lunedì 5 marzo 2012

Torta di mandorle e cioccolato al caramello, sottosopra

Pensavo di averle sentite tutte.
Beh, forse tutte no, ma almeno una buona parte.
Incredibilmente sempre dalla stessa fonte, che come sanno alcuni lettori affezionati alle scemenze scritte su questo blog e' garanzia certa di argomenti surreali su cui discutere.
Dopo, perche' sul momento si rischia lo choc.
Quindi non paga di non aver trovato la carta igienica in un supermercato in cui il solo settore dedicato e' un mezzo isolato.
Non paga di continuare con invidiabile ostinazione a cercare le etichette in italiano sui prodotti arabi.
Non paga di pensare ancora, nonostante ormai credessi di averle fatto cambiare idea, che le pietanze che preparo provengano da una pasticceria di cui io sola conosco l'ubicazione, e la tengo pure ben segreta.
Non paga di controbattere con piatti da denuncia ai Nas che mi hanno convinto del fatto che gli anticorpi del corpo umano funzionino proprio bene.
Non paga di attribuire i suoi morbi a fantascientifiche ragioni, e di renderci tutti partecipi di ogni sintomo: compreso il numero di volte che ha visitato la toilette all'ultimo attacco di mal di pancia.
Non paga di telefonare alle ore piu' impensate per immani futilita', e nel contempo in sottofondo devi pure sorbirti uno sciacquone, giuro, con lei che ti dice " che hai sentito l'acqua? e' mio marito" che ti fa pensare che l'umana decenza debba essere certo un concetto relativo.
No, non e' mai abbastanza.
Passeggiata sul lungomare, la signora inevitabilmente presente.
C'e' il solito traffico di famiglie arabe che fanno un pic-nic, qualche anziano che pesca con la canna ed un immancabile, internazionale pallone a rotolare piano sul molo.
Oddio ma i cinesi so arrivati pure qua?
Giuro che non capisco.
Si, cinesi ce ne sono pure qui, e parecchi.
Ma nessuno all'orizzonte.
Co sti riscio' devono stare proprio in mezzo ai piedi?
Ho pensato per un attimo alla teoria dei mondi paralleli.
Sono certamente in quello in cui tutte queste cose non sono visibili.
Ma si, guarda!
Il riscio' in questione e' un mezzo tipo Ape che traina un carrello da gommone.
Un ignaro signore sta semplicemente mettendo la sua barca in acqua.
Sono sollevata di vedere che la teoria dei mondi paralleli non trova conferma nemmeno oggi.
Ma un quinto della sua fantasia visionaria, e sarei stata Ken Follett.
Peccato ;-)


Un vero peccato di gola, e che fa un figurone perche'...questa torta si fa bella da sola: il topping infatti diventa caramello senza alcun intervento extra, e fa pure da decorazione. Le torte rovesciate sono sempre una garanzia!
Morbida, umida e golosa: fidatevi.
E se qualche mandorla rimane attaccata alla carta forno dopo che la sformate, niente paura, la staccate con un cucchiaino e la riappiccicate dove doveva stare ;-)




CHOCOLATE ALMOND UPSIDE DOWN CAKE
di Martha Stewart
(per una teglia da 24cm)

per il topping

 50 g di burro
140 g di brown sugar, o in alternativa zucchero Muscovado
50 g di miele
150 g di mandorle a lamelle

per la torta

156 g di farina
45 g di cacao amaro
un cucchiaino di bicarbonato
mezzo cucchiaino di sale
113 g di burro
150 g di zucchero
3 uova grandi
240 ml di buttermilk ( in alternativa yogurt bianco naturale piuttosto liquido)
estratto di vaniglia


Per prima cosa preparare il topping nella teglia, che sara' stata coperta con carta forno: versarvi il burro fuso e sopra lo zucchero di canna ( o brown sugar, se lo trovate). Coprire con il miele e infine le mandorle a lamelle.


Preparare la torta: in una ciotola mischiare la farina, il cacao, il bicarbonato e il sale.
In una planetaria con gancio a K o semplicemente con delle fruste elettriche battere burro e zucchero per almeno cinque minuti, in modo da ottenere un composto chiaro e montato.
 Aggiungere un uovo intero alla volta, battendo bene dopo ogni aggiunta.
Ora con le frusta a bassa velocita' unire un terzo degli ingredienti secchi e meta' del buttermilk.
Unire un altro terzo degli ingredienti secchi e il resto del buttermilk piu' la vaniglia.
Finire con l'ultimo terzo e girare giusto per amalgamare.
Versare nella tortiera sopra il topping e e cuocere a 180 gradi in forno preriscaldato per circa 45-55 minuti ( dipende dai forni)
Tirare fuori dal forno e immediatamente rigirare la teglia sul piatto da portata lasciandola cosi' per cinque minuti in modo che il caramello formatosi possa ricadere sulla torta.


Togliere quindi la tortiera e far raffreddare completamente prima di servire.

NOTE:

-se usate una tortiera a cerniera, consigliata in questo caso, mettetela dentro un'altra teglia in cottura: la mia ha perso un po' di caramello in forno.

- il dolce si conserva morbidissimo per tre giorni, oltre non e' arrivato.

- il brown sugar e' uno zucchero scuro che sa di caramello che usa molto negli USA per i dolci. Provate a cercarlo, dona un aroma delizioso. In alternativa usare zucchero Muscovado.


 

135 commenti:

  1. Diavoletta che non sei altra Stefy, sempre a proporre squisitezze incredibili. Ormai ho una lista lunghissima di ricette prelevate dal tuo blog assolutamente da provare. Ti auguro un buon inizio settimana.

    RispondiElimina
  2. Da viaggiatori golosi è sempre un piacere arrivare sulle "sulle dune dell' Araba" ...
    Ricetta super !!!
    Un saluto dai viaggiatori golosi ...

    RispondiElimina
  3. E' vero le torte rovesciate sono una garanzia! E io mi fido di questa:-) baci

    RispondiElimina
  4. E Martha colpisce ancora con un centro! Io però ho paura che se qualche mandorla resta attaccata alla carta forno fa un'altra fine piuttosto che essere riappiccita sulla torta :P!
    Un bacio, buona settimana

    P.S. ma la signora snifferà mica qualcosa di allucinogeno!?!?!?

    RispondiElimina
  5. le sue ricette sono strepitose, buona questa torta!

    RispondiElimina
  6. Ma comincia a sfruttarla , questa signora...con tutte le sue fantasie allucinate e con la tua penna, ti farebbe ricca...altro che Follet, saremmo tutti in fila fuori dalla libreria alla prima uscita!!

    Questa torta mi piace, la lista delle tue ricette da provare si allunga sempre più!!

    ciao loredana

    RispondiElimina
  7. Bellissima!!!! L'ho fatta anche io, ma ho fatto il grande errore di usare una teglia troppo grande quindi è venuta sottile, buonissima, ma sottile e l'occhio come mi insegni vuole la sua parte! :)

    RispondiElimina
  8. Ma quale Ken Follett...con tutta l'ammirazione per lui, che e' uno dei miei preferiti, io con i suoi libri non mi sono mai divertita tanto come con i tuoi racconti...e questa tizia te la invidio quasi piu' di quanto ti invidio il sole arabo, che non e' poco! La eleverei al rango di Musa, guarda...
    Dolci solo nel week-end vero? Poi pero' vi rifate alla grande!! Hai ragione sul brown-sugar, da un tocco particolare ai dolci...Buonissima settimana, Stefania e grazie grazie grazie...Ti abbraccio.

    RispondiElimina
  9. Che buonissima deve essere. Grazie anche per il consiglio doppio ruoto nel forno!!!
    I racconti sulla signora sono sempre spassosi.

    RispondiElimina
  10. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  11. che golosità, Stefania! p.s. ho notato che abbiamo lo stesso cognome!

    RispondiElimina
  12. è vero, le torte rovesciate fanno sempre la loro gran figura!Questa alle mandorle mi spira proprio... :)

    RispondiElimina
  13. mi potrei rovesciare anche io per papparmela tutta ... e una vera morbidezza e golosità..
    p.s. ultimamente ho problemi con le parole di verifiche senza mi arrivano molti spam con da noi perchè fa perdere tempo quindi non saprei perchè i tuoi commenti mi sono anonimi.... adesso sto provando con l'approvazione per vedere se ci sono ancora complicazioni...
    un abbraccio forte a te
    lia

    RispondiElimina
  14. Questa signora e' da brivido!!!
    Ma cavolo quante risate ti fa fare ;)

    Questa torta la segno subito!
    Graciassss!!!

    RispondiElimina
  15. anche a me piacciono molto le torte rovesciate, quella con caramello e ananas era un classico della pasticceria casalinga di mia mamma...
    (poi però svelaci il nome di codesta famosa pasticceria in Arabia...non si sa mai possa farci comodo in qualche viaggio ;-) ...) buona settimana !

    RispondiElimina
  16. Io pero' la signora delle fesserie .. vorrei tanto conoscerla :-)
    Questa torta, come sempre, è da urlo !

    RispondiElimina
  17. Aspettavo con ansia una nuova avventura della nostra eroina. Ti prego, brevettala, ci puoi fare una fratta di soldi, inventati una serie tipo "le avventure della carta igienica" e trasforma la signora in questione in una sorta di libro-fumetto come il famosissimo Diario di una Schiappa che va tanto di moda tra in ragazzini...credimi, sarebbe un super botto! Lei me la immagino già!
    Torta fantastica, ormai sto provando tutte le tue ricette compulsivamente! Un bacione, Pat

    RispondiElimina
  18. La stupidità non ha limiti e la riprova è chiaramente visibile anche ai tuoi occhi. Tuttavia pensavo che nella fattispecie non è proprio un male anche perchè l'esemplare da te descritto almeno lo è palesemente, più preoccupante infatti è chi la maschera ingannandoti e poi rivelandosi in tutta la sua deficienza! :P ahahahahahha (riso amaro...molto amaro)
    PS
    "E se qualche mandorla rimane attaccata alla carta forno..."...io non la riattacco piuttosto la mangio subito urlando da vero stupido quale sono "...è miaaa!!!!" :DDDD

    RispondiElimina
  19. Complimenti è bellissima!!! A presto
    Claudia
    http://petitecuilliere.blogspot.com/

    RispondiElimina
  20. Quante risate mi faccio io con le tue vicende arabe :) mi rendi allegro il lunedì!
    Buona settimana Stefania

    RispondiElimina
  21. Ho sempre visto le upside-down cake a base di frutta in effetti. Così è veramente sfiziosa.

    RispondiElimina
  22. dove mi giro stamattina vedo solo dolci!!!

    che bello!
    per una golosa come me è un buon modo di iniziare la settimana!

    un bacio

    RispondiElimina
  23. buonissima questa torta! E senza nemmeno lo sbattimento di preparare il caramello a parte!

    RispondiElimina
  24. A| me la signora è simpatica! :)...ma la tua torta molto di più! Sembra morbidissima!!!
    Un bacio!

    RispondiElimina
  25. Ciao Stefania! una meraviglia questa torta! hai esaltato una semplicissima torta al cacao, in modo elegante e raffinato!
    un bacione e buon lunedì

    RispondiElimina
  26. Ma quante sciocchezze tesoro sta signora ne dice davvero tante un guinnes dei primati...la torta èp favolosa molto chic e golosa!!baci,Imma

    RispondiElimina
  27. per la signora non ho parole...ma per capolavoro si: ME RA VI GLIO SA!!!buona settimana!

    RispondiElimina
  28. Togliere le mandorle e riappiccicarle sulla torta... ma scherziamo?! Si mangiano subito!!!!
    Il racconto è da sganasciarsi. Se riuscissi a sceneggiarlo avresti materiale per un nuovo personaggio di Zelig... tutto sta a trovare chi è disponibile a impersonare una stordita tale!
    Buona settimana :-*
    Nora

    RispondiElimina
  29. stupendaaaaa con le mandorle:la adoro!! come sempre!! Leggo sempre incuriosita e divertita tutto quello che scrivi: complimenti e buona giornata!! ^_^

    RispondiElimina
  30. E dire che stamattiina mi sono svegliata convinta di metteri a dieta per una settimana...poi apro il tuo blog e trovo questa meraviglia...la dieta può aspettare!!
    un bacio e buon lunedì
    Camy

    RispondiElimina
  31. Che fortuna avere delle amiche in questo modo!!! ahahahaha nella sua stupidità non puoi negare che alle volte ti strappa anche un sorriso. A noi ce ne ha fatti fare diversi attraverso i tuoi esilaranti racconti. La torta è semplicemente da sballo!!!!

    RispondiElimina
  32. Costei non si può mandarla in vacanza premio su una nave da crociera? Interessante la biografia di Ken Follett (bellissimi I pilastri della terra e Mondo senza fine). Il nome di quello zucchero è piuttosto inquietante ;-)

    RispondiElimina
  33. Innanzitutto la torta è strepitosa!!!! La voglio e subito!!!!
    Spesso dico che LA MAMMA DEGLI IMBECILLI E' SEMPRE INCINTA, e forse esiste qualche caso anche da te....
    Baci

    RispondiElimina
  34. dai e'unica!!!!come questa torta che e'veramente molto golosa!anzi super!!!

    RispondiElimina
  35. Questa torta sembra sofficissima già dalla foto!
    Per la colazione del lunedì mattina mi sembra proprio perfetta :D

    RispondiElimina
  36. Mamma che delizia... Non sto parlando della mitica signora, ovviamente!

    RispondiElimina
  37. i cinesi son come i funghi :D ahahaha! scherzi a parte è sempre un piacere leggerti altro che Follet con tutto il rispetto!
    Bonaaa questa è un'altra delizia che ho già salvato nei preferiti :D dunque doppia teglia, ricevuto! ciao cara buona giornata!

    RispondiElimina
  38. Stefy...ogni volta che pubblichi, devo sperare di essere sola mentre leggo, altrimenti...rischio di quelle figuracce! :)
    perché? ma perché è uno spasso leggere le tue avventure ;)
    oltre che una goduria per gli occhi e per il palato..anche se, in teoria, da oggi sarei a dieta.... :D
    in teoria...
    baciotti

    RispondiElimina
  39. Mandorle e cioccolato sono un abbinamento cui è impossibile resistere :)

    RispondiElimina
  40. ogni volta che passo da te mi fai sbavare sulla tastiera, Stefy.....
    Un abbraccio e buon inizio settimana

    RispondiElimina
  41. Fra bambini devastatori, signore inopportune e usi e costumi locali hai materia prima per tenerci allegri e cominciare la settimana con una risata. il che è molto salutare!

    p.s. tu le mandorline staccate le riattacchi? che brava! Io di solito me le pappo! ahahahahahah!.....(che vergogna!)

    RispondiElimina
  42. Grande Marta Stewart, grande signora.
    Ma grande te, narratrice, senza dubbio.
    E questa torta e' bellissima.

    RispondiElimina
  43. Simpatica la storia dei Nas... e questa torta sicuramente sarà un capolavoro! :)

    RispondiElimina
  44. ahahah, Stefania... Questa signora diventa smepre più pesante.
    Geniale la trovata dei mondi paralleli. Siccome è da tanto che non te lo dico, complimenti ancora una volta per come scrivi il tuo blog!
    E complimenti per la ricetta ;)
    Baci

    RispondiElimina
  45. E' tornata, è tornataaaaa, LEI la tipa della carta igienica!!!!!
    Il mio personaggio preferito!

    Quando ho aperto la pagina mi sono chiesta come farò mai a mettermi in pari con tutti voi, poi ho trovato questo post ed ho capito di essere tornata a casa, ce la posso fare :P

    PS: ma... un bell'ottico optometrista per la signora della carta igienica? :-D

    RispondiElimina
  46. Fantastica ricetta ! bravissima e buona settimana :) ciaoooo

    RispondiElimina
  47. cominciare cosi la settimana una bella prima colazione con questo dolce, sarà una settimana magnifica

    RispondiElimina
  48. Davvero golosissima questa torta :)

    RispondiElimina
  49. Deliziosa!!! Ci credi se ti dico che non ho mai fatto una torta rovesciata?? Eppure son tanto belle!! ^__^
    Bacioni,
    Franci

    RispondiElimina
  50. Mi fanno paura le torte rovesciate, ma prima o poi troverò il coraggio di provarci. La tua è bellissima, del racconto prendo solo la tua simpatia che mi fa sorridere, per il resto non ci sono parole. Buon lunedì!

    RispondiElimina
  51. adoro le torte rovesciate...un po' per l'ebrezza di non sapere fino al fatidico momento come è venuta, un po'perchè sono sempre scenografiche!!! questa mi ispira particolarmente!!! ;)

    RispondiElimina
  52. che bontà questa torta!!! Martha non delude mai :-) buon lunedì, baci

    PS. la signora in questione è strana forte :D

    RispondiElimina
  53. Oh mamma sono emozionata da tanta golosizia...!!!
    Comunque la signora e' mitica.... ci fa fare un sacco di risate!!!! Sto immaginando la tua faccia al telefono mentre senti lo sciacquone...hihihih!!!!

    Un abbraccio
    Paola

    RispondiElimina
  54. Questa signora non sta bene PER NIENTE.. mah.. comunque la foto della fettona mi ha fatto innamorare, sembra proprio morbidissima, Martha Stewart non si smentisce mai, e tu neanche =).. come avete fatto a resistere TRE giorni prima di finirla? =P
    Un bacio!

    RispondiElimina
  55. Promettimi di non dirlo a nessuno, ma io se una mandorla resta appiccicata alla carta forno me la mangio....e insieme alla mandorla mangerei anche tutta la torta. E' davvero golosissima!
    Stefania, comunque, oltre che bravissima in cucina, sei anche dotata di una pazienza inesauribile.
    Quella signora è terribile!
    Un bacione e buona settimana

    RispondiElimina
  56. Spettacolare la torta! vedo che molte ricette le prendi dai libri di Martha Stewart, io non ne ho nessuno di qs autrice, me ne consiglieresti uno proprio bello?
    La tua amica è assolutamente fantastica! Neanche a inventarla si riesce a creare un personaggio simile...
    Ciao a presto

    RispondiElimina
  57. Oddio mi fai venire in mente certi personaggi che incontro pure qui! ahahahahah Questa torta me la segno e la rifarò quanto prima, veloce e d'effetto!

    RispondiElimina
  58. Eccomi catapultata direttamente sulle dune dell'Arabia per ammirare e rimirare questa splendida torta! Golosissima! Complimenti Stefy, bravissima come sempre! Kiss

    RispondiElimina
  59. Ma che delizia!!! Ricetta appuntata per la prossima volta che cucino una torta.
    CIAO
    Silvia

    RispondiElimina
  60. Le tue ricette riescono a mettermi sempre di buon umore! Sei davvero brava!E ti ammiro un casino per la tua fantastica ironia e il coraggio per vivere così lontana dalla tua terra!
    buona giornata
    Spery

    RispondiElimina
  61. Le tue ricette sono sempre strepitose gnammm!
    Bravissima bacioni!!

    RispondiElimina
  62. Una torta imperdibile!! :)

    RispondiElimina
  63. ahahah ma se ne vedono di tutti i colori in giro! mamma mia!!!! ma forse la signora é meglio che se ne stava al proprio paese..ahahaha carina la upside down cake :)

    RispondiElimina
  64. La torta deve essere magnifica, quanto alla signora... ma da che pianeta viene???

    RispondiElimina
  65. Araba, ma questa la devi scritturare! :-)

    RispondiElimina
  66. posso dire che ho uno sbavino di acquolina? ne vorrei una fettina, torta da urlooooo!
    ciao carissima :)

    RispondiElimina
  67. Martha vs sparaidiozie...perfetto per annullare il cicaleccio..

    Bacioni

    Simonetta

    RispondiElimina
  68. Anch'io avrei pensato ai mondi paralleli e come te non avrei ben capito le varie osservazioni. Meno male che ci sei a farci scoprire persone e assurdità impensate ;-) Ma soprattutto a farmi sorridere ogni volta, farmi venire l'acquolina (hai battuto i record di golosità con questa torta :-)
    Un bacio rovescito

    RispondiElimina
  69. 'rovesciato' ovviamente (altrimenti cominci a preoccuparti anche per me suppongo ;-))

    RispondiElimina
  70. Per qualche secondo ho pensato stessi parlando dei miei suoceri: nessuno al di fuori di loro sa cucinare, percui guai a dire "Ci hanno invitato a cena ed era tutto proprio buono!", la risposta sarà sempre "Beh, ci sono anche le gastronomie!". Puoi portarli nel più costoso e raffinato dei ristoranti, pagare il conto tu, e il loro commento sarà sempre "Tutto sapeva di poco", anche se a casa loro si mangiano sempre le stesse tradizionalissime cose! Elena

    RispondiElimina
  71. Deve essere una roba fantastica :)))

    RispondiElimina
  72. questa torta che "si fa da sola" mi piace assai!
    essendo un periodo dolce cade a pennello :)
    buona settimana

    RispondiElimina
  73. oh..Stefania,le tue anticipazioni sono cosi' gradevoli e fantasiose..una bella pagina di un libro..insomma..:))questa torta è molto molto invitante..con tutte quelle mandorle..slurp!!complimenti e baci

    p.s mi spiace che in Arabia,tu non riesca a trovare i pleurotus...mannaggia..:)

    RispondiElimina
  74. Superba torta da copiare all'istante :)

    Bacioni

    RispondiElimina
  75. Questa è una super ricetta,sicuramente proverò a farla. Riguardo all'umana decenza fidati,l'esperienza mi ha insegnato che è un concetto alquanto variabile e parallelo almeno quanto l'universo! ;)

    RispondiElimina
  76. mi sfido a veganizzarla con un risultato almeno buono.
    perchè è proprio una bellissima ricetta.

    sulla signora dei racconti improbabili concordo con alcuni commenti più sopra: è una Musa in realtà ;)

    RispondiElimina
  77. Che capolavoro questa torta, golosissima!!

    RispondiElimina
  78. E' sempre divertente leggere i tuoi racconti... e quanto alla torta..é meravigliosa!!!

    RispondiElimina
  79. Que maravilla, te ha quedado genial.

    Saludos

    RispondiElimina
  80. Toh è tornata per grande gioia dei suoi fans, ero convinta fosse tornata in Italia ma nooo la Sig.ra è qui :-))))))!!!
    Se trovo lo zucchero giusto la provo, sembra non buona ma di più, byee

    RispondiElimina
  81. Ma che golosità questa torta. Il cacao nei dolci mi piace tantissimo. Con quella bella superficie ci credo che non è resistita per più di tre giorni!!

    RispondiElimina
  82. Se la signora in questione non ci fosse bisognerebbe inventarla.....
    Deliziosa torta,sarei curiosa di assaggiarla (siamo troppo lontane,è meglio che me la faccia!!!).

    RispondiElimina
  83. Il brown sugar si puo' anche fare aggiungendo un po' di melassa allo zucchero normale... Molto bella questa torta!

    RispondiElimina
  84. @ Roberta: quella delle liste e' piaga comune, non credere.

    @ I VIAGGI DEL GOLOSO: grazie.

    @ Ombretta: grazie anche a te.

    @ Federica: possibile, e' possibile...

    @ Mary: mille grazie

    @ Loredana: dovrei impiegarla, in effetti.

    @ Greta: vero che e' irresistibile?

    @ Roberta: musa? Una ...musata, piuttosto!!! E grazie.

    @ Natalia: pulire il caramello non e' cosa tanto simpatica.

    @ Valentina: ma davvero???

    @ Benedetta Marchi: si decorano da sole!

    @ PROVARE PER GUSTARE: non so, e' che ho problemi anche con gli altri blog che hanno la verifica.

    @ luby: impagabile, infatti.

    @ Valentina: ahahahahaha

    @ Mascia: infatti nel suo genere e' imperdibile!

    @ Patty: la rapisco e me la tengo in casa???

    @ Gambetto: hai ragione, almeno non fa finta di essere diversa da com'e' ;-)

    @ C.: grazie

    @ chiarina-ina: grazie mille!

    @ Gaia: ;-)

    @ Ritroviamoci in Cucina: si, un po'diversa dal solito.

    @ Memole: grazie

    @ amaradolcezza: anche io!!!

    @ Monica- Un biscotto al giorno: infatti e' furbissima :-)

    @ Emanuela-Pane burro e alici: infatti lo e'..la torta, non la signora...

    @ Manuela e Silvia: grazie!

    @ dolci a gogo: concordo, la signora e' da record :-)

    @ Federica Simoni: grazie :-)

    @ TataNora: la stordita dovrebbe interpretare se stessa ;-)

    RispondiElimina
  85. Ciao Stefania, arrivo a te da Ghunter di Ricette Vagabonde e sono stata subito presa dalla discussione, lievito chimico, bicarbonato o cremor tartaro. intanto mi sono iscritta tra i tuoi follower e ho appuntato il tuo blog tra i miei; ho già visto cose molto interessanti! Ciao Francesca

    RispondiElimina
  86. Il tipo di torte che piacciono a me, anche se poi faccio sempre pasticci con il caramello :-).

    Ciao
    Alessandra

    RispondiElimina
  87. @ Agata: grazie!

    @ Le Temps des Cerises: rimanda ;-)

    @ Pippi: grazie

    @ Le pellegrine Artusi: ehm, amica e' una parola grossa...

    @ Pellegrina: intendi una bella crociera Costa?
    :-)

    @ ste.lele: assolutamente d'accordo.

    @ lucy: ti ringrazio

    @ Tery: soffice e umida, come ogni torta dovrebbe essere.

    @ L'economa domestica: non avevo dubbi...

    @ vickyart: doppia teglia o mi maledici mentre pulisci il forno...

    @ Milena: puoi sempre farla per la dolce meta' ;-)

    @ Una cucina tutta per se': vero!

    @ SImo: altrettanto a te!

    @ eli: e' che la torta era bruttina altrimenti...colpita da alopecia a chiazze :-)

    @ Corradto T: ma grazie! Ho sempre quel problema con il tuo blog...

    @ Ritenzione Idrica: beh, non era affatto male.

    @ Robjana: grazie a te, per non esserti ancora annoiata a passare di qua :-)

    @ Muscaria: bisognerebbe che la incontrassi ;-)

    @ Paola Brunetti: grazie

    @ Gunther: diciamo che e' di buon auspicio.

    @ Ribes e Cannella: :-)

    @ Francesca: anche per me questa era la prima.

    @ L'angolo cottura di Babi: ma non e' complicata, fa tutto da se'.

    @ Glo 83: concordo :-)

    @ Ros: strana? sei stata gentile

    @ piccoLINA: non ci sono parole!

    @ Gio: santi, siamo stati :-)

    @ Giovanna: ma no, e' che mi da' un sacco di spunti ;-)

    @ Claudia: premesso che mi piacciono tutti, consiglierei quelli monotematici come Cookies o Pies and Tars...da perdersi tra le foto :-)

    @ Lauradv: so, purtroppo, di non averne l'esclusiva ;-)

    @ Kiara: grazie!

    @ Silvia: :-)

    @ Spery: ma no, e' piu' coraggiosa la pazza di cui racconto ;-)

    @ Anna: mille grazie

    @ Micol: :-)

    RispondiElimina
  88. Ma è ancora "aggiro"??? ;-))) In fondo sono contenta, è divertente leggere le sue sparate. Questa torta è da urlo.

    RispondiElimina
  89. Che bontà!!! Faccio dei grossi pasticci con il caramello, ma per questa torta, conviene provare!! Magari con teglia sotto, come da tuo consiglio!!!
    Ti mando un grosso bacio!!!!!

    RispondiElimina
  90. Che bel rovescio ;))) ma perchè quando entro qui poi già penso a come rifare la tua ricetta?

    RispondiElimina
  91. che delusione : (
    e io che pensavo (e SPERAVO!) che le mandorle rimaste attaccate alla carta da forno fossero quelle da poter rubare immediatamente di nascosto....

    RispondiElimina
  92. @ Love ati first bite: un guadagno per tutti...

    @ Framm: ancora ce lo domandiamo

    @ Cinzia: magari!

    @ Kat: puoi dirlo ;-)

    @ Glu.fri: ;-)

    @ Edda: grazie mille!!!

    @ Elena: ce ne sono tante persone cosi'...

    @ mari_angela: a noi e' piaciuta ;-)

    @ Gio: disarmante nella sua semplicita' ma ceh soddisfazione.

    @ Elisabetta: purtroppo no...solo Champignons :-)

    @ Letiziando: :-)

    @ Serena: ecco, mi conforti.

    @ Barbara: dovrei apprezzarla di piu' :-)

    @ ELel: grazie

    @ Sabrina: ti ringrazio :-)

    @ jose manuel: grazie anche a te

    @ Chez Denci: noooo e' sempre tra noi :-)

    @ Ilaria: anzi, siamo stati bravi a non finirla in uno...

    @ Mariabianca: peccato, te la offrirei volentieri

    @ PolaM: vero! grazie per avermelo ricordato

    @ Fasti Floreali: grazie e benvenuta :-)

    @ Alessandra: ma no, qui si fa da solo ;-)

    @ MarinaQCne: sempre in forma :-)

    @ Lory B: ma no, si fa da solo qui! Prova!

    @ Claudia : di nulla

    @ titty: ;-)

    @ sere: e' che poi la torta rimane senza :-)

    RispondiElimina
  93. Favolsa questa torta bellissima e super goloso il topping! Sei una vera maestra in cucina
    Ciao
    Alice

    RispondiElimina
  94. per me dovresti scrivere un libro con tutte le avventure e le persone strane che incontri! :-D
    caramello anche per me, oggi, che buono e col cioccolato ancora più goloso!!! un bacione
    Francesca

    RispondiElimina
  95. Non sono una persona molto "fantasiosa", anzi per niente e da piccola rimanevo incantata ascoltando le amiche che invece si lanciavano in racconti fastastici!! Mamma quanto le ammiravo, quindi mi ha fatto morire dal ridere l'idea di scambiare un'ape per un riscio'....devi ammettere che e' favoloso :DDDD

    Come deve essere favolosa questa torta. Mi devo mettere alla ricerca di questo famigerato brown sugar.

    RispondiElimina
  96. Martha Steward è una vera e propria garanzia, così come le torte rovesciate, le adoro!
    Questa ricetta me la segno, la preparerò al più presto!
    Un bacione, GG :-)

    RispondiElimina
  97. Noooo, la passeggiata sul lungomare con quell'invasata noooooo : )
    La torta e' stupenda e i tuoi ultimi post li ho persi perché son scappata in Italia :( ma presto mi rifarò! Baci

    RispondiElimina
  98. La torta rovescita è sempre una garanzia . . . una signora come quella che descrivi però è troppo "simpatica" degna del miglio film di Verdone ahahahah . . . .

    RispondiElimina
  99. Questa torta mi piace tantissimo, ma le avventure con la "signora" sono assolutamente esilaranti, mi hai fatto fare un paio di sonore risate e mio marito mi ha guardato lievemente preoccupato:o)))

    RispondiElimina
  100. Mmmmmhhhhhhhhhh, sempre anticonformista, vero? ;-)
    Adesso anche la torta capovolta!
    Cara Stefania,
    ieri ho fatto i tuoi zucchini bites, mi sono venuti forse un po' troppo saporiti (non salati!), ma sono buonissimi!

    Ciao,
    Sara

    RispondiElimina
  101. ecco, dopo i mirtilli questo!!! e io continuo a sbavare!!!

    RispondiElimina
  102. Hahahahaha altro che Ken Follett, qui di "folle(tt)" c'è solo la signora in questione :-D
    Dovresti andarci a Zelig con questi post: avesti un successo planetario addirittura superiore di quello delle tue creazioni culinarie :-D
    Torta sublime (copio copio...)
    Ciaooo

    RispondiElimina
  103. Rovesciane una fetta sul mio piatto...anzi no facciamo due ;)

    RispondiElimina
  104. no ti prego.. io la voglio fare.. ma subito.. questa mi piace da morire!!

    RispondiElimina
  105. Ciao Stefy che bello ritornare in questo tuo meraviglioso angolino... e che bello rileggere ancora le storie che riesci magicamente a rendere uniche... la torta è un’incanto!!! un bacio Faby

    RispondiElimina
  106. Morbida, umida e golosa? è la MIA torta... Fidatevi? Mi fido eccome cara Stefania...ti dico solo che scendo all'esselunga a comprare quello che mi manca per farla...Che spettacolo che mi stavo per perdere...Un abbraccio simo

    RispondiElimina
  107. @ La cucina di Esme: per carita', mera esecutrice :-)

    @ Acquolina: :-)

    @ elenuccia: si, l'ho detto, e' un genio ;-)

    @ GG: ti ringrazio.

    @ Katia: beata te!!!

    @ Papricadolce: se la incontra le fa fare qualche film di sicuro...

    @ bruna: l'hai rassicurato ? ;-)

    @ Sara: ho visto, bravissima e grazie!

    @ Stefania Shade: :-)

    @ JAJO: bisogna che la segnali, la tipa ;-)

    @ Giovanna: ;-)

    @ Luisa: grazie!

    @ Fabiana: bello per me rileggerti!

    @ l'albero della carambola: hai ricevuto la mia email? :-)

    RispondiElimina
  108. sento: mandorle, caramello, cioccolato...come può non piacermi? slurp :-))

    RispondiElimina
  109. Stefania, ma che bontà!!! devo assolutamente provare, prima o poi, qualcosa di Martha.. mi fai venire sempre una fame!!!

    RispondiElimina
  110. Una tatin color mandorle e cacao? Caspiterina... arrivo di corsa col risciò, se sono ancora in tempo...
    Un caro saluto,

    Sabrine

    RispondiElimina
  111. che favola dev'essere... ora sono in pieno trip da cioccolato: ho provato i whoopie ed ora... non manca che questa!

    RispondiElimina
  112. a momenti mi perdevo questa meraviglia!!! maronnamia che visione :)
    non ne avrai mica immolata una fetta per la suddetta signora vero? non la meritaaaaaaaaaa!!

    RispondiElimina
  113. che buonaaaaaaa:-) me ne offri una fetta:-) ???

    RispondiElimina
  114. Che delizia sarà a dir poco SQUISITA!Mi sono unita alle sostenitricci del tuo blog, passa dal mio se ti va mi farebbe davvero piacere!
    A presto e complimenti

    RispondiElimina
  115. cara araba fenice, ieri ho provato con tanto entusiasmo la tua torta, fortemente attratta dalla foto, ma devo ammettere che il risultato finale è stato alquanto deludente, non tanto per il sapore (anche se la nota del bicarbonato l'ho avvertita, anzi secondo te lo posso sostituire con lo stesso quantitativo di lievito?), quanto per l'aspetto; innanzitutto non si è formato alcun caramello liquido e liscio, ma solo zucchero cristallizato, secondo le mandorle erano completamente ricoperte dallo zucchero e non in vista come mi sarei aspettata vedendo l'immagina, cosa è successo? non è che prima bisogna sciogliere burro zucchero e miele sul fuoco, e poi una volta sciolto versarlo sul fondo della teglia? attendo con ansia una tua risosta, grazie virginia. rispondimi presto!

    RispondiElimina
  116. Virginia, non so proprio che dirti, non ho sciolto nulla prima ma ho proceduto esattamente come scritto...il burro era fuso quando l'hai versato? Poi ci metti sopra zucchero e miele, giri un attimo che sia tutto ben intriso e metti le mandorle.
    Quanto al bicarbonato puoi sostituirlo anche se credo il lievito possa rendere i dolci leggermente meno soffici. Ciao!

    RispondiElimina
  117. cara stafania, innanzitutto grazie per la velocità con cui mi hai risposto. il burro sì era fuso, lo zucchero non l'ho amalgamato ma semplicemente versato sul burro, prima ho dimenticato di dirti che dopo aver pesato il miele, ho dimenticato di versarlo in teglia, può essere dipeso da questo?

    RispondiElimina
  118. Virginia, Scusami, ma se manca un ingrediente è normale che la ricetta non venga :-) il miele è essenziale per far venire il caramello!

    RispondiElimina
  119. cara stefania devo chiederti un consiglio che non c'entra niente con la ricetta. poichè domenica pomeriggio festeggerò il quarto compleanno della mia piccola caterina, con un buffet di dolci che mentalmente sto cercando ancora di definre, e torta tinale farcita con crema e ricoperta di pasta di zucchero, secondo te per agevolarmi nei tempi di preparazione porei congelare quest'ultima già bellefatta? come reagirebbe secondo te la pasta di zucchero nello scongelamento?

    RispondiElimina
  120. No no, non cerco reggerebbe bene. Congela piuttosto la torta senza farcitura,mil giorno stesso farcisci e decori con la pasta di zucchero :-)

    RispondiElimina
  121. Ciao,complimenti per il sito!ti leggo spesso,perchè pubblichi delle bellissime e particolari ricette!ho provato anch'io questa torta,buonissssima!!e come scrivi tu soffice morbida e umida,ma anche a me lo zucchero (ho usato quello normale) si è cristalizzato!non so,magari troppo zucchero?la prossima volta ne metto meno, e aggiungo un po' più di miele?Grazie, Laura

    RispondiElimina
  122. Ciao Laura, la ricetta richiede brown sugar o muscovado, riproverei con quello come indicato.
    Grazie per le parole gentili:-)

    RispondiElimina
  123. Fatta e mangiata! Davvero goduriosa!
    Buone vacanze, cara, riposati!

    RispondiElimina
  124. Grazie Valeria, volevo ringraziarti sul blog ma dato che hai le parole di verifica non riesco, mi risultano illeggibili...:-(

    RispondiElimina
  125. uhm..visto lo splendido risultato ottenuto con "l'altra" torta al cioccolato, quella più buona di sempre (e che in effetti lo era davvero, è sparita come per magia), stasera mi cimenterò con questa per festeggiare il compleanno di mio padre domani!!! Ho solo un dubbio: premettendo che è la mia prima torta rovesciata, ho il terrore che nel "rovesciamento" mi si distrugga completamente, soprattutto usando lo stampo a cerniera che è bello altino... non è che avresti qualche consiglio?????

    RispondiElimina
  126. Non preoccuparti, Sara, non si distrugge! E' una torta non troppo morbida, non si rompe.
    Mi raccomando inverti la teglia sul piatto senza esitazioni, e poi essendoci la carta forno sulla base non avrai problemi.
    L'unica cosa che capita ogni tanto è qualche mandorla e che rimane sulla carta dopo averla staccata: la rimetto sulla torta a mano :-)
    Fammi sapere!

    RispondiElimina
  127. perfetto, se mi dici così mi fido e "rovescerò"!!! Già me la pregusto!! Grazie mille Stefania!!!

    RispondiElimina
  128. wao, la torta è venuta buonissima! Elegante con tutte le sue mandorline sopra, buona, soffice, e gluten free (perchè ovviamente l'ho dovuta adattare!!!)!!! Anche mio padre (che guarda con sospetto ogni cosa che non contiene glutine, e che continua a implorarmi "ma PERCHE' non fai la pace con il glutine?? magari poco alla volta!"... ) se ne è mangiate due belle fettone!! Un'altra "chicca" da segnare anche questa! Mi piacerebbe cimentarmi adesso con la tua sfoglia furba...ma verrà anche con le farine gluten free?????

    RispondiElimina
  129. Sono contenta, grazie anche a tuo padre ;-)
    Quanto alla tua domanda davvero non so che dire perchè con le farine gluten free non ho alcuna esperienza...:-(

    RispondiElimina
  130. Fantasticaaaa!!!!! questo dolce è un concentrato di gusto e , autentico, genio!!!! bravissima!!!!

    RispondiElimina
  131. Sempre più convinta che dovresti scrivere un libro su tutti questi aneddoti divertenti e arguti che ci racconti,oltre a quello di ricette che già tempo fa ti ho consigliato di fare,io lo comprerei subito!Cara Stefania,sei una persona deliziosa,come le tue ricette! Lina

    RispondiElimina