giovedì 29 marzo 2012

Bocconcini di sfoglia e würstel con salsa alla senape


Leggo, e manca poco faccia un salto dalla sedia direttamente in terra.
E' che quando una notizia sembra troppo bella probabilmente non e' vera.
Udite udite, l'Arabia Saudita sta considerando, dopo numerose pressioni da parte del Comitato Olimpico Internazionale, di mandare un'atleta donna alle prossime Olimpiadi di Londra.
Una delle pochissime, perche' non ce ne sono tante in un Paese dove l'ora di educazione fisica, nelle scuole pubbliche, e' riservata solo ai maschi.
Il perche' non l'ho capito, e nessuno ha mai saputo spiegarmelo in maniera convincente.
Pare che dimenarsi e sudare non stia bene, da queste parti...
Non sta bene nemmeno guardare ed acclamare la propria squadra, se per caso si e' tifose di calcio: negli stadi l'ingresso non e' permesso alle donne.
Che si abbia paura che avvenenti donzelle con occhi seducenti distraggano i giocatori?
Non credo, dato che la cosa puo' risolversi molto semplicemente facendola diventare reato.
Anche le palestre riservate alle donne sono pochissime.
E soggette a restrizioni a cui non credereste.
Ad esempio, nella rigida interpretazione dell'Islam qui professata la musica e' vietata.
Avete capito bene.
Si puo' al massimo intonare una cantilena.
Una canzone, proprio no.
E' il motivo per cui qui non troverete musica nei supermercati, o nei grandi centri commerciali.
E nemmeno in molte palestre: dove per paura di ritorsioni si fa aerobica a tempo di...nulla.
Alla mia domanda idiota di come tenessero il ritmo mi e' stato risposto che volere e' potere.
Chapeau.
Poi arriva lei, ragazza saudita di talento, intelligente, pure bella a dirla tutta..
E molto fortunata, bisogna dire.
La sua ricchissima e illuminata famiglia l'ha fatta studiare all'estero, dove ha potuto coltivare la grande passione per i cavalli e diventare una fantina di primo piano.
Nonostante abbia solo diciotto anni, ha gia' partecipato ad un'Olimpiade e vinto pure una medaglia di bronzo, la seconda in assoluto per lo scarno medagliere saudita.
Peccato che il suo Paese, velocissimo dopo la vittoria a prendersene i meriti, non l'avesse candidata ne' iscritta, e che lei fosse arrivata alla competizione solo perche' direttamente invitata dal Comitato Olimpico.
Chissa' se questa volta il Paese che non le fa guidare la macchina le permettera' di ...guidare almeno il cavallo.
Ma un consiglio spassionato mi sento di darlo, ai signori barbuti, suppongo, che dovranno esprimere il loro autorevole parere a riguardo.
Di tutto cuore: datevi all'ippica :-)


In attesa di sapere come andra' a finire, uno sfizio tanto facile quanto buono.
Fatene tanti, perche' piacciono sempre a tutti! E non omettete la salsina che da' loro un tocco davvero irresistibile.
Facilmente trasportabili, volendo, anche in un cesto da pic-nic,  dato che sono ottimi anche a temperatura ambiente.
Ed a proposito, comincia oggi un contest proprio in tema: "Oggi pranzo fuori"! Vi consiglio di andare a sbirciare da Patrizia di cosa si tratta e di che premi deliziosi ci siano in palio.
Ahivoi, sono uno dei giudici ;-)




PIGS IN BLANKETS WITH MUSTARD DIPPING SAUCE
da "Kitchen" di Nigella Lawson

pasta sfoglia ( comprata, fatta da voi, o furba)
würstel
un uovo, per spennellare

per la salsa

100 g di senape di Digione
una cucchiaiata di panna acida ( comprata o fatta da voi)


Stendere la pasta sfoglia a circa 3mm di spessore.
Spennellarla con uovo battuto e adagiarvi un wurstel ( sulla parte con l'uovo, per intenderci)


Arrotolare stretto fino a coprire il wurstel ma non fare troppi giri di pasta: deve solo arrivare a chiudere, sovrapponendosi di massimo un centimetro.


Mettere dieci minuti in frigo quindi tagliare i bocconcini della dimensione preferita.


Spennellarli con uovo battuto e adagiarli su una teglia coperta con carta forno, avendo cura che la chiusura sia in basso.
Cuocere a 220 gradi per circa 15-20 minuti (22 nel mio forno, regolatevi, devono essere belli dorati)
Servire tiepidi o a temperatura ambiente con la salsa fatta semplicemente mescolando i due ingredienti.

NOTE:

- i wurstel possono essere arrotolati nella sfoglia il giorno prima di quando si desidera cuocerli. Bastera' non spennellarli e non tagliarli in bocconcini, e tenerli in frigo ben coperti con pellicola.

-i wurstel arrotolati e non tagliati possono essere congelati. Scongelarli in frigo qualche ora ( no temperatura ambiente), quindi tagliare, spennellare e cuocere. Ovviamente se intendete congelarli usate pasta sfoglia fatta da voi o comprata dal banco frigo, non una surgelata.

- il nome originale della ricetta e' Pigs in Blankets, che vuol dire piu' o meno porcellini sotto le coperte. Ma i miei wurstel arabi sono di pollo...;-)

83 commenti:

  1. buonissimi sono quelle cose che risolvono un sacco di situazioni!

    RispondiElimina
  2. Ma sai che di prima mattina non disdegnerei due bocconcini con wurstel? La panna acida dà quel tocco in più.
    Un caro saluto dall'Italia.

    RispondiElimina
  3. Considerato che i wurstel li compro quasi sempre di pollo, almeno per quelli in Arabia sarei...a cavallo! Per la palestra e la musica invece mi andrebbe male di brutto!
    Idea perfetta per la mia sfoglia che aspetta in freezer ^_^ Un bacio, buona giornata

    RispondiElimina
  4. Cara Stefania, aerobica senza musica non e' aerobica!
    Quando leggo certe cose, rmango ancora stupita. Questo paese sembra così progredito, ricco e all'avanguardia ma poi ci sono queste restrizioni religiose che la trascinano dietro nei secoli...
    Speriamo che questa ragazza possa aprire qualche barriera in piu anche se temo che sarà solo una eccezione per il fatto che provenga da una famiglia importante. Anche questo e' retaggio della bigotteria della vecchia borghesia ...
    Allora, i pigs in the blanket , prima che tu ci dicessi che era (ovviamente ) di pollo, mi stavo giusto domandando... Chissà se anche li i würstel avranno un sapore diverso rispetto a quelli italiani ? Perché in Thailandia , ancorché di maiale, i würstel hanno un sapore diverso da qui . Per me quasi dolci, ancora piu buoni e mi chiedo
    Cosa ci mettono dentro realmente ;-)
    Facci avere updates sulla vicenda :)

    RispondiElimina
  5. sempre fatti questi bocconcini, ma con quella salsina devo assolutamente provare!
    a presto!

    RispondiElimina
  6. indubbiamente il rapporto che il paese che ti ospita ha con le donne è a dir poco conflittuale, ma la ragazza ricca e di buona famiglia non salva la situazione , mi piacerebbe un giorno vedere in Arabia una vero rinascimento femminile. I tuoi stuzzichini sono deliziosi...della serie uno tira l'altro!
    buona giornata
    Alice

    p.s molto carino il contest sono andata a sbirciare :)

    RispondiElimina
  7. Ciao Stefania :-)
    Questi me li appunto e li faccio di sicuro, volevo fare giusto una gita fuori porta con pic-nic a pasquetta :-p

    Buona giornata,
    Sara

    RispondiElimina
  8. Quelli senza senape, sono il mio cavallo di battaglia!!
    ;-)

    RispondiElimina
  9. Non mi piace la cucina di Nigella, ma si puo' fare un'eccezione per questi bocconcini.
    E l'uso del wurstel di pollo li rende piu' leggeri. Visto che le restrizioni locali qualcosina di buono possono averlo?

    RispondiElimina
  10. Un idea veloce e stuzzicarella !!!

    RispondiElimina
  11. Ti ringrazio per lo spaccato "sociale" e "culturale" che ci hai raccontato. Io credo che nel tuo paese, così come nel nostro, così come in tantissimi altri, forse tutti, c'è ancora tanta strada da dover fare, tanto da dover andare avanti. Non ce ne accorgiamo, ma c'è sempre qualcuno che viene discriminato, per un motivo o per un altro.

    Marco di Una cucina per Chiama

    RispondiElimina
  12. Cara Stefania leggere che nel 2012 una religione possa ancora "ghettizzare" la donna mi fa rabbrividire! ovviamente da donna non accetto questa discriminazione e rimango stupita come un paese così ricco e all'avanguardia possa ancora mettere in atto queste restrizioni assurde nei confronti della donna! speriamo che i signori barbuti non solo si diano all'ippica ma che facciano meno gli ipocriti!!!!
    ma tu sai che sono anni che faccio i wurstel così??? il mio cognatino ne va matto...la prossima volta li accompagnerò con la cremina che hai consigliato tu :-)

    RispondiElimina
  13. buoni! e la salsina alla senape ancora di più!
    ma anche la musica....

    RispondiElimina
  14. Questi sono un must nelle feste dei miei figli, anche se loro li mangerebbero tutti i giorni cerco di non farli troppo spesso...che poi finisce sempre che li mangiano gli adulti! La salsa mi piace molto!

    RispondiElimina
  15. resto senza parole! però consoliamoci con questi bei rusticini.
    li ho fatti spesso anch'io (senza la salsina), per i buffet e devo dire che hai ragione: piacciono davvero a tutti.
    un abbraccio.

    RispondiElimina
  16. Mi piace il piglio sentito di quando scrivi alcuni post. Si avverte orgoglio ed ottimismo quando si assiste al talento che riesce a filtrare anche attraverso le maglie dei confini culturali o politici e questo indipendentemente dalla location geografica. E'chiaro che in alcuni luoghi l'episodio faccia notizia, quello che è meno chiaro è il dubbio che avevo leggendo l'ansa e cioè "se la famiglia della ragazza non fosse stata benestante?". Con i se e con i ma non si fa certo la storia e quindi per un giorno provo a non essere palloso e godermi il primo vento di ottimismo che mi attraversato apprendendo la cosa :)
    Nigella Lawson...mhm...senti un pò ma tu che vivi più a Sud di me...ma la volontà di puntare sempre su Albione è perchè così idealmente il baricentro tra i due luoghi cade proprio in Italia?! :P ehehehehhehe
    PS
    Solo se è per questo che ti perdono...altrimenti inizio a procurarti testi di cucina regionale italiana, di quelle donne di una volta con i baffi che Nigella Lawson in cucina se la mettono in una tasca del grembiule in mezzo pomeriggio, davanzale-o-non-davanzale da mostrare! aahahahhahahahah

    RispondiElimina
  17. Ottima la ricetta sfiziosissima soprattutto per pic nic, per aperitivi o stuzzichini!
    Speriamo in un'emancipazione sempre maggiore rimango basita e indignata davanti a queste notizie!

    RispondiElimina
  18. Ottimi e davvero sfiziosi!! E' normale che alle 10.40 mi venga già voglia di mangiarli?? ;)

    RispondiElimina
  19. Più cose descrivi di questa cultura, più sono felice di esser nata e cresciuta in Europa.... :(
    Questa ricetta mi piace molto! In casa wurstel, sfoglia e senape sono un must a cui non si può rinunciare!

    RispondiElimina
  20. merita che prenda un altra cittadinanza e gareggi per un altro paese e se si vince una medaglia dóro cavolacci loro!ottima ricetta, mi piace!

    RispondiElimina
  21. Ciao! buonsissimi e ancora meglio con la senape piccantina! un'idea sifziosa di per sè che hai ben esaltato!
    un bacione

    RispondiElimina
  22. Una goduria anche come spuntino davanti alla tv =)

    RispondiElimina
  23. Non pensavo e neppure mi era mai venuto in mente di chiedermi se i paesi arabi avessero sportivi da mandare alle Olimpiadi...
    Sapere che questa povera creatura abbia trovato dei "barbatrucchi" per coltivare la sua passione è tristissimo.
    Grazie a te sto imparando a conoscere un paese estremamente maschilista e patriarcale, più di quanto potessi immaginare!!!
    Spero che questa ragazza crei il precedente che darà vita ad una lunga serie di atlete e non solo: dallo sport alla vita quotidiana!
    I salatini con wurstel sono un must dei miei pic-nic, ma l'aggiunta di salse non l'ho mai sperimentata!
    Proverò...

    RispondiElimina
  24. Ah, ecco... infatti mi faceva sorridere che dopo un post sul fondamentalismo islamico proponessi una ricetta a base di wurstel!!! Sai che quando racconti dell'Arabia mi chiedo come hai fatto ad adattarti a una cultura del genere? Certe cose si sanno (più o meno), ma sentirle da una ragazza italiana, che non le percepisce solo vagamente come "oppressione", ma che può fare il confronto con l'Occidente, fanno ancora più specie...

    RispondiElimina
  25. conosco bene questa ricetta che propongo puntualmente nelle varie merende all' aperto e non...ai bambini (e non solo) piacciono tantissimo...
    rimango sempre un po' stupita di come si faccia a vivere con così tante restrizioni, ho grande rispetto per la cultura e le tradizioni altrui, ma spesso mi sento a disagio a digerire certi limiti assurdi.... mah... un bacio

    RispondiElimina
  26. li avevo già fatti ma mai con quella salsina!!! grazie per l'idea! :D

    RispondiElimina
  27. Mi piace questo contest...comincio già a pensare ad un bel pranzetto all'aperto (che metterò anche in pratica, viste le belle giornate qui)! e che bello il tuo post, anche se poi queste belle notizie, non dovrebbero essere più notizie, ma cose normali a cui non fare più caso :-)

    RispondiElimina
  28. Certo che per una donna emancipata ed europea come te e come noi sentire certe cose lascia propio di sasso...va be ogni popolo ha le sue tradizioni ma le donne li sono chiuse dietro mille vincoli e quindi che si diano all'ippica davvero e spero che questa ragazza riesca e faccia una bellissima figura alle olimpiadi tu di sicuro con questi bocconcini deliziosi avrai fato un figuroneeeeeeeee!!bacioni,Imma

    RispondiElimina
  29. Golosissimi e invitanti...proverò di certo anche la sfoglia furba!

    RispondiElimina
  30. buoni li faccio spesso i miei figli li adorano!!
    anche io uso wustrl di pollo!

    RispondiElimina
  31. Li faccio anche io, ma senza senape.. da provare! Ma tu non fai lezioni di aerobica? Sei con la musica a bassissimo volume e nascosta in uno scantinato come la banda Bassotti? =))

    RispondiElimina
  32. Ciao, volevo chiederti se per caso questi wurstel non siano un po' differenti rispetto quelli che compriamo qui abitualmente. Lo chiedo perchè dalla bellissima foto mi danno l'idea di essere di quelli a grana non troppo sottile e omogenea, come quelli che ho mangiato nei miei viaggi e che preferisco di gran lunga a quelli che trovo al supermercato.
    PS Geniale l'idea di congelarli e tenerli pronti all'uso!

    RispondiElimina
  33. Cara omonima, l'ingrediente base di oogi per noi sarà pure lo stesso, ma la tua foto è molto più "porno food" della mia ... ahahaha ...

    RispondiElimina
  34. questo è lo snack preferito da mia figlia...quando li faccio devo darglieli contati se no se li mangia tutti!!
    mi segno la salsa che mi piace!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  35. li farò nel brunch di domenica....
    non ho parole posso solo immaginare e ciò che scrivi è sconcertante per me.
    ti abbraccio e ti ammiro

    RispondiElimina
  36. A me ste salsine intrippano troppo!!!!

    RispondiElimina
  37. ...io li farò con la finta sfoglia ahaha, di Kamut ovviamente, non finirò mai di ringraziarti! tra tutte le costrizioni infliette alle donne, quella che forse mi lascia più basita è la negazione alla musica...io canto ovunque, a squarciagola in macchina ma anche quando passeggio per strada...capperi, ma come si fa a non poter cantare? quindi nessuna donna impara uno strumento o può cantare, giusto? che tristezza, e non solo questo...

    RispondiElimina
  38. Mi unisco al coro: cari signori, datevi all'ippica! E' un vero peccato che non possiate nemmeno gustare questi "pigs in blanket" per cui, per il momento, questi ce li pappiamo noi uomini di poca fede, che facciamo sport in palestre miste e pure a tempo di musica - che si aprano le porte dell'inferno..possibilmente nel girone dei golosi!! :D

    RispondiElimina
  39. yuhmmmm...golosità!!!
    la tua sfoglia furba è davvero una splendida idea ;))

    RispondiElimina
  40. Spero che la notizia sia vera e si concretizzi la cosa...sarebbe davevro un bel, piccolo passo...Detto questo, mi rubo un miniwusterino...sempre gradite queste ricettine sfiziose e carucce :-) Ora vado a sbirciare il Contest!!!! Baci e a presto,
    simo

    RispondiElimina
  41. I rustici così li faccio sempre..ma non avevo mai pensato a farci una salsina.. Niente, sei avanti!
    Impara mangionissima, impara.
    C'è stato il riskio che Mago Pancione ( mio marito), dovesse lavorare dalle tue parti arabe ed io ero avvilitissima... Diciamo che avevo i miei motivi a quanto leggo, anchese spesso la tua vita cosmopolita mi fa invidia!

    RispondiElimina
  42. della seria:uno tira l'altro..eheheh deliziosi,Stefania!!io li faccio uguali,con la pasta per pizza...bacioni e complimenti,cara

    RispondiElimina
  43. questi stuzzichini li preparo sempre quando ho degli ospiti e fanno sempre la loro figura!

    RispondiElimina
  44. Gli stuzzichini sono favolosi ed io che adesso di tempo per cucinare ne ho sempre pochissimo, adoro questi fingerfood super easy, veloci ma di sicuro successo. Mi risolvono serate intere!
    Mi hai incuriosita, vado a vedere il contest.
    Buona serata,
    Carolina (l'antisposa...)

    RispondiElimina
  45. le tue ricette sono sempre sfiziosissime! Pure con la salsina :-b

    RispondiElimina
  46. Scusa ma se le donne non possono fare attività fisica come fai ad andare a correre? non mi dire che costretta a correre sul tapis....

    RispondiElimina
  47. Ve lo auguro, che qualcosa cambi anche lì...in meglio (dai Turchi c'è da aspettarsi di tutto...,-)
    Questi involtini sembrano fatti apposta per Gabriele!! Li divorerà, quando glieli farò!

    RispondiElimina
  48. Araba, ma quando la smetterai con queste ricette?
    :D :D :D Kettepossino.

    /Gambetto: quelle donne baffute da nigella non si farebbero neanche sbattere le uova... :)))))

    RispondiElimina
  49. Molto sfiziosi!!! Questi piaceranno alla mia truppa! Baci

    RispondiElimina
  50. Ma sai che li faccio sempre anch'io?:) alle feste vanno a ruba e poi qua da me trovo i wurstel buonissimi! La prossima volta proverò a farli con la salsina ;)

    RispondiElimina
  51. Quanto mi piace questa ricettina sfiziosa e stuzzicante! :)
    Un bacione!

    RispondiElimina
  52. Bella la tua ricetta del pollo *sottocoperta* del resto stavo già preparando una spedizione in tuo soccorso e se avessero mai tentato di punire la tua ardita ricetta.
    Bella idea, come sempre e, come sempre, grazie dei *trucchi*!!
    Buona giornata
    Nora

    RispondiElimina
  53. opps... mi ha mangiato la prima parte del commento: rifo.

    Ciao Stefania,
    sarò tra le sostenitrici della coraggiosa ragazza, augurandomi che sia un ORO!! Alla faccia di tutti i barbuti!

    ... Nora

    RispondiElimina
  54. Chissà magari prima o poi anche loro si troveranno costretti ad ammettere che senza le donne non si va da nessuna parte.. speriamo sia l’inizio di un cambiamento importante.. degna di nota è anche questa salina alla senape e questi rotolini perfetti da sgranocchiare magari davanti alle prossime olimpiadi.. un abcio grande

    RispondiElimina
  55. buoni...i wuster cosi' sono un must delle feste di compleanno delle belve!
    Bella notizia quella dell'atleta donna.... era ora!!!!
    Corro a sbirciare il contest!
    Un abbraccio e buon fine settimana!
    Paola

    RispondiElimina
  56. Per me inizia la stagione dei pic-nic e questa è una delle ricette da segnarsi per quando mi si presenterà l'occasione!
    Ma sai che oggi stavo pedalando felicemente per le strade romagnole quando mi vedo un'insegna con scritto: ARABA FELICE e lì ho pensato subito a te, poi mi avvicino con la bici ed era "ARABA FENICE" la "N" era coperta dal palo della luce e io davo per scontato che "ci fossi tu"!

    Buona giornata ciaooooo

    RispondiElimina
  57. l'altra sera ho fatto una scorpacciata di senape! io l'adoro! Cmq in questo ultimo periodo nn ho molto tempo e voglia di andare in giro per blog ma il tuo nn me lo perdo mai. Ci trovo sempre spunti interessanti e poi beh i tuoi racconti nn si posson perdere!

    RispondiElimina
  58. Li faccio anche io ma non sapevo che erano di Nigella. Li ho mangiati una volta ad un barbecue e mi sono vergognata perche' li ho praticamente finiti. Mi Sto arrivando! Che stasera ricado nell'errore....la notizia che ci dai e' quasi incredibile ma magnifica. Speriamo in nuovi passi avanti, nel frattempo potresti dotarti di uno di quei kazoon, pipette musicali con cui puoi fare la musica che vuoi cantandoci dentro ed usarli a lezione...no? Ti abbraccio, Pat

    RispondiElimina
  59. Notiziona davvero super! Questi stuzzichini son talemnte stuzzicosi da non relegarli solo per festicciole o gite fuoriporta :-)

    Buon week end

    RispondiElimina
  60. E' sempre interessante leggere del Paese in cui ti trovi. Un po' meno deve esserlo per chi ci è nato e deve sottostare a certe regole(?). Chissà se mai gli esseri umani verranno trattati tutti come tali.
    Buona e sfiziosa questa ricetta. Da provare per antipasti e feste!
    CIAO
    Silvia

    RispondiElimina
  61. Buoni! Uno tira l'altro :P

    RispondiElimina
  62. teniamo tutte le dita incrociate x questa giovane talentosa!
    PS: io già faccio fatica a tenere il tempi all'ora di aero ica con la musica, figuriamoci senza...

    RispondiElimina
  63. Le uniche volte nelle quali i tuoi post mi lasciano l'amaro in bocca è quando racconti delle condizioni in cui vivono le donne arabe. Noi siamo lontani e non ce ne rendiamo conto, ma ci sono tante piccole cose (belle) di cui loro vengono private e che per noi sono da sempre la normalità!!! Spero tanto che le cose cambino con il tempo per le future generazioni.
    Adoro questa ricetta e bella l'idea della salsa.

    RispondiElimina
  64. Resto sorpresa nel leggere come vengano ancora considerate , o meglio, non considerate affatto, le donne in Arabia.

    La domanda che mi pongo ogni volta è come tu faccia a resistere.

    Per fortuna che sai come tirarti su con questi polletti sotto le coperte! ;)

    buona domenica

    loredana

    RispondiElimina
  65. Questi li preparo sempre per le feste dei bambini ma mai con la senpae, devo assolutamente provarli! Un bacio Stefy, grazie per esserci sempre

    RispondiElimina
  66. @ jose manuel: grazie

    @ Valentina: per quello mi piacciono.

    @ Mariabianca: a ma fanno gola a tutte le ore.

    @ Federica: puoi sempre venire alle mie lezioni...io la musica la metto ;-)

    @ Vaty: hai ragione, sono wurstel leggermente piu' dolci di quelli che trovo di solito in Italia, non so da che dipenda :-)

    @ Ileana Pavone: sentirai come ci sta bene

    @ La cucina di Esme: credo dobbiamo aspettare un bel po'.

    @ Sara: saranno perfetti per l'occasione!

    @ Gaia: ma dai!

    @ Corrado T: mettiamola cosi'...

    @ Giovanna: :-)

    @ Chiara e marco: vero, la parita' di diritti e' dura da raggiungere, ancora.

    @ Ros: e' inaudito infatti che se ne parli poco...

    @ acquolina: :-/

    @ PROVARE PER GUSTARE: si sono buonissimi!

    @ Greta: non dirlo a me, a mio marito devo nasconderli.

    @ Betty: ti capisco, davanti a certe notizie cadono le braccia.

    @ Gambetto: se non fosse stata ricca nemmeno avremmo letto di lei, poco ma sicuro. Anche se non e' certo lei l'esempio di donna discriminata e vessata almeno il suo essere popolare porta luce su tutta la categoria...almeno spero.
    Ah, confido nella tua clemenza per tutto il resto :-)

    @ sonia: speriamo!

    @ chiara: direi di si :-)

    @ TeryB: stessa mia sensazione...

    @ lucy: naturale pensarlo, e ammirevole che si intestardisca per il suo Paese invece :-)

    @ Manuela e Silvia: ci sta perfettamente!

    @ Cey: spuntino pericolosissimo!

    @ ste.lele: speriamo, ma e' dura...

    @ Serena: perche' proprio come straniera ho privilegi che non sono consentiti alle donne locali...vivo qui da privilegiata.

    RispondiElimina
  67. ogni volta mi sorprendo leggendoti, ma la cosa che mi chiedo è come mai non abbiano ancora fatto nulla per smetterla con certe c.... bah!
    lo sfizio è troppo buono :P

    RispondiElimina
  68. ragionevolmente credo che possano accettare l'idea di farla concorrere per il semplice motivo che la signorina in questione sia completamente ricoperta di abiti, così da mostrare poco più del viso e delle mani.
    sempre ragionevolmente credo che se fosse stata una centometrista abrebbero già spiccato un mandato d'arresto con espressa ed immediata condanna a morte.

    ti ringrazio di raccontare anche queste cose Stefania, perchè davvero mi ricordano ogni volta quanta fortuna possiedo.

    RispondiElimina
  69. Gli adoro gnammmmmmmmmmm
    buona serata!!

    RispondiElimina
  70. Ma pensa che idea! Li faccio simili ma la salsa alla senape la devo assolutamente provare!

    RispondiElimina
  71. deliziosi i salatini e ogni volta che leggo i tuoi racconti reali mi faccio qualche risata da una parte e dall'altra mi rattristo per l'ignoranza che ancora regna in molti paesi del mondo, ciao cara e buona serata!

    RispondiElimina
  72. che buoni Stefy!!!!!
    se avrò i lpiacere di avere i miei nipotastri a casa mia durante le vacanze di Pasqua, li provo subito!!!
    un bacione
    MILE

    RispondiElimina
  73. buoniii! io li mangerei tutti questi bocconcini:-) baci

    RispondiElimina
  74. @ Valentina: Paese che vai, come si dice ;-)

    @ Lorena: a te!

    @ Le Temps de Cerises: fosse vero!

    @ dolci a gogo: non ne sono avanzati, questo si ;-)

    @ Pozione Segreta: grazie

    @ vitto e libro: allora chickens in blankets anche per te :-)

    @ Gio: nel centro residenziale dove vivo siamo esenti dalle regole piu' ferree, e posso sparare Lady Gaga a tutto volume in palestra ;-)

    @ Ritroviamoci in Cucina: hai proprio ragione, che occhio!

    @ Stefania: dici???

    @ Federica Simoni: anche a mio marito...

    @ Cristina: no, a me qui va anche troppo bene, dato il mio status di occidentale sono una privilegiata...

    @ Saretta: :-)

    @ Aria: infatti nelle scuole pubbliche non si insegna musica, nelle private pero' si...

    @ Simo: grazie!

    @ l'albero della carambola: grazie ;-)

    @ Man GIO'nissima: ma no, come occidentali siamo in genere solo spettatori piuttosto che vittime ;-)

    @ Elisabetta: altra versione da sperimentare!

    RispondiElimina
  75. eh già..niente cinema, teatro, concerti...resta solo l'ironia e la capacità di capire e saper apprezzare un mondo completamente diverso! Doti che sicuramente hai in quantità industriali (le stesse quantità di bocconcini di wurstel che mangerei ora!)

    RispondiElimina
  76. Buono!!! bella ideina sfiziosa!!!

    RispondiElimina
  77. Rimango basita.

    Se non esistessero i blog ora tu saresti un'inviata speciale e i giornali pagherebbero oro per pubblicare i tuoi articoli.
    Anzi, qualcuno dovrebbe iniziare a farlo :P

    E già che ci siamo mangiamoci questi bocconcini di sfoglia a tempo di musica!

    RispondiElimina
  78. @ Roberta: ;-)

    @ Carolina: ma grazie!

    @ Francesca V: beh, la cosa e' assolutamente reciproca.

    @ elenuccia: no, nel centro dove vivo posso correre....ma spesso e' troppo caldo e mi rifugio sul tapis con l'aria condizionata!

    @ Cinzia: mi fa piacere!

    @ Ziopiero: ehm, mai, temo :-))))

    @ ELy: ;-)

    @ cuoca gaia: la salsina mette lo sprint :-)

    @ Emanuela Pane burro e alici: grazie!

    @ TataNora: ahahaha per questa volta la faccio franca :-)

    @ Fabiana: giusto, ottimo cibo da tv :-)

    @ piccoLINA: grazie!

    @ Cammy: santo cielo, divento un incubo :-)))

    @ Cleare Theredtomato: ma grazie!!!

    @ Patty: a lezione posso usare la musica "vera", ma solo perche' sono una privilegiata e non sono araba...

    @ Letiziando: hai ragione :-)

    @ Silvia: paese che vai...ma non e' che si possa essere sempre e solo spettatori.

    @ Ines: ed un altro, ed un altro...

    @ sere: si, speriamo.

    @ Natalia: si, e tante cose che non si sanno :-)

    @ Loredana: perche' io come straniera non subisco tutto cio' ceh subiscono loro...

    @ elga cappellari: ma grazie a te, invece :-)

    @ Gio: vai a sapere...

    @ Barbara: questo e' stato gia' specificato..niente tutine attillate o top!

    @ Anna: grazie

    @ Lauradv: vedrai come ci sta!

    @ Catrina: diciamo che c'e' parecchia strada da fare :-)

    @ Milena: fanne tanti, allora ;-)

    @ Ombretta: :-)

    @ Andrea: mah...temo sempre si esauriscano, visto quello a cui devono assistere ogni giorno...

    @ stefania: :-)

    @ Muscaria: sono sempre disponibile a qualcuno che voglia ricoprirmi d'ora, non poniamo limiti...

    RispondiElimina
  79. Più leggo questi tuoi post e più gli arabi "me fanno ...arabià" !!! :-)
    Si, avevo sentito della notizia, anche se si diceva che non avessero ancora scelto l'atleta (pare ci sia in ballo anche una tiratrice, oltre che alla cavallerizza).
    Questi bocconcini li faccio spesso, anche se non con la senape direttamente all'interno... Ce provo :-D
    Ciaooo

    RispondiElimina
  80. Le tue ricette sono sempre una garanzia....e poi tu sei simpaticissima, autoironica come piace a me. Provati con sfoglia furba ...una bontà! Che bello ricevere i tuoi post...grazie e complimenti .

    RispondiElimina