lunedì 26 marzo 2012

Torta di crêpes con mousse al limone e panna alla menta

Un pomeriggio come un altro, e l'augusto consorte rientra dal lavoro.
Ma no, dai, ti sei sbagliata!
Eppure dovrebbe saperlo ormai che ho sempre ragione, strano ;-)
Si, quello che hai scritto sul blog oggi.
Difficile, dato che parlavo solo di valigie e non di fisica quantistica.
E di fatti realmente accaduti.
I calzini non vanno nelle scarpe, dovresti correggere.
Lo guardo per vedere se e' serio.
Ok, fa finta.
Ma per un attimo rischia che gli tiri una testa d'aglio.
Non per fargli male, sia chiaro: solo puro esorcismo preventivo, vuoi vedere che lo spirito di Furio si sta impossessando di lui?
Poi mi guarda meglio, e si trasforma.
No, non diventa verde e grosso come Hulk.
E nemmeno mette i peli del lupo mannaro.
Diventa pericolosissimo.
Sto cuocendo le crêpes.
Una tonnellata di crêpes, ma e' un dettaglio.
Ad una ad una, come si conviene, e fatte saltare con un colpetto di polso: mi ci alleno da anni, sara' giustificato che lo faccia ad occhi chiusi.
Mi fai provare? Dev'essere divertentissimo.
Dovra' passare sul mio cadavere.
Perche' divertentissimo non sara' ripulire il film che gia' mi vedo in mente.
Pastella sui muri, sulle piatre elettriche.
Sul piano, sulla cappa.
Pieta'.
Non oggi che e' venuto il ragazzo delle pulizie...
Dai, ma una sola.
Mannaggia alle sue smorfie.
Mi fa ridere e gli passo il padellino.
Primo colpo, e la crêpe non si stacca: se avesse potuto sentirmi la stavo ringraziando.
Secondo colpo, e salta.
Al rallentatore, l'ho vista: alzarsi, girare, e ricadere.
Perfettamente in padella.
Chi lo tiene, ora?
Non il padellino, il marito tutto tronfio.
E quindi come penitenza mi tocca rettificare: nelle scarpe in valigia non ci vanno i calzini, ma oggetti che potrebbero rompersi, o che e' meglio tenere separati dal resto, tipo, che so, un caricabatterie.
Poi dicono che un semplice blog non possa causare danni cerebrali permanenti :-)

Immagino che si sia capito che la ricetta di oggi vada, tardiva come non mai, all'MT Challenge di Marzo.
Con mille grazie a Giuseppina che, oltre a proporzioni perfette, mi ha finalmente dato la scusa per comprare il ghee ( burro chiarificato), che qui si trova ovunque!
Non sara' per nulla originale, ma una torta di crêpes al limone sognavo di farmela da tempo.
Sembra indaginosa ma tutte le componenti possono prepararsi in anticipo, e la mousse talmente buona che rischierete di finirla a cucchiaiate prima di usarla.
E se la offrite coperta di panna nessuno sospettera' nulla fino al taglio: coro di oooohhhhh assicurato ;-)





TORTA DI CREPES CON MOUSSE AL LIMONE E PANNA ALLA MENTA
per una torta del diametro di 15 cm e alta 20 cm

per le crêpes

300 g di farina
700 ml di latte
100 ml di acqua
4 uova medie
un cucchiaino da caffe' di sale
burro chiarificato, per cuocerle

per la mousse al limone

4 uova intere
6 tuorli
180 g di zucchero semolato
la buccia grattugiata di due limoni
190 ml di succo di limone
4 g di gelatina ( due fogli della Paneangeli)
50 g di burro
70 ml di panna liquida fresca

per la panna alla menta

200 ml di panna liquida fresca
un cucchiaio di zucchero
una ventina di foglie di menta


Preparare la mousse al limone ( da farsi il giorno prima): mettere in un pentolino i tuorli, le uova intere, lo zucchero, il succo di limone e la buccia grattugiata. Mescolare con un cucchiaio di legno o una spatola e mettere su fuoco medio/basso, girando sempre finche' il composto addensera', ci vorrano dieci, quindici minuti.
Togliere dal fuoco ed unire la gelatina ( che va prima ammollata almeno dieci minuti in acqua fredda) ed il burro a pezzetti.
Girare, far raffreddare a temperatura ambiente e poi in frigo una notte.
Il giorno dopo la mousse sembrera'... un budino, e' cosi' che dev'essere. Mescolatela energicamente ed amalgamatevi la panna, dopo averla montata.
Rimettere in frigo.
Per le crêpes: rompere le uova in una ciotola ed unirvi la farina alternandola ai liquidi, ed infine il sale. Far riposare in frigo almeno un'ora ( io una notte)
Ungere quindi un padellino antiaderente con pochissimo burro chiarificato e cuocere le crêpes ad una ad una, impilandole su un piatto.
Farle raffreddare.
Procedere quindi a montare il dolce impilando le crêpes, e spalmando ciascuna con un po' di mousse.
Consiglio, specie se la torta e' molto alta, di metterla ogni tot strati in freezer per cinque/dieci minuti e poi procedere: questo evitera' che crolli miseramente...
Farla quindi rassodare bene in frigo, e po prima di servirla decorarla con la panna alla menta: mettere la panna in una ciotola, unire le foglie di menta spezzetate molto finemente e il cucchiaio di zucchero. Montarla e ricoprire il dolce.
Rimettere in frigo, ma tirarla fuori un quarto d'ora prima di servirla.

NOTE:

- le crêpes possono essere cotte anche con due giorni di anticipo e tenute in frigo impilate e ben coperte con la pellicola in modo che non secchino.

- le crêpes cotte possono essere surgelate: avvolgerle una ad una con pellicola a contatto.

- la mousse della farcitura si presta molto bene anche per una torta tradizionale, vista l'ottima consistenza.

- troppo laboriosa, una torta intera? Potete servire queste crepes anche semplicemente farcite con la stessa mousse, e spolverate con zucchero a velo o accompagnate da panna come quella di copertura. Oppure buttarvi su quelle con i formaggi vanigliati ed i frutti rossi, o quelle con il caramello al limone :-)



103 commenti:

  1. Non dirmi che lo scettro di "maestra delle crepes" sta vacillando! ne hai fatte davvero una tonnellata, però fa un effetto magnifico quella torta. Penso anche meglio alla prova assaggio :D! Baci, buona settimana

    RispondiElimina
  2. Ha un effetto visivo fantastico , complimenti!

    RispondiElimina
  3. Mile high...è proprio il caso di dirlo per questa torta...ma quanto strati ha??? Bellissima, bellissima, da svenimento in pubblico! Mi piace anche moltissimo la farcia....buonissima!

    RispondiElimina
  4. Ecco, l'ha spuntata lui...ma se ti ha aiutata a cuocere la montagna di crèpes se l'è guadagnata la rettifica!

    meravigliosa nell'abbinamento e nell'aspetto, questa mousse al limone già mi aspetta!!

    ciao loredana

    RispondiElimina
  5. geniale comporre la torta con le crepes!!!

    RispondiElimina
  6. Ammazza che bella ricetta!!!!!
    Buona giornata a te cara Stefania.

    RispondiElimina
  7. Coro di ooohhhhh anche da qui, per la torta di crepes e per le insospettabili doti cuciniere del marito! E chi lo ferma più adesso?
    Buon lunedì amica.

    RispondiElimina
  8. E' un mito tuo marito!! E anche questa torta! Ho fatto una torta di crepes una sola volta ma così tanti anni fa...!! Era buonissima, all'arancia, mi hai fatto proprio venire voglia di fare questa!! ....poi lo sai ormai che rifaccio tutte le tue ricette!! Ciao.....buona settimana!

    RispondiElimina
  9. ....accidenti mi accorgo adesso che il mio commento è tutto un punto esclamativo......

    RispondiElimina
  10. Ti è toccata la rettifica però immagina la soddisfazione di tuo marito nell'aver realizzato l'impresa e anche la soddisfazione per aver creato un dolce così bello (e sicuramente buono).
    buona settimana

    RispondiElimina
  11. Deliziosa questa torta di crepes, profumata e bellissima da vedersi! Sai che tuo marito ha proprio ragione! la prossima volta i carica batterie li metto nelle scarpe :)

    RispondiElimina
  12. Ciao Araba. Oltre ad un aspetto sicuramente elegante ha l'aria di avere un gusto così fresco e delicato... mi piace!

    RispondiElimina
  13. Il mio ieri sera era tutto orgoglioso perché si è ricordato (per la prima volta) di salare l'acqua della pasta :-) Pensa se facesse una crepes, lo urlerebbe a ttti i vicini dal balcone :-)
    Questa torta è una libidine, ma che te lo dico a fa' ! :-)

    RispondiElimina
  14. E'0 la prima volta che vedo una cosi'... ma la mangerei subito! bacioni

    RispondiElimina
  15. E' fantastica!!! Complimenti!!!!

    RispondiElimina
  16. Ma vedi che a stare con i maestri poi si impara, e tu che non avevi fiducia!!!!! Io mi ci buttere su tutte le ricette con le crepes :-) Le adoro! Baci

    RispondiElimina
  17. Il mio fidanzato è il re indiscusso delle crepes, le vuole fare solo lui, e ogni volta ci litighiamo il padellino...mi sa che se gli propongo la tua ricetta questa volta mi lascia fare :-)
    baci

    RispondiElimina
  18. E si basta un successo in cucina per trasformare i mariti in chef 4 stelle quindi mi sa che adesso si pavoneggierà per mesi del suo successo:-)...che fantastica visione questa torta di crepe mi tenta da morire!!!baci,Imma

    RispondiElimina
  19. Io non amo molto le crèpes né dolci né salate... ONTA! Ma questa torta la assaggerei più che volentieri ...Buon inizio settimana! (che bella coppia tu e tuo marito ;-) )

    RispondiElimina
  20. Questa torta di crepes è fantastica!
    buon inizio settimana ^^

    RispondiElimina
  21. ma quanti strati di scrippelle sono??? Ehm, volevo dire 'crepes' :) Io adoro tutto ciò che è limonoso, e amo tantissimo le crepes: questa torta è perfetta per me! p.s. mesi fa mi innamorai di una ricetta di crepes trovata su 'donna moderna': con caramello e limone. E mentre la ri-ri-rileggevo ero certa di averla già vista: era la tua! :)

    RispondiElimina
  22. non ho parole per la scelta della farcitura .buonissima

    RispondiElimina
  23. Che trionfo di crêpes!
    Meraviglioso!!!!

    Mio marito invece rappresenta un altro tipo di pericolo, non cucina assolutamente e neanche ci si prova, ma in compenso...mangia!
    Ti sfila le crespelle dal piatto man mano che sono pronte, se te ne servono venti, fai conto di prepararne quaranta! :DDDDDD
    Buon inizio di settimana ;)

    RispondiElimina
  24. Mai vista, giuro non mi era mai capitato di vedere una torta di crepes...e non sono una tipa che viaggia con il paraocchi per vedere solo davanti... e poi al limone!!!!
    Quindi tutta questa premessa per dire...la devo assolutamente provare!!!!!!
    E che dire dei mariti??? Il mio dopo aver capito come si fa saltare la pasta e esserci riuscito egregiamente, ha raggiunto un suo personale grado di chef ed ora, ovviamente, come lo fa lui non lo fa nessuno...

    RispondiElimina
  25. bella!!!! e la storia come sempre esilarante ;-)

    RispondiElimina
  26. La trovo perfetta per la primavera, anzi, quasi quasi ci faccio un pensierino per Pasqua:)))
    I tuoi racconti sono sempre esilaranti:DDD

    RispondiElimina
  27. Ehhh, ricordo ancora la prima volta che ho provato a fare le crepes....ero al liceo, nel bungalow di un'amica e volevamo fare una cena in spiaggia a base di crepe.... peccato che abbiamo fatto solo un gran macello finché non è arrivata una ragazza più grande a spiegarci come fare! ahahah che risate!
    Questa torta mi sembra freschissima, mi sa tanto di estate! Bellissima idea :D

    RispondiElimina
  28. danni cerebrali permanenti da blog va di pari passo con quelli legati ai matrimoni con gli ingegneri. Mi stupisce che non ti abbia fatto una lezione sul bilanciamento delle forze nell'elevazione della crepes o che non abbia proferito parola sul padellino. Il mio, come minimo, avrebbe voluto prendere le misure del diametro, del bordo, dello spessore... però, una cosa almeno dovrebbero riconoscercela: che con la nostra pazienza, abbiamo finalmente dato una grandezza al simbolino dell'infinito :-)))
    baci più in affanno del solito :-)
    ale

    RispondiElimina
  29. Grandioso il marito come sempre.io e'meglio che mi nasconda quando le faccio cosi'evito che gli venga voglia!buonissima questa torta di crepes!

    RispondiElimina
  30. Mi hai fatto riflettere su un fatto... non sai quanto sia felice io che questo fine settimana il mio dolce doppio non abbai letto ilmio post!:DDD

    RispondiElimina
  31. Noooo! Ho sempre detto che sei una donna di coraggio! Lasciare al marito lo scettro delle crèpe.... un rischiooooo! Il mio non prova nemmeno a chiederlo per evitare di prendere una padellata come risposta... Bellissima la tua torta e strepitosa la farcitura. Buona settimana.
    Nora

    RispondiElimina
  32. Fresca aromatica e stagionale questa torta, con la menta in foglie e non in essenza! Non poteva che essere tua con quel limone e l'aroma a completare.
    D'accordo che sono maniaca ma qui il padrone di casa usa il limone in boccetta e poi trova che "però non ha lo stesso gusto", già chissà come mai.
    Si fa a questo punto dilaninante il dubbio: ma i calzini "razionalmente" dove andrebbero? e soprattutto: perché il caricabatterie "è meglio" tenerlo separato? L'idea di usare le scarpe per custodire le cose fragili invece mi pare ottima, anche se sospetto che funzioni soprattutto con quelle da uomo.

    RispondiElimina
  33. ma adesso tuo marito chi lo tiene?! :-D
    e ti ha anche costretto a fare la rettifica? non conta il fatto che gli prepari questi dolci deliziosi e originali?
    un bacione!

    RispondiElimina
  34. ecco, lo scatto di polso per girare la crepe mi manca, ne faccio a vagonate ma non ho mai imparato a girarle senza l'ausilio della paletta, mi ci allenerò ma non farò mai provare a mio marito, molto meno abile del tuo e lo spatasciamento sarebbe assicurato!
    la ricetta cara Stefania che dire, mi viene voglia di farla subito, adesso immediatamente, devo dire altro??

    RispondiElimina
  35. Faccio finta di non aver letto il contributo della Raravis perchè:
    ...commosso dalla bravura di MrArabo;
    ...stupefatto nel veder un quantitativo di burro accettabile :D
    ...felice di sapere che ingegneria serve a qualcosa! :P ahahahhahaaha
    ...adesso sono certo che la prossima volta il post lo scrive MrArabo...e da un pò che ci penso...e visto che tu potresti in compenso vincere anche l'MT di questo mese perchè in segno di rinoscenza non cedi la penna?! :P ahahahahahaha
    PS
    Sento che mi ci stai mandando...si si non è il rumore del vento è proprio la Stefania che mi ci manda!!! :D ahahahahaahhaah

    RispondiElimina
  36. Evvai!!! Dai che questa volta vinci tu il challenge, ti faccio il tifo!

    Ciao
    Alessandra

    RispondiElimina
  37. Stefania è una bellissima torta :)

    RispondiElimina
  38. un'alternativa originale e deliziosa alle solite crepes! complimenti! anche al consorte :D baci!

    RispondiElimina
  39. Hai capito Mr.Arabo! Ora ti rigira pure le crepes al volo!!!

    :)))

    RispondiElimina
  40. ops che rischi di vederti usurpato lo scettro in cucina???? heheheheh! questa torta crepettosa è una delizia poi al limone deve essere fantastica :-)

    RispondiElimina
  41. Che ideaaaa!!! Una torta di crepes... forteee!!! Che dire, fatta così, con mousse al limone... irresistibile davvero!!
    Franci

    RispondiElimina
  42. no, troppo divertente!!! Mi sono fatta una allegra risata leggendo questo post.
    Il problema è che iniziano così, gongolando (per così poco) per poi arrivare alla classica frase: "d'altronde si sa che i migliori chef sono tutti uomini"
    :D
    A bhè, ora che hai dovuto fare "rectius", precisando ciò che intendeva dire, cambia tutto per noi, tue lettrici... Ma la nostra domanda è:
    Sei sicura che non hai un marito SVIZZERO? ;-)
    Strepitosa anche questa torta di crepes!

    RispondiElimina
  43. avevo sbagliato a leggere il titolo avevo letto una caprese con mousse di limone ... ^___^
    come sono fuori di testa con questo cambio di orario hahhahaha
    davvero molto invitante e anche molto golose queste crepes ... un grande aiuto hai avuto dai... ^___*
    lia

    RispondiElimina
  44. bellissima!!! è da un po' che mi ronza in testa la torta di crepes...ora ho trovato la ricetta! ;)

    RispondiElimina
  45. Bellissima e con una delicatezza infinita, bellissima presentazione! ;-)

    RispondiElimina
  46. Mi sembra di esser come Homer Simpson, solo che non va ingiro con la faccia da zombi a ripetere in trance: "Ciambella", ma questa volta il mantra è "crepes"...Questasfida non è ancora finita e se riesco ne piazzo un'altra: ho fatto così tante crepes che forse era meglio preparare una torta come ha i fatto tu e togliermi il dente senza troppo dolore: la mousse di limone è già un tarlo nel cervello! Un abbraccione, Pat

    RispondiElimina
  47. La torta di crepe è una cosa nel mio immaginario goloso..ma con una mousse al limone non ci avevo mai pensato ahhhhh!
    Andata bene la vacanza?
    abcione

    RispondiElimina
  48. ma che spettacolo Stefania...mi hai letteralmente lasciato senza parole.

    RispondiElimina
  49. Ma che bella novità questa torta di crepes, io non l'avevo mai vista e con quella mousse al limone credo sia il top!
    Ogni volta mi lasci ammirata ;)

    RispondiElimina
  50. mousse al limone!
    sicuramente da provare anche con un buon pandi sapgna!!!
    baci

    RispondiElimina
  51. cavolo, se mi piace!!! la torta di crpes da soddisfazione solo a vederla...ottima, al limone e menta! la farò! ma perchè sei sparita dalla mia blogroll? ora mi ci devo mettere per ripristinare, bah....eppure io non ti ho tolta...sarà mica stata la vacanza?!

    RispondiElimina
  52. A me quella dei calzini nelle scarpe era sembrata un'ottima idea!!! Vabbè! Rettifica arrivata, vada per le cose che si possono rompere.
    Bellissima questa torta, io per il momento con le crèpes mi fermo, ma devo assolutamente provare questa mousse al limone e la panna alla menta.

    RispondiElimina
  53. E quanta pazienza c'è voluta per fare tutte quelle crepes...io passerei direttamente il compito all'"augusto consorte" la prossima volta! :)
    E' molto bella la torta! :)

    RispondiElimina
  54. Davvero divin "struttura" che mi incanta meglio (e di più) di bell'imbusto... complimneti al polso del marito :-)

    Bacione

    RispondiElimina
  55. Caspita ma quante crepes hai prodotto, è altissima e bella da morire!
    Mi raccomando non mollare lo scettro al verde Hulk :)

    RispondiElimina
  56. I calzini vanno nelle scarpe!! assolutamente sì :-)

    RispondiElimina
  57. wow!!!! è magnifica!!!!!
    bravissima Stefania!!
    ciaooo

    RispondiElimina
  58. Ma questi accostamenti straordinari li sogni la notte o li studi di giorno? Perchè a me non capitano mai dell idee così!!

    RispondiElimina
  59. Stefania, che meraviglia! accostamenti davvero perfetti!
    e complimenti al marito!!!

    RispondiElimina
  60. La sogno anch'io da tempo e mi sa che è arrivato il momento di farla :D

    RispondiElimina
  61. ahahahahha mi rallegro sempre leggendo i tuoi post... li sottovalutiamo ogni tanto questi uomini né... ottima idea quella della torta di crepe! bacio

    RispondiElimina
  62. Conosco bene lo spirito di Furio spesso si impossessa anche di mio marito e non c'è aglio che tenga meglio una torta ;)
    Mi aggiungo al coro di oooooooohhh quanto mi piacciono le torte di crepe, non riuscirei ad accontentarmi di una sola crepe ne vorrei una bella fetta anche più spessa di quella della foto eh ;))

    RispondiElimina
  63. Eccooooooola !:D
    ma è carinissima! Sembra la gemella della mia ma meno abbronzata!
    siamo come le crepes RINGO! :D ahahaha una bianca e una nera^_^
    Arabella...lo sai che la proverò vero???:P
    sarà di sicuro buonissima!

    RispondiElimina
  64. E bravo il maritino, e anche te che come al solito sorprendi con meraviglie del genere... Che dico, di tutti i generi!
    besos


    (sei pronta?.. Ariete!!!)

    RispondiElimina
  65. Arab(ellissima&bravissima)felice, ma che delizia assoluta ci proponi? Solo a guardarla mi commuovo! Culinariamente parlando, ho la lacrima facile ^_^ ! Ma lo sai che anch'io, proprio ieri, sono riuscita a far volare una crepe nell'aere senza confermare una dei trilioni di leggi di Murphy? Dai un cinque a tuo marito da parte mia! Avevo un fidanzato "Furio"; stesse risate prima di partire per le vacanze ^_^
    Comunque, a parte darti il bentornata dalle vacanze, passavo a ringraziarti; il 22 marzo, giorno del mio compleanno, metre facevo colazione mi sono ritagliata un po' di tempo (che non ho) per fare un giretto tra i blogamici e ... cosa vedono le mie fauci? Un plumcake marmorizzato al doppio cioccolato? Che dire? Da provare appena avrò DAVVERO un po' più di tempo; è stato un bel regalo di compleanno la tua ricettina, ti ringrazio e ti mando un abbraccio!

    P.s. ma che è il GHEE, che sembra il verso di un'arabazanzara? :)

    RispondiElimina
  66. ooohhhhh! Sono rimasta a guardarla a luuungoooo... ho letto gli ingredienti, la preparazione... poi son tornata su ad ammirarla di nuovo. Vado pazza per le crêpes e questa tua proposta è letteralmente strepitosa! Me la sognerò questa notte :-)

    RispondiElimina
  67. Ottima! Mi ricorda un dolce molto simile (senza l'idea geniale della panna alla menta e al cioccolato) che a casa di un'amica una invitata assicurava di preparare all'istante...Siamo state a tavola in attesa per più di una mezz'ora!

    RispondiElimina
  68. @ Federica: giammai :-)

    @ Mary: anche a me piace tanto.

    @ Greta: taaaaaaaanti :-)

    @ Loredana: beh, ne ha cotta una sola...

    @ Valentina: grazie

    @ Mariabianca: anche a te!

    @ Alessandra: quello e' il problema...

    @ franci e vale: che carina sei!

    @ Kitty's Kitchen: una sola crepes contro decine??? :-)

    @ Le pellegrine Artusi: comincia a gasarsi di nuovo!

    @ Ritroviamoci in cucina: e' quel tocco di menta che e' da morirci!

    @ Mascia: ad ognuno le sue...sti uomini!

    @ Ombretta: grazie

    @ Arianna: :-)

    @ Ely: gia'....

    @ Le Temps de Cerises: se vuole stare un paio d'ore davanti al padellino e' benvenuto...

    @ dolci a gogo: per mesi? temo a vita!

    @ Valentina: grazie!

    @ Ileana Pavona: :-)

    @ Valentina: ah pero', proprio uguale???

    @ veronica: ti ringrazio

    @ eli: quello pure il mio, ma viene efficacemente minacciato :-)

    @ ste.lele: immagino, e ti sara' ricordato a vita...

    @ Lara Bianchini: grazie!

    @ Dada: si, quasi un invito all'estate con quella menta :-)

    RispondiElimina
  69. Wow...sono il 1500° lettore fisso!!! Cosa vinco?!! ^__^ Complimenti per il blog e per le ricette, ti seguo da tempo e ora ho deciso di aprire anche io un blog...se ti va passa a trovarmi! Complimenti anche per questa torta di crepes, deve essere una vera delizia!

    RispondiElimina
  70. ma che meraviglia questa tortina di crepe Stefy :)
    davvero bella!!!

    immaginati la stessa scena, col colpo di polso per girare la crepe..anche io ormai lo faccio da anni e senza danni (i primi tempi non ti dico cosa si ritrovava attaccato ai pensili...) e l'Omo ogni volta mi guarda e con un sorrisetto dispettoso mi fa "ma non ti cade mai?" :)
    tremendi questi uomini!

    un bacione
    MILE

    RispondiElimina
  71. Ma guarda... Proprio in questi giorni stavo pensando di fare una torta di crêpes, ma salata.

    La tua variante è una goduria!
    E vai... Segnata anche questa :-)

    RispondiElimina
  72. che connubio fantastico, limone e menta!!!!.....mi piace moltissimo l'idea e voglio provare anch'io le proporzioni perfette di queste crepes....al più presto!
    Un bacione

    RispondiElimina
  73. I tuoi post mi piacciono sempre tanto, mi fanno proprio ridere!
    A casa mia non è mio marito che vuole "divertirsi", ma sono i miei bimbi di 5 e 2 anni... Immagina cosa accade nella mia cucina! (ovviamente non si gioca col fuoco!!)
    Ciao e presto!

    RispondiElimina
  74. Chissà perché ma anche la mia metà adora far saltare le crepes!!!
    Stupenda la torta, molto molto bella!!!!!
    Un bacio grande grande!!!

    RispondiElimina
  75. Anch'io sono diventata brava a farle saltare. Ma l'hai fatta altissima, brava, e che buona deve essere con la mousse al limone, una torta freschissima!!!!
    Baci

    RispondiElimina
  76. A prima vista dalla foto pensavo si trattasse di qualcosa con il salmone (sembrava rosa). Adesso mi devo assolutamente allenare a far saltare le crepes e poi provare questa torta buonissima.
    P.S. A metà racconto, prima di leggere che tutto è rimasto in pentola, mi sono venuti i brividi al pensiero della pastella spiacciacata ovunque in cucina...
    CIAO
    Silvia

    RispondiElimina
  77. Una fettina di questa delizia c'è per me...?!?
    Sai questo mese salto il giro...

    P.S. Io sono un pò come tuo marito nella preparazione delle valigie...

    RispondiElimina
  78. Non ci voglio credere; che riesca tua, a far saltare le crepes con un colpo di polso, e va bene, ma CHE CI RIESCA TUO MARITO AL PRIMO COLPO, NOOO! ..io non ci sono mai riuscita, e non ci provo neanche più!!:-(
    E...ma quante crepes vengono fuori con queste dosi? Cioè, hai cotto per un giorno intero??
    Bella però, questa torta, troppo..mi vien voglia di farla!

    RispondiElimina
  79. Ecco io la torta di crepe l'ho sempre guardata con aria sospetta e pertanto non l'ho mai provata, ma questa mi ispira troppo! Che bella foto! E che bella tortona farcita con quella mousse fresca e delicata! Mi hai convinto: porverò a fare anche io la torta di crepe!

    RispondiElimina
  80. Un torta-sogno, immagino molto bene il sapore (anche mio marito è come il tuo con le crêpes ;-)

    RispondiElimina
  81. Vai Mr Arabo sei tutti noiiiiiiiiii!!! :-D
    Tuo marito è un mito, l'ho capito fin dal momento in cui ha messo il gelato nel microonde.

    RispondiElimina
  82. Ma quanto sono belle queste torte di crêpes... ti è venuta incredibilmente perfetta, degna del miglior pasticcere. E adesso che anche il maritino è esperto in cottura di crêpes potrai metterlo più spesso ai fornelli senza incrociare le dita.
    Erano troppo banali i calzini nelle scarpe... :-)

    RispondiElimina
  83. ma il marito legge anche i commenti? Secondo me anche questi possono essere pericolosi!!! Comunque a me fa troppo ridere, mi sta simpaticissimo.... e' un mitoooo! ahahah
    Che dire della torre di crepes... da sogno!
    Braverrima!

    RispondiElimina
  84. Puoi chiedere a tuo marito come, di preciso, vanno confezionati e disposti in valigia le bombolette spray (schiuma, lacca etc) e gli sciroppi medicinali?
    Poi, se una volta gli va di passare a insegnarmi a fare le crèpes o se vuoi occupartene tu, è uguale... credo che potrei imparare molto da entrambi!

    RispondiElimina
  85. Ma sei sicura che è alta 20 cm o intendevi 20 crèpes???!!!!

    RispondiElimina
  86. non so più come descrivere la mia ammirazione per le tue ricette...
    io sono una crepes-maker: quando sono tornata dalla Francia in Italia, mi sono attrezzata con piastra che utilizzo a tutte le feste di compleanno.
    Non partecipo più all'MT challange perchè lo scorso anno c'erano ricette fuori dalla mia portata (per es la tempura), ma mi sa che in questo giro una bella sbirciatina la darò... comunque meriti di vincere ancora una volta!!

    RispondiElimina
  87. @ Tery B: l'estate, questa era l'idea.

    @ alessandra(raravis): diciamo che te l'ho risparmiato, il che non vuol dire che non ci sia, ahime'.

    @ lucy: ottima idea

    @ fantasie: :-))))

    @ TataNora: mi piace vivere pericolosamente...

    @ Pellegrina: dunque, ho chiesto all'esperto:-) Pare che i calzini, dato che possono essere compressi, possano andare altrove. Nelle scarpe meglio oggetti dei quali vada preservata la forma, tipo un tubetto di crema da barba, o un profumo...

    @ Acquolina: no, non conta!

    @ dauly: magari ha la stessa fortuna del principiante del mio...

    @ MarinaQCne: :-)

    @ Gambetto: si puo' anche fare, ma veramente volete vedere gelato al micro due volte alla settimana ??? :-)))

    @ Alessandra: uhm, se guardi le altre proposte capisci che non credo sia la volta...

    @ chiarina ina: grazie

    @ Le ricette dell'Amore Vero: riferiro' :-)

    @ Ziopiero: e come se ne vanta...

    @ Ros: credimi, ho i miei dubbi ;-)

    @ Francesca: ti ringrazio!

    @ Vaty: indaghero' sull'albero genealogico :-)

    @ provare per gustare: beh, una crepe l'ha fatta lui, e' sempre un aiuto!

    @ Glo83: :-)

    @ Sar@: che gentile, grazie

    @ Patty: ho visto che ci hai dato sotto...

    @ Saretta: si, benissimo, grazie!

    @ Simo: :-)

    @ titty: ma grazie!

    @ i5mondi: credimi, vale la pena provarla anche senza crepes!

    @ Aria: ho guardato, ci sono ancora...

    @ Natalia: anche a me...

    @ Emanuela-pane burro e alici: uhm...mi sa che avro' qualche defezione.

    @ Letiziando: riferisco...

    @ poverimabelliebuoni/insalatamista: ricordo, ricordo :-)

    @ mMarina: una marea!

    @ ZOnzo Lando: ti faccio parlare con l'esperto?

    @ dario: grazie!

    @ Chiacchiere ai fornelli: golosi si nasce ;-)

    @ donatella: grazie, anche da lui

    @ Milen@: buttati ;-)

    @ Love at first bite: si, poverini :-)

    @ SoniaM: lo spirito di Furio se ne va con una torta? me ne ricordero'.

    RispondiElimina
  88. Mi son persa la storia dei calzini... vado a recuperare..
    per la torta hai tutta la mia ammirazione: ma quante crepes avete fatto tra te e il livornese???!?

    RispondiElimina
  89. Mi son persa la storia dei calzini... vado a recuperare..
    per la torta hai tutta la mia ammirazione: ma quante crepes avete fatto tra te e il livornese???!?

    RispondiElimina
  90. Mi son persa la storia dei calzini... vado a recuperare..
    per la torta hai tutta la mia ammirazione: ma quante crepes avete fatto tra te e il livornese???!?

    RispondiElimina
  91. bellissima versione della famosa torta!! Il limone non mi sarebbe mai venuto in mente!!

    RispondiElimina
  92. Ma... ma.. è altissima!! :D
    Davvero perfetta, e dev'essere anche buonissima!!

    RispondiElimina
  93. scusami tanto...
    vengo ora a vedere e mi accorgo di aver commentato 3 volte.. non so ancora usare android...
    :-/

    RispondiElimina
  94. E' meravigliosa, non ci sono altre parole....

    RispondiElimina
  95. @ Cranberry: io ho gia' in programma la tua, invece.

    @ Mai: ;-)

    @ Miwako: sono morta :-) il ghee e' semplicemente burro chiarificato :-)

    @ Barbara: ma grazie!

    @ cristi: in istante lungo...

    @ Pozione Segreta: il mio benvenuto e' un premio deludente? :-)

    @ Milena: oh mamma tremendo!

    @ Gina: come la fai e' sempre buonissima!

    @ violaP: sentirai che buone

    @ Claudia: non oso immaginare!

    @ Lory B: ma cosa ci troveranno?

    @ gloria cuce': infatti ho cotto crepes per ore...

    @ Silvia: rosa??? :-0

    @ Ale only kitchen: quindi una...Furia :)

    @ Cinzia: una congiunzione astrale favorevole, null'altro ;-)ne vengono davvero tante, almeno una cinquantina mi pare...

    @ Claudia: mi fa piacere ti ispiri!

    @ Edda: ma grazie, mia cara :-)

    @ Muscaria: ah, hai buona memoria...

    @ Ilaria: credo che Paganini non ripetera'...

    @ piccoLINA: non lo so con certezza, ma temo di si!

    @ accantoalcamina: ma grazie, Libera!

    @ Serena: dice dentro le scarpe :-)

    @ Lory Larosh: 20cm, misurati :-)

    @ LaFataGolosa: ma no, dagli una chance che le ricette sono sempre fattibili ;-)

    @ Gaia: io una cinquantina, lui una...

    @ Monica-Un biscotto al giorno: grazie

    @ La Angie: beh, non ci siamo lamentati.

    @ Gaia: ;-)

    @L'angolo cottura di Babi: :-)

    RispondiElimina
  96. in una noiosa serata di Aprile mi strappasti un sorriso. Grazie.

    RispondiElimina
  97. Ok vada x le cose che si rompono nelle scarpe :D...particolarissima questa torta! D'effetto e buona!

    RispondiElimina
  98. non identica, ma sono certa che hanno buttato un occhio qui ;)

    RispondiElimina
  99. BELLISSIMA questa torta...ogni tanto mi faccio un giro tra le tue ricette e devo dire che mi piace molto! Questa torta di crepes è bella e originale e allora se ti va ti invito al mio nuov contest.
    Ciao e a presto!

    RispondiElimina