimina
  111. come avrò fatto a perdermi questa meraviglia?
    ho già in mente una versione ultralight...

    RispondiElimina
  112. cara stefania, ieri ho preparato questo dolce per la seconda volta, con dei risultati anora una volta ottimi. ho tuttavia apportato delle modifiche: innanzitutto ho usato il philadelphia light avendo quello in casa, (non capisco mai lo sconsigli), non avendo 400 gr di philadelphia, ho messo circa 250 gr di philadelphia e 125 gr di yogurt magro, al posto del lemon curd già provato, ho usato l'orange curd. ritengo che il risultato finale sia stato migliore, perchè il dolce è stato sicuramente più leggero. non avendo dei frutti di bosco freschi, ho usato delle pesche noci a spicchi sottilissimi. da rifare sicuramente, un abbraccio Virginia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono certa che sarà venuto ottimo!
      Quanto al philadelphia light è in genere sconsigliato in questo tipo di dolci per la maggior percentuale di acqua al suo interno.
      Un bacione e grazie.

      Elimina
  113. ti assicuro che è venuto cremosissimo, senza alcuna traccia di acqua. prova e poi mi dirai. ancora un abbraccio virginia.

    RispondiElimina
  114. Le tue premesse sono un optional che vorrei installare, fisso, sul mio blog.
    Sei geniale, fantastica e risolutiva!
    Questa torta è una meraviglia, stavo proprio cercando una bella torta, veloce ma d'effetto, per il mio compleanno e credo di averla trovata!
    Grazie mille!

    RispondiElimina
  115. ciao, io vorrei sapere il titolo del libro di Nigella...grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' scritto subito prima degli ingredienti :)

      Elimina
  116. Ciao la crema era buonissima ma troppo liquida. Ho usato il philadelphia nella confezione di plastica e non il panetto. Può dipendere da quello?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uso quello anche io e non ho problemi. L'hai refrigerata abbastanza? Il lemon curd era sodo quando l'hai utilizzato?

      Elimina